Issuu on Google+

eserCiTa il Tuo PoTere. deCidi Chi Ti raPPresenTa in euroPa. ToM, ConTadino

Trish, iMPrendiTriCe

riCardo, PensionaTo

Jens e sedsel, designer

MagdalĂŠna, oPeraia Wegene e rudi, CoPPia

VadiMs e dina, MaTVeJs e kseniJa, faMiglia

aliki, sTudenTessa

SPECIALE ELEZIONI EUROPEE 2014 unione euroPea

1


N.1 - maggio 2014

NEWSLETTER DI INFORMAZIONE PERIODICA SULL’UNIONE EUROPEA a cura di Europe Direct Sviluppo Basilicata

INDICE Team di Redazione Patrizia Orofino Responsabile del Centro Europe Direct Sviluppo Basilicata - Matera Annamaria Verrastro, Sviluppo Basilicata

QUANDO SI VOTA IN ITALIA? ORARIO DI VOTAZIONE LE CIRCOSCRIZIONI TERRITORIALI

Segreteria Fabio Gruosso, Sviluppo Basilicata

LA CIRCOSCRIZIONE ELETTORALE IV – ABRUZZO – MOLISE – CAMPANIA – PUGLIA – BASILICATA – CALABRIA - LISTA DEI CANDIDATI PER L’ELEZIONE DI N. 17 MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA

Coordinamento editoriale Annamaria Verrastro, Sviluppo Basilicata

COME SI VOTA

Progetto grafico Pino Oliva - Matera copertina – foto dell’unione europea formato web finito mese di Maggio 2014

Per informazioni info.edic@sviluppobasilicata.it t +39 0971 506651 www.europedirectsviluppobasilicata.it

Iniziativa realizzata nell’ambito della Convenzione Quadro di Partenariato n. 48/2014 COMM/ ROM/ED/2013-2017 tra l’Unione Europea rappresentata dalla Commissione Europea DG Comunicazione Rappresentanza in Italia e Sviluppo Basilicata SpA

2

PREMESSA: ELEZIONI EUROPEE DEL 2014: PERCHÉ QUESTE ELEZIONI SONO DIVERSE?

OPERAZIONI DI SCRUTINIO VUOI TORNARE A CASA PER VOTARE? VIDEO INTERVISTA A LAURA BOLDRINI (L’HUFFINGTON POST) THUNDERCLAP: DIVENTA UN AMBASCIATORE DELLE ELEZIONI EUROPEE ON LINE VIDEO RETE EDIC ELEZIONI COMUNALI 2014 MAGGIO FESTA DELL’EUROPA - I SIMBOLI E I VALORI EUROPEI


PREMESSA

400 milioni di europei voteranno per eleggere un nuovo Parlamento e un nuovo esecutivo UE. Si tratta del secondo più grande esercizio democratico al mondo in cui 400 milioni di persone possono esprimere il proprio voto per eleggere un nuovo Parlamento europeo I 751 deputati che occuperanno i seggi nel mese di luglio saranno responsabili per le politiche europee per i prossimi cinque anni e dovranno eleggere anche il Presidente della Commissione europea, capo dell’esecutivo dell’UE. Più di 50 milioni di italiani sono invitati a votare alle elezioni europee, in Italia il 25 maggio, per eleggere i 73 rappresentanti al Parlamento europeo. PERCHÉ QUESTE ELEZIONI SONO DIVERSE? In un momento in cui l’Unione cerca di superare la crisi economica e i leader europei riflettono su quale direzione prendere in futuro, queste sono, a oggi, le elezioni europee più importanti. Oltre a consentire agli elettori di esprimere un giudizio sugli sforzi dei leader dell’UE per affrontare la crisi dell’eurozona, e dare voce alle loro opinioni sul progetto di una più stretta integrazione economica e politica, sono anche le prime elezioni da quando, nel 2009, il trattato di Lisbona ha conferito al Parlamento europeo una serie di nuovi e importanti poteri.

Una delle principali novità introdotte dal trattato consiste nel fatto che, quando gli Stati Membri dell’UE nomineranno il candidato a presidente della Commissione europea, che succederà a José Manuel Barroso nell’autunno 2014, per la prima volta dovranno tenere conto dei risultati delle elezioni europee. Il nuovo Parlamento dovrà poi, riprendendo le parole del trattato, “eleggere” il presidente della Commissione. Ciò significa che gli elettori avranno voce in capitolo su chi subentrerà alla guida dell’esecutivo dell’UE. Su 13 partiti politici europei, cinque hanno nominato un candidato per sostituire l’attuale presidente della commissione: L’EPP ha nominato Jean-Claude Juncker, ex primo ministro del Lussemburgo ed ex presidente dell’Eurogruppo; il PES ha candidato Martin Schulz, attuale presidente del Parlamento Europeo; i Liberali e i Democratici hanno optato per Guy Verhofstadt, ex primo ministro del Belgio e attuale leader del gruppo dei Liberali al PE; i Verdi hanno nominato una coppia di deputati, il francese José Bové e il tedesco Ska Keller; la Sinistra Europea ha proposto Alexis Tsipras, leader del partito greco SYRIZA. La nuova maggioranza politica che emergerà dalle elezioni, inoltre, contribuirà a formulare la legislazione europea per i prossimi cinque anni in settori che spaziano dal mercato unico alle libertà civili. Il Parlamento, unica istituzione europea eletta a suffragio diretto, è oggi uno dei cardini del sistema decisionale europeo e contribuisce all’elaborazione di quasi tutte le leggi dell’UE in parità con i governi nazionali. Esercita il tuo potere scegli chi guiderà l’Europa! GUARDA IL VIDEO

3


QUANDO SI VOTA IN ITALIA? Ogni Stato membro ha le proprie leggi elettorali e ciascuno stabilisce le date in cui i cittadini andranno alle urne durante il periodo elettorale di quattro giorni compreso fra il 22 e il 25 maggio 2014.

In Italia si vota Domenica prossima,

25 maggio.

L’elettore dovrà presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. I cittadini sono chiamati ad eleggere i 73 membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. ORARIO DI VOTAZIONE Le operazioni di votazione si svolgono in un’unica giornata dalle

ore 7,00 alle ore 23,00

LE CIRCOSCRIZIONI TERRITORIALI Ai fini dell’elezione dei 73 membri spettanti all’Italia, il territorio nazionale è diviso in cinque circoscrizioni territoriali: 1. Italia nord-occidentale, 2. Italia nord-orientale, 3. Italia centrale, 4. Italia meridionale 5. Italia insulare. L’assegnazione del numero dei seggi alle singole circoscrizioni è effettuata, sulla base dei risultati dell’ultimo censimento generale della popolazione riportati dalla più recente pubblicazione ufficiale dell’Istituto centrale di statistica, con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell’interno, da emanarsi contemporaneamente al decreto di convocazione dei comizi. La ripartizione dei seggi si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica per il numero dei membri spettanti all’Italia e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

4


LA BASILICATA E’ RICOMPRESA NELLA IV CIRCOSCRIZIONE “ITALIA MERIDIONALE”

CIRCOSCRIZIONE ELETTORALE IV – ABRUZZO – MOLISE – CAMPANIA – PUGLIA – BASILICATA – CALABRIA - LISTA DEI CANDIDATI PER L’ELEZIONE DI N. 17 MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA CLICCA QUI PER CONOSCERE LE LISTE DEI CANDIDATI DI TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI D’ITALIA

5


COME SI VOTA L’elettore esprime il voto tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta e non può manifestare, in ogni circoscrizione, più di tre preferenze. Si può tracciare un segno sul simbolo della lista scelta anche non indicando alcun candidato. Si può votare per una lista sola. Per le liste di minoranza linguistica collegate ad altra lista può essere espressa una sola preferenza. I voti di preferenza si esprimono scrivendo nelle apposite righe, tracciate a fianco e nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti, compresi nella lista medesima; in caso di identità di cognome tra i candidati, deve scriversi sempre il nome e cognome e, ove occorra, data e luogo di nascita. 3 PREFERENZE: Se si sceglie di esprimere tutte e tre le preferenze, queste devono riguardare candidati di genere diverso per non annullare la terza preferenza (quindi 2 donne + un uomo oppure 2 uomini + 1 donna). 2 PREFERENZE: Ovviamente nel caso in cui l’elettore esprima 2 sole preferenze queste possono legittimante riguardare anche candidati del medesimo genere

6

Guarda i video, ti spiegano come si vota


MODELLO SCHEDA DI VOTAZIONE PER LA CIRCOSCRIZIONE IV ITALIA MERIDIONALE (COLORE ARANCIONE)

IL COLORE DELLA SCHEDA CAMBIA IN RELAZIONE ALLA CIRCOSCRIZIONE DI RIFERIMENTO: CIRCOSCRIZIONE I ITALIA NORD OCCIDENTALE - COLORE GRIGIO CIRCOSCRIZIONE II ITALIA NORD ORIENTALE - COLORE MARRONE CIRCOSCRIZIONE III ITALIA CENTRALE - COLORE ROSSO CIRCOSCRIZIONE V ITALIA INSULARE - COLORE ROSA 7


OPERAZIONI DI SCRUTINIO Le operazioni di scrutinio delle schede hanno inizio alle ore 23 della domenica della votazione, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti e devono svolgersi senza interruzioni ed essere portate a termine entro 12 ore dal loro inizio. A partire dalle ore 23 dello stesso giorno di domenica, in appositi seggi istituiti presso le corti di appello di Milano, Venezia, Roma, Napoli e Palermo, si procede anche allo scrutinio delle schede votate dagli elettori residenti negli altri Paesi dell’Unione europea. Dalle ore 18,00 di domenica apre la sala stampa del Viminale per seguire in tempo reale i risultati degli scrutini. Approfondisci qui

VUOI TORNARE A CASA PER VOTARE? Vai sul sito della Prefettura per scoprire quali sono le diverse agevolazioni disponibili per i viaggi che gli elettori devono sostenere per le elezioni, sia quelle europee che per quelle amministrative. Tra queste: -biglietto del treno ridotto del 70%, -aereo del 40% -autostrade gratis per chi viene dall’estero.

Visita il sito dell’Unione Europea dedicato alle elezioni europee del 2014.Troverai tutto quello che ti occorre sapere sulle elezioni con cui potrai scegliere quale Europa vuoi http://www.elections2014.eu/it

8


Laura Boldrini: “Ragazzi, davvero, capisco i vostri dubbi. Ma votate, fatelo per voi” Fonte L’Huffington Post

9


THUNDERCLAP: DIVENTA UN AMBASCIATORE DELLE ELEZIONI EUROPEE ON LINE

Il Parlamento europeo le sta usando per informare i cittadini sull’importanza delle elezioni europee. Ma è necessario che tutti condividano il messaggio: questa volta è diverso! Clicca qui per conoscere tutte le informazioni sulle elezioni europee nel Social media kit: 4 pagine d’informazioni, le applicazioni Facebook, Thunderclap, video e infografiche, link dei deputati e dei partiti politici. Usare Thunderclap è semplice: 1. Registrati con il tuo account Facebook o Twitter. 2. Permetti all’app d’inviare un messaggio il giorno prima delle elezioni (nessuna password sarà registrata) 3. Invia news, video e infografiche attraverso i social media !

Facciamo diventare #EP2014 un trending topic prima delle elezioni!

E’ tempo di dire ai tuoi amici e ai tuoi contatti on line che andrai a votare! Usa Thunderclap per condividere news, infografiche e video, e per diventare così un ambasciatore delle elezioni. Le reti sociali sono diventate un importante strumento d’informazione per molte persone. 10


IL VIDEO DELLA RETE EDIC ITALIA E DELL’UFFICIO PE La nostra Rete Edic Italia insieme a quella dell’Ufficio PE ha realizzato un video per riportare il voto europeo al suo  valore “europeo”. Il video richiama gli obiettivi di Europa 2020 e chiede di andare al voto con una maggiore consapevolezza di cosa si vota o cosa si condivide. Ti invitiamo a postarlo e twittarlo. Grazie Clicca qui http://www.youtube.com/watch?v=Udm9kxxgulU

11


Ricorda che si vota negli stessi giorni anche per le Elezioni comunali 2014 I primi ad andare al voto il 4 maggio saranno gli 11 comuni del Trentino-Alto Adige. Poi, il 25 maggio i restanti 4087 comuni. I comuni interessati alle consultazioni elettorali del 25 maggio prossimo relative alla elezione del sindaco e del consiglio comunale sono 3901 nelle regioni a statuto ordinario, 131 in Friuli Venezia Giulia, 37 in Sicilia e 18 in Sardegna. I comuni capoluoghi di provincia chiamati ad eleggere il sindaco e il consiglio comunale sono: Biella, Verbania, Vercelli, Bergamo, Cremona, Pavia, Padova, Ferrara, Forlì, Modena, Reggio Emilia, Firenze, Livorno, Prato, Perugia, Terni, Ascoli Piceno, Pesaro, Pescara, Teramo, Campobasso, Bari, Foggia, Potenza, Caltanissetta, Sassari, Tortolì. Per saperne di più visita il sito della Prefettura

approvato il logo del semestre europeo italiano. Becco verde, testa rossa, ali e coda blu. E’ una rondine stilizzata, nei colori istituzionali italiani e con la scritta «2014. Italia Europa», il logo del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea che inizierà il 1° luglio, approfondisci qui

12


MAGGIO FESTA DELL’EUROPA I SIMBOLI E I VALORI EUROPEI Il 9 maggio è la festa dell’Europa. Questa data ricorda la presentazione, da parte di Robert Schuman, del piano di cooperazione economica, redatto da Jean Monnet, avvenuta nel 1950. In questo mese tutti gli stati dell’UE si mobilitano per organizzare molte iniziative evocative. I simboli dell’Europa: la bandiera dell’Unione rappresenta un cerchio di dodici stelle dorate su sfondo blu; l’inno dell’Unione è tratto dall’”Inno alla gioia” della Nona sinfonia di Ludwig van Beethoven; il motto dell’Unione è: “Unita nella diversità”, in latino “In varietate concordia”; la moneta dell’Unione è l’euro; la festa dell’Europa è celebrata il 9 maggio in tutta l’Unione. VALORI rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell’uguaglianza, dello Stato di diritto e del rispetto dei diritti umani, compresi i diritti delle persone appartenenti a minoranze. il pluralismo,

la la la la la

non discriminazione, tolleranza, giustizia, solidarietà e parità tra uomini e donne.

Gli obiettivi principali dell’Unione sono ora la promozione della pace, dei suoi valori e del benessere dei suoi popoli. PRINCIPI FONDAMENTALI la libera circolazione delle persone, delle merci, dei servizi e dei capitali all’interno dell’Unione (le famose “quattro libertà”) e vieta rigorosamente qualsiasi discriminazione in base alla nazionalità. ALTRI OBIETTIVI •la pace; •la sicurezza ; •lo sviluppo sostenibile della terra; •la solidarietà e il rispetto reciproco tra i popoli; •il commercio libero ed equo; •l’eliminazione della povertà; •la tutela dei diritti umani (in particolare quelli del minore); •lo sviluppo del diritto internazionale (ovvero il rispetto dei principi della Carta delle Nazioni Unite).

Le informazioni e le immagini presenti su questo speciale sono tratte dai seguenti siti: Unione Europea Ministero dell’Interno Prefettura di Potenza 13


PROMUOVI E CONDIVIDI SU Nota editoriale La newsletter sull’Unione Europea realizzata dal Centro Europe Direct Sviluppo Basilicata è finalizzata alla trasmissione di notizie, aggiornamenti, approfondimenti su strategie, politiche, iniziative dell’Unione Europea che coinvolgono la vita dei cittadini europei e quindi anche della nostra comunità regionale di Basilicata. Un contributo alla costruzione di maggiore consapevolezza sul cosa significhi oggi essere cittadino europeo e quali sono le opportunità che ne derivano. In generale la struttura della newsletter prevede 5 sezioni: - Novità dall’Europa - Informazioni per i cittadini - Opportunità per giovani e studenti - Iniziative Ue per le imprese - Iniziative Ue in Basilicata. La newsletter ha cadenza periodica e giunge direttamente nelle caselle di posta elettronica i cui indirizzi sono acquisiti mediante iscrizione sul nostro sito www.europedirectsviluppobasilicata.it e o in occasione di contatti avuti nel nostro Centro e/o acquisiti presso banche dati pubbliche ed istituzionali.

In occasione delle Elezioni Europee 2014 Europe Direct Sviluppo Basilicata ha deciso di realizzare uno speciale dedicato al tema

14

ISCRIVITI


CHI SIAMO

come punto locale di contatto offriamo informazioni per conoscere meglio le attività dell’Unione Europea, le sue priorità politiche, il suo funzionamento, la legislazione, i programmi, le opportunità di finanziamento.

rappresentanza della Commissione Europea in Italia. La rete Europe Direct comprende inoltre, oltre i suddetti Centri di informazione, 400 Centri di documentazione presso le Università e i Centri di ricerca europei e 400 relatori esperti (Team Europe) in grado di guidare interventi, workshop o dibattiti in occasione di fiere e conferenze. L’obiettivo essenziale della rete è di promuovere la cittadinanza partecipativa sia mediante i vari strumenti di comunicazione, sia interagendo con gli Enti, i moltiplicatori e i media a livello locale e regionale, stimolando il dibattito soprattutto mediante conferenze ed eventi e canalizzando verso l’Ue i feedback dei cittadini.

A CHI CI RIVOLGIAMO

INFO

da gennaio 2013 siamo un Centro pubblico locale di informazione e comunicazione europea con sede a Matera presso Sviluppo Basilicata SpA, società in house alla regione Basilicata selezionata dalla Commissione Europea per ospitare il centro.

COSA OFFRIAMO

ci rivolgiamo a cittadini, operatori economici e sociali, imprese, organismi per la ricerca e il volontariato, enti pubblici, organismi privati. In breve il centro è a disposizione del largo pubblico.

Per contattare il Servizio centrale di informazioni Europe Direct in qualsiasi lingua dell’UE n. verde unico: 0080067891011 Per contattare la Rappresentanza dell’Unione Europea in Italia: Via IV Novembre 14 – 00187 Roma – t. +39 06 699991

IL NETWORK EUROPE DIRECT

Europe Direct Sviluppo Basilicata fa parte di una rete di ca 500 Centri di Informazione sull’Ue presenti in ogni paese dell’Europa, gestita dalla Commissione Europea. In Italia sono attive ca 50 strutture coordinate dalla

15


1 speciale elezioni maggio 2014