Page 1

cinque per

mille

alla cooperativa C.RE.A. Il codice fiscale è 00985350461 - Grazie

2010

n° 2 anno 2010

TRIMESTRALE iscritto al n° 789 del Registro Periodici, Tribunale di Lucca - Direttore Responsabile: Vera Caruso

BILANCIO SOCIALE

C.RE.A. cooperativa sociale Via Virgilio 222, 55049 Viareggio - tel. 0584 384077 fax 0584 397773

DUEMILANOVE

in base al consuntivo

Cosa Dove Quanto Chi Formazione Risorse Investimenti Abbiamo lavorato con impegno e siamo contenti di presentare pubblicamente i risultati conseguiti a consuntivo del 2009: è cresciuto il fatturato rispetto all’anno precedente, abbiamo conservato il lavoro dei soci e dei dipendenti ed è stato possibile – investendo – apportare qualche miglioramento alle sedi lavorative. C’è soddisfazione quando la fatica quotidiana di tutti in cooperativa si trasforma in sostanziale pareggio di bilancio e in crescita imprenditoriale. O per dirla in un altro modo, in cibo buono per le oltre 150 persone che lavorano in CREA.

info @coopcrea.it - www.coopcrea.it

Tante volte è difficile e ci vuole davvero uno sforzo notevole a trovare dentro di noi nuove motivazioni, a liberarci da tante – troppe! – preoccupazioni. Ma, dal momento che il nostro lavoro consiste “semplicemente” nell’aver cura dell’altro, siamo riusciti a camminare con la giusta andatura verso obiettivi sempre più importanti. Non pensavamo di ricevere anche un premio per questo. E invece, ecco la sorpresa! Siamo stati premiati per aver fatto bene, in modo particolare, nella gestione delle risorse umane, delle pari opportunità, nello sforzo per far valere la diversità

come una ricchezza e una risorsa. Abbiamo vinto il Premio “L’ALVEARE 2010”, indetto tra tutte le Imprese della Versilia dal Consorzio Le Bocchette e dedicato quest’anno all’integrazione – attraverso il lavoro – dei cittadini stranieri. E’ un riconoscimento importante che sottolinea in particolare come la CREA abbia portato con “dedizione, competenza e continuità” un valido contributo allo sviluppo nel mondo produttivo ed abbia realizzato il miglior progetto in relazione a un tema così decisivo per il mondo di oggi. Vera Caruso, presidente coop. C.RE.A.


Cosa

2009

2

facciamo

La Cooperativa si propone di perseguire, in modo continuativo e senza fini di lucro, l’interesse generale della comunità alla promozione umana ed all’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio - sanitari ed educativi (art. 3 comma 1 dello Statuto sociale).

Dove

2009

La cooperativa, in coerenza con i principi di democrazia, partecipazione, promozione e trasparenza a cui si ispira e per la programmazione, gestione e controllo dei servizi secondo indicatori di efficacia ed efficienza, si è dotata di un Sistema Qualità certificato ISO 9001:2008. Il certificato è il n° 4149/00/S per i seguenti campi di attività: “Progettazione ed erogazione di servizi educativi e socio assistenziali per cittadini stranieri, infanzia, minori, disabili ed anziani in regime residenziale, diurno e domiciliare” Prima emissione 07/12/2000 – Emissione corrente 07/12/2009

siamo

1 - Centri Diurni di Socializzazione Disabili: Viareggio, “Il Capannone”, via Virgilio, 222 (0584/384556) Viareggio, “Giocoraggio”, viale Europa (0584/384923) e via XX Settembre, 174 (0584/30993) Camaiore, “Cimbilium”, via della Fossetta, 10 (0584/983383) Massarosa - Stiava, “Biglie Gialle”, villa Gori (0584/928999 e 0584/92540)

Capannori Stazzema

Versilia

2 - Comunità Alloggio Protetta per disabili:

Seravezza

Viareggio, “ARCACASA”, via dei Comparini, 3/c (0584/389605) 3 - RSA e centri diurni per Anziani: Viareggio, RSA “Casa Pucci”, via Trento, 34 (0584/384064) Viareggio, Centro Diurno “Pezzini”, via dei Comparini (0584/396546) Camaiore, RSA “Casa dei Nonni”, viale Oberdan 28 (0584/963289)

Forte dei Marmi Pietrasanta Camaiore

4 - Comunità Alloggio per minori: Viareggio, via della Gronda, 147 (0584/962702) 5 - Prestazioni di Assistenza Sociale: Zona Versilia

Massarosa Viareggio

6 - CIAF, centri diurni e di aggreg. per minori: Camaiore, CIAF “CeccoRivolta”, via Vittorio Emanuele, 132 (0584/984647) Camaiore, Centro di Aggregazione “Kamaleonti”, via Gusceri, 51 (0584/980549) Massarosa, CIAF “Il Guscio”, via Portovecchio, 390 (0584/976554) Viareggio, Centro Diurno minori, via della Gronda, 147 (348/8606674) 7 - Assistenza Domiciliare Anziani (SADU) Zona Versilia 8 - Centro Salute Mentale: Viareggio, Camaiore e Pietrasanta 9 - Servizi educativi per l’infanzia: Capannori, Asilo Nido tempo corto e Centro

11. Mediazione linguistico culturale: Scuole della Versilia Gioco Educativo, via Guido Rossa, (0583/424161) Pietrasanta, Asilo Nido “Il Castello di Vallecchia”, Vallecchia (0584/756748) 12. Laboratori educativi interculturali: 10 - Sportelli informativi e servizi di accoglienza per cittadini stranieri Viareggio, progetto “Nuovi Cittadini”, palazzo comunale piazza Nieri e Paolini, 1 (0584/966848) Pietrasanta, Centro Servizi per Cittadini Stranieri, Via Mazzini 101

Scuole di Viareggio 12. Assistenza scolastica: Forte dei Viareggio

Marmi

Massarosa

Seravezza


Quanto

2009

3

vale il nostro lavoro

Valore della produzione

2009

I dati relativi all’anno 2009 evidenziano, complessivamente un andamento positivo, la società ha mantenuto e migliorato il livello del fatturato acquisito negli anni precedenti e ha salvaguardato l’occupazione di soci e dipendenti. Nel corso dell’esercizio sono state prodotte risorse sufficienti a coprire tutti i costi di produzione

Ufficio Gare

Oltre alla produzione dei servizi già in essere, nel 2009 la cooperativa ha partecipato a 7 gare d’appalto. Servizi di nuova progettazione: Servizio integrato per la gestione dei servizi comunali per la Prima Infanzia – comune di Camaiore – Non aggiudicato Servizi riabilitativi per i Centri di Salute Mentale della Versilia – ASL 12 Viareggio – aggiudicato Gestione servizi educativi per la prima infanzia e attività accessorie – comune di Pietrasanta – aggiudicato in ATI con altre cooperative sociali Servizio Educativo di integrazione scolastica in favore di alunni diversamente abili – Ist. Compr. Pietrasanta 2° Non aggiudicato Servizi di ri-progettazione: Assistenza scolastica specialistica agli alunni disabili – comune di Massarosa – Non aggiudicata Attività Estive (Centro Estivo “Stelle Marine”) – comune di Viareggio – aggiudicato Attività Estive (Progetto Giovani) – comune di Massarosa – aggiudicato Nel corso dell’anno la cooperativa ha risposto a richieste di offerte economiche su prestazioni specifiche che pur senza impegni di progettazione, hanno necessitato una valutazione economica e/o di opportunità rispetto al mercato.

€ 4.247.928,00

€ 3.883.675,00

2008

€ 3.610.391,00

2007

€ 3.564.304,00

2006

€ 3.527.427,00

2005 € 0

€ 1.075.000,00

€ 2.150.000,00

Si tratta in particolare di: Assistenza scolastica agli alunni disabili per gli istituti comprensivi Massarosa 1° e 2° e per l’Ist. Prof. “Marconi” Servizio di assistenza sociale per il comune di Stazzema Servizio educativo c/o l’Asilo Nido di Capannori Servizio di Mediazione Linguistico Culturale c/o I.C. Forte dei Marmi Nel comune di Camaiore sono stati riproposti i servizi

Comune di Viareggio

17,7%

Comune di Stazzema

0,1%

Comune di Camaiore

4,7%

Comune di Pietrasanta

1,3%

Ente Parrocchia 7 Santi

9,8%

Comune di Massarosa

6,1%

Az. USL 12

€ 2.000.000,00

€ 1.000.000,00 € 964.064,00 € 61.693,00 € 3.003.673,00

€ 0

spese per materiale e servizi imposte e tasse IRAP spese per il personale

rivolti ai giovani (Centro di Aggregazione Kamaleonti e concorso musicale Pentagramma Lunare) ed è stata avviata una ricerca intervento, in collaborazione con l’Università di Pisa, sui moderni linguaggi giovanili. La cooperativa ha inoltre aderito ad un progetto provinciale, finanziato dall’UNRRA, sul tema della Mediazione Linguistico Culturale rivolto ad alunni e adulti stranieri attivando servizi individuali nelle scuole primarie e secondarie della Versilia.

47,2%

Fondazione Pezzini

1,7%

Associazioni

0,3%

Comune di Forte dei Marmi

0,6%

Comune di Capannori

2,2%

Comune di Seravezza

0,5%

Privati

7,8% 0%

12,50%

€ 4.000.000,00

€ 3.000.000,00

€ 4.300.000,00

Clienti - committenti:

Premio l’Alveare 2010

Dove li abbiamo spesi

€ 3.225.000,00

La cooperativa C.RE.A ha vinto la 6a edizione del premio L’Alveare promosso dal consorzio Le Bocchette che questo anno era intitolato “L’integrazione passa dal lavoro”. Il premio, consegnato lo scorso 4 settembre, è stato assegnato alla cooperativa con questa (bellissima) motivazione: “Per gli alti valori sociali, per le idee, le convinzioni e gli orientamenti ad oggi sostenuti. Per la virtuosa integrazione nei confronti delle risorse umane, che ha garantito e garantisce pari opportunità, integrazione e conciliazione tra i lavoratori. Per la mission imprenditoriale ed il comprovato impegno nei confronti delle risorse umane e della comunità tutta. Per gli importanti servizi di accoglienza, orientamento, animazione e mediazione linguistico-culturale rivolti ai cittadini stranieri. Per il fine imprenditoriale sostenuto nel rispetto delle norme e dei valori che la caratterizzano ed infine per la promozione sociale, la partecipazione attiva e più in generale per la democrazia cooperativa, creata e portata avanti in questi anni di attività”

25,00%

37,50%

50,00%


Chi

2009

4

lavora in CREA

I Lavoratori Nel 2009 si è registrato un aumento del numero degli occupati (lavoratori e collaboratori) rispetto al 2008 per l’acquisizione di nuovi servizi tramite aggiudicazione di gare d’appalto (gestione servizi riabilitativi per i CSM della Versilia e gestione dell’Asilo Nido “Il Castello di Vallecchia” a Pietrasanta).

indeterminato n° 9 contratti e sono stati assunti Rapporto di lavoro: sempre a tempo indeterminato 12 operatori. La politica della cooperativa è infatti indirizzata 2009 30 a stabilizzare l’occupazione pur nei precari limiti provenienti dalle convenzioni con gli enti 2008 40 committenti che purtroppo in alcuni casi si limitano ad affidare servizi per brevi periodi. 2007

Al 31 dicembre 2009 erano attivi 130 rapporti di lavoro a tempo indeterminato e 30 a tempo determinato per un totale di 160 lavoratori. I contratti di lavoro a termine sono utilizzati per sostituzioni di maternità, per malattie, per ferie o per servizi “stagionali”; il ricorso a contratti atipici è limitato a progetti specifici.

La politica della cooperativa continua ad essere quella di avvalersi per la realizzazione dei servizi principalmente dell’operato dei soci: 131 soci su 160 lavoratori al 31 dicembre 2009, pari all’82% degli occupati.

Nell’anno

sono

stati

trasformati

a

Occupati: composizione per età 0

15

30

fino a 30

45

33

da 31 a 40

130 112 113

34

2006

107

28

2005

109

27 0

37,5

75,0

112,5

150,0

Dall’analisi dell’età degli occupati emerge che la tempo determinato tempo indeterminato cooperativa rappresenta una fonte di lavoro per i tempo giovani, soprattutto diplomati e laureati di area e Occupati negli ultimi 5 anni: per molte donne rientrate nel mercato del lavoro 160 131 dopo un’astensione legata a situazioni personali o 2009 25 60 4 familiari. Nonostante un’età media dei lavoratori 152 intorno ai 40 anni, ben il 45% dei lavoratori 126 2008 25 è impiegato in cooperativa da più di 7 anni 1 evidenziando una significativa anzianità di servizio 147 123 2007 23 portatrice di esperienza e professionalità. 1 La percentuale degli uomini impiegati in cooperativa è di gran lunga inferiore a quella delle donne, ciò nonostante si evidenzia la distribuzione in tutti i servizi gestiti dei 30 uomini impiegati.

59

da 41 a 50 44 oltre 51 24

2006 5 2005 1

110

20

115

20

0

50

100

135

136

150

Il contratto di lavoro Il CCNL rinnovato nel luglio 2008 è scaduto il 31 dicembre 2009. A fine luglio è stata inviata dalle organizzazioni sindacali la piattaforma per il rinnovo triennale (01.01.201031.12.2012) per il quale sono tuttora in corso le trattative.

Inquadramento contrattuale: L’inquadramento contrattuale è strettamente correlato alle caratteristiche del servizio in cui il lavoratore opera e alle qualifiche professionali richieste dagli enti committenti. 0 addetto ai servizi (cucina e pulizie) cuoco/a

10

30

40

8

1

AAB non formato 2 addetto assistenza di base operatore socio sanitario addetto all’infanzia animatore educatore educatore professionale maestro di attività manuali operatori servizi informativi esp. animaz. linguistica 1 assistente sociale infermiere professionale 1 terapista della riabilitazione 2 impiegati e quadri coordinatore collaboratori

20

11

7

7

9

38 20

14

6

15 6 4

8


Formazione Iniziative formative

La formazione permanente costituisce per la cooperativa un investimento importante in quanto è considerata il presupposto per sostenere e valorizzare le risorse umane che tendono a “consumarsi” in situazioni dove è alto il coinvolgimento e l’investimento di energie a livello professionale e personale. Nell’anno 2009 sono state realizzate 15 iniziative formative. Queste attività, che hanno coinvolto 85 operatori della cooperativa per più di 1.000 ore di formazione, hanno riguardato: -formazione specifica rispetto al settore di impiego (infanzia e minori, disabilità, anziani, immigrazione), -supervisione del gruppo operatori, -aggiornamento sulle tematiche della qualità, sicurezza sui luoghi di lavoro, igiene alimentare. Particolarmente significative sono state le attività di formazione: -per il personale della RSA Casa Pucci che ha posto l’attenzione sull’organizzazione del lavoro, sui cambiamenti che hanno caratterizzato la gestione del servizio negli ultimi due anni e su come gli operatori e la cooperativa hanno gestito questi cambiamenti. Il percorso (FormAzioni 2), per il quale la operativa aveva ottenuto un voucher aziendale dalla Provincia di Lucca (legge 236), è stato gestito dall’agenzia formativa Proteo; -per tutti gli operatori della Comunità Alloggio per minori (“Quale progetto di Comunità?”). L’èquipe educativa è stato chiamata a valutare la gestione del servizio, valutando e evidenziando, in un’ottica progettuale, punti di forza e punti di debolezza delle

e aggiornamento

2009

5

attività erogate; -per tutti gli operatori della Comunità Alloggio Protetta ArcaCasa di Viareggio, prosecuzione di un percorso, avviato nel 2007 e che proseguirà anche nel 2010, finalizzato a lavorare sulle programmazioni individualizzate relative ai singoli ospiti, rivedere e condividere il programma di lavoro giornaliero, migliorare il clima e la comunicazione nel gruppo di lavoro, programmare le attività estive. -per il gruppo dei coordinatori, l’ufficio di direzione ed i valutatori interni inerenti i cambiamenti normativi in ambito di Sistema Qualità con l’introduzione della nuova norma UNI EN ISO 9001:2008 e la ricaduta sulla gestione dei nostri servizi.

continua e specifica finalizzata a prevenire e a migliorare il numero di infortuni annui e a gestire le situazioni di stress in ambito lavorativo che risulta essere il problema per la salute più diffuso dopo quello dovuto alle colluttazioni con utenti e dopo i disturbi all’apparato muscolo-scheletrico per il sollevamento manuale dei pazienti. Nel 2009 la cooperativa ha aderito al progetto presentato dall’agenzia formativa Proteo di Lucca, e finanziato dalla Provincia di Lucca (l. 236/93), denominato “Sistemi Efficaci: Organizzazione e Sicurezza” ed inerente la formazione obbligatoria in tema di Sicurezza (antincendio rischio basso e medio e primo soccorso) e Igiene Alimentare (rischi e pericoli alimentari, conservazione degli alimenti). Durante l’anno inoltre 11 operatori hanno partecipato Nei primi mesi del 2010 (febbraio-aprile) 38 a corsi di qualifica per Animatore di Comunità, operatori hanno partecipato alle attività formative Addetto all’Assistenza di Base, Operatore Socio per un totale di 300 ore di formazione. Sanitario, Formazione Complementare per Operatori Socio Sanitari. 1 operatrice infine ha usufruito del diritto alla formazione professionale (art. 69 CCNL) per la “qualificazione, riqualificazione e aggiornamento professionali” (100 ore).

Formazione sulla sicurezza

La cooperativa C.RE.A., nell’ambito delle politiche della sicurezza sul lavoro, considera la salvaguardia della salute e della vita dei lavoratori fondamentale. La cooperativa tiene monitorato il livello dei rischi inerenti al lavoro sociale. E’ prevista una formazione

Tirocini, stage aziendali e stage formativi

La cooperativa ha accolto tirocini, stage aziendali e stage formativi nell’anno 2009 per un totale di 4.307 ore collaborando con le principali agenzie educative e formative del territorio, sia pubbliche che private ed in particolare l’Azienda USL 12 Viareggio, il Centro per l’Impiego e le Università di Firenze e Pisa.

News da Camaiore

La Cooperativa C.RE.A. ha in cantiere un progetto molto importante per la sede del Centro Diurno di Socializzazione Disabili di Camaiore: lo spostamento dell’attuale sede da Via della Fossetta ai locali della ex Scuola di Montebello di proprietà del Comune. Il centro diurno attualmente ospita 15 utenti, e pur avendo una buona collocazione ed utilizzando spazi differenti per la realizzazione delle varie attività (piscina, palestra, maneggio, laboratorio di Via XX Settembre, Centro PinkoPallo), al momento non è più rispondente alle esigenze degli ospiti e soprattutto non è più conforme alle normative vigenti. Da alcuni anni c’è un accordo di massima con il Comune che ha manifestato l’intenzione di affidare i locali alla Cooperativa, che, dopo un lavoro di ampliamento e ristrutturazione, li renderà adatti ad accogliere la nuova sede del centro.

Nel febbraio scorso è stata indetta un’assemblea pubblica nei locali parrocchiali della Chiesa di Montebello, alla quale hanno partecipato i familiari degli utenti del centro, i paesani, gli operatori della Cooperativa ed i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e della ASL. E’ stata ribadita da parte dell’Amministrazione la volontà di firmare la convenzione nel più breve tempo possibile e la Cooperativa si è impegnata a ripulire la zona ed a cantierare l’edificio non appena l’accordo sarà siglato. Al momento i professionisti stanno lavorando per rendere il progetto esecutivo e redigere la convenzione, che auspichiamo possa essere firmata prima della fine dell’anno, in quanto le nuove normative stanno rendendo sempre più impellenti i lavori. Nel frattempo all’interno del centro, sia utenti che operatori, si sono attivati per cercare di coinvolgere la cittadinanza sul progetto, proponendo alcune iniziative di raccolta fondi (Banchettando, Mercatini, Spettacolo teatrale) e partecipando ad

eventi od occasioni il cui ricavato è stato destinato alla suddetta finalità (iniziative dell’Associazione Pallavolo Camaiore, Spettacolo Scuola di Danza Flydance, “Camaioresando”, “Palladonando”). Chiaramente il lavoro è ancora lungo e, una volta siglata la convenzione, sarà importante adoperarsi per il coinvolgimento della cittadinanza di Montebello e di Camaiore in generale e dei familiari degli ospiti nella realizzazione di questo importante progetto. Barbara Cardella, coordinatrice CDSD Cimbilium


Le risorse I Soci

2009

6

soci - patrimonio

Titolo di studio dei soci

I soci sono i proprietari della cooperativa e, in quanto tali, partecipano alle assemblee per approvare il bilancio, eleggere il Consiglio di Amministrazione, approvare lo Statuto e il Regolamento interno. “Il numero dei soci è illimitato e variabile…Possono essere soci tutte le persone fisiche aventi la capacità di agire e che abbiano maturato una capacità professionale nei settori di cui all’oggetto della cooperativa o che comunque possano collaborare al raggiungimento dei fini sociali con la propria attività lavorativa o professionale. L’ammissione è finalizzata allo svolgimento effettivo dello scambio mutualistico e all’effettiva partecipazione del socio all’attività della cooperativa;” (art.5 dello Statuto della coop.)

Laurea

20

27

Diploma di laurea/laurea triennale

56

Diploma di Medie Superiori

25

Licenza Media inferiore

2

Licenza elementare

titoli esteri non riconosciuti

1 0

15

2009

€ 100.114,00 € 97.938,00

2007 € 87.963,00

2006

€ 94.523,00

2005 € 0

€ 27.500,00

€ 55.000,00

€ 82.500,00

45

60

Capitale sociale

€ 105.501,00

2008

30

€ 110.000,00

”Le cooperative sono società a capitale variabile…” in relazione al numero dei soci e all’ammontare delle quote possedute da ogni socio. Il capitale sociale è formato dalle quote di rischio dei singoli soci che permettono l’attività della cooperativa. Si riporta qui a fianco la variazione del capitale negli ultimi cinque anni.

Patrimonio C.RE.A. Il patrimonio della cooperativa è costituito dal capitale versato dai soci e dalle riserve accantonate durante gli esercizi precedenti. Il patrimonio rappresenta la solidità dell’azienda e garantisce una riserva che permette la possibilità di operare sia nell’attività corrente che negli investimenti di più lungo respiro.

capitale

riserva legale

€ 105.502,00

€ 82.871,00

Al 31 dicembre 2009 il patrimonio della cooperativa è formato da: Capitale sociale Riserva legale Riserva straordinaria Utile esercizio 2009 risultando pari a

€ 105.502 € 82.871 € 636.478 € 46.405 € 871.256

Il consiglio di amministrazione Venera Caruso presidente Anna Greco vicepresidente Barbara Cardella consigliere Roberta Carmignani consigliere Lisa D’Alessandro consigliere

€ 636.478,00

riserva straordinaria

€ 0

€ 175.000,00

€ 350.000,00

€ 525.000,00

€ 700.000,00

Consulenti esterni Sandra Lazzarini consigliere Luigi Sonnenfeld consigliere

Angela Vannucci - Consulente del Lavoro Annalisa Lugari - Commercialista ARYA di Giancristofori e Sarti - Igiene Alimentare Barbara Argentieri - Consulente Comunicazione

Il Consiglio di Amministrazione è stato rinnovato Progetto Ambiente - Sicurezza Luoghi di lavoro nel dicembre 2009 e sarà in carica per 3 anni. Ogni socio CREA, indipendentemente dal capitale Gabriella De Pietro - Formazione, Progettazione sottoscritto, ha diritto ad un voto, secondo il principio Onorina D’Imporzano - Medicina del Lavoro “una testa, un voto”. Paolo Vannucci - Revisore Contabile


Investimenti

spazi destinati al sociale

2009

7

Il sociale di qualità: l’accreditamento tra adempimenti ed opportunità. Per CREA un importante percorso di qualità e di riconoscimento del lavoro sociale sul territorio. Le novità sono state introdotte dalla nuova normativa regionale sull’accreditamento dei servizi sociali a fine 2009. La qualità sarà valutata per le strutture quali RSA e centri diurni, ma anche per l’assistenza domiciliare e per tutti gli altri servizi alla persona. Più garanzie per il cittadino, solo chi sarà accreditato potrà convenzionarsi con Comuni e ASL.

che investe non solo la direzione, ma tutti i vari livelli dell’organizzazione. Procedure e modalità operative, protocolli e modulistica vengono rivisti e acquisiti nel sistema di accreditamento, che va così ad interfacciarsi col sistema qualità certificato già adottato dalla cooperativa.

operatori che sono coinvolti direttamente nei servizi alla persona. Per questo CREA ha programmato un’agenda formativa per supportare adeguatamente le proprie strutture in questa fase e nei prossimi mesi. Al lavoro di adeguamento, non privo di aspetti burocratici, si aggiunge quindi l’idea che gli adempimenti richiesti possano costituire una leva In questo quadro, CREA ha immaginato che il nuovo di crescita e di sviluppo per l’intera struttura. Un percorso di accreditamento potesse divenire altresì lavoro, appunto, tra adempimenti ed opportunità. Emanuele Gambini, consulente I.R.I.S. sas un’occasione per tarare al meglio le procedure La legge, varata appena lo scorso dicembre e di cui, sulla base delle necessità che presentano i servizi. più recentemente nel marzo scorso, è stato emanato Un’occasione, infine, anche per rappresentare il regolamento attuativo, stabilisce i requisiti di cui i ancor più efficacemente nella comunità, la propria Servizio civile volontario servizi devono essere in possesso. missione e i servizi resi al territorio. Dietro a questo percorso, si cela un lavoro importante È rilevante l’impegno richiesto, anche per tutti gli

Non da soli ma in rete Regione Provincia Comuni Aziende USL Distretti sociosanitari

Servizi territoriali Pubbliche amministrazioni Enti/Aziende private

Cittadini utenti

Clienti/Committenti

Movimento cooperativo

Consulenti

Sindacati

C.RE.A.

Utenti indiretti

Assemblea dei soci CdA

Associazioni di rappresentanza degli utenti e delle famiglie

Dipendenti

Fornitori

Banche

Consorzio Costa Toscana

Assicurazioni Agenzie formative

Volontari del servizio civile

Risultato d’esercizio 2009 + €4.247.928 Valore della produzione: + €4.154.727 Costi della produzione: - €11.035 Oneri finanziari : Donazioni ricevute al netto dell’accant. a patrimonio: + €25.932 - €61.693 Imposte e tasse (irap): + €46.405 Utile: Destinazione dell’utile: A riserva legale per il 30% pari ad €13.921,64 Per i restanti €31.091,68 a riserva indisponibile al netto del contributo da versare al fondo Mutualistico per €1.392,16 pari al 3% del risultato.

Cooperative partner

Comunità locale Associazioni

Università Scuole

Donazioni Donazioni e liberalità ricevute anno 2009: €110.627 Contributi “cinque per mille”: €16.072 Si ringraziano le moltissime persone che hanno sostenuto la cooperativa e in particolare il progetto di ristrutturazione del Capannone. Un grazie particolare alla Fondazione Banca del Monte di Lucca e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

La cooperativa è accreditata per ospitare in diversi sedi Volontari in Servizio Civile in base ad un progetto nazionale della Lega delle Cooperative gestito, per la Toscana, dal Consorzio Pegaso. Anche per il 2011, nell’ambito del progetto “I Ferri del Mestiere”, la cooperativa ospiterà 7 volontari nei Centri Diurni di Socializzazione Disabili di Viareggio e Stiava, presso la Comunità Alloggio Protetta per Disabili “ArcaCasa” e presso la RSA per anziani “Casa Pucci” di Viareggio. Il servizio è aperto a chi, fra 18 e 28 anni, sia interessato ad intraprendere un’opportunità di crescita personale, un’esperienza umana importante al servizio degli altri e la possibilità di vedersi riconoscere crediti formativi e tirocinio (questo per gli studenti della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Firenze). Il servizio civile si svolge per 12 mesi, ha una copertura assicurativa e prevede un compenso mensile pari a € 433,80. Le domande dovranno essere inoltrate entro il prossimo 4 ottobre alla Lega della Cooperative regionale. Per qualsiasi informazione e per avere consigli sulla compilazione della domanda potete telefonare agli uffici della cooperativa (0584.384077) o scriverci alla mail info@coopcrea.it

Attività di volontariato

Per chi fosse interessato a svolgere volontariato e dedicare un po’ del proprio tempo per avvicinarsi al mondo del sociale è necessario prendere contatto con i coordinatori dei servizi presso i quali si desidera svolgere l’attività (vedi pag. 2 e il sito della cooperativa) o direttamente con la direzione della cooperativa presso gli uffici di via Virgilio, 222 a Viareggio.


8

SEGNI

Il teatro è quando il lancio in aria della carta, da parte di due attrici le trasforma in angeli. I corpi degli attori sul palco compiono delle azioni: il palco è di legno e scricchiola, il legno è imbevuto di sogni e di sospiri. Le azioni compiute sono “GESTI CONSAPEVOLI” che equivale a dire che sono pensieri ed emozioni che diventano visibili agli occhi di chi guarda. Non sono belle parole queste, vorrei semplicemente proporre una riflessione: vorrei che ognuno dei lettori si chiedesse quante volte riesce a compiere questa azione, effettuare gesti consapevoli, cioè pensieri visibili a chi guarda e capaci di comunicare riflessioni ed emozioni. Il teatro è per chiunque si confronti con esso, sia un momento di grande coraggio personale e di sfida con se stessi, sia un momento di grande amore ed attenzione nei confronti dello spettatore. E’ stato SEGNI, era il 30 maggio 2010. Sono stati e saranno altri spettacoli. Prima di essi ci saranno fatica e lavoro, cioè attori diversamente abili che cercano insieme agli operatori un linguaggio poetico e una nuova storia, autentica, da raccontare. L’incontro e la comunicazione in un luogo dove si condividono le emozioni e le riflessioni offre l’opportunità agli spettatori di osservare la realtà raccontata, ma narrata con delle “sottolineature”che evidenziano le sue caratteristiche di emozione, di libertà e di possibilità. Questo tipo di comunicazione è un momento di crescita importante per tutti e prevede necessariamente la presenza dei due elementi che rendono possibile una relazione: attori e spettatori. “Se le mie braccia sapranno essere ali, allora anche i miei pensieri voleranno ….. Saranno fili che si intrecciano e si moltiplicano saranno persone che incontro”. Serena Del Cima, coordinatrice CDSD Biglie Gialle Foto di Simone Bazzichi

Sostieni i nostri progetti:

C/C Postale n° 15052558 intestato C.RE.A. cooperativa sociale - causale “Donazione” C/C Bancario Cassa di Risparmio di Firenze IBAN: IT09 P061 6024 8000 0002 3156 C00 intestato C.RE.A. cooperativa sociale

Cinque per mille

>> Il cinque per mille non è un versamento aggiuntivo e non determina maggiori imposte da pagare >> Nei modelli della dichiarazione, sia CUD che 730 o Modello Unico, è p revista una sezione per scegliere l a destinazione d ella quota del cinque per mille. Basta apporre l a propria f irma a f ianco dell’opzione “sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale,...” e riportare:

il codice fiscale d ella cooperativa C.RE.A.:

00985350461

Redazione: Barbara Argentieri, Cristiano Barducci, Vera Caruso, Duri Cuonz, Serena Del Cima, Anna Greco, Andrea Peruzzi, Luigi Sonnenfeld. Hanno partecipato a questo numero: Barbara Argentieri, Barbara Cardella, Roberta Carmignani, Vera Caruso, Duri Cuonz, Serena Del Cima, Emanuele Gambini, Andrea Peruzzi, Luigi Sonnenfeld. Grafica e impaginazione: Cooperativa C.RE.A Consulente per la comunicazione: Barbara Argentieri Smodem è consultabile su www.coopcrea.it Stampa Artigrafiche Pezzini, Viareggio - 1000 copie

Bilancio Sociale  

bilancio sociale della Cooperativa CREA, consultivo anno 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you