Page 1

XIV anno - 05/2007 - Schär N. 33

yourlife the schär magazine for a tasteful life

Reportage Chi si prende cura di sé vive meglio

Feel free Tutti a bordo!

Viaggi Il Mediterraneo in montagna yourlife 


editoriale Vivere il momento! Tutti noi, care lettrici e cari lettori, siamo troppo spesso preoccupati per ciò che ci riserva il futuro. Facciamo progetti, ci organizziamo e ci preoccupiamo di cose ancora molto lontane da noi. Con ciò non intendo dire che non dovremmo pensare alle nostre prossime vacanze o alla pensione, ma purtroppo ci dimentichiamo troppo sovente che la vita è adesso e trascuriamo noi stessi, i nostri desideri e i sentimenti del momento. Eppure tutto ciò è importantissimo per stare bene, soprattutto per stare bene con se stessi. In questa edizione di ­YourLife, trattiamo alcuni temi che potranno guidarvi alla ricerca dell'io e della felicità personale, in maniera divertente e utile. Sapevate già che le spezie piccanti, come il peperoncino e il curry, stimolano nel corpo la produzione degli ormoni della felicità? No? Allora il nostro articolo sui Mood Food può offrire spunti interessanti su questo argomento

e altre informazioni sull'effetto di alcuni alimenti sul nostro umore. Certo è che gli alimenti possono avere anche effetti negativi sull'umore, soprattutto in caso di allergie. Questo tema è uno dei nostri punti cardine in termini di ricerca e ne parliamo anche in questa edizione. Ma naturalmente non è tutto. Sfogliate la rivista e rilassatevi leggendo le informazioni, i suggerimenti e i consigli che possono migliorare la vita e rendere l'amore ancora più bello da vivere. Buona lettura e buon divertimento!

Ulrich Ladurner

6

Sommario

Novità!

Benessere Pelle à porter!

 yourlife

5

7

@schär

In cucina

Che buoni profumi!

Ecco pronto il buon umore!

1


reportage

Imparare ad ascoltare se stessi Siete troppo grassi, troppo magri, troppo bassi, troppo alti e quant'altro? E chi lo dice? Giusto! Siete voi a dirlo, nessun altro. E perché lo dite? Perché vi confrontate. Sempre e con qualsiasi cosa. Con la bellezza della pubblicità,

con la ricchezza dei vicini, con la carriera professionale di un amico. Questo tipo di confronti non serve a definire gli obiettivi personali, ma presto ci inducono a mettere da parte il nostro io, anziché a viverlo.>

Chi si prende cura di sé,

vive meglio! 15 Redazione

12

Ricerca & sviluppo

La dietista risponde

Ricerca personalizzata

Celiachia e allattamento

Comunicazione e PR Dr. Schär Elisabeth Kuppelwieser Winkelau 9, I-39014 Postal www.schaer.com info@schaer.com Testi: eurocom Translation Services GmbH Layout: Conzepta Stampa: Lohs GesmbH International

yourlife 


reportage

Pensare positivo. Sentirsi positivi. È tanto efficace quanto facile: il pensiero influisce sulle sensazioni. Solo se si pensa positivo, ci si sente positivi. Ma la cosa più bella è che questa sensazione raggiunge gli altri, che ci percepiscono di conseguenza positivamente. Non è facile e gli inizi sono sempre difficili? Ma no. Passate in rassegna i vostri lati positivi e i vostri punti di forza. Assumete un'espressione amichevole. Sorridete. Curate la vostra postura e parlate con voce chiara e distinta. Agli altri e a voi stessi!

Chi ama ciò che fa ottiene risultati migliori Luise S., di Karlsruhe, madre di due figli, prima si confrontava sempre con le altre mamme, chiedendosi come riuscissero a vivere così bene nei propri panni. "Come fanno? Sono donne che hanno trascurato e lasciato posti di lavoro per cui avevano lottato, le possibilità di carriera e anche gli ambienti professionali o sociali, per diventare casalinghe e madri".

Consiglio per la lettura L'arte di amare se stessi deve essere appresa già da piccoli, pertanto vi consigliamo il libro "Biriki nel mondo poetico di Zunzilla ", da leggere ai bambini. Un libricino per bambini ma anche per adulti sull'autostima, la tolleranza, la comprensione e l'amore. Bob Mandel Del Faro Edizioni Anno: 2006 ca. 5 euro

 yourlife

Oggi, questa trentasettenne sa che è necessario iniziare da se stessi per cambiare qualcosa. "Mi sono messa di fronte alla realtà che sono stata io a decidere della mia vita, liberamente e consapevolmente. In questo modo, posso amare ciò che faccio e per questo apprezzarmi per ciò che faccio. Da allora ci metto tutta la mia passione e sono molto più motivata e appagata di un tempo e grazie a questo atteggiamento, riesco a dominare molto meglio anche le piccole crisi di tutti i giorni, che colpiscono sempre anche me".

Chi si piace, piace anche agli altri Kristina ha sempre avuto una relazione apparentemente felice. Sembrava che, dopo cinque anni, fosse ancora innamorata come il primo giorno. "Ma l'apparenza inganna", ci racconta oggi. "È chiaro che amavo il mio ragazzo e lo amo ancora", continua la ventisettenne. Ma guardando dietro la maschera dietro la quale Kristina si era nascosta per tutto questo tempo, è evidente che non era così felice come tutti avevano sempre

pensato, nemmeno lontanamente. "Mi ero totalmente conformata al mio ragazzo, non ero mai me stessa al 100%. Quando il mio ragazzo voleva uscire, uscivo anch'io, anche se avrei magari preferito mille volte trascorrere la serata a casa, noi due da soli". Aveva paura di non essere amata per ciò che è. Aveva paura di essere rifiutata. Nel frattempo, Kristina ha imparato che, alla lunga, in questo modo non si può essere felici e ne ha parlato apertamente e sinceramente con il suo ragazzo. Dopo aver parlato, è rimasta stupita: "Adesso il mio ragazzo mi ama ancora di più. Aveva addirittura l'impressione di essere stato terribilmente poco attento in tutti questi anni. Ma non era così, sono io quella che ha avuto poche attenzioni, proprio verso me stessa.


benessere

Pelle à porter Grande organo sensitivo, massima bellezza. Per essere belli, non è necessario soffrire. Anzi, basta essere felici. Coccolate la vostra pelle con trattamenti speciali, che agiscono dall'esterno, oppure alimentatevi correttamente e rendete bella la vostra pelle agendo dall'interno. Per ottenere risultati ottimali, è bene combinare queste due soluzioni nel giusto equilibrio. E non solo: perché la struttura della pelle sia davvero bella, non devono mancare sonno e movimento all'aria aperta a sufficienza. Allora: fate un regalo al più grande organo sensitivo del vostro corpo e vedrete come vi sentirete bene nella vostra pelle.

Una pelle, tanti talenti L'organo più esteso del nostro corpo raggiunge, negli adulti, dimensioni pari a due metri quadrati e può pesare fino a dieci chilogrammi. È composta da circa due miliardi di cellule cutanee e protegge l'organismo dagli agenti patogeni, dal caldo, dal freddo e dalla disidratazione. Libera il corpo dalle sostanze nocive, che vengono espulse attraverso i pori, e ci consente inoltre di conoscere il mondo attraverso il tatto, essendo peraltro un organo sensitivo. Sono pertanto più di uno i buoni motivi per prenderci cura della nostra pelle e darle tutto ciò di cui necessita.

Pura pelle La bellezza si può mangiare. E anche voi potete farlo.

Un'alimentazione corretta è infatti il presupposto principale affinché la pelle sia bella e pura. Innanzitutto, è necessario consumare pasti completi ed equilibrati, che comprendano frutta e verdura, così ricchi di vitamine. La vitamina A serve, per esempio, per generare le cellule nuove a livello dell'epidermide, con la vitamina C si rafforzano i tessuti connettivi, la vitamina E favorisce l'irrorazione sanguigna e protegge dalla disidratazione, ragione per la quale compare fra gli ingredienti di molte creme cosmetiche. Irrinunciabile per una funzionalità corretta è inoltre a vitamina B2. In caso di carenza, presto la pelle si screpola, si secca e si irrita. Ma anche le sostanze minerali, come il selenio e lo zinco, hanno un ruolo essenziale per "lo specchio dell'anima": proteggono la pelle dai danni dell'ossidazione. L'elisir più importante resta tuttavia l'acqua. È consigliabile berne almeno due litri al giorno, per approvvigionare i depositi d'acqua negli stati più profondi della pelle e mantenerne così l'elasticità.

Scritto sulla pelle? La questione riguarda vari prodotti cosmetici da applicare per una pelle dall'aspetto fresco e naturale. Ma prima di applicare qualsiasi prodotto, la pelle deve essere pulita con cura, nel profondo dei pori. È bene utilizzare una lozione delicata,

che non danneggi il manto acido protettivo della pelle. Al momento della scelta di trucchi, creme, maschere e altri prodotti cosmetici, è sempre meglio scegliere articoli che contengano ingredienti naturali. La natura infatti non prevede conservanti e altri additivi chimici, che possono indurre effetti collaterali, come arrossamenti, prurito o addirittura allergie. Tendenzialmente, potremmo dire così: meno ingredienti sono presenti in un prodotto, minore è il rischio di irritazioni cutanee.

La pelle va in vacanza Anche quando si prende il sole, la regola è la stessa: meno è meglio. Una pelle abbronzata potrà essere bella da vedere, ma dopo pochi giorni, l'abbronzatura svanisce e inoltre, dal punto di vista medico, la pelle abbronzata indica semplicemente che è bene evitare di esporsi ulteriormente ai dannosi raggi UV. È pertanto bene evitare il sole forte delle ore centrali e applicare la crema protettiva almeno mezz'ora prima di esporsi al sole. E poi le vacanze devono essere rilassanti anche per la vostra pelle.

Peeling all'uva Schiacciate una decina di acini di uva bianca e aggiungete un cucchiaio di fiocchi di quinoa. Applicare sul viso la pasta così ottenuta, massaggiare delicatamente e lasciare agire per dieci minuti, quindi sciacquare con acqua tiepida. L'acido tannico presente nell'uva agisce come peeling naturale.

yourlife 


@schär

Che fragranza ! La nostra selezione di pani spazia dal dolce allo speziato, dal morbido al croccante e dal bianco all'integrale. Il nostro pratico pane già tagliato a fette, Pane Casereccio, Pan carré, o Rustico, può essere farcito a piacere o leggermente tostato prima di essere gustato, per lasciarsi conquistare dal suo goloso profumo.

Che buona la Pasta Solena! Con le nuove Penne e i Fusilli Solena da coltivazione biologica, privi di soia e uovo, portiamo oggi in tavola ancora più varietà. L'impiego degli ingredenti migliori, come mais, riso e farina di grano saraceno, facilitano al meglio un'alimentazione equilibrata. Già solo il grano saraceno contiene in abbondanza amminoacidi essenziali, ferro, sali minerali e vitamine.

Funkies, sgranocchiare senza fine! GRAZIE MILLE! Il nostro calendario con le ricette per il 2007 ha riscosso un grande successo in tutta Europa. Migliaia di lettori lo hanno ordinato e sono stati felici di scoprire tante deliziose idee. Naturalmente anche noi siamo felici, ecco perché vogliamo ringraziarvi tutti infinitamente.

 yourlife

La nuova delizia tutta da sgranocchiare offre gusto senza fine. Non solo perché i Funkies hanno un gusto così irresistibilmente speziato, ma anche perché contengono solo l'1,4% di grassi e fanno sempre la loro figura.

Piccoli ma grandi, Mini Sorrisi! Piccoli in mano, grandi per il palato. I Mini Sorrisi non hanno niente da invidiare ai loro fratelli maggiori. Questi biscottini al cioccolato, farciti di crema al latte profumata alla vaniglia, sono come le ciliegie, uno tira l'altro.


in cucina

Ecco pronto il buon umore!

Cibo e umore: ecco il Mood Food! Sarà capitato anche a voi: ci sono giorni in cui ci si sente semplicemente a proprio agio, senza un motivo particolare. E poi ci sono giorni in cui ci alziamo con il piede sbagliato. Ma niente paura: il piede non ha niente a che fare con il vostro umore. L'alimentazione invece sì. Esistono infatti cibi che ci rendono melanconici e altri che, al contrario, ci rendono letteralmente euforici. È pertanto bene sapere, quali effetti hanno gli alimenti su di noi.

Anche la psiche mangia

Nutrimento per i nervi

In termini scientifici, le sostanze psicoattive sono quelle che, nel contesto dell'organismo, hanno effetti diretti sulla psiche. Possono rasserenare, eccitare o calmare,

Vi sentite fiacchi o addirittura un po' depressi? Allora è bene consumare cibi ricchi di tirosina. Questo amminoacido infatti non solo favorisce le potenzialità mentali, ma allevia anche il senso di debolezza e porta buon umore. Provate con il latte, i piselli, i fagioli, le noci e la carne. In caso di irritabilità, nervosismo e tensione, Madre Natura offre invece carne, formaggio, quark o carne bianca. Questi alimenti favoriscono la produzione della melatonina, ormone che induce calma e relax, e dunque sonni tranquilli durante la notte.

Il piccante dà la felicità

Mangiare con la testa Lo dicevano già gli antichi romani: "mens sana in corpore sano". Ovvero: se trattiamo bene il nostro corpo, possiamo sopportare meglio anche i pesi psicologici, siamo appagati e ci sentiamo semplicemente a nostro agio. Mangiando, possiamo fare qualcosa di positivo non solo per lo stomaco, ma anche per la testa. Il cervello infatti controlla, organizza e orienta i pensieri, i comportamenti e le percezioni che danno forma all'essere umano. Per fare questo, il sistema nervoso deve funzionare perfettamente, in modo che possano essere prodotti a sufficienza importanti neurotrasmettitori, come la serotonina, la dopamina e la noradrenalina, nonché altre sostanze messaggere che influiscono particolarmente sul nostro umore.

in breve: influenzano il nostro stato umorale. Per citare un esempio noto, parliamo del cioccolato: non c'è di che meravigliarsi, il dolce infatti stimola la produzione della serotonina, la sostanza messaggera che ci mette di buon umore e ci rende euforici. Il cacao utilizzato per preparare il cioccolato, contiene inoltre la teobromina, un'altra sostanza che ha effetti rasserenanti ed eccitanti sul nostro sistema nervoso.

Chi mangia piccante può influenzare il proprio umore con il cosiddetto "Pepper High Effect". In molti alimenti piccanti, come il peperone, lo zenzero, il peperoncino o il pepe, si trova la capsaicina, un alcaloide che incrementa la produzione di endorfine: si tratta di vere e proprie panacee che rendono sopportabili il dolore e lo stress, sono collegate alla produzione degli ormoni sessuali e sprigionano sensazioni autentiche di felicità.

LA PASTA DÀ LA FELICITÀ

Solo Mood! Vi piacerebbe migliorare il vostro umore con l'alimentazione di tutti i giorni? Allora provate le nostre deliziose ricette a pagina 13. Sicuramente troverete qualcosa che soddisferà il vostro gusto e il vostro stato umorale. Buon appetito e buon umore!

yourlife yourlife 


feel free

Tutti a bordo

Votazione ON LINE

Oltre 1000 candidati e 2 vincitori per la Missione Feel Free 2007. I due vincitori della Missione Feel Free 2007, dal 2 al 9 giugno, sono stati scelti. Buona fortuna! E grazie 1000 a tutti coloro che hanno votato e hanno partecipato al concorso. Da tutti i Paesi del Globo, si sono candidati oltre 1000 appassionati di vela, di età compresa fra i 18 e i 29 anni, per partecipare al tour in barca a vela di una settimana a Palma di Maiorca in occasione della Coppa America che si terrà a Valencia.

Due vincitori. Un megaevento Non è stato facile per la nostra giuria scegliere fra le tante creative presentazioni che ci sono pervenute via Web, al fine di nominare un vincitore per il nostro mega evento. "È stato terribilmente difficile decidere, molti degli aspiranti erano davvero qualificati e, soprattutto, davvero motivati".

Tutto sulla Missione Feel Free 2007 su www.schaer.com/feelfree Allora: sentiti libero, non perderti quest'avventura e registrati!

Soltanto due "Siamo sinceri: se lo sarebbero meritato tutti. E se fosse stato per noi, avrebbero vinto tutti. Ma i vincitori possono essere soltanto due". Proprio così, infatti il secondo vincitore è stato scelto da voi, che avete votato con tanto entusiasmo e avete scelto il vostro preferito.

vic, urzulo Z a j ina Man zegov Zana r E a e Bosni o hav in e ppy t im ha first t I'll be trip, e, for the is h t s a e on “If I w coeliac dis fe” my li

Votazione GIURIA

WWW.Wow... non finisce qui Sulla nostra pagina Feel Free, troverete il programma dettagliato con il percorso che aspetta i due vincitori, nonché immagini fantastiche e i dati tecnici della barca sulla quale i due trascorreranno una settimana in occasione della Coppa America. Tutto questo e molto altro, assolutamente imperdibile. Visitate dunque www.schaer.com/feelfree

Entusiasmatevi con noi e scrivete sul nostro blog! Vuoi sapere tutto su quello che i nostri velisti Feel Free faranno durante il tour in barca a vela? Allora vieni sul nostro blog! Su www.schaer. com/feelfree, il team pubblicherà il proprio diario di bordo, raccontando tutti gli episodi inte-ressanti che sicuramente succede-ranno durante questo viaggio. Puoi anche inserire i tuoi commenti, porre domande ed entusiasmarti con noi!

Christ op

h Gya ja,

Germ ”I've n ania e the ad ver drunk a vertisin "Becks me: "S g ail Awa song alway Lager", but s did in y" spire


viaggi

Per maggiori informazioni e per la prenotazione diretta: Hotel Weiss, telefono: +39/0473/967067, Sito Internet: www.hotelweiss.it oppure e-mail: info@hotelweiss.it.

SCHÄR (Postal)

Postal

Il Mediterraneo in

montagna www.suedtirol.info

Scoprite la varietà unica dell'Alto Adige. Quando si pensa all'Alto Adige, sovvengono subito immagini di vette maestose e bucoliche vallate. Ma non a tutti sovviene una certa atmosfera mediterranea. Ma solo perché non ancora tutti conoscono Merano. La posizione unica, protetta a nord e a est da elevate catene montuose, offre un clima mite, tipicamente mediterraneo, che regala un delizioso tepore anche in autunno. Queste condizioni climatiche consentono la crescita di moltissime piante mediterranee e subtropicali nei vasti parchi di Merano e nei giardini del castello Trauttmansdorff. Ma le sorprese dell'Alto Adige non sono ancora finite.

Il richiamo della varietà! In Alto Adige, tanti paesaggi diversi si fondono in un tutt'uno davvero speciale. Da un lato l'imponente regione alpina, con i suoi possenti ghiacciai, gli idilliaci pascoli e una delle cime più alte d'Italia: l'Ortles, dall'alto dei suoi 3.905 metri. Dall'altro le Dolomiti, con le loro cime smerlate, che si formarono durante l'era glaciale in seguito alla pietrificazione dei coralli. E poi ancora: ovunque prati verdi ed erbe odorose; natura allo stato puro. Non c'è

dunque da meravigliarsi se l'Alto Adige ospita per circa un quinto della sua superficie un totale di sette parchi naturali, cosicché questo mondo unico fatto di montagne, boschi e laghi potrà essere conservato ancora per molto tempo a venire.

La cultura nella più bella natura! Chi desidera assaporare l'arte e la cultura con tutti i propri sensi, non faticherà ad ambientarsi in Alto Adige. Numerosi castelli e fortezze, nonché chiese antiche, plasmano l'architettura e si armonizzano alla perfezione con il paesaggio naturale originario. Il Castel Tirolo, il Castello di Scena o il Castel Roncolo: tutti i castelli valgono la pena di essere visitati e ognuno di essi ha un fascino del tutto particolare. Chi preferisce la vita all'aperto, può invece rilassarsi meravigliosamente passeggiando sulle rive di un lago. Sì, ma quale? Il lago di Caldaro, il lago di Fiè o il lago di Braies? La scelta è ampia quasi quanto il panorama gastronomico dell'Alto Adige, assolutamente da

non perdere. La fusione di più culture diverse si rispecchia anche nella cucina, in cui il gusto alpino incontra la raffinatezza italiana. Fatevi catturare dal fascino del Törggelen, vecchia tradizione altoatesina che propone ogni anno nelle osterie (Stuben) l'assaggio del vino novello e di specialità artigianali, come i ravioloni ripieni e le caldarroste.

Settimana godereccia senza glutine con visita degli stabilimenti Schär. In esclusiva per voi, lettrici e lettori di Yourlife, abbiamo intrapreso una collaborazione con l'Hotel Weiss, a Parcines (nei pressi di Merano). Vi aspettano paesaggi vacanzieri e una cucina di grande varietà. Naturalmente con tante specialità del posto e naturalmente tutto senza glutine, in modo che possiate divertirvi e godervi il soggiorno senza preoccupazioni. Vivete una settimana godereccia senza glutine, con serate gastronomiche altoatesine, degustazione di vino presso l'azienda Schlossweingut Stachelburg, una visita presso gli stabilimenti Schär e molto altro. Allora: prenotate adesso la vostra vacanza godereccia dal 20/10 al – 27/10/07. Perché come tutti sanno, la vera gioia è nell'attesa.

Castel Monteleone, Merano

Pssst... ancora un paio di segreti senza glutine! Non ci sono strade o sentieri per arrivare a Monte San Vigilio, a 1.500 metri di altezza. Vi aspetta un'indimenticabile uscita su una funivia costruita quasi 100 anni fa. E visto che l'aria di montagna, limpida e pulita, mette appetito, lasciatevi tentare dal ristorante Jocher: info@jocher.it oppure dal Vigilius Mountain Resort: info@vigilius.it. Altri segreti senza glutine su: www.schaer.com


milly4kids

i va

GIOCHI PER LE VACANZE Perché i vostri bambini non si annoino durante il periodo più bello dell'anno.

n

Giochi tradizionali Parolini & Balzaretti Edizione San Paolo, aprile 2006 40 pagine, circa 5 euro

vacanza

ze! n a c a v Buone Finalmente in vacanza! Mi divertirò un mondo. Ma adesso che lo dico: qui c'è qualcosa di sbagliato. Mi aiuti?

In qu esto d isegn o so aiutar no sfuggit i 7 er e Mil rori. ly a t Vorre rovar s ti li?

10 yourlife

Hai già assaggiato i deliziosi e croccanti Milly Magic Pops? Troverai un divertente Milly Memory da collezionare in tutte le confezioni. Divertiti giocando e sgranocchiando!


together

Celiachia e volontariato Celiaco dal 1996, l'infermiere Marco Torriani opera con entusiasmo come volontario del G.i.m.c. (Gruppo intervento medico chirurgico). "Ricordo gli impieghi più importanti: in Armenia e Umbria per il terremoto, Piemonte per le alluvioni, Operazione Arcobaleno in Albania, Macugnaga (Vb) per isolamento paesi a seguito di eventi franosi, attentato terroristico a Beslan, Sudest asiatico per lo Tsunami". Tutte attività che nel 2003 sono valse la Medaglia d'Argento al Valore Civile all'Ospedale da Campo, di cui fa parte dal 1999.

con tensostruttura e funzione di dispensa: erano presenti chef professionisti, ex chef volontari dell'ANA e due studenti della Scuola Alberghiera di San Pellegrino Terme (Bg), che si sono esercitati nella preparazione di pasti senza glutine. L'Ospedale da Campo e la Cucina Campale sono stati allestiti a supporto dell'unica struttura ospedaliera di Asiago, per garantire l'assistenza sanitaria di emergenza in previsione di un'affluenza di circa 500.000 persone.

Alpini, ospedale da campo e buona cucina

Per quanto riguarda la preparazione dei pasti senza glutine, mi sono organizzato fornendo adeguato numero di confezioni di pasta, Fette Croccanti e Wafers al Cacao della ditta Schär e ho portato con me il Prontuario Alimenti senza Glutine dell'Associazione Italiana Celiachia (AIC), strumento che mi è stato utile per accertarmi dell'assenza di glutine negli ingredienti utilizzati nella Cucina Campale. Ogni mattina, ho consultato il cuoco per conoscere il menu del giorno e per consentirgli di pianificare in anticipo la preparazione dei pasti senza glutine, serviti presso la Tensostruttura Mensa con vassoi e stoviglie monouso.

“Ad Asiago, in occasione dell'Adunata Nazionale Alpini (ANA), è stato utilizzato lo Shelter Cucina da Campo

Basta organizzarsi

Marco

e lo st aff

della C ucina C ampale

Menu nutrienti e succulenti Chi dice che la cucina da campo debba essere frugale? Colazione con tè caldo e Wafers al Cacao Schär, pranzo con primo piatto a base di pasta Schär e pomodoro fresco, secondo piatto a base di carne, arrosti, verdura e frutta fresca. Unico condimento: l'olio extravergine d'oliva. E se il menu prevedeva piatti con salse o infarinati? Nessun problema: la stessa pietanza veniva preparata separatamente con ingredienti senza glutine. In conclusione, posso affermare che questa prima prova è stata ampiamente superata.

Prossimo obiettivo Avendo a disposizione anche uno Shelter con Laboratorio e Forno per Panificazione, è mia intenzione sperimentare eventualmente in occasione di esercitazioni, la preparazione di pane senza glutine, utilizzando le miscele di farina Schär.” Marco T.

Personalità in visita alla Cucina Campale

yourlife 11


ricerca & sviluppo

Ricerca

I VOSTRI SUGGERIMENTI info@schaer.com - www.schaer.com

personalizzata

Le intolleranze e le allergie alimentari sono molteplici. La nostra ricerca lo è altrettanto. Le allergie e le intolleranze alimentari costituiscono un argomento che interessa un numero di persone sempre maggiore. Tanto più che gli agenti scatenanti non sono mai stati così numerosi come oggi.

Sì, sì, certo! Chi non sopporta determinati alimenti deve dire molti no nella vita. No al lattosio, no al glutine, no al frumento, no al latte, no alla soia, no addirittura all'uovo. Noi vogliamo che possiate dire di nuovo sì! Soprattutto al gusto. La maggior parte degli ingredienti "proibiti" possono essere sostituiti senza problemi! Grazie alla nostra ricerca, abbiamo scoperto che spesso le sostanze sostitutive sono più nutrienti dell'ingrediente sostituito in termini di fisiologia nutrizionale, offrendo peraltro il massimo del gusto. Farina, pasta, biscotti, dolci o pane: i nostri prodotti sono privi di glutine per natura e, in molti casi, non contengono nemmeno sostanze non tollerabili o allergeniche. Ovviamente anche il gusto riveste per noi un'importanza fondamentale.

Naturale che vale I compiti della nostra Divisione di Ricerca e Sviluppo sono tanto complessi quanto ambiziosi. Sette esperti in tecnologia alimentare altamente qualificati nel settore del senza glutine testano e classificano le proprietà tecniche di cottura di varie sostanze alternative e prive di glutine per natura, sviluppando ricette e tecniche di lavorazione basate sui loro studi.

12 yourlife

Il nostro approccio di ricerca diviene in questo campo sempre più ampio. Si testano pertanto non solo alcune, ma circa 100 varietà diverse di mais e riso, valutandone il comportamento in cottura. Una vastità di gamma che si rende necessaria nel momento in cui, per esempio, dobbiamo ideare ricette senza latte.

Noi naturalmente ci impegniamo per soddisfarle.

Dritti al gusto. "Ci provo di nuovo gusto", con questa frase, Rainer D., di Monaco, rende perfettamente il concetto sul quale si è incentrata la nostra

High Tech Se la ricerca ha obiettivi così ambiziosi, cimentandosi in svariati ambiti: chimico, fisico, fisiologico, sensoriale e organolettico, i dispositivi tradizionali, come i forni, non sono assolutamente più sufficienti. Per questo motivo, i nostri laboratori sono dotati delle tecnologie di misurazione e di ricerca più moderne.

Materie prime da tutto il mondo Per la ricerca di materie prime nuove e adeguate, nessun luogo è troppo lontano per noi. Per questo motivo intratteniamo e creiamo costantemente contatti con nuovi fornitori in tutto il mondo e chiediamo loro di illustrarci con precisione le caratteristiche dei prodotti alternativi. Questi prodotti devono essere privi di glutine per natura, ma non solo: non devono essere modificati geneticamente. Ogni giorno emergono nuove esigenze in merito.

pluriennale ricerca: produrre cibi privi di sostante non tollerabili e allergeniche, senza però rinunciare al gusto. Questo quarantatreenne celiaco e allergico alla soia è oggi più libero e soddisfatto che mai. "È bello che esista un'azienda impegnata a permetterci di non perdere il gusto per il cibo". Grazie davvero, noi non avremmo saputo esprimerci meglio.


LA PASTA DÀ LA FELICITÀ

l'amore che piace allo stomaco

NUTRIMENTO PER I NERVI

ASPRO È DIVERTENTE Tante svariate idee Troverete altre 500 deliziose ricette su www.schaer.com


Quiche di verdure con salmone

Spaghetti con salsa di tonno e zenzero

Ingredienti (per 4 persone) Per l'impasto: 150 g di Mix B Schär, 100 g di farina di grano saraceno, 1 uovo, 125 g di margarina, 1 presa di sale Per la farcitura: 200 g di verdure (a piacere, per esempio broccoli), 200 g di salmone al naturale, 200 ml di panna, 3 uova, 2 C di succo di limone, sale, pepe

Ingredienti (per 4 persone) 400 g di Spaghetti Schär, 300 g di tonno fresco (o in scatola), 1/2 cipolla, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaio di capperi, 4-5 foglie di basilico, 2-3 cm di zenzero fresco, 3 C di olio d'oliva, sale a piacere

Preparazione 1. Disporre sul piano di lavoro tutti gli ingredienti per la pasta, quindi lavorarli fino a formare una massa omogenea, che dovrà riposare in frigorifero per un'ora. 2. Disporre infine la pasta su una placca unta e infarinata. 3. Nel frattempo, cuocere i broccoli in acqua salata. Scolarli e disporli su un foglio di carta da cucina. 4. Tagliare a pezzetti il salmone e i broccoli, quindi disporli sulla pasta. Mescolare la panna, le uova e il succo di limone. Salare e pepare il composto, quindi versarlo sulla quiche. 5. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 30 minuti. Servire caldo.

Preparazione 1. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua leggermente salata. 2. Tagliare finemente la cipolla, l'aglio e lo zenzero, quindi fare soffriggere il trito in padella con poco olio d'oliva. 3. Pulire il tonno, tagliarlo a pezzetti e aggiungerlo alla salsa insieme ai capperi, salare e lasciare cuocere per circa 10 minuti. 4. Scolare gli spaghetti, condirli con la salsa e aggiungere il basilico tritato grossolanamente. 5. Disporre gli spaghetti nel piatto e guarnire con un paio di foglie di basilico.

A S P R O

È

DIVERTENTE

LA

PASTA

LA

FELICITÀ

Tiramisù di limoni

Bruschetta al peperoncino con gamberetti

Ingredienti (per 4 persone) 200-300 g Savoiardi Schär (a seconda del contenitore), 250 g di mascarpone, 125 g di panna, 4 uova, 200 g di zucchero, 1 C di limoncello, succo di 4 limoni, foglie di menta per decorare

Ingredienti (per 4 persone) 12 fette di Pane Casereccio Schär, 100 g di formaggio fresco o spalmabile, 100 g di banana, 2 C di succo di lime o limone, 1 peperoncino rosso, sale, 12 gamberetti pronti da cuocere, foglioline di coriandolo a piacere

Preparazione 1. Separare i tuorli dagli albumi, quindi montare i tuorli con 150 g di zucchero. 2. Grattugiare la scorza del limone e amalgamarla al mascarpone. 3. Montare la panna a neve ben soda e unirla alla crema di mascarpone, mescolando delicatamente. 4. Aggiungere la miscela di tuorlo e zucchero, quindi mescolare. 5. Montare a neve gli albumi e unirli alla crema, mescolando delicatamente. 6. Preparare, in un contenitore basso, una miscela con poca acqua, limoncello, succo di limone e il resto dello zucchero. Bagnare i savoiardi in questa miscela e disporli in un contenitore basso, uno accanto all'altro, oppure tagliare a metà i biscotti, bagnarli nella miscela e disporli nelle coppette. 7. Aggiungere uno strato di crema al limone e sovrapporre un altro strato di biscotti. Aggiungere la crema restante. 8. Lasciare riposare il tiramisù per 3 ore in frigorifero, guarnire con rondelle di limone e foglie di menta prima di servire. N U T R I M E N T O

PER

I

NERVI

Preparazione 1. Tagliare la banana in piccoli pezzi e mescolarla in una terrina con il formaggio spalmabile e il succo di lime. 2. Pulire il peperoncino, rimuovere i semi, tritarlo finemente e amalgamarlo nella crema. Salare a piacere. 3. Tostare il pane e spalmarvi la crema. 4. Guarnire con i gamberetti e un po' di coriandolo.

L'AMORE

CHE

PIACE

ALLO

STOMA C O


noi & voi

mail@ Dott. Gloria Scarparo info@schaer.com www.schaer.com

info@schaer.com La dietista risponde

Celiachia e allattamento Uno sguardo agli studi più recenti Per molto tempo, si è discusso degli effetti benefici dell'allattamento in relazione alla riduzione del rischio di insorgenza della celiachia. Alcuni ricercatori inglesi hanno di recente analizzato 6 studi pubblicati fra il 1996 e il 2004 in materia di allattamento e celiachia, scoprendo un nesso evidente fra la durata dell'allattamento e il rischio ridotto di sviluppare la celiachia.

Un anno a metà un no pieno I bambini geneticamente predisposti dovrebbero assumere durante i primi sei mesi di vita solo il latte materno, evitando accuratamente il glutine e gli alimenti che lo contengono. Durante i primi sei mesi di vita, se il sistema immunitario non è ancora completo, i bambini possono così infatti trarre vantaggio dalla doppia protezione del latte materno e dell'assenza assoluta di glutine. Da un lato, il latte materno contiene sostanze che proteggono da eventuali reazioni ipersensibili del sistema immunitario. Dall'altro, i bambini allattati non entrano in contatto con la proteina che provoca l'allergia. Se la mamma non può allattare, può tranquillamente affidarsi ai latti artificiali. Questi ultimi contengono infatti tutti i principi nutrivi fondamentali e devono essere privi di glutine! In questo studio, i ricercatori inglesi consigliano inoltre di prolungare l'allattamento per altri due mesi dopo l'introduzione di cibi contenenti glutine.

Passo dopo passo, serve di più Verso la fine del sesto mese di vita, il latte materno da solo non è più sufficiente. Il bimbo necessita anche di altre sostanze nutritive per una crescita sana ed è necessario introdurre gradualmente vari alimenti. È sempre bene iniziare con cibi senza glutine, come il puré di verdure, le patate ed eventualmente carne, miglio, riso e fiocchi di mais. Solo allora, si introdurranno piccole quantità di cereali contenenti glutine, somministrando per esempio una pappa di latte e cereali. Se possibile, è bene continuare l'allattamento per altri due mesi dall'inizio dello svezzamento.

Celiachia in famiglia

L'angolo dei lettori Volete sottoporci domande, suggerimenti o esperienze particolari? Allora scriveteci! Il calendario con le ricette è semplicemente stupendo, sono davvero felice di ricevere ogni anno questo gradito regalo! Sarebbe bello se si potessero inserire anche ricette tipiche regionali. Non ne ho molte e trovo che siano anche difficili da reperire. Tanti complimenti anche per i deliziosi nuovi prodotti, che ho potuto assaggiare in occasione dell'ultimo incontro a Genova. Apprezzo la grande scelta di pani, è il segno che le nostre esigenze vengono prese sul serio. Valeria S., Italia Dr. Schär: Ci impegniamo costantemente per provvedere a un'ampia varietà di scelta e offrire così anche articoli tipici regionali. È una fortuna che le esigenze siano così numerose! Perché la giornata inizi positivamente, devo avere una fetta tostata di Pan Carré e la mia confettura fatta in casa. Poi, diciamo così, tutto il resto va bene. Ultimamente mi è capitato due volte di trovare la confezione gonfissima, come se dovesse scoppiare. È normale? Peter R., Austria

Se ci sono celiaci in famiglia, tenete sotto controllo gli anticorpi della celiachia nel vostro bimbo non appena iniziate a somministrargli cibi contenenti glutine. In questo modo, l'eventuale celiachia può essere riconosciuta subito ed è possibile prendere i provvedimenti necessari.

Dr. Schär: Il motivo è che stiamo utilizzando una nuova pellicola protettiva, particolarmente resistente.

Per consultare lo studio in versione integrale: Archives of Disease in Childhood 2006;91:39-43; doi:10.1136/ adc.2005.082016

Quando i nuovi prodotti Solena sono stati lanciati sul mercato, ero davvero entusiasta! Dopo però non sono più riuscito a mangiarli. Non li ho nemmeno più comprati. Per fortuna poi, ne ho di nuovo assaggiato qualcuno da un conoscente: mi piacciono come prima. Ho avuto qualche problema con il gusto? Di fatto sono stato raffreddato per un lungo periodo. È molto più facile di quanto non si creda all'inizio! Per questo auguro a tutti buona fortuna!!!! Maria O., Italia

Per merenda, i miei bambini vogliono sempre la barretta Solena. Fondamentalmente a me non dispiace, però sarebbe bello se le barrette esistessero anche in versione senza cioccolato, magari con qualcosa di più sostanzioso, come le noci. Grazie! Ingrid K., Germania

Dr. Schär: Stia tranquilla, il motivo è che abbiamo sostituito definitivamente un ingrediente. Siamo felici che i prodotti siano nuovamente di Suo gusto. yourlife 15


alo! v o r P La varietà del pane è un piacere quotidiano, divertente e saporito ad ogni pasto. Alla Schär lo sappiamo, e per cambiare con voi ogni giorno vi offriamo un ricco assortimento di pane senza glutine, vario e divertente, ma soprattutto buono.

Provate il piacere della varietà. Affidatevi anche voi alla qualità degli “specialisti del pane“ e gustate una fetta della nostra esperienza decennale. Buon appetito!

GI090/70,9/05.07

IL GUSTO UNICO DI OGNI MOMENTO.

YourLife_33_IT  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you