Page 1

Borse di studio 2012 Dall'aumento della tassa alla necessità di migliorare i diritti di tutti Lunedì 16 luglio la Giunta Regionale della Toscana approverà il decreto che disciplina i criteri per l'erogazione delle borse di studio per l'a.a. 2012/13. Sinistra Per... esige un miglioramento degli strumenti con cui si garantiscono agli studenti “capaci e meritevoli ma privi di mezzi” un reale beneficio. Alla Regione abbiamo presentato le seguenti proposte: –Borse di studio per iscritti a corsi singoli di transizione, categoria ad oggi non tutelata in quanto il DSU non riconosce questi studenti come “effettivamente iscritti all'Università”. Chiediamo che DSU e Regione valutino l'effettiva attività accademica di questi studenti, costretti ad allungare il loro percorso formativo in virtù dei debiti di iscrizione alla magistrale. Il corso singolo di transizione non esiste negli altri Atenei toscani e, in forza di questo, 189 studenti pisani con ISEE inferiore a 17mila € non dispongono dei benefici del diritto allo studio; –Benefici per coprire gli studenti che effettuano un passaggio di carriera, in particolar modo fra triennale e magistrale a ciclo unico, con riconoscimento di CFU. Chiediamo ad Azienda, Regione e Università di aprire una forte riflessione su questo: è assurdo che, col riconoscimento anche parziale del percorso formativo, questi studenti perdano il diritto alla borsa; –Disponibilità del testo del bando borse in lingue straniere: inconcepibile parlare di “internazionalizzazione” se non si consente a uno studente non italiano di leggere l'avviso del bando; –Il criterio per la graduatoria per posti alloggio per gli studenti che ricevono per la prima volta i benefici del DSU deve essere il solo ISEE, non più l'anno convenzionale di iscrizione: basta con gli studenti costretti a restare nei bed&breakfast o nelle regioni di residenza perché non dispongono dell'alloggio; –Modifica dei requisiti di disabilità per ottenere la borsa: attualmente è fissato al 66%, proponiamo di abbassarlo al 46 secondo le fasce individuate dalla Legge 104/1992. Per questi cittadini è prevista l'iscrizione alle liste speciali per il collocamento degli invalidi civili. Nella fascia 46-66%, ad oggi non tutelata dal bando, rientrano patologie che potrebbero incidere in maniera significativa sulla vita di uno studente; –Contributo straordinario: vogliamo che i 10 posti alloggio messi a concorso annualmente dall'azienda per studenti in situazione di particolare disagio e che non hanno potuto confermare la borsa a causa del mancato conseguimento dei CFU necessari tornino ad essere “borse straordinare”, tramite la fornitura del pasto gratuito e di un intervento monetario; vogliamo far sì che tutti gli studenti in condizioni peculiari di disagio possano chiedere il beneficio; –Agevolazioni per studenti con figli a carico: partendo dall'esperienza di altre Regioni riteniamo ineludibile la creazione di una categoria apposita, quella degli "studenti con figli a carico", i quali avrebbero dei requisiti di merito ridotti ed un aumento della durata della concessione del beneficio, rispetto alla generalità degli studenti. In ragione dello status di questi studenti sarebbe opportuno prevedere la


possibilità di usufruire di una completa monetizzazione del servizio. –Contributo agli studenti non comunitari per spese obbligatorie: si tratta di

studenti che devono coprire gli oneri burocratici del permesso di soggiorno e dell'assicurazione sanitaria obbligatoria e sono tenuti, quindi, a pagare tasse ulteriori rispetto agli studenti di cittadinanza italiana. Stimiamo l'intervento in 320€ a testa: vogliamo evitare che lo studente non comunitario restituisca parte della sua borsa in tasse, stabilite per legge dal Ministero delle Finanze di concerto col Ministero dell'Interno; –Eliminazione quote posti alloggio per matricole non comunitarie: proponiamo l'eliminazione di tali restrizioni che si configurano soltanto come una clausola discriminatoria, rappresentando uno strumento di falsa equità. Sarebbe molto positivo, piuttosto, un aumento della disponibilità di posti alloggio per matricole. Come coprire finanziariamente queste richieste? Col decreto 68/2012 il governo ha disposto l'aumento della tassa regionale per il DSU. A settembre 2012 tutti gli studenti universitari in Toscana pagheranno 140€, ben 42 in più rispetto agli attuali 98. Se fino a quest'anno la regione percepiva più di 12 milioni di € dagli studenti, il prossimo anno si arriverà a quasi 18 milioni: diventeremo il “primo contribuente” del DSU Toscana. Siamo fortemente contrari a questo disimpegno dello Stato dal capitolo così importante della promozione di un pari diritto al futuro per le giovani generazioni. Ecco perché riteniamo fondamentale che la Regione garantisca anzitutto un pagamento a rate della tassa e che l'extra-gettito prodotto serva a garantire nuovi e più vasti diritti, consolidando quelli attuali. Una partita che dovrà essere giocata con la partecipazione di tutti gli studenti: la vera rivoluzione è nei diritti!

Region Tuscany is going to issue criteria for 2012/2013 scholarship application. Sinistra per… is working to get services of students welfare ("right to study") improved and widened. As: • scholarships for students attending "single transition courses" too;


• benefits for students making career commutations as course change; • policy for students housing based on census only; • simplified criteria of application for all civil invalids, and for students maintaining children as well; • special aids for students in particular unease situation such as after a natural catastrophe; • contribution for obligatory administrative expenses for non-EU students; • no discrimination between EU and non-EU students in order for students housing. All these can be financed on the extra money coming from the increase of the Region tax for students welfare, which will reach 140 € so that students will be the ones to pay directly most of the "right to study" welfare. Therefore, we strongly disagree with this measure; we believe the only appropriate use of the extraearn will be investing it in further services of "right to study" welfare. The revolution begins with rights! Le gouvernement régional toscane va émaner les qualités à satisfaire pour demander une bourse et un logement à l’organisme de le “droit à l’étude universitaire” pour l’année académique 2012-2013. Le mouvement universitaire “Sinistra per…” est actif pour améliorer les services garantissant le droit à l’étude aux étudiants moins aisés. Nous travaillons pour: • bourses même pour les étudiants fréquentant des “courses singoles de transiction”; • attention, en termes de critères pour l’érogaton des sérvices, aux étudiants qui changent de cours; • aides d’urgence pour les étudiants en spécial situation de malaise, comme deuil familier ou désastre naturel, qui enraye les examens utiles pour ratifier les bourses; • graduation du classement pour les logements sur critère seulement économique (“ISEE”); • élargissement et à tous les invalides civils des paramètres “facilités” pour les handicapés demandant la bourse; • facilitations pour les étudiants maintenissant leur fils qui demandent la bourse, avec possibilité d’opter pour la monétisation du service; • contribution pour couvrir les dépenses administratives des étudiantes d’hors UE qui doivent les soutenir; • élimination de la reserve de logements pour étudiantes d’hors UE, car ça était une forme de discrimination, en faveur d’un classement unique des étudiantes UE et non; • diffusion du texte de l’avis publique pour les bourses même en Anglais, Français et Chinois Mandarin. Cette mesures seraient financiées par l’augmentation de l’impôt régional pour le droit à l’étude universitarie, de 98 à 140 €. Cette augmentation encontre notre firme contrarieté parce qu’elle va fair payer directement aux étudiants les services du droit à l’étude; nous croyons que la seule response possible serait d’échelonner la taxe et de l’employer pour enrichir et améliorer les services donnés aux étudiants. La vrai révolution est aux droits!

托斯卡纳的区域市政局为下一学年的通知奖学金的发放标准:在左边...能改善和扩展服务,也确保 了为不富裕的学生提供学习的权力。 我们的主要工作: •奖学金(包括已注册个别课程的学生); •保护,提供服务,学生能够转专业; •只根据在ISEE收入的排名分配住宿; •扩展需求,称之为“便利”,为所有的残疾人士; •为特别困难的情况下的学生,如家庭丧亲之痛或突发的自然灾害,阻碍实现的所有要求,也仍能取 得奖学金; • 为正在供养子女的学生提供优势,有选择提供货币化服务的可能性 •非欧盟学生所需的行政费用; •消除对非欧盟学生提供住宿,事实上是以他们歧视的角度,方便对欧盟和非欧盟的新生 •发布消息使用英语 ,法语和普通话。(这些建议将在即将举行的区域税收增长的研究经费 法令 68/2012), 从98 到 140 €. 这一增长将确保学生在托斯卡纳有权学习和与他们的主要资助者见面,我


们认为,唯一可能的答案是,除了延期纳税,扩大其使用,并确保服务为学生。

Borse di studio 2012: Dall'aumento della tassa alla necessità di migliorare i diritti di tutti!!  

Borse di studio 2012: Dall'aumento della tassa alla necessità di migliorare i diritti di tutti!!

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you