Issuu on Google+

4

Ecco gli Eccellenti dei Trofei GIPA 2011 Consegnati i Trofei GIPA per l'eccellenza nell'aftermarket automobilistico 2011. Alla consueta emozione che, da undici anni a questa parte, accompagna l'evento che caratterizza la conclusione della prima giornata di Autopromotec, s'è aggiunto l'abbraccio con cui l'intera platea si è idealmente stretta a Vincenzo Soverino, consigliere nazionale di AISLA (l'Associazione che si prende cura e rappresenta i malati di SLA, la micidiale sclerosi laterale amiotrofica), che, con la sua dolcezza ed il suo coraggio, ha conquistato tutti, nel ricevere, a pari merito con l'amico ed ex collega dell'aftermarket Umberto Seletto, il trofeo Coup de Coeur. Consumata la verve e la professionalità con le quali Marc Aguettaz, responsabile GIPA per l'Italia, ha condotto l'evento, al quale ha portato il saluto della casa madre GIPA il managing director della capogruppo, Francois Passaga. Questi è stato insignito di uno speciale premio proprio da Autopromotec, nella ricorrenza dei 25 anni di vita del consorzio internazionale dell'aftermarket automobilistico. Nel corso della serata sono state fornite alcune preview del report che GIPA redige per i professionisti del settore aftermarket, da cui risulta che in Italia la crisi ha operato una selezione fra le officine e oggi, con il circolante ancora in crescita, c’è spazio per lavorare. Ma ecco chi ha ricevuto i Trofei GIPA 2011. Ford Italia è stata premiata per la categoria "Soddisfazione Reti OES per i marchi generalisti". Per i marchi premium la categoria è stata vinta da Mercedes Benz; per la Crescita Reti Indipendenti è stata scelta Magneti Marelli Checkstar. Bosch Service domina nella

E un edizione di e.press¤ srl supplemento di

GIOVEDI

26 MAGGIO 2011 - THURSDAY, MAY, 26TH - DISTRIB. GRATUITA - FREE COPY

w w w. a u t o p ro m o t e c f l a s h . i t

The winners of GIPA Italia Excellence prizes GIPA Italia’ Excellence prizes in the automotive aftermarket were awarded Wednesday, at the end of the opening day. Marc Aguettaz, GIPA Italia leader chaired the event. Francois Passaga, managing director of GIPA group has taken part to the ceremony and was awarded a prize in the 25th year from GIPA foundation. Prestigious names were among the awarded ones: both automotive companies (such as Ford, Mercedes, Bosch and some others) and independent contingencies, yet with relevance in the market, such as Magneti Marelli and Rhiag. In the photograps' sequence the prizewinners.

Soddisfazione Reti IAM, segmento nella cui articolazione "Strategie di sviluppo" è stata premiata Rhiag. Nelle Strategie di sviluppo di Reti OES ha prevalso Intergea; Trofeo per la Diffusione della Conoscen-

www.e-press.it

za a Tech Docs MTE. Dei Coup de Coeur s'è già detto, resta il Trofeo della stampa: i giornalisti hanno scelto Giuseppe Volpato, professore ordinario alla Facoltà di Economia e Commercio all'Uni-

reg. Trib. Napoli n. 4560 direttore Enrico Sbandi coord. red. Claudio Ravel

versità Ca' Foscari di Venezia, riconoscimento annunciato dal decano dei giornalisti specializzati Nicola Giardino, ma per la cui consegna si attende l'occasione in cui il prescelto potrà presenziare.

redazione in Fiera Pier Luca Santoro traduzioni Giovanna Basilio

stampato in proprio

corso V. Emanuele, 135 80121 Napoli

081.2461083 - esbandi@me.com

Tutti i vincitori GIPA All GIPA winners PAG. 4

IL PUNTO

In diretta da EAAS11 BOLOGNAFIERE, 26 maggio L’appuntamento collaterale all’esposizione sicuramente di maggiore prestigio in questa ventiquattresima Autopromotec è in corso di svolgimento. Si tratta della terza edizione del Simposio EAAS, che riunisce i signori dell’aftermarket europeo i quali stanno tracciando le prospettive per il mercato continentale e la proiezione su quello mondiale. Va subito precisato che, dai primi interventi della mattina (sul prossimo numero e sul web magazine www.aputopromotecflash.it seguirà il resoconto dei lavori) gli scenari disegnati sono promettenti. L’aftermarket, un settore industriale che vale 100 miliardi di euro e pesa per il 75% nel business dell’automotive, dovrà confrontarsi negli anni a venire con fenomeni di crescita soprattutto nell’area BRIC e di sostituzione, prevalentemente in Europa, del parco auto: da qui al 2015 la dimensione del business è destinata ad aumentare per i produttori che sapranno ben posizionarsi su queste aree di mercato.

Live from EAAS11: the future of European Aftermarket The heart of Autopromotec-EDU in taking place in the European Symposium on the aftermarket (EAAS, this morning, from 9,14 am at Hall 15, Autopromotec EDU area, Sala Rossa), in which international experts and sector operators are discussing the issue of “Future Opportunities for the Automotive Aftermarket in Europe”. EAAS 2011 includes the participation of international experts and operators from across the sector, with the aim of identifying the opportunities provided by the independent automotive aftermarket. Recent trends in the European market - which is under pressure from ever-increasing consumer expectations of service, quality, maintenance and energy costs - call for a strategic analysis of the future of the whole sector. Against this background, the EAAS conference sheds light on the future by analysing the trends, challenges and opportunities for different operators in the automotive aftermarket sector.

Servadei: Buona partenza, la fiera continua a crescere “Nonostante un quadro economico ancora difficile Autopromotec 2011 apre con nuovi record di espositori e di spazio. Il preconsuntivo della prima giornata è inoltre ampiamente positivo anche per il pubblico, con una significativa presenza di operatori nazionali ed esteri”. E’ il commento rilasciato, al termine della giornata inaugurale della manifestazione, da Renzo Servadei, amministratore delegato di Autopromotec. “RECORDS IN EXHIBITORS AND AREA-SIZES FOR THE OPENING OF AUTOPROMOTEC 2011, in spite of a still nasty economic scenery. The temporary balance relating to the first exhibition day is positive even as far as public is concerned and speaks of a remarkable presence of national and foreign operators”. This is the comment by Renzo Servadei, Autopromotec Managing Director at the end of the first exhibition opening day.


2

3

I convegni di oggi e il programma Edu

Autopromotec 2011 convention schedule

TODAY 26 MAGGIO - MAY 26TH Ammezzato Pad. 16-18 Mezzanine Halls 16-18 ore 10.30 - Sala Accordo 10,30 am, Sala Accordo

“Il rispetto delle regole: un vantaggio per tutti!” Interverranno rappresentanti della filiera ruote complete (cerchi, pneumatici e rivenditori specialisti) e delle Istituzioni. Promosso da Pneurama - “Play by the rules: an advantage for everyone!” With the representatives of the whole tire sector (wheels, tires and specialized retailers) together with National Institutions Organized by the magazine Pneurama

Pad. 36 - Hall 36 Michelino entrance Ore 15 - Sala Armonia - 3 pm Sala Armonia

"La filiera IAM in Italia. Profitto, cassa e sviluppo" (Politecnico di Torino) - "IAM chain in Italy. Profit, funding and development" (Politecnico di Torino) Pad. 36 - Hall 36 Michelino entrance Ore 15 - Sala Madrigale 3 pm Sala Madrigale

“Presentazione del progetto Formula Sicura” A cura di Confartigianato Autoriparazione - “Presentation of the project Formula Sicura” Organized by Confartigianato Autoriparazione

Oggi, giovedi' 26 maggio, alle 9.15 è in programma (come in tempo reale mostriamo in prima pagina) uno degli appuntamenti più importanti, il Terzo simposio sull'aftermarket automobilistico (EAAS11) sul tema “Future opportunità dell'aftermarket auto motive in Europa” con presenze di altissimo livello: Josef Frank (Direttore Aftermarket Clepa), Jacques De Selliers (Direttore Generale Going Electric), Michel Vilatte (Presidente Figiefa), Leon Andriessen (Presidente Egea), Stephan Simon (DG Concorrenza, Commissione Europea), Bruno Beccari (Presidente Adira) e Marco Grilli (Consulente legale Unrae). Modera Christopher Macgowan (Chairman of the Royal Automobile Club Foundation Network). Seguirà stamane, alle 11, il seminario moderato da Nicola Giardino (Il Sole 24 Ore), dedicato

alla formazione dei tecnici di domani. Parteciperanno i responsabili della formazione delle principali case automobilistiche. E nel pomeriggio si continuerà affrontando le questioni dell'ambiente ed in particolare il tema “Sostenibilità e domanda energetica”, con l'intervento di Tommaso Vito, direttore lubrificanti Esso Italia e Umberto Seletto, pvl manager Mobil1. La giornata si chiude con un altro tema molto forte, a cui Autopromotec dedica particolare spazio in questa edizione 2011 e cioè l'autoriparazione per gli autoveicoli per trasporto merci. Nel convegno “Truck: rete, servizi e redditività” Fabio Montanaro, direttore responsabile della rivista Tir e Francesco Caracciolo, consulente Unrae, discuteranno su due ricerche condotte dalle Università del Piemonte Orientale e dell'Università di Bergamo. Moderatore sarà Giuseppe Guzzardi (Vie & Trasporti).

I ricambi originali: un valore per l'intera catena aftermarket Il valore del ricambio originale è stato, come anticipato dal titolo dell'incontro, il primo tema affrontato, dopo il convegno inaugurale che ha marcato i temi della manifestazione, nell'ambito della rassegna formativa che si svolge in questi giorni ad Autopromotec 2001 sotto l'insegna EDU, l'area di informazione e formazione che caratterizza fortemente la 24ma edizione della fiera. Alla presenza di Antonio Cernicchiaro, Direttore Relazioni Istituzionali dell'UNRAE, e degli altri relatori, a cominciare da Paolo Strambello, Presidente Asconauto, con Cesare Soresina nel ruolo di moderatore del dibattito di Cesare Soresina, si è analizzato valore e significato degli OEM per tutta la filiera. L'originalità del ricambio è una caratteristica di grande importanza per una corretta manutenzione del veicolo. Altrettanto importante è sancire, e trasmettere bene a tutte le componenti della filiera dell'autoriparazione, che originalità non

equivale necessariamente alla "marcatura" del ricambio da parte della casa costruttrice del veicolo, bensì è una caratteristica che vale anche nel caso in cui sia provvisto dal medesimo fornitore esterno che provvede al primo equipaggiamento del veicolo. Il tema, sebbene normato, è sempre d'attualità, anche considerando la crescita di nuovi attori sullo scenario dei costruttori, buona parte dei quali provenienti dall'Oriente,

con casi in cui la tracciabilità dei pezzi di ricambio, e quindi la possibilità di distinguerli per originalità, non è sempre semplice e garantita. Resta di fatto che Autopromotec si rafforza come la sede più opportuna e autorevole in sede internazionale per il confronto ai massimi livelli su tutte queste tematiche che fanno parte delle problematiche quotidiane dei professionisti dell'autoriparazione.

The original spare part: a value for the whole chain As predicted by the title of the meeting, the topic concerning the value of the original spare part was the first topic dealt with in the educational review developing in these days at Autopromotec 2011 under "EDU", the information and eductaional area that characterizes this exhibition edition strongly. Antonio Cernicchiaro, UNRAE Institutional Relations Manager and other authoritative speakers, such as Paolo Strambello, Asconauto Chairman, attended the debate focused on the analysis of the value and meaning of the original spare parts for the whole chain; the debate was moderated by Cesare Soresina.

14 milioni di auto in Italia da sostituire a breve In Italia vi sono quasi 14 milioni di autovetture con più di 10 anni di anzianità. Si tratta di auto con dotazioni di sicurezza e dispositivi anti inquinamento decisamente inferiori a quelli attualmente disponibili sui modelli di più recente immatricolazione. “Per dare un contributo importante ad aumentare la sicurezza e a contenere le emissioni inquinanti queste auto dovrebbero essere sostituite in tempi brevi ha dichiarato Gianni Filipponi, direttore generale dell'Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Auto Estere), nel corso del convegno inaugurale di Autopromotec 2011 incentrato su 'Revisioni, sicurezza e manutenzione'. “Non essendo possibile una rapida sostituzione occorre però - ha aggiunto Filipponi - che la manutenzione e le revisioni periodiche vengano eseguite regolarmente ed accuratamente”. D'altra parte revisioni e manutenzione sono attività indispensabili anche per le auto di recente costruzione. “Queste attività - ha dichiarato nel suo intervento al convegno il presidente di Anfia (Associazione Nazionale Fra Industrie Automobilistiche) Eugenio Razelli - sono fondamentali per tutte le vetture ed anche per quelle più nuove, che hanno standard di qualità, sicurezza e rispetto dell'ambiente decisamente elevati, standard che possono però essere mantenuti nel tempo soltanto con una regolare manutenzione da verificarsi periodicamente con le revisioni previste dalla legge”. Il presidente di Aica (Associazione Italiana Costruttori Autoattrezzature) Giorgio Cometti, dal canto suo, ha aggiunto che, agli effetti della sicurezza e della tutela dell'ambiente, “l'assistenza agli autoveicoli è importante quanto la produzione di nuove auto tecnologicamente avanzate, se non di più, considerato che i tempi per il rinnovo del parco circolante non sono brevi”. Tutti i relatori hanno convenuto

Overhauling: key for safety and environment

Le revisioni sono uno dei temi portanti di questa Autopromotec, al punto che se ne parla in molteplici sedi. Ieri, oltre al convegno inaugurale (di cui tratta l’articolo in pagina) si è tenuto il convegno nazionale promosso dalle associazioni artigiane CNA, Confartigianato e Casartigiani in collaborazione con il Ministero dei Trasporti (nella foto qui sopra un momento del dibattito).

sull'importanza del sistema di revisioni, introdotto nel nostro Paese nel gennaio 2000, che è una infrastruttura essenziale per la sicurezza e si incentra su una stretta collaborazione tra Ministero dei Trasporti e della Motorizzazione Civile ed officine private autorizzate alle revisioni. Il sistema italiano delle revisioni è ampiamente collaudato ed ha già dato buoni risultati, ma si avverte l'esigenza di migliorarlo ulteriormente introducendo sistemi oggettivi di controllo dell'accuratezza delle revisioni. “L'efficienza del sistema - ha dichiarato nel suo intervento Maurizio Vitelli, direttore generale della Motorizzazione del Ministero dei Trasporti - è particolarmente importante, e siamo costantemente impegnati per incrementarla. Concreti miglioramenti, anche in termini di trasparenza dei dati e

quindi di corretta esecuzione delle revisioni, si stanno progressivamente ottenendo con l'introduzione del protocollo MCTCNet2. Con questo sistema, tra l'altro, vi è l'individuazione del veicolo in modo incontrovertibile, attraverso la fotografia della targa dell'auto che è trasmessa con un collegamento telematico, insieme agli altri dati risultanti dalle verifiche, dai centri privati di revisione agli uffici della Motorizzazione”. Concludendo i lavori l'on. Bartolomeo Giachino, sottosegretario del Ministero dei Trasporti ha annunciato la costituzione “di un tavolo di confronto presso il Ministero dei Trasporti per il monitoraggio della completa messa a regime del sistema MCTCNet2”. (fonte: Ufficio Stampa Autopromotec)

The overhauling topic is one of the key-theme in Autopromotec 2011 edition. It is confirmed by both the exhibition opening centred on this topic and the large number of people at the national conference sponsored by many companies associations, CNA, Confartigianato and Casartigiani in cooperation with the Ministry of Transports - General Management of the Government Office for driving licences and registered vehicles (see box). “In order to give an important contribution to safety increase and to control polluting emissions, these cars should be substituted in short times - stated Gianni Filipponi, UNRAE General Manager during the opening conference of Autopromotec 2011 centred on 'Overhauling, Safety and Servicing. “Since a rapid substitution is not possible Filipponi added - servicing and regular overhauling must be carried out regularly and precise. “These activities - stated Eugenio Razelli, Anfia Chairman- are fundamental for all cars and even for the most recent ones featured by absolute high qualitysafety and enviromentrespect standards.”. Giorgio Cometti, Aica Chairman, added that for safety and environment safeguard, servicing to cars is as important as the manufacture of new technologically updated cars, considering that times are not short for the renewal of the circulating car fleet .


2

3

I convegni di oggi e il programma Edu

Autopromotec 2011 convention schedule

TODAY 25 MAGGIO - MAY 25TH Ammezzato Pad. 16-18 Mezzanine Halls 16-18 ore 10.30 - Sala Accordo 10,30 am, Sala Accordo

“Il rispetto delle regole: un vantaggio per tutti!” Interverranno rappresentanti della filiera ruote complete (cerchi, pneumatici e rivenditori specialisti) e delle Istituzioni. Promosso da Pneurama - “Play by the rules: an advantage for everyone!” With the representatives of the whole tire sector (wheels, tires and specialized retailers) together with National Institutions Organized by the magazine Pneurama

Pad. 36 - Hall 36 Michelino entrance Ore 15 - Sala Armonia - 3 pm Sala Armonia

"La filiera IAM in Italia. Profitto, cassa e sviluppo" (Politecnico di Torino) - "IAM chain in Italy. Profit, funding and development" (Politecnico di Torino) Pad. 36 - Hall 36 Michelino entrance Ore 15 - Sala Madrigale 3 pm Sala Madrigale

“Presentazione del progetto Formula Sicura” A cura di Confartigianato Autoriparazione - “Presentation of the project Formula Sicura” Organized by Confartigianato Autoriparazione

Oggi, giovedi' 26 maggio, alle 9.15 è in programma (come in tempo reale mostriamo in prima pagina) uno degli appuntamenti più importanti, il Terzo simposio sull'aftermarket automobilistico (EAAS11) sul tema “Future opportunità dell'aftermarket auto motive in Europa” con presenze di altissimo livello: Josef Frank (Direttore Aftermarket Clepa), Jacques De Selliers (Direttore Generale Going Electric), Michel Vilatte (Presidente Figiefa), Leon Andriessen (Presidente Egea), Stephan Simon (DG Concorrenza, Commissione Europea), Bruno Beccari (Presidente Adira) e Marco Grilli (Consulente legale Unrae). Modera Christopher Macgowan (Chairman of the Royal Automobile Club Foundation Network). Seguirà stamane, alle 11, il seminario moderato da Nicola Giardino (Il Sole 24 Ore), dedicato

alla formazione dei tecnici di domani. Parteciperanno i responsabili della formazione delle principali case automobilistiche. E nel pomeriggio si continuerà affrontando le questioni dell'ambiente ed in particolare il tema “Sostenibilità e domanda energetica”, con l'intervento di Tommaso Vito, direttore lubrificanti Esso Italia e Umberto Seletto, pvl manager Mobil1. La giornata si chiude con un altro tema molto forte, a cui Autopromotec dedica particolare spazio in questa edizione 2011 e cioè l'autoriparazione per gli autoveicoli per trasporto merci. Nel convegno “Truck: rete, servizi e redditività” Fabio Montanaro, direttore responsabile della rivista Tir e Francesco Caracciolo, consulente Unrae, discuteranno su due ricerche condotte dalle Università del Piemonte Orientale e dell'Università di Bergamo. Moderatore sarà Giuseppe Guzzardi (Vie & Trasporti).

I ricambi originali: un valore per l intera catena aftermarket Il valore del ricambio originale è stato, come anticipato dal titolo dell'incontro, il primo tema affrontato, dopo il convegno inaugurale che ha marcato i temi della manifestazione, nell'ambito della rassegna formativa che si svolge in questi giorni ad Autopromotec 2001 sotto l'insegna EDU, l'area di informazione e formazione che caratterizza fortemente la 24ma edizione della fiera. Alla presenza di Antonio Cernicchiaro, Direttore Relazioni Istituzionali dell'UNRAE, e degli altri relatori, a cominciare da Paolo Strambello, Presidente Asconauto, con Cesare Soresina nel ruolo di moderatore del dibattito di Cesare Soresina, si è analizzato valore e significato degli OEM per tutta la filiera. L'originalità del ricambio è una caratteristica di grande importanza per una corretta manutenzione del veicolo. Altrettanto importante è sancire, e trasmettere bene a tutte le componenti della filiera dell'autoriparazione, che originalità non

equivale necessariamente alla "marcatura" del ricambio da parte della casa costruttrice del veicolo, bensì è una caratteristica che vale anche nel caso in cui sia provvisto dal medesimo fornitore esterno che provvede al primo equipaggiamento del veicolo. Il tema, sebbene normato, è sempre d'attualità, anche considerando la crescita di nuovi attori sullo scenario dei costruttori, buona parte dei quali provenienti dall'Oriente,

con casi in cui la tracciabilità dei pezzi di ricambio, e quindi la possibilità di distinguerli per originalità, non è sempre semplice e garantita. Resta di fatto che Autopromotec si rafforza come la sede più opportuna e autorevole in sede internazionale per il confronto ai massimi livelli su tutte queste tematiche che fanno parte delle problematiche quotidiane dei professionisti dell'autoriparazione.

The original spare part: a value for the whole chain As predicted by the title of the meeting, the topic concerning the value of the original spare part was the first topic dealt with in the educational review developing in these days at Autopromotec 2011 under "EDU", the information and eductaional area that characterizes this exhibition edition strongly. Antonio Cernicchiaro, UNRAE Institutional Relations Manager and other authoritative speakers, such as Paolo Strambello, Asconauto Chairman, attended the debate focused on the analysis of the value and meaning of the original spare parts for the whole chain; the debate was moderated by Cesare Soresina.

14 milioni di auto in Italia da sostituire a breve In Italia vi sono quasi 14 milioni di autovetture con più di 10 anni di anzianità. Si tratta di auto con dotazioni di sicurezza e dispositivi anti inquinamento decisamente inferiori a quelli attualmente disponibili sui modelli di più recente immatricolazione. “Per dare un contributo importante ad aumentare la sicurezza e a contenere le emissioni inquinanti queste auto dovrebbero essere sostituite in tempi brevi ha dichiarato Gianni Filipponi, direttore generale dell'Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Auto Estere), nel corso del convegno inaugurale di Autopromotec 2011 incentrato su 'Revisioni, sicurezza e manutenzione'. “Non essendo possibile una rapida sostituzione occorre però - ha aggiunto Filipponi - che la manutenzione e le revisioni periodiche vengano eseguite regolarmente ed accuratamente”. D'altra parte revisioni e manutenzione sono attività indispensabili anche per le auto di recente costruzione. “Queste attività - ha dichiarato nel suo intervento al convegno il presidente di Anfia (Associazione Nazionale Fra Industrie Automobilistiche) Eugenio Razelli - sono fondamentali per tutte le vetture ed anche per quelle più nuove, che hanno standard di qualità, sicurezza e rispetto dell'ambiente decisamente elevati, standard che possono però essere mantenuti nel tempo soltanto con una regolare manutenzione da verificarsi periodicamente con le revisioni previste dalla legge”. Il presidente di Aica (Associazione Italiana Costruttori Autoattrezzature) Giorgio Cometti, dal canto suo, ha aggiunto che, agli effetti della sicurezza e della tutela dell'ambiente, “l'assistenza agli autoveicoli è importante quanto la produzione di nuove auto tecnologicamente avanzate, se non di più, considerato che i tempi per il rinnovo del parco circolante non sono brevi”. Tutti i relatori hanno convenuto

Overhauling: key for safety and environment

Le revisioni sono uno dei temi portanti di questa Autopromotec, al punto che se ne parla in molteplici sedi. Ieri, oltre al convegno inaugurale (di cui tratta l’articolo in pagina) si è tenuto il convegno nazionale promosso dalle associazioni artigiane CNA, Confartigianato e Casartigiani in collaborazione con il Ministero dei Trasporti (nella foto qui sopra un momento del dibattito).

sull'importanza del sistema di revisioni, introdotto nel nostro Paese nel gennaio 2000, che è una infrastruttura essenziale per la sicurezza e si incentra su una stretta collaborazione tra Ministero dei Trasporti e della Motorizzazione Civile ed officine private autorizzate alle revisioni. Il sistema italiano delle revisioni è ampiamente collaudato ed ha già dato buoni risultati, ma si avverte l'esigenza di migliorarlo ulteriormente introducendo sistemi oggettivi di controllo dell'accuratezza delle revisioni. “L'efficienza del sistema - ha dichiarato nel suo intervento Maurizio Vitelli, direttore generale della Motorizzazione del Ministero dei Trasporti - è particolarmente importante, e siamo costantemente impegnati per incrementarla. Concreti miglioramenti, anche in termini di trasparenza dei dati e

quindi di corretta esecuzione delle revisioni, si stanno progressivamente ottenendo con l'introduzione del protocollo MCTCNet2. Con questo sistema, tra l'altro, vi è l'individuazione del veicolo in modo incontrovertibile, attraverso la fotografia della targa dell'auto che è trasmessa con un collegamento telematico, insieme agli altri dati risultanti dalle verifiche, dai centri privati di revisione agli uffici della Motorizzazione”. Concludendo i lavori l'on. Bartolomeo Giachino, sottosegretario del Ministero dei Trasporti ha annunciato la costituzione “di un tavolo di confronto presso il Ministero dei Trasporti per il monitoraggio della completa messa a regime del sistema MCTCNet2”. (fonte: Ufficio Stampa Autopromotec)

The overhauling topic is one of the key-theme in Autopromotec 2011 edition. It is confirmed by both the exhibition opening centred on this topic and the large number of people at the national conference sponsored by many companies associations, CNA, Confartigianato and Casartigiani in cooperation with the Ministry of Transports - General Management of the Government Office for driving licences and registered vehicles (see box). “In order to give an important contribution to safety increase and to control polluting emissions, these cars should be substituted in short times - stated Gianni Filipponi, UNRAE General Manager during the opening conference of Autopromotec 2011 centred on 'Overhauling, Safety and Servicing. “Since a rapid substitution is not possible Filipponi added - servicing and regular overhauling must be carried out regularly and precise. “These activities - stated Eugenio Razelli, Anfia Chairman- are fundamental for all cars and even for the most recent ones featured by absolute high qualitysafety and enviromentrespect standards.”. Giorgio Cometti, Aica Chairman, added that for safety and environment safeguard, servicing to cars is as important as the manufacture of new technologically updated cars, considering that times are not short for the renewal of the circulating car fleet .


4

Ecco gli Eccellenti dei Trofei GIPA 2011 Consegnati i Trofei GIPA per l'eccellenza nell'aftermarket automobilistico 2011. Alla consueta emozione che, da undici anni a questa parte, accompagna l'evento che caratterizza la conclusione della prima giornata di Autopromotec, s'è aggiunto l'abbraccio con cui l'intera platea si è idealmente stretta a Vincenzo Soverino, consigliere nazionale di AISLA (l'Associazione che si prende cura e rappresenta i malati di SLA, la micidiale sclerosi laterale amiotrofica), che, con la sua dolcezza ed il suo coraggio, ha conquistato tutti, nel ricevere, a pari merito con l'amico ed ex collega dell'aftermarket Umberto Seletto, il trofeo Coup de Coeur. Consumata la verve e la professionalità con le quali Marc Aguettaz, responsabile GIPA per l'Italia, ha condotto l'evento, al quale ha portato il saluto della casa madre GIPA il managing director della capogruppo, Francois Passaga. Questi è stato insignito di uno speciale premio proprio da Autopromotec, nella ricorrenza dei 25 anni di vita del consorzio internazionale dell'aftermarket automobilistico. Nel corso della serata sono state fornite alcune preview del report che GIPA redige per i professionisti del settore aftermarket, da cui risulta che in Italia la crisi ha operato una selezione fra le officine e oggi, con il circolante ancora in crescita, c’è spazio per lavorare. Ma ecco chi ha ricevuto i Trofei GIPA 2011. Ford Italia è stata premiata per la categoria "Soddisfazione Reti OES per i marchi generalisti". Per i marchi premium la categoria è stata vinta da Mercedes Benz; per la Crescita Reti Indipendenti è stata scelta Magneti Marelli Checkstar. Bosch Service domina nella

E un edizione di e.press¤ srl supplemento di

GIOVEDI

26 MAGGIO 2011 - THURSDAY, MAY, 26TH - DISTRIB. GRATUITA - FREE COPY

w w w. a u t o p ro m o t e c f l a s h . i t

The winners of GIPA Italia Excellence prizes GIPA Italia’ Excellence prizes in the automotive aftermarket were awarded Wednesday, at the end of the opening day. Marc Aguettaz, GIPA Italia leader chaired the event. Francois Passaga, managing director of GIPA group has taken part to the ceremony and was awarded a prize in the 25th year from GIPA foundation. Prestigious names were among the awarded ones: both automotive companies (such as Ford, Mercedes, Bosch and some others) and independent contingencies, yet with relevance in the market, such as Magneti Marelli and Rhiag. In the photograps' sequence the prizewinners.

Soddisfazione Reti IAM, segmento nella cui articolazione "Strategie di sviluppo" è stata premiata Rhiag. Nelle Strategie di sviluppo di Reti OES ha prevalso Intergea; Trofeo per la Diffusione della Conoscen-

www.e-press.it

za a Tech Docs MTE. Dei Coup de Coeur s'è già detto, resta il Trofeo della stampa: i giornalisti hanno scelto Giuseppe Volpato, professore ordinario alla Facoltà di Economia e Commercio all'Uni-

reg. Trib. Napoli n. 4560 direttore Enrico Sbandi coord. red. Claudio Ravel

versità Ca' Foscari di Venezia, riconoscimento annunciato dal decano dei giornalisti specializzati Nicola Giardino, ma per la cui consegna si attende l'occasione in cui il prescelto potrà presenziare.

redazione in Fiera Pier Luca Santoro traduzioni Giovanna Basilio

stampato in proprio

corso V. Emanuele, 135 80121 Napoli

081.2461083 - esbandi@me.com

Tutti i vincitori GIPA All GIPA winners PAG. 4

IL PUNTO

In diretta da EAAS11 BOLOGNAFIERE, 26 maggio L’appuntamento collaterale all’esposizione sicuramente di maggiore prestigio in questa ventiquattresima Autopromotec è in corso di svolgimento. Si tratta della terza edizione del Simposio EAAS, che riunisce i signori dell’aftermarket europeo i quali stanno tracciando le prospettive per il mercato continentale e la proiezione su quello mondiale. Va subito precisato che, dai primi interventi della mattina (sul prossimo numero e sul web magazine www.aputopromotecflash.it seguirà il resoconto dei lavori) gli scenari disegnati sono promettenti. L’aftermarket, un settore industriale che vale 100 miliardi di euro e pesa per il 75% nel business dell’automotive, dovrà confrontarsi negli anni a venire con fenomeni di crescita soprattutto nell’area BRIC e di sostituzione, prevalentemente in Europa, del parco auto: da qui al 2015 la dimensione del business è destinata ad aumentare per i produttori che sapranno ben posizionarsi su queste aree di mercato.

Live from EAAS11: the future of European Aftermarket The heart of Autopromotec-EDU in taking place in the European Symposium on the aftermarket (EAAS, this morning, from 9,14 am at Hall 15, Autopromotec EDU area, Sala Rossa), in which international experts and sector operators are discussing the issue of “Future Opportunities for the Automotive Aftermarket in Europe”. EAAS 2011 includes the participation of international experts and operators from across the sector, with the aim of identifying the opportunities provided by the independent automotive aftermarket. Recent trends in the European market - which is under pressure from ever-increasing consumer expectations of service, quality, maintenance and energy costs - call for a strategic analysis of the future of the whole sector. Against this background, the EAAS conference sheds light on the future by analysing the trends, challenges and opportunities for different operators in the automotive aftermarket sector.

Servadei: Buona partenza, la fiera continua a crescere “Nonostante un quadro economico ancora difficile Autopromotec 2011 apre con nuovi record di espositori e di spazio. Il preconsuntivo della prima giornata è inoltre ampiamente positivo anche per il pubblico, con una significativa presenza di operatori nazionali ed esteri”. E’ il commento rilasciato, al termine della giornata inaugurale della manifestazione, da Renzo Servadei, amministratore delegato di Autopromotec. “RECORDS IN EXHIBITORS AND AREA-SIZES FOR THE OPENING OF AUTOPROMOTEC 2011, in spite of a still nasty economic scenery. The temporary balance relating to the first exhibition day is positive even as far as public is concerned and speaks of a remarkable presence of national and foreign operators”. This is the comment by Renzo Servadei, Autopromotec Managing Director at the end of the first exhibition opening day.


Autopromotecflash 2011 - 2 edizione