Page 130

L’ultimo giorno comincia presto e la nostra guida ci accompagna in un altro incredibile scenario naturale: la Riserva Biogenetica dei Giganti della Sila. Lungo il sentiero, notiamo un’antica filanda e la residenza estiva dei baroni Mollo, stabilitisi qui nel Seicento. Siamo in una piccola località chiamata Croce di Magara e davanti a noi si stagliano altissimi alcuni esemplari di “pino laricio” – pinus nigra laricio - ultracentenari. Questi giganti arrivano fino a 45 metri di altezza e il loro tronco sfoggia

un diametro di circa 2 metri. Da qui ci dirigiamo a Moccone, per salire su uno storico trenino a vapore, il Trenino della Sila, che ci permette di attraversare questa affascinante terra su un mezzo d’altri tempi. Intorno a noi solo il calore bianco e sordo della neve, dalla quale ci scrutano saggiamente e benevolmente i lupi. Questa è l’ultima suggestione che ci lascia la Sila, insieme al senso della sua storia, della sua natura e della sua neve. Il senso della Sila per la neve.

Profile for e-borghi travel

01 e-borghi travel: Montagna e borghi  

Rivista digitale di viaggi, borghi e turismo slow. Questo mese dedicata alla montagna.

01 e-borghi travel: Montagna e borghi  

Rivista digitale di viaggi, borghi e turismo slow. Questo mese dedicata alla montagna.

Profile for e-borghi