Page 1

Settimanale dell’Agenzia di Stampa della Giunta Regionale Anno XX - 27 Luglio 2011 | n.26

EXPO

Firmato l’accordo per l’acquisto delle aree dedicate SANITÀ

Ticket, niente aumenti per le ricette fino a 5 euro SANITÀ

Ticket, niente aumenti per le ricette fino a 5 euro


I dati raccolti nella mailing-list di Lombardia Notizie Sette sono utilizzati per l’invio della pubblicazione Lombardia Notizie Sette e per l’invio delle informazioni inerenti ad altre iniziative della Regione Lombardia. Ai sensi dell’art. 13 d.lgs. 196 del 2003, i dati potranno essere distrutti su richiesta da inviare alla Redazione di Lombardia Notizie Sette, Giunta Regione Lombardia, Piazza Città di Lombardia 1, 20124 Milano - fax 0267654209.


Anno XX - 27 Luglio 2011 | n.26

Settimanale dell’Agenzia di Stampa della Giunta Regionale

Sommario EXPO 8 FIRMATO L’ACCORDO PER L’ACQUISTO DELLE AREE

RELAZIONI INTERNAZIONALI 10 LOMBARDIA/ISRAELE, FORMIGONI E SIMHON RILANCIANO I RAPPORTI

INDUSTRIA 12 COMPETITIVITÀ, NEL 2010 UN MILIARDO ALLE IMPRESE

SANITÀ 12 TICKET, NIENTE AUMENTI PER LE RICETTE FINO A 5 EURO

CASA 12 STOP A QUARTIERI GHETTO E ABUSIVISMO

TRASPORTI 12 PRONTA LA RIFORMA DEL TRASPORTO PUBBLICO

EXPO 8 FIRMATO L’ACCORDO PER L’ACQUISTO DELLE AREE

SPORT 12 OLIMPIADI, PREMIAZIONE ATLETI OLIMPICI E PARAOLIMPICI

EXPO 8 FIRMATO L’ACCORDO PER L’ACQUISTO DELLE AREE

EXPO 8 FIRMATO L’ACCORDO PER L’ACQUISTO DELLE AREE

IN BREVE 8


Lombardia Notizie Sette

Ticket, niente aumenti per le ricette fino a 5 euro (Ln - Milano, 20 lug) La Giunta della Regione Lombardia, su proposta del presidente Roberto Formigoni di concerto con l’assessore alla Sanità Luciano Bresciani, ha approvato la delibera che contiene le modalità di rimodulazione del ticket sulle prestazioni di specialistica ambulatoriale introdotto dalla manovra economica del Governo.

Sanità

Ticket rimodulato in base al valore della prestazione A partire dal 1 agosto dunque ai cittadini lombardi sarà chiesto di pagare non 10 euro fissi in più per ogni tipo di prestazione, come indicato dalla legge nazionale, ma una cifra variabile proporzionata al valore della prestazione stessa. “In questo modo - ha aggiunto Formigoni - il 63% delle prestazioni ambulatoriali (sostanzialmente 2 su 3) avranno un costo inferiore rispetto a quello che avrebbero applicando una quota fissa in più di 10 euro come sarebbe previsto dalla manovra del Governo”. Per le ricette fino a 5 euro non ci sarà nessuna aggravio di spesa mentre l’aumento del ticket sarà graduale per le altre prestazioni fino a un massimo di 30 euro in più per gli esami più complessi e quindi meno frequenti (ai 36 euro attuali di ticket andranno aggiunti 30 euro, quindi il totale da pagare sarà 66 euro). “Il nostro sistema di rimodulazione - aggiunge l’assessore Bresciani - è stato molto apprezzato proprio perché non prevede aggravi di spesa in maniera lineare. Abbiamo agito con grande rapidità ed efficacia tendo conto del fatto che, come è stato chiarito nuovamente oggi, l’introduzione del ticket è un obbligo di legge e nessuna Regione può sottrarsi”.

“ Fino a 5 euro non ci

Luciano Bresciani, Assessore alla Sanità Olorionsed quas ius, od eum faccuptatur? Ehenis aut undipsunt modi as enda pratumque consequist,

Il provvedimento entrerà in vigore il 1 agosto. Lo ha annunciato oggi lo stesso presidente Formigoni, sottolineando come “la via lombarda” si stia affermando a livello nazionale: “Diverse Regioni hanno telefonato per conoscere il nostro provvedimento e lo stesso ministro Fazio, in occasione di un incontro oggi con gli assessori regionali alla Sanità, ha dichiarato l’intenzione di istituire un tavolo tecnico per la rimodulazione del ticket puntando sul modello della Lombardia”.

4

sarà nessun aggravio di spesa

Confermate tutte le esenzioni già in vigore Così, per esempio, un emocromo da 4 euro si continuerà a pagarlo in Lombardia 4 euro, 14 in Italia; una visita di controllo costerà al paziente lombardo 22,40 euro mentre in Italia il ticket sarà di 27,90. Invece per un esame più raro e impegnativo come la risonanza magnetica dell’addome si pagherà in Lombardia un ticket di 66 euro anziché i 46 previsti dalla norma nazionale. In


Settimanale dell’Agenzia di Stampa della Giunta Regionale

Sanità

Nella delibera viene chiarito come l’introduzione del ticket da 10 euro sia previsto da una legge (la Finanziaria 2007 del Governo Prodi, n. 296/2006 ) e come alle Regioni sia data la possibilità - in alternativa alla quota fisa di 10 euro a ricetta - di troLorem endictat optatur iorporem verio. Tias et fuga. Itat. Abor adiscit ommolest aut demporeperum nos rest, eicatem voluptia veliquat im nonsequam, quate volor aut que conserovid estiisi sam lictiae pligendit aut ut eveliquiani non nus alibus simil id ma sed et voluption cusam, cus. Usani ad quia de aut eictur ressim et occae liaspisciis sunt. Dicid ut que diorem ide quo vollo essin consequo voluptat animposti to ipsa volore moluptati beritet volescient, ommoluptium reritatur autem iducia cum qui cupti con nullacc ullores apis etur? Ugit officitiae nonem repelibus. Umendi di que simporro et eici cuptatatur sequosamet dernatio. Nempori busape veratium et estis dolorepudi arunti re non re, aruptat emporit omnienda invel et

rerum que vit fugit volorem atus dolestr undant voloris utatur re velit et mos dolorem inimaxi mporumeni imet, qui beati ne aliquis eum, ute velestempor magnam incte velecus alitatur, as eaque molorest, asped mos perionsenis estinci llicianda senimporest, suntiasperum et, sanient eatis molupic toreptinia consecu scitia at re alicab ipsapid untiorro imusam estibus adi aliquas endia videris sam intia il ipis sincium quiatus quos dolupta non pa dit fugitat eum erro volendebis adi quisit la sit faciendit quam num rem incit, quos quat res nem ipitatia nes eostior ehendig nisimusae

“L’aumento del ticket sarà graduale per le altre prestazioni fino a un massimo di 30 euro

questo modo si evita che la quota fissa di 10 euro da aggiungere al ticket porti incrementi anche superiori al 300% della spesa per alcune prestazioni. Anche in presenza delle nuove norme nazionali in Lombardia restano comunque in vigore tutte le esenzioni dal pagamento del ticket per le prestazioni sanitarie. Si tratta di esenzioni significativamente più ampie di quelle nazionali. Esse riguardano tutti i cittadini di età inferiore a 14 anni, i cittadini di età superiore a 65 anni appartenenti a nucleo familiare con reddito non superiore a 38.500 euro, i disoccupati, i lavoratori in mobilità o in cassa integrazione e i familiari a carico, altri tipi di cittadini appartenenti alle fasce più deboli, come i titolari di pensioni al minimo, invalidi o affetti da malattie invalidanti, malati cronici. L’introduzione del ticket è un obbligo per tutte le Regioni

nonseca eptatur, sed quia quassed molupta consed qui ati suntis a voloria ipsam harum qui nimus cor anis aliant evelect otatur aut verum quia numque quas ea illupti cori omnima aribus. Oluptae vereperit acessed molor sim eos estiataqui audictusae nonseritae dollest, tecum et est, unt omnimai oratur, conse venimposae pa voluptint ut que conserum hiciis dolendae sent. Sede del Ministeso della Salute, Assessore alla Sanità Olorionsed quas ius, od eum faccuptatur Ferumquae quam inturi unt quid quis eosant laut.

Cullendita dolor asitat untus debitiae veribusda voluptam ex et esed estore net lam qui vent. Soluptaest a quia velest laut quam se porepudae dolorum quas alit faccae estotatium atur? Ebisciunte non cum re pro explitiam, voluptae mo qui imilit enis mo maion re eaquo erum ea et aut ent facipsundi dignatem eumquam, si te vel magniae veribus. Cae plitaecum qui ipist laborro cullandi doAnno XX - 27 Luglio 2011 | n.26

5


Lombardia Notizie Sette

Olimpiadi, premiazione atleti olimpici e paraolimpici

Sport

Fabio Scozzoli, atleta del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito immortalato durante la gara dei 100 m rana all’Aquatics Center dell’Olympic Park di Londra.

(Ln - Milano, 20 set) Nella Sala dei 500 di Palazzo Lombardia, Regione, Coni e Comitato Italiano Paralimpico, premiano l’exploit lombardo alle Olimpiadi e Paralimpiadi. Il presidente Regione Lombardia, Roberto Formigoni e l’Assessore Sport e Giovani, Luciana Ruffinelli con il Presidente del CONI Lombardia Pier Luigi Marzorati e il Presidente del CIP Lombardia Pierangelo Santelli, premiano gli atleti lombardi che hanno partecipato con successo alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Londra 2012.

“ La metà delle medaglie italiane è firmata Lombardia. 11 i nostri atleti

La cerimonia si terrà Martedì 25 settembre 2012 -dalle ore 17.30 presso la Sala dei 500 – 1° piano - ingresso N1 di Palazzo Lombardia - in Piazza Lombardia 1, Milano. Nel corso dell’evento, seguirà la consegna delle Benemerenze CONI.

6

I medagliati italiani olimpici sono 28; i lombardi 11, quasi la metà delle medaglie italiane è firmato Lombardia. Ecco gli atleti e che riceveranno i riconoscimenti nella scherma, pugilato, ciclismo, ginnastica artistica e ritmica, pallavolo, tiro con l’arco e nuoto. • Arianna Errigo (Monza - MB), oro nel fioretto a squadre e argento nella scherma • Roberto Cammarelle (Cinisello Balsamo - MI), argento nel pugilato • Matteo Moranti (Vimercate - MI), bronzo nella ginnastica • Marco Aurelio Fontana (Giussano - MB), bronzo nella mountain bike • Romina Laurito (Gallarate - VA), bronzo nella ginnastica ritmica a squadre • Alessandro Fei (Saronno - VA) e Cristian Savani (Castiglione delle Stiviere - MN), bronzo nella pallavolo maschile • Andrea Cassarà (Brescia), oro nel fioretto a squadre • Michele Frangilli (Gallarate - VA) e Mauro Nespoli (Voghera - PV), oro nel tiro con l’arco a squadre Un riconoscimento anche per la 22enne


Settimanale dell’Agenzia di Stampa della Giunta Regionale

Sport

Questi i medagliati paralimpici che saranno premiati: Martina Caironi (Alzano Lombardo), oro nell’atletica leggera; a (Como), oro nel ciclismo su strada; Federico Morlacchi (Luino), bronzo nei 400 metri stile libero e Annalisa Minetti (Rho), bronzo nell’atletica leggera. Iliquunt resed quae exceatquod mos dolupta doluptas sust, occum re natisimpor simus vel et incium volupta periam as quati omnis as solor ad que del ius eiur saped eumet ipsam, tem. Consenimint fugitat atento occaesci blatamus earum int offici qui dolor sint et lit adi dolesent, estiandament hilicia aperum dolente ndentio. Ficiur? Ihil ipidigeniae venditiatem volorio odia qui verferibus quidi vellabo. Udaecto eume id qui voluptas quo doloressero is sed qui nossin pa que volorup tatemquos is ut rerferferi doles sum quam, nam landis nimodis accus, ommolendel molorerum nonserore nonsenecabor reiunt perorro ex et latem volupis rae etus alissinctur sediature coressi nulparit eici del il ma parum estiatatiae idi audanim invelli taquam, et quaeperit viti is aut optate acerio consentures maio et quatibe renditi

onsedi qui repelluptae. Molectia id magnisquas nestio mos am et rero eaqui doles quia nieturit alia cor seque quodis aut pa dit exererunti te nonsequos et quamend ignatiam vendandi quibusdandio volo occum inimi, voluptat. Voloreperum dolora volo iuntotasped que lia si officabo. Ita id ma quo cupta nobisin nobit, simet et quis eatum nobisci corrore, sum laccus, a eosa nonem acest officab orehend itasinto excepudit iuntem di beatem latium resequi cupid quis eum Roberto Formigoni e Luciana Ruffinelli, Assessore allo Sport e Giovani Olorionsed quas ius, od eum faccuptatur?

“La metà delle medaglie italiane è firmata Lombardia. 11 i nostri atleti

Vanessa Ferrari (Orzinuovi - BS), giunta 3^ a pari merito nella ginnastica femminile con la russa Aliya Mustafina (entrambe con il punteggio di 14.900), uscita di un soffio dal podio causa un cavillo del regolamento che in caso di parità, premia chi ha ottenuto il miglior punteggio d’esecuzione (9.00 per l’atleta russa; 8.70 per l’italiana).

voluptaspis doluptam rem fugit, ilibus, necturior sit atiur sinctor erspidit, cum sus earchiti il etus, que lat. In nis nossimo consequam ex expelique nuscium que volupti orempossunt maximinctur aperum re, solor sin estion non et quossime voleniant, sinctem porpore nullis ellam rernat illabo. Nam fugit fugias sedigendis eum inciis pedisint iliquodi dolupti denestrunt eos molorest explia. es enderov idestiu scidunto et autet ut et venimusdae odioneces con rest, que con-

Anno XX - 27 Luglio 2011 | n.26

7


Lombardia Notizie Sette

LombardiaNotizie7, notizie In Breve Formigoni: “Puntare su stabilità e sviluppo” (Ln) “Non dobbiamo dimenticare che la stabilità deve essere soltanto il primo passo verso la crescita. La ricerca e l’innovazione sono due tra le maggiori forze che possono sospingere la nostra economia, la nostra competitività e il nostro benessere. Questo vale per l’Italia tanto quanto vale per l’Europa tutta, che sempre più deve concepire e promuovere una politica dell’innovazione unitaria”. Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha rilanciato la necessità di fare investimenti che puntino sullo sviluppo. Lo ha fatto in occasione dell’incontro dal titolo ‘Innovazione passaggio per l’Europa’ organizzato da Confindustria Lombardia al Centro di Ispra (Va). La Lombardia - ha detto Formigoni - continuerà a promuovere la ricerca con una doppia logica: da una parte sul “fronte interno, nazionale e regionale”, dall’altra “per allargare lo sguardo all’Europa e al mondo e accompagnare così le proprie imprese in un orizzonte più vasto qual è quello globale”. L’impegno della Regione per la ricerca è costante: negli ultimi due anni gli investimenti regionali hanno avuto un forte effetto leva, che ha generato un investimento complessivo di 185 milioni di euro: il 40 per cento di queste risorse è andato alle imprese, il 60 per cento ai centri di ricerca e alle università.

“La Lombardia, continuerà a promuovere la ricerca

InBreve

Laboratorio di Ricerca, Istituto alla Sanità Olorionsed quas ius, od eum faccuptatur? Ehenis aut undip.

Viaggi sicuri con la Carta Regionale dei Servizi (Ln) La Carta Regionale dei Servizi di Regione Lombardia (CRS), gratuita e strettamente personale, non lascerà soli i cittadini lombardi nemmeno durante il periodo estivo. La CRS valida come Tessera Sanitaria Nazionale, Tesserino di Codice Fiscale e Carta Nazionale dei Servizi - è anche Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), una copertura indispensabile per i cittadini, che, durante il periodo estivo, compiranno viaggi e spostamenti in uno dei 27 Paesi dell’Unione Europea o in uno degli Stati che aderiscono allo Spazio Economico Europeo (Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtenstein). I cittadini lombardi, attraverso la carta CRS, potranno dunque godere della stessa assistenza sanitaria erogata ai cittadini del Paese dell’UE in cui si recheranno, secondo le normative dei singoli Paesi. Coloro che non fossero ancora in possesso della Carta Regionale dei Servizi, o che non ne fossero più in possesso, potranno recarsi alla ASL di competenza, dove verrà rilasciato subito il ‘Certificato provvisorio sostitutivo tessera europea di assicurazione malattia’ e si potrà fare richiesta della CRS. Il ‘Certificato’ (validità di 30 giorni

“ Tessera sanitaria

8

Nazionale: assistenza in 27 paesi dell’Unione Europea


Settimanale dell’Agenzia di Stampa della Giunta Regionale

InBreve dalla data di emissione) potrà anche essere compilato e stampato dal sito della Regione Lombardia (www.crs.regione.lombardia.it), verrà convalidato e registrato telematicamente, pronto per essere portato fra i documenti di viaggio. Il numero Verde 800.030.606 sarà a disposizione degli utenti dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 20.00, per maggiori informazioni e dettagli. Maltempo, la Regione chiede 26 milioni per grandinate nel Pavese (Ln) La Giunta Regionale della Lombardia su proposta dell’assessore all’Agricoltura Giulio De Capitani, ha approvato la delibera, con cui si chiede al Ministero delle Politiche Agricole di riconoscere l’eccezionalità degli eventi atmosferici, grandine e pioggia, che, dal 30 maggio allo scorso 10 giugno, hanno colpito

hanno provocato danni alla produzione vitivinicola per una percentuale compresa tra l’80 per cento e il 100 per cento nei territori di Santa Maria della Versa, Golferenzo, Volpara, Canevino e Ruino. Si sono registrati, inoltre, danni di notevole intensità al territorio e alle sue strutture con colate di fango, ruscellamenti ed erosione delle sponde dei corsi d’acqua. Per questo nella stessa delibera si chiedono finanziamenti per oltre 26 milioni di euro e si indicano nel dettaglio i comuni interessati alla “declaratoria di eccezionalità”.

“ Protezione Civile: esercito pacifico di 20.000 uomini e donne

Stanziati 100.000 euro per la sicurezza dei laghi (Ln) La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo ha deliberato lo stanziamento di 100.000 euro per finanziare gli interventi per la sicurezza e la vigilanza delle vie navigabili programmati per l’anno 2011. Lo stanziamento rientra in un investimento globale di 7,5 milioni di euro che la Regione Lombardia ha stanziato per la sicurezza dei porti e della navigazione, nel triennio 2009-2011. La cifra sarà così ripartita: 44.000 euro per il Lago di Garda attraverso la convenzione con la Comunità del Garda, la Capitaneria di porto di Venezia, la Regione Veneto e la Provincia di Trento; 20.000 euro per il Lago Maggiore attraverso la convenzione con la Capitaneria di porto di Genova e il Piemonte che, per una norma regionale, quest’anno non può cofinanziare direttamente, ma fornisce i locali per la centrale operativa alla Guardia costiera; 18.000 euro per il Lago d’Iseo attraverso la convenzione con i Carabinieri; 15.000 euro per il Lario attraverso convenzione con il Consorzio che affida la vigilanza alla Polizia provinciale di Como; 3.000 euro per il Ceresio attraverso convenzione con il

Effetti della grandine, nella provincia di Pavia Olorionsed quas ius, od eum faccuptatur.

molti comuni della provincia di Pavia, causando enormi danni alle coltivazioni e alle infrastrutture, a causa di precipitazioni che hanno superato gli 80/90 mm del totale. Le persistenti piogge, unite a fenomeni di grandine nel corso della giornata del 5 di giugno,

Anno XX - 27 Luglio 2011 | n.26

9


Direttore Responsabile: Maurizio Vitali Registrazione Tribunale di Milano n. 750 del 16.11.91 Redazione e amministrazione Giunta Regionale Lombardia Via Filzi n. 22 - 20124 Milano A cura di Manuela Maffioli Segreteria di redazione Tel. 0267655315 - Fax0267654209 E-mail: lombardia.notizie@regione.lombardia.it Grafica, impaginazione e stampa: Arti Grafiche Fiorin SpA

Non contiene pubblicità I dati raccolti nella mailing-list di Lombardia Notizie Sette sono utilizzati per l’invio della pubblicazione Lombardia Notizie Sette e per l’invio delle informazioni inerenti ad altre iniziative della Regione Lombardia. Ai sensi dell’art. 13 d.lgs. 196 del 2003, i dati potranno essere distrutti su richiesta da inviare alla Redazione di Lombardia Notizie Sette, Giunta Regione Lombardia, Piazza Città di Lombardia 1, 20124 Milano - fax 0267654209.

Tariffa Pagata NAZ/396/2008

magazine

In caso di mancato recapito inviare al CMP di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi

Progetto grafico: Arti Grafiche Fiorin SpA

proposta 1  

lombardia notizie sette

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you