Page 1

       6-7 Settembre BOLOGNA

Pad. 15 - Stand B3

111

www.meccatronica.biz

info@meccatronica.biz

LE NEWS DI QUESTO NUMERO

MACCHINE UTENSILI PAGINA 3 e 4

PARTI, COMPONENTI, ATTREZZATURE, STAMPI PAGINA 4

FIERE, OPEN HOUSE, INAGURAZIONI, EVENTI PAGINA 5 e da pag. 12 a pag. 16

AUTOMAZIONE LAVORAZIONE E PROCESSI PAGINA 5, 6 e 8

ROBOTICA PAGINA 8 e 10

SOFTWARE HARDWARE PAGINA 10 e 11

LOGISTICA, TRASPORTI MAGAZZINO, MANUTENZIONE PAGINA 12

SCUOLE, CORSI, CONVEGNI EDITORIA SPECIALIZZATA PAGINA 16 E 17

ECOINDUSTRIA PAGINA 18

®

www.expomec.it Supplemento a: “A.A.A- Il Giornale della Meccanica & Subfornitura” n° 524 Luglio 2017


2

&

ecoindustria

IMPIANTI DI LAVAGGIO IMPIANTI DI SBAVATURA IMPIANTI DI TRATTAMENTO SUPERFICIALE SABBIATRICI

CEEVER SRL VIA C.BATTISTI 2 - SETTALA - MI TEL 02.95.77.00.24

sales@ceever.com

www.ceever.com

Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicità t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


&

ecoindustria MACCHINE UTENSILI presse

Presse da banco manuali e pneumatiche EMG Rivit s.r.l. di Bologna è conosciuta in Italia come azienda leader nella produzione e distribuzione di sistemi per il fissaggio, utensili e macchine per l’assemblaggio e la lavorazione della lamiera. Tra le macchine, le presse manuali e pneumatiche EMG, che Rivit distribuisce in esclusiva: sono particolarmente robuste, utilizzate frequentemente per le operazioni di montaggio, assemblaggio, piccole controcurvature e serraggi diversi. Le presse a cremagliera si contraddistinguono per la capacità di offrire una potenza lineare e costante per tutta la corsa in funzione dello sforzo esercitato. Possono essere manuali o con volante. Nelle presse a ginocchiera la massima potenza si ottiene a fine corsa. Sono dotate di sistema antiritorno che, apportando un complemento automatico di affidabilità e di qualità, permette all’utilizzatore di realizzare operazioni perfette al 100%. Infine le presse pneumatiche sono ideali per il montaggio, assemblaggio, serraggio, clinciatura, piccoli lavori di taglio e stampaggio e per tutte quelle operazioni che necessitano di ritmi di lavoro rapidi. Versatili, questi modelli a doppia azione sono perfettamente adattabili. Rivit vi invita a visitare il sito internet www.rivit.it per avere ulteriori informazioni. Per ulteriori informazioni: Rivit s.r.l. via Marconi 20 loc. Ponte Rizzoli 40064 Ozzano dell’Emilia Bologna Tel: 051.4171111 Fax 051.4171129 www.rivit.it rivit@rivit.it

SEGNA

della Serie BSS abbinata a guide lineari miniaturizzate della Serie PU. Le guide lineari miniaturizzate PU di NSK sono progettate per applicazioni specifiche come quelle su macchine per la produzione di semiconduttori e apparecchiature medicali. La ricircolazione efficiente delle sfere garantisce un movimento fluido, mentre le tenute prevengono l’infiltrazione di polvere dall’ambiente circostante. Le guide lineari miniaturizzate PU, abbinate all’utilizzo di un lubrificante appropriato, si rendono così idonee all’utilizzo in camera bianca. Un altro vantaggio intrinseco della

Serie PU è la leggerezza: il pattino della guida è circa il 20% più leggero rispetto a prodotti equivalenti in commercio, offrendo benefici considerevoli nelle applicazioni altamente dinamiche. L’azionamento del sistema pick-and-place pesa ora solo 1 kg e

5187

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

altre macchine

Macchine pickand-place più dinamiche con le guide lineari miniaturizzate di NSK Poiché le macchine nell’industria dei semiconduttori operano con tempi di ciclo inferiori al secondo, le unità pickand-place devono garantire prestazioni estremamente dinamiche. Un caso concreto riguarda un produttore di sistemi per l’assemblaggio di chip, al quale NSK ha consigliato una combinazione di guide a ricircolazione di sfere e guide lineari miniaturizzate in sostituzione del motore lineare finora utilizzato, per aumentare sensibilmente le proprietà dinamiche. Il processo prevede che l’unità pickand-place della macchina di assemblaggio raccolga un chip semiconduttore e lo inserisca in un package. Durante questa operazione la corsa di 40 mm viene effettuata a una velocità di 2,5 m/sec. Il motore lineare utilizzato in precedenza svolgeva questo compito ai limiti della propria capacità, cosicché l’azienda si è rivolta a NSK per studiare una soluzione alternativa. Dopo aver valutato con cura l’applicazione, i tecnici di NSK hanno proposto di utilizzare una vite a ricircolazione di sfere P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

3

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0

segue a pag 4 <


100C 80 M

4

10C 50M 100M

&

ecoindustria ¯ segue da pag 3

raggiunge velocità operative di 2,5 m/s (con un’accelerazione di 40 g). Inoltre offre una corsa di 40 mm e una velocità di rotazione massima della vite a ricircolazione di sfere di 5000 giri/min. Grazie a queste prestazioni elevate, la soluzione di NSK vanta proprietà dinamiche nettamente superiori rispetto al motore lineare precedentemente utilizzato. Inoltre, il costruttore del sistema di assemblaggio dei chip afferma di essere pienamente soddisfatto dell’affidabilità e della durata delle guide lineari miniaturizzate Serie PU e delle viti a ricircolazione di sfere della Serie BSS. SEGNA

5203

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

PARTI, COMPONENTI, ATTREZZATURE, STAMPI stampi

Stampi a pressofusione Form Progettazione Stampi Formato da personale altamente qualificato ed in continuo aggiornamento tecnico, è il reparto che trasforma le vs. idee in progetti concreti. Modifiche progettuali sono sempre possibili: alla base del ns. team c’è flessibilità e velocità di adattamento alle nuove richieste ed esigenze del Cliente. Sono 8 le postazioni CAD/CAM dedicate alla progettazione ed alla programmazione delle lavora-

zioni alle macchine utensili. Dotate del più recente hardware disponibile, utilizzano software d’eccellenza quali PROENGINEER/CREO di PTC, UNIGRAPHICS/NX di Siemens, POWERMILL di Delcam ed HYPERMILL di OpenMind. I continui aggiornamenti software ci permettono di ricevere e trasformare i file di ultime versioni. La Simulazione di colata per noi è un processo integrato nella progettazione dello stampo.

www

100C 100Y

100C 30 M

80 K 40 C 80M 100 Y 100 C

100 C 50 M 100 Y

100 C 20 Y

100 K

70 C 50 K

80 m 100 Y

30 C 50 M 100 Y

100 m 100 Y

100m 20Y

Dopo aver sviluppato il sistema di colata, questo viene simulato con l’ausilio del software di simulazione, mediante un processo iterativo che a partire da simulazioni grossolane e veloci della prima bozza si affina e ottimizza con l’obiettivo di ridurre i difetti previsti e gli scarti di produzione. Le simulazioni vengono svolte anche qual’ora si vogliano indagare e risolvere dei problemi di produzione modificando stampi esistenti di altri costruttori, o anche come semplice servizio di consulenza alle fonderie. Il software utilizzato è FLOW-3D prodotto dalla americana FlowScience. Costruzione stampi Il reparto operativo di FORM vive del connubio tra la tecnologia delle macchine utensili e l’esperienza, la passione e l’inventiva degli operatori. L’officina è dotata di 9 centri di fresatura a 3 e a 5 assi DeckelMaho ed Huron, 4 centri di eroMakino, ONA sione e Charmilles e 10 postazioni per assemblaggio ed aggiustaggio. I centri di fresatura sono concepiti per dare forma a superfici complesse e per carichi elevati di lavoro, inoltre sono equipaggiati con sistema di tastatura a bordo macchina ed interfacciati con il software M&H 3D Form Inspect di HEXAGON METROLOGY per il controllo dimensionale dei pezzi realizzati. La concezione di base è la pallettizzazione: migliore identificazione dei pezzi, velocità di posizionamento, ripetibilità delle operazioni e minor aggravio di ore di programmazione CAM: risultato finale consegne brevi, veloci e riduzione degli imprevisti! Infine il sistema di movimentazione permette di spostare i carichi, con un peso fino a 200 quintali, velocemente da una postazione all’altra in totale rispetto della sicurezza del lavoratore. SEGNA

5214

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Per la tua pubblicità chiama il n°

051.6061070 P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


80 m 100 Y

5

&

ecoindustria FIERE, OPEN HOUSE, INAUGURAZIONI, EVENTI profilo d’azienda

100 m 100 Y

100m 20Y

Medhiartis: comunicazione tecnica e soluzioni software di alta qualità Medhiartis è un'agenzia di comu- con le direttive europee in vigore nicazione tecnica diventata, negli (Direttiva Macchine 2006/42/CE) e ultimi anni, il fornitore in grado di con gli standard attuali, in modo svolgere tutte le fasi del processo da prevenire i rischi (legali) conproduttivo: redazione, cura della nessi alla responsabilità del prografica e successive traduzioni duttore. multilingua. Le differenti professio- 100CAttenzione 100C www particolare è rivolta al 100Y nalità e competenze coinvolte for- 80 Mlinguaggio utilizzato nel redigere mano un vero e proprio amalga- 10C questo tipo di testi, ritenendo che 100C ma, garantendo qualità elevata e 50M 30 M 100M l'efficacia comunicativa risulti tempi di consegna del lavoro decisiva sulla qualità, soprattutto ridotti. La realizzazione e la reda- 80 Kse si tratta di tecnologie da 40 C zione di manuali di uso e manuten- esportare. L'adeguata 80M terminolo100 Y zione avvengono in conformità

gia tecnica e l'elaborazione di contenuti strutturati agevolano anche l'assistenza post-vendita soddisfacendo sia l'acquirente che il produttore. I validi programmi informatici di cui Medhiartis dispone, uniti alla preparazione delle risorse umane, consentono di trattare tutti i formati di file, anche quelli più particolari. Oltre a svolgere servizi relativi alla documentazione tecnica, la

società offre anche soluzioni software che agevolano notevolmente il lavoro. A tal proposito ha, di recente, presentato due applicativi web innovativi (TdEditor e MemoryCase, ndr) che supportano la gestione e la compilazione di tutta la documentazione tecnica, senza tralasciare in alcun modo la condivisione di un glossario terminologico dedicato al cliente, con l'aiuto di memorie implementate e separate per settori.

I soci fondatori Gianluca Ranieri e Nicola Ognibene spiegano che: “Per rispondere alle esigenze di un mercato europeo sempre più pretenzioso e per affrontare il cambiamento, negli ultimi anni abbiamo puntato ad incrementare la struttura aziendale con professionalità sempre più specializzate e ad investire in tecnologia e formazione”. SEGNA

5215

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

100 C

AUTOMAZIONE, LAVORAZIONE E PROCESSI automazioni

100 C 50 M 100 Y

100 C 20 Y

100 K

Ablautomazione Produzione La nostra gamma di produzione si articola in tre principali linee di prodotto: • Transfer lineari (a pallet liberi o vincolati) • Tavole rotanti • Celle robotizzate Nella maggioranza dei casi i nostri impianti sono costituiti da una combinazione di queste tre soluzioni, il che consente di ottenere un’estrema flessibilità e di progettare impianti complessi in grado di rispondere pienamente ai requisiti richiesti. Nelle stazioni di lavoro vengono utilizzate unità intelligenti programmabili che consentono di eseguire operazioni quali: • Presa e deposito del particolare tramite assi elettrici • Piantaggio con precisioni nell’ordine dei centesimi di millimetro • Avvitatura con controllo di coppia/angolo e quota • Clinciatura, bordatura, ribaditura, saldatura • Deposito di mastice, grasso e olio • Deposito di colla mono e bicomponente, anche a caldo • Inserimento O-ring con controllo tramite visione artificiale • Controlli di portata e tenuta (sia in aria che in elio) e quant’altro necessario per assicurare la corretta esecuzione del processo di assemblaggio, garantendo nel contempo un’elevata flessibilità che consenta di adattare rapidamente gli impianti ai mutamenti delle necessità produttive. Gli impianti possono essere supervisionati da sistemi SCADA operanti su un PC locale, che gestisce il flusso di informazioni (dati di produzione, causali di fermo macchina, etc) a livello "floor". Negli impianti più complessi il flusso può essere reindirizzato verso i livelli "plant-supervisor" per eventuali elaborazioni successive. Il PC locale può essere equipaggiato con vari "tool" software quali, ad esempio, l'applicativo CURVE che consente l'acquisizione ad alta velocità di parametri forza-quota e la visualizzazione

30 C 50 M 100 Y

70 C 50 K

80 m 100 Y

30 C 50 M 100 Y

100 m 100 Y

100m 20Y

segue a pag 6 < Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicità t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


6

&

ecoindustria ¯ segue da pag 5

degli stessi con impostazione dinamica dei parametri di tolleranza sull'intera curva rilevata. Transfer lineari Linea di Montaggio Valvole a Sfera Linea automatica montaggio valvole a sferaLa linea esegue il montaggio in automatico di valvole a sfera nelle misure da 1/4” ad 1”, con 2 differenti tipologie di leva. E’ costituita da una robusta struttura elettrosaldata a 10 stazioni equipaggiata con una linea di trasporto meccanico a 55 pallet liberi. Particolarità della linea sono l’uti-

lizzo esteso di assi motorizzati a controllo elettronico (che consentono una completa programmabilità) ed il posizionamento di tutti i caricatori dallo stesso lato della macchina (che rende possibile la conduzione della macchina da parte di un solo operatore). La cadenza produttiva è di 3,6 secondi.

SEGNA

elettronica e microelettronica

RS Components annuncia la disponibilità di nuovi condensatori a prestazioni elevate a marchio Panasonic

5211

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Le due nuove gamme comprendono condensatori elettrolitici, con corrente di ripple e capacità migliorate che garantiscono maggiore durata per applicazioni di alimentazione. RS Components (RS), distributore globale di prodotti di elettronica e manutenzione, ha annunciato la disponibilità di due nuove serie di condensatori elettrolitici a prestazioni elevate a marchio Panasonic. Caratterizzate da eccellenti caratteristiche, adatte per una vasta gamma di applicazioni, le serie V-TC e V-TCU di condensatori elettrolitici in alluminio comprendono componenti miniaturizzati speciali, in grado di offrire bassa corrente di ripple ed elevata capacità. Basate sulla collaudata serie VTP di Panasonic, le serie V-TC e V-TCU sono caratterizzate dalla gestione di correnti di ripple più elevate di 1,2-1,5 volte a +125 °C. Inoltre i dispositivi V-TCU offrono capacità 1,2-2,2 volte maggiori, comprese tra 220 e 680 µF, pur disponendo di contenitori in alluminio di dimensioni ridotte, ad esempio da G a F o da F a D8. I condensatori a montaggio superficiale hanno un ingombro compreso tra 6,3 x 7,7 mm e 10 x 10,2 mm e una vita utile tipica di 2000 ore per i dispositivi più piccoli e di 3000 ore per quelli più grandi. I condensatori elettrici a doppio strato serie HL sono componenti radiali, disponibili con capacità comprese tra 2,5 F a 100 F. Questi componenti sono perfetti per le applicazioni che richiedono correnti di scarica elevate, ad esempio gruppi di continuità per server e dispositivi di archiviazione, alimentatori ausiliari per prodotti a energia solare, come i sistemi di illuminazione stradale e attuatori per applicazioni di guida assistita in diversi settori. I condensatori serie HL offrono bassa resistenza e una lunga durata garantita in un ampio intervallo di temperature comprese tra –40 °C e +65 °C. Questi dispositivi con terminale radiale a filo avvolto sono in grado di raggiungere una capacità nettamente superiore rispetsegue a pag 8 < P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


&

ecoindustria

PRESENTI a:

Pad 15 Stand G32

Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicitĂ t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0

7


100 Y 100 C

8

100 C 50 M 100 Y

&

ecoindustria ¯ segue da pag 6

to a quella dei condensatori elettrolitici in alluminio, anche 1000 volte maggiore. Inoltre presentano ottime prestazioni di carica/scarica rispetto alle batterie secondarie, e offrono prestazioni di carica e di scarica più rapide su oltre 500.000 cicli, con un’ottima resistenza al deterioramento che garantisce una durata ultradecennale. Le serie V-TC/U e HL sono disponibili da RS nelle regioni EMEA e Asia Pacifico. SEGNA

5207

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

ROBOTICA robot industriali

100 C 20 Y

Il Gruppo Camozzi, ABB ed Evolut Spa insieme per un’Industria 4.0. Una sinergia vincente. Gruppo Camozzi è una delle realtà industriali italiane più importanti nel mondo dell’automazione industriale, delle macchine utensili e del meccanotessile, presente in oltre 70 Paesi con più di 2.400 addetti distribuiti fra dieci aziende leader nei rispettivi settori. Ormai da molto tempo, ben prima che in

Italia si iniziasse a parlare di digitalizzazione e Industria 4.0, Gruppo Camozzi è attento alle opportunità offerte dalle tecnologie più avanzate, come testimonia la creazione di Camozzi Digital, società del gruppo nata con l’obiettivo di supportare le aziende che vogliono crescere e avere successo sfruttando l’inno-

100 K

70 C 50 K

80 m 100 Y

30 C 50 M 100 Y

100 m 100 Y

100m 20Y

vazione digitale e l’Internet of Things (IoT).

impianti e materiali per saldatura

ORGANIZZAZIONE DI VENDITA  FIORENTINI WELDING Sede e Uffici: • Villanova di castenaso Bologna 40055 Via Ca' dell'Orbo Sud, 8/2 Tel. 051/78.20.00 (3 linee r.a.) - Fax 051/78.20.90 Sistemi automatici di saldatura Posizionatori standard Impianti speciali Isole robotizzate

• •

Filiale forlì - Via Keplero, 2 - 47100 Tel. 0543/72.46.71 - Fax 0543/ 72.36.39 Filiale Modena - Via Emilia Est, 1420/13 - 41100 Tel. 059/ 28.22.00 - Fax 059/ 28.00.99 Saldatura Taglio-puntatura Inseguimento giunto al laser

novità ESCLUSIVISTA PER L’ITALIA

Torce TIG-MIG e ricambi Deposito FORLÌ - Via Keplero, 2 - 47100 Tel. 0543/723679 - Fax 0543/ 774743

“Oggi l'Industrial Internet of Things (IIoT) rende disponibile in tutti i settori produttivi un'enorme quantità di dati che consente di ottenere un rapido aumento dell’efficienza e della produttività e, di conseguenza, ingenti risparmi,” spiega Lodovico Camozzi, presidente e amministratore delegato del gruppo. “Non sfruttare questo patrimonio sarebbe un errore imperdonabile ed è per questo che tutto il gruppo sta investendo molto in questo ambito, così da sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla quarta rivoluzione industriale.” Uno dei fiori all’occhiello di Camozzi Digital è certamente l’impianto all’avanguardia realizzato presso lo stabilimento di Polpenazze del Garda in collaborazione con ABB Robotica ed Evolut Spa di Castegnato, uno dei più importanti integratori italiani ed europei di sistemi robotizzati in ambito industriale. Il progetto realizzato nello stabilimento di Camozzi consta di una cella robotizzata di assemblaggio nella quale un robot collaborativo YuMi lavora “gomito a gomito” in assoluta sicurezza con un operatore in carne e ossa per assemblare una servo valvola con un processo digitalizzato e altamente efficiente. La cella è dotata di una serie di sensori che trasmettono grandi quantità di dati in tempo reale alla piattaforma di Camozzi Digital, dove vengono elaborati per ricavarne informazioni fruibili e funzionali all’ottimizzazione dei processi. “L'impianto di Polpenazze è la concreta testimonianza del ruolo da protagonista che ABB ha assunto nella quarta rivoluzione industriale, attraverso il suo impegno nello sviluppo dell'Internet of Things,”, sottolinea Leonardo Leani, global channel manager di ABB Robotics. YuMi è un elemento chiave della nostra strategia Internet of Things per la sua capacità di lavorare, senza gabbie o barriere protettive, a stretto contatto con addetti umani in virtù della sua progettazione a sicurezza intrinseca.” Nell’applicazione realizzata in Camozzi, grazie ai suoi due bracci YuMi preleva da distinti polmoni di carico il corpo valvola e il relativo fondello, assemblandoli in automatico con due viti e sollevando l’operatore dall’attività ripetitiva e logorante di avvitatura dei componenti. L’addetto può così essere impiegato in operazioni con un valore aggiunto maggiore, ad esempio supervisionare il corretto funzionamento della cella secondo un protocollo di manutenzione predittiva, in linea con i principi di Smart Manufacturing adottati dal Gruppo Camozzi in tutti i propri impianti. Grazie alla cella realizzata da ABB ed Evolut, la produzione giornaliera di valvole della Serie 3 è aumentata in misura significativa.

S A L D AT R I C I - P E R M U TA - V E N D I TA U S AT O C O N G A R A N Z I A

e-mail: info@fiorentiniwelding.it • www.fiorentiniwelding.it Presenti in Expomec Pad. 37

P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

SEGNA

5192

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


&

ecoindustria

Attrezzature speciali per macchine utensili MECCANICA ARNES s.r.l Via Prati Vecchi 21 / H - 42025 CAVRIAGO (RE) ITALIA Tel: +39 0522370945 - Fax: +39 0522374886

info@meccanicarnes.com

www.meccanicarnes.com

Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicitĂ t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0

9


100 C 50 M 100 Y

10

100 C 20 Y

&

ecoindustria robot per saldatura

SOFTWARE HARDWARE software per macchine utensili

REA Robotics, soluzioni per la saldatura REA Robotics è in grado di soddisfare tutte le esigenze legate alla progettazione ed installazione di Applicazioni Robotiche Industriali. Oltre alle Applicazioni più richieste e fondamentali nel processo produttivo, anche quelle più specialistiche e personalizzate, pensate e costruite tenendo conto delle esigenze specifiche dei nostri clienti. La nostra mission è automatizzare i processi industriali per incrementare la competitività delle aziende, la qualità dei prodotti e la sicurezza dell'ambiente di lavoro.

Da più di 25 anni REA conosce, sviluppa e anticipa le migliori soluzioni per il mondo della saldatura robotizzata. Tecnologie, tempi ciclo, innovazioni e risultati al top del settore: queste sono le credenziali che presentano REA dovunque vi sia bisogno di saldatura ad alto livello. La tecnologia OTCDAIHEN permette di ottimizzare la saldatura dell'alluminio migliorando sensibilmente gli

aspetti di: Inneschi ottimali, Saldatura di spessori

sottili, Aumento della capacita di saldare con luce tra le parti, riduzione delle deformazioni.

SEGNA

5205

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Driver LED monolitico step-down sincrono da 36V e 2A con topologia Silent Switcher riduce le interferenze elettromagnetiche Analog Devices, Inc., che ha recentemente acquisito Linear Technology Corporation, annuncia l'LT3932, un convertitore DC/DC monolitico step-down sincrono con switch di potenza interni da 36V, 2A e un generatore PWM interno. Il controllo in current mode sul valore di picco a frequenza fissa regola la corrente entro ±1,5% per strisce di LED fino a 2A. Il generatore PWM integrato offre un rapporto di regolazione di 128:1. Se sono richiesti rapporti di regolazione fino a 5000:1, l'LT3932 e un generatore PWM esterno sono in grado di gestire queste applicazioni. L'intervallo di tensioni di ingresso dell'LT3932, compreso tra 3,6V e 36V, rende questo dispositivo ideale per una vasta gamma di applicazioni del settore automotive, industriale e dell'illuminazione architettonica. La combinazione della topologia Silent Switcher® e la modulazione di frequenza a spettro espanso riduce al minimo le interferenze elettromagnetiche (EMI). L'LT3932 è in grado di pilotare fino a otto LED bianchi da 2A da un ingresso a 32V nominali fornendo oltre 50W. L'LT3932 raggiunge un'efficienza del 93% e commuta a 2MHz, eliminando la necessità di un dissipatore di calore esterno e fornendo una soluzione dall'ingombro compatto. La protezione per LED aperto/cortocircuito e l'indicatore di guasto offrono un'affidabilità ancora maggiore. La frequenza di commutazione dell'LT3932 è programmabile da 200kHz a 2MHz; in alternativa, può essere sincronizzata su un clock esterno. In combinazione con il package QFN da 4mm x 5mm con funzionalità termiche avanzate, l'LT3932 è un driver LED estremamente compatto ad alta potenza. Altre caratteristiche sono il rilevamento preciso della corrente dei LED con un'uscita di monitoraggio, il funzionamento con duty cycle del 99,9% e UVLO programmabile. L'LT3932EUFD è disponibile in un package QFN a 28 pin di 4mm x 5mm con funzionalità termiche avanzate. L'LT3932 è disponibile nelle versioni estesa e industriale con temperature di giunzione –40°C÷125°C e in versione per alte temperature con funzionamento nel range –40°C÷150°C. I prezzi partono da $3,95/cad. per quantità di 1000 pezzi. Tutte le versioni sono a stock. Per mag-

Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicità t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0

100 K

70 C 50 K

80 m 100 Y

30 C 50 M 100 Y

100 m 100 Y

100m 20Y


11

&

ecoindustria

giori informazioni, visitare la pagina www.linear.com/product/LT3932. Riepilogo delle caratteristiche: LT3932 • Regolazione della corrente dei LED ±1,5% • Regolazione della tensione di uscita ±1,2% • Rapporto di regolazione PWM di 5000:1 a 100Hz • Rapporto di regolazione PWM interno di 128:1 • Modulazione di frequenza a spettro espanso • Architettura Silent Switcher® per interferenze elettromagnetiche ridotte • Intervallo di tensioni di ingresso da 3,6V a 36V • Tensione stringa di LED da 0V a 36V • Switch interni da 2A, 36V

• Da 200kHz a 2MHz con funzione SYNC • Funzionamento al 99,9% max. del duty cycle • Controllo corrente LED analogico o duty cycle • Protezione LED aperto/cortocircuito e segnalazione dei guasti • Rilevamento preciso della corrente dei LED con uscita di monitoraggio • UVLO programmabile • Package QFN da 28 pin (4mm x 5mm) con caratteristiche termiche avanzate

SEGNA

PRESENTI a:

Pad 15 Stand F12-G11

5210

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

AirVolution, il nuovo brand Stima S.p.A.

AirVolution è il nuovo brand sotto cui Stima ha deciso di riunire una serie di prodotti diversi tra loro, ma accomunati dall’essere soluzioni semplici ed innovative a problemi annosi e complessi per i quali riteniamo che il mercato non offra risposte ottimali, vuoi per problematiche tecniche, vuoi per questioni di rapporto costi benefici; una semplicità che deriva dall’ingegno, dalla conoscenza e dalla grande esperienza che chi li ha progettati ha saputo infondere in essi, creando degli oggetti con caratteristiche speciali che li rendono unici nel loro genere. Con un occhio sempre rivolto alle esigenze del cliente. Il CROV_DS è un concentrato di filosofia del risparmio energetico, tecnologia e visione del futuro. Inserito tra la valvola e il cilindro da essa comandato, permette di raggiungere un risparmio nell’utilizzo di aria compressa fino all’80%, mantenendo inalterate le prestazioni del sistema. A bordo monta un sistema di comunicazione wifi che gli permette di interfacciarsi con il software

dedicato installato su PC: il risparmio energetico è costantemente monitorato e verificabile ed eventuali perdite e trafilamenti del sistema vengono prontamente segnalati permettendo interventi di manutenzione tempestivi. L’industria 4.0 è tutta in questo prodotto. I raffreddatori Serie VR rappresentano lo stato dell’arte nel campo delle soluzioni per la refrigerazione ad aria compressa basate sul principio del Vortex Tube. Le prestazioni eccellenti di tutti i modelli per portata e ∆t generato, i design e i fissaggi studiati per renderli particolarmente versatili nel montaggio e la possibilità di combinarli in un sistema brevettato con gli amplificatori della Serie AM (recuperando il flusso di aria calda), forniscono al cliente una soluzione innovativa, efficace ed economica per risolvere tutti i problemi legati al raffreddamento di componenti, quadri elettrici ed applicazioni meccaniche. Il tutto con un semplice collegamento alla linea di distribuzione di aria compressa. Vi invitiamo a scoprire gli altri prodotti della gamma AirVolution sul sito www.airvolution.it ! Stima S.p.A. opera dal 1965 nel campo dell’automazione industriale e offre una gamma ampia e pronta a magazzino di prodotti nei campi della pneumatica, dell’oleodinamica, del vuoto, del fluid control e dell’attuazione elettrica. La gamma completa la trovate sul sito www.stima.it SEGNA

PRESENTI a:

Pad 15 Stand F12-G11

5198

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


100 K

12

70 C 50 K

&

ecoindustria LOGISTICA, TRASPORTI, MAGAZZINO, MANUTENZIONE altro

80 m 100 Y

30 C 50 M 100 Y

VINYLEPOX GRIGIO 4757 E Un intermedio epossivinilico ad alto spessore, indispensabile nei cicli che richiedano la massima resistenza alla corrosione. Eccezionale adesione su acciaio, alluminio e leghe leggere Massa e Cozzile (10 Luglio 2017) Verinpaints powered by Verinlegno presenta VINYLEPOX GRIGIO 4757 E, un prodotto intermedio epossivinilico ad alto spessore (film umido 250 µm, secco 150 µm), caratterizzato da ottimo potere anticorrosivo e adesione su acciaio, alluminio e leghe leggere. E' indispensabile nella verniciatura dei manufatti la cui destinazione d’uso richieda il raggiungimento o il superamento delle caratteristiche indicate dalla Classe di Durabilità Alta in ambienti con Classe di Corrosività C5-M, secondo la norma UNI EN ISO 12944-6 “Protezione dalla corrosione di strutture di acciaio mediante verniciatura – Prove di laboratorio per le prestazioni”. Può essere applicato su precedenti rivestimenti a base zincanti organici o inorganici.

Il ciclo di verniciatura standard prevede: 1 mano 01EN00780 – EPOX PRIM GRIGIO 780 SUPER (80 µm secchi); 1 mano 9EE04757 – VINYLEPOX GRIGIO 4757 E (150 µm secchi); 1 mano di finitura (GLENVER/ACRYBOND/VEREPOX a seconda della destinazione d’uso) Il ciclo ha superato un'esposizione alla nebbia salina di 1500 ore (Norma UNI EN ISO 9227). Il test non ha evidenziato nessun vescicamento della superficie verniciata, nessuno sfogliamento, nessuna crepa, nessun incremento valido di ruggine (Ri-0). Le specifiche di verniciatura più idonee andranno definite con il ser-

100m 100C 20Y 80 M

vizio tecnico di Verinpaints: a seconda del tipo di manufatto/struttura da trattare; delle condizioni di esposizione a cui lo stesso verrà sottoposto; delle modalità di verniciatura del cliente e del tipo di classe di resistenza anticorrosiva richiesta.

10C 50M 100M

80 K

100 C

Il supporto verniciato con VINYLEPOX GRIGIO 4757 E è maneggiabile dopo 4 ore e sovra-verniciabile oltre le 10 ore e fino a tre mesi senza carteggiare. Il prodotto è applicabile a spruzzo, airless – airmix e può essere usato entro un anno dal suo confezionamento. Resa teorica 4,3 mq/Kg, Pot Life 8 h. Residuo secco volumetrico 55 ± 5% SEGNA

100 C 50 M 100 Y

100 C 20 Y

100 K

70 C 50 K

5202

80 m 100 Y

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19 30 C 50 M 100 Y

FIERE, OPEN HOUSE, INAUGURAZIONI, EVENTI profilo d’azienda

100 m 100 Y

100m 20Y

Dimac, sempre in movimento Dimac Srl è il partner privilegiato dei produttori di sistemi di assemblaggio & fissaggio,per i quali realizza una linea completa di sistemi automatici di controllo & selezione al 100%. Con Dimac la meccanica high tech si combina a sistemi di visione digitali dell’ultima generazione, laser e sensori innovativi, insieme alla più evoluta tecnologia per controlli NDT a correnti parassite, offrendo soluzioni concrete per la rilevazione di qualunque tipo di non conformità strutturale o dimensionale, accompagnando il cliente verso la produzione di particolari a zero difetti. Negli ultimi trent’anni Dimac si è specializzata come fornitore del settore automotive,un mercato in cui gli standard qualitativi sono sempre più elevati, diventando il consulente più adeguato per ogni problematica di controllo & selezione al 100%

Le macchine automatiche prodotte in serie da Dimac possono essere personalizzate per affrontare la selezione di tutte le tipologie di fasteners presenti sul mercato. Gli 8 modelli, hanno prestazioni molto interessanti, sono robuste, facili da usare, dotate di stazioni speciali di ultima generazione e rappresentano lo stato dell’arte in questa tecnologia. • MCV0, ultraprecisa nei controlli su particolari di piccole dimensioni • MCV1, la best seller – versatile, copre una gamma completa di pezzi, solida ed efficiente • MCV2, guida V in cristallo, per viti, perni e pezzi cilindrici e grossi volumi da selezionare • MCV3, adatta a pezzi di grandi dimensioni e bulloneria ad alta resistenza • MCV4, brevettata per il controllo & selezione simultaneo di due

pezzi ad alto valore aggiunto • MCV5, tavola rotante in vetro, perfetta per pezzi a geometria piana o cilindrica, alta efficienza • MCV_Belt, la convenienza e la praticità fatta macchina, per rapide selezioni di base • SPC-LAB, l’unità mobile di ultima generazione per controlli & misure SPC e raccolta dati direttamente nel reparto di produzione Efficienza, funzionalità e passione per la meccanica di precisione sono le chiavi del successo di una giovane e dinamica realtà italiana, sempre in movimento nello sviluppare soluzioni innovative, con l’ambizioso obiettivo di rivoluzionare la tecnologia del controllo & selezione.

SEGNA

5186

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

CEFLA: Blow Up foto e video Blow Up foto e video nasce dalla passione per lo studio fotografico a cui affianca un’intensa produzione di qualità di video multimediali. Da più di un decennio si è orientata alla cura del settore Industriale. Si avvale di una squadra di professionisti che si dedica con impegno costante, determinazione e passione a promuovere nuove ispirazioni, ascoltare il cliente per dare un contributo creativo alla concretizzazione delle idee, anche le più innovative e complesse. Focalizzare il concept da comunicare, progettare con attenzione l’allestimento dei set di ripresa e l'invenzione scenica, operare con agilità in ogni situazione, curare in dettaglio l’elaborazione fotografica e il montaggio video con animazioni 2D e 3D, titolazioni, effetti, sono elementi fondamentali per il completo sviluppo di ciò che inizialmente era solo un'idea.

100 m 100 Y

Costantemente tesa al rinnovamento e all’innovazione, Blow Up foto e video dispone di attrezzature tecnologiche all’avanguardia per fornire un servizio dinamico e puntuale.

Blow Up foto e video racconta la storia e punta l’obiettivo sulla mission e il business di clienti tra cui si possono annoverare Cefla, MG2, Valmatic, Operatech, Zipfluid e tanti altri…

P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

Via del Lavoro 261/E - 40014 Crevalcore (BO) Loc. Beni Comunali /Tel. 051 98 11 140 www.blowup.sm info@blowup.sm

SEGNA

5220

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0

ww


13

&

ecoindustria anniversari d’attività

BUON COMPLEANNO! 30 ANNI CON TRACE SOFTWARE Trace Software International Celebra I suoi 30 Anni di Successi Trace Software International, azienda leader nella creazione di soluzioni software per gli impianti elettrici, festeggerà il suo 30° compleanno a Barcellona, il 22 luglio 2017. Lanciare un nuovo prodotto, accappararsi la propia quota di mercato, lottare e sopravvivere innovandosi constantemente implica senza dubbio uno sforzo alquanto coraggioso. Siamo di fronte alla storia di Trace Software International, che quest’anno a luglio compie 30 anni. Trent’ anni di successi e sfide affrontate e superate con tanta grinta. Si tratta di un lungo percorso- arduo, ma colmo di soddisfazioni- che merita di essere celebrato. L’evento, rivolto esclusivamente all’organizzazione aziendale, si svolgerà a Barcellona, una delle sedi principali dell’azienda. Esso rappresenta un’occasione unica per ricordare e soprattutto premiare gli sforzi globali che hanno portato l’azienda ad occupare una posizione leader nella scena internazionale. AL GIORNO D’OGGI Trace Software International è una società specializzata nello sviluppo di soluzioni software e di servizi dedicati all’ingegneria industriale, con grande competenza nella progettazione degli impianti elettrici. I continui investimenti nella ricerca e nello sviluppo ed il costante desiderio di innovazione nei diversi campi di attività hanno fatto si che le loro soluzioni software si siano posizionate fra le più apprezzate dai professionisti del settore a livello mondiale. In azienda i colleghi condividono la stessa passione e si impegnano nello sviluppo di prodotti innovativi e nell’organizzazione dei servizi riservati ai clienti. Con una doppia competenza, sia tecnologica che di progettazione, migliaia di partner rilevanti nel settore hanno registrato un aumento di produttività nella realizzazione dei progetti, un’ottimizzazione dei costi e l’automatizzazione delle operazioni ripetitive attraverso le soluzioni innovative Trace Software International: • elecworks™ il software di nuova generazione CAD per i progetti di automazione ed impianti elettrici

con una qualità ergonomica unica. • elec calc™ il pacchetto software che consente il calcolo delle installazioni elettriche a bassa e ad alta tensione in tempo reale. • archelios™ software fotovoltaico potente, innovativo e facile da

usare che facilita i progetti fotovoltaici coprendo le esigenze che vanno dalla progettazione fino alle operazioni passando per la manutenzione. SEGNA

5212

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

®

www.expomec.it La più grande fiera della metalmeccanica on line

EDITORIA & MARKETING

Massimo Fortuzzi cell. +39 335 718 7596 edibitmf@gmail.com Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicità t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


14

&

ecoindustria altri eventi

Assemblea pubblica di Confindustria Emilia 2017

Le nostre imprese, con la loro efficienza, spesso pari e talvolta superiore agli standard europei, formano i pilastri che sorreggono la società. Questo quadro emiliano manifatturiero ha bisogno di un ruolo centrale, di un ruolo diverso, ha bisogno di fiducia piena. Non è un passaggio semplice. Serve consapevolezza, nella classe dirigente, economica e politica. Serve identità. Sono tempi difficili. Ma anche di grandi speranze, nei quali fare industria moderna, pulita, sostenibile e a dimensione umana è e resta una missione centrale per la vita di nove miliardi di persone che in tutto il mondo chiedono accesso all’informazione ed allo studio, alimentazione sana, salute, mobilità, tempo libero. In sintesi, un futuro migliore per i propri figli e per le future generazioni. In quest’ottica devono cambiare i modelli di business, ma non il ruolo centrale dell’impresa. Il Presidente Vincenzo Boccia Mercoledì 6 settembre 2017 - ore 11.00 Padiglione 18 - BolognaFiere - Ingresso Nord PROGRAMMA ore 11.00 - Inizio Lavori Alberto Vacchi Presidente di Confindustria Emilia Area Centro - Relazione

Intervengono: Kerry Kennedy Presidente del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights, Washington D.C., USA e Presidente Onorario della Robert F. Kennedy Foundation of Europe, Autrice Rodolfo Fracassi Co-fondatore e amministratore delegato MainStreet Partners Noreena Hertz Autrice, economista, commentatrice radiotelevisiva e visiting professor all'University College di Londra Conclude: Vincenzo Boccia Presidente di Confindustria Modera: Simone Spetia Giornalista “Il Sole 24 Ore-Radio 24”

Kerry Kennedy è Presidente del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights e Presidente Onorario della Robert F. Kennedy Foundation of Europe. È autrice del bestseller “Being Catholic Now, Prominent Americans talk about Change in the Church and the Quest for Meaning”, pubblicato da Crown Books/Random House nel 2008 e di “Speak Truth To Power: difensori dei diritti umani che stanno cambiando il mondo” (Random House, 2000). Ha cominciato a lavorare nell’ambito dei diritti umani nel 1981, investigando gli abusi commessi da agenti dell’immigrazione USA contro rifugiati del Salvador. Da allora ha dedicato la sua vita alla promozione di una giustizia sociale, alla protezione dei diritti fondamentali di ogni essere umano e alla tutela del ruolo della legge. Ha fondato il Robert F. Kennedy Center for Human Rights nel 1988. Ha guidato più di cinquanta delegazioni per i diritti umani in tutto il mondo. È fondatrice di “Speak Truth To Power”, una iniziativa globale di educazione ai diritti umani, che comprende il suo libro, lo spettacolo, la mostra fotografica del Premio Pulitzer Eddie Adams, il documentario della PBS, il progetto educativo (insegnato nell’anno scolastico 2009-2010 a 300.000 studenti delle scuole superiori in tutto il mondo), il pluri-premiato sito, e una legge federale che ha incrementato i fondi destinati alla protezione dei difensori dei diritti umani.

stimenti sostenibili ad impatto sociale ed ambientale. La società è negli anni cresciuta fino a diventare leader in Europa e si occupa oggi di fornire consulenza finanziaria a clienti istituzionali quali asset managers, fondazioni, banche e imprese. Attualmente gestisce oltre 300 milioni di Euro in settori quali microfinanza, energia rinnovabile, istruzione, salute e housing sociale. In precedenza ha ricoperto il ruolo di Executive Director presso Goldman Sachs Asset Management, con la responsabilità di sviluppare nuove opportunità di business con investitori istituzionali, distributori e consulenti in diversi Paesi europei. È stato inoltre coresponsabile del dipartimento investitori istituzionali italiani presso Franklin Templeton Investments, ha lavorato presso Salomon Smith Barney come analista nella strutturazione di strumenti derivati ed ha cominciato la sua carriera come analista presso la Camera di Commercio italiana a Hong Kong. Laureato alla Bocconi di Milano, è Chartered Financial Analyst, membro dell’Advisory Board del G8 sull’impact investing e della CFA UK Society, co-fondatore della Human Foundation e fa parte del Consiglio di Amministrazione di Opes Foundation. Appassionato ciclista, nel 2007 ha preso un anno sabbatico per realizzare il suo sogno di attraversare il Sud America in bici, partendo da Quito in Ecuador per arrivare alla Terra del Fuoco in Argentina attraversando le Ande in Perù, Bolivia e Cile.

Rodolfo Fracassi ha fondato nel 2008 MainStreet Partners, società finanziaria specializzata negli inve-

Noreena Hertz è una rinomata leader di pensiero ed un’economista che può vantare una comprovata

esperienza nella previsione delle tendenze globali. È stata consulente di alcune delle più importanti figure imprenditoriali e politiche del mondo in ambiti quali strategia, rischi economici e geo-politici, trasformazione digitale, generazione K e millenials. Dal 2014 al 2016 è stata membro del board di Warner Music Group. L’Observer l’ha definita “una delle più grandi pensatrici al mondo”, Vogue la ritiene “una delle più importanti donne a cui ispirarsi a livello globale”. I suoi bestseller “La conquista silenziosa. Perchè le multinazionali minacciano la democrazia”, “Un Pianeta in Debito” e “Eyes Wide Open” sono stati pubblicati in 22 Paesi. È una abituale commentatrice televisiva e della carta stampata sia negli Stati Uniti che in Europa ed è frequentemente richiesta come keynote speaker. È stata relatrice in numerosi TED, al World Economic Forum, al Google Zeitgeist e presso le principali società globali, condividendo il palco con personalità quali Bill Clinton, James Wolfensohn, David Beckham e molti altri. Ha un Phd presso l’Università di Cambridge e un MBA alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania. È inoltre visiting professor all’University College di Londra, ha ricoperto una cattedra presso l’Erasmus University e l’Università di Utrecht e ottenuto borse di studio presso l’Università di Cambridge e la London School of Economics.

SEGNA

5200

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Energia e automazione, IoT e Cloud, elettricità e idraulica

In occasione della fiera Hannover Messe 2017, Eaton illustra come l'integrazione delle tecnologie industriali possa essere implementata in modo semplice e vantaggioso. Appuntamento al padiglione 11, stand C71 e al padiglione 21, stand B15 SEGRATE - Che si tratti di manifatturiero o di edilizia, la perfetta integrazione di tecnologie e discipline diverse sta giocando un ruolo sempre più importante nei promettenti cambiamenti di mercato legati a fabbriche intelligenti, smart energy e Industry 4.0. Eaton propone ai costruttori di macchine, impianti e ai quadristi una gamma completa di soluzioni per energia e automazione rivolta sia alle applicazioni elettriche sia alle applicazioni idrauliche. Oltre a questo, attraverso la propria rete di solution partner, Eaton offre ai clienti l'opportunità di accedere ad applicazioni di settore ottimizzate e - grazie alla collaborazione con T-Systems - a connessioni protette verso il cloud. Visitando Eaton presso lo stand C71 nel padiglione 11, i clienti potranno conoscere meglio il valore aggiunto dell'approccio basato su tecnologie industriali completamente integrate, che Eaton e i suoi partner offrono ai costruttori di macchine e impianti. Per le ultime notizie sulle divisioni attive nel settore idraulico si dà appuntamento ai clienti allo stand B15 nel padiglione 21. Qui Eaton illustrerà l'evoluzione dei propri sistemi idraulici ed elettroidraulici, i quali hanno sviluppato una solida reputazione in virtù dell'alta densità di potenza, dell'efficienza energetica e della trasparenza dei dati. Nel padiglione 11, Eaton si concentrerà soprattutto sulle novità che rendono macchine e impianti conformi ad IoT (Internet of Things) e che massimizzano la loro continuità di servizio. Inoltre, Eaton illustrerà come implementare i concetti di gestione e ottimizzazione in termini di efficienza energetica. Per gli utilizzatori la trasparenza dei dati sta assumendo un ruolo sempre più importante. Insieme a T-Systems, Eaton sta sviluppando una serie di soluzioni per aumentare sicurezza ed economicità del networking nell'ambito delle applicazioni industriali. Questo si sta rivelando utile ai fini della massimizzazione della continuità di servizio delle soluzioni, soprattutto grazie al monitoraggio delle condizioni operative e delle esigenze di manutenzione predittiva. Come membro della Fondazione OPC, Eaton sostiene inoltre i propri clienti nell'implementazione dello

standard OPC-UA, sia per le comunicazioni macchina-macchina sia per le comunicazioni macchina-cloud. Per discutere di tutto questo, gli esperti Eaton saranno a disposizione dei visitatori sia al padiglione 11 sia presso lo stand A40 di Deutsche Telekom nel padiglione 7. I requisiti dell’ HMI stanno cambiando rapidamente seguendo l'evoluzione dei concetti di Smart Factory e le esigenze dell'attuale generazione di operatori "digital native". Dal direttore fino all’operaio, gli utenti richiedono sempre più spesso un livello di funzionalità che sia paragonabile a quello di uno smartphone e, quindi, design moderno, comandi multi touch e capacità di tipo mobile. Grazie al suo design flat e alle alte prestazioni degli HMI/PLC della serie XV300, la nuova gamma di pulsanti Flat Front consente ai clienti di mettere in evidenza l'alto valore di una macchina anche attraverso il suo aspetto estetico, garantendo allo stesso tempo l'idoneità e la fruibilità di un progetto digitale moderno e rispondente appieno agli standard. La protezione circuitale è fondamentale quando si tratta di garantire la massima continuità di servizio di una macchina o di un impianto. Come azienda tra le più esperte del settore, Eaton propone in tal senso una vasta gamma di prodotti e di competenze consultabili attraverso una serie di whitepaper e un completo manuale che illustra le regole da seguire per realizzare quadri elettrici nel rispetto di UL508A. In seguito ai recenti cambiamenti apportati al National Electrical Code (NEC2017), i costruttori che desiderino esportare le proprie soluzioni in Nord America dovranno adeguare i loro sistemi ai nuovi requisiti sulla corrente di corto circuito (SCCR). In occasione della fiera di Hannover, gli esperti Eaton saranno a disposizione per rispondere a tutti i clienti che hanno dubbi su questo specifico argomento. Il tema dell'efficienza energetica rappresenta una questione molto importante in tutti i settori. Eaton offre una serie di soluzioni di ampio respiro sia per la sicurezza e l'affidabilità dell'avviamento sia per la protezione delle applicazioni di azionamento ad alta efficienza energetica basate su motori IE3 e IE4. Eaton presenterà inoltre una gamma di sistemi di Energy Storage innovativi e di soluzioni di distribuzione utilizzabili nelle applicazioni industriali e commerciali. SEGNA

5189

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicità t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


&

ecoindustria

15

COPA-DATA Autonomia, per il 74% delle pmi è opportunità vince l’edizione Svoltasi a Palazzo Pirelli la tavola rotonda organizzata da A.P.I. con i consiglieri della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli e Alessandro Alfieri 2017 del 28 giugno 2017 – Autonomia conoscere il pensiero delle imprese segnale chiaro alla politica, far sì che ritenga fondamentale che ci sia premio Internet Milano, e opportunità per le imprese: questo associate è stato promosso un son- vi sia una maggiore attenzione alle equità nel gettito tra risorse generate il focus della tavola rotonda organiz- daggio realizzato dall’ufficio studi necessità della Regione più produtti- per lo Stato e risorse da investire nel of Things (IoT) zata da A.P.I., che si è tenuta oggi a dell'Associazione. Ma cosa hanno va d'Italia. I contrari, viceversa, territorio, il 21% aumenterebbe i Palazzo Pirelli. Protagonisti i consi- risposto le imprese? dichiarano di non credere che il refe- fondi destinati al miglioramento delle di Microsoft glieri della Regione Lombardia rendum sia la strada giusta per l’au- infrastrutture, il 18% ritiene che la Stefano Bruno Galli, Alessandro Alfieri, e Paolo Galassi, presidente A.P.I. Fabio Rubini, redattore di “Libero” ha moderato l’incontro. Il dibattito sull’autonomia è un’opportunità per un confronto su un tema di grande attualità che coinvolge il futuro della manifattura lombarda. Per

Alla domanda "Pensa che andrà a votare al referendum consultivo del 22 Ottobre 2017?" il 65% ha espresso parere favorevole, il 13% negativo e il 22% non ha ancora preso una decisione in merito. Le motivazioni più frequenti espresse dalla maggioranza sono strettamente correlate a: la volontà di esprimere il voto, dare il proprio contributo per inviare un

Microsoft ha nominato COPADATA, il produttore di software per l’automazione industriale con sede in Austria, Microsoft Partner mondiale dell’anno nella categoria Internet of Things (IoT). Il premio è stato presentato durante la Microsoft Inspire che si è tenuta tra il 9 e il 13 luglio 2017 a Washington, D.C., USA. Questo premio è un riconoscimento da parte di Microsoft per le eccezionali innovazioni e soluzioni software di COPA-DATA basate sulla tecnologia Microsoft. Ogni anno, Microsoft presenta l’ambito Partner of the Year Awards durante la sua conferenza mondiale con i partner. Quest’anno oltre 2800 aziende di oltre 115 paesi hanno presentato i propri progetti, che sono stati divisi in 34 categorie mondiali e 103 categorie nazionali totali. Si tratta per COPA-DATA del terzo premio, dopo le due vittorie ai Microsoft Awards dello scorso anno. L’azienda è stata premiata nella categoria mondiale Internet of Things (IoT) per le soluzioni e i servizi che prevedono l’utilizzo del sistema software zenon. “Questo successo è un’eccellente prova dell’alta qualità e delle prestazioni dimostrate dalle nostre soluzioni IoT basate sul nostro software zenon e sulle tecnologie e sui prodotti Microsoft, in modo particolare la piattaforma cloud Microsoft Azure, inclusa Azure IoT Suite”, spiega Johannes Petrowisch, Global Partner & Business Development Manager di COPA-DATA. “Siamo estremamente soddisfatti di questo premio e vorremmo ringraziare tutti i nostri clienti e partner che hanno reso possibile questo traguardo”. Il trionfo al premio per il partner dell’anno 2017 di Microsoft è dovuto a un’applicazione IoT di COPA-DATA, che utilizza l’interazione tecnologica tra zenon e Microsoft Azure per preparare i produttori degli impianti alla digitalizzazione industriale. Permette agli utenti di accedere a tutte le informazioni delle singole macchine e linee di produzione o all’intero sito di produzione di un’azienda da un unico sistema.

SEGNA

5216

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19 P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

tonomia o nella politica in generale. Alla domanda: "A suo parere il conferimento di maggiori poteri, competenze e risorse al Pirellone rappresenta un'opportunità per le imprese?" il 74% ha risposto sì, il 4% no e il 22% non so. Un ulteriore approfondimento evidenzia come il 38% dei sostenitori del sì

Lombardia sia sempre stata una Regione virtuosa, il 13% vorrebbe un aumento dei fondi destinati alle imprese e, infine, l'8% si orienta verso una riduzione delle imposte regionali. Tra i pareri negativi, invece, c’è chi sostiene che si creerebbero le condizioni per generare conflitti tra segue a pag 16 <

P.E.I. s.r.l. - Via Torretta, 32-32/2 40012 Calderara di Reno (BO) Italy tel.: +39 051 646 4811 (r.a) - fax: +39 051 646 4840 info@pei.it g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


16

&

ecoindustria Paese e in particolare della Lombardia. Le imprese centenarie sono una piccola percentuale rispetto al totale di quelle attive sul territorio italiano, è importante sostenerle e valorizzarle per tutelare un know how che ha saputo innovarsi nel tempo e adattarsi con successo ai cambiamenti. Inoltre ha conferito il riconoscimento di "Socio Storico A.P.I." per dare merito alle imprese che sono associate da oltre 45 anni. Un simbolo per ringraziare tutte le realtà che, con la loro fedeltà e determinazione, contribuiscono ogni giorno a mantenere viva l'industria e la tradizione, continuando a trasformarsi per generare nuove opportunità.

¯ segue da pag 15

Stato e Regione o chi chiede lo sviluppo di una politica industriale. Infine, è stato chiesto alle imprese che hanno partecipato al sondaggio di esprimersi in merito alle azioni prioritarie che la Regione Lombardia dovrebbe mettere in atto, qualora acquisisse ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia. Il 47% del panel ha indicato una diminuzione delle imposte regionali come prima iniziativa, il 34% richiede che siano aumentati i fondi per le imprese e il 19% ritiene che si dovrebbe investire nel miglioramento delle infrastrutture. Al termine della tavola rotonda, A.P.I. ha conferito l'onorificenza "PMI X 100" alle imprese associate che, da oltre 100 anni, contribuiscono allo sviluppo economico e sociale del

SEGNA

5197

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Aeroel srl entra a far parte del Gruppo Marposs

Il 1° Giugno 2017 MARPOSS, fornitore di strumenti di misurazione e controllo ad elevata precisione, ha acquisito la proprietà di Aeroel srl, azienda italiana di Pradamano (UD), attiva fin dal 1978 nel campo della strumentazione di misura a luce laser di altissima precisione, in campo industriale. AEROEL, nata nel 1978 da un’idea al tempo considerata pionieristica, ricopre oggi un ruolo di primissimo piano a livello mondiale nel settore delle misurazioni di diametro senza contatto e di altissima precisione, in particolare nell’industria del Filo Metallico e presso i produttori di componenti rettificati e/o torniti per ambiti automobilistico, oleodinamica, elettrodomestici, aerospaziale, ecc. Il fondatore di Aeroel, Ing. Antonio Spizzamiglio, e con lui tutta l’azienda, ritiene che l’entrata nel Gruppo

Marposs porterà enormi possibilità di sviluppo del mercato mondiale e che le sinergie attivabili grazie alla collaborazione con le altre società del Gruppo apporteranno notevoli benefici, anche in termini di servizio ed assistenza ai numerosi clienti distribuiti in tutto il mondo. Aeroel continuerà con immutato impegno e con la stessa dedizione ed attitudine a servire i suoi numerosi clienti nazionali ed internazionali e manterrà inalterato il suo staff e la sua struttura produttiva. Il presidente di Marposs, Stefano Possati, ha commentato l’acquisizione dichiarandosi certo dell’importante valenza sinergica tra i prodotti e le competenze tecniche di Aeroel e la struttura di vendita ed assistenza del Gruppo Marposs. “Le soluzioni che Aeroel offre al mercato italiano ed internazionale (l’azienda esporta già oggi più del

60% della propria produzione) si integrano perfettamente con il portafoglio di proposte che oggi il Gruppo Marposs promuove in numerosi settori di mercato; allo stesso tempo offre la fantastica opportunità di iniziare attività di vendita in ambiti come l’estrusione plastica e la smaltatura di cavi in rame nei quali il Gruppo è stato finora meno presente. L’acquisizione di aziende di qualità con prodotti complementari con quelli nostri tradizionali, è stata una delle chiavi principali della crescita del nostro Gruppo negli ultimi anni, assieme agli investimenti in R&D ed al corrispondente potenziamento delle nostre strutture produttive e di vendita”.

SEGNA

Esterline Connection Technologies SOURIAU-SUNBANK, il premio come miglior fornitore di connettori del 2016. “Questo premio è il riconoscimento a una collaborazione che le nostre aziende portano avanti da oltre dieci anni”, ha detto Eric Van der Linden. “Oltre alla qualità dei prodotti SOURIAU, apprezziamo il modo in cui il team di SOURIAU sa ascoltare e

“Ogni anno consegniamo decine di migliaia di connettori a Fokker”, ha detto François-Xavier Marchais, direttore della BU Sarthe and Tangier di SOURIAU. “Nel 2016 abbiamo raggiunto un livello del servizio pari al 98% e una difettosità di 68 PPM. Questi sono risultati eccellenti, soprattutto se si considera che forniamo una gamma di connettori davvero molto ampia. I nostri prodotti sono inviati ad un centro di distribuzione che si trova ad Amsterdam e da lì Fokker li distribuisce alle sue unità di produzione. Tuttavia, se si presenta un problema di qualità in Cina, ci muoviamo direttamente con i nostri referenti cinesi di Fokker per trovare rapidamente una soluzione al problema. La nostra collaborazione è cresciuta costantemente negli ultimi 10 anni. Abbiamo avviato

nuovi programmi, con nuovi prodotti, e stiamo continuamente innovando la nostra logistica e la supply chain”. Patrice Cavelier-Bros, Presidente di Esterline Connection Technologies SOURIAU-SUNBANK, si è detto particolarmente onorato di ricevere il premio come miglior fornitore di connettori per il 2016. In chiusura della cerimonia di premiazione ha commentato: “Ricevere questo premio qui al Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio e proprio nell’anno del centenario di Souriau è per me fonte di grande orgoglio. Condivido questo senso di orgoglio con tutto il team di Souriau perché è insieme che lavoriamo duramente ogni giorno per raggiungere il massimo livello possibile nella produzione, nella gestione e nella fornitura di prodotti di alta qualità. Il nostro ottimo rapporto con Fokker è parte integrante del nostro successo. Se insorge un problema di qualità, non cerchiamo scuse. Andiamo dal nostro partner per capire il problema e trovare una soluzione. È nel DNA di Souriau ed è quello che ci permette di innovare. Negli ultimi anni abbiamo registrato una crescita a due cifre delle attività con Fokker, e faremo tutto il possibile per incrementare ulteriormente questa crescita”. SEGNA

5201

P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

10C 50M 100M

80 K

100 C

100 C 50 M 100 Y

100 C 20 Y

100 K

70 C 50 K

80 m 100 Y

30 C 50 M 100 Y

100 m 100 Y

SCUOLE, CORSI, CONVEGNI, EDITORIA SPECIALIZZATA altro

EU Talent: diffondere l’apprendistato tra le PMI europee

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

comprendere le nostre esigenze. Organizziamo diverse riunioni congiunte più volte l'anno per tenerci in contatto e delineare insieme il lavoro da fare. Il nostro rapporto con SOURIAU è molto più di un semplice rapporto cliente/fornitore. Per esempio, collaboriamo attivamente per migliorare gli attuali connettori per i motori degli aerei e stiamo lavorando allo sviluppo di connettori conformi alla normativa EN 4165.»

100C 80 M

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

5221

Fokker premia SOURIAU Esterline Connections Technologies come miglior fornitore di connettori del 2016 al Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget Fokker, che fa parte del gruppo britannico GKN, è un’azienda leader che progetta, produce e supporta sistemi di interconnessione dell’impianto elettrico utilizzati negli aerei civili e militari. In occasione dell'importante appuntamento del Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget Eric Van der Linden, Direttore acquisti di Fokker, ha consegnato a Patrice Cavelier-Bros, Presidente di

Eric Van der Linden sta anche considerando con attenzione l'impegno di SOURIAU nel conformarsi ai dettami del regolamento europeo REACH. “Il regolamento REACH riguarda anche noi perché riflette ciò che i nostri clienti europei vogliono. Anche se non si applica al mercato U.S.A., che è quello più importante, o a quello cinese, riteniamo che il REACH finirà per diventare uno standard di riferimento a livello globale, e i progressi che Souriau sta compiendo in questo ambito sono molto importanti per noi. La nostra collaborazione con Souriau diventa ogni anno più forte, e sono fiducioso che questo trend proseguirà negli anni a venire”.

Il progetto europeo EU Talent intende promuovere la diffusione dell’apprendistato nelle Piccole e Medie Imprese (PMI), quale strumento per favorire l’accesso dei giovani al mondo del lavoro. Impronta Etica è tra i partner italiani impegnati ad attuare il progetto in Italia. IL PROGETTO Le PMI hanno un ruolo ed un potenziale enorme per combattere la disoccupazione giovanile fornendo opportunità di sviluppo e occupazione, come la messa a disposizione dei giovani di apprendistato di qualità. Le PMI tuttavia spesso non

dispongono di informazioni, risorse e/o esperienza nell’offerta di apprendistati di alta qualità. “Eu Talent”Business in Europe Hostining Apprentices for Youth – è un progetto di due anni, finanziato dalla Commissione Europea, che ha l’obiettivo di creare una rete di supporto, a livello europeo e nazionale, per supportare le PMI nell’offrire apprendistati maggiori e di migliore qualità. OBIETTIVI DEL PROGETTO A livello Italiano, il progetto raggiungerà le PMI su tre diversi livelli: • 10.000 PMI verranno raggiunte

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0

100m 20Y

w


17

&

ecoindustria attraverso una campagna di comunicazione online; • 100 PMI saranno coinvolte in webinar e seminari tematici per la condivisione di buone pratiche; • 20 PMI riceveranno un supporto dedicato per migliorare la qualità del proprio modello di apprendistato, partecipando ad attività di assessment e benchmarking. PERCHE’ AVVIARE DEGLI APPRENDISTATI? • L’apprendistato consente alle imprese di assicurarsi un capitale umano con competenze specifiche e di qualità richieste dall’impresa e che non sempre si possono trovare nel mercato del lavoro;

vamente in: 45 candidati al 3° livello, 59 candidati al 2° livello e 7 candidati al 1° livello; • per complessivi 168 certificati al 3° livello e 542 certificati al 2° livello. L’iniziativa ha preso inizialmente spunto direttamente dalle NTC 08, laddove queste richiamano esplicitamente il ricorso ad attività sperimentali da eseguire direttamente sui siti e sulle strutture. Lo schema di qualificazione/certificazione approntato prevede che dette attività debbano essere certificate da società indipendenti, rispetto alle parti, che operano con un sistema di qualità certificato; che le attività sperimentali debbano essere coordinate da un

Responsabile/Direttore certificato al 3°livello in possesso delle necessarie capacità decisionali, formato ed esperto in tutte le tecniche, non distruttive e non, in grado di scegliere di impiegare, per la specifica richiesta, la tecnica più opportuna e non solo quella più remunerativa; che le prove debbano essere eseguite da uno sperimentatore, certificato al 2° livello. Ecco perché la formazione prima, e la certificazione dopo, del personale impiegato nell’esecuzione e certificazione dei CND, deve essere considerato solo uno dei requisiti che una società di servizi, certificata, indipendente, proprietaria delle attrezzature, deve possedere per poter garantire la precisione

delle misure e la riproducibilità dei risultati. La risposta a queste richieste è proprio il programma sviluppato da ALIG ed IIS che si propone, come prima cosa la formazione degli addetti dei laboratori: aiuto-sperimentatori, sperimentatori, direttori di laboratorio e la loro certificazione per la specifica mansione. La seconda, più pragmatica, è poter garantire che tutti i laboratori possiedano gli stessi requisiti e rispettino le medesime procedure. Fonte: leStrade www.iis.it SEGNA

5185

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

• Assumere apprendisti è più conveniente dal punto di vista dei costi, rispetto al reclutamento esterno di lavoratori già formati; • Promuovere programmi di apprendistato può avere un impatto positivo in termini di accrescimento di reputazione, sia all’interno del settore che nella comunità locale. PARTECIPA AL PROGETTO “EU Talent” PER: • Conoscere business case di PMI che ospitano apprendisti e i vantaggi ad essi connessi; • Partecipare ad una serie di webinar formativi sul tema e scambiare idee e pratiche con altre imprese; • Indagare come migliorare i processi interni che rendano l’apprendistato un’esperienza valida e di qualità per la propria impresa; • Ottenere visibilità diventando una azienda promotrice dell’apprendistato ed essere annoverata tra le case history di successo in Europa; • Partecipare al dialogo istituzionale a livello nazionale ed europeo, nell’ambito delle iniziative collegate all’European Pact for Youth. Il progetto coinvolge 12 Paesi europei, è coordinato da CSR Europe ed è supportato da due partner istituzionali: EVTA – l’Associazione europea per la formazione professionale ed Eurochambers. In Italia viene promosso da Impronta Etica e Fondazione Sodalitas.

Fonte: www.improntaetica.org SEGNA

5196

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Esperienza qualificata Una nuova figura professionale: l’esperto in diagnostica strutturale e controlli non distruttivi. E’ quella definita da un’iniziativa di alta formazione illustrata da ALIGIIS nel corso di un workshop al GIC di Piacenza. Tra gli scopi: aumentare sensibilmente gli standard di qualità negli interventi di riqualificazione delle infrastrutture esistenti. L’obiettivo, ambizioso, di creare una figura professionale nuova, l’Esperto, che unisse alla conoscenza delle strutture e del loro funzionamento, la capacità di eseguire, coordinare, progettare, elaborare e interpretare i risultati sperimentali, ha raccolto fino ad oggi, e alla conclusione della prima fase di avvio (NT), l’adesione di: • 24 laboratori autorizzati; • 101 candidati, distribuiti rispettiPer avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicità t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


18

&

ecoindustria ECO INDUSTRIA eco riciclo

ECO INDUSTRIA eco notizie

23mila tonnellate di rifiuti elettronici al riciclo in un anno. Ecolight cresce del +14% anche grazie alla raccolta in negozio

Il consorzio nazionale per la gestione dei RAEE presenta il Rapporto Sociale 2016: +14% nella gestione dei rifiuti hitech e oltre 17mila tonnellate di piccoli RAEE avviati al corretto trattamento È l’innovazione il vero motore che spinge la raccolta dei rifiuti elettronici. Ecolight, consorzio nazionale per la gestione dei RAEE, ha incrementato nel 2016 i propri volumi di quasi il 14% rispetto all’anno precedente, confermandosi così tra i principali sistemi collettivi in Italia per trattare i rifiuti hitech. È quanto emerge nel Rapporto sociale di Ecolight, documento che contiene il rendiconto dell’attività svolta nel corso del 2016. Complessivamente il consorzio ha gestito oltre 23mila tonnellate di RAEE; tra queste, più di 17mila sono piccoli elettrodomestici, tablet e smartphone ed elettronica di consumo non più funzionanti. «Ogni quattro tonnellate di rifiuti raccolte, tre appartengono al raggruppamento R4. È questo il segno di un impegno costante in favore dell’ambiente », osserva il presidente di Ecolight, Walter Camarda. «Crediamo infatti che la vera rivoluzione stia nelle piccole cose, nell’andare a raccogliere i piccoli rifiuti elettronici, quelli che più facilmente sfuggono ai corretti circuiti. Una rivoluzione che abbiamo attuato investendo sull’innovazione e ampliando la rete delle isole ecologiche intelligenti poste direttamente nei luoghi ad elevata aggregazione come i grandi punti vendita e i centri

commerciali. Sono quasi 50 le EcoIsole RAEE che abbiamo posizionato nell’intento di creare una cultura di partecipazione alla raccolta di questi rifiuti. E “partecipazione” è proprio il titolo che abbiamo voluto dare al Rapporto sociale 2016». Nel complesso Ecolight l’anno scorso ha gestito oltre 26 mila tonnellate di rifiuti raccogliendo tutte le tipologie di rifiuti elettronici (dai frigoriferi ai televisori, dalle lavatrici fino ai cellulari e alle sorgenti luminose) oltre alle pile portatili esauste. L’azione si è divisa in tre ambiti: innanzitutto, all’interno del sistema del Centro di Coordinamento RAEE. Fornendo il servizio ai 2.848 punti di prelievo affidati, il consorzio ha raccolto oltre 23.000 tonnellate di RAEE facendo 20.801 missioni (+14,5% rispetto al 2015) nelle isole ecologiche di tutta Italia. Inoltre, in risposta a quanto previsto dal cosiddetto decreto “Uno contro Uno”, Ecolight ha erogato un servizio specifico dedicato alla Distribuzione servendo direttamente 2.518 punti vendita e raccogliendo oltre 940 tonnellate di RAEE. Non certo ultimo, alle aziende è stata dedicata una grande attenzione potenziando il servizio Fai Spazio per la gestione dei rifiuti professionali. Il servizio, che garantisce una gestione rispettosa delle norme e dell’ambiente e una completa tracciabilità documentale, ha visto Ecolight gestire oltre 1.600 tonnellate di rifiuti effettuando 3.294 missioni. «La bontà dell’azione svolta è data da un grado di efficienza del 99,59% nella gestione dei RAEE domestici», dice il direttore generale di Ecolight Giancarlo Dezio. «Ma anche dall’impegno nell’individuare nuovi strumenti per potenziare la raccolta dei rifiuti elettronici. Il consorzio ha incentivato la raccolta di prossimità di RAEE di piccole dimensioni installando l’anno scorso 19 nuove postazioni automatizzate e arrivando così a 48 EcoIsole RAEE nelle regioni del nord e del centro Italia. Questo ha permesso di raccogliere 35 tonnellate di piccoli elettrodomestici e telefoni non più funzionanti». Per il futuro tre le linee di azione: «Innanzitutto l’attenzione verso le aziende consorziate che sono ulteriormente aumentate superando quota 1.700; non certo secondo l’affiancamento alle imprese per la gestione dei rifiuti professionali. Terzo, la prosecuzione delle iniziative di sensibilizzazione dei cittadini sulla necessità di conferire in modo corretto i rifiuti così da dare un contributo concreto alla tutela dell’ambiente». SEGNA

E0607

L’Ecoforum a Roma Economia circolare prospettiva concreta, ma frenata «a causa di una legislazione confusa e contraddittoria, o per l’inadeguatezza delle istituzioni centrali o locali» Nel momento storico in cui la prospettiva dell’economia circolare è diventata finalmente concreta e competitiva la green economy italiana – pur a fronte di singole eccellenze industriali riconosciute a livello europeo – si trova a combattere ancora di fronte «a barriere non tecnologiche, a volte insormontabili, a causa di una legislazione confusa e contraddittoria, o per l’inadeguatezza delle istituzioni centrali o locali. Questo vale, ad esempio, per le norme sulle materie prime seconde, sul cosiddetto end of waste, sulla semplificazione delle procedure autorizzative per promuovere il riciclo del raccolto in modo differenziato». E' partita da questa constatazione la IV edizione dell’Ecoforum, forum dedicato all’economia circolare dei rifiuti come sempre organizzato da Legambiente, Editoriale La nuova ecologia e Kyoto club (con la partnership del Conou, il Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati), è stata protagonista a Roma dal 20 al 22 giugno scorso. Il forum 2017 ha visto protagoniste le migliori esperienze del settore e ha analizzato i casi concreti di ostacolo allo sviluppo dell’economia circolare made in Italy, puntando

contemporaneamente a portare a galla quel che di buono già c’è nell’economia circolare italiana: negli anni ’90 il nostro Paese ero conosciuto a livello internazionale per le emergenze rifiuti – che tutt’oggi continuano, come dimostra proprio il recente caso romano –, ma a controbilanciare adesso possiamo vantare numerose esperienze di successo praticate da Comuni, società pubbliche o miste e imprese private che insieme e nel rispetto dei proprio ruoli possono rendere l’Italia il Paese la culla della nascente economia circolare europea. Fonte: www.greenreport.it SEGNA

E0613

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Sostenibilità urbana: corso tra Amsterdam e Bologna Si è tenuta la summer school sulla sostenibilità urbana “Urban transitions: reshaping urban districts”, aperta a dottorandi di ricerca e giovani professionisti. I corsi si è svolto dal 16 al 29 luglio nelle città di Amsterdam e Bologna. L’iniziativa è stata promossa da Climate-KIC, di cui è partner Aster (società della regione EmiliaRomagna per l’innovazione e la ricerca industriale), in collaborazione con Università di Bologna, Comune di Bologna, Urban Center Bologna, Amsterdam Institute for Advanced Metropolitan Solutions, SENSE, City of Amsterdam. Nelle due settimane di corso i partecipanti hanno lavorato in gruppi e sono stati guidati da esperti internazionali nello studio di due casi di transizione urbana affrontati dalle città di Amsterdam e Bologna, per i quali gli studenti hanno dovuto trovare anche le possibili soluzioni. Il corso è iniziato ad Amsterdam e si è concluso a Bologna, con le presentazioni (pitch) degli studenti. Il progetto della città di Amsterdam riguarda

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

l’efficientamento energetico di alcune case popolari del quartiere multietnico di Overtoomse Veld e prevede il coinvolgimento degli abitanti nell’adozione di comportamenti virtuosi. Il progetto della città di Bologna riguarda la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni dell’area ospedaliera del Sant’Orsola e il miglioramento della qualità dei servizi e delle condizioni di lavoratori e utilizzatori. Fonte: www.viaemilianet.it SEGNA

E0609

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

ECO INDUSTRIA eco tecnologie

Bio-on, la bioplastica bolognese in Horizon 2020 La bioplastica ‘made in Bologna’ di Bio-on al centro di un nuovo progetto europeo che, grazie ad un budget di quasi quattro milioni di euro, punta a realizzare nei prossimi anni nuovi materiali sostenibili e biodegradabili per il packaging alimentare. La plastica sviluppata da Bio-on, azienda ‘eco’ di San Giorgio di Piano continua a crescere. È il progetto BioBarr (New bio-based food packaging materials with enhanced barrier properties) ad aver ricevuto un finanziamento di 3.784.375 euro dalla “Bio-Based Industries Public-Private Partnership”, nell’ambito del programma di ricerca e sviluppo Horizon 2020, della Commissione europea, con il grant agreement 745586. Si è partiti l’1 giu-

gno scorso: nei quattro anni di durata prevista il progetto coinvolgerà in particolare sette prestigiosi partner europei, pubblici e privati, provenienti da Italia, Spagna, Danimarca e Finlandia. Gli obiettivi dei ricercatori sono quelli di sviluppare nuovi materiali per il packaging alimentare a base biologica e biodegradabile, migliorare e potenziare le loro funzionalità barriera e incrementare le applicazioni in reali ambienti operativi all’interno delle industrie alimentari. “Siamo estremamente orgogliosi di partecipare al progetto BioBarr- spiega Marco Astorri, presidente e Ceo di Bio-on- e di essere parte attiva di questo variegato team di ricercatori e aziende complementari fra loro. È un’opportunità che

ci permetterà di studiare ed elevare il potenziale della nostra bioplastica nel settore del packaging alimentare per nuove soluzioni nei settori del largo consumo”. Bioon, quotata all’Aim su Borsa italiana, come partner scientifico principale del progetto potrà contare su un contributo europeo di 800.000 euro a fondo perduto. Fonte: www.viaemilianet.it SEGNA

E0608

sul FAX Richiesta INFO a pagina 19

Per avere maggiori informazioni sui redazionali pubblicati e sulla pubblicità t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


S ERVIZI G RATUITI CALENDARIO

201 7

le fiere e le date sono indicative e potranno subire variazioni

verrà distribuita nelle seguenti fiere ® ®

n

www.expomec.it

La più grande fIERA della meccanica in internet 24 ore su 24, 365 giorni all’anno

fARETE 2017 6-7 SETTEMBRE - BOLOGNA Il meeting point delle imprese a Bologna www.farete.unindustria.bo.it

111

DI

19

&

ecoindustria

Invia la Richiesta INFO al FAX 051/606.11.11

se desideri maggiori informazioni puoi chiamare il numero tel. 051/606.10.70

FAX

111

RICHIESTA

INFO

Sui redazionali pubblicati

&

ecoindustria

Inserisci i dati aziendali negli appositi spazi. Scrivi i dati della tua azienda (in stampatello) Rag.Sociale .............……………………….......………………………............……........................................................……..…….....………………………….. Indirizzo…............……............…............……............……............……............……........................................................……............……............……............ Città...........……............……............……............……..............……............……............……...........C.A.P...……............…….........Prov…............……...... Persona Resp. …............……......……............……......................……............…Attività azienda ….......................…....……............……............. ….......................……............……............…….............Telefono …............……............……............…….....fAX: …............……...........……............…….

n

112

EMO  HANNOVER 2017 18-23 SETTEMBRE 2017 - Hannover

Il mondo della lavorazione dei metalli

n

113

MIDEST 3-5 OTTOBRE 2017 - Parigi

Salone mondiale della subfornitura industriale

n

114

METAL  MADRID 16-17 NOVEMBRE 2017 - Madrid

ECOMONDO 7-10 NOVEMBRE 2017 - Rimini

E-mail: …........……............……............……............……..…............……......Web:…............……..........……............……............……............……….........

Desidero avere maggiori informazioni sui redazionali identificati dal numero (segna nelle caselle sottostanti) .....................

.....................

.....................

.....................

.....................

.....................

.....................

.....................

.....................

.....................

*Inoltreremo la Vs. gentile richiesta all’azienda di riferimento, la quale provederà ad integrare le informazioni da Voi richieste. La Edibit non risponde di qualsiasi disguido o ritardo in merito.

Ecologia

Data: ...................................

CALENDARIO le fiere e le date sono indicative e potranno subire variazioni

Firma ..............................................

2018

primi 6 mesi SUPPLEMENTO A: A.A.A. Giornale della Meccanica & Subfornitura N° 524 LUGLIO 2017

&

verrà distribuita nelle seguenti fiere

ecoindustria www.meccatronica.biz NOVITà DAL MONDO DELLA MECCANICA E DELL’AUTOMAZIONE

n

115

fORNITORE  OffRESI 15 - 17 febbraio 2018 - Lariofiere ERBA Il luogo ideale per incontrare le imprese della filiera metalmeccanica.

Direttore Responsabile: Massimo fortuzzi Direttore Editoriale: Silvano Ventura

®

ASSOCIATO A: MECSPE 22 - 24 MARZO 2018 - Parma La fiera internazionale della meccanica specializzata

n

116

SEATEC - 28 - 30 MARZO 2018 - Marina di Carrara Rassegna internazionale tecnologie, subfornitura e design per imbarcazioni, yacht e navi.

COMPOTEC - 28 - 30 MARZO 2018 - Marina di Carrara Rassegna internazionale compositi e tecnologie correlate.

AffIDABILITà & TECNOLOGIE 18-20 APRILE 2018 - Torino La manifestazione specialistica dedicata all’innovazione n

117 BIE 17 - 19 MAGGIO 2018 Montichiari - (BS) Fiera delle lavorazioni e tecnologie dei metalli

n

118

BIEMH 28 MAGGIO 1 GIUGNO 2018 Bilbao (Spagna) Fiera biennale delle macchine utensili IPACK IMA 29 MAGGIO 1 GIUGNO 2018 - Milano Packaging

w w w. e d i b i t . c o m Edibit s.r.l. è inscritta al registro degli Operatori della Comunicazione al n. 2289 del 28/09/2001. Ex RNS n. 4123 del 23/03/1993 Registrazione: Tribunale di Bologna n.5797 del 26/10/89 Stampa: Centro Stampa delle Venezie Via Austria, 19/b - Z.I. Sud 35127 Padova (Italy) Grafica e Impaginazione: Nanni Morena - Budrio (BO) Redazione: 40055 CASTENASO (BO) - Via F. Santi, 4 Tel.051/6061070 r.a. - Fax 051/6061111

&

ecoindustria

e “in brev ”

A cosa serve MeccatronicA? • Far conoscere nuovi prodotti e nuove soluzioni • Fare incontrare “domanda” e “offerta” • Ottimizzare gli investimenti in ricerca e sviluppo di nuovi prodotti. • Per raggiungere un target selezionato di aziende meccaniche medio e medio grandi dei settori meccanico e automazione.

Chi legge MeccatronicA? • Titolari, dirigenti d’azienda: • Tecnici progettisti, addetti alla produzione: • Direttori commerciali, rivenditori, addetti alle vendite: 27%

39%

n

119

34%

METEF - GIUGNO 2018 - (VR) Automotive

27% 39%

34%

MeccatronicA good news offre esclusivamente un servizio, non riceve tangenti nelle contrattazioni, non effettua commerci, non é responsabile della qualità, veridicità, provenienza delle inserzioni. La redazione si riserva, a suo insindacabile giudizio di rifiutare un’inserzione. L’editore non risponde di perdite causate dalla non pubblicazione dell’inserzione. Gli inserzionisti sono responsabili di quanto da essi dichiarato nelle inserzioni. MeccatronicA good news si riserva il diritto di rimandare all’uscita successiva gli annunci per mancanza di spazi e declina ogni responsabilità sulla provenienza e la veridicità degli annunci stessi. “Garanzia di riservatezza per gli abbonati” Informativa ai sensi dell’Art. 13 del D.lgs. 196/2003 sul trattamento dei dati personali

Chi può pubblicare redazionali su MeccatronicA? • Tutte le aziende del settore metalmeccanico: - automazione, - costruzioni meccaniche, - elettronica, - software - hardwar, ecc che vogliono far conoscere ad altre 12.000 aziende le novità sui propri prodotti. A chi e come è distribuito MeccatronicA MTA viene inviato in abbonamento postale, a tutti i costruttori, produttori, progettisti,

EDIBIT S.r.l. – Titolare del trattamento – ha estratto i Suoi dati personali dall’archivio abbonati elenchi telefonici e da altre banche dati proprie e acquistate da terzi. I dati, di cui non è prevista la diffusione, sono trattati con procedure automatizzate e manuali solo dai dipendenti incaricati del trattamento, per fini promozionali e commerciali. Tali dati possono essere comunicati, in Italia e all’estero, ad aziende o professionisti che li richiedono a EDIBIT S.r.l. per le stesse finalità. Potrà rivolgersi a EDIBIT S.r.l. Via F. Santi, 4 – 40055 Castenaso – BO per avere piena informazione di quanto dichiarato, per esercitare i diritti dell’Art. 7 del D.lgs. 196/2003, e perciò consultare, modificare e cancellare i dati od opporsi al loro utilizzo nonché per conoscere l’elenco dei Responsabili del trattamento. Prezzo Copia € 0.20

distributori (a livello nazionale), aziende utilizzatrici, enti, associazioni, che operino nel settore meccanico ed automazione industriale. Viene inoltre distribuito a tutte le aziende di settore nelle fiere specializzate. Perché leggere e consultare MeccatronicA • Per avere una panoramica sulle novità di settore • Per poter approfondire rapidamente le sole novità di proprio interesse • Per l’immediatezza e la sintesi delle notizie proposte.

Analisi dei temi trattati • Macchine utensili: • Utensili: • Parti, componenti, attrezzature e stampi: • Controlli CNC: • Automazione e robotica: • Software - hardware CAD/CAM/CAE: • Metrologia, controllo qualità: • Logistica e magazzino: • Fiere e Open House Corsi e convegni: • Internet: • Altro:

30% 5% 15% 4% 13% 6% 6% 10% 5% 4% 2%

4% 10% 5% 2% 30% 6%

6% 13% 4% 15% 5%

Per un contatto immediato e senza impegno invia un fax allo 051 606 11 11 P e r l a t u a p u b b l i c i t à s u M E C C AT R O N I C A

g o o d n e w s t e l e f o n a a l n u m e ro 0 5 1 6 0 6 1 0 7 0


PRESENTI a:

Pad 15 Stand F61

Meccatronica111  
Meccatronica111  

Meccatronica è la rivista cartacea che segue le fiere del settore meccanico più importanti d'Europa trattando di meccatronica, meccanica e m...

Advertisement