Page 1

Inverno 2012 E-magazine n. 4


Indice 5 Editoriale 6 Collaboratori 8 Intervista: Ana Hribar 15 Fai da te – Dai regali agli addobbi 34 Ricette 64 Capodanno con la torta 72 Addobbi natalizi fai da te 86 Confezioni regalo fai da te 92 Addobbare la casa a natale 108 Addobbi con i materiali naturali 112 Le cioccolaterie di Lubiana 124 Coccole con il golfino riciclato 126 Il design si fa giovane nella casa PopUP 134 Idee per addobbare l’ingresso 148 I fiori per l’inverno 158 Gioielli d’inverno 160 Le fioriere invernali 164 L’attesa – i calendari dell’avvento 169 Il meglio di Etsy Italia per i regali di natale

3


Cliccate

sui

4

link

inverno 2012


Editoriale Dicembre è il mese delle vetrine luccicanti, della ricerca dei regali, della casa addobbata, delle cene in compagnia, con l’immancabile sottofondo musicale dei tormentoni natalizi, l’allegria e le risate. Tutti dovrebbero essere di buon umore, i problemi di questo mondo dovrebbero scomparire come come per magia. Tutto questo luccichio, così tipico dei nostri tempi, copre le condizioni in cui viviamo, i momenti di solitudine, i rapporti difficili, le insoddisfazioni, gli insuccessi e per alcuni tra di noi anche una reale e oggettiva povertà materiale. Durante l’ideazione della rivista online di Casa e Trend abbiamo voluto offrire ai nostri lettori una rivista ricca di consigli pratici, belle immagini, ricette invitanti e progetti per regali, addobbi e decorazioni fai da te. Fin dalla nascita del portale www.casaetrend.it, seguita dalla rivista online, abbiamo voluto promuovere artigiani e creativi locali, perciò abbiamo aggiunto una rassegna di idee regalo tratte dall’offerta di Etsy Italia. Tra gli argomenti preferiti di Casa e Trend troviamo anche il riciclo creativo, perciò non ci siamo lasciati sfuggire l’occasione di dare un’occhiata all’atelier di Ana Hribar, che si occupa della “guarigione” dei mobili destinati alla discarica. Per essere sempre aggiornati sulle novità in fatto di design, abbiamo visitato anche la casa Pop Up di Lubiana, allestita da 40 designer under 30. Infine vi invitiamo a non limitarvi a sfogliare la rivista, ma di usarla, cliccare sui link che troverete sulle pagine – troverete i tutorial già pubblicati sul nostro portale – e condividerla con i vostri amici e parenti. Ma soprattutto vi auguriamo un felice natale in compagnia dei vostri cari. Petra Slapar 5


I collaboratori di questo numero

Petra Slapar

Jasna Simoneta

Klemen Brumec

Mateja Dobravc

Monika Krašovec

Tina Koler

Ana Bulat

Tjaša Brajdih

www.dominstil.si

Soufflé. baking&things

6

www.casaetrend.it

tinakoler.blogspot.com

inverno zima 2012 2012

www.twinlens.si

www.cinnamonandthyme.com

www.jagode-dinozavri.si

facebook.com/unikatiassha


Design e impaginazione: Bojan Težak www.twinlens.si

Mojca Popelar

Valentina Vovk

Vesna Vogrin

Diana Š. Stojanović

Alenka Hudales

Tina Cipot

lepemalestvari.blogspot.com

www.studio13.si

www.lennspace.blogspot.com

sobazrazgledom.blogspot.com

spranjca.blog.siol.net

Tanja Tuta

7


Testo: Tina Cipot

Foto: Klemen Brumec

Ana Hribar, Miss Maus Il legno, i motivi e una tavolozza rinascimentale Ha restaurato il suo primo tavolo a quindici anni. “Mia madre voleva portare in discarica un vecchio tavolo e io ho combattuto per salvarlo. Tuttora è uno degli arredi principali di casa nostra,” racconta Ana Hribar, l’artista che si cela dietro al marchio Miss Maus. Ana adora occuparsi della “guarigione” dei vecchi mobili,come definisce il suo lavoro nel ridare nuova vita agli oggetti in disuso. Un altro aspetto del suo lavoro è la creazione di nuovi oggetti, a cui trasmette un’energia nuova con i motivi che l’hanno ispirata. Le sue creazioni si distinguono per l’uso di colori caldi, ispirati al rinascimento, uno dei periodi storici che le stanno particolarmente a cuore.

8

inverno 2012


9


I MOTIVI Per i miei motivi attingo un po’ da tutti i periodi storici, infatti provengono dalla tradizione etrusca, giapponese, greca e romana, sino a quella dei motivi murali africani, per poi arrivare agli artisti rinascimentali, ad esempio Botticelli, e persino alla fotografia, come quella di Muybridge. La mia è una costante ricerca e probabilmente ora il mio studio è molto più costante di quanto lo sia stato durante i miei anni universitari (ride) ... Peccato che con il minimalismo questi ornamenti siano stati cancellati dal nostro uso quotidiano.

I VECCHI OGGETTI Mi piacciono gli oggetti di cui si può parlare. Un armadio bianco di formica sarà anche pratico, ma di solito non ci si può spendere più di qualche parola. Sono sempre tentata a immaginare che cosa succederebbe se gli oggetti avessero la capacità di raccontare la vita che li ha circondati ... Mi piace cercare le storie che si celano dietro agli oggetti. Qualche tempo fa ho restaurato una credenza, in un angolo ho trovato una lettera del 1953. Una signora aveva descritto al fratello 10

inverno 2012

con mano tremante le difficili condizioni in cui stava vivendo, di come il marito sia diventato alcolizzato e di non sapere più che cosa fare. Si vedeva che aveva pianto. Evidentemente la lettera era stata nascosta e non è mai stata spedita. I mobili vecchi portano con sè storie di ogni tipo e tutto ciò mi ispira nel mio lavoro. Ho anche provato a scrivere queste storie che si risvegliano durante il restauro di qualche mobile, che parlano dei sentimenti che potrebbero nascondersi nei mobili vecchi.


I MATERIALI Quando ho restaurato delle sedie di oltre trent’anni, che avevano bisogno di una messa a posto, ho notato che in realtà le loro condizioni erano migliori di quanto ci si aspettasse. La fattura e i materiali vantavano una qualità di gran lunga migliore rispetto ai prodotti odierni. Quando una coppia si sposava e riceveva in dono la camera da letto, un falegname ci metteva qualche mese a realizzarla. Non so che fine farà tra venti, trent’anni la sedia che abbiamo acquistato ieri. Ormai ci siamo abituati a comprare per un lasso di tempo di tre o cinque anni, mentre un tempo si realizzavano dei mobili che dovevano durare in eterno. A volte mi chiedo dove troverò dei mobili di qualità da restaurare tra quindici anni.

SULLE NUOVE FUNZIONALITÀ A diciotto anni già sognavo di avere un laboratorio tutto mio, dove avrei potuto “guarire” i mobili. Il primo oggetto che ho restaurato è stato un tavolo di casa nostra, poi ho continuato con tutto ciò che mi sono ritrovata tra le mani ... Il mio obiettivo non è solo riportarli alla vita, ma ove possibile, cerco anche trovare loro una nuova funzione. Una vecchia tavoletta del wc può diventare uno specchio, allo stesso modo si può trasformare una vecchia finestra ...

11


I DUE VOLTI DEL TEMPO Gli orologi sono nati da una riflessione sul tempo - il tempo fugge, il tempo c’è, vola ... Poi ho incominciato a dipingerli da tutti e due i lati e ho aggiunto loro un’altra dimensione. Su un lato c’è l’orologio per il tempo “normale”, dall’altra invece quello “festivo”. Quando arrivano le feste, giri il meccanismo e simbolicamente entri in un periodo diverso dell’anno. L’idea per un orologio fronte retro è stata in realtà del tutto casuale. Un giorno ho dipinto un orologio su entrambi i lati e non riuscivo a decidere quale usare. E allora mi sono detta, perché invece non usarli entrambi. Anche le mie spille possono essere indossate da entrambi i lati, così i clienti possono scegliere quale usare secondo il loro stato d’animo.

12

inverno 2012


NUOVO, PIÙ NUOVO Il primissimo pezzo di solito lo faccio per me, a volte l’idea per un oggetto nuovo nasce da una mia esigenza. L’idea di dipingere un appendiabiti è nata il giorno in cui mi sono stufata di vedere i miei vestiti ammucchiati su di una sedia. Poi ho realizzato un paravento per una mia zia - l’ho decorato da entrambe le parti e mia zia lo usa in un angolo come decorazione e per nasconderci dietro la scopa e la paletta.

CHI SONO I SUOI CLIENTI Il mio lavoro è indirizzato a chi ama il colori caldi. Vorrei anche che guardando le mie creazioni e i motivi, imparassero qualcosa di nuovo – ad esempio che cos’è il „kamon“ giapponese, o come venivano usati gli uccelli nei dipinti rinascimentali, che motivi usasse Matisse … Mi piacciono le cose di cui si può parlare. Un armadio bianco in formica può essere pratico, ma non ci si può perdere più di qualche parola. Il mondo minimalista non mi appartiene. 13


TWINLENS ustvarjalna fotografija

TWINLENS fotografiafotograf creativa ustvarjalna ija

TWINLENS ustvarjalna fotografija

14

inverno 2012


FAI DA TE

15


Autore: Mateja Dobravec Foto: Klemen Brumec, Mateja Dobravec

FAI DA TE

Biscotti, gli ingredienti in bottiglia

FAI DA TE

INGREDIENTI: • • • • • • • • •

1 1/3 tazze di farina un cucchiaino di lievito in polvere un pizzico di sale una tazza di corn flakes caramelle m&m’s ¾ di tazza di scaglie di cioccolata ½ tazza di zucchero di canna ½ di zucchero bianco 1/3 di tazza di nocciole tritate

Aggiungiamo • un uovo sbattuto • ½ tazza di burro ammorbidito • un cucchiaino di zucchero vanigliato

Uniamo gli ingredienti umidi a quelli secchi. Quando l’impasto è compatto, formiamo delle palline larghe ca. 3 centimetri e li appoggiamo sulla carta da forno. Mettiamo in forno a 200°C per 10 minuti.

16

inverno 2012


17


Autore e foto: Mateja Dobravec

La palla di neve FAI DA TE

POTREBUJEMO

PROCURIAMOCI: • • • • • •

18

inverno 2012

un vasetto da conserva pasta fimo colla idrofuga un pezzo di feltro perline e lustrini minuti acqua distillata


Con la pasta fimo realizziamo una base abbastanza spessa, un po’ più grande della circonferenza interna del vasetto. Sul supporto realizziamo una figurina in pasta fimo con un motivo a piacere. Mettiamo in forno per 30 minuti a 110°C. Possiamo utilizzare anche i giochini in plastica dei bambini, in tal caso facciamo solamente la base in pasta fimo e più tardi la incolliamo alla figurina con la colla idrofuga. Con la colla idrofuga incolliamo la base sul lato interiore del tappo e aspettiamo che asciughi bene. Riempiamo il vasetto con l’acqua distillata e aggiungiamo i lustrini minuti. Sul lato esterno del tappo incolliamo il feltrino, in modo che il vasetto una volta messo sottosopra non scivoli sulle superfici lisce. Se desiderate che i lustrini restino sospesi nell’acqua più a lungo, aggiungete all’acqua un cucchiaino di glicerina che potete acquistare in farmacia. Chiudiamo con cautela il vasetto con il tappo a cui abbiamo incollato la figurina, in modo che esca l’acqua in eccesso e nel vasetto non resti dell’aria. Ecco fatto, la nostra palla di neve è pronta!

19


Autore e foto: Mateja Dobravec

I pupazzi di neve da usare come birilli FAI DA TE

POTREBUJEMO

PROCURIAMOCI: • • • • • • • • •

20

jersey bianco uno o due vecchi maglioni forbici filo da cucito bottoncini rosa e neri qualche pon-pon decorativo e un po’ di lana ovatta riso una pallina

inverno 2012


Tagliamo sei nastri di jersey bianco (possiamo riciclare anche delle magliette bianche oppure del pile), lunghi circa 55 cm e larghi 12 cm. Pieghiamo i nastri a metà e tagliamo una forma simile alla clessidra (vedi foto sotto!). Modelliamo anche la sagoma del viso sulla parte superiore. Sul viso cuciamo una pallina di colore arancio per il naso, per gli occhi mettiamo due piccoli bottoncini neri e per le guance due bottoncini rosa. Se non abbiamo dei bottoncini adatti, possiamo ricamarli con del filo di lana o di cotone oppure cucire dei pezzetti di feltro. Giriamo il birillo - pupazzo di neve a rovescio e cuciamo gli orli, poi facciamo due risvolti sul fondo per dare forma alla base su di cui poggerà il birillo. Quindi giriamo il birillo a dritto. Sul fondo del birillo mettiamo del riso che farà da contrappeso e servirà per tenerlo in equilibrio. Sopra il riso inseriamo l’ovatta evitando di schiacciarla troppo. Cuciamo con dei punti invisibili la testa dei pupazzi di neve. Da uno o due maglioni o dell’altra maglieria che non usiamo più, ritagliamo dei pezzi con cui cuciremo dei berretti. In cima li chiudiamo con del filo, li mettiamo in testa ai pupazzi e li cuciamo avendo cura di nascondere i punti. Infine ritagliamo dei nastri di maglieria e ne facciamo delle sciarpe da mettere al collo dei pupazzi di neve. Se non abbiamo a disposizione della maglieria, possiamo usare del feltro o del pile. Scegliamo una pallina e la avvolgiamo in un pezzo di maglia. Possiamo semplicemente annodarla oppure fare una cucitura più estetica.

21


Autore e foto: Mateja Dobravec

Scrub e sali da bagno fatti in casa FAI DA TE

POTREBUJEMO

L’idea regalo...

SALI DA BAGNO ALLE ROSE • • • • •

22

inverno 2012

un barattolo di vetro una tazza di sale grosso un cucchiaio di olio di mandorle qualche goccia di essenza di rose un cucchiaino di fiori di ibisco o di rose secche


SCRUB ALL’OLIO D’OLIVA

SALI DA BAGNO AL TIMO

• • • • •

• • • • •

un vasetto di vetro da conserva un pezzo di stoffa per decorare il coperchio una tazza di sale grosso una tazza d’olio d’oliva due cucchiai di succo di limone

un barattolo di vetro una taza di sale grosso un cucchiaio di olio d’oliva qualche goccia di essenza di timo del timo secco

23


Autore e foto: Mateja Dobravec

Il portasapone da regalare FAI DA TE

• un vasetto in vetro, POTREBUJEMO • • • •

24

un dispenser per il sapone liquido, una foto plastificata, perline o cristalli, silicone.

inverno 2012


Autore: Diana Š. Stojanović - lepemalestvari

Foto: Klemen Brumec

Addobbi natalizi all’uncinetto FAI DA TE

Facili, belli e economici gli addobbi all'uncinetto da usare come regalo.

POTREBUJEMO PROCURIAMOCI: Per i nostri addobbi natalizi all’uncinetto avremo bisogno di: • avanzi di filati di vari colori coordinati • bottoni • perline • cerchietti di plastica • materiale riempitivo per cuscini • un uncinetto • un ago • Proviamo anche a frugare nei cassetti e cercare dei vecchi bottoncini. 1) Incominciamo con 5 punti a catenella e chiudiamo il cerchio. 2) Sul cerchio facciamo 10 mezzi punti alti e chiudiamo la fila. 3) Nella fila seguente facciamo il mezzo punto alto, in ogni secondo punto facciamo due 26

inverno 2012

mezzi punti alti. 4) ... poi in ogni terzo .. 5) ... in ogni quarto ... 6) ... in ogni quinto .... 7) ... in ogni sesto ... 8) Le prime sei file facciamo solo mezzi punti alti senza aggiunte, badiamo solo a cambiare i colori del filato. 9) Continuiamo con i mezzi punti alti e uniamo ogni sesto e settimo punto. 10) ... ogni quinto e sesto ... 11) ... ogni quarto e quinto ... 12) ... ogni terzo e quarto ... 13) Ecco che abbiamo tra le mani una pallina da riempire con il materiale per i cuscini. 14) Lavoriamo all’uncinetto sino a chiudere la pallina seguendo lo stesso ordine. Infine lasciamo un filo lungo. 15) Cuciamo dei bottoni sulla linea colorata. 16) Ricamiamo la parte inferiore

della pallina, quindi infiliamo un po’ di perline di legno. 17) Lavoriamo all’uncinetto un cerchietto di plastica. 18) Infiliamo sul filo una perla di legno, poi realizziamo un laccio per appendere l’addobbo. 19) Cuciamo il cerchietto con la perla sulla pallina. I completi di addobbi natalizi si possono regalare utilizzando come confezione dei sacchetti di stoffa fai da te, in modo da ottenere un regalo davvero utile e simpatico che non ci costerà una fortuna e che avrà comunque una nota personale. Con i completi di questi addobbi possiamo anche realizzare delle simpatiche ghirlande. Abbiniamo loro delle palline di legno o di feltro e leghiamoli con un nastro di raso.


27


Autore: Diana Š. Stojanović - lepemalestvari Foto: Klemen Brumec

FAI DA TE

Il portachiavi fai da te in feltro PROCURIAMOCI: • • • • • • • • • •

avanzi di feltro due bottoni grandi e due piccoli un anello di metallo delle vecchie magliette filo da ricamo o da cucito forbici ago uno stampo rotondo una penna spilli

28

inverno 2012

FAI DA TE


Disegnamo un cerchio sul feltro verde e lo ritagliamo. Prendiamo le magliette e ritagliamo quattro nastri lunghi (per le gambe) e un nastro più corto (per l’anello). Allunghiamo i nastri in modo che si attorciglino su se stessi. Con gli spilli appuntiamo il dischetto verde e contemporaneamente fissiamo anche le gambe e la fettuccia. Cuciamo con dei punti semplici. Dal feltro giallo ritagliamo un dischetto giallo di mezzo centimetro più largo di quello verde e lo fissiamo. Facciamo dei nodi sulle gambe e le accorciamo. Cuciamo gli occhi, uno grande e uno piccolo per ogni occhio. Con gli spilli fissiamo anche il feltro turchese e cuciamo nuovamente. Tagliamo il feltro turchese a ca. mezzo centimetro da quello giallo. Inseriamo l’anello e il portachiavi è pronto.

29


Addobbi di natale in pasta fimo

Ljubek obesek za ključe zdelajmo skupaj z otroki.

FAI DA TE

POTREBUJEMO Autore e foto: Tjaša Brajdih, unikatiassha

PROCURIAMOCI: • pasta fimo bianca e marrone (oppure un’altra pasta che indurisce nel forno), • stampini per biscotti, • carta da forno, • mattarello, • forno preriscaldato.

30

inverno 2012


Stendiamo la pasta marrone fino a 3 mm di spessore. Ritagliamo delle formine con gli stampini per i biscotti. Con la pasta fimo bianca facciamo un filo molto sottile e lo attacchiamo delicatamente alle formine marroni. La pasta bianca fa da glassa decorativa per i nostri “biscotti�, decorateli pure secondo i vostri gusti! Per le decorazioni potete utilizzare anche degli altri colori. Se decidete di fare delle palline, potete farle assomigliare a delle caramelle. Se a lavoro ultimato avete intenzione di appendere i biscotti, non scordatevi di praticare un buco sufficientemente grande per infilarci un filo. Quando avete finito con gli addobbi, disponeteli su una teglia ricoperta con carta da forno e cuoceteli in forno secondo le istruzioni del produttore. Di solito la pasta da modellare si cuoce per ca 30 minuti a 110°C.

31


Autore e foto: Tjaša Brajdih, unikatiassha

Il pupazzo di neve da regalare a Natale

FAI DA TE

PROCURIAMOCI: • due gomitoli di corda naturale (anche di dimensioni diverse) • due bottoni • alcuni spilli • rocca di filo • un po’ di nastro di cotone colorato Prendete il gomitolo più grosso e fissateci un bottone con degli spilli. Ripetere con l’altro bottone. Attaccate quindi l’altro gomitolo al primo con qualche spillo per ricavarne la testa del pupazzo. Realizzate gli occhi e il naso con degli spilli colorati infilati nel gomitolo.

POTREBUJEMO

32

inverno 2012


Per renderlo piÚ allegro si può aggiungere uno scialle (se avete in casa dei ritagli di stoffa o nastro decorativo) e un cappello ricavabile da una rocca di filo di dimensioni e forma adeguate.

33


Ricette

34

inverno 2012


35


Biscotti alla vaniglia INGREDIENTI:

36

inverno 2012


La crema di limone alla vaniglia 37


INGREDIENTI:

Biscotti di natale al cocco 38

inverno 2012


Biscotti alla vaniglia INGREDIENTI 1 1/2 tazza di burro 1 1/2 tazza di zucchero 2 uova 1 cucchiaio di estratto di vaniglia 4 tazze di farina 1 cucchiaino di bicarbonato 1 cucchiaino di cremor tartaro 1 cucchiaino di sale In una bacinella lavoriamo il burro e lo zucchero con lo sbattitore e uno dopo l’altro aggiungiamo le uova. Aggiungiamo l’estratto di vaniglia. Uniamo a parte la farina, il bicarbonato, il cremor e il sale. Gradualmente li aggiungiamo alla miscela burrosa. Copriamo l’impasto con la pellicola e mettiamo in frigo per mezz’ora. Quindi stendiamo con il mattarello e ritagliamo le forme che più ci piacciono. Inforniamo a 180°C per 8-10 minuti ca. Una volta freddi, i biscotti possono essere decorati a piacere.

La crema di limone alla vaniglia INGREDIENTI 110 g zucchero 5 rossi d’uovo 1 uovo intero il succo di 2 limoni (circa 70 ml) 1 cucchiaio di scorza di limone bio grattugiata 1 stecca di vaniglia 70 g burro 250 g panna 1 cucchiaio di zucchero a velo In una ciotola, sbattere lo zucchero e le uova. Aggiungere il succo di limone e la scorza grattugiata. Aprire il baccello di vaniglia tagliandolo per il lungo e raschiare i semi aggiungendoli alle uova. Far bollire l’impasto a bagnomaria continuando a mescolare fino a ottenere un pudding cremoso. Togliere dal fuoco, aggiungere il burro e mescolare fino a farlo sciogliere completamente. Far raffreddare (si può preparare anche il giorno prima). A parte montare la panna con lo zucchero a velo. Incorporare delicatamente la panna alla crema all’uovo finché si saranno amalgamate. Versare nelle coppette o nei bicchieri e servire freddo, guarnendo con un ciuffo di panna.

Biscotti di natale al cocco INGREDIENTI 2 2/3 tazze di zucchero a velo 5 tazze di cocco 5 albumi 2 cucchiaini di estratto di vaniglia ¼ cucchiaino di sale Mescolare con una paletta di plastica zucchero, cocco, albumi, l’estratto di vaniglia e il sale. Con l’aiuto di un cucchiaio formare dei mucchietti sulla teglia. Bagnarsi le dita e fare un buco al centro di ognuno e infine appiattire in modo da ottenere un anello. Cuocere a 180° per 8-10 minuti finchè i bordi cominciano a dorarsi. Sfornare e lasciar raffreddare sulla teglia. 39


Recepti

INGREDIENTI:

La torta di potizza

40

inverno 2012


INGREDIENTI Impasto: • 600 g di farina, • un cucchiaino di sale, • 40 g di lievito, • 100 g di zucchero, • 140 g di burro, • 3-4 tuorli (in base alla grandezza delle uova), • 150 ml di latte, • una bustina di zucchero vanigliato, • la scorza grattuggiata di un limone, due cucchiai di rum o di grappa.

Farcitura alle noci: • 250 ml di caffè zuccherato caldo, • 400 g di noci tritate, • 20 g di burro, • 1 uovo, • la scorza grattuggiata di un limone, • rum, • una bustina di zucchero vanigliato, • 3 albumi montati a neve, • zucchero q.b.

Sbricioliamo il lievito in qualche cucchiaio di latte caldo, un cucchiaino di caffè e un cucchiaino di zucchero. Scaldiamo il latte rimanente per sciogliervi il burro, aggiungiamo lo zucchero, lo zucchero vanigliato e il rum. Mettiamo la farina in una bacinella, versiamo il lievito al centro e mettiamo il sale sul bordo della bacinella. Aggiungiamo il resto degli ingredienti, facendo attenzione che non siano troppo caldi. Infine aggiungiamo i tuorli d’uovo e impastiamo. L’impasto non dev’essere troppo compatto, eventualmente aggiungiamo un po’ di latte o di farina. Lasciamo riposare. Nel frattempo prepariamo la farcitura, versiamo il caffè sulle noci tritate e aggiungiamo il burro, lo zucchero vanigliato, il rum e la scorza di limone grattuggiato. Aggiungiamo il tuorlo d’uovo e gli albumi montati a neve. La farcitura deve risultare ben spalmabile. Prepariamo due tortiere rotonde del diametro di ca. 22 e 16 cm e le imburriamo. Quando abbiamo finito di preparare la farcitura, stendiamo l’impasto in modo che abbia ca. 3 mm di spessore e le dimensioni di un rettangolo di ca. 80 x 40 cm. Spalmiamo la farcitura sull’impasto. Arrotoliamo il tutto stringendo gli strati fra loro per bene e tagliamo il rotolo a metà. Ognuno dei rotoli va attorcigliato nel proprio stampo imburrato. Copriamo con un tovagliolo. Lasciamo lievitare in un luogo fresco. La potizza si può preparare la sera e mettere in forno il mattino dopo. Quando la potizza è ben lievitata, spalmiamo la superfice con un uovo sbattuto e cuociamo a 180-160°C per 60-70 minuti. Quando è ben cotta, giriamo lo stampo per farla uscire, lasciamo raffreddare e in seguito mettiamo la più piccola su quella più grande. Decoriamo con lo zucchero a velo e eventualmente con un nastro.

41


Il panettone fatto in casa, la ricetta INGREDIENTI:

42

inverno 2012


Il panettone fatto in casa, la ricetta INGREDIENTI: • • • • • • • • • • • •

160 g burro 500 g farina 60 ml latte 12 g lievito 160 g zucchero 4 uova 3 tuorli pizzico di sale 120 g uvetta 80 g frutta candita (arancio, cedro ecc.) un bacello di vaniglia scorza di limone grattuggiata

Per la preparazione del panettone, il tipico pane dolce di Milano, procederemo in tre fasi, ogni fase prevede un’aggiunta di ingredienti e la lievitazione del panetto giallo. Calcolate che ci vogliono 7-8 ore di lievitazione, divise in almeno tre fasi. Innanzitutto mettiamo l’uvetta a mollo in acqua o in un liquore. Sbricioliamo il lievito in 60 ml di latte tiepido e un cucchiaino di zucchero. Quindi aggiungiamo 100 g di farina e impastiamo finchè l’impasto diventa ben liscio. Copriamo con la pellicola e lasciamo riposare a 30° C in modo che l’impasto raddoppi di volume. Quindi aggiungiamo 180 g di farina, 2 g di lievito, 2 uova e impastiamo, aggiungiamo 60 g di zucchero e infine 60 g di burro ammorbidito. Impastiamo fino ad ottenere un impasto liscio e non appiccicoso. Lasciamo riposare nella bacinella in modo che raddoppi di volume. Calcolate che l’impasto impiegherà molto più tempo rispetto alla prima fase. Nella terza fase aggiungiamo 2 uova, 3 tuorli e 220 g di farina. Impastiamo per almeno 10 minuti, in modo che l’impasto diventi elastico, quindi aggiungiamo 100 g di zucchero e un pizzico di sale. Quando l’impasto è ben liscio, aggiungiamo in due passi ancora 100 g di burro ammorbidito e la frutta candita, la scorza di limone grattuggiata, l’uvetta e gli altri aromi (vaniglia, rum ...). Lasciamo lievitare a 30°C in una bacinella coperta, in modo che raddoppi nuovamente di volume. Intanto imburriamo uno stampo e lo rivestiamo con della carta adatta. Prendiamo l’impasto dalla bacinella, lavoriamolo sul piano di lavoro infarinato e formiamo una palla. Mettiamo l’impasto nello stampo girandolo con la superficie liscia verso l’alto. Lasciamo lievitare per altre due ore, finchè non raggiunge il bordo dello stampo. Quindi mettiamo lo stampo per 1015 minuti in un luogo ventilato, in modo che la superficie diventi secca e possiamo incidervi una croce. Al suo centro mettiamo una noce di burro. Sul fondo del forno mettiamo un pentolino d’acqua e lo scaldiamo a 200°C. Facciamo cuocere il panettone per 10-15 minuti e poi abbassiamo la temperatura a 190°C. Se la superficie imbrunisce troppo velocemente, possiamo abbassare ulteriormente la temperatura a 180°C. La cottura del panettone dovrebbe durare un’ora circa. 43


Bianco Natale INGREDIENTI:

44

inverno 2012


45


Punch

46

inverno 2012


La casetta di biscotto fatta in casa 47


Punch INGREDIENTI: • • • • • • • • •

0,5 l di infuso alla frutta 0,25 l succo d’arancia 100 ml liquore all’arancio 50 ml di rum il succo di mezzo limone 1 bastoncino di cannella 2 chiodi di garofano 3 cucchiai di zucchero 1 zucchero al limone

Mettiamo la cannella, i chiodi di garofano e lo zucchero al limone nell’infuso. Aggiungiamo il succo d’arancia, il liquore e il rum e portiamo lentamente a bollitura. Filtriamo il tutto e serviamo.

La casetta di biscotto fatta in casa INGREDIENTI: • • • •

Glassa: 2 cucchiai di succo di limone 1 tuorlo 300 g zucchero in polvere

• • • • • •

Impasto: 1 kg di miele 0,25 l acqua calda 650 g farina di segale 600 g farina di frumento 100 g scorze di limone e arancia candite • 40 g spezie per biscotti • 30 g bicarbonato

Portiamo a bollore il miele e l’acqua. Poi lasciamo raffreddare il liquido mieloso. Versiamo la farina a fontana sul piano di lavoro e uniamo le scorze candite e le altre spezie in modo che si formi un composto omogeneo. Aggiungiamo il miele quasi raffreddato e con le mani pulite impastiamo fino ad ottenere un impasto liscio e elastico. Infine aggiungiamo il bicarbonato. Formiamo una palla, la mettiamo in una bacinella, copriamo e mettiamo in frigorifero due giorni. Ungiamo due teglie, accendiamo il forno a 200°C. Stendiamo l’impasto sul piano di lavoro infarinato. Quando lo spessore è di circa 1 cm, ritagliamo sei pezzi simmetrici da utilizzare come pareti e tetto per la casetta. Possiamo incidere anche i fori per le finestre e la porta e ritagliamo anche quattro piccoli quadratini per il camino. Vi consigliamo di realizzare un prototipo di carta e di realizzare i pezzi appoggiando le sagome di carta sull’impasto. Trasferiamo i pezzi sulla teglia e buchiamoli per bene con la forchetta. Mettiamo in forno per ca. 20-30 minuti, in modo che l’impasto acquisti un colore marrone dorato. A cottura ultimata lasciamo raffreddare i biscotti su una griglia. Nel frattempo realizziamo una glassa densa mescolando il succo di limone, gli albumi e lo zucchero a velo. Quando la glassa è pronta, la mettiamo in una sacca per le decorazioni. La glassa serve anche per incollare i pezzi della casetta. Lavoriamo lentamente, aspettando che la glassa asciughi per bene prima di continuare a incollare gli altri pezzi.

48

inverno 2012


Per questi originalissimi bicchierini avremo bisogno di due bicchieri di plastica di due dimensioni diverse. Riempiamo d’acqua quello piÚ grande, inseriamo quello piÚ piccolo al suo interno e fissiamolo con il nastro adesivo. Quindi mettiamo il tutto nel congelatore.

I bicchierini di ghiaccio 49


Recepti

INGREDIENTI:

50

inverno 2012


La magia delle caramelle

51


52

inverno 2012


Mele caramellate 53


La magia delle caramelle POTREBUJEMO • ½ kg zucchero • 1 cucchiaino di burro • 150 ml di panna fresca Versiamo metà dello zucchero in una padella e facciamo dorare, quindi abbassiamo il fuoco, aggiungiamo il resto dello zucchero e rimestiamo continuamente finchè non otteniamo un composto dorato, a cui aggiungiamo il burro e la panna. Lasciamo sul fuoco moderato, senza smettere di rimestare, finchè il composto diventa ben denso. Versiamo in una teglia rivestita con carta da forno e stendiamo in modo uniforme. Lasciamo indurire per una notte, poi tagliamo le caramelle a cubetti o come preferiamo, e avvolgiamo nel cellofan. Possiamo aggiungere al composto anche 100 g di nocciole, 100 g di cioccolato o cacao, oppure gli aromi che preferiamo, ad esempio l’amaretto o il rum. Questi ingredienti vanno aggiunti con la panna e il burro.

Mele caramellate Versate semplicemente il caramello, giusto prima che indurisca, sulle mele e cospargetele con le nocciole tritate. Prendete dei rametti e infilateli nelle mele, infine fate un fiocchetto con il nastro decorativo.

54

inverno 2012


Regalatevi sapone naturale creato mano con igredienti Pozabite naun maĹĄÄ?evanje, ter (si) raje apodarite nekaj finega. naturali e genuini.

milozadrago.blogspot.com facebook.com/MiloZaDrago info.milozadrago@gmail.com 55


Biscotti al caffè con cioccolato

56

inverno 2012


Stelline speziate

57


Biscotti al caffè con cioccolato INGREDIENTI: • • • • • • • • • • •

230 g farina 50 g mandorle tritate 150 g burro 70 g zucchero di canna 2 cucchiaini di caffè macinato vaniglia (estratto o zucchero vanigliato) acqua q.b. Decorazione: 150 g cioccolato 1 cucchiaio di burro di cocco frutta secca tritata (pistacchio, nocciole, mandorle ...)

Uniamo la farina, le mandorle, il burro, lo zucchero, il caffè e la vaniglia e lavoriamo tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Appiattiamo l’impasto, lo avvolgiamo nella pelliccola e mettiamolo in frigorifero per un’ora. Tagliamo a metà l’impasto raffreddato, una metà va conservata in frigo per evitare che si ammorbidisca troppo. Stendiamo l’impasto fino a 3-5 mm di spessore e con uno stampino ritagliamo i biscotti e li appoggiamo su una teglia rivestita con la carta da forno. Inforniamo a 180°C per ca. 8-9 minuti e lasciamo raffreddare. In un tegame facciamo sciogliere il cioccolato e il grasso, in modo da ottenere un composto liquido. Inzuppiamo metà del biscotto nel cioccolato, cospargiamo di frutta secca tritata e lasciamo asciugare sulla carta da forno.

Stelline speziate INGREDIENTI: • • • • • • •

100 g farina bianca 50 g farina integrale 50 g mandorle tritate 1 ½ di lievito in polvere 130 g panna 120 g yogurt 1 cucchiaino di cacao

• • • • • • •

60 g zucchero di canna 2 cucchiai di miele 40 g burro 2 uova 1–2 cucchiaini di cannella ½ cucchiaino di chiodi di garofano in polvere marmellata di prugne (o un’altra marmellata a scelta)

In una bacinella uniamo la farina, le mandorle, il lievito, il cacao, il cacao e i chiodi di garofano in polvere. In una ciotola a parte lavoriamo con lo sbattitore lo zucchero e le uova. Aggiungiamo il miele e il burro e lavoriamo il composto. Aggiungiamo la panna e lo yogurt e infine uniamo anche gli ingredienti secchi (la farina). Per realizzare questi biscotti abbiamo usato uno stampo in silicone a forma di stelline. In ogni stampo mettiamo una cucchiaiata di impasto, quindi un cucchiaino di marmellata e finiamo con un’altra cucchiaiata di impasto. Inforniamo a 180°C per circa 25 minuti.

58

inverno 2012


La coppetta di cioccolato INGREDIENTI: Per le coppette di cioccolato procuratevi: • cioccolata di copertura, • palloncini d’acqua, • carta da forno, • un tegamino e una casseruola, • un cucchiaio.

Mousse di cioccolato bianco • 90 g di cioccolato bianco, • 150 g di panna, • 30 g di burro, • 30 g di zucchero, • 60 g di zucchero a velo, • 3 uova, • 3 cucchiai di whiskey.

Appoggiamo una ciotola sopra la casseruola in modo che non tocchi l’acqua e facciamo sciogliere il cioccolato a pezzetti. Riempiamo d’aria i palloncini e li annodiamo. Fate attenzione a fare raffreddare la glassa e a non applicare il cioccolato troppo caldo sul palloncino che potrebbe scoppiare. Procediamo a versare la glassa sulla parte inferiore del palloncino. I palloncini vanno poi appoggiati sulla carta da forno Una parte del cioccolato scenderà verso il fondo e formerà la base della coppetta. Quando il cioccolato si sarà indurito, facciamo un piccolo buco vicino al nodo con un ago, in modo che l’aria fuoriesca piano. Se scoppiasse, la pressione dell’aria nel palloncino farebbe sbriciolare anche il cioccolato. Stacchiamo con prudenza le coppette dalla carta da forno e con il resto del cioccolato di copertura spremiamo delle stelline che faranno da decorazione. Montiamo la panna e la profumiamo con dello zucchero vanigliato, secondo i gusti aggiungiamo dello zucchero a velo. Guarniamo le coppette con la panna e la decoriamo con le stelline di cioccolato. Scaldiamo l’acqua per il bagnomaria. Appoggiamo una ciotola sopra la casseruola in modo che non tocchi l’acqua e facciamo ciogliere il cioccolato a pezzetti. Aggiungiamo il burro. Uniamo il cioccolato fuso e il burro e lasciamo raffreddare a temperatura ambiente. Dividiamo il rosso e l’albume delle uova. In un recipiente lavoriamo con lo sbattitore i rossi d’uovo e lo zucchero, aggiungiamo il whiskey e la panna montata e lavoriamo delicatamente fino a ottenere un composto uniforme. Infine aggiungiamo il cioccolato fuso e raffreddato. Montiamo gli albumi a neve, aggiungiamo lo zucchero a velo e sbattiamo finché la neve risulta consistente e brillante. Uniamo delicatamente la neve al composto di cioccolato. Guarniamo le coppette di cioccolato con la mousse. Mettiamo il dessert al fresco per qualche ora. Serviamolo guarnito con le stelline di cioccolato. 59


Plumcake alle pere e alle nocciole INGREDIENTI: • • • • • • • • • •

2 pere molto mature tagliate a pezzetti (230 g ca.) il succo di mezzo limone 60 g zucchero di canna 2 uova 70 g burro di cocco 50 g fichi secchi e datteri sminuzzati 50 g nocciole intere 150 g farina (ho utilizzato 100 g di farina di farro e 50 g di farina di grano integrale) 1 cucchiaino di cremor tartaro 1/2 cucchiaino di cannella

Un plumcake profumato ricco di nocciole. Alle pere tagliate a pezzetti aggiungiamo il succo di limone e ne facciamo un purè. In una padella facciamo tostare le nocciole, in modo che acquisiscano il tipico profumo, quindi le pestiamo nel mortaio. In una bacinella lavoriamo con lo sbattitore lo zucchero e le uova, procediamo per diversi minuti, in modo che il composto diventi ben schiumoso. Aggiungiamo il burro di cocco fuso, il purè di pere, i fichi, i datteri e 3/4 delle nocciole tritate grossolanamente. Impastiamo con il mestolo e procediamo ad aggiungere gradualmente la farina con la cannella e il lievito. Imburriamo uno stampo a cassetta e vi versiamo il composto. Cospargiamo con il resto delle nocciole tagliate grossolanamente. Inforniamo a 175°C per ca. 40 minuti.

60

inverno 2012


61


Recepti

INGREDIENTI:

62

inverno 2012


K8 dizajn, Sandra Pohole, s. p., Kovačeva ulica 8, 1380 Cerknica

www.k8dizajn.si

http://facebook.com/k8dizajn

sandra@k8dizajn.si

Srečno! sporoča prašiček, ki je postal prava maskota K8 dizajna. Saj res, česa si najbolj želimo v tej vedno bolj nori dirki skozi življenje? Trenutkov, ko vemo, da smo ljubljeni, da se bo vse dobro izteklo in ... da nam bo pri vsem skupaj pomagala še sreča. V vsaki od teh živalic intenzivnih barv in mehkih oblik je skrito nešteto toplih objemov roke, mehkih prstov, ki so zgnetli in do zadnje pikice skrbno, malodane čudežno natančno dodelali drobno prisrčno umetnino. Kaj lepšega!

lennspace.blogspot.com 63


64

inverno 2012


Capodanno con la torta 65


INGREDIENTI:

66

inverno 2012


67


Lana e bosco per decorare la tavola del veglione

68

inverno 2012


La tavola con i fiocchi di neve

69


Le noci in tavola

70

inverno 2012


71


Autore: Valentina Vovk

Foto: Klemen Brumec

Regali di natale: le stelle di carta FAI DA TE

POTREBUJEMO

72

inverno 2012


• Per realizzare le stelle abbiamo bisogno di carta da imballo marrone, forbici, un rotolo di filo colorato, china bianca, pennelli, pompom, matita. Disegnate su un pezzo di cartone o sulla carta stessa una stella a cinque punte. Mettete la sagoma sulla carta, disegnate il bordo con la matita ripetendo l’operazione tante volte quante sono le stelle che volete realizzare. Illustrate le stelle con la china e il pennello.

• Tracciate delle righe, disegnate fiocchi di neve, puntini, scritte augurali, insomma qualcunque cosa vi ricordi il natale. Prendiamo due stelle uguali e cuciamone insieme i bordi con la macchina da cucire. Ricordiamoci di lasciare una piccola apertura che servirà per inserire nella stella qualche pensierino per i vostri cari. Quando avrete messo dentro i regali, cucite anche l’apertura per chiudere la stella.

• Con l’aiuto di un ago, infiliamo i pompom di lana sul filo decorativo e utilizziamolo per avvolgere le stelle con trame diverse. 73


Autore: Vesna Vogrin

Foto: Klemen Brumec

Addobbi natalizi - l’albero di natale di carta FAI DA TE PROCURIAMOCI: • carta decorativa • forbici • compasso (in alternativa utilizzate dei recipienti rotondi di diverse dimensioni) • una perla di legno • un bastoncino di legno.

Con un compasso disegnamo dei cerchi POTREBUJEMO secondo le dimensioni prescelte e li ritagliamo. Pieghiamo il cerchio a metà e poi continuiamo a piegare. Quando non riusciamo più a piegare, prendiamo le forbici e tagliamo via la punta. Ripetiamo la procedura con tutti i cerchi. Quando abbiamo finito, li infiliamo dal più grande al più piccolo su un bastoncino che a sua volta infileremo nella perla di legno o comunque in un oggetto pesante. Possiamo realizzare il supporto anche con della pasta modellabile. L’albero può essere realizzato con qualunque tipo di carta, più saranno i cerchi e più ricco sarà l’albero. Anche le dimensioni dei cerchi possono essere adattate alle nostre esigenze. 74

inverno zima 2012 2012


75


Autore e foto: Tjaša Brajdih

Addobbi con i nastri di carta FAI DA TE

POTREBUJEMO PROCURIAMOCI: • • • •

diverse carte decorative, taglierina, filo di ferro e pinze, ago, filo o spago per appendere gli addobbi.

Per un addobbo avremo bisogno di 16 nastri di carta di uguali dimensioni, ad esempio 14 x 1,5 cm, e di due dischi di carta. Possiamo anche utilizzare due tipi di carta per lo stesso addobbo (come quello in foto). Prendiamo un pezzetto di filo di ferro (basteranno 10 cm) e ne piegheremo l’estremità con le pinze, come in foto. Facciamo un piccolo foro a tutti e 16 i nastri (utilizziamo un ago) e vi infiliamo il filo di ferro. Quindi infiliamo il dischetto di carta. Con la carta formiamo un rotolino, lo fissiamo con il nastro adesivo e lo infiliamo sul filo di ferro. La lunghezza del rotolino dipende dalle dimensioni che daremo all’addobbo. Quindi infiliamo sul filo di ferro anche il secondo dischetto di carta, seguito dai nastri di carta, facendo attenzione a disporli in modo uniforme. Possiamo aggiungere anche una perlina di legno, poi pieghiamo il filo di ferro come abbiamo fatto sul lato inferiore, accorciando eventualmente il filo di ferro. Passiamo il filo o lo spago attraverso il gancetto ed ecco che il nostro addobbo natalizio fai da te di carta è pronto.

76

inverno 2012


77


Autore: Mateja Dobravec Foto: Klemen Brumec

L’albero di tessuto

FAI DA TE FAI DA TE

POTREBUJEMO

PROCURIAMOCI: • • • •

tessuto materiale riempitivo un bastoncino di cannella nastro di raso o spago Cuciamo due triangoli di stoffa a rovescio, facendo attenzione a inserire anche il nastro per appendere l’addobbo e a lasciare un buco per il bastoncino di cannella. Giriamo la stoffa in modo che le cuciture siano all’interno e infiliamo il materiale riempitivo. Inseriamo il bastoncino di cannella e incolliamo. 78

inverno 2012


79


FAI DA TE

POTREBUJEMO

80

inverno 2012


81


FAI DA TE

POTREBUJEMO

82

inverno 2012


83


Autore e foto: Mateja Dobravec

Fiocchi di neve

FAI FAIDA DATE TE

POTREBUJEMO

PROCURIAMOCI: • vassoi di polistirolo, • lana, • ago per filo di lana. Lavate e asciugate bene i vassoi, specie se servivano per la carne. (Attenzione! I vassoi per la carne con carta assorbene non possono essere usati). Fate uno schizzo della forma desiderata su un foglio di carta comune, appoggiatelo sul vassoio e con l’ago puntellate la sagoma del disegno.

84

inverno 2012


85


Confezioni regalo fai daFAIteDA TE

POTREBUJEMO

86

inverno 2012


87


88

inverno 2012


89


90

inverno 2012


91


Addobbare la casa a natale Autore: Tina Koler

92

inverno 2012


93


Prodotti: JP Design

94

inverno 2012


95


Prodotti: Lenn Design Studio e lepemalestvari

96

inverno 2012


97


Prodotti: studio13

98

inverno 2012


99


Prodotti: Soba z razgledom

100

inverno 2012


Prodotti: Nika Stupica

101


Cuscino: Cherry time Sgabello: sobazrazgledom

102

inverno 2012


103


Marko Drpić

104

inverno 2012


105


Tjaša Križnar

106

inverno 2012


Le decorazioni natalizie che avete appena sfogliato sono frutto dell’estro di diverse artiste. Alcune di loro si sono ritrovate durante un’allegra mattinata di risate e lavoro collettivo, altre invece hanno preparato la propria decorazione individualmente. Polona ha commentato così la propria decorazione: “Adoro le chincaglierie natalizie. Qualche giorno prima delle feste sfoggio tutta l’artiglieria e decoro il caminetto, faccio l’albero, incollo le decorazioni alle finestre, accendo le candele, preparo i biscotti e metto una coroncina sulla porta. Ma c’è una cosa di cui mi occupo già all’inizio di dicembre. Si tratta dello sfondo per il mio PC.

107


Addobbi con i materiali naturali

108

inverno 2012


Autore e foto: TjaĹĄa Brajdih

I materiali naturali, da quelli raccolti nel bosco, sulle rive dei fiumi e sui campi, allo spago e agli altri materiali dalle parvenze naturali, sono degli elementi decorativi da utilizzare per ricreare un’atmosfera di festa. Con le pigne possiamo realizzare un bellissimo albero o delle palle di natale, con i gomitoli di spago possiamo costruire un pupazzo di neve, con la rafia dei biglietti d’auguri e delle ghirlande. La raccolta e la realizzazione di addobbi di questo tipo può trasformarsi in un momento di divertimento per tutta la famiglia, concedendoci del tempo da passare in mezzo alla natura e un modo per risparmiare sugli addobbi. 109


110

inverno 2012


111


Le cioccolaterie di Lubiana: CukrÄ?ek

112

inverno 2012


113


Le cioccolaterie di Lubiana: Dobnik

114

inverno 2012


115


Le cioccolaterie di Lubiana: Rustika

116

inverno 2012


117


Autore: Diana Š. Stojanović - lepemalestvari Foto: Klemen Brumec

Sacchetti patchwork per i regali di natale

FAI DA TE

PROCURIAMOCI: • • • • • • • • • •

degli avanzi di tessuto in colori coordinati dei bei bottoni di legno nastro decorativo pizzo metro forbici spilli matita o gessetto macchina per cucire ferro da stiro

POTREBUJEMO

I sacchetti in tessuto si possono utilizzare per i regali fatti in casa, ad esempio un paio di calze a maglia per il nonno, delle ciabatte nuove per i bambini, dei guanti per la nonna, del materiale per fare a maglia per un’amica o gli addobbi di natale per la collega. Rispetto alle confezioni di carta, il sacchetto in tessuto rappresenta anch’esso un regalo utile che potrà essere utilizzato anche per qualcos’altro. 118

inverno 2012


119


Autore e foto: Anja Tomažič, Alja Fir - milozadrago

La carta da regalo fai da te FAI DA TE

PROCURIAMOCI: • • • • • •

carta da forno colla vinavil diluita pennello fili forbici asciugacapelli

POTREBUJEMO

Prendiamo un pezzo di carta da forno e la fissiamo con dei pesi in modo che non si arrotoli. Stendiamo la colla diluita e prepariamo il fondo su di cui disporremo i fili. Facciamo attenzione che la colla non sia troppo liquida, stendiamola comunque passo dopo passo, in modo che non asciughi troppo in fretta. La carta su cui abbiamo steso la colla diventerà più rigida e lucida. Sulla carta stendiamo i fili secondo la nostra ispirazione. Per farli attaccare bene dovremo premerli sul fondo e ripassare la colla. Quando abbiamo finito di creare il nostro motivo, prendiamo il pennello intriso di colla e rifiniamo tutti i punti che non abbiamo ripassato per bene. Il lavoro è quasi finito e possiamo prenderci un caffè, nel frattempo la carta asciugherà da sola. Se invece avete fretta di finire, prendete un asciugacapelli e mettete un giornale sotto la carta, in modo che non si formi troppa umidità. La carta è asciutta, possiamo andare a confezionare i nostri regali di natale! 120

inverno 2012


121


Autore e foto: Tjaša Brajdih

FAI DA TE

Biglietti d’auguri fai da te FAI DA TE

122

inverno 2012


123


Autore e foto: Mateja Dobravec

Coccole con il golfino di lana riciclato La recessione ha introdotto nel mondo della moda la maglieria in lana, anche quella fatta in casa: ed ecco che oltre ai soliti maglioni, sciarpe e compagnia bella ci ritroviamo con a disposizione una miriade di soluzioni sferruzzate: sedie, cuscini, cesti, paralumi, vasi ... Abbiamo cercato dei vecchi maglioni e le forbici hanno subito incomiciato a rinnovare. Abbiamo tagliato un grande maglione sotto le ascelle per cucire una fodera per il cuscino. Non abbiamo dimenticato nemmeno una cerniera lampo con la quale il cuscino a primavera potrà spogliarsi e non dovrà soffrire il caldo. Anche il paralume è stato rivestito con il maglioncino: abbiamo tagliato la manica in un punto adatto e l’abbiamo infilata sul paralume. Il bordo inferiore e quello superiore è stato incollato con della colla a caldo. Due vasetti in coccio invece passeranno l’inverno a fare i candelabri: da due nastri ritagliati dal maglione abbiamo cucito due tubini e li abbiamo infilati sui vasetti, nascondendo bene i bordi incollandoli.

124

inverno 2012


125


Il design si fa giovane nella casa Pop Up

126

inverno 2012


A metà ottobre nel centro di Lubiana ha aperto per un mese una mostra di giovani designer allestita come una casa comune. Una mostra in cui tutti gli oggetti esposti verranno messi all’asta al termine del mese del design di Lubiana. La casa è stata arredata con gli articoli di giovani designer sloveni affermati nel campo della produzione in serie e dei pezzi unici. Una casa però non diventa una vera casa solo perché è ben arredata, perciò il team di giovani creativi che si è unito in questo progetto, ha deciso di organizzare vari eventi, tra cui una sfilata di moda, varie presentazioni e incontri gastronomici che hanno attirato nella casa Pop Up numerosi visitatori.

127


128

inverno 2012


129


Girando per l’appartamento, situato in un bel palazzo borghese, ci ritroviamo tra arredi originali e interessanti, come gli armadi guardaroba pieni di dettagli inediti - la struttura del legno ci invita ad accarezzarla, i particolari dell’anta sono del tutto funzionali e possono essere usati come appendiabiti. L’interno invece ci sorprende con un’elastico rosso che offre delle ulteriori possibilità per mettere in ordine le piccole cose di ogni giorno. Siamo sicuri che le donne saprebbero subito come sfruttarle ...

La sedia Kobra del team SAIP, formato da studenti e personale docente della Facoltà di Architettura di Lubiana, da l’idea di essere comoda, ma soprattutto si fa portatrice di un progetto benefico. I ricavi delle sue vendite infatti verranno devoluti alla costruzione di una piccola clinica in Kenia. E ancora tante piccole idee carine: ceramiche delicate (Studio Oblique), librerie insolite (Luka Pirnat), una simpatica nuvola appesa al soffitto del salotto oppure la luna eclissata sulla parete (entrambi Tilen Sepič, studio Rompom), una variante slovena del celebre Monopoli ... Parlando di piccole idee non possiamo tralasciare i grossi piatti appesi alle pareti. Dopo qualche minuto speso a chiederci se siano veri o falsi, abbiamo dovuto sorridere di fronte al fatto che si tratta di calchi riprodotti da comuni chiusini urbani. Un’altra idea di Studio Oblique.

130

inverno 2012


131


L’idea della casa Pop Up è molto interessante, forse da attribuire anche per la strana sensazione che ci ha pervaso, di frugare nella casa di un conoscente. Ehi, guarda questa scatolina! Questa collana è bellissima! Che libro interessante! ...

132

inverno 2012


La casa Pop Up resterà aperta fino al 18 novembre, quando gli articoli esposti verranno messi all’asta. Chi si porterà a casa quei “piatti della fognatura”? E l’armadio guardaroba dell’ingresso? Forse voi? Tina Cipot 133


Idee per addobbare l’ingresso Una porta d’ingresso decorata è una splendida espressione di benvenuto per i nostri ospiti che verranno a trovarci nei prossimi giorni. Spesso sulle nostre porte compaiono delle ghirlande, ma possiamo anche appenderci un ramo spoglio dalle forme interessanti, su di cui appendere delle pigne colorate, o forse un sacchetto di juta in cui metteremo dei rami d’abete addobbati. Per le

134

inverno 2012

vostre decorazioni scegliete le cose che vi stanno più a cuore, quelle con cui vorreste salutare i vostri ospiti, gli auguri, gli addobbi, i messaggi o i dolcetti. Gli addobbi delle porte non sono una prerogativa del periodo natalizio, ma possiamo adattarli al passaggio dei mesi e delle altre festività. Spazio dunque alla fantasia!


135


www.rozinka.com

136

inverno 2012


Sweet little hand made piece of typographic love realizzazione caratteri tipografici izrezovanje tipografskih elementov

tinakoler.blogspot.com | tinakoler@gmail.com | 031 882 804

137


138

inverno 2012


139


140

inverno 2012


141


142

inverno 2012


CvetliÄ?arna Lokvanj Kamnik Foto: Klemen Brumec 143


Corone e coroncine

144

inverno 2012


145


Cvetličarna Lokvanj Kamnik

I fiori per l’inverno

146

inverno 2012

Foto: Klemen Brumec


147


148

inverno 2012


149


150

inverno 2012


151


Studio Oblique

152

inverno 2012


153


154

inverno 2012


155


Gioielli d’inverno Maja Licul

156

inverno 2012


157


Le fioriere invernali

Anche d’inverno i nostri davanzali e balconi si vestono di fiori e di verde.

Mojca Popelar, MFL

158

inverno 2012


159


160

inverno 2012


161


L’attesa – i calendari dell’avvento

162

inverno 2012


163


Free print

164

inverno 2012


Il calendario dell’avvento da stampare gratis

165


Calendario 2013 da stampare gratis

166

inverno 2012


Il meglio di Etsy Italia per i regali di natale

167


Regali

168

Illustrazione: 11,00 € Desicloe

Specchietto: 7,00 € Desicloe

Illustrazione: 7,30 € VincenzoRizzo

Calamita: 3,00 € Violinoviola

Acquarello: 3,60 € Lorisworld

Acquarello: 12,00 € Lorisworld

Mollette: 3,00 € Infinitales

Specchietto: 5,00 € Infinitales

Illustrazione: 17,00 € Infinitales

Agenda: 15,00 € PemberleyPond

Set cartoline: 5,00 € PemberleyPond

Stampa Bibliografia: 14,00 € Pemberleypond

inverno 2012


IL MEGLIO DI ETSY ITALIA SCELTO DALLA REDAZIONE

Bambola: 56,50 € Dedalos

Bambola: 56,50 € Dedalos

Balena in tessuto: 19 € Contemori

Coniglio in feltro; 32,30 € Liza Rendina

Gnomo in feltro: 18 € Fate di Lana

Topolino con lettino: 18 € Atelier Pompadour

Contenitore in feltro: 21,00 € TheYarnKitchen

Set 2 contenitori feltro: 26,00 € TheYarnKitchen

Tovaglietta americana in feltro: 34,00 € TheYarnKitchen

Runner tessuto a mano: 72,70 € Mireloom

Cuscino stampato a mano: 37,70 € EarthLab

Guanto da forno: 24,20 € Pollaz

169


Regali

170

Stampa: 17 € TheShufflePrintsShop

Stampa: 17 € TheShufflePrintsShop

Paralume pentola: 135 € Deadpancharm

Orologio in inox: 126,80 € EnHoraBuena

Orologio in inox: 241,00 € EnHoraBuena

Piatto smaltato: 121,00 € ScultoriDiLuce

Casetta uccelli: 36,50 € RossLab

Sale pepe zucchero: 36,50 € RossLab

Scola frutta: 27,70 € Ross Lab

Ciotola: 21,00 € RossLab

Decorazione casa: 15 € Concreta

Ciotola: 25 € Lofficina

inverno 2012


IL MEGLIO DI ETSY ITALIA SCELTO DALLA REDAZIONE

Tazze caffè: 35 € Lofficina

Pecora in ceramica: 23 € Lofficina

12 decorazioni in ceramica: 10 € Lofficina

Fiocco di neve uncinetto: 4,50 € Loukippi

Fiocco di neve uncinetto: 4,50 € Loukippi

Set 4 addobbi natale: 21,00 € Ireneagh

Set 6 addobbi natale : 21,00 € Liradesigne

Ghirlanda in carta: 47,00 € Liradesigne

Kit origami: 10,00 € EMIpaperANDflowers

Kit origami: 15,00 € EMIpaperANDflowers

Bracciale in lana: 18,00 € Ylleanna

Collana o sciarpa: 48,00 € Ylleanna

171


A presto ‌ Informazioni e pubblicità : info@casaetrend.it M: +386 41 752214 T: +386 1 8310653

172 172

inverno 2012

Inverno 2012  

Casa e trend, Inverno 2012 è la rivista online del portale Casaetrend.it dedicata al natale. Tante idee per il fai da te, i regali e gli add...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you