Page 1

47ˆEDIZIONE

CREMONA

6.7.8 GIUGNO

in collaborazione con:

con il patrocinio di:


SALUTO DEL PRESIDENTE LEGA PRO

Presidente Lega Pro Mario Macalli

La Lega Pro e i giovani: è un binomio che funziona, si fortifica e produce risultati tangibili. Dopo una stagione in cui i giovani calciatori sono stati protagonisti in campo, arriva il “Berretti” che è sinonimo di un’altra vetrina di promozione: il percorso è stato lungo e la tappa, prima del traguardo, porta alla final four per la conquista del titolo. I giovani rappresentano il futuro del nostro calcio e noi come Lega, assieme ai loro club, dobbiamo offrire prospettive di crescita e di valorizzazione. Alle società finaliste va il mio saluto e l’augurio che possano sempre più investire sui giovani, affrontando un cammino che porti risultati positivi con l’auspicio che questo possa essere l’inizio per rilanciare un calcio che ha bisogno di nuova linfa.

LA MISSION LEGA PRO Il calcio per i giovani: è da questo principio che si sviluppa la mission della Lega Pro, che assume il carattere di “laboratorio” per le nuove leve, non solo sul territorio nazionale, ma anche con competizioni internazionali. La Lega Pro interpreta il calcio, declinandolo anche sul sociale, in collaborazione con tutte le sue Società. Rientrano in questo filone le adozioni a distanza, iniziate 20 anni fa, nella stagione 1993-94, dal Bangladesh, all’Etiopia, passando per il Messico, fino al Brasile e al Libano, che vedono coinvolti tutti i Club. Il mondo della Lega Pro e dei suoi 69 Club è proprio questo: mettersi in gioco ogni domenica in campo e non solo. E così tra le strade, sugli spalti degli stadi, nelle case famiglia, nelle scuole, al fianco di associazioni, le società di Prima e Seconda Divisione portano avanti, durante tutta la stagione sportiva, iniziative e progetti a scopo benefico. Dal nord al sud d’Italia questi gli intenti socio-educativi comuni: la valorizzare del territorio, il benessere della cittadinanza, l’importanza della famiglia, il sostegno ai più bisognosi attraverso il concetto di calcio e aggregazione sportiva. La base di partenza delle attività della Lega Pro è far tornare il calcio patrimonio delle famiglie e dei bambini, come momento di sano confronto, di passione e di gioia. I testimonial? I giovani di Lega Pro: il futuro del calcio italiano!

2


SALUTO DI ARCHIMEDE PITROLO La Lega Pro è sempre più proiettata alla valorizzazione dei giovani. La costante crescita del loro impiego nelle prime squadre rappresenta il successo di una strategia largamente condivisa dalle nostre società , è l’occasione, inoltre, per evidenziare con piacere l’eccellenza strutturale ed organizzativa dei settori giovanili di tanti nostri club; questa è una strada obbligatoria per una formazione costante dei giovani, condizione prioritaria per una sana politica gestionale. La finale del “Berretti” è un’occasione importante per verificare la crescita di questi atleti ed anche dei tecnici addetti, tappa per loro propedeutica per aspirare a traguardi di prestigio. L’interesse della Lega Pro per la valorizzazione dei giovani calciatori sarà sempre maggiore: nella prossima stagione monitoreremo ancora di più gli Under 18 che sicuramente saranno stimolati dalle selezioni per la formazione di una Rappresentativa Ufficiale di Lega Pro. Infine, insieme ai complimenti per le 4 finaliste voglio rivolgere un ringraziamento ai club, ai loro tecnici e ai collaboratori che, con impegno e sacrificio, credono nella politica di valorizzazione dei giovani.

Vice Presidente Lega Pro Archimede Pitrolo

SALUTO DI ANTONIO RIZZO La Final Four è sempre una tappa emozionante e avvincente con cui si chiude un campionato ricco di appeal e dedicato ai giovani. La mission del “Berretti” è quella di promuovere il calcio giovanile e di essere un palcoscenico importante per le promesse del futuro. Nel corso della stagione sportiva, i calciatori delle società di Prima e Seconda Divisione hanno avuto l’opportunità di confrontarsi sul rettangolo di gioco e di mettere in campo le loro qualità agonistiche e umane. Alle quattro finaliste invio le felicitazioni per aver raggiunto un primo traguardo e per aver lavorato e costruito sui settori giovanili. È da questa base che il nostro calcio deve partire e investire. È un progetto ed una carta vincente per intraprendere un percorso di sviluppo. Rappresentiamo la Lega dell’innovazione e i nostri giovani possono essere gli artefici del cambiamento culturale e sportivo del mondo del pallone.

Vice Presidente Lega Pro Antonio Rizzo

3


SALUTO DEL SINDACO DI CREMONA

Sindaco di Cremona Oreste Perri

Comune di Cremona

Cremona, Città Europea dello Sport 2013, saluta calorosamente i partecipanti ed i loro accompagnatori alla 47ª Final4 Berretti, fase conclusiva del Campionato Nazionale “Dante Berretti”, manifestazione di grande rilievo per testare, provare ed esaltare le capacità calcistiche dei nostri giovani. Sono sicuro che lo spirito più sincero e genuino che caratterizza questa manifestazione riuscirà ad esprimersi al meglio per la soddisfazione di tutti, giocatori e spettatori. Sono particolarmente lieto che questa finale venga giocata a Cremona, dove la nostra storica squadra è impegnata da tempo in un progetto per valorizzare e crescere i giovani e per il raggiungimento di questo obiettivo si è dotata dello splendido centro sportivo “Giovanni Arvedi”, impianto di riconosciuta avanguardia, non solo nazionale. Auspico che le partite si svolgano all’insegna della sportività e del bel gioco, valori che devono sempre contraddistinguere lo sport ed in particolare quello giovanile. Auguro che il grande sforzo organizzativo della Lega Pro e dell’U.S. Cremonese trovi il giusto successo che merita, per l’entusiasmo con cui si sono impegnati per la riuscita di questa gara, splendida occasione, anche per i cremonesi, di vedere all’opera i futuri campioni italiani di domani.

CREMONA: LA CITTÁ E LO SPORT Situata sulle rive del Po, Cremona ebbe sin dall’epoca romana un’importanza rilevante nella storia e nella cultura italiana. La sua posizione centrale nella pianura padana e la presenza del grande fiume le ha permesso di essere un nodo focale dei traffici commerciali ed economici. Così Cremona divenne una vera e propria capitale sia in campo artistico culturale che politico sociale. La forte personalità di Cremona si impone ancora oggi per le Manifestazioni Fieristiche, punto fermo del mercato nazionale ed europeo. Quest’anno la città lombarda è stata premiata con il prestigioso titolo di Città Europea dello Sport 2013 che le permetterà di valorizzare l’ impegno profuso in ambito sportivo e sociale. Questo riconoscimento Cremona lo ha conquistato sul campo dimostrando grande capacità e professionalità nell’organizzazione di importanti manifestazioni di assoluto rilievo in ogni settore dello sport , grande sensibilità sociale affiancando ad esse iniziative sportive in varie specialità per diversamente abili, ma anche grazie alla qualità e alla quantità dei suoi impianti e strutture sportive sia pubbliche che private di alto livello. Per tutto il 2013 ogni iniziativa organizzata in ambito sportivo avrà una grande risonanza sia nazionale che internazionale poiché Cremona opererà in stretto contatto con le altre città europee.

4


IL CAMPIONATO NAZIONALE “DANTE BERRETTI” Il Campionato Nazionale “Dante Berretti”, nato nel 1966, è una competizione calcistica giovanile, organizzata dalla Lega Italiana Calcio Professionistico. Partecipano obbligatoriamente tutte le società di Prima e di Seconda Divisione, con squadre composte da atleti di età compresa tra i 15 e i 20 anni. Tuttavia, su richiesta, il torneo è aperto anche alle squadre giovanili delle società della Lega Nazionale Professionisti. Per la quarta volta le gare di semifinale e la finale si terranno in un’unica città: Cremona, che ospiterà dal 6 giugno all’ 8 giugno 2013, la 47^ edizione della Final Four Campionato Nazionale “Dante Berretti”. Le quattro finaliste del torneo, Carpi, Catanzaro, Latina e Virtus Entella, si affronteranno sul campo, nel Centro Sportivo Arvedi di Cremona. Avranno modo di vivere un’esperienza indimenticabile in una location unica insieme ai membri delle altre squadre. Lo scorso anno scesero in campo Como, Cuneo, Frosinone e Milazzo e a vincere l’ambito trofeo è stata la società laziale. Agonismo e antagonismo sul campo, ma rispetto delle regole, fair play e socializzazione durante tutta la manifestazione. L’evento rappresenta una tappa fondamentale per la Lega Pro che, nel considerare il Campionato “Berretti” una fucina di talenti, ha come mission principale proprio la valorizzazione dei giovani calciatori e l’inserimento degli stessi in grandi Club. Ora la palla passa ai protagonisti sul rettangolo di gioco: qualità e determinazione sono elementi che non mancheranno. Lo spettacolo è assicurato!

5


SALUTO DI MAURIZIO CALCINONI

a sinistra il Presidente U.S. Cremonese Maurizio Calcinoni

In rappresentanza del Gruppo Arvedi desidero ringraziare la Lega Pro per aver scelto il nostro Centro Sportivo e la città di Cremona come sede per la Final 4 della categoria Berretti: si tratta indubbiamente di un appuntamento di lustro e di una importante vetrina per il nostro territorio. Questa occasione è di per sé unica: l’Unione Sportiva Cremonese, oltre ad essere una realtà storica e consolidata, unisce in sé tradizione e innovazione. Il nostro Settore Giovanile, in cui il Patron Cav. Giovanni Arvedi crede più di ogni altro, continua a migliorare di anno in anno, portando sempre più squadre alle Fasi Finali Nazionali di categoria. I risultati ottenuti sono sicuramente anche il frutto del nuovo Centro Sportivo inaugurato nel settembre del 2011, struttura che secondo il parere degli addetti ai lavori è considerata una vera e propria eccellenza a livello nazionale. Sono lieto quindi di formulare uno speciale augurio a tutti i partecipanti a questo torneo, ma anche agli allenatori e agli accompagnatori e sono certo che sapranno coadiuvare l’impegno tecnico che questo sport richiede con la passione e il divertimento, rendendo così il calcio un’esperienza unica.

6

IL CENTRO SPORTIVO GIOVANNI ARVEDI Il nuovo Centro Sportivo del Settore Giovanile dell’US Cremonese è il segno tangibile della convinta volontà della società di guardare avanti puntando tutto sui giovani e operare affinché il gioco del calcio sia un’occasione per la formazione umana, valoriale e sportiva. Il Centro Sportivo è pensato principalmente per i circa 300 ragazzi del vivaio grigiorosso, che troveranno strutture moderne, allenatori preparati capaci di trasmettere non solo la tecnica, ma anche i valori basilari dello sport, in un ambiente sereno ed accogliente. Una struttura aperta alla città, luogo di aggregazione e formazione, fortemente voluta dal Cav. Giovanni Arvedi: lui lo ha pensato, voluto e realizzato, in accordo con il Comune di Cremona. Su una superficie di 65 mila mq si trovano tanto verde, alberi e cinque campi da calcio di misura regolamentare, di cui due in erba sintetica e tre in erba naturale, dove le squadre grigiorosse e non solo potranno allenarsi e giocare le gare. I corpi di fabbrica si sviluppano su due piani all’interno dei quali sono presenti: reception, sala stampa e sala riunioni, uffici per prima squadra e settore giovanile, camere uso foresteria per gli ospiti e uno spazio ricreativo con annessa cucina. Tutte le strutture sono state realizzate con particolare attenzione verso le moderne tecniche di risparmio energetico. Nel corpo secondario sono presenti sei spogliatoi di ampie dimensioni per il settore giovanile, due spogliatoi per arbitri e allenatori, palestra, sala idromassaggio, sala medica, sala fisioterapia e sala massaggi, spogliatoi per la prima squadra e per lo staff, magazzino e due ampi spazi per le attività ricreative.


U.S. CREMONESE 110 ANNI DI STORIA La storia di una società sportiva è anche quella della realtà in cui nasce: la Cremonese, da oltre un secolo, costituisce parte integrante del patrimonio sportivo, sociale e culturale di Cremona. Il 2013 è stato un anno speciale per i grigiorossi, perché sono due le ricorrenze storiche che sono state celebrate, in particolare nel mese di marzo: il 24 la gloriosa società di Cremona ha compiuto 110 anni di storia, un traguardo che pochi club italiani possono dire di aver varcato. E subito dopo, il 27 marzo, sono stati celebrati i 20 anni dalla finale del Trofeo Anglo-Italiano vinto dalla Cremonese a Wembley contro il Derby County. Ad aggiungere lustro

ogni club proiettato verso il futuro. Ma la Cremonese, oltre a guardare fortemente al domani, è forte di un passato dove sono state costruite valide fondamenta. Sono numerosi i nomi che hanno portato i colori grigiorossi nell’olimpo del calcio italiano e mondiale: Gianluca Vialli, Antonio Cabrini e Cesare Prandelli, ma anche personaggi storici che hanno fatto grande la Cremonese negli anni passati come Pasquale Vivolo, Aristide Guarneri, Luciano Cesini (436 gare disputate con la Cremonese, record di presenze), Attilio Tassi e Giancarlo Finardi. Ma meritano di essere ricordati anche i grandi mister che hanno saputo conquistare il cuore dei tifosi

alle celebrazioni già in atto per il compleanno della Cremonese, la società è orgogliosa di poter ospitare quest’anno le fasi finali di una delle manifestazioni più importanti a livello nazionale per quanto riguarda i più giovani: la Final 4 del Torneo “Dante Berretti”. Il settore giovanile ha sempre rappresentato un aspetto fondamentale della Cremonese ed è una realtà nella quale il Cav. Giovanni Arvedi e il Presidente Maurizio Calcinoni credono fortemente e sono convinti sia essenziale nella gestione di

e i punti delle classifiche: Emiliano Mondonico, prima da giocatore e poi da allenatore, Giorgio Roselli, artefice di due promozioni in due anni (dalla C2 alla C1 nella stagione 2003/2004 e dalla C1 alla B nel 2004/2005) per concludere con Gigi Simoni, artefice della “stagione delle meraviglie”: promozione in Serie A e vittoria della Coppa Anglo Italiana nel 1993; l’attuale Direttore Tecnico della Cremo ha mantenuto la squadra per tre stagioni consecutive nella massima serie.

7


PROGRAMMA

CREMONA

6.7.8GIUGNO GIOVEDÌ SEMIFINALI

6 7 8

1^ semifinale ore 14.30 Carpi F.C. 1909 – Virtus Entella Centro Sportivo Arvedi 2^ semifinale ore 17.30 U.S. Latina Calcio - Catanzaro Calcio 2011 Centro Sportivo Arvedi

VENERDÌ CONVEGNO Il calcio raccontato: generazioni a confronto Ore 11.00 - Centro Sportivo Arvedi

SABATO FINALE

8

Finale per il 1° e 2° posto - ore 15.30 Centro Sportivo Arvedi


IL CONVEGNO in collaborazione con:

con il patrocinio di:

Il Calcio Raccontato: Generazioni a confronto Venerdì 7 giugno 2013 - Ore 11.00 Club House Centro Sportivo Arvedi, CREMONA,Via Postumia Il convegno è organizzato da Lega Pro e da U.S. Cremonese e si inserisce nel più ampio contesto degli eventi legati alla finale del Torneo Berretti, al quale partecipano 4 squadre di Lega Pro. Il tema del convegno verterà sull’evoluzione del calcio negli ultimi decenni: a raccontarlo i grandi campioni di ieri e i giovani protagonisti di oggi. Modera: Nicola Binda (La Gazzetta dello Sport) Interverranno: Mario Macalli (Presidente Lega Pro) Archimede Pitrolo (Vice Presidente Lega Pro) Antonio Rizzo (Vice Presidente Lega Pro) Francesco Ghirelli (Direttore Generale Lega Pro) Maurizio Calcinoni (Presidente U.S. Cremonese) Gigi Simoni (Direttore Area Tecnica Cremonese) Giancarlo Finardi (Coordinatore Area Tecnica Cremonese) Paolo Pulici (Allenatore Giovanili Tritium) Roberto Galia (Responsabile Settore Giovanile Como) Roberto Pruzzo (Direttore Sportivo Savona) Aladino Valoti (Direttore Sportivo Albinoleffe) Giorgio Veneri Andrea Belotti (Calciatore Albinoleffe) Francesco Agnello (Calciatore L’Aquila Calcio e vincitore Premio Gentlemen Lega Pro) Federico Angiulli (Calciatore Avellino Calcio) Mattia Nardi (Calciatore U.S. Cremonese)

9


INTEGRITY TOUR LEGA PRO

10

Oltre al monitoraggio di tutte le gare di Campionato, Coppa Italia e Supercoppa di Lega Pro, la partnership con Sportradar prevede anche una serie di workshop e progetti tesi a informare i Presidenti dei Club, i dirigenti, i giocatori, i tecnici, i delegati della Lega Pro e gli arbitri della Can Pro. Proprio per tali ragioni la Lega Pro ha “messo in campo” anche quest’anno l’Integrity Tour 2013, mediante i propri Integrity Officers Vittorio Angelaccio ed Emanuele Paolucci, il primo progetto itinerante sviluppato da una Lega a livello internazionale. Quest’anno l’Integrity Tour è partito il 14 febbraio da Trapani e in 3 mesi ha fatto tappa in 27 Club: Pisa, Viareggio, Savona, Virtus Entella, Bassano, Venezia, Portogruaro, Sorrento, Salernitana, Nocerina, Barletta, Martina Franca, Frosinone, Aprilia, Latina, Pavia, Como, Rimini, Forlì, Reggiana, Monza, Feralpisalò, Cremona, Sudtirol, Albinoleffe, Vigor Lamezia, Lecce. La Lega Pro ha deciso di sviluppare e portare avanti il

debole della catena. Durante gli workshops sono state spiegate le modalità di azione dei manipolatori, come essi approcciano o possano entrare in contatto con i giocatori. Il fenomeno ormai non è più solo nazionale e legato al gioco del calcio bensì globale e riguardante tutti gli sport. È quindi di fondamentale importanza che la Lega si sia recata e continui a recarsi direttamente presso i Club, principalmente per far conoscere quali siano i rischi connessi alle scommesse e le tipologie di sanzioni, sia sportive che penali

progetto dell’Integrity Tour conscia della necessità di informare i club del fenomeno delle frodi legate alle scommesse sportive e allo stesso tempo al fine di svolgere una attenta attività di educazione e prevenzione, soprattutto per i giovani calciatori dei settori giovanili che rappresentano l’anello più

previste dalle rispettive codificazioni, nelle quali i tesserati rischiano di incorrere. Per tale ragione la Lega Pro ha prodotto un “vademecum”, che viene consegnato ad ogni incontro, assieme al Codice Etico, a tutti i tesserati e contiene la suindicata normativa penale e sportiva.


I RICONOSCIMENTI

IL BILANCIO IN NUMERI

“La Lega Pro non fa un buon lavoro, nemmeno ottimo, ma spettacolare sul fronte della lotta alle frodi sportive. È un esempio da seguire anche a livello internazionale, ed è prima anche nell’aver creato la figura dell’Integrity Officer in ogni club” Graham Peaker, Direttore Integrity UEFA

• 3 elementi chiave del lavoro dell’Integrity Office: prevenzione, formazione ed informazione

“Da anni siamo impegnati in prima linea nella lotta agli illeciti sportivi e lo facciamo non solo monitorando tutte le gare di Lega Pro, ma anche con la sinergia con UISS, GISS, INTERPOL, FIFA e UEFA” Francesco Ghirelli, Direttore della Lega Pro e Responsabile Integrity Office “È stato un incontro molto interessante e coinvolgente. Grazie a questo genere di iniziative è possibile prendere più coscienza dell’importanza dei valori morali e sociali dello sport e far conoscere a tutti noi calciatori i rischi in cui incorriamo”. Giovanni Fietta, Capitano U.S. Cremonese, classe ‘84 “Prima dell’Integrity Tour non conoscevo le relative sanzioni a cui si può andare incontro infrangendo le regole. Questi workshop sono utili per la prevenzione, spesso noi giovani ci sentiamo ancora poco coinvolti in questo discorso” Nicholas Pramparo, Portogruaro Calcio – Berretti, classe ‘94 “ Sono rimasto colpito di sapere che c’è chi scommette anche sui campionati giovanili, facendolo dall’altra parte del mondo, come ad esempio in Asia. Grazie all’Integrity Tour ho capito che dobbiamo essere tutti parte attiva del processo di prevenzione, anche noi giovanissimi” Fabio Teodoro, Savona FBC - Allievi Nazionali, classe ‘96

• 3 mesi di attività dell’Integrity Tour nel 2013 • 27 città visitate per incontrare 27 Società di Prima e Seconda Divisione • oltre 3.700 persone tra giocatori, dirigenti, tecnici, arbitri della Can Pro, delegati di Lega Pro e Presidenti dei Club formati • 1 tappa 2 incontri: coinvolti 30 calciatori e 10 esponenti dello staff tecnico-dirigenziale + 25 giovani della formazione Berretti, 25 Allievi e 20 Giovanissimi accompagnati da 20 tecnici • dalla s.s. 2011-2012 alla s.s. 20122013 sono state già incontrare 15 società e 2.000 calciatori-tecnicidirigenti in più • nella s.s. 2011-2012 diminuzione del 65 per cento delle segnalazioni di partite sospette • nella s.s. 2012-2013 sono state monitorate più di 1.200 gare e una sola segnalazione di anomalia

11


CARPI F.C. 1909

ATLETI Cognome

Nome

Ruolo

Data di nascita

Gebrewahid

Patrick

portiere

1994-02-15

Iannaccio

Marco

portiere

1995-10-09

Dallari

Luca

difensore

1995-06-19

Ferri

Daniele

difensore

1994-01-21

Furini

Stefano

difensore

1994-03-18

Nobile

Davide

difensore

1995-05-30

Occhi

Federico

difensore

1995-05-04

Truffelli

Pietro

difensore

1994-01-13

Corso

Sergio

centrocampista

1995-06-08

Franceschi

Christian

centrocampista

1994-02-14

Morra

Manuel

centrocampista

1994-03-02

Negri

Mattia

centrocampista

1994-10-19

Pavarotti

Gianmarco

centrocampista

1994-06-02

Rossignoli

Francesco

centrocampista

1994-02-06

Zivkov

Petar

centrocampista

1995-01-26

Zanasi

Davide

centrocampista

1994-02-02

Conforti

Fiorenzo

attaccante

1994-01-29

De Vincentis

Giuseppe

attaccante

1994-04-13

Lamberti

Denis

attaccante

1995-03-06

Rossi

Riccardo

attaccante

1994-02-23

Ruolo

Cognome

Nome

Data di nascita

Allenatore

Garzon

Gianluca

1970-07-18

Preparatore atletico

Chiessi

Marco

1986-10-24

Allenatore portieri

Vitolo

Rosario

1955-05-05

Dirigente accompagnatore Martinelli

Luciano

1968-05-09

Dirigente accompagnatore Giacobazzi

Renato

1945-10-12

STAFF TECNICO

12


U.S. CATANZARO

ATLETI Cognome

Nome

Ruolo

Data di nascita

Cannizzaro

Loris

portiere

1995-06-17

Nania

Salvatore

portiere

Arcuri

Simone

difensore

1994-08-02

Fulciniti

Davide

difensore

1994-01-11

Fulco

Roberto

difensore

1995-06-22

Nanci

Salvatore

difensore

1995-11-10

Scolaro

Vincenzo

difensore

1995-02-27

Tassoni

Carlo

difensore

1994-03-25

Tozzo

Salvatore

difensore

1995-08-23

Corigliano

Christian

centrocampista

1995-09-02

Ferraro

Antonio

centrocampista

1995-08-10

Fregola

Kevin

centrocampista

1994-02-26

Pugliese

Antonio

centrocampista

1994-02-08

Spagnolo

Alberto

centrocampista

1995-03-22

Tolomeo

Andrea

centrocampista

1995-10-26

Tuzzato

Emanuele

centrocampista

1994-03-09

Marino

Manuel

attaccante

1995-06-17

Morello

Francesco

attaccante

1994-10-19

Pastore

Francesco

attaccante

1995-02-15

Ruolo

Cognome

Nome

Data di nascita

Allenatore

Spader

Giulio

\

Preparatore atletico

Sestito

Giuseppe

\

Allenatore portieri

\

\

\

Dirigente accompagnatore Modestia

Francesco

\

Dirigente accompagnatore \

\

\

STAFF TECNICO

13


US LATINA CALCIO

ATLETI Cognome

Nome

Ruolo

Data di nascita

Spirabotte

Pietro

portiere

1994-08-21

Forzati

Matteo

portiere

1995-07-23

Celli

Federico

difensore

1994-07-10

Manni

Francesco

difensore

1995-03-25

Nardin

Damiano

difensore

1995-01-08

Anastasio

Cristian

difensore

1995-09-11

Bucciarelli

Pierpaolo

difensore

1994-06-27

Riggi

Allessio

difensore

1995-06-23

Iannella

Alessio

difensore

1996-02-23

Tomei

Vicenzo

difensore

1995-07-01

Assorati

Andrea

centrocampista

1995-10-10

Barbazza

Matteo

centrocampista

1994-07-19

Berti

Francesco

centrocampista

1995-02-24

Blandino

Federico

centrocampista

1995-07-30

Rosella

Marco

centrocampista

1994-08-16

Antonucci

Gabriele

attaccante

1995-09-22

Addessi

Simone

attaccante

1995-01-01

Peressini

Gianmarco

attaccante

1994-03-07

Scorza

Marco

attaccante

1995-05-15

Areni

Roberto

attaccante

1995-07-14

Placidi

Fabrizio

attaccante

1994-07-22

Fedeli

Matteo

attaccante

1995-04-05

Ruolo

Cognome

Nome

Data di nascita

Allenatore

Ghirotto

Marco

1964-07-20

Preparatore atletico

Berti

Omar

1973-11-20

Allenatore portieri

Tramontano

Stefano

1975-08-09

Dirigente accompagnatore D'Intino

Antonio

1955-12-04

Dirigente accompagnatore Rocco

Alessandro

1950-01-15

STAFF TECNICO

14

SRL


VIRTUS ENTELLA

ATLETI Cognome

Nome

Ruolo

Data di nascita

Amorfini

Luca

attaccante

1995-09-29

Bonaventura

Roberto

centrocampista

1995-08-16

Borra

Daniele

portiere

1995-07-28

Damiani

Nicolò

centrocampista

1995-07-28

De Michiel

Paolo

portiere

1996-03-25

De Moro

Filippo

difensore

1995-01-03

Giambarresi

Marco

difensore

1995-11-22

Hraiech

Saber

attaccante

1995-07-30

Liguori

Davide

centrocampista

1995-10-19

Marino

Simone

centrocampista

1995-11-17

Moussavi

Seyed Nader

centrocampista

1994-05-23

Musante

Mattia

centrocampista

1995-01-01

Oneto

Luca

difensore

1996-11-11

Piazza

Christopher

difensore

1994-01-19

Pietra

Riccardo

difensore

1995-03-21

Rotela Pena

Harold Juan

attaccante

1996-11-09

Rubino

Gerardo

attaccante

1995-02-27

Zigrossi

Valerio

difensore

1996-10-27

Zucca

Marco

difensore

1994-03-29

Protti

Giacomo

attaccante

1994-05-21

Ruolo

Cognome

Nome

Data di nascita

Allenatore

Scotto

Andrea

1973-02-12

Preparatore atletico

Bottaro

Mattia

1979-02-20

Allenatore portieri

PorcĂš

Sergio

1972-03-23

Dirigente accompagnatore Bolzoni

Loris

1967-11-08

Fisioterapista

Stefano

1982-08-11

STAFF TECNICO

Castello

15


PARTNER DI LEGA PRO Sponsor Tecnico:

Partner Istituzionale:

Brochure chiusa il 06/2013

Fornitori Ufficiali:

Lega Italiana Calcio Professionistico Area marketing: Vittorio Angelaccio | marketing@lega-pro.com Area comunicazione: Gaia Simonetti, Nadia Giannetti | comunicazione@lega-pro.com ssistente di direzione: A Emanuele Paolucci | emanuele.paolucci@lega-pro.com Ha collaborato: Stefano Allevi | Responsabile Area Comunicazione/Marketing U.S. Cremonese

Lega Italiana Calcio Professionistico Via Jacopo da Diacceto, 19 50123 – Firenze Email: segreteria@lega-pro.com Tel: 055 32 37 420

Final 4 Berretti - 47a edizione  

Final 4 Berretti - 47a edizione il 6-7-8 giugno a Cremona

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you