Page 1

ISCHIA horeca MEETING

10-13 GiUGNO 2018


Q

uanti poeti, quanti scrittori, si sono dati appuntamento su quest’isola, hanno sognato davanti ai suoi panorami incantevoli, al suo mare blu, e nei suggestivi borghi dei pescatori.

Pablo Neruda, da Ischia, si spostò nell’Isola verde, nella bellissima Sant’Angelo, uno dei borghi più caratteristici di Ischia, con la sua Matilde, dove compose l’Uomo invisibile mentre imparava a nuotare in queste splendide acque. Ischia, terra magica, ricca di Storia e miti che si incrociano alle bellezze naturali dell’Isola. In antichità era nota col nome Pithekoussai o Pithecusae (Isola dei Vasai) poi ribattezzata Isola di Ischia, si trova nel golfo di Napoli e fa parte dell’arcipelago delle isole Flegree. L’isola è di origine vulcanica e il monte Epomeo, rappresenta il punto più elevato, è in realtà la vetta di un vulcano sottomarino sprofondato negli ultimi 100.000 anni.

COSA VEDERE FUNGO DI LACCO ALMENO non si può fare a meno di notarlo, messo lì quasi a guardiano del porticciolo minuto, eroso dal vento e dallo scorrere inesorabile del tempo. Il Fungo di Lacco Ameno è in assoluto uno dei maggiori simboli dell’Isola d’Ischia. Caduto giù dalla montagna in seguito ad una violenta eruzione dell’ormai spento Monte Epomeo, il Fungo di Lacco Ameno ha nei secoli subito la lenta erosione del mare e delle intemperie, assumendo poi l’attuale formula che ne connota anche il nome.


“LACCO AMENO La sua storia si intreccia con la storia dell’isola, per secoli unico centro abitato e centro storico dell’antica Pithekoussai, che comprendeva la necropoli nella valle di San Montano e l’acropoli su monte Vico. Il comune è famoso perché proprio in questi luoghi è stata ritrovata la celebre Coppa di Nestore (730 a.C.). Nel reperto sono iscritti, in alfabeto euboico, tre versi che alludono alla famosa coppa descritta nell’Iliade di Omero: “Io sono la bella coppa di Nestore, chi berrà da questa coppa subito lo prenderà il desiderio di Afrodite dalla bella corona. “ L’iscrizione costituisce uno dei più antichi esempi di scrittura alfabetica. La coppa è stata ritrovata nell’antica necropoli di San Montano a Lacco Ameno, adesso è conservata nel Museo Archeologico di Pithecusae a Villa Arbusto. Il Complesso museale di Villa Arbusto comprende anche il Museo Angelo Rizzoli, personalità illustre dell’Isola, dove gli spazi museali celebrano la sua vita da imprenditore, editore e cinematografo. Il Museo degli Scavi di Santa Restituta, patrona dell’isola, e annesso all’omonimo santuario, rappresenta un’altra attrazione di Lacco Ameno, un complesso sotterraneo e antico cimitero cristiano in cui sono stati rinvenuti antichi reperti archeologici e le reliquie della Santa. Informazioni utili: Complesso museale di Villa Arbusto Orari: 9.30-13/15.00-18.30 Biglietti: Intero 5 €/Ridotto 3 €/Bambini 1 € Area archeologica e museo di Santa Restituta Piazza Santa Restituta Orario: 9.30-12.30 Tel. 081-992442 | Fax 081-3330935


SANTUARIO SANTA RESTITUITA

COPPA DI NESTORE

FORIO Famoso per il numero di chiese presenti sul territorio comunale, tra cui la Chiesa del Soccorso, ma anche il Torrione, il borgo di Sant’Angelo e per le spiagge di S. Francesco di Paola, della Chiaia e di Citara. Il comune di Forio comprende anche i più importanti parchi dell’isola, come i Giardini Poseidon tra i più belli e grandi d’Europa e Giardini La Mortella, un orto botanico unico nel loro genere, creato da Susana Walton, moglie del compositore inglese William. A Forio si trova la località boschiva di Zaro, famosa per l’apparizione della Madonna, l’8 ottobre del 1994. Molti dei messaggi comunicati ai veggenti durante le apparizioni contengono delle profezie, tra le più accreditate: gli attentati dell’11 settembre e le dimissioni di Papa Benedetto XVI. Nelle vicinanze no Visconti, la bianchissimo ed la fondazione e

CHIESA DEL SOCCORSO

si trova anche la famosa Colombaia di Luchivilla immersa nel bosco di Zaro, è un edificio elegante i perfetto stile liberty. Oggi ospita il museo dedicato al regista.

TORRIONE

GIARDINI POSEIDON


CASTELLO ARAGONESE L’antica fortezza dell’isola è stata edificata intorno al Quattrocento su un’isolotto di origine vulcanica, (il centro storico di Ischia è facilmente raggiungibile a piedi dall’Hotel Continental). L’isolotto di roccia è collegato all’isola tramite un ponte in muratura di circa 220 m che portava direttamente all’interno dell’antico Borgo di Celsa, oggi noto come Ischia Ponte. La Campania in realtà è tutta piena di castelli spesso anche limitrofi al mare, proprio perché in antichità erano ottime postazioni visive e strategiche. Geologicamente questo isolotto è una bolla di magma derivata da un’eruzione sintattica avvenuta oltre 300mila anni fa e nel corso del tempo si è andata consolidando grazie a successivi fenomeni eruttivi, dando luogo al fenomeno conosciuto con il nome di cupola di ristagno. L’affascinante Castello Aragonese è meta prediletta dai turisti di tutto il mondo. Altri edifici importanti: Chiesa dell’Immacolata e il cimitero delle Clarisse annesso all’omonimo convento.

CASTELLO ARAGONESE


TORRE DI GUEVARA Posta di fronte al Castello Aragonese è conosciuta anche come Torre di Michelangelo o Torre di Sant’Anna (per la chiesetta dedicata alla santa). Si trova nella Baia di Cartaromana e secondo la leggenda era la dimora di Michelangelo durante i suoi soggiorni sull’isola. Attualmente è utilizzata come struttura polivalente per eventi culturali ed esposizioni d’arte.

TORRE DI GUEVARA

TERME E SPA Le sorgenti di acque termali nell’isola di Ischia, sono conosciute in tutto il mondo per i loro benefici terapeutici adottati per diverse patologie, soprattutto dermatologiche. Ricca di sorgenti e parchi termali, come la Fonte delle Ninfe Nitrodi, dagli antichi considerata sorgente di acqua sacra, e il Parco Termale Negombo, in cui trovare spiaggia dalla sabbia finissima e quattordici piscine tra marine, termali e terapeutiche.

Il complesso Hotel Continental Ischia,(dove soggiorneremo) con le sue 5 piscine dalle diverse temperature, ha un centro termale convenzionato ASL, un centro benessere e un centro beauty. Le Terme hanno reso il nome di Ischia famoso in tutto il mondo e rappresentano l’attrazione più articolare dell’isola.


Nel centro termale è possibile sottoporsi alla balneoterapia; una delle terapie termali più praticate. Le acque minerali terapeuticamente attive, grazie alla loro struttura, esercitano l’azione curativa.

Il trattamento più frequente consiste nella balneoterapia con l’acqua calda delle piscine. La durata del trattamento è tra i 10 e i 15 minuti e la temperatura ideale dell’acqua è tra i 30 e i 40 °C. Subito dopo è necessario un periodo di riposo di 30 - 40 minuti per rendere effettivi i benefici del trattamento. La balneoterapia costituisce un valido sostegno nella cura delle patologie dell’apparato locomotore, nei trattamenti post traumatici e chirurgici e per sintomatiche d’insufficienza venosa e linfatica ma è anche utile a ritrovare il naturale benessere fisico grazie al rilassamento muscolare favorito dal calore dell’acqua. L’acqua termale può essere utilizzata anche per l’aerosol terapia con cui le benefiche componenti termali riescono a raggiungere le più fini diramazioni dell’apparato respiratorio riuscendo a curare affezioni temporanee ed alleviare quelle croniche, dal semplice raffreddore alla bronchite cronica e all’asma bronchiale. Altro utilizzo molto importate dell’acqua termale è quello che avviene nella fangoterapia, una pratica terapeutica effettuata mediante l’applicazione di fanghi termali.


L’argilla viene lasciata macerare per lunghi periodi nell’acqua termale assorbendone così tutte le benefiche proprietà. In seguito il fango termale viene applicato sotto forma di maschere o impacchi a temperatura e tempo indicati dal medico del centro termale nella visita di accettazione. Già i greci e i romani conoscevano il potere terapeutico di queste acque e dei trattamenti che da esse derivano. Vi sono sorgenti in quasi tutte le località dell’isola. Un bacino di acque termo-minerali di particolare interesse è quello situato proprio dove sorge l’Hotel Continental Terme. Le acque che vengono emunte dalla sorgente “Tifeo”, rinvenuta nella zona a 39 metri di profondità, presentano la caratteristica di essere nello stesso tempo iper-termali (naturalmente calde, a temperature variabili da 55 a 72°C) e salso-alcalino-terrose (ricche di sodio, cloro, calcio e magnesio).


costi e modalita’ con SSN In base a un accordo sottoscritto con il Servizio Sanitario Nazionale, è sufficiente presentarsi all’accettazione con la prescrizione del medico di famiglia redatta su ricettario Regionale. (NB: la validità della ricetta è di massimo due mesi) È importante che sulla prescrizione, sia la patologia che la cura autorizzata, siano accuratamente descritte e conformi a quanto riconosciuto dal Servizio Sanitario Nazionale (l’elenco delle cure e delle patologie sono disponibili su “il Servizio Sanitario Nazionale riconosce”): rimane in vigore il limite di un ciclo di cure all’anno, fatta eccezione per la categoria degli invalidi che ha diritto a un ciclo di terapia per la patologia specifica invalidante e a un ciclo di cure per altre patologie. Durante la fase di accettazione sarà richiesto il pagamento del ticket come segue: Ticket: Euro 55,00 Tutti i cittadini esclusi gli esenti Quota fissa ricetta: Euro 3,10 La prenotazione della visita medica è consigliata con qualche giorno di anticipo.


PROGRAMMA Via Michele Mazzella,70 80077 Ischia NA - Tel: 081 333 6111 www.hotelcontinentalischia.it

1° GIORNO DOMENICA 10.06.2018 Arrivo con transfer all’ Hotel Continental Via Michele Mazzella, 70, 80077 Ischia NA - Tel: 081 333 6111 Attesa di tutti i consorziati e check-in in hotel • Ore 12,00 -15,00 (SPAZIO DI BENVENUTO DA DEFINIRE) • Ore 13,00 - Pranzo a buffet in Hotel per chi arriva in mattinata • Pomeriggio libero, piscine termali o escursioni • Ore 18,00 - Incontro con le Aziende (AZIENDE DA DEFINIRE) • Ore 20,00 - Cena SPONSOR DA DEFINIRE (Cocktail/Long Drinks) Fine pasto prodotti SPONSOR DA DEFINIRE 2° GIORNO LUNEDI’ 11.06.2018 • • • •

Ore Ore Ore Ore

09,30 12,30 13,30 18,00

– – -

Partenza per escursione guidata “Tour di Ischia” Rientro in Hotel pranzo e nel pomeriggio relax “piscine termali” Incontro con le Aziende Sponsor (AZIENDE DA DEFINIRE) • Ore 20,30 – Cena in Hotel • Serata libera - per chi vuole passeggiata con “Visita notturna al centro storico di Ischia e al Castello Aragonese”


3° GIORNO MARTEDÌ 12.06.2018 • Ore 09,00 - Ritrovo nella hall e partenza per visita alla Zuegg • Ore 10,45 - Napoli/Avellino passando alle pendici del Vesuvio per una visita ai frutteti e proseguimento per sede prod. Zuegg • Ore 12,30 - Pranzo e visita allo stabilimento Zuegg • Ore 16,00 - Incontro con Le Aziende (AZIENDE DA DEFINIRE) • Ore 17,00 – Rientro a Napoli per Ischia • Ore 20,00 – Arrivo in Hotel • Ore 20,30 - cena degustazione cocktail “SPONSOR DA DEFINIRE”

4° GIORNO MERCOLEDÌ 13.06.2018 • Ore 9,30 - Ritrovo nella Sala conferenze “Presentazione Consorzio Horeca.it e saluti di commiato”. Pranzo in Hotel, check-out e giornata libera in funzione delle partenze. Questo programma serve anche per chi ha necessità di “cure termali” che devono essere prenotate con molto anticipo per avere la sicurezza della disponibilità in base agli orari stabiliti. Si ricorda di compilare bene tutti i campi del modulo di adesione con gli orari di arrivo e di partenza per facilitare l’organizzazione dei transfert.


Ischia Horeca Meeting 2018  
Ischia Horeca Meeting 2018  
Advertisement