Issuu on Google+

INFORTUNISTICA STRADALE Mestre - San Donà DOLO - Tel. 041 5101938 www.studio-3a.net

INFORTUNISTICA STRADALE www.dolosport.it ANNO XXXV

GRAZIE

Periodico del Club Biancogranata N. 18 - DOMENICA, 5 DICEMBRE 2010

La prossima settimana questo periodico uscirà per il trentacinquesimo anno. E’ un traguardo davvero incredibile. Quando il 12 dicembre 1975 uscì il primo numero di Dolo Sport, un anno esatto dopo la pubblicazione de ‘Il Foglio’ diventato, appunto Dolo Sport, si giocava la gara Dolo-Triestina. Se la partita contro gli alabardati rimane la gara per antonomasia del calcio Dolo, almeno del dopoguerra, e coincide all’incirca con l’anniversario della nascita del calcio dolese avvenuta, più o meno, in quei giorni del 1909, la prima uscita di questo periodico sembrava, forse, il classico avvio di un progetto destinato a scomparire nel giro di poco tempo. Non è stato così ed è giusto dire: GRAZIE. Grazie a chi come Orfeo Stocco e Walter Martire hanno voluto e si sono spesi nei primi anni per la realizzazione del giornale. Grazie al Club Biancogranata che ha saputo resistere all’inizio alla generale diffidenza di chi non credeva e poi, grazie anche a Renzo prima e Stefano Trovò ora, a tener duro per riuscire a far vivere quello che nell’immaginario collettivo dolese è ‘il giornalino’ e che se non esce ogni quindici giorni, d’estate, molti si sorprendono. Un Grazie, però, va soprattutto ai lettori che con la loro continua dimostrazione di simpatia ed interesse sono il primo motore che ci aiuta a proseguire e senza i quali, con le loro critiche ed i loro elogi, ci fanno sentire vivi e consapevoli di riuscire a dare un piccolo contributo al ‘sapere’ sportivo del paese.

...difendiamo i Tuoi diritti!!!

Grazie anche agli inserzionisti che con il loro aiuto economico permettono l’uscita del giornale che è distribuito gratuitamente e che senza gli sponsors non potrebbe resistere; nonostante il delicato momento economico e qualche ‘pacco’ l’editore riesce ancora a far quadrare i conti. Speriamo che in futuro l’aiuto che è anche un ‘sostegno sociale’ rimanga ed anzi si possa rafforzare perché il giornale potrebbe, e ne avrebbe gran voglia, poter essere ancora più presente e più sostanzioso nel suo formato, ma ora come ora non è proprio possibile. Grazie agli amici che da sempre stampano il periodico, dapprima Canova ed ora Grafiche Due Esse, anche ai collaboratori che spinti unicamente dalla passione e dalla voglia di contribuire alla diffusone dello sport, e nel recente regresso anche alla cultura, hanno dedicato tempo ed energie a questo progetto che resiste anche perché ha il pregio di non identificarsi con movimenti e sigle politiche tant’è che nel corso degli anni vi hanno scritto ‘penne’ appartenenti ai più disparati ed opposti schieramenti senza che nessuno abbia a che dirne perché entrati nello spirito giusto del loro impegno, quello di comunicare fatti e notizie in modo reale ed apolitico. Dante Alighieri a trentacinque anni scrisse la Divina Commedia, questo periodico sicuramente non ha la pretesa e l’importanza del capolavoro dantesco ma, almeno, consentiteci di sperare che quel... “Nel mezzo del cammin di nostra vita” sia un augurio di ancora lunga vita per il Dolo Sport. Lino Perini

UNA CAMPIONESSA SUO MALGRADO: Capitan Majoni MINESSO lascia il calcio Dolo ANNALISA IL SUO SLOGAN: CORRERE E’ VITA

Il calcio Dolo perde la sua bandiera: la notizia è di quelle che ti lasciano l’amaro in bocca indipendentemente dalle cause che l’hanno generata. Resta la certezza che una carriera sportiva di tale spessore lasci un’impronta indelebile nella storia dei biancogranata che in cento anni di storia ha conosciuto pochi giocatori come Alessandro Majoni. Riportiamo integralmente il comunicato stampa che la società dolese ci ha inviato. COMUNICATO STAMPA FCD DOLO RDB Alcune storie finiscono bene, altre no. Alcune volte le cose vanno come vorremmo ed altre no. Questa storia doveva finire in modo diverso... ma, per mille motivi, finirà così. (segue a pagina sei)

Solare, simpatica, imprevedibile e, ciò non guasta, anche brava. Incontriamo Annalisa nel negozio 1/6 H perché gli amici Luca ed Alberto ci avevano segnalato questa ragazza che all’ultima Venicemarathon è giunta sedicesima in campo femminile. Un risultato strepitoso e c’immaginiamo un’atleta straordinaria dedita ad allenamenti e concentrazione sulla sua attività. Invece scopriamo una ragazza straordinaria per la sua semplicità, la sua normalità e per il suo modo di vivere la vita con grande praticità e serenità. Ci segnala subito che è influenzata ma che ha accettato volentieri ugualmente di parlare di sè. Partiamo dall’inizio. Da quanto gareggi? “Io lo sport lo faccio da sempre, praticamente da quando sono nata. - Ci dice stupendo subito. - Ho praticato un po’ di tutto. Il nuoto agonistico a Dolo, l’atletica con la Libertas Mira seguita da Mario Del Giudice, il Triathlon con una società di Mestre.” Ti hanno spinto in famiglia a fare sport? “No la mia famiglia, sono figlia unica, è sì sportiva ma non praticante.” E la maratona? “Il Triathlon, come si sa, sono tre specialità: nuoto, corsa e bicicletta, è molto impegnativo e richiede uno sforzo notevole in discipline così diverse, non mi dispiaceva però durante un allenamento in bicicletta fui vittima di un incidente. Quando mi ripresi decisi di dedicarmi solo alla corsa e così è partita l’avventura in maratona.”Annalisa abita a Mira ma lavora a Venezia in un’agenzia di viaggi, attualmente gareggia per l’Assindustria di Padova su (Perini - a pagina quattro)

ENCOMIO AI GIOCATORI DEL DOLO CHE HANNO SALVATO UNA DONNA

DOLO. Martedì pomeriggio, prima dell’inizio del Consiglio Comunale, è stato consegnato dal Sindaco Maddalena Gottardo e dall’Assessore allo Sport ed alle Politiche Sociali Cecilia Canova un encomio solenne ai quattro giocatori del calcio Dolo Alessandro Niero, Simone Ronchin, Riccardo Munaro e Armed Harizaj che due settimane prima avevano prestato soccorso ad una signora dolese intrappolata nell’auto accidentalmente caduta nel Serraglio, vicino agli impianti sportivi.

AUTONOLEGGI NUOVA SEDE Via Riviera del Brenta, 314 FIESSO D’ARTICO / VE

Ha preso poi la parola il Consigliere Gianluigi Naletto che ha rivolto ai quattro giocatori un ringraziamento a nome della cittadinanza. “In questa società che spesso fatica a ricondurre il proprio agire al bene comune, all’impegno civile e alla solidale convivenza, la testimonianza di Alessandro, Simone, Riccardo e Armed offre al Paese profonde ragioni di vita virtuosa, generatrice di speranza per il futuro. - ha sottolineato Naletto - Ciò che avete fatto, ci libera e ci unisce tutti,

perché l’altruismo, l’attenzione agli altri e la cura del prossimo nasce e si alimenta nella società civile. Non è un caso che il nostro Comune sia il luogo di nascita del Proemio nazionale Samaritano, dedicato a persone che, come Voi, abbiano compiuto gesti di particolare generosità e solidarietà. Continuate ad essere protagonisti della vostra vita e di quella della Comunità di Dolo. Grazie a Voi, ai vostri Genitori, ai vostri Educatori.” Lino Perini

Noleggio SMART ed AUTOVETTURE FURGONI e PULMINI L’autonoleggio a tuo servizio con CONSEGNA A DOMICILIO

800.039.746 www.edorent.it

n. verde

edo@edorent.it

GRUPPO BANCA CARIGE Andrea Favaro Agente Generale

Via Piave, 3 - DOLO (Ve) Tel. 041 464473 - Fax 041 5131744


Negozio Tecnico SPORTIVO a CAZZAGO di Pianiga (Venezia) Via Monviso, 3/6 Tel. 041 3032042 unsestoacca@live.it

SPECIALISTI IN CALCIO CALCETTO CORSA CAMMINATA

LE TUE F ESTE CON NOI PER OGNI SCARPA C ALC IO CALCETTO ACQUISTATA UNA SCARPA LOTTO IN REGALO NON CUMULABILE CON ALTRE OFFERTE

Proemio Samaritano

Impegno, sensibilità e solidarietà, aggettivi comuni per chi opera nelle Associazioni. Spesso dimenticate o sconosciute eppure così importanti e fondamentali per supportare socialmente ciò che le Istituzioni non possono dare. In queste due pagine dedichiamo un piccolo speciale ad Associazioni che non appaiono solitamente.

LE CINQUE NOMINATION

DOLO. Si svolgerà sabato mattina alle ore 10.00 al Cinema Italia la giornata conclusiva del Proemio Samaritano organizzato dall’A.V.I.S. Riviera del Brenta di Dolo. Sul palco del teatro verranno invitati i cinque vincitori fra i quali sarà poi individuato il Samaritano 2010. I cinque finalisti sono Annita Villella segnalata agli organizzatori dall’AVIS Comunale di Nocera Terinese - Gruppo di Gizzeria, la dottoressa Maria Teresa Reale con segnalazione dell’AVIS Comunale di Sesto San Giovanni, il dottor Luigi Panata Segnalato dall’AVIS Comunale di Gualdo Tadino. Da evidenziare che la prima missione in Africa (Burkina Faso) del dottor Panata risale al 2007; Zenia Garbizza Covre la cui segnalazione è pervenuta dalle Associazioni di Volontariato di Treviso Sud e per finire Antonio Minelli con segnalazione dell’Avis Comunale San Severo. A parte, ma molto importante, sarà una Menzione Speciale che la Commissione AVIS ha inteso conferire agli allievi della Classe Seconda A 2010-2011 della Scuola Media di Fossò (Ve) con le seguenti motivazioni: Si tratta di un esempio di amicizia, solidarietà e collaborazione che coinvolgono un’intera classe, che si comporta come una piccola comunità. E’ uno dei tanti episodi di “buon esempio” che giornalmente si verificano nella scuola e che non trovano spazio comunicativo. E’ una solidarietà tra pari, che nasce spontanea e rafforza un legame di amicizia ed uguaglianza. Una mattinata di grande appeal emotivo con il Presidente Francesco Bosello che dovrà premiare chi del bene ne fa una normale ragione di vita. Lino Perini

oltre agli orari normali APERTO ANCHE

Lunedì mattina Identikit del tuo piede

Giovedì fino alle 22.00 con specialisti sportivi

Sabato orario continuato con prova scarpe

NOALE. (l.p.) Dopo il successo della prima edizione con circa 700 partecipanti, si ripeterà anche quest’anno la

IL CLUB BIANCOGRANATA PREMIATO

L’Associazione Culturale Club Biancogranata – Dolo Sport in occasione dei recenti festeggiamenti per la Madonna della Salute è stata premiata assieme ad altre nove associazioni per l’impegno profuso nell’anno sociale 2010. Di grande effetto la cornice della premiazione presieduta dal Presidente Giuliano Salvagnini che ha invitato alla consegna dei riconoscimenti il vicesindaco Giuliano Zilio, l’assessore alla cultura Antonio Pra e l’assessore allo sport Cecilia Canova. Nel Ringraziare la Pro Loco di Dolo per il riconoscimento, che ci onora ed impegna, intendiamo ricordare il valore sociale che le associazioni rappresentano per un territorio come dolese quello sempre pronto a cogliere nel migliore dei modi le iniziative proposte. Rinnoviamo il nostro impegno per il prossimo anno che ci vedrà ancora impegnati per dare voce a tutti. Club Biancogranata Dolo Sport

Corsa dei Babbo Natale, corsa non competitiva di 5 e 10 per le vie del comune con l’obbligo dei partecipanti d’indossare il vestito di Babbo Natale. La corsa si svolgerà il 19 dicembre con partenza da Piazza XX settembre. Le iscrizioni sono già aperte presso l’enoteca al Filò di Noale e presso il negozio 1/6 acca di Cazzago di Pianiga dove con la quota di 5 euro si riceverà il vestito da Babbo Natale da indossare durante la manifestazione ed un buono per un buffet durante la gara. L’incasso sarà devoluto in beneficenza. La ‘corsa’ alla corsa è iniziata e gli organizzatori che avevano ordinato 1.200 vestiti suggeriscono di affrettarsi nell’iscrizione perchè solo sino a quel numero saranno consegnati i vestiti di Babbo Natale. Ma le previsioni sembrano indicare che i partecipanti saranno di più.

L’Associazione Progetto Danza continua a mietere successi

Inserto pubblicitario

(p.g.) L’Associazione Culturale Progetto Danza ha partecipato alla manifestazione contro le droghe promossa da Dream On di Verona conseguendo il 1° premio per la danza Jazz e il 1° premio per l’Hip Hop, e anche il 2° premio per la danza Classica con le allieve di 10 anni. “E’ una bella soddisfazione dice la direttrice Anna Simonetti, - essere premiate per ogni singola attività è la testimonianza di un lavoro serio svolto. Una nostra allieva ha ottenuto una borsa di studio ed è stata selezionata con i suddetti gruppi premiati ad intervenire al Gran Gala del 28 novembre.” L’Associazione, iscritta regolarmente all’albo del Comune di Dolo, opera sul territorio da 15 anni ed offre varie attività sia a livello amatoriale che professionale: danza classica, danza jazz, musical, danza di carattere, yoga, ginnastica dolce, conferenze didattiche, ginnastica in gravidanza. Stage mensili con insegnanti professionisti si svolgono presso la sede di Cazzago, per informazioni su date e orari è possibile consultare il sito: www.progettodanzadolo.com Per informazioni la segreteria della scuola è a disposizione tutti i giorni feriali allo 041.410191 dalle ore 17 alle 20.

PROMOZIONE!!! COPPIA LENTI PROGRESSIVE EURO 160,00 041 464707

2 • Do l o Sp o r t


ASSOCIAZIONE PSICHE 2000

L’Associazione di Promozione Sociale “Mille Sogni” in collaborazione con il “C.D.P.D. L’Arcobaleno” e con il patrocinio del Comune di Dolo, sono lieti di invitarvi al Concerto di Natale sabato 04 dicembre, ore 20.30al Cinema Teatro Italia, via Comunetto 12 – Dolo (Ve). Due i cori che saliranno sul palco per deliziarci con le proprie versioni dei più celebri brani natalizi, l’Ensemble Giovanile “Piccola Harmonia” di Malcontenta (Ve) diretto dal maestro Nicola Ardolino e il coro “Allegro con Brio” di Mirano (Ve) diretto dal maestro Enrico Trevisanato. La presenza dei giovani del C.D.P.D. (Centro Diurno Persone Disabili), attraverso la recita “Il corvo superbo” liberamente tratto dalle Favole di Fedro, cercherà di sensibilizzare il pubblico sull’importanza di favorire buone relazioni fra i diversi gruppi che compongono la società, creando, così, un legame tra il Centro Diurno e il territorio d’appartenenza: ad ogni persona deve essere riconosciuto il proprio valore e deve essere offerta la possibilità di diventare fonte di ricchezza per gli altri.

C.R.O.D. Sezione Cultura

Domenica 19 Dicembre 2010 “Uscita fuori porta a Bergamo” Visita guidata alla scoperta di una città interessante Programma. Ore 7.00 Ritrovo presso la Portineria Vecchia dell’Ospedale di Dolo. Ore 7.30 Partenza per Bergamo con sosta lungo il percorso. Ore 10.30 Arrivo a destinazione e visita guidata della città, caratterizzata dalla divisione della struttura urbana su due livelli: la “Città Bassa”, moderna e dinamica, e la famosa “Città Alta” vero e proprio gioiello artistico e storico. Ore 13.30 Pranzo al ristorante. Ore 14.30 Pomeriggio libero per eventuale visita ai mercatini di Natale. Ore 17.00 Ritrovo per il rientro e partenza per Dolo. Ore 20.00 Arrivo previsto a Dolo. Quota individuale: 50 euro Soci (per 45 paganti), 55 euro Non Soci. La quota comprende: viaggio in autobus, visita guidata della città, pranzo al ristorante bevande incluse. Prenotazioni e versamento di una caparra di 15 euro presso la sede CROD. Info Susy tel. 3391744289 Oltre il Muro

Psiche 2000 è un’associazione di famigliari e volontari per la promozione della salute mentale. Interviene contro i pregiudizi e la disinformazione. Si adopera per il miglioramento dei servizi pubblici nel settore della salute mentale. È presente al tavolo dei Piani di Zona ed è interlocutrice di molte Aziende ULSS e delle Regioni. Viene invitata ad esprimere pareri e proposte presso apposite commissioni regionali e nazionali. È stata presente più volte presso la Commissione Affari Sociali della Camera, proponendo leggi sul miglioramento dei servizi pubblici nell’ambito della salute mentale. L’Associazione ha partecipato attivamente alla stesura del progetto obiettivo sulla tutela della salute mentale per la Regione Veneto. I servizi offerti: Punto informativo – Segreteria Attività di ascolto Gruppi di auto-aiuto Sostegno psicologico a famigliari di persone con disagio mentale Elaborazione di proposte e progetti Convegni e corsi formativi aperti a tutti i cittadini Pubblicazioni a carattere informativo Rapporti con altre Associazioni Interlocutori dei servizi pubblici Attivazione di forme di protesta, ove necessario Interventi presso i mass-media Promozione campagne informative “Punto d’incontro“ Sportello informativo giovedì dalle 10 alle 12 ospedale Dolo Palazzina n. 6 (ex geriatria) - 2° piano 389 4807474 Lo sportello offre indicazioni, aiuto, consulenza e supporto psicologico a famigliari di persone con disagio psichico. Per informazioni: 328 7578828 - 041 420012 psiche2000dolo@gmail.com www.psiche2000.pv3.it

Concessionaria servizio CARRELLI STRADALI FERROVIARI a domicilio per le Stazioni di MESTRE - CONEGLIANO SACILE - NOALE

• TRASPORTI ECCEZIONALI • MOVIMENTAZIONE CONTAINERS • TRASBORDI Sede legale: TRASPORTI CHIARENTIN OLINDO snc di Chiarentin Olindo & C. MIRA PORTE (VE) - Via Lanza, 8 Tel. 041.420444 - Tel. e Fax 041.420328 Sedi secondarie scali FS: MESTRE / VE - Via Trento, 7 Tel. 041.926455 - Fax 041.935383 CONEGLIANO / TV - Via Matteotti, 1 - Tel. 0438.411637 - Tel./Fax 0438.21287 - SACILE/PN - Piazza Libertà, 1

VUOI IL MIO PARCHEGGIO? VUOI ANCHE IL MIO HANDICAP?

Il concorso è rivolto a tutti gli studenti delle scuole medie di Dolo e Sambruson. Scopo dell’iniziativa: promuovere nelle giovani generazioni l’interiorizzazione dei valori su cui si fonda la convivenza civile, contribuendo alla conoscenza delle problematiche legate alla disabilità e sensibilizzando, in particolare, sull’uso dei parcheggi disabili. Intende coinvolgere gli studenti in un percorso che, stimolando la riflessione sulla diversità, li aiuti a superare la fisiologica paura che si accompagna all’incontro con il diverso e a maturare la consapevolezza che esso non rappresenta una minaccia ma un’opportunità di crescita sia per il singolo sia per la collettività, per la realizzazione di una società basata sul rispetto reciproco e sul valore della solidarietà. Svolgimento dell’iniziativa: Il concorso prevede la produzione, nel corso del primo semestre dell’anno scolastico 2010-2011, di un disegno, un fumetto o una breve frase sul tema dei parcheggi disabili e in riferimento allo slogan “Vuoi il mio parcheggio? Vuoi anche il mio handicap?”. L’attività, in accordo con la Scuola Secondaria di Primo Grado “P.R. Giuliani” verrà svolta durante l’orario scolastico ed andrà ad inserirsi nella programmazione scolastica decisa dagli Insegnanti e dal Dirigente Scolastico. Ogni classe potrà autogestire le modalità esecutive del progetto, per esempio con la formazione di più gruppi di alunni con la produzione di più elaborati, e gli stessi alunni sceglieranno quello più rappresentativo della classe. Tutti gli elaborati saranno raccolti e consegnati al Circolo Auser volontariato “Oltre il Muro” Onlus entro e non oltre il 31 marzo 2011. Una commissione appositamente costituita valuterà i migliori 3 elaborati prodotti dai ragazzi, che più rappresenteranno il tema proposto dal bando; questi dovranno avere un formato di cm 40 x cm 40 per consentire la successiva digitalizzazione e stampa su pannelli stradali che verranno posizionati sotto tutti i cartelli che indicano un parcheggio riservato a disabili presenti nel Comune di Dolo. La Premiazione dei lavori, avverrà in una giornata che prevederà iniziative che andranno a coinvolgere tutti gli studenti e dove saranno esposti tutti i lavori eseguiti. La programmazione e la data dell’evento saranno comunicati successivamente. Il Presidente Pietro Martire

FD31G10

OFFICINE CERCATO srl

costruzioni metalliche Attestazione SOA Cert. ISO 9001:2000

Via Riviera del Brenta, 244/A FIESSO D’ARTICO (Venezia) Tel. 041.5160665-5160133 - Fax 041.5160133 officinecercato.officine@tin.it

D o l o S p or t • 3


Atletica Riviera del ANNALISA MINESSO IL (da pagina uno) sono poche p Brenta: aria di novità suggerimento del suo ‘vate’ Mario Del Giudice. diventata l’a

Progettazione costruzione manutenzione

Impianti

Elettrici Civili Industriali Stradali Automazioni - Tecnologici Termoidraulici e Condizionamento Antifurto

S.I.E.L.V. srl - Zona Ind. VIII Strada, 9 FOSSO’ (VE) Tel. 041 5170039 - fax 041 5170507

“Un passaggio epocale” con queste parole il Presidente Michele Stellon sancisce la nascita a tutti gli effetti dell’Atletica Riviera del Brenta. Nata dalla fusione tra Libertas Mira e Libertas Dolo, l’Atletica Riviera del Brenta aveva operato nel campo dell’atletica mantenendo in piedi i direttivi delle rispettive società, con conseguenti problematiche sia di tipo fiscale che di tipo organizzativo. L’introduzione di nuove normative fiscali ha indotto la società a dare un’accelerazione a quello che era un passaggio obbligato, ossia procedere allo scioglimento delle due società satellite e operare con un’unica struttura organizzativa. Dal punto di vista pratico non cambierà assolutamente niente, si ridurranno dei costi, visto che ogni società satellite aveva i propri conti bancari, e si eviteranno lungaggini in termini di convocazione delle assemblee. Questa è stata una delle novità illustrate agli associati, durante la cena annuale tenutasi sabato 19 novembre a Tombelle di Vigonovo presso il centro Emmaus. Rimanendo sempre nell’ambito delle novità, sono stati presentati i tre nuovi sponsor che andranno a far compagnia a quelli già presenti nelle divise, che sono: Bergamaschi Antincendi, la Edilmaso e la Verniciatura Ruaro. Anche l’AIDO di Mira, già sponsor della società, mette la propria firma sulle divise. Ma in questa serata di festa, non si è parlato solo di nuovo assetto societario e di nuovi sponsor; un’ampia parentesi è stata dedicata alla premiazione degli atleti del settore Giovanile e Master, che nella stagione 2010 hanno raggiunto risultati di rilievo. Il tutto sotto l’occhio vigile di una madrina d’eccezione: Giovanna Volpato. In questo clima gioioso, la serata si è poi conclusa con un brindisi collettivo, nella speranza che sia di buon auspicio per un 2011 ricco di successi, ovviamente targati Atletica Riviera del Brenta. Luca Gasparato

Scherma

Trofeo nazionale Kinder+sport

FD14F10

e t i l E a i r e r Fio

Via Piave, 20 Tel. 041.410322 DOLO (VE)

LA TERMOIDRAULICA Specializzati in impianti di riscaldamento a pavimento impianti idraulici e condizionamento di Zabeo A. & Formenton S. Via A. Fogazzaro, 19 - Tel. e Fax 041.5100488 CAZZAGO di Pianiga (Venezia)

Prima vittoria ad una competizione nazionale GPG. Eccellente debutto stagionale per Carlotta Barugola, grande prova di carattere che la porta sul gradino più alto del podio dopo i numerosi piazzamenti dello scorso anno. Nella gara foggiana della sciabola giovanissime ha infatti dominato la gara fin dal girone eliminatorio che la portava al primo posto del tabellone della diretta dove, dopo un primo incontro incerto, ha trovato la giusta concentrazione che le ha permesso di arrivare autorevolmente alla finalissima disputata contro la brava romana Arpino, sconfitta abbastanza nettamente 10 a 4. Peccato per la compagna di sala Beatrice Dalla Vecchia che, seconda nel tabellone dopo i gironi si perdeva nel primo turno di diretta. Dalle categorie minori a quelle assolute, dove la nostra “master” Claudia Bandieri porta a casa una splendida affermazione nel campionato regionale assoluto battendo in finale la veronese Perlini e lasciando al palo tutte le giovani promesse della sciabola veneta. Alberto Zanetti

M AC E L L E R I A & R O S T I C C E R I A

DA M A S S I M O

L A Q UA L I T À È LA NO S TR A SP E CI A LI T À

V I A C A N T I E R E, 3 3 - D O L O ( V E) - T EL . 0 4 1 . 4 1 0 5 16

4 • D o l o S p or t

Chi è il tuo allenatore? “Risposta secca ed indicativa dell’atteggiamento dell’atleta. - Non ho allenatori e non ne voglio. Io faccio sport per il piacere di farlo, lo faccio volentieri perché posso farlo come e quando voglio, se dovessi adattarmi ad allenamenti rigidi ad imposizioni forzate perderei il gusto di correre. Io lo faccio col cuore, correre è una passione e non importa se fa caldo o freddo se piove o nevica, correre mi fa star bene e per questo non voglio nè tabelle nè allenatori anche perché non vivo in funzione del risultato, se viene bene altrimenti va bene lo stesso. Ripeto, da sola rendo meglio ed i risultati vengono perché sono libera.” Certamente sono affermazioni clamorose che sconvolgono molti teoremi sportivi ma la genuinità e la spontaneità di Annalisa ci fa capire che quello che dice è sacrosanto. Tuttavia incalziamo, ma ci sarà pure qualcuno che ti aiuta? “Dopo un bel sorriso... - Si, un po’ mi aiuta il mio fidanzato Andrea Balan. - Ecco che la matassa si dipana ma subito la rivelazione - In gara ci scambiamo consigli e reciproco sostegno.” Ma non vi allenate insieme? “Assolutamente no. A parte che ci conosciamo solo da due anni, è stata un’amica comune che ci ha fatto conoscere, Manuela Puliero, anche lei corre. Andrea abita ad Arino e fa il panettiere, si alza alle tre del mattino e di solito corre il pomeriggio o la sera. E’ un maratoneta di assoluto rispetto anche lui visto che a Venezia è arrivato in 2 ore e 49 minuti.” Mentre tu? “No, io mi alzo prestissimo la mattina, alle quattro e mezzo. Dopo un caffé parto e corro per un’ora e tre quarti, torno a casa, mi faccio una doccia, altro caffé e via a prendere il treno a Marano. Arrivo a Venezia e mi faccio un’altra mezz’oretta a piedi per arrivare al lavoro.” Detto così sembra tutto semplice ma immaginiamo la silhoutte di questa ragazza che tutte le mattine corre per le vie di Mira per tenersi in forma. E la gente cosa dice? “A quell’ora ci

mi vedono Immaginiamo gli per miglio no. Mangio le al massimo, p mo ai risulta fatto e come anni fa alla quando avev correrla bis esperienza ch que ore. Poi Ho ottenuto u mo a Tr Venicemarath ta). “Quando hanno dato i organizzatori mi e mi han Runners, non ro in giro, inv è la spontane t’ora esprime è stata dura Venezia verr Bacino Orseo ma alla fine c tuto il mio pr ore 59 minut scesa sotto le obiettivo.” E riposo un p 2011. Il mio la Maratona braio, vorre bella gita a B del 6 marzo maratona de a settembre q mi stuzzica m bre ovviamen Restiamo sb gare ed anc

G.C. I MOLINI: BILANCIO LARGAMENTE

(l.p.) Si è chiusa la stagione del ciclismoturismo ed il Gruppo Ci ha fatto il consuntivo dei risultati ottenuti. Ne parliamo con il pre che brevemente ricorda le performances del gruppo che dirige:” serie B, ci siamo classificati tredicesimi fallendo di appena cinque A. Nel campionato regionale di serie B, invece, ci siamo classific saggio alla serie A. Nel campionato regionale di Medio Fondo, m conquistato il quarto posto ed ottenuto il diritto a gareggiare ne pionato provinciale di serie B siamo arrivati primi ed anche in que

Gioielli Danieli di Marco Danieli CHIMENTO - COMETE - PACIOTTI - BROS WAY D&G - ROSSO AMANTE - TISSOT - CAVALLI FOSSIL - NAUTICA - GUESS - SWEET YEARS

Via Garibaldi, 42 - DOLO / Venezia - Tel. 041 410353


SUO SLOGAN: CORRERE E’ VITA

persone in giro. Diciamo che sono amica dei netturbini che la mattina e mi salutano: ‘ciao stea’.” mo anche che userà chi sa quali intruorare le prestazioni. “Assolutamente le solite cose e quando sono in gara, prendo i sali minerali.” Ma passiaati. Gli chiediamo quante corse ha e sono andate. “Ho iniziato cinque a Venicemarathon, la sognavo da vo 15 anni ma per regolamento per sogna essere maggiorenni. Prima he ho portato a termine in circa cinho fatto altre quattordici maratone. un sesto posto a Padova ed un settiTreviso.” Parliamo dell’ultima thon (sotto la tabella oraria dell’atledo sono arrivato alla partenza mi il pettorale F195, sono andata dagli ri ed ho chiesto dove dovevo metternno detto in prima fila con le Top n ci credevo, pensavo mi prendessenvece era vero. - Quello che colpisce ea incredulità che tute Annalisa. - La corsa a, quando si arriva a rebbe da buttarsi in eolo per la stanchezza ce l’ho fatta ed ho batprimato personale in 2 uti e 54 secondi, sono e tre ore che era il mio Ed ora? “Adesso mi po’ ma penso già al o programma prevede a di Verona del 20 febrei organizzare una Barcellona per la gara o, poi il 17 aprile la el Santo di Padova ed quella di Berlino che molto mentre ad ottonte quella di Venezia.” balorditi perché tante che ravvicinate sono

POSITIVO

iclistico ‘I MOLINI’ di Dolo residente Gianfranco Carraro ”Nel campionato italiano di e punti il passaggio alla serie cati secondi ottenendo il pasmassimo 130 Km., abbiamo el 2011 in serie A. Nel camuesto caso nella prossima sta-

uno sforzo anche per chi lo fa di professione, figurarsi per chi lo fa per passione. “E non è finita - ci dice fra l’incredulità di tutti - a fine marzo vorrei fare la 100 chilometri del Passatore, una corsa che parte il sabato da Firenze e si conclude la domenica a Faenza.” Restiamo allibiti poi ripensiamo che , in fondo, siamo in presenza di un’atleta straordinaria. Ed i tuoi obiettivi di tempo e classifica? “Ormai ho raggiunto l’obiettivo di scendere sotto le tre ore, adesso posso correre in allegria. Valuterò di volta in volta e non è escluso che in qualche gara gareggi per divertimento magari aiutando gli amici a raggiungere i tempi che desiderano o chiacchierando e divertendomi con loro, anche se alla fine dovessi chiedere in tre ore trenta, perché il mio primo obiettivo e di correre con piacere.” Non facciamo commenti e per chiudere gli chiediamo cosa vuole dire ai lettori: “Suggerisco a tutti di correre perché correre è vita.” Uno slogan che speriamo molti seguiranno. Lino Perini

I Dolphins “sfornano” nuovi miniarbitri

Anche quest’anno il Basket Dolo Dolphins riesce a “sfornare” dei nuovi miniarbitri. Dopo avere frequentato un corso in palestra ed in aula, con relativa prova finale, Davide Saccon, Enrico Turicelli, Cristopher Berto, Enrico Zampieri e Jacopo Bonafè hanno ottenuto la qualifica di miniarbitro FIP che permetterà loro, oltre che continuare a giocare con la loro squadra, di arbitrare partite di basket giovanile e di minibasket. E’ sicuramente un momento di orgoglio per la nostra società vedere dei propri atleti che riescono ad apprezzare la pallacanestro, impegnandosi e mettendosi in gioco affinché si possa sviluppare l’intero movimento cestistico a Dolo e nella Riviera del Brenta. Dobbiamo anche ricordare gli altri miniarbitri che Dolo ha “partorito” negli anni scorsi, come Sebastiano Lazzarin e Giacomo Garbo che proseguono nella loro esperienza, Francesco Paolin e Marco Cavallaccio che invece per motivi diversi hanno accantonato l’idea di arbitrare. Ora aspettiamo il prossimo anno per coinvolgere altri atleti dell’annata ’98, che disputeranno un nuovo corso miniarbitri ed andranno ad accrescere il numero di coloro che potranno aiutare la nostra società nella partecipazione di squadre ai campionati di minibasket. Ricordiamo con piacere anche due nostri ragazzi che hanno frequentato il primo anno del corso per istruttori di minibasket, Roberto Scanferla e Marco Bertolin, che già da questa stagione sono stati inseriti nello staff tecnico dei Dolphins, assegnando loro delle squadre di miniatleti a Dolo e Campagna Lupia. Complimenti a tutti. Nel frattempo la stagione sportiva è completamente avviata, trovate tutte le notizie, programmi delle partite e risultati nel nostro sito www.basketdolodolphins.it. Roberto Don

gione i ragazzi saranno ammessi alla serie A.” Visti i risultati il presidente appare soddisfatto. “ Gli obiettivi sono stati raggiunti parzialmente, resta un pò di rammarico per non essere riusciti ad aggiudicarci la classifica Nazionale. Comunque posso affermare, modestamente, che il G.C. Molini Dolo in soli due anni è riuscito ad entrare nel girone più visibile della FCI. Ricordo, inoltre, che nel Campionato ULTRA CICLYNG settore “RANDONNEURS “ quest’anno siamo riusciti, in questa durissima disciplina, a portare a Dolo una maglia tricolore nella categoria 50-60 con Riccardo Scomparini che ha vinto il titolo nazionale mentre nella stessa categoria al secondo posto assoluto si è classificato Maurizio Furlanetto. Lo stesso Scomparini si è classificato secondo ai campionati Europei della specialità. Sono orgoglioso di aver degli amici, anzi campioni, nel gruppo che dirigo. In definitiva, come si può capire abbiamo mantenuto fede ai programmi iniziali e forse li abbiamo anche superati in modo insperato.

Produzione, installazione, manutenzione e gestione impianti elettrici e tecnologici

SALZANO (VE) Via Ponte Grasso, 25 Tel. 041.48.44.96 Fax 041.57.45.007 www.rgimpiantisrl.com segreteria@rgimpiantisrl.191.it

FD07O10

Rivendita Tabacchi n. 3 Pagamenti Utenze Varie

Via Garibaldi, 29 DOLO - VE Tel. / Fax 041 413393

FD07O10

...FATTI TENTARE DAL TUO PECCATO DI GOLA! Via Brusaura, 40 SAMBRUSON DI DOLO per info e prenotazioni Tel. 041 5150201 info.peccatodigola@libero.it

RIVIERA NUOTO DOLO

Via Arino, 9 - Tel. 041.412891 DOLO (Venezia)

Bar Piccadilly COLAZIONI PRANZI VELOCI SNACK tel. 3490802480 Via Arino 1 Dolo (Venezia) FD31G10

D o l o S p o rt • 5


PARTI COL PIEDE GIUSTO

IL MURO

I N O S T R I O RA R I lunedì: CHIUSO martedì: 9.00-12.30 / 15.00-19.30 mercoledì: 9.00-18.00 giovedì: 13.00-21.30 venerdì: 9.00-18.00 sabato: 9.00-18.00

V IA M AZ ZIN I, 1 7 D O LO V EN EZI A TE L . 0 4 1 4 6 4 2 7 0

Ciao a tutti. Il signor X rappresenta un buon esempio. Ricordando la mia prima maratona, è lì che sentii parlare del “Muro” che è quando si viene assaliti dai crampi, ma decisi di allenarmi lo stesso concentrando la mia attenzione su altro e di correre nonostante tutto. Il muro è anche un modo di dire, molto usato nello sport: ha superato il muro dei due metri in salto in alto, ha superato il muro dei trecento chilometri orari in automobilismo o motociclismo, ha superato il muro dei cento gol in serie A, ecc. Dopo 29 chilometri venni raggiunto da un altro corridore, il signor X per l’appunto: “magari adesso ti senti bene”, disse il tale, un pensatore negativo, “ma aspetta. Vedrai quando ti assale il dolore, roba da non credere, posso dirti dal modo in cui respiri che ci manca poco”. Pussa via pensai. Decisi di correre da solo ma com’era da prevedere il signor X dopo 33 chilometri si stirò un muscolo e dovette abbandonare. Fu una grande lezione; i pensieri sono cose, forse non ce ne siamo mai

resi conto, ma siamo noi a scegliere quali pensieri fare entrare nella mente, quali conservare e quali eliminare. Ogni azione comincia da un pensiero, se non ci piace possiamo cambiarlo. Ogni pensiero negativo determina circa 100 mutamenti biochimici nel nostro organismo e quindi prima lo cambiamo e meglio è. Assumere il controllo dei nostri pensieri è dunque il primo vero passo per migliorare l’aspetto mentale dello sport che pratichiamo. Ogni giorno dobbiamo abbattere un piccolo muro, sono le nostre incertezze, le nostre indecisioni, le nostre amarezze, ma con un segmento positivo nella nostra mente possiamo trasformarle in certezze, decisioni, soddisfazioni. Non è un limite ma un ostacolo da saltare, una salita da superare, una porta che si apre. Ma attenzione anche il muro dei 30 chilometri è superato, siamo in dirittura d’arrivo al quarantesimo, un po’ di fatica si fa sentire, rallento un po’ e giungo all’arrivo con un pensiero positivo ma soprattutto con un’emozione nel cuore che rimarrà indelebile per tutta la vita. Evviva! Luca Damin

Capitan Majoni lascia il calcio Dolo

(da pagina uno) E’ così che dopo circa 400 partite in biancogranata, dopo tanti sacrifici, tante vittorie, dopo tante soddisfazioni e qualche delusione anche Alessandro Majoni lascia la nostra società. Non stiamo a (cercare di) spiegare i dettagli di una separazione, che forse nessuno ha realmente voluto, ma che oramai è cosa certa. Crediamo sia solo il momento di ringraziare, di salutare e di abbracciare soprattutto una GRANDE persona, un Uomo che ha dato tanto a noi, alla nostra, società, al movimento sportivo Dolese più in generale. Un uomo con il quale abbiamo vissuto grandi momenti, emozioni intense, situazioni difficili ed anche gioie immense: l’abbiamo visto crescere, diventare giocatore, laurearsi, diventare marito e padre e gli dobbiamo (credo come a nessun altro giocatore passato a Dolo) grande rispetto e gratitudine per il contributo tecnico ed umano. Ciao Alessandro, ciao Capitano, con tutto il cuore. In bocca al lupo. Noi ti aspettiamo. Quando vorrai la nostra porta sarà sempre per te aperta. Grazie ancora. Dolo, 30 novembre 2010

IL DESTINO DEL MAIALE

CAZZAGO di Pianiga / Ve Via Pionche, 7 Tel. e Fax 041 5100860

6 • Do l o Sp o r t

Nella pianura veneta, e non solo, il maiale ha sempre avuto un ruolo importantissimo quale alimento, special modo in campagna dove nei tempi di miseria era la sola carne a disposizione dei contadini nell’arco dell’anno, visto che quella quotidiana della borghesia, per loro, era cibo dei giorni di nozze. Il giorno dell’uccisione era festa grande in cucina visti i molti ritagli, che venivano cotti abilmente dalle donne, a disposizione di tutti assieme ad una grande polenta fumante; poi, per alcuni giorni si tenevano i vari insaccati appesi vicino al calore del focolare perché si asciugassero. Si scioglieva lo strutto e lo si insaccava nei budelli, con il sangue del maiale si preparavano i budini, le torte o il sangueto da cuocere a pezzetti in padella con la cipolla come il fegato. Il salame è composto da: 50% di carne magra, 50% di grasso macinato a chicco di mais, sale 2,7% per chilogrammo, spezie 0,8%: la famosa “dosa” il cui segreto era custodito gelosamente e che veniva tramandato di generazione in generazione. Viene insaccato in budelli di manzo e si lascia stagionare per almeno due mesi, a molti piace fresco, tagliato a grosse fette e cotto in padella con una goccia di aceto e polenta abbrustolita naturalmente. La soppressa è l’insaccato più prestigioso, l’impasto all’apparenza è uguale a quello del salame ma chi è perfezionista usa le carni migliori, più tenere e il grasso della pancia non della schiena; date le maggiori dimensioni la maturazione è

Per il Direttivo tutto, Roberto Tonicello

molto più lenta. Se nel salame, per chi piace, si può aggiungere dell’aglio macinato con la carne, per la soppressa, invece, è vivamente sconsigliato.

Braciole al finocchio Si fanno marinare le braciole in olio, pepe, sale e semi di finocchio tritati. Si cuociono alla griglia o in padella irrorate con vino bianco o aceto. Una volta cotte si possono consumare subito o cospargere di pangrattato, irrorarle col sugo di cottura, se le avete passate in padella e poi gratinarle leggermente al forno.

Sugo per riso, bigoli e gnocchi Prendete una costa di sedano, una carota e una cipolla, tritatele per bene e fate rosolare in 50 gr. di burro, aggiungete 150 gr. di salsiccia magra spezzettata, della salsa di pomodoro poca; lasciare bollire fino a che il sugo non sia ristretto. Questo sugo si presta per condire riso, bigoli o gnocchi.

Timballo di riso con la salsiccia Rosolate in olio e burro, 150 gr. di salsiccia magra a pezzetti, una cipolla tritata, della salsa di pomodoro, sale e lasciate cuocere fino che il sugo sarà ristretto. Lessate 400 gr. di riso, scolate condite con 50 gr. di burro e parmigiano. A parte imburrate uno stampo, disponete il riso condito e passate in forno per dieci minuti. Sfornare, versare il riso in un piatto, riempite il buco con il ragù preparato, e spolverate di parmigiano. Francesco Danieletto

FD22N09


Nicola Bisso

TARTUFO DEL GOAL

Che fine ha fatto Nicola Bisso si sono chiesti i tifosi biancogranata? Per chi non lo sapesse gioca con la Canavese. Dopo la stagione sportivamente splendida a Legnano con una finalissima per accedere in Prima divisione di Lega Pro persa con lo Spezia, vittoria in casa per 2-1 e sconfitta nella terra ligure cara a Lord Byron per 2-0, ma amara perché la società lilla non pagava da ottobre del 2009 tanto che a fine stagione è sparita dal calcio professionistico, l’estate è trascorsa senza buone notizie per il bomber dolese. “L’ho trascorsa con i disoccupati a Coverciano - ci dice Nicola - e nel frattempo ho frequentato il corso di allenatori che ho superato ed ora ho il patentino di Terza categoria che mi permette di allenare sino alla serie D.” Ma il giocatore non poteva essere dimenticato... “Ad inizio agosto venni contattato dalla dirigenza della Canavese ma tergiversai sperando in una chiamata di squadre venete, anche se di serie D. A ferragosto, quando ho capito che non avrei avuto altre offerte, ho deciso di accettare.” La Canavese sicuramente non è famosissima per i tifosi nostrani ed allora cerchiamo di fornire qualche notizia ulteriore. La F.C. Canavese ha sede a San Giusto Canavese in provincia di Torino ed il centro più piccolo fra quelli che giocano nel calcio professionistico con appena 1.500 abitanti. La squadra è nata solo nel 2001 dalla fusione fra la Sangiustese ed il Volpiano ed è stata subito ammessa a disputare il torneo di serie D, torneo che l’ha vista parteciparvi per cinque stagioni consecutive. E’ una società che punta tantissimo sui giovani tanto che nelle stagioni 2001/2002 e 2002/2003 la formazione Juniores si è laureata campione d’Italia. Il 6 maggio 2007 la storica conquista della serie C2 e da tre stagioni la società milita fra i professionisti. Partecipa al girone A di Lega Pro - 2ª divisione ed ha un organico molto giovane. Nella rosa di 23 elementi che fanno parte della prima squadra ben 14 sono nati dal 1988 in poi. Nicola è il veteI primi accenni dell’inverno e subito il campionato subisce i primi rinvii. Ed il calendario intasato e senza spazi lascia poche possibilità di programmare i recuperi. Evidentemente le problematiche delle scorse stagioni non hanno insegnato alcunché. Due settimane fa è saltata la sfida fra Rossano e Favaro che sarà recuperata il 22 dicembre, nell’ultimo turno altre due gare rinviate: Favaro-Feltreseprealpi e Sottomarina - Marosticense. Quest’ultima sarà rigiocata il 22 dicembre mentre l’altra, considerato che è impegnato ancora il Favaro slitterà al 29 dicembre. Neanche un pandoro in Santa Pace per i giocatori delle due squadre. Speriamo che da qui al 19 dicembre non vi siano altri problemi, altrimenti il torneo risulterà spezzettato e frammentato. In testa la capolista Delta 2000 ha prima pareggiato in casa del Liapiave interrompendo la serie di 8 vittorie consecutive, poi ha superato in casa il malcapitato Dolo RdB con un trionfale secondo tempo. Anche se l’Ardita Moriago si è portata ad 8 punti avendo superato sia Sottomarina che Adriese, quest’ultima al Bettinazzi, ci pare di poter dire che la formazione rodigina ha posto una serissima candidatura a disputare il prossimo torneo di serie D. Anche perché le altre continuano a giocare a farsi del male, una giornata

rano coi suoi 35 anni. Dopo di lui un altro attaccante, Matteo Beretta proveniente dallo Spezia e nato nel 1978 ed a seguire il centrocampista Andrea Gentile arrivato dall’Olbia, del 1980. Domenica scorsa la squadra era impegnata in casa del Valenzana ma la gara è stata rinviata a causa della neve. Attualmente la squadra torinese è a metà classifica con 16 punti, è stata penalizzata di 2 punti. E’ allenata da un tecnico di primissimo spessore come Ezio Rossi. A Nicola chiediamo come sta andando: “Inizialmente ho giocato le prime sette gare andando anche a segno due volte poi la società ha deciso di puntare sui giovani e nelle ultime quattro partite ho giocato solo una volta. E’ una buona squadra anche se la filosofia della società è quella di vivere alla giornata e di puntare a valorizzare i ragazzi, non siamo ai livelli di Legnano ma anche qui non si naviga nell’oro.” Però vi allena un tecnico di prestigio come Ezio Rossi che ha allenato anche a Torino? “Si, lui pur essendo veneto ha deciso di stabilirsi a Torino e dopo gli esoneri di Treviso e Gallipoli era stato fermo due stagioni ed aveva bisogno di rilanciarsi, ha sposato in pieno i programmi societari e sta lavorando bene anche perchè, ripeto, l’organico pur essendo formato da giovani è di buon livello.” A Nicola, che ha scelto di vivere ad Ivrea, chiediamo come immagina il suo futuro? “Qui ho un contratto annuale e se l’obiettivo è quello di puntare sui giovani penso che l’anno prossimo, se non già a gennaio, potrei cambiare squadra. Mi piacerebbe tornare nelle mie zone, anche a costo di scendere di categoria. Magari con un programma anche post calcio, l’idea di cominciare ad allenare nel settore giovanile non mi dispiacerebbe.” Quasi un messaggio per il Dolo che se resterà in Eccellenza potrebbe riabbracciare il figliol prodigo magari abbinando alla sua esperienza di goleador quella nuova di tecnico così potrebbe insegnare ai ragazzi come si diventa un predatore delle aree di rigore. Lino Perini

IL PUNTO

di Lino Perini sù e l’altra giù. La Miranese è reduce da due pareggi per 0-0, il Liapiave è stato addirittura sconfitto a Romano d’Ezzelino, tiene il Ponzano, passato al terzo posto e sembra in ascesa il Giorgione ma con distacchi dalla vetta troppo elevati. Nella parte destra della classifica spicca il discreto momento del Vittorio Vento, quattro punti nelle ultime due gare mentre stupisce la caduta del Sottomarina anche se deve recuperare la gara rinviata domenica scorsa. Per il resto grande equilibrio con il beneficio d’inventario per il Favaro che rimane ultimo ma con due gare da recuperare e che si sta rinforzando, come previsto, al mercato di riparazione. Semmai stupisce il crollo dell’Adriese che ha colto un solo punto nelle ultime sei gare. Oggi scenderà al Walter Martire e per il Dolo RdB sarà una gara fondamentale per le sue ambizioni di salvezza, guai se non arriveranno i tre punti che i biancogranata non conquistato fra le mura amiche dal 10 ottobre scorso quando s’imposero per 2-1 sul Vittorio Veneto. Fallire anche stavolta contro la formazione più in crisi del momento sarebbe sicuramente un segnale pericoloso per l’autostima e per la classifica. Anche se è presto per dirlo

A L S E TA C C I O

ma questa è una delle partite che possono valere una stagione. Il resto del programma propone alla capolista la trasferta di Rossano con i dolesi a gufare contro i vicentini. Impresa improba anche per il fanalino di coda Favaro che giocherà a Moriago. Se il Dolo RdB vincerà potrebbe davvero fare un salto in avanti importantissimo e staccare in maniera decisa le ultime della graduatoria. La Marosticense ospita una Piovese reduce da due sconfitte consecutive. La squadra di Sabbadin farà di tutto per evitare la terza, per la gioia dell’ex Minto. Vittorio Veneto- Sottomarina è gara insidiosa per l’ex grande formazione chioggiotta. Per il Giorgione la ghiotta occasione di proseguire la serie positiva ospitando il Romano mentre le sfide più equilibrate ed incerte sono Feltreseprealpi-Miranese e LiapiavePonzano.

Classifica Marcatori. Con 8 reti: Santagata (Miranese,1) e Benetton (Liapiave,3); con 7 reti: Sabatini (Sottomarina,1) e Marangon (Delta 2000); con 6 reti: Santaterra (Delta 2000, 1) e Finotto (A. Moriago); con 5 reti Gazzola (Giorgione, 1); con 4 reti Niero (Dolo RdB,2); con 2 reti: Ronchin e Silvestro (Dolo RdB) e con una rete Bellan, Martignon, Molin e Munaro (Dolo RdB).

Gioiello

FD06D09

DOLO

Via Mazzini, 54 Tel. 041 410054

Costruzione e montaggio Impianti Tubazioni e Carpenteria in genere Andrea 339 6166849 Riviera Matteotti, 93 - MIRA / VE Tel. 041 422298 - Fax 041 420431

specialità pesce chiuso il mercoledì e domenica sera Via Stradona, 118 SAMBRUSON di Dolo (Ve) Tel. 041.410928 - Fax 041.5101138

DI BORDIN FIORENZA

A RT I C O L I DA R E G A L O P I E T R E D U R E E B I G I OT T E R I A

V i a M a z z i n i , 7 2 - D O L O / V E - Te l . 3 3 9 3 3 5 2 8 5 4 FD10O10

D ol o S p or t • 7


ANNO XXXIV - n. 18 DOMENICA 5 DICEMBRE 2010 Editore STEFANO TROVÒ Direttore responsabile LINO PERINI

COSTRUZIONI MO NTAGGI C ARPEN TE RIA VIA DEI CAVINELLI, 27 PIANIGA 348 6430870

Periodico del Club Biancogranata Ass. Culturale Senza Scopo di Lucro Iscritta all’Albo delle Associazione Dolesi n. 103 Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1422 del 22 maggio 2002 via A. Manzoni, 18 - Dolo (Ve) Tel. 041412598 redazione@dolosport.it - Per la pubblicità su questo periodico 041412598

In Redazione: Matteo Bellomo, Mauro Poletto, Marino Salviato e Stefano Trovò Hanno collaborato: Luca Damin, Francesco Danieletto, Roberto Don, Luca Gasparato, Pietro Martire ed Alberto Zanetti Stampa GRAFICHE 2 ESSE snc - 041 410431 Chiuso in redazione giovedì 2 dicembre 2010

I sindaci del nordest alleati a favore dell’acqua di rubinetto L’ACQUA POTABILE EROGATA DA VERITAS È ATTENTAMENTE ACQUA VERITAS: BUONA, ECONOMICA E SICURA CONTROLLATA Ogni anno il laboratorio aziendale Veritas verifica 10.000 campioni e analizza 200.000 parametri. La qualità è controllata in maniera indipendente anche dall’Arpav e dalle Usl competenti cui spetta - attraverso il Servizio igiene alimenti e nutrizione - il giudizio di potabilità. La qualità dell’acqua Veritas è apprezzata dai cittadini. L’annuale indagine sulla soddisfazione dei clienti mette infatti in luce che cresce costantemente (78,7% nel 2007; 80,7% nel 2008; 82,4% nel 2009) il numero di cittadini che beve l’acqua che esce dal rubinetto. Il dato è notevolmente superiore alla media nazionale. I cittadini, inoltre, apprezzano la velocità di intervento in caso di emergenza, le caratteristiche dell’acqua Veritas (soprattutto la limpidezza), lo sforzo e l’impegno della società per ridurre i consumi.

8 • D ol o Sp o r t BC14F10

I Sindaci dei maggiori capoluoghi del Nordest alleati a favore dell’acqua pubblica. “L’acqua dei Sindaci” (così si chiama l’iniziativa) è stata lanciata a Venezia e coinvolge alcune tra le maggiori città del Triveneto e dell’Emilia Romagna. I Sindaci si impegnano a valorizzare l’acqua e a mettere in atto pratiche e comportamenti che consentano di ridurre gli imballaggi legati al consumo di acqua in bottiglia e, quindi, l’inquinamento che deriva dalla produzione delle bottiglie e dal trasporto dell’acqua minerale. I Sindaci (massime autorità sanitarie all’interno del loro territorio) hanno firmato il Manifesto dell’acqua con il quale si impegnano a garantire la qualità dell’acqua erogata, assicurando i cittadini che l’acqua che esce dal rubinetto non solo è buona ed economica, ma anche attentamente controllata dai laboratori dei singoli acquedotti e dagli organi sanitari preposti.

Colazioni, tramezzini, happy hour Via Bologna, 12 - Mira - Venezia Contattaci allo 3394050253 preventivi gratuiti per i vostri buffet e rinfreschi


Dolo Sport n.18 del 5 dicembre 2010