Issuu on Google+

 

 

 

Rassegna  Stampa   Novembre  2011  -­‐  Aprile  2012   dora  carapellese   www.doracarapellese.it  


all’interno…

Comunicati stampa…………………………………pag 3 Carta stampata………………………………..….. pag. 7 Web…………………………………………………… pag. 19                                

2  


3  


!

COMUNICATO STAMPA N. 1

14 novembre 2011

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura Il punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei cereali a paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il triticale. Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania, USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. “Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento, si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Frascarelli, Dipartimento di Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE. Ufficio stampa - Dora Carapellese – 347/4581906

 

 

4  


! “La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli - incentiva lo sviluppo di nuovi impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può portare però al rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la necessità di procedere con analisi e studi d’area, cioè mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su uno specifico territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e definire uno sviluppo sostenibile degli impianti a biogas”. Tutti concordi sulla raggiunta di una certa affidabilità tecnologica degli impianti a biogas, ora il comparto si sta concentrando nella ricerca dell’efficienza e senza dubbio un ruolo significativo potrà essere giocato dalle coltivazioni sia in termini di attitudine alla fermentazione, sia di ottimale sfruttamento delle superfici, grazie ad adeguate coltivazioni e rotazioni. Interessanti risultati in tal senso sono stati ottenuti dalle prove condotte da Rodolfo Santilocchi dell’Università Politecnica delle Marche che collabora con la sezione ricerca KWS da diversi anni, una sinergia pubblico-privato, strategica per le soluzioni territoriali. L’efficienza complessiva degli impianti sarà sempre più importante, nonostante la redditività attualmente garantita dal biogas sia considerevole.

!

Ufficio stampa - Dora Carapellese – 347/4581906

     

5  


!

COMUNICATO STAMPA N. 2

31 gennaio 2012

La ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto per le vendite dell’insilato KWS conquista le prime posizioni grazie ad un’attività di ricerca mirata. KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato degli insilati e RONALDINIO si conferma l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei. L’indagine è stata condotta in tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann specializzato in indagini di mercato.. KWS è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano. Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede la fattiva collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. Il laboratorio KWS fornisce analisi ai propri clienti inoltre, i tecnici KWS provvedono direttamente ad eseguire i campionamenti presso le aziende garantendo la correttezza e la rappresentatività dei campioni. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale KWS di Monselice (Pd), a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. “La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dichiara Leopoldo Nurti, manager della stazione di ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate alla massima qualità e sanità finali”. !

Ufficio stampa - Dora Carapellese – 347/4581906

   

6  


7  


Il latte più giorni Esl (Extended •shelf-life) firmato Bayernland.

conservato per 18 giorni in frigo con una ottimizzazione del magazzino e dello scaffale. Solo le aziende tecnologicamente più avanzate che si sottopongono a severi controlli sono in grado di produrre questo tipo di latte. Per la produzione del latte Esl, Bayernland impiega esclusivamente latte genuino con caratteristiche qualitative superiori alla media. È un prodotto che eccelle in

freschezza, bontà e sicurezza, dedicato a chi ama il buon sapore del latte fresco e vuole godere appieno delle sue proprietà nutritive. Il latte Esl intero Bayernland con 3,5% di grassi è ideale per giovani e bambini, mentre il tipo parzialmente scremato con 1,5% di grassi soddisfa le esigenze di anziani o di chi segue una dieta ipocalorica. Si conserva in frigorifero a temperatura tra 0 e 6 °C e una volta aperto deve essere consumato entro 3-4

giorni; il pratico tappo svita/ avvita consente di portarlo ovunque, in palestra, in ufficio o a scuola. Prezzo al pubblico: € 0,89. La freschezza dei prodotti Bayernland è garantita anche da un sistema di distribuzione capillare e puntuale, e da una logistica moderna e all’avanguardia in grado di raggiungere in sole 24 ore l’intero territorio Aprile n. 5 2012 italiano, isole comprese.

INFORMATORE   ZOOTECNICO  

Per informazioni: www.bayernland.it

   

Kws prima per vendite di insilato

K

ws, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato degli insilati e Ronaldinio si conferma l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei. L’indagine è stata condotta in tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann, specializzato in indagini di mercato. Kws è sempre alla ricerca di soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano. Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice (Pd) che vede la

fattiva collaborazione tra gli esperti Kws e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente

INFORMATORE ZOOTECNICO n.5 / 2012

tecnologico, il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici Kws prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore Nir, che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. Il laboratorio Kws fornisce analisi ai propri clienti; inoltre, i tecnici Kws provvedono direttamente a eseguire i campionamenti presso le aziende

garantendo la correttezza e la rappresentatività dei campioni. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale Kws di Monselice; a breve verrà aperta una succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. «La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore – ha dichiarato Leopoldo Nurti, manager della stazione di ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze, che sono quelle di avere elevate performance legate alla massima qualità e sanità finali». Per informazioni: www.kws.de/ aw/KWS/~tga/italy •

85

       

 

8  


oni risultati nel 2011 Same Deutz-Fahr

ppo orzato senza in Cina a. Per il 2012 vede escita tturato del 6%  

o Same Deutz-Fahr (SDF),   der mondiali nella produtrattori, macchine agrico   ori diesel, lo scorso 30 marvato il bilancio d’esercizio chiuso con un   fatturato di ni di euro, in crescita del o al 2010. onsolida il fatturato di Grécui acquisizione   si è perettembre dello scorso anti economici a partire dal 011 e che ha contribuito per di euro. amento di quasi tutti i mernte all’efficacia della gestioa quindi consentito a SDF re un livello di Ebitda pari tto al 4,9% del 2010. si è quindi chiuso con un onsolidato pari a 30,3 mi-

dei mercati esteri

atturato del Gruppo è svifuori dell’Italia, con la Gerppresenta il primo mercato urato totale). DF ha proseguito la strategia nalizzazione in corso, rafforpria attività nei Paesi emercolare, a ottobre 2011 è stata a joint venture paritetica con hanglin Agricultural Equipper la produzione e distribuori in Cina, con un investidi 60 milioni di euro. ove il Gruppo SDF è preo stabilimento produttivo l 2011 sono stati prodotti

15.000 motori rispetto agli 8.000 dell’anno precedente. La produzione di trattori ha chiuso il 2011 a 6.488 unità, in crescita del 15,7% rispetto al 2010. Il fatturato relativo ai trattori è aumentato del 30% chiudendo l’esercizio con un volume pari a 855,9 milioni di euro. Il comparto full line ha registrato una crescita delle vendite del +60,9% rispetto al 2010. Il fatturato dei ricambi è stato pari a 189,7 milioni di euro, in aumento del 15,2% rispetto al 2010. «Il 2011 – ha commentato Lodovico Bussolati, amministratore delegato SDF – è stato un anno complessivamente positivo, nel quale sono stati raggiunti buoni risultati che ci proponiamo di migliorare ulteriormente nell’anno in corso». «Il 2012 – ha proseguito Bussolati – rappresenta per SDF un anno di importante verifica delle proprie capaciINDAGINE IN EUROPA

KWS in testa alle vendite di mais insilato Un’attività di ricerca mirata soddisfa le esigenze dei maiscoltori KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato degli insilati e Ronaldinio si conferma l’ibrido più seminato dagli agricoltori europei. L’indagine è stata condotta in tutta Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann specializzato in indagini di mercato. KWS è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano. Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice (Padova) che vede la fattiva collaborazione tra KWS e varie università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza.

tà gestionali che ci vedrà impegnati nel mantenere l’azienda snella, efficiente e in grado di guidare con successo gli importanti investimenti in corso nei nuo   vi mercati. Si manterrà alta l’attenzione sui margini e sui costi fissi di struttura per consolidare il buon lavoro svolto nel 2011. Sia pure in un contesto generale di crisi economica prolungata e di altissima incertezza, le previsioni per il 2012 sono per il nostro settore positive. Il nostro budget prevede una crescita del fatturato del 6% e i dati di raccolta ordini e fatturato dei primi mesi dell’anno risultano in linea con tale previsione». Aprile• n. 16 2012 Per ulteriori informazioni: www.samedeutz-fahr.com

Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare in maniera veloce un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo di informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. Il laboratorio KWS fornisce analisi ai propri clienti; inoltre i tecnici provvedono direttamente a eseguire i campionamenti presso le aziende, garantendo la correttezza e la rappresentatività dei campioni. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale KWS di Monselice e a breve verrà aperta una succursale presso il Bioenergy Parks di Bondeno (Ferrara), la struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. •••

 

e Agrario • 16/2012

© 2012 Copyright Edizioni L'Informatore Agrario S.r.l.

 

9  


9 marzo 2012

Kws al primo posto in Europa per le vendite di mais da trinciato Lo provano i risultati dell’indagine condotta dall’Istituto di ricerca Kleffmann. Un traguardo importante per un’azienda che pone al centro delle sue strategie la ricerca di soluzioni ad hoc per gli agricoltori

K

ws, una delle più importanti società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato degli insilati e Ronaldinio si conferma l’ibrido più seminato dagli agricoltori europei. Sono questi i risultati dell’indagine condotta in tutta Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann. Kws è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui essi operano. Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice (Pd) che vede la fattiva collaborazione

tra gli esperti Kws e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza.

Laboratorio hi-tech Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio di analisi che ha l’intento di offrire all’utente un servizio utile ed innovativo. Altamente tecnologico, il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici Kws prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore Nir che è in grado di eseguire

contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. Il laboratorio Kws fornisce analisi ai propri clienti e i tecnici Kws provvedono ad eseguire i campionamenti direttamente presso le aziende agricole, garantendo la correttezza e la rappresentatività dei campioni.

Nuova succursale Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale Kws di Monselice, mentre a breve verrà aperta una succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. “La ricerca continua di soluzioni studiate per i maiscoltori - dichiara Leopoldo Nurti, manager della stazione di ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate alla massima qualità e sanità del prodotto”.

!"

n. 5 - 7 MARZO 2012

 

FOTO SOPRA Ronaldinio è risultato l’ibrido più seminato dagli agricoltori europei

 Kws Italia Via Secondo Casadei, 8 Zona Ind.le - Villa Selva 47122 Forlì (Fc) Tel.: 0543 474611 Fax: 0543 474613 info_italia@kws.de; www.kws.de

85

10  


28 febbraio 2012

 

11  


12  


13  


T

eflustar e Diastar Maxi sono i formulati granulari per la distribuzione localizzata alla semina o al trapianto a base di teflutrin, principio attivo originale Syngenta recentemente iscritto in allegato I (dir. 91/414/Ce). Teflustar è il formulato contenente teflutrin allo 0,2% con dosi d’impiego comprese tra 30 e 40 kg/ha, classificato favorevolmente, per cui l’uso non richiede il patentino. Diastar Maxi è invece il formulato in cui il principio attivo è contenuto a più elevata concentrazione (0,5%), con dosi d’impiego comprese tra 12 e 15 kg/ha, classificato Xn-Nocivo. I co-formulanti utilizzati

vi effetti anche sull’esito di eventuali attacchi di insetti a carico delle radici (per es. larve di Diabrotica su mais). I campi d’impiego in etichetta comprendono oltre alle principali colture industriali (mais e sorgo, frumento, barbabietola da zucchero, tabacco) anche numerose colture orticole, tra cui pomodoro, cocomero e patata. L’impiego è consigliato (alla dose minore) anche con semente già conciata per la difesa dalla Diabrotica e per aumentare l’efficacia verso gli Elateridi. I prodotti sono   disponibili in cartone contenente 2 sacchi da 10 kg/cad. 25 febbraio 2012 Per informazioni: Chimiberg, marchio di Diachem spa, www.chimiberg.com. n

TERRA  E  VITA   nella formulazione contengono azoto e fosforo (in rapporto 10:41) e microelementi (Zn, Mn): la particolare formulazio-

ne dei prodotti favorisce l’azione di stimolo della germinazione e di sviluppo dell’apparato radicale con positi-

[ SEMENTI ] La società conquista le prime posizioni con una ricerca mirata

Kws record di vendite per l’insilato

K

ws, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato degli insilati e Ronaldinio si conferma l’ibrido più seminato dagli agricoltori europei. L’indagine è stata condotta in tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann specializzato in indagini di mercato. Kws è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli

 

agricoltori e degli areali in cui operano. Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede la fattiva collaborazione tra gli esperti Kws e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni

di materiale organico che i tecnici Kws prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore Nir che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente moltissime determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazione risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. Il laboratorio Kws fornisce analisi ai propri clienti inoltre, i tecnici Kws provvedono direttamente ad eseguire i cam-

pionamenti presso le aziende garantendo la correttezza e la rappresentatività dei campioni. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale Kws di Monselice (Pd), a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. «La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, – dichiara Leopoldo Nurti, manager della stazione di ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate alla massima qualità e sanità finali». Per informazioni: http:// www.kws.de/li/fh/tga. n

I

di s sono ziat sem stio gola men unir form qua zion nulo de i titol min NPK pati U con com nere

[O

La

V

 

14  

staz ta a to P La d prod Pach prod nici prov pae (Ital rocc C dell sicil


12 ottobre 2011

            segue    

15  


12 ottobre 2011

 

   

16  


22 novembre 2011

22/11/2011

Corriere di Romagna - Forlì

Pag. 6

FORLÌ. "Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia?" è stato il tema della giornata con la quale, di recente a Forlì, Kws Italia ha festeggiato il suo cinquantesimo anniversario. Il gruppo leader mondiale nella barbabietola da zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati ha un suo stabilimento produttivo a Villa Selva, polo di un sistema che conta su mille addetti e 25 filiali in tutto il mondo. Sul tema delle colture energetiche sono stati presi in considerazione: la domanda mondiale dell'energia rinnovabile, l'i mpatto economico e sociale del biogas in Italia, gli aspetti agronomici e le performance delle colture da biogas, con una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. «Le politiche dei Paesi ha detto Andreas Von Felde, responsabile del settore per il gruppo Kws - dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere risultati. Si dovrebbe lavorare sull'efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un'a ppropriata rotazione delle colture».

La proprietà intelletuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato

Colture energetiche La scommessa di Kws

 

           

17  


Settembre 2011

AGRO INDUSTRIA ● CONVEGNO A FORLÌ IL 9 SETTEMBRE

È

Kws Italia festeggia 50 anni di attività

parlando di biogas ed energie rinnovabili che Kws Italia ha deciso di festeggiare lo scorso 9 settembre nella sede di Forlì il cinquantesimo anno di attività. Un traguardo davvero importante che rende l’azienda sementiera, controllata dalla casa madre tedesca, uno dei principali e più radicati attori del mercato nazionale. Quando si discute di semi di mais, barbabietola e cereali, ma anche colza, girasole e sorgo il marchio Kws diventa subito protagonista. L’azienda tedesca nata nel 1856 selezionando semi di barbabietola, oggi è presente in 70 Paesi del mondo della fascia temperata, con oltre 3.850 dipendenti e un fatturato che, nel 2010, ha superato i 750 milioni di euro. Kws è potuta diventare una delle imprese leader del proprio settore grazie ai continui investimenti in ricerca e innovazione. «La ricerca – ha dichiarato Christoph Amberger, membro del board di Kws – è una delle priorità dell’azienda, come dimostrano i fatti: ogni anno vengono dedicate risorse finanziarie pari a circa il 15% del fatturato, impegnando oltre 1.000 addetti». E Kws già da anni è attiva anche nella ricerca nel settore agroenergetico. Il programma di selezione è iniziato nel 2002 con il mais, interessando poi, nell’ordine, sorgo, barbabietola, girasole e, infi ne, segale. Attualmente le colture

L’incontro è stato centrato sul biogas, settore in forte crescita in Italia e dove Kws è impegnata con la selezione di varietà particolarmente predisposte alla fermentazione anaerobica energetiche rappresentano circa il 15% dei ricavi del gruppo, concentrati per lo più in Germania, Stati Uniti e Italia, ma in futuro questo peso è destinato a crescere. «Gli investimenti sulle energie rinnovabili – ha affermato Andreas von Felde, capo del settore colture energetiche di Kws – sono in netta ascesa a livello globale: nel 2005 ammontavano a 39 miliardi di dollari, nel 2010 hanno superato i 160 miliardi». Anche in Italia le energie rinnovabili sono destinate a crescere. «L’obiettivo del Belpaese al 2020 – ha continuato von Felde – è di coprire il 17% dei consumi di energia primaria con le rinnovabili, ma nel 2009 tale valore era intorno all’8%».

La tavola rotonda sul biogas durante la festa per i 50 anni di Kws

Pertanto «gli impianti per la produzione di biogas – ha affermato Antonio Tattini, amministratore delegato di Kws Italia – si moltiplicheranno e con essi le superfici coperte da coltivazioni energetiche». «Kws – ha proseguito Tattini – grazie all’esperienza maturata come costitutore di colture particolarmente adatte alla digestione anaerobica, si propone come partner degli agricoltori italiani impegnati nel comparto agroenergetico».

Si cerca l’efficienza Raggiunta ormai una certa affidabilità tecnologica degli impianti a biogas, ora il comparto si sta concentrando nella ricerca dell’efficienza e senza dubbio un ruolo significativo potrà essere giocato dalle coltivazioni sia in termini di attitudine alla fermentazione, sia di ottimale sfruttamento delle superfici, grazie ad adeguate coltivazioni e rotazioni. Interessanti risultati in tal senso sono stati ottenuti dalle prove sulla segale condotte da Rodolfo Santilocchi dell’Università Politecnica delle Marche. «Si tratta – ha dichiarato Santilocchi – di una coltura adatta soprattutto agli ambienti con terreni dotati di minore disponibilità idrica». «Nelle prove condotte ad Agugliano (Ancona) nell’annata 2007-2008 – ha proseguito – la segale si è rivelata competitiva rispetto al triticale, tanto che Kws ha deciso di proseguire la sperimentazione». L’efficienza complessiva degli impianti sarà sempre più importante, nonostante la redditività attualmente garantita dal biogas sia considerevole. «Il punto di pareggio infatti – ha affermato Angelo Frascarelli, economista della Facoltà di agraria dell’Università di Perugia – per il mais si raggiunge a un valore di 420 euro/t di granella equivalente». «Un valore insostenibile per le aziende zootecniche» ha puntualizzato. Ma non c’è da allarmarsi secondo Mario Guidi, presidente nazionale di Confagricoltura. «Il mercato – ha dichiarato – si assesterà», riferendosi alla importante lievitazione del valore degli affitti dei terreni verificatosi in alcune aree della Pianura Padana. Il biogas oltre a essere una importante opportunità di reddito per gli agricoltori diventa talvolta anche occasione di confronto e discussione. «La chiave di lettura della questione l’ha proposta Willer Boicelli del Consorzio italiano biogas: serve un biogas a misura di azienda agricola ed efficiente, a partire dalle coltivazioni fino alla gestione intelligente del digestato». • 36/2011 • L’Informatore Agrario

69

© 2011 Copyright Edizioni L'Informatore Agrario S.r.l.

 

18  


19  


Ronaldinio regala la pole position a KWS - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

Novità dalle aziende

  8 marzo 2012

Ronaldinio regala la pole positio

Ronaldinio regala la pole position a KWS - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

08/03/12 14:57

E' l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei secondo i

KWS conferma8 mar e 2012 consolida la propria pos | Vivaismo e sementi Ronaldinio regala la pole position a KWS primo posto nel mercato degli insilati con E' l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei secondo i dati dell'istituto di ricerca Kleffmann agricoltori europei. KWS conferma e consolida la propria posizione nella vendita di mais in Europa. Conquista, infatti, il primo posto nel mercato degli insilati con Ronaldinio, che si conferma l'ibrido più seminato dagli L'indagine è stata condotta in tutta l'Euro agricoltori europei. L'indagine è stata condotta in tutta l'Europa dall'Istituto di ricerca Kleffmann, specializzato in indagini di mercato. mercato. KWS è da sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento è da sempre alla Diricerca di nuove s genetico del mais secondo i reali bisogniKWS degli agricoltori e degli areali in cui operano. qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede la collaborazione tra gli esperti Kws e genetico del mais secondo i reali bisogn varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all'agricoltore prodotti sempre più competitivi. necessità di avere una stazione di ricerca Recentemente Kws ha presentato un nuovo laboratorio analisi per offrire un servizio ex novo all'utente. Altamente tecnologico, il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran varie Università italiane come Ancona, Bo numero di campioni di materiale organico che i tecnici Kws prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore Nir che è in grado di eseguire Numerosi i progetti contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione.in corso che daranno I tecnici Kws provvedono direttamente ad eseguire i campionamenti presso le aziende, garantendo la correttezza e la Recentemente Kws ha presentato un nuo rappresentatività dei campioni. Oggi questo tipo d'informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all'alimentazione animale e alla all'utente. Altamente tecnologico, il labora produzione di energia dei biodigestori. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale Kws di Monselice (Pd), a breve verrà una numero di campioni diaperta materiale organico di KWS struttura succursaleRonaldinio presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d'Italia per la produzione di biogas. "La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dichiara Nurti, manager stazione di ricerca di delLeopoldo laboratorio èdella rappresentato dal nuovo Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate alla massimacontemporaneamente qualità e sanità finali". e rapidamente un gran numero di determ I tecnici Kws provvedono direttamente ad eseguire i campionam Fonte: Kws Italia rappresentatività dei campioni. Tag: cerealicoltura • ricerca Oggi questo» Accedi tipoall'archivio d'informazioni risulta essenziale per poter ges per leggere tutti gli articoli della sezione Vivaismo e sementi produzione di energia dei biodigestori. Collegamenti ad AgroNotizie.it Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione veg Collegamenti alle banche dati di Image Line Network struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), "La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dic Altri articoli relativi a... Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle lor KWS Italia legate alla massima qualità e sanità finali". Novità dalle aziende

Ronaldinio di KWS

Mais [gruppo]

© copyright Image Line s.a.s. e fonti indicate • P.IVA IT 02075310397 • Disclaimer • Termini e condizioni • Privacy Iscrizione nel Registro della Stampa del Tribunale di Ravenna al n° 1242 del 25/11/2004 ® marchi registrati Image Line s.r.l. dal 1990

 

Tag: cerealicoltura • ricerca

20  


Inchiesta Kleffmann:KWS - Primo Posto negl'insilati

6 marzo 2012 Home

Home

Programmazione televisiva

Rubriche

News

Galleria fotografica

Chi siamo

Dove siamo

Staff

Inchiesta Kleffmann:KWS - Primo Posto negl'insilati

Contatti

...

Inchiesta Kleffmann:KWS - Primo Posto negl'insilati

Rubriche

Martedì 06 Marzo 2012

In primo piano P.S.R. Abruzzo News News dall'Abruz Agricoltura Biolo Energie Tradizioni Mondo OGM Eventi Sviluppo - Territo

Una ricerca condotta in tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann specializzato in indagini di mercato,ha concluso che KWS conquista il primo posto nel mercato degli insilati e RONALDINIO si conferma l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei KWS è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano. Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede la fattiva collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. Il laboratorio KWS fornisce analisi ai propri clienti inoltre, i tecnici KWS provvedono direttamente ad eseguire i campionamenti presso le aziende garantendo la correttezza e la rappresentatività dei campioni. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale KWS di Monselice (Pd), a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. “La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dichiara Leopoldo Nurti, manager della stazione di ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate alla massima qualità e sanità finali”.

[Indietro]

Sondaggi

Come ci hai cono

 

21  

Moto

Pubb

Prog


AGRICOLTURA D’AVANGUARDIA Da Forlì semi in tutto il pianeta | Corriere R

AGRICOLTURA D’AVANGUARDIA Da Forlì semi in tutto il pianeta | Corriere Romagna .it

5 marzo 2012

IL SITO DELLA KWS ITALIA, IN VIA CA

PER IL SUD EUROPA E L’ESTREMO OR

IL SITO DELLA KWS ITALIA, IN VIA CASADEI A VILLA SELVA, È IL PUNTO DI RIFERIMENTO

AGRICOLTURA AGRICOLTURA D’AVANGUARDIA Da Forlì semi in tutto il pianeta Da Forlì semi in PER IL SUD EUROPA E L’ESTREMO ORIENTE

L’amministratore: «All’estero il 97 per cento della produzione»

L’amministratore: «All’est

FORLÌ. Partono da Forlì i semi di barbabietola destinati ai mercati di tutto il mondo, sud Europa ed Estremo oriente in particolare. A raccoglierli, trattarli e confezionarli, lo stabilimento della Kws Italia (casa madre in Germania) nella FORLÌ. Partono da Forlì i semi di zona industriale di Villa Selva. Una sigla che ai non addetti ai lavori dice poco e che sta per Kleinwanzleben, mondo, sud Europa ed Estremo o ovvero il nome di un piccolo comune tedesco con poche migliaia di abitanti, lo stabilimento dell situato nel land della Sassonia-Anhalt vicino a Magdeburgo, dove nel 1856 è nata l’azienda confezionarli, che opera nella produzione e commercializzazione di sementi per l’agricoltura trasferitasi, poi, nel 1945, ad Einbeck, vicino ad Hannover, lasciandodi a trenta zona industriale Villa Selva. chilometri di distanza il confine dell’allora Germania Ovest. «Il lavoro di Kws - ricorda l’amministratore delegato della “costola” Una per sigla cheilai non addetti ai lav italiano del gruppo, fondata nel 1961, Antonio Tattini - ha avuto una svolta negli anni ’60 quando, risolvere problema del diradamento della coltivazione di barbabietola, si è passati dal seme multigerme a quello monogerme, al quale, però, si chiedeva ovvero il nome di un piccolo comu una qualità e una resa altissime. Studi fatti all’Università di Bologna portarono a risultati molto positivi, al punto che dalla Germania Kws decise, nel 1961, aprire la sede forlivese come centro di produzione, legale e coordinamento marketing situato neldiland della Sassonia-Anhalt vicinosede a Magdeburgo, dove nel e1856 è nata sviluppo, mentre a Monselice, in provincia di Padova, sorta nel 1976, si trova il centro di ricerca e sviluppo per la costituzione di commercializzazione di sementi l’agricoltura trasferitasi, per poi, nel 1945, ad Ein nuovi ibridi di mais; la valutazione del nuovo materiale genetico e laper produzione di seme sperimentale».L’Italia, la sua collocazione geografica, è un luogo strategico per lo sviluppo aziendale. «Da qui prosegue Tattini gestiamo i rapporti con i di Kws - ri chilometri di distanza il confine dell’allora Germania Ovest. «Il lavoro nostri clienti in Portogallo, Spagna, Grecia, Turchia, Libia e anche Pakistan. Ma non solo. I nostri semi viaggiano fino a Cina e italiano ildel gruppo, fondata nel 1961, Antonio TattiniBasti - ha avuto svolta negli Russia e, complessivamente, gruppo ha rapporti con 65 Paesi in 41 dei quali vanta sue succursali. pensare che una il 97 per cento di quanto si produce a Forlì è destinato all’estero e solo il 3 per cento finisce sul mercato italiano, non prima, però, di diradamento della coltivazione di barbabietola, si è passati dal seme multigerme essere spedito nella nostra sede in Germania per la lavorazione e il ritorno da noi come prodotto finito». Per avere un’idea di una qualità una resa altissime. Studichefatti all’Università di Bologna portarono a quale volumi produttivi sprigioni loestabilimento romagnolo, basti pensare gli oltre 48mila quintali di semi di barbabietola prodotti nell’ultima campagna potrebbero soddisfare per 38 volte il fabbisogno italiano. Il ritmo lavorativo dello stabilimento Germania Kws decise, nel 1961, di aprire la sede forlivese come centro di produzi diventa feroce nel momento cruciale della stagione. «A fine giugno - spiega il responsabile del sito, Andrea Babini - prende il via la raccolta della segale, oltre 1.000 tonnellate. due settimane lain lavoriamo, confezioniamo e spediamo in Germania. Pochi si trova il ce sviluppo, mentre a In Monselice, provincia di Padova, sorta nel 1976, giorni di tregua e poi, dal 10 luglio circa, tocca alla campagna della barbabietola, 4.500 tonnellate, che in quattro settimane nuovi(alibridi lae consegnate». valutazione del nuovo e un la produzione devono essere prepulite ritmo di di 240mais; al giorno) Un numero di semi damateriale perdere la testagenetico se si pensa che metro cubo di prodotto pesa tre quintali. Una mole produttiva che ha spinto Kws a dotarsi, proprio a Forlì, dell’impianto di collocazione geografica, è un luogo strategico per lo sviluppo aziendale. «Da qui lavorazione più grande d’Europa. Sul delicato fronte degli ogm (organismi geneticamente modificati), l’amministratore delegato nostri clienti in Portogallo, Grecia,dalla Turchia, Libiastatunitensi. e anchePunta Pakistan. Ma n è molto chiaro. «A Forlì non se ne producono e Kws è l’unicaSpagna, società indipendente aziende chimiche a garantire ai propri clienti la massima qualità del seme, dando loro la certezza dell’assenza, anche solo accidentale, di ogm. Non a Russia e, complessivamente, il gruppo ha rapporti con 65 Paesi in 41 dei quali va caso sul fronte della ricerca il gruppo investe il 15 per cento di tutto il suo fatturato. Affinché, poi, una nuova varietà entri nei centocidi quanto si produce a genetista». Forlì è destinato all’estero e solo il 3 per cento finisc cataloghi internazionali, vogliono dieci anni di lavoro di un Gaetano Foggetti

essere spedito nella nostra sede in Germania per la lavorazione e il ritorno da noi quale volumi produttivi sprigioni lo stabilimento romagnolo, basti pensare che g (http://www.facebook.com/sharer.php?u=http://www.corriereromagna.it%2Fforli%2F2012-02-28%2Fagricolturaprodotti nell’ultima campagna potrebbero soddisfare per 38 volte il fabbisogno it d%25E2%2580%2599avanguardia-da-forl%25C3%25AC-semi-tutto-il-pianeta) (http://twitter.com/home? diventa feroce nel momento cruciale della stagione. «A fine giugno - spiega il res status=AGRICOLTURA+D%E2%80%99AVANGUARDIA%0ADa+Forl%C3%AC+semi+in+tutto+il+pianeta%0A la raccolta della segale, oltre 1.000 tonnellate. In due settimane la lavoriamo, con http://www.corriereromagna.it%2Fforli%2F2012-02-28%2Fagricoltura-d%25E2%2580%2599avanguardia-dagiorni di tregua e poi, dal 10 luglio circa, tocca alla campagna della barbabietola, forl%25C3%25AC-semi-tutto-il-pianeta) devono essere prepulite (al ritmo di 240 al giorno) e consegnate». Un   22  numero di Commenti metro cubo di prodotto pesa tre quintali. Una mole produttiva che ha spinto Kws lavorazione più grande d’Europa. Sul delicato fronte degli ogm (organismi geneti


1 marzo 2012

 

23  


La ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto... - CS Piemonte - FriendFeed

ann conferma: KWS primo posto... - CS Piemonte - FriendFeed

28/03/12 1

Accedi or Entra a far parte di FriendFeed Cerca

ndFeed è il metodo più semplice di FriendFeed è il metodo Entra apiù farsemplice parte di di FriendFeed divisione online. Ulteriori informazioni »

condivisione online. Ulteriori informazioni 1 marzo»2012

En

CS Piemonte CS Piemonte La ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto per le vendite dell’insilato - http://www.comunicatistampapie... La ricerca Kleffmann conferm 31 Gennaio da Comunicati Stampa Piemonte - Commento - Mi piace - Condividi

vendite dell’insilato - http://ww

KWS conquista le prime posizioni grazie ad un’attività di ricerca mirata. KWS, una Gennaio da Comunicati StampalaPiemonte delle maggiori società produttrici di 31 sementi al mondo, conferma e consolida sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto conquista lepiù prime posizioni nel mercato degli insilati e RONALDINIOKWS si conferma l’ibrido seminato dagli grazie ad delle maggiori società produttrici di sementi agricoltori [...] - CS Piemonte

2 FriendFeed y - Termini

Italiano

posizione nella vendita di mais in Europa. A nel mercato degli insilati e RONALDINIO si - Informazioni - agricoltori Strumenti e Widget - Blog - API - Guida [...] - CS Piemonte

©2012 FriendFeed Privacy - Termini

 

Italiano

- Informazioni - Str

24  


Ronaldinio regala la pole position a KWS - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

Ronaldinio: obiettivo 100 tonnellate di insilato per ettaro - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

23/02/12 13:09

Novità dalle aziende

23 feb 2012 | Vivaismo e sementi

Ronaldinio: obiettivo 100 tonnellate di insilato per ettaro

KWS, l'ibrido di mais precocissimo. In successione colturale annuale: Ronaldinio in prima semina precoce + Silage

Ronaldinio:King obiettivo 100 tonnellate insilato perepoca ettaro - AgroNotizie - Vivaismo e sementi o KWS Freya indiseconda Mi piace

Tweet

0

Novità dalle aziende 0

23/02/12 13:09

  E-mail

Stampa

23 febbraio 2012

Ronaldinio regala la pole positio 23 feb 2012 | Vivaismo e sementi E' l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei secondo i

Novità dalle aziende

Ronaldinio: obiettivo 100 tonnellate di insilato per ettaro

KWS conferma e consolida la propria pos primo E-mail postoStampa nel mercato degli insilati con agricoltori europei. KWS punta a raggiungere e superare quota 100 tonnellate di insilato per ettaroè grazie alla semina precoce, a in metà-fine L'indagine stata condotta tutta l'Euro marzo, di Ronaldinio, ibrido di mais precocissimo, per produrre trinciato integrale, con raccolta entro la prima decade di luglio. mercato. La seconda semina, prevista nella prima decade di luglio, deve essere gestita in funzione della successione colturale scelta. KWS è da sempre alla ricerca di nuove s Queste sono le diverse possibilità: mais secondo i reali bisogn - Sorgo zuccherino (KWS Freya, KWS Sole, Silage King) pergenetico raccolte flessibili del nel mese di ottobre, scelta ideale per ambienti dove c'è meno disponibilità idrica e meno fertilità. necessità di avere una stazione di ricerca - Mais di ciclo medio-tardivo di classe FAO 400-600 (Korimbos, Kuadro) per gli ambienti più spinti con molta acqua disponibile. Si raccoglie tra metà e fine ottobre e si devono utilizzare ibridi con buona tolleranza all'elmintosporiosi. Università come Ancona, Bo KWS punta a raggiungere e superare quota 100 tonnellate divarie insilato per ettaro grazie allaitaliane semina precoce, a metà-fine Mais di ciclo medio-precoce di classe FAO 300 (Krebs, Kursus, KWS1393). In questo caso si anticipa la decade raccoltadiad marzo, di Ronaldinio, ibrido di mais precocissimo, per produrre trinciato integrale, con raccolta entro la prima inizio o metà ottobre, facilitando la semina del triticale (Trimmer, Cosinus). luglio. Numerosi i progetti in corso che daranno La seconda semina, prevista nella prima decade di luglio, deve essere gestita in funzione della successione colturale Recentemente KwsPadana; ha presentato un nuo Sono determinanti ambienti idonei, fertili ed irrigui, che si trovano in ampi areali della Pianura i terreni devono scelta. avere una struttura compresa tra il leggero ed il medio impasto, che renda possibile una semina in tempi rapidi dopo la Queste sono le diverse possibilità: all'utente. Altamente tecnologico, il labora raccolta del primo mais. - Sorgo zuccherino (KWS Freya, KWS Sole, Silage King) per raccolte flessibili nel mese di ottobre, scelta ideale per ambienti dove c'è meno disponibilità idrica e meno fertilità. numero di campioni di materiale organico Ronaldinio di KWS annuale Ronaldinio Sorgo zuccherino -Risultati Mais di rotazione ciclo medio-tardivo di classe+FAO 400-600 (Korimbos, Kuadro) per gli ambienti più spinti con molta acqua del ibridi laboratorio è rappresentato dal nuovo disponibile. Si raccoglie tra metà e fine ottobre e si devono utilizzare con buona tolleranza all'elmintosporiosi. - Mais di ciclo medio-precoce di classe FAO 300 (Krebs, Kursus, KWS1393). In questo caso si anticipa la raccolta ad rapidamente un gran numero di determ inizio o metà ottobre, contemporaneamente facilitando la semina del triticale (Trimmer,e Cosinus). I tecnici Kws provvedono direttamente ad eseguire i campionam Sono determinanti ambienti idonei, fertili ed irrigui, che si trovano in ampi areali della Pianura Padana; i terreni devono avere una struttura compresa tra il leggero ed il mediodei impasto, che renda possibile una semina in tempi rapidi dopo la rappresentatività campioni. raccolta del primo mais. Oggi questo tipo d'informazioni risulta essenziale per poter ges Risultati rotazione annuale Ronaldinio + Sorgo zuccherino produzione di energia dei biodigestori. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione veg struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), "La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dic Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle lor il sorgo entro la prima metà di ottobre finali". legate allaRaccolto massima qualità e sanità KWS, l'ibrido di mais precocissimo. In successione colturale annuale: Ronaldinio in prima semina precoce + Silage King o KWS Freya in seconda epoca Mi piace

Tweet

0

0

Ronaldinio di KWS

Ronaldinio di KWS

Ronaldinio: principali caratteristiche

segue

• Eccellente tolleranza al freddo primaverile. E' un materiale selezionato per il nord Europa, ed in Italia si può seminare a partire da metà marzo • Eccellente potenzialità produttiva, in ambiente irriguo può superare le 60 t/ha ti trinciato fresco • Eccellente tolleranza all'allettamento radicale, va coltivato con 9-10 pianto per mq, investimento finale

 

Tag: cerealicoltura • ricerca

http://agronotizie.imagelinenetwork.com/vivaismo-e-sementi/2012/02/…naldinio-obiettivo-100-tonnellate-di-insilato-per-ettaro-14903.cfm Raccolto il sorgo entro la prima metà di ottobre

Ronaldinio: principali caratteristiche

25   Pagina 1 di 2


Ronaldinio regala la pole position a KWS - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

08/03/12 14:57

23/02/12 13:09

Novità dalle aziende

8 mar 2012 | Vivaismo e sementi

Ronaldinio regala la pole position a KWS

E' l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei secondo i dati dell'istituto di ricerca Kleffmann KWS conferma e consolida la propria posizione nella vendita di mais in Europa. Conquista, infatti, il 23seminato febbraio primo posto nel mercato degli insilati con Ronaldinio, che si conferma l'ibrido più dagli 2012 agricoltori europei. L'indagine è stata condotta l'Europa di ricerca Kleffmann, specializzato in indagini di Raccoltoiniltutta sorgo entro dall'Istituto la prima metà di ottobre mercato. KWS è da sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento Ronaldinio: principali genetico caratteristiche del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano. Di qui la necessità avere una stazione di ricerca selezionato a Monselice che la collaborazione gli esperti e • Eccellente tolleranza al freddodiprimaverile. E' un materiale per vede il nord Europa, ed in tra Italia si può Kws seminare a partire da metà marzovarie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all'agricoltore prodotti competitivi. • Eccellente potenzialità produttiva, in ambiente irriguo può superare le 60 t/ha ti sempre trinciatopiù fresco Ronaldinio: obiettivo 100 tonnellate di insilato per ettaro - AgroNotizie Vivaismo e sementi analisi per offrire un servizio ex novo 23/02/12 13:09 Recentemente Kws ha presentato -un nuovo laboratorio • Eccellente tolleranzaall'utente. all'allettamento radicale, va coltivato con 9-10 pianto per mq, investimento finale un gran Altamente tecnologico, il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, numero di campioni di materiale organico che i tecnici Kws prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro Ronaldinio di KWS delindice laboratorio è rappresentato dal ambientale nuovo analizzatore Nir che è in grado di eseguire • Eccellente stay green, di sanità e adattabilità http://agronotizie.imagelinenetwork.com/vivaismo-e-sementi/2012/02/…naldinio-obiettivo-100-tonnellate-di-insilato-per-ettaro-14903.cfm Pagina 1 di 2 contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. I tecnici Kws provvedono direttamente ad eseguire i campionamenti presso le aziende, garantendo la correttezza e la Per saperne di più su Ronaldinio scarica la Brochure rappresentatività dei campioni. Oggi questo tipo d'informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all'alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale Kws di Monselice (Pd), a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d'Italia per la produzione di biogas. Fonte: Kws Italia "La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dichiara Leopoldo Nurti, manager della stazione di ricerca di Tag: cerealicoltura • sementidi offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance Monselice – ci permette legate alla massima qualità e sanità finali".

23 feb 2012 | Vivaismo e sementi

lato per ettaro

nio in prima semina precoce + Silage

Stampa

Mi piace

Tweet

0

E-mail

0

Stampa

» Accedi all'archivio per leggere tutti gli articoli della sezione Vivaismo e sementi Fonte: Kws Italia

Tag: cerealicoltura • ricerca

Collegamenti ad AgroNotizie.it

» Accedi all'archivio per leggere tutti gli articoli della sezione Vivaismo e sementi Altri articoli relativi a... Collegamenti ad AgroNotizie.it KWS Italia Collegamenti alle banche dati di Image Line Network Mais [gruppo]

Ronaldinio di KWS Altri articoli relativi a...

© copyright Image Line s.a.s. e fonti indicate • P.IVA IT 02075310397 • Disclaimer • Termini e condizioni • Privacy

Iscrizione nel Registro della Stampa del Tribunale di Ravenna al n° 1242 del 25/11/2004 grazie alla semina precoce, a metà-fine KWS Italia ® marchi registrati Image Line s.r.l. dal 1990 on raccolta entro la prima decade di © copyright Image Line s.a.s. e fonti indicate • P.IVA IT 02075310397 • Disclaimer • Termini e condizioni • Privacy

nzione della successione colturale

Iscrizione nel Registro della Stampa del Tribunale di Ravenna al n° 1242 del 25/11/2004 ® marchi registrati Image Line s.r.l. dal 1990

mese di ottobre, scelta ideale per

mbienti più spinti con molta acqua a tolleranza all'elmintosporiosi. questo caso si anticipa la raccolta ad http://agronotizie.imagelinenetwork.com/vivaismo-e-sementi/2012/03/08/ronaldinio-regala-la-pole-position-a-kws-15016.cfm

Pagina 1 di 1

ella Pianura Padana; i terreni devono una semina in tempi rapidi dopo la  

26  


KWS,INSILATO KWS

unicato stampa: La ricerca Kleffmann conferma: KWS pr o per le vendite dell’insilato

icato stampa: La ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto per le vendite dell’insilato

07/02/12 10:00

MANN,KWS,INSILATO KWS

cati stampa municato stampa: La ricerca Kleffmann conferma: KWS primo sto per le vendite dell’insilato

omunicati stampa

ews

cerca

ontatti

gorie

ategorie egli Argomenti...

Comunicati stampa recenti

enco degli Argomenti...

mento

7 febbraio 2012

Comunicati stampa recenti

bigliamento

azione

mentazione

ricerca Kleffmann conferma: LaLa ricerca Kleffmann conferma: KWS primo postoposto per le vendite KWS primo per le vendite dell’insilato

Nel sito facilecomunicare.com è Nel sito facilecom possibile trovare notizie, comunicati possibile trovare n stampa e news sui seguenti argomenti:

plicazioni iPhone zioni iPhone

redamento

mento

dell’insilato

te e Cultura

ultura ticoli da Regalo

sicurazioni da Regalo

ualità

ia e Cartomanzia tomobili

alcio Sport

bili

arta e Stampa

ere-Salute himica e Gas

ne-foto-ottica port

Sponsors

Stampa

e Gas GPL stributori

By Dora Carapellese

Categoria: Attualità

KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione La nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto per le vendite dell’insilato Categoria: Attualitàsi conferma l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei. degli insilati e RONALDINIO KWS conquista le prime posizioni grazie ad un’attività di ricerca mirata.

una dellecondotta maggiori società sementi al mondo, conferma e consolida la L’indagine KWS, è La stata inproduttrici tutta dil’Europa dall’Istituto ricerca Kleffmann specializzato in ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto perdile vendite dell’insilato sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto indagini di mercato.. nel mercato degli insilati e RONALDINIO si conferma l'ibrido più seminato dagli agricoltori

nematografia Musica

osmesi

stampa e news su

Sponsors

By Dora Carapellese trologia e Cartomanzia KWS conquista le prime posizioni grazie ad un’attività di ricerca mirata. azioni

nessere-Salute

FacileComu

FacileComunicare Cloud

zioni iPad plicazioni iPad

KWS europei.

conquista le prime posizioni grazie ad un’attività di ricerca mirata.

ADVERTISE HERE

KWS è sempre alla ricerca nuove soluzioni cheKleffmann hannospecializzato tra i principali obiettivi il miglioramento L’indagine è stata condotta indi tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca in KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la indagini di mercato.. genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano.

omotica Tecnologie Abitative o-ottica

ologia

sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto dagli agricoltori

KWS è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il nel mercato degli insilati e RONALDINIO si conferma l'ibrido più seminato miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui europei. operano.

ografia Musica Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede la fattiva collaborazione

onomia

tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza.

iilizia

Di qui la necessità è di stata avere una stazione in di ricerca a Monselicedall’Istituto che vede la fattiva L’indagine condotta tutta l’Europa di ricerca Kleffmann collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova indagini di mercato.. e Piacenza.

itoriaGPL ori

specializzato in

Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi ettrodomestici a Tecnologie èAbitative recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di ettronica Numerosi in corso che darannodi all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra KWSi progetti è sempre alla ricerca nuove soluzioni che hanno i principali obiettivi il offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico iltralaboratorio permette di analizzare, in ati Pubblici questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui maniera veloce, numero di campioni di materiale organico l’intento diun offriregran un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette che i tecnici KWS prelevano tetica ia operano. di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che è tetica e Cosmesi tecnici KWS prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal in grado dinuovo eseguire contemporaneamente e dirapidamente un gran numero di determinazioni a NIR che èdiinavere grado diuna eseguire contemporaneamente rapidamente un vede Dianalizzatore qui la necessità stazione ricerca a eMonselice che la fattiva enti gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. partire da un unico campione. collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova nanza e Credito Oggiequesto tipo d’informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate Piacenza.

oricoltura omestici

all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. per poter gestire molte attività correlate Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale rmazione e Università ca Numerosi progetti in corso daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra all’alimentazione animale e alla produzione di ienergia biodigestori. Il laboratorio KWSi fornisce analisi ai propriche clienti inoltre, tecnici KWSdei provvedono rniture per Uffici direttamente eseguire i la campionamenti pressoda le aziende la correttezza e la questi èadrecente presentazione parte garantendo dell’azienda di un nuovo rappresentatività dei campioni.

bblici ochi e Giocattoli

laboratorio analisi che ha

di offrire un servizioaiexpropri novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette Il laboratorio l’intento KWS fornisce analisi clienti inoltre, i tecnici KWS provvedono direttamente aulica di analizzare, in maniera gran numero di campioni di(Pd), materiale eorganico che i Il nuovo servizio è operativo presso laveloce, stazione diun selezione vegetale KWS di Monselice ad eseguire i campionamenti presso le aziende garantendo la correttezza la rappresentatività dei pianti Macchine verràKWS aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la e Cosmesi campioni. a breve tecnici prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. ormatica

ituti Scuole

acchine Agricole e Credito

aterie Plastiche

ura

eccanica

one e edicina

nuovo analizzatore NIR che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente un

“La gran ricercanumero continua didisoluzioni studiate per ilamaiscoltore, Leopoldo determinazioni partire da- dichiara un unico campione. Nurti, manager della stazione di ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate alla massima Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale per poter gestire molte qualità e sanità finali”.

Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale KWS di Monselice (Pd), a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di correlate Bondeno (Fe), la attività struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori.

Università

Il laboratorio KWS fornisce analisi aiper propri clienti inoltre, i tecnici KWS provvedono “La ricerca continua di soluzioni studiate il maiscoltore, - dichiara Leopoldo Nurti, manager otocicli Accessori e per ed Uffici

autica

Giocattoli

ologi e Gioielli

a

eseguire i campionamenti presso lediaziende e la alle loro della stazionedirettamente di ricercaaddi Monselice – ci permette offriregarantendo prodotti lae correttezza servizi mirati campioni. esigenze che rappresentatività sono quelle didei avere elevate performance legate alla massima qualità e sanità finali”.

 

Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale KWS di Monselice (Pd), 27   di Bondeno (Fe), laPagina 1 di 2 struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas.

www.facilecomunicare.com/attualita/la-ricerca-kleffmann-conferma-kws-primo-posto-per-le-vendite-insilato.html Macchine a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park

ica

cuole

ADVERT


agricultura.it - settimanale online di culture rurali

ettimanale online di culture rurali

| |

|

|

|

| |

|

| Tutti i partners >>

31 gennaio 2012 Cerca nel sito

KWS primo posto per le vendite dell’insila KWS primo posto perNews le vendite dell’insilato in daiCAMPI del [31/01/2012] News in daiCAMPI del

[31/01/2012]

KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, con KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al nella mondo, conferma e consolida la sua posizione vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquist posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista ilsiprimo postol'ibrido nel mercato degli insilati e "Ronaldinio" conferma più seminato dagli agricol insilati e "Ronaldinio" si conferma l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei. L’indagine è stata condotta in tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann specializz condotta in tutta l’Europa dall’Istituto di ricercasempre Kleffmann in indagini di mercato. KWS alla specializzato ricerca di nuove soluzioni che hanno tra iè principali obiet sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e deglidel areali in cui oper mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano.

Ricerca - Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monse Ricerca - Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede la fattiva collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come An collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sem Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’inten recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, u all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del labora materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che è in grado diun eseguire contemporaneamente un gran n analizzatore NIR che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente gran numero di determinazioniearapidamente partire da un unico campione. Oggi tipo d’informazioni essenziale per poter gestire m da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale perquesto poter gestire molte attività risulta correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori.

Daticlienti - Il laboratorio KWS fornisce analisi ai direttamente propri clientiad inoltre, i tecnici KWS provvedon Dati - Il laboratorio KWS fornisce analisi ai propri inoltre, i tecnici KWS provvedono eseguire i campionamenti le aziende garantendo laIlcorrettezza e la rappresentatività dei camp campionamenti presso le aziende garantendo la correttezza e lapresso rappresentatività dei campioni. nuovo servizio è operativo la stazione di selezione vegetale di Monselice (Pd), a breve presso la stazione di selezione vegetale KWS dipresso Monselice (Pd), a breve verrà aperta unaKWS struttura succursale presso il verrà aperta una str

Bioenergy Park diper Bondeno (Fe), ladistruttura piùricerca grandecontinua d’Italia per la produzione di bioga Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d’Italia la produzione biogas. “La di soluzioni per il maiscoltore, - dichiara Leopoldo Nurti,– manager della stazione di ricerca di M studiate per il maiscoltore, - dichiara Leopoldostudiate Nurti, manager della stazione di ricerca di Monselice ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate sanità performance lega prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che alla sonomassima quelle diqualità avere eelevate finali”. finali”.

Condividi su Facebook

Condividi su Facebook

Tweet

Tweet

0

Invia ad un amico

0

Invia ad un amico Versione stampabile

Invia un commento alla redazione Nome/Cognome:

 

E-Mail:

Versione stampabile

Invia un commento alla redazione Nome/Cognome: E-Mail:

Note

Note

28  


La ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto per le vendite dell’insilato

Mostra gli altri comunicati

31 gennaio 2012

La ricercaLaKleffmann conferma: KWS primo ricerca Kleffmann conferma: KWS primo po del:dell’insilato 31-01-2012 di Dora Carapellese posto per Comunicato le vendite

Se vuoi pubblicare notizie e comunicati, registrati subito. E' semplic

KWS conquista le prime posizioni grazie ad un’attività di ricerca mirata. 0 Mi piace KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato degli insilati e RONALDINIO si conferma l'ibrido più Sito Aziendale seminato dagli agricoltori europei. Gratis

KWS conquista le pr Indirizzo Web e Siti Gratuiti per la tua Impresa dainGoogle. mirata. L’indagine è stata Offerti condotta tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann www.lamiaimpresaonline.it specializzato in indagini di mercato.. KWS è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali Irrigazione a Goccia bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano. Ali Gocciolanti e Gocciolatori Alta Qualità e

KWS, una delle mag

Affidabilità e consolid Di qui la necessità Netafim.it di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede laconferma fattiva collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona,Ancora Bologna, una volta co Industriali Padova e Piacenza.Lavori Numerosi i progetti inS.r.l. corso che daranno all’agricoltore prodotti RONALDINIO si con Impresa - costruzione in c.a. per sempre più competitivi. Tra Edile questi è recente la vasche presentazione da parte dell’azienda di impianti un nuovo laboratorio analisibiogas che ha l’intento di offrire un servizio ex novo europei. all’utente. www.lavoriindustriali.com Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso le L’indagine è stata c accertamento fiscale aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che Specialisti in Opposizioni a Tutti gli Accertamenti da Kleffmann specializz è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente un gran numero di parte del Fisco KWS risulta è sempre alla determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazioni www.AgenziaDebiti.it/Accertamenti principali essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla obiettivi il produzione di energia dei biodigestori. bisogni degli agricol

l laboratorio KWS fornisce analisi ai propri clienti inoltre, i tecnici KWS provvedono qui lai ampionamenti necessità di presso avereleuna stazione di ricerca a Monselice che direttamente ad Di eseguire aziende garantendo la correttezza e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacen e la rappresentatività dei campioni.

Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti se

ll nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale KWS di Monselice presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi (Pd), a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di tecnologico il laboratorio Bondeno (Fe), laall’utente. struttura piùAltamente grande d’Italia per la produzione di biogas.permette di analizza

campioni di materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso eseguir

La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dichiara Leopoldo Nurti, di rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che è in grado manager della stazione di Ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e numero di determinazioni a partire da un unico campione. servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate Oggie sanità questo tipo d’informazioni risulta essenziale per poter alla massima qualità finali”.

gestire

e alla produzione di energia dei biodigestori.

Link proposto: ww.kws.it

 

Il laboratorio KWS fornisce analisi ai propri clienti inoltre, i tecnici K 29   e la ra campionamenti presso le aziende garantendo la correttezza

Il nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegeta


31 gennaio 2012

La ricerca Kleffmann conferma: KWS primo posto per le vendite dell’insilato KWS conquista le prime posizioni grazie ad un’attività di ricerca mirata. KWS, una delle maggiori società produttrici di sementi al mondo, conferma e consolida la sua posizione nella vendita di mais in Europa. Ancora una volta conquista il primo posto nel mercato degli insilati e RONALDINIO si conferma l'ibrido più seminato dagli agricoltori europei. L’indagine è stata condotta in tutta l’Europa dall’Istituto di ricerca Kleffmann specializzato in indagini di mercato.. KWS è sempre alla ricerca di nuove soluzioni che hanno tra i principali obiettivi il miglioramento genetico del mais secondo i reali bisogni degli agricoltori e degli areali in cui operano. Di qui la necessità di avere una stazione di ricerca a Monselice che vede la fattiva collaborazione tra gli esperti KWS e varie Università italiane come Ancona, Bologna, Padova e Piacenza. Numerosi i progetti in corso che daranno all’agricoltore prodotti sempre più competitivi. Tra questi è recente la presentazione da parte dell’azienda di un nuovo laboratorio analisi che ha l’intento di offrire un servizio ex novo all’utente. Altamente tecnologico il laboratorio permette di analizzare, in maniera veloce, un gran numero di campioni di materiale organico che i tecnici KWS prelevano presso le aziende clienti. Il fulcro del laboratorio è rappresentato dal nuovo analizzatore NIR che è in grado di eseguire contemporaneamente e rapidamente un gran numero di determinazioni a partire da un unico campione. Oggi questo tipo d’informazioni risulta essenziale per poter gestire molte attività correlate all’alimentazione animale e alla produzione di energia dei biodigestori. l laboratorio KWS fornisce analisi ai propri clienti inoltre, i tecnici KWS provvedono direttamente ad eseguire i ampionamenti presso le aziende garantendo la correttezza e la rappresentatività dei campioni. ll nuovo servizio è operativo presso la stazione di selezione vegetale KWS di Monselice (Pd), a breve verrà aperta una struttura succursale presso il Bioenergy Park di Bondeno (Fe), la struttura più grande d’Italia per la produzione di biogas. La ricerca continua di soluzioni studiate per il maiscoltore, - dichiara Leopoldo Nurti, manager della stazione di Ricerca di Monselice – ci permette di offrire prodotti e servizi mirati alle loro esigenze che sono quelle di avere elevate performance legate alla massima qualità e sanità finali”.

 

30  


agricultura.it - settimanale online di culture rurali

|

|

|

|

agricultura.it - settimanale online di culture rurali

|

26/10/11 23:55

|

|

|

| Tutti i partners >>

25 ottobre 2011 :: Trova ::

Cerca nel sito

KWS compie 50 anni, al servizio dell’agricoltura News in daiCAMPI del

KWS compie 50 anni, al servizio dell’agr

[25/10/2011]

News in daiCAMPI del

[25/10/2011] Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e festeggiamenti per KWS ITALIA c nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il primato diGrandi avere l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai gruppo si è distinto nello scenario mondia vertici anche nei cereali a paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e l’attività di ricerca continua. Leader mond il triticale. Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team dinel 72 mais in Europa nel segmento dei trinc dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori sil’ibrido di mais più seminato in Europa (R relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di vertici anche nei cereali a paglia quali la s sementi. KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania, USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come il triticale. Nella ricerca investe il 15% del tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda filiali in tutto il mondo, in Italia è present mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi p colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili.

relazionano con KWS ITALIA, sia come c

Colture energetiche - Andreas Von Felde, responsabile settore colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una sementi. KWS è’ molto nelleconcolture energetiche, che rappresentano il 15% de panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delleImpegnata rinnovabili, seppure un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle Germania, USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. “Le tema dominante: Colture energetiche, futuro in Italia? Diversi gli aspetti pr politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere deibiogas: risultati. Siquale dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazionel’impatto di colture energetiche può e sociale del biogas in Italia, aspe mondiale dell’energia rinnovabile, economico essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento, si prevede che il colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. E Colture Andreas di Von Felde, responsabile settore colture energetiche de quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia?energetiche Angelo Frascarelli, Dipartimento Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in relazione all’evoluzione panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnova dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: economiche, ambientali e trend crisi economica in atto.deiIn Europa, territoriali. La sfida economica e la produzione del di cibo, sono dovuto legate alla alla sicurezza alimentare, alla variabilità prezzi e alla entro il 2020 è stata fissata la pe crisi economica. La sfida Ambientale, correlata rinnovabili alla gestione delle risorse naturaliL’Italia e quindi a ètutto ciòlontana che riguarda pari al 20%. ben dalequesto obiettivo a differenza della Svezi emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono rag territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la colt dell’agricoltura nei Paesi dell’UE.

essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali s gas naturale 2025 Frascarelli sarà presente solo in Russia. Biogas - “La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha nel sottolineato - incentiva lo sviluppo di nuoviIl biogas può rappresentare una risor impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento e del territorio può portare raggiungere però al unproduttivo grandeaziendale potenziale per lo circostante. sviluppoQuesto che potrebbe percentuali di produzione rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la necessità di procedere con quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Frascarelli, Dipartim analisi e studi d’area, cioè mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su uno specifico territorio. Una crescita Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provocadi Perugia, ha fatto un quadro molto ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre e definire uno sviluppo degli impiantiEuropea a dei programmare mercati e della nuova PAC.sostenibile La Commissione indica tre grandi sfide per il fut biogas”.Tutti concordi sulla raggiunta di una certa affidabilità tecnologica degli impianti a biogas, ora il comparto si sta territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza aliment concentrando nella ricerca dell’efficienza e senza dubbio un ruolo significativo potrà essere giocato dalle coltivazioni sia in termini di attitudine alla fermentazione, sia di ottimale sfruttamento delle grazie ad adeguate coltivazioni e gestione delle risorse naturali e quind crisi economica. La superfici, sfida Ambientale, correlata alla rotazioni. Interessanti risultati in tal senso sono stati ottenuti dalle prove condotte da Rodolfo Santilocchi dell’Università emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habita Politecnica delle Marche che collabora con la sezione ricerca KWS dadiversi anni, una sinergia pubblico-privato, strategica territoriale comporta invece lo sviluppo dellaterritorio per le soluzioni territoriali. L’efficienza complessiva degli impianti sarà sempre più importante, nonostante redditività che non può prescindere dalla vital attualmente garantita dal biogas sia considerevole. dell’agricoltura nei Paesi dell’UE.

Condividi su Facebook

Invia ad un amico

  Invia un commento alla redazione

http://www.agricultura.it/articolo.php?ID=4110

Biogas - “La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento produttivo aziendale e del territorio cir rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio.

analisi e studi d’area, cioè mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su u incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di important Versione stampabile ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e definire 31   uno svilupp biogas”.Tutti concordi sulla raggiunta di una certa affidabilità tecnologica degli impianti concentrando nella ricerca dell’efficienza e senza dubbio un ruolo significativo potrà esse Pagina 1 di 2 graz termini di attitudine alla fermentazione, sia di ottimale sfruttamento delle superfici,


24 ottobre 2011

 

32  


Spiga flex, produzioni no-limits - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

Spiga flex, produzioni no-limits - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

Novità dalle aziende

 

02/12/11 10:46

1 dicembre 2011

Spiga flex, produzioni no-limits

mes Novità dalle aziende KWS presenta ibridi con spiga a sviluppo 1 dic 2011 |indeterminato, Vivaismo e sementi Spiga flex, produzioni no-limits in Italia. Risultato: massime rese produttive, contenimento de KWS presenta ibridi concampo spiga a sviluppo indeterminato, messi a punto dall'attività di miglioramento genetico svolta in Italia. Risultato: massime rese produttive, contenimento delle malattie e minore competizione tra le piante in campo

KWS, uno dei cinque delle grandi colture realizzazione di un p quest'anno l'azienda miglioramento gene Spiga Flex a sviluppo intederminato maiscoltori In quest'ottica KWS presenta Spiga Flex a sviluppo indeterminato, soluzione italiani gli KWS, uno dei cinque più importanti costitutori di sementi al mondo nel campo delle grandi colture, svolge un ruolo chiave per sostenere gli agricoltori nella realizzazione di un previso obiettivo: produrre di più e meglio. In Italia, dove quest'anno l'azienda festeggiato i cinquant'anni di attività, si occupa di miglioramento genetico del mais di ciclo medio-tardivo, per offrire ai maiscoltori italiani gli ibridi più adatti ai loro ambienti.

messa a punto dai progressi del miglioramento genetico per ottenere le massime rese produttive con una minore competizione tra le piante in campo. KWS presenta Spiga Flex, l'ibrido a sviluppo indeterminato Nel mais, le dimensioni finali della spiga variano in funzione di specifiche caratteristiche genetiche. Si possono avere ibridi che sviluppano spighe determinate (fix) con dimensioni stabili e costanti, e altri che formano spighe indeterminate (flex) con dimensioni che variano in funzione delle condizioni agronomiche e climatiche: migliori sono le condizioni, più sviluppata (lunga e con più ranghi) sarà la spiga degli ibridi. Gli ibridi che formano spighe indeterminate, 'flex', sono avvantaggiati da un punto di vista tecnico, agronomico e economico. Infatti, questi mais riescono a modulare le dimensioni delle loro spighe sulla base delle condizioni climaticoambientali in cui vengono coltivati: il maiscoltore si libera del vincolo di spighe che mantengono sempre le stesse dimensioni.

Spiga Flex a sviluppo

In quest'ottica KWS p messa a punto dai pr massime rese prod campo. KWS presenta Spiga Flex, l'ibrido a sviluppo indeterminato Nel mais, le dimensi Ibridi 'flex': i vantaggi per il maiscoltore caratteristiche Si possono avere ibridi che sviluppano s L'ibrido flex comporta innumerevoli vantaggi per i genetiche. maiscoltori: - dà il massimo in tutte le condizioni agronomiche in cui viene coltivato. altri che formano spighe indeterminate (flex) con dimensioni che In caso di ambienti siccitosi, si può tenere basso il numero di piante per mq; il ridotto investimento migliora l'utilizzo dell'umidità nel terreno e, qualora ci fosse più acqua le disponibile, la pianta reagisce climatiche: migliori sono condizioni, più sviluppata (lunga e con ingrossando la spiga; - consente di ridurre la pressione delle malattie: un numero inferiore di piante favorisce una Gli ibridi che formano spighe indeterminate, 'flex', sono avvant migliore circolazione dell'aria e i parassiti animali e vegetali trovano condizioni meno favorevoli allo Infatti, riescono sviluppo. Risultato: menoeconomico. diabrotica, meno piralide e allaquesti fine meno mais micotossine (aflatossine a e modulare le dimensioni fumonisine tra tutte) nei mais coltivati; ambientali in cui vengono coltivati: il maiscoltore si libera del vinc - riesce a modulare le dimensioni della spiga in funzione dell'ambiente: quando il numero di piante in campo dovesse essere ridotto, c'è una forte capacità di recupero, con l'aumento delle dimensioni delle singole spighe; dimensioni. - ha spighe più lunghe e grosse rispetto ad un fix, con un maggior numero di ranghi e di cariossidi sulla fila; - è più forte e sano, con uno stocco più robusto e con radici più profonde, grazie ad una minore competizione tra le piante. Con l'ibrido flex si guadagna fin dalla semina, perchè si riduce il quantitativo di seme, ottimizzando la produzione finale.

Ibridi 'flex': i vantaggi per il maiscoltore

  Tag: cerealicoltura • ricerca

L'ibrido flex comporta innumerevoli vantaggi per i maiscoltori: - dà il massimo in tutte le condizioni agronomiche in cui viene In caso di ambienti siccitosi, si può tenere basso il numero di pia migliora l'utilizzo dell'umidità nel terreno e, qualora ci fosse più acq ingrossando la spiga; - consente di ridurre la pressione delle malattie: un numero infe migliore circolazione dell'aria e i parassiti animali e Kws vegetali 33   trovan Fonte: Italia sviluppo. Risultato: meno diabrotica, meno piralide e alla fine m fumonisine tra tutte) maistutticoltivati; » Accedi all'archivionei per leggere gli articoli della sezione Vivaismo e sementi


Incontro sulle colture sostenibili - Il Titolo

Home

Accedi - Registrati

14/11/11 19:30

Rubriche

Redazioni Nord

il Titolo Giornale Periodico Online di Arte Cultura Spettacolo e Attualità

Reg. al Tribunale di La Spezia n.° 3 del 07/06/10 01219600119

Home

Accedi - Registrati

Rubriche

Redazioni Nord

Redazioni Centro

Home + VISIBILITÀ Accedi - Registrati Rubriche CERCA Redazioni Nord Redazioni Centro PUBBLICITÀ A - COSTI NEL GIORNALE

ROC 20453

Home

CERCA NEL GIORNALE CERCA NEL GIORNALE

P.I.

Redazioni Sud e Isole Redazioni Sud e Isole

Lunedì, 14 Novembre 2011

PUBBLICITÀ + VISIBILITÀ A - COSTI PUBBLICITÀ + VISIBILITÀ A - COSTI

Redazi

E Es

Select Language

REDAZIONE REDAZIONE

INCONTROSULLE SULLECOLTURE COLTURESOSTENIBILI SOSTENIBILI INCONTRO Rubriche Redazioni Nord Redazioni Centro

Accedi - Registrati Rubriche Rubriche

14 novembre 2011

Redazioni Sud e Isole

Estero

Link

INCONTRO SULLE COLTURE SOSTENIBILI

PUBBLICITÀ

Scritto -da Dora Carapellese + VISIBILITÀ COSTI CERCA NEL GIORNALE Scritto A da Dora Carapellese

REDAZIONE

Lunedì 14 Novembre 2011 19:20 Lunedì 14 Novembre 2011 19:20

KWS, storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura. Il punto sulle colture sostenibili per KWS, storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura. Il punto sulle colture sostenibili per

festeggiare i 50 anni. Rubriche festeggiare i 50 anni.

>> Prima pagina Scienza e Tec >> Prima pagina Scienza e Tecn

Scritto da Dora Carapellese

>> Leggi tutte le notizie di Scie Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno >> Leggi tutte le notizie di Scien Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario Lunedì 14 Novembre 2011 19:20 compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario >> + Visibilità a - Costi mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca >> + Visibilità a - Costi ? mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca Rubriche continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e Scritto da Dora Carapellese nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il Lunedì 14 Novembre 2011 19:20 primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma KWS, storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura. Il punto sulle colture sostenibili per ai vertici anche nei cereali a (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei cereali a festeggiare i 50 anni. Primatenero, paginal’orzo Scienza e Tecnologia paglia quali la segale ibrida, il>>grano e il paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il triticale. triticale.

INCONTRO SULLE COLTURE SOSTENIBILI

KWS, storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura. Il punto sulle colture s festeggiare i 50 anni.

>> Leggi tutte le notizie di Scienza e Tecnologia

Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000

Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno

compie 50 anni. Il gruppo si ricerca è distinto nello ilscenario Nella investe 15% del fatturato con più di a1000 >> + Visibilità - Costi addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia èqualità presente dalspecie 1961 econ un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. mondiale per èlapresente delle addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia dal 1961 conper un l’attività team di di72ricerca dipendenti ed oltre 200 stagionali. Leadercon mondiale nella barbabietola zucchero e Oggi più di 15.000 agricoltoricontinua. si relazionano KWS ITALIA, sia come da clienti che come produttori di sementi. KWS Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. KWS nel mais in Europa nel segmento dei iltrinciati, detiene il principalmente in Germania, è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano 15% delle vendite, è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania,

?

compie 50 anni. Il gruppo si è distinto

mondiale per la qualità delle specie e per l’

primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa

continua. Leader mondiale nella barbabieto

USA Italia. questo fronte che festeggiato cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come tema USA eded Italia. E’E’ susu questo fronte che haha festeggiato il il cinquantesimo, con una (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei giornata cereali a di dibattiti aventi come tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro Italia? paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro inin Italia? triticale.

nel mais in Europa nel segmento dei tri Previsione Oggi Previsione Oggi

Diversigligliaspetti aspettipresi presiininconsiderazione: considerazione:la ladomanda domandamondiale mondialedell’energia dell’energiarinnovabile, rinnovabile,l’impatto l’impattoeconomico economicoe e Diversi sociale biogas Italia, aspetti agronomici e performance dellecolture colture biogas, tuttoseguito seguitodadauna unatavola tavola Nellaagronomici ricerca investe il 15% del fatturato con più 1000 il il sociale deldel biogas inin Italia, aspetti e performance delle dadadi biogas, tutto

Pr Pre

primato di avere l’ibrido di mais più sem

(RONALDINIO) e si conferma ai vertici an

addetti. 25 filiali in tutto rotonda il mondo,sugli in Italia è presente daleconomici 1961 con un di delle 72 dipendenti ed oltre 200Andreas stagionali. aspetti tecnici, e team politici colture sostenibili. Von Felde, Responsabile settore

rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore

Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano ITALIA, che come produttori di sementi. KWS da cui emerge una crescita nel colture energetichecon delKWS gruppo KWSsia hacome fattoclienti una panoramica dello scenario mondiale

colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel è’ molto Impegnata nellesettore colture delle energetiche, che rappresentano ilun 15% delle vendite, principalmente in Germania, rinnovabili, seppurecon conun rallentamento deltrend trenddovuto dovuto allacrisi crisieconomica economicaininatto. atto.InInEuropa, Europa, settore delle rinnovabili, seppure rallentamento del alla

paglia quali la segale ibrida, il grano te

entro 2020 èfesteggiato stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari 20%. L’Italia è ben lontana USA ed Italia. E’ su questo fronte che èhastata illacinquantesimo, con una giornata disulle dibattiti aventi come tema entro il il 2020 fissata percentuale degli investimenti rinnovabili pari al al 20%. L’Italia è ben lontana dada questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata.

triticale.

Previsione Oggi Previsione Domani “Le politiche dei Paesi – detto Von Felde dovranno essere incentivanti vogliono raggiungere dei risultati. Diversi gli aspetti presi inpolitiche considerazione: la – domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e raggiungere “Le dei Paesi haha detto Von Felde –– dovranno essere incentivanti sese si si vogliono dei risultati. SiSi

Nella ricerca investe il 15% del fatturato

sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance colture da biogas, il tutto seguito dapiù unacompetitivo tavola dovrebbe lavorare sull‘efficienza deldelle settore del biogas affinché venga reso e la coltivazione di colture

dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture

rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore energetiche può esseremigliorata migliorata praticandoun‘appropriata un‘appropriata rotazione dellecolture. colture.LeLerisorse risorsenaturali naturalisono sonoinin energetiche può essere praticando rotazione delle colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica scenario dapresente cui emerge unaincrescita esaurimento, si prevede che il gasdello naturale nel mondiale 2025 sarà solo Russia.nel Il biogas può rappresentare una

addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltr esaurimento, si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una

settore delle rinnovabili,risorsa seppuremolto con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in sviluppo atto. In Europa, preziosa Italia esiste grande potenziale per che potrebbe raggiungere percentuali risorsa molto preziosa eded inin Italia esiste unun grande potenziale per lolo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da

Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. di produzione ben al di sopra di quelle fissate”.

questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata.

è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmen E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in

E ha quale l’impatto economico sociale delse biogas in raggiungere dei risultati. Si “Le politiche dei Paesi – dettosarà Von Felde – dovranno essereeincentivanti si vogliono

SERVIZ SERVIZI

Italia? Angelo Angelo Frascarelli, Dipartimento Dipartimento didi Scienze Scienze Italia? dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settoreFrascarelli, del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture Economiche Estimative degliAlimenti, Alimenti, della Facoltà Estimative e edegli della Facoltà didi energetiche può essereEconomiche migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in Incontro sulle colture sostenibili - Il Titolo Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in può rappresentare una esaurimento, si prevede che il gas in Russia. biogas Agraria di naturale Perugia,nel ha2025 fattosarà unpresente quadrosolo molto chiaroIl in relazione all’evoluzione dei mercati edella della nuovaPAC. PAC. risorsa molto preziosa relazione edrelazione in Italiaall’evoluzione esiste un grande potenziale lo sviluppo potrebbe dei mercati nuova LaLa all’evoluzione dei mercatieper e della nuovache PAC. La raggiungere percentuali

USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti a

Cinema * Radio * Ricette * Oro Cinema * Radio * Ricette * Orosc Concerti * Viaggi Concerti * Viaggi **

dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia?

di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro:

http://www.iltitolo.it/giornale/scienza-e-tecnologia/incontro-sulle-colture-sostenibili.html http://www.iltitolo.it/giornale/scienza-e-tecnologia/incontro-sulle-colture-sostenibili.html economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e

Diversi glila produzione aspettidipresi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impa cibo, sono legate alla sicurezza alimentare,

E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia?

Angelo

Frascarelli,

Dipartimento

di

Scienze

SERVIZI

variabilità in dei Italia, prezzi e alla crisi economica. La sfida sociale delallabiogas aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto segu

Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di

Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguardaCinema le emissioni dei gas serra, al * Radio * Ricette * Oroscopo * Viabilità

Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in

rotonda sugli economici e all’habitat politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Resp degradoaspetti dei terreni, tecnici, alla qualità dell’acqua e dell’aria, ed alla biodiversità. LaConcerti sfida territoriale * Viaggi *comporta relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La segue invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità

colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica dello scenario mondialePagina da cui emerge 1 di 3

dell’agricoltura nei Paesi dell’UE. http://www.iltitolo.it/giornale/scienza-e-tecnologia/incontro-sulle-colture-sostenibili.html

settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in “La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli - incentiva lo sviluppo di nuovi

impiantiè estata provoca fissata un riassetto produttivo e del territoriosulle circostante. Questo può pari al 20%. L’Italia entro il 2020 ladell’ordinamento percentuale degliaziendale investimenti rinnovabili portare però al rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la

questo obiettivo differenza della l’ha superata. necessità dia procedere con analisi e studi Svezia d’area, cioèche miratiaddirittura alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su

 

uno specifico territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di

importanti filiere agroalimentari), provoca ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e 34   definire uno Paesi sviluppo sostenibile degli impianti biogas”. – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiunge “Le politiche dei – ha detto VonaFelde

dovrebbe Tutti lavorare delaffidabilità settoretecnologica del biogas affinché venga reso più concordi sull‘efficienza sulla raggiunta di una certa degli impianti a biogas, ora il comparto si sta competitivo e la coltiv


Incontro sulle colture sostenibili - Il Titolo

14/11/11 19:30

il Titolo Giornale Periodico Online di Arte Cultura Spettacolo e Attualità

Reg. al Tribunale di La Spezia n.° 3 del 07/06/10 01219600119

ROC 20453

Lunedì, 14 Novembre 2011

P.I.

Select Language

Incontro sulle colture sostenibili - Il Titolo Home

relazione dei mercati e della nuova La Rubricheall’evoluzione Redazioni Nord Redazioni Centro RedazioniPAC. Sud e Isole

Accedi - Registrati

Estero

14 novembre 2011

Link

Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: PUBBLICITÀ

+ VISIBILITÀ A - COSTI

CERCA NEL GIORNALE

REDAZIONE

economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida

Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al INCONTRO SULLE COLTURE SOSTENIBILI degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta Rubriche Scritto da Dora Carapellese Lunedì 14 Novembre 2011 19:20

invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE.

KWS, storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura. Il punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni.

>> Prima pagina Scienza e Tecnologia

“La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli - incentiva lo sviluppo di nuovi >> Leggi tutte le notizie di Scienza e Tecnologia Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno

impianti compie e provoca riassetto produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può 50 anni. Ilun gruppo si è distinto dell’ordinamento nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca

>> +

Visibilità a - Costi ?

portare però al rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il necessità nel dimais procedere con analisi e studi d’area, cioè mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche neiincontrollata cereali a uno specifico territorio. Una crescita degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il

importanti filiere agroalimentari), provoca ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e triticale. definire uno sostenibile a biogas”. Nella sviluppo ricerca investe il 15% del fatturatodegli con più impianti di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. KWS

Tutti concordi sulla raggiunta di una certa affidabilità tecnologica degli impianti a biogas, ora il comparto si sta

è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania,

USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come tema

concentrando nella ricerca dell’efficienza e senza dubbio un ruolo significativo potrà essere giocato dalle coltivazioni

dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia?

sia in termini di attitudine alla fermentazione,Previsione sia diOggi ottimale sfruttamento delle superfici, grazie ad adeguate Previsione Domani

Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e

coltivazioni e rotazioni. Interessanti risultati in tal senso sono stati ottenuti dalle prove condotte da Rodolfo

sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola

Premio Tenco Bennato e Ligabue risveg BuenaMusica7

rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore

Santilocchi dell’Università Politecnica delle Marche che collabora con la sezione ricerca KWS da diversi anni, una

colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel

settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa,

sinergia pubblico-privato, strategica per le soluzioni territoriali. L’efficienza complessiva degli impianti sarà sempre

entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da

più importante, nonostante la redditività attualmente garantita dal biogas sia considerevole.

questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata.

“Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento, si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”.

Freddo e Neve in arrivo

E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia?

Angelo

Frascarelli,

Dipartimento

di

Scienze

Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di

Inviate i VOSTRI VIDEO, brev direzione@iltitolo.it in Ogg

Guarda le Previsioni a 15 giorni Entra ora in 3bmeteo www.3bmeteo.com

SERVIZI

Cinema * Radio * Ricette * Oroscopo * Viabilità Concerti * Viaggi *

Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La

http://www.iltitolo.it/giornale/scienza-e-tecnologia/incontro-sulle-colture-sostenibili.html

Pagina 1 di 3

Aggiungi un commento...

Pubblica sul profilo

Stai postando come Dora Carapellese (Modifica)

Commenta

Inviate le VOSTRE FOTO, b a direzione@iltitolo.it in O

 

35  


AGROSEVICULTURA 10 novembre 2011

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura

Il punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni Bologna, 07/11/2011 Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e... leggere più

                   

36  


KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura | eInformazione.it

 

10 novembre 2011

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura

Contatti l punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni Chi siamo Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il Disclaimer gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricercaFaq continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il primato di avere Requisiti l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei cereali Pubblicità a paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il triticale. Fonti Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in un dal sito1961 con un team di 72 dipendenti ed tutto il mondo, in Suggerisci Italia è presente oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania, USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche del gruppo KWS 0 ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnovabili, seppure Mi piace 204con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento segue    

Azienda Agricola www.valorealimentare.it/Agricoltura Notizie Agricoltura. Abbonamento Promo, Regalati Valore Alimentare!

37  


KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura | eInformazione.it

 

10 novembre 2011 Contatti si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas Chi può rappresentare una risorsasiamo molto preziosa ed in Italia esiste un grande Disclaimer potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione Faq ben al di sopra di quelle fissate”. Requisiti Pubblicità E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Fonti Frascarelli, Dipartimento di Suggerisci ScienzeunEconomiche Estimative e degli Alimenti, sito della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in

relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e 0 quindi a tutto ciò che riguarda Milepiace emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, 204 alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE. La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli incentiva lo sviluppo di nuovi impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento Azienda Agricola circostante. www.valorealimentare.it/Agricoltura produttivo aziendale e del territorio Questo può portare però al Notizie Agricoltura. Abbonamento Promo, rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del Regalati Valore Alimentare! territorio. Di qui, la necessità di procedere con analisi e studi d’area, cioè A partire da 9.900€della HeliosImpianti.it/KitFamiglia mirati alla valutazione dell’impatto filiera del biogas su uno specifico Pannelli+Installazione+Pratica incentivi. Prenota territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole Sopralluogo ora! sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca Agenzia di Marketing www.studioprofitsrl.it/marketing ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e definire uno Servizi a 360° per le Imprese Marketing, Pubblicità sviluppo sostenibile deglie impianti Consulenza a biogas”.  

Energia Fotovoltaico Sunsystem.it Quanto costa il Fotovoltaico? Scopri ora gli incentivi   del 2011

          http://einformazione.it/kws-50-anni-di-storia-ed-esperienza-al-servizio-dell’agricoltura-250951

 

 

38  


MAPPA SITO - REDAZIONE - PER IL WEBMASTER

   

CS e News   ::: Menu

::: Motore Ricerca

» Homepage

9 novembre 2011 su:

Freeonline.it

il gratis KWS, 50» Tutto anni di storia ed esperienza al servizio Cogenerazione da Biogas » Ultimi recenSiti Astrim, cogeneratori alimentati da biogas ottenuto da dell’agricoltura » Il gratis via email www.astrim.it » I TopSites l punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni » Approfondimenti

anni di storia ed esperienza Grandi festeggiamenti KWS KWS, ITALIA50 che quest’anno compie 50 anni. Il » Programmiper gratis gruppo si è distinto nello mondiale per la qualità delle specie e per » News dal Webscenario dell’agricoltura l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e » Guide, Articoli, ... nel mais in Europa nel segmento trinciati, detiene il Carapellese primato di avere Newsdei pubblicata il 07/11/11 | da Dora » Free Internet l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici » Free Mail Invia il grano Di' anche nei cereali a paglia quali la segale ibrida, tenero, l’orzo e il » Forum che ti triticale.

al servi

» Blog

Nella ricerca investe il 15% del fatturato concolture più disostenibili 1000 addetti. 25 filialii 50 in anni Il punto sulle per festeggiare » TV online tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed » Mappa sito 07/11/11 oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi.

biogas

Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA ch

Canali KWS è’ molto ::: Impegnata nelle colture energetiche,compie che rappresentano il 15% 50 anni. Il gruppo si è distinto nel energia delle vendite, principalmente in Germania, USA edmondiale Italia. E’persula questo fronte qualità delle specie e per Incontri Progettazione e continua. che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti come Leader aventi mondiale nella barbabiet » Sconti e Shopping Costruzione tema dominante: Colture energetiche, biogas: qualenel futuro in Italia? mais in Europa nel segmento dei trinci » Webmaster area

Impianti ad Alto

primato di avere l’ibrido di mais più semin Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia » Motori di ricerca (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anc Rendimento. rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti paglia quali la segale ibrida, il grano tener SekoSpA.com/BioGas » Linux area agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una triticale. Alberghi e Viaggi tavola rotonda » sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Nella ricerca investe il 15% del fatturato c » Sport e Calcio

addetti. 25 filiali in tutto ilKWS mondo, in Italia Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche del gruppo » Musica 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltr ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita » Sala Giochi Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionan nel settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto ITALIA, sia come clienti che come produtt » Tools gratuiti alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la » Oroscopo - Meteo percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappre lontana da questo obiettivo a delle differenza Svezia che addirittura vendite,della principalmente in Germania, USA l’ha ed Italia. superata. Le politiche dei Paesi E’–suha detto Von Felde – dovranno essere questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con un incentivanti se si vogliono raggiungere dei come risultati. dovrebbe lavorare dibattiti aventi tema Si dominante: Colture energetiche, bio sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la in Italia? coltivazione di colture energetiche essere praticando Diversi glipuò aspetti presi in migliorata considerazione: la domanda mondial un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, a

e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una t sugli aspetti tecnici, economici e politici delleSegue colture sostenibil

 

Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche d 39   fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge u settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del tren


KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura

14/11/11 10:3

MAPPA SITO - REDAZIONE - PER IL WEBMASTER

COSA TROVI IN QUESTO SITO

  ::: Menu

::: Motore Ricerca

::: Menu news e articoli

» Homepage

» Il gratis via email

Freeonline.it

su:

» Tutto il gratis » Ultimi recenSiti

CS e News dal Web 9 novembre 2011

Cogenerazione da Biogas

Astrim, cogeneratori alimentati da biogas ottenuto da biomasse www.astrim.it

» I TopSites

Approfondimenti

Blog

Indice news

Ultime news

Indice articoli

Ultimi articoli

Indice guide

Ultime guide

 

si» Approfondimenti prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Articoli Russia. Il biogas Linux Interviste KWS, 50una anni di storia ed esperienza al servizio » Programmi gratis può rappresentare risorsa molto preziosa ed in Italia esiste unsitogrande News nel tuo Tutti gli RSS » News dal Web dell’agricoltura Pubblica i tuoi testi potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione » Guide, Articoli, ... News il 07/11/11 | da Dora Carapellese » Freeal Internet ben di sopra dipubblicata quelle fissate”. » Free Mail

News E» Forum quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas :::inCategorie Italia? Angelo che ti » Blog Frascarelli, Dipartimento di Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, Il punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni Arte e cultura Hi-tech » TV online della di Agraria di07/11/11 Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro Musica in Internet » MappaFacoltà sito -

Invia

Di'

Spettacolo

Nuovi siti

Societa

Sicurezza inform.

relazione all’evoluzione dei festeggiamenti mercati pere KWS della nuova Grandi ITALIA che quest’annoPAC. La Eventi Commissione Linux/opensource biogas ::: Canali compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario Turismo Motori ricerca energia Europea indica tre grandi mondiale sfide per per il futuro: la qualità delle specie e per l’attività di ricerca Incontri

Progettazione e

continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e

» Sconti e Shopping Costruzione economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e Gastronomia la produzione Software di nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il » Webmaster area Impianti ad Alto primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa Salute e medicina Editoria cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi » Motori di ricerca Rendimento. (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei cereali a Economia/finanza Sport paglia quali la correlata segale ibrida, il grano l’orzo e il delle risorse naturali e » Linux area economica. LaSekoSpA.com/BioGas sfida Ambientale, allatenero, gestione Aziendali Nuovi servizi triticale. » Alberghi e Viaggi quindi a tutto ciò che riguarda leinveste emissioni dei gas serra, dei terreni, Prodotti Corsi Nella ricerca il 15% del fatturato con più di 1000 al degrado » Sport e Calcio addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal Nuovi accordi La sfida Varie alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. » Musica 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. » Sala Giochi Oggi più 15.000 agricoltori si relazionano con KWS territoriale comporta invece lodi sviluppo del territorio che non può prescindere ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. » Tools gratuiti dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE. » Oroscopo - Meteo

KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15%

principalmente in Germania, USA ed Italia. La produzionedelle divendite, biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di incentiva lo sviluppo nuovi impianti eenergetiche, provoca unquale riassetto dell’ordinamento dibattiti aventidi come tema dominante: Colture biogas: futuro in Italia? produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può portare però al Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomicialle potenzialità del rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda territorio. Di sugli qui, la necessità di procedere con analisi e studi d’area, cioè aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su uno specifico Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche del gruppo KWS ha fattocrescita una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel territorio. Una incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli ripercussioni e conflitti della Occorre e definire uno investimenti sullesull’uso rinnovabili pari al 20%.terra. L’Italia è ben lontana daprogrammare questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. sviluppo sostenibile degli impianti a biogas”. “Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento, si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”.

       

E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Frascarelli, Dipartimento di Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed

     

http://www.freeonline.org/cs/com/cs-149280/KWS_50_anni_di_storia_ed_esperienza_al_servizio_dellagricoltura

Pagina 1 di

 

 

40  


8 novembre 2011

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura l punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei cereali a paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il triticale. Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania, USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento Segue  

41  


8 novembre 2011

si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Frascarelli, Dipartimento di Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE. La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli incentiva lo sviluppo di nuovi impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può portare però al rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la necessità di procedere con analisi e studi d’area, cioè mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su uno specifico territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e definire uno sviluppo sostenibile degli impianti a biogas”.    

 

 

42  


8 novembre 2011  

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura l punto sulle colture sostenibili per festeggiare i 50 anni Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei cereali a paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il triticale. Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania, USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento segue      

43  


8 novembre 2011     si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Frascarelli, Dipartimento di Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE. La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli incentiva lo sviluppo di nuovi impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può portare però al rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la necessità di procedere con analisi e studi d’area, cioè mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su uno specifico territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e definire uno sviluppo sostenibile degli impianti a biogas”.          

 

44  


KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura

 

Mostra gli altri comunicati

7 novembre 2011

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio KWS, 50dell’agricoltura anni di storia ed esperienza al ser

Comunicato del: 07-11-2011 di Dora Carapellese l punto sulle colture sostenibili pere festeggiare i 50registrati anni Se vuoi pubblicare notizie comunicati, subito. E' sem

Mi piaceche quest’anno compie 50 anni. Il Grandi festeggiamenti0per KWS ITALIA gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei primato di avere Cogenerazione da trinciati, Biogasdetiene Astrim,il cogeneratori alimentati da bio l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici Prestiti Protestati Sistemi Legali pertenero, "Non l’orzo Pagare" anche nei cereali a paglia quali la segale ibrida, il grano e il i Debiti quand triticale.

Scarica Google Chrome La ricerca è semplice e veloce con il br

Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come di sementi. per festeggiare i Il punto sulle produttori colture sostenibili

50 anni

KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite,Grandi principalmente in Germania, USA ed Italia. E’ suche questo fronte festeggiamenti per KWS ITALIA quest’anno compie che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca co tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia?

zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detie cerea

Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti il triticale.delle colture da biogas, il tutto seguito da una agronomici e e performance tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili.

Nella Responsabile ricerca investe il 15% fatturatodelcon più KWS di 1000 addet Andreas Von Felde, settore colturedel energetiche gruppo 1961 con dello un team di 72 dipendenti ed oltre stagionali. Og ha fatto una panoramica scenario mondiale da cui emerge una200 crescita nel settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend di dovuto ITALIA, sia come clienti che come produttori sementi. alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappre lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha Germania, USA– ed Italia. superata. Le politiche dei Paesi ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se vogliono raggiungere deiha risultati. Si dovrebbe lavorare E’sisu questo fronte che festeggiato il cinquantesimo, con un sull‘efficienza Colture del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la energetiche, biogas: quale futuro in Italia? coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento,

Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondial segue sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance d rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture s

 

45  

Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche d mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnovab


KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura

  Mostra gli altri comunicati

7 novembre 2011

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura Comunicato del: 07-11-2011 di Dora Carapellese

si che il notizie gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas Seprevede vuoi pubblicare e comunicati, registrati subito . E' semplice e gratuito. può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande 0 Mi piace potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”.

Cogenerazione da Biogas Astrim, cogeneratori alimentati da biogas ottenuto da biomasse www.astrim.it

E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Prestiti Protestati Sistemi Legali per "Non Pagare" i Debiti quando Non Riesci a Pagare! www.AgenziaDebiti.it/non-p Frascarelli, Dipartimento di Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, Scarica Google è semplice e veloce con il browser web di Google. della Facoltà diChrome AgrariaLadiricerca Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in www.google.com/chrome relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica grandi sfide per perfesteggiare il futuro: i 50 anni Il punto sulle tre colture sostenibili

economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scen cibo, sono alladelle sicurezza alla variabilità dei prezzi e alla crisi mondiale perlegate la qualità specie ealimentare, per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietol economica. La sfida Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e di mais più s zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il primato di avere l’ibrido quindi tutto ciò che riguarda deinei gas serra, al degrado dei terreni, Europa a (RONALDINIO) e si confermaleaiemissioni vertici anche cereali a paglia quali la segale ibrida, il grano te e il triticale. alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è pr dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE.

1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano c ITALIA, sia comedi clienti che ha come produttori redditività, di sementi. - ha sottolineato Frascarelli La produzione biogas un’elevata

incentiva lo sviluppo di nuovi impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmen produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può portare però al Germania, USA ed Italia. rischio del sovradimensionamento impianti con rispetto alle potenzialità del come tema d E’ su questo fronte che ha festeggiato il degli cinquantesimo, una giornata di dibattiti aventi territorio. Di qui, la necessità di procedere con analisi e studi d’area, cioè Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su uno specifico Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in areerinnovabile, agricole l’impatto econo sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da u sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e definire uno sviluppo sostenibile degli impianti biogas”. Andreas Von Felde, Responsabile settorea colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica d

mondiale da cui sulla emerge una crescita rinnovabili, seppure con un rallentamento del tren Tutti concordi raggiunta di nel unasettore certa delle affidabilità tecnologica degli impianti alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sull a biogas, ora il comparto si sta concentrando nella ricerca dell’efficienza e pari al 20%. L’Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha supe senza dubbio un ruolo significativo potrà essere giocato dalle coltivazioni sia in termini di attitudine fermentazione, sia di ottimale sfruttamento “Le politiche dei Paesi –alla ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si delle vogliono raggiungere de superfici, grazie ad adeguate coltivazioni e rotazioni. Interessanti risultati in tale la coltivazio dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo colture sono energetiche può essere migliorata rotazione delle colture. senso stati ottenuti dalle provepraticando condotte un‘appropriata da Rodolfo Santilocchi Le risorse naturali sono in esaurimento, si prevede che il gas naturale nel 2025ricerca sarà presente solo in Ru dell’Università Politecnica delle Marche che collabora con la sezione biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo svilup KWS da diversi anni, una sinergia pubblico-privato, strategica per le soluzioni potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. territoriali. L’efficienza complessiva degli impianti sarà sempre più importante, nonostante la redditività attualmente garantita biogas siaFrascarelli, considerevole. E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas indal Italia? Angelo Dipartimento di Scienz

Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chi   relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide p

economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurez

 alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida Ambientale, correlata alla 46   gestione d

naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità de dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che


30 ottobre 2011

KWS, 50 anni di storia ed esperienza al servizio dell’agricoltura Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale nella barbabietola da zucchero e nel mais in Europa nel segmento dei trinciati, detiene il primato di avere l’ibrido di mais più seminato in Europa (RONALDINIO) e si conferma ai vertici anche nei cereali a paglia quali la segale ibrida, il grano tenero, l’orzo e il triticale. Nella ricerca investe il 15% del fatturato con più di 1000 addetti. 25 filiali in tutto il mondo, in Italia è presente dal 1961 con un team di 72 dipendenti ed oltre 200 stagionali. Oggi più di 15.000 agricoltori si relazionano con KWS ITALIA, sia come clienti che come produttori di sementi. KWS è’ molto Impegnata nelle colture energetiche, che rappresentano il 15% delle vendite, principalmente in Germania, USA ed Italia. E’ su questo fronte che ha festeggiato il cinquantesimo, con una giornata di dibattiti aventi come tema dominante: Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia? Diversi gli aspetti presi in considerazione: la domanda mondiale dell’energia rinnovabile, l’impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, Responsabile settore colture energetiche del gruppo KWS ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa, entro il 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al 20%. L’Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che addirittura l’ha superata. “Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull‘efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un‘appropriata rotazione delle colture. segue  

47  


30 ottobre 2011

Le risorse naturali sono in esaurimento, si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa ed in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate”. E quale sarà l’impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Frascarelli, Dipartimento di Scienze Economiche Estimative e degli Alimenti, della Facoltà di Agraria di Perugia, ha fatto un quadro molto chiaro in relazione all’evoluzione dei mercati e della nuova PAC. La Commissione Europea indica tre grandi sfide per il futuro: economiche, ambientali e territoriali. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida Ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell’acqua e dell’aria, all’habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zonerurali e dalla diversità dell’agricoltura nei Paesi dell’UE. “La produzione di biogas ha un’elevata redditività, - ha sottolineato Frascarelli - incentiva lo sviluppo di nuovi impianti e provoca un riassetto dell’ordinamento produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può portare però al rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la necessità di procedere con analisi e studi d’area, cioè mirati alla valutazione dell’impatto della filiera del biogas su uno specifico territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca ripercussioni e conflitti sull’uso della terra. Occorre programmare e definire uno sviluppo sostenibile degli impianti a biogas”. Tutti concordi sulla raggiunta di una certa affidabilità tecnologica degli impianti a biogas, ora il comparto si sta concentrando nella ricerca dell’efficienza e senza dubbio un ruolo significativo potrà essere giocato dalle coltivazioni sia in termini di attitudine alla fermentazione, sia di ottimale sfruttamento delle superfici, grazie ad adeguate coltivazioni e rotazioni.Interessanti risultati in tal senso sono stati ottenuti dalle prove condotte da Rodolfo Santilocchi dell’Università Politecnica delle Marche che collabora con la sezione ricerca KWS da diversi anni, una sinergia pubblicoprivato, strategica per le soluzioni territoriali. L’efficienza complessiva degli impianti sarà sempre più importante, nonostante la redditività attualmente garantita dal biogas sia considerevole.

 

 

48  


Spiga flex, produzioni no-limits - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

Kws Italia: tanti auguri... rinnovabili! - AgroNotizie - Vivaismo e sementi

Novità dalle aziende

27/10/11 12:50

27 ottobre 2011

Spiga flex, produzioni no-limits

KWS presenta ibridi con spiga a sviluppo indeterminato, 27 ott 2011 | Vivaismo e sementi mes Kws Italia: in tanti auguri... rinnovabili! Italia. Risultato: massime rese produttive, contenimento de Per il cinquantesimocampo compleanno l'azienda ha organizzato una giornata di dibatti sul tema del biogas Novità dalle aziende

'Colture energetiche, biogas: quale futuro in Italia?' Questo è stato il tema dominante della giornata di dibattiti organizzata da Kws Italia per festeggiare il cinquantesimo compleanno. Diversi gli aspetti che sono stati presi in considerazione: la domanda mondiale di energia rinnovabile, l'impatto economico e sociale del biogas in Italia, aspetti agronomici e performance delle colture da biogas, il tutto seguito da una tavola rotonda sugli aspetti tecnici, economici e politici delle colture sostenibili. Andreas Von Felde, di Kws ha fatto una panoramica dello scenario mondiale da cui emerge una crescita nel settore delle rinnovabili, seppure con un rallentamento del trend dovuto alla crisi economica in atto. In Europa, entro il Kws è impegnata nelle colture energetiche, che 2020 è stata fissata la percentuale degli investimenti sulle rinnovabili pari al rappresentano il 15% delle vendite principalmente in 20%. L'Italia è ben lontana da questo obiettivo a differenza della Svezia che Germania, Usa e Italia addirittura l'ha superata. "Le politiche dei Paesi – ha detto Von Felde – dovranno essere incentivanti se si vogliono raggiungere dei risultati. Si dovrebbe lavorare sull'efficienza del settore del biogas affinché venga reso più competitivo e la coltivazione di colture energetiche può essere migliorata praticando un'appropriata rotazione delle colture. Le risorse naturali sono in esaurimento, si prevede che il gas naturale nel 2025 sarà presente solo in Russia. Il biogas può rappresentare una risorsa molto preziosa e in Italia esiste un grande potenziale per lo sviluppo che potrebbe raggiungere percentuali di produzione ben al di sopra di quelle fissate". E quale sarà l'impatto economico e sociale del biogas in Italia? Angelo Frascarelli, Dipartimento di scienze economiche KWSdella presenta Flex, sviluppo indeterminato estimative e degli alimenti FacoltàSpiga di Agraria di l'ibrido Perugia,aha fatto un quadro molto chiaro in relazione all'evoluzione dei mercati e della nuova Pac. La Commissione europea indica tre grandi sfide per il futuro: economica, ambientale e territoriale. La sfida economica e la produzione di cibo, sono legate alla sicurezza alimentare, alla variabilità dei prezzi e alla crisi economica. La sfida ambientale, correlata alla gestione delle risorse naturali e quindi a tutto ciò che riguarda le emissioni dei gas serra, al degrado dei terreni, alla qualità dell'acqua e dell'aria, all'habitat ed alla biodiversità. La sfida territoriale comporta invece lo sviluppo del territorio che non può prescindere dalla vitalità delle zone rurali e dalla diversità dell'agricoltura nei Paesi dell'Ue. "La produzione di biogas ha un'elevata redditività - ha sottolineato Frascarelli - incentiva lo sviluppo di nuovi impianti e provoca un riassetto dell'ordinamento produttivo aziendale e del territorio circostante. Questo può portare però al rischio del sovradimensionamento degli impianti rispetto alle potenzialità del territorio. Di qui, la necessità di procedere con analisi e studi d'area, cioè mirati alla valutazione dell'impatto della filiera del biogas su uno specifico territorio. Una crescita incontrollata degli impianti a biogas in aree agricole sensibili (con presenza di importanti filiere agroalimentari), provoca ripercussioni e conflitti sull'uso della terra. Occorre programmare e definire uno sviluppo sostenibile degli impianti a biogas". Raggiunta una certa affidabilità tecnologica degli impianti a biogas, ora il comparto si sta concentrando nella ricerca dell'efficienza e senza dubbio un ruolo significativo potrà essere giocato dalle coltivazioni sia in termini di attitudine alla fermentazione, sia di ottimale sfruttamento delle superfici, grazie ad adeguate coltivazioni e rotazioni. Interessanti risultati sono stati ottenuti dalle prove condotte da Rodolfo Santilocchi dell'Università Politecnica delle Marche che collabora con la sezione ricerca Kws da diversi anni, una sinergia pubblico-privato, strategica per le soluzioni territoriali. L'efficienza complessiva degli impianti sarà sempre più importante, nonostante la redditività attualmente garantita dal biogas sia considerevole.

KWS, uno dei cinque delle grandi colture realizzazione di un p quest'anno l'azienda miglioramento gene maiscoltori italiani gli

Spiga Flex a sviluppo

In quest'ottica KWS p messa a punto dai pr massime rese prod campo. Nel mais, le dimensi caratteristiche genetiche. Si possono avere ibridi che sviluppano s altri che formano spighe indeterminate (flex) con dimensioni che climatiche: migliori sono le condizioni, più sviluppata (lunga e con Gli ibridi che formano spighe indeterminate, 'flex', sono avvant economico. Infatti, questi mais riescono a modulare le dimensioni ambientali in cui vengono coltivati: il maiscoltore si libera del vinc dimensioni. Ibridi 'flex': i vantaggi per il maiscoltore

L'ibrido flex comporta innumerevoli vantaggi per i maiscoltori: - dà il massimo in tutte le condizioni agronomiche in cui viene Fonte: Kws Italia In• biogas caso di ambienti siccitosi, si può tenere basso il numero di pia Tag: agricoltura sostenibile • energie rinnovabili migliora l'utilizzo dell'umidità nel terreno e, qualora ci fosse più acq » Accedi all'archivio per leggere tutti gli articoli della sezione Vivaismo e sementi ingrossando la spiga; Collegamenti ad AgroNotizie.it - consente di ridurre la pressione delle malattie: un numero infe migliore circolazione dell'aria e i parassiti animali e vegetali   49   trovan Altri articoli relativi a... sviluppo. Risultato: meno diabrotica, meno piralide e alla fine m Commissione Europea fumonisine tra tutte) nei mais coltivati;


0ANNI: "AL SERVIZIO" PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA - il Velino/AGV - Agenzia Giornalistica il Velino

L SERVIZIO" PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA - il Velino/AGV - Agenzia Giornalistica il Velino

25/10/11 16:44

il Velino/AGV presenta, in esclusiva per gli abbonati, le notizie via via che vengono inserite. 24 ottobre

SU PENSIONI. REME

2011

KWS ITALIA COMPIE 50ANNI: "AL SERVIZI LA RICERCA IN AGRICOLTURA

mani Berlusconi a xelles per sentare le misure ane. Stasera irà una lettera del il Velino/AGV presenta, in esclusiva per gli abbonati, le notizie via via che vengono inserite. .. NSIONI.

Per leggere i testi completi o

Roma - Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA quest’anno compie 50 anni. Il gruppo KWS ITALIA COMPIE 50ANNI: "AL eche SERVIZIO" PER scenario mondiale per la qualità delle specie per l’attività di ricerca continua. Le GOVERNO usconi a rISOGNA LA RICERCA INNEWS) AGRICOLTURA (ilVelino/AGV

e misure

TRO sera

(com/esp) 2 Per leggere i testi completi occorre abbonarsi del lettera presidente della Napolitano è un one di... Roma - Grandi festeggiamenti per KWS ITALIA che quest’anno compie 50 anni. Il gruppo si è distinto nello scenario mondiale per la qualità delle specie e per l’attività di ricerca continua. Leader mondiale... RNO NESSUNO PUÒ Per leggere i testi completi o (ilVelino/AGV NEWS) A

TESE DA

(com/esp) 25 Ottobre 2011 13:09

nte della o è un

efinisce devoli” le NO he -PUÒ a margine di A

Per leggere i testi completi occorre abbonarsi

RONI: PIÙ ENTI, argine di RE LORO

PIÙ

curezza devono e O non possono e manteng...

devono ssono ng...

 

50  

nelGreenPower Promozione Fotovoltaico 2011 Totalmente Integrato a Costo Zero!Integrato simulatorefotovoltaico.com Punto EnelGreenPower Promozione Fotovoltaico 2011 Totalmente a Costo Zero! simulatorefotovoltaico.com


TV 22-26 novembre 2011

Piattaforma digitale satellitare

Decoder Sky – Canale 835 – ore 13.00 e ore 19.30 (tutti i giorni) Decoder TivuSat – Canale 36 – ore 13.00 e ore 19.30 (tutti i giorni) Piattaforma digitale terrestre

Canale 97- ore 13.00 e ore 19.30 (tutti i giorni) in onda:

22/26 novembre A rotazione, puntate dal titolo“Dal seme … cibo ed energia” Tra le prime società a livello mondiale nel fatturato di sementi industriali, Kws festeggia quest’anno i 150 anni di attività e i 50 della filiale italiana. Interventi: Antonio Tattini, amministratore delegato Kws Italia; Paolo De Castro, presidente Commissione agricoltura Parlamento europeo; Christoph Amberger, executive Board Kws Group; Claudio Cella, presidente Sivam; Bernard Matabos, head of Corn Division Europe; Angelo Frascarelli, Università di Perugia; Rodolfo Santilocchi, preside Facoltà di AgrariaUniversità Politecnica delle Marche; Andreas von Felde, head of Energy Crops Kws Group; Dante Franceschini, direttore Cafer, Ferrara; Mario Guidi, presidente nazionale Confagricoltura; Roberto Causin, Università di Padova-Tesaf-Patologia vegetale.

 

51  


lunedì 7 novembre 2011

KWS ITALIA - Fiera virtuale - Scelte Sostenibili

lunedì 7 novembre 2011

Progetti

Fiera virtuale

Aziende/KWS ITALIA

KWS ITALIA

Attualita' Expo

Progetti

Rubriche

Il Portale Contatti 7 novembre 2011

Fiera virtuale

Attualita' E

Aziende/KWS ITALIA

KWS ITALIA Luogo Amministrazione Forlì, Produzione e logistica; Monselice (PD) Breve storia imprenditore: 150 di attività nel miglioramento genetico di specie vegetali; quest’anno si festeggiano i 50 anni di attività in Italia. Tra le prime società nel mondo nel fatturato di sementi industriali, seconda in Europa KWS ITALIA Descrizione progetti /prodotti: sviluppo di nuove varietà (ibridi) di mais e bietole che siano produttivi e tolleranti le avversità ambientali

Campo di applicazione progetti /prodotti: agricoltura Luogo

Località di applicazione: bacino mediterraneo (progetto italiano), zone a clima temperato Amministrazione (progetto globale) Forlì, Produzione e logistica; Monselice (PD) Risultati applicazione: nuovi prodotti, sempre più competitivi e la crescita sul mercato nazionale, europeo e mondiale Breve storia imprenditore: 150 di attività nel miglioramento genetico di specie vegetali; quest’anno si festeggiano i 50 anni di attività in Italia. Tra le prime società nel mondo nel fatturato di sementi industriali, seconda in Europa

Rete commerciale: a tutti i livelli: regionale, nazionale, internazionale

Rapporto con ricerca nazionale o internazionale: in collegamento con le oltre 20 stazioni di ricerca KWS, distribuite in molti paesi europei, negli USA, Argentina e Cile Brevetti applicati propri o acquistati: circa 150 nuovi ibridi rilasciati all’anno, almeno 10/12 in Descrizione progetti /prodotti: Italia sviluppo di nuove varietà (ibridi) di mais e bietole che siano produttivi e tolleranti le avversità ambientali

Sostegni pubblici/privati per ricerca, progettazione, produzione: si investe circa il 15% del fatturato in ricerca. Progetti per i prossimi anni: progetto di utilizzo della granella per l’alimentazione umana, Campo di applicazione progetti /prodotti: significa alta agricoltura qualità della granella e ottima la tolleranza alle micotossine

KWS ITALIA

  Località di applicazione:

52  

bacino mediterraneo (progetto italiano), zone a clima temperato (progetto globale)

Luogo


Ufficio stampa

KWS Italia A cura di

     

 

53  


KWS Italia rassegna stampa