Page 49

Tra le tante associazioni che si occupano in Italia di rievocazioni storiche,

Spalato per la quinta edizione delle Notti di Diocleziano. Rievocazione

brilla di luce propria il Gruppo Storico Romano. Si tratta di un’associazione

storica di portata internazionale che ripercorre i natali dell’imperatore

nata a Roma nel 1994, fondata da un gruppo di appassionati cultori della

Diocleziano. Ma osserviamoli da vicino. E42 magazine dedicherà al

storia di Roma. L’associazione, fondata e presieduta da Sergio Iacomoni,

Gruppo Storico Romano una serie di articoli, o puntate se preferite, per

si occupa di mantenere vivo il passato glorioso dell’Impero romano tra il

meglio capire le attività del gruppo e anche per fare un tuffo in un passa-

I e il II secolo d.C. attraverso una serie di eventi: dalle celebrazioni per il

to, quello della Roma imperiale, che ha segnato la storia dell’occidente e

natale di Roma alla rievocazione delle Idi di marzo. Il Gruppo Storico Ro-

non solo. Ci accompagnerà in questo viaggio uno dei risposabili: Andrea

mano è una grande famiglia, chiunque ne faccia parte viene considerato

Buccolini, detto Liberius. Ogni componente del gruppo, infatti ha un nome

dai veterani – è proprio il caso di dirlo – come un amico, un fratello. Il le-

latino che utilizza durante gli incontri e durante le ricostruzioni storiche. Il

game del resto è fortissimo: la storia della Roma imperiale. L’atmosfera

Gruppo Storico Romano propone svariate attività: non solo semplici cortei

che si respira all’interno del gruppo è serena, allegra e goliardica. Tutta-

e spettacoli in costumi fatti a mano ed estremamente accurati, ma anche

via la serietà non manca, soprattutto nelle ricostruzioni storiche, che sono

e soprattutto autentiche ricostruzioni degli ambienti, dei fatti storici e della

accurate e precise. Il gruppo vanta anche la pubblicazione di un bime-

quotidianità in cui vivevano e operavano i romani di tutte le classi durante

strale, Acta Bimestra, diretto dal risposabile dell’ufficio stampa, Giuseppe

l’Impero. Si va quindi dalle ricostruzioni e rievocazioni storiche dell’antica

Tosti. Nel comitato scientifico vi sono nomi del calibro del professor Mala-

Roma alla Scuola dei Gladiatori. Dalla Legio XI Claudia e la IV chorte Pre-

volta, docente dell’Università di Tor Vergata. “Ci accomuna l’amore per la

toria al gruppo di antropologia sperimentale. Ma ci sono anche le vesta-

città più bella del mondo, l’orgoglio di essere cittadini romani e la consa-

li, i senatori, il popolo, gli schiavi e naturalmente la famiglia imperiale. In

pevolezza di appartenere a una cultura che un tempo illuminò l’intero

questo articolo ci occuperemo principalmente della prestigiosa scuola di

occidente; siamo consapevoli di vivere dove furono presenti Augusto,

gladiatori. Nel corso dei secoli si è molto parlato dei gladiatori e dei ludi

Cesare, Seneca e tanti altri grandi personaggi” recita la home page del

gladiatorii cercando di comprendere i motivi per i quali la società di quel

loro sito. Importanti gli appuntamenti non solo in Italia, ma anche in Euro-

tempo ne fosse tanto attratta. Prima di tutto chi erano i gladiatori? E per-

pa. Il gruppo è reduce da viaggi in Bulgaria e Romania (antiche province

ché i loro combattimenti piacevano così tanto da scatenare tifo da stadio

romane). Il Gruppo Storico Romano vanta l’appoggio di Roma Capitale

e da far sospirare più di una donna romana? I gladiatori (il cui nome de-

grazie a due protocolli d’intesa: uno con l’assessorato all’educazione e

riva dal gladio, una spada corta bilama) erano per lo più prigionieri di

l’altro con l’assessorato alla cultura. Tra gli appuntamenti va certamente

guerra, schiavi, liberti, criminali condannati a morte, ma anche uomini li-

segnalata per importanza la loro partecipazione dal 9 al 23 agosto a

beri che, attratti dalla possibilità di ingenti guadagni, decidevano di di-

47

E42 Magazine - n. 4 / 2011  

E42 Magazine - n. 4 / 2011

E42 Magazine - n. 4 / 2011  

E42 Magazine - n. 4 / 2011

Advertisement