Page 1

INFORTUNISTICA STRADALE Mestre - San Donà DOLO - Tel. 041 5101938 www.studio-3a.net

GRAZIE COMMENDATORE

INFORTUNISTICA STRADALE www.dolosport.it

NUOVA SEDE Via Riviera del Brenta, 314 FIESSO D’ARTICO / VE

...difendiamo i Tuoi diritti!!!

N. 12 - DOMENICA, 8 AGOSTO 2010

ANNO XXXIV

Dopo quasi mezzo secolo di attività chiude la mitica Tipolitografia Il Canova. Commedator Silvano è stato da sempre, a parte un brevissimo periodo, colui che con la sua équipe, ha stampato questo giornale ma non solo. Ha stampato ‘C.S. Dolo Story’ e ‘Dolo 100’ le due pubblicazioni che hanno raccontato la storia del calcio dolese. Silvano Canova è stato per tanti anni vice-presidente ed anche, per un paio d’anni, presidente del calcio Dolo, un punto di riferimento costante e fondamentale nella storia della società calcistica, un faro che ha unito sapiente equilibrio, capacità manageriali ed una passione discreta ma profonda. La tipografia Canova è nata in Via Mazzini nel 1962, quindi un breve trasferimento in Via Garibaldi sino alla definitiva ubicazione di Via Zinelli. Dopo la scomparsa dell’amatissima consorte Bertilla, Silvano Canova, divenuto Commendatore per meriti di lavoro, ha saputo trarre dall’attività lavorativa e dall’amore per le figlie Cosetta e Cecilia, a cui nel tempo si è aggiunto il nipote Franco, la giusta forza per superare il grande dolore. Lavoro e calcio Dolo, in primis ed anche l’Inter, sono stati i suoi toccasana. Ora, il tempo implacabile, lo ha indotto a cedere la sua ‘creatura’ ed a subentrargli saranno due dei suoi fidi dipendenti: Emiliano Saccon e Giorgio Scocco. Questo sarà l’ultimo numero di Dolo Sport pubblicato dalla Tipolitografia Canova e dal prossimo numero comparirà ‘Grafiche 2 Esse’. A Silvano ed alla sua amatissima famiglia un enorme ringraziamento per la pazienza, l’aiuto e la competenza dimostrata. Alla nuova tipografia il benvenuto di tutta la redazione. Ci conosciamo già e sappiamo del valore e delle capacità di Emiliano e Giorgio, l’impressione sarà che tutto rimanga come prima anche se sembrerà strano non incontrare il ‘commendator’ al suo posto di comando. Lino Perini

AUTONOLEGGI

Periodico del Club Biancogranata

LA FAMIGLIA BENETTI AL SERVIZIO DEL CALCIO DOLO Passioni sportive

Padre grande tifoso e figlio che mi tempi mi sono calmato, difende la maglia del Dolo. La anche perché sono diventato famiglia Benetti incarna lo spisponsor della società.” Ed in rito che piace a chi ama il caleffetti il contributo di Marino cio. Benetti è importante e forse Papà Marino è un personaggio. questo gi ha permesso di sfogHa lavorato sodo, lui dolese giare una certa ‘tranquillità’. dalla testa ai piedi, per portare Perché contesta sempre tutto e avanti la sua azienda ed ora tutti? “In linea di principio me che le cose vanno bene, ha la prendo più con gli avversari deciso di togliersi lo sfizio di che con i ragazzi che difendono dare una mano al calcio Dolo. i colori del Dolo. Qualche volta “Sono sempre stato tifoso ed in passato ho contestato ma era ho ritenuto giusto aiutare quesempre perché dessero di più. sta società.” Che Marino Quest’anno, poi, alla fine ho Benetti sia un tifoso lo sanno fatto anche i complimenti alla anche le pietre del Walter squadra ed a mister Minto che Martire perché questo termine, Marino Benetti premiato dal presidente Volpe per il sostegno li ha fatti giocare bene adottana volte abusato, trova piena do il modulo 3-5-2.” Però, insidato al Dolo RdB rispondenza nel suo modo di stiamo, in passato qualche procomportarsi quando sta allo stadio. Gli chiediamo cosa lo blemino l’ha avuto anche con la società: “Sono arrivati al porta, a volte, anche ad eccedere. “Sento troppo la partita. punto di minacciarmi di non farmi entrare allo stadio o di Quando gioca la mia squadra mi trasformo. Ma negli ulti- cacciarmi. (Perini - a pagina due)

Salvagnini: sarà un San Rocco da ricordare Al via il tradizionale torneo di tennis di San Rocco

(s.t.) L’estate 2010 porta con se un San Rocco tutto nuovo figlio dell’esperienza della Pro Loco e della voglia di superare le difficoltà economiche che attanagliano tutte le iniziative locali. “Abbiamo dovuto compiere delle scelte condizionati da ragioni economiche – ci spiega Giuliano Salvagnini, presidente della Pro Loco dolese. – Abbiamo messo mano per primo allo spettacolo pirotecnico e siamo riusciti a trovare tutta una serie di avvenimenti di alto livello e basso costo.” Altra novità le serate sponsorizzate. “Abbiamo introdotto alcune serate dove uno sponsor ci supporta integralmente nelle spese. Idea che ha potuto contare sui favori dei commercianti.” C’è uno spettacolo che Salvagnini attende maggiormente? “Tutti gli spettacoli sono molto belli ma, l’otto agosto, “La grande storia dei miserabili” regalerà a Dolo un grande appuntamento degno delle maggiori piazze.” A Dolo ci siamo abituati a degustare delle ottime pietanze che vengono direttamente dalla tradizione culinaria locale. “Quest’anno il nostro stand gastronomico proporrà, dal 13 al 17 agosto alla Piazzetta Aldo Moro, specialità locali della tradizione.” (Trovò - a pagina sei) I volontari della Pro Loco di Dolo

Il 7 agosto avrà inizio presso i campi del Tennis Club Dolo il tradizionale torneo di tennis di San Rocco. La manifestazione, giunta alla sua ventunesima edizione, è cresciuta negli anni arrivando ad essere un punto di riferimento nel panorama del tennis veneto. I migliori tennisti di terza e quarta categoria del Veneto calcheranno i campi del circolo dolese e incroceranno le racchette per contendersi il ricco montepremi. L’anno scorso il torneo ha annoverato circa un centinaio di partecipanti tra donne e uomini, tra i quali vale la pena di ricordare la presenza di numerosi under, nuova linfa di questo sport. La vittoria nel torneo maschile è andata al 3.1 Carlo Alberto Massaro del Tennis Cittadella Sport che si è imposto sull’ex (Calzavara - a pagina sei)

Noleggio SMART ed AUTOVETTURE FURGONI e PULMINI L’autonoleggio a tuo servizio con CONSEGNA A DOMICILIO

800.039.746 www.edorent.it

n. verde

edo@edorent.it

GRUPPO BANCA CARIGE Andrea Favaro Agente Generale

Via Matteotti, 59 - DOLO (Ve) Tel. 041 464473 - Fax 041 5131744


ESCLUSIVA PER I LETTORI DOLO SPORT

GRANDE OFFERTA ADIDAS: PRESENTANDO QUESTO COUPON AVRAI IL

5 0 % SCONTO

SU SCARPA DA CALCIO AD IDAS AB SOLAD O DA 70, 00 E UR O A 35, 00 E UR O!

oltre agli orari normali APERTO ANCHE

Lunedì mattina Identikit del tuo piede

Giovedì fino alle 22.00 con specialisti sportivi

Sabato orario continuato con prova scarpe

Entrare al Calamaro è come lasciarsi andare in un viaggio a ritroso nel tempo, come il calamaro che viaggia a ritroso nelle profondità marine. Ad evocare questo viaggio anche il nome dell’Osteria oltre all’arredamento curato fin nei minimi particolari. Grazie alla cucina della signora Marisa ed alla guida di Valter e Luca l’avventore riscoprirà la genuinità dei tempi passati riscoprendo la naturalezza di un saluto cordiale e di quattro chiacchiere fra amici.

Osteria Al Calamaro Via Mazzini, 13 - Dolo (Ve) Tel. 041 464795 - Chiuso il martedì

041 464707 2 • Dolo Sport

LA FAMIGLIA BENETTI AL SERVIZIO DEL CALCIO DOLO (da pagina uno) - Purtroppo quando vedo giocare il Dolo divento un bambino, mi piacerebbe essere in campo coi ragazzi e siccome non posso mi scateno in tribuna. E’ il mio carattere che a volte mi porta a strafare.” Ora Marino sembra cambiato, incarna più lo ‘stile’ che deve avere un dirigente e, per fortuna, dà una mano alla società. Ma cosa si aspetta da questa squadra? “Il mio sogno è di avere tanto lavoro e di poterla aiutare sempre di più perché sta facendo delle grandi cose. Il mio grande sogno è la serie D e voglio che il Dolo ci ritorni. In passato sono stato dirigente ai tempi di Furian e di Veggo, altri anni ma sensazioni bellissime che vorrei riprovare.” Di padre... in figlio. Con Mattia parliamo anche di calcio giocato ma senza trascurare... la parentela. “Giocare a Dolo mi piace perché è come sentirsi a casa. Siamo un bel gruppo. Con coloro che da più anni vestono la maglia biancogranata (Majoni, Scantamburlo) si è creato un affiatamento unico che si propaga anche agli altri componenti la rosa. E dopo una giornata stressante e pesante fisicamente riuscire a scaricare la fatica con un gruppo di amici, faticando si ma anche stando bene insieme, è la cosa migliore.” Come vedi la prossima stagione. “La

società si è mossa bene. Con l’arrivo di Bellan, un giocatore che è già stato con noi e conosce l’ambiente, abbiamo colmato una lacuna di centrocampo perché rispetto a me e Pilutti è uno che sa dare ordine e ritmo di gioco alla squadra, inoltre è arrivato un difensore molto forte come Andrea Martignon. Se partiamo col piede giusto possiamo fare un campionato buono.” Tuo padre parla di serie D? “Restiamo con i piedi per terra. Intanto cerchiamo di evitare di soffrire come abbiamo fatto negli ultimi campionati e speriamo di passare una stagione... tranquilla. Eppoi è sempre pericoloso fare sogni troppo grandi perché poi si richiederebbe di non mantenerli. La società attuale sta facendo molto bene. Il Presidente ci da tranquillità e sicurezza e con Tonicello si lavora bene. Come detto siamo convinti di fare un buon campionato e se strada facendo ci fossero le condizioni per lottare per traguardi importanti non ci si tirerebbe indietro ma prima di tutto pensiamo al concreto, cioè ad una salvezza tranquilla.” Tornando al tema papà, come vivi o hai vissuto il rapporto di lui in tribuna che tifa in modo colorito e tu in campo? “Non nego che qualche volta mi sono sentito a disagio. Io lo conosco so che è così. Molto appassionato, purtroppo, però, non tutti i miei compagni hanno sempre valutato al meglio il suo modo di fare tifo e questa situazione ha finito per incidere anche nella mia situazione personale. Ne ho parlato spesso con lui ma poi mi sono accorto che è più forte Mattia Benetti

Antonella Clerici con Marino ai tempi della trasmissione televisiva “Il treno dei desideri”

della sua volontà. Per fortuna ultimamente è molto migliorato.” Se un domani avrai un figlio, pensi che ti comporteresti così? “Intanto sarei felicissimo se volesse intraprendere la carriera di calciatore e sicuramente lo spingerei in questa direzione ma l’esperienza che ho maturato con mio padre m’indurrebbe ad un comportamento decisamente più tranquillo, per non metterlo a disagio.” Cosa vuoi dire a tuo padre perché il suo tifo sia meno ‘esplosivo’? “Soprattutto di non farsi condizionare dagli altri spettatori. Siccome lo conoscono e, spesso, lo istigano perché reagisca come gli capita. Invece deve ignorare gli altri e pensare solo a fare un tifo caldo e positivo.” Ma i vostri rapporti, al di fuori del calcio, come sono? “Stupendi. Ci vogliamo molto bene. Lui mi ha insegnato la professione che svolgiamo, è prodigo di consigli e di attenzioni. Credo che ci sentiamo telefonicamente almeno dieci volte al giorno. E’ un bellissimo rapporto.” Un bel quadretto familiare con la comune passione per i colori biancogranata e con l’invito a Mattia di dare sempre il massimo ed a Marino di... non esagerare. Lino Perini

Mattia in azione

Inserto pubblicitario

Negozio Tecnico SPORTIVO a CAZZAGO di Pianiga (Venezia) Via Monviso, 3/6 Tel. 041 3032042 unsestoacca@live.it

SPECIALISTI IN CALCIO CALCETTO CORSA CAMMINATA


SETTIMO TORNEO NAZIONALE VERITAS BASKET GIOVANILE

Ci siamo anche quest’anno dal 7 al 12 settembre parte per la settima edizione il torneo a carattere nazionale Veritas di Basket Giovanile, lo afferma Primo Calore, Presidente del Basket Riviera, società sportiva in vita da 25 anni. In un momento di crisi Nazionale avere degli sponsor come Veritas, oltre ad offrire ai giovani la possibilità di confrontarsi con le migliori squadre a livello giovanile, apre la prospettiva di conoscenza e di apertura culturale, a tutti i partecipanti, permettendo, il reciproco scambio di interessi, passioni, esperienze, e, stili di vita ed aggregazione, utili alla formazione di un giovane, verso uno standard di vita volto ad una maturazione umana, che rende possibile intraprendere rapporti interpersonali aperti e non chiusi fra quattro mura domestiche o peggio limitare il proprio io in un contesto circoscritto. Parole importanti che lo spirito del Basket cerca di fare proprie. Venendo al programma del torneo si confronteranno le seguenti categorie: U 19 classe 1992-93, U 17 classe 1994-95, U 15 classe 1996, U 14 classe 1997 ed U 13 classe 1998. Per chi avesse bisogno di ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria Basket Riviera tel 041 466490 e/o 335 6582057, e-mail basketriviera@tiscali.it.

I MISSIONARI DELLO SPORT Volontariato

Il mondo dello sport, come quello dell’associazionismo, spesso e volentieri è sorretto dalla prestazione di volontari che mettono a disposizione il loro tempo per realizzare un progetto. Quanti volontari nei patronati, nella protezione civile, nelle associazioni di ogni tipo, nelle società sportive. Periodicamente frequentiamo gli stessi luoghi, incontrando sempre le stesse persone, dando per scontato che queste siano in qualche modo coinvolte nella gestione di quell’attività, autorizzandoci perciò a chiedere gentilmente delle informazioni, delle prestazioni, dei servigi, ecc. Ho in mente coloro che, dietro al banco di una festa patronale, servono succulenti piatti di “poenta ossetti”, e solo per il fatto che indossino un grembiule e si trovino dall’altra parte del banco, ci sentiamo autorizzati a chiedere loro dei servigi aggiuntivi, oppure ci lamentiamo per la qualità del servizio o del prezzo. Ho in mente coloro che qualche domenica mattina approntano un banco vicino all’ingresso delle chiese per vendere prodotti culinari/dolciari, confezioni regalo od altro, con lo scopo di sostenere qualche iniziativa benefica, e solo per il fatto di trovarli dall’altra parte del banco, ci sentiamo autorizzati a criticare il sapore del prodotto, la tipologia di confezione o addirittura chiedere lo sconto. Ho in mente coloro che durante le domeniche invernali occupano il posto all’interno di uno sgabuzzino, denominato biglietteria, in qualunque campo sportivo, e solo per il fatto di trovarli dall’altra parte del banco, ci sentiamo autorizzati a protestare sul prezzo del biglietto o cerchiamo di entrare senza pagare. Ho in mente coloro che, quando accompagniamo nostro figlio a fare attività sportiva, troviamo sempre

presenti. Sono sempre presenti prima di noi, quando gli altri arrivano è tutto pronto, niente fuori posto e stranamente quando andiamo via loro sono sempre lì, e diamo per scontato che siano tutt’uno con la struttura, con l’associazione. Questo ci autorizza a lamentarci con loro se nostro figlio ha perso i calzini in spogliatoio e non vengono più ritrovati, se troviamo della polvere nelle tribune dell’impianto, se le docce sono troppo calde o troppo fredde, se l’allenatore ha alzato troppo la voce con nostro figlio, se non funziona il servizio bar. Per fortuna, conosco tanti di coloro che stanno dall’altra parte del tavolo o del banco, che sono sempre lì quando portiamo i nostri figli, che sono chiusi dentro uno sgabuzzino al freddo all’esterno di un campo di calcio. Sono coloro che prestano gratuitamente e volontariamente il loro servizio a favore di associazioni od iniziative che altrimenti non esisterebbero, sono coloro che silenziosamente fanno funzionare delle macchine che altrimenti rimarrebbero spente, sono coloro che sacrificando parte del loro tempo garantiscono l’opportunità a tante persone di poter praticare uno sport od altro. Per scherzo, una sera, parlando di questo con un amico, anche lui coinvolto nel mondo del volontariato, abbiamo definito queste persone dei “missionari”, senza paragoni con quanto avviene nel terzo mondo, in Africa od altro, ma parlando di sport, abbiamo definito loro “missionari dello sport”, coloro che permettono che nel nostro paese i bambini e ragazzi pratichino dello sport. A loro e a tutti coloro che collaborano e ruotano attorno al mondo del volontariato deve andare il nostro più grande ringraziamento, il nostro rispetto e le nostre riflessioni su quanto stanno facendo, grazie a questi “missionari”

i nostri figli fanno sport, vanno in patronato e vivono in un ambiente più sano possibile. Viva i missionari dello sport. Roberto Don

IL PREMIO MENEGAZZO AL VICENTINO FEDERICO MURZIO

È il vicentino Federico Murzio, 33 anni, pubblicista, di Brendola, il vincitore della 7ma edizione del premio giornalistico ‘Alfio Menegazzo’, quest’anno intitolata ‘Veneto e veneti: tradizioni e innovazione’. I partecipanti sono stati complessivamente 21 e Murzio si è distinto con il servizio ‘Anche la solidarietà patisce la crisi economica’, pubblicato sulla ‘Domenica di Vicenza’. Due le segnalazioni attribuite dalla giuria: la prima a Manuela Lamberti, 33 anni, professionista, di Venezia per l’articolo ‘Dopo 42 anni il merletto di Burano torna a Venezia’, pubblicato sul ‘Gazzettino’; la seconda al pubblicista Filippo Maragotto, 39 anni, di Abano Terme, con il servizio comparso sulla ‘Difesa del popolo’ dal titolo ‘Vivere senza...’. La giuria è composta Enrico Finzi (presidente), Gianluca Amadori, Cesare Contarini, Antonello Francica, Guglielmo Frezza, Giuseppe Gioia, Francesco Jori, Lino Minto, Maurizio Paglialunga, Claudio Pasqualetto, Vittorio Pierobon, Paolo Possamai, Alessandro Russello, Ugo Savoia e Angelo Squizzato. La cerimonia di premiazione si terrà a Villa Widmann di Mira (Ve), il 18 settembre 2010 a partire dalle 11.

Concessionaria servizio CARRELLI STRADALI FERROVIARI a domicilio per le Stazioni di MESTRE - CONEGLIANO SACILE - NOALE

• TRASPORTI ECCEZIONALI • MOVIMENTAZIONE CONTAINERS • TRASBORDI Sede legale: TRASPORTI CHIARENTIN OLINDO snc di Chiarentin Olindo & C. MIRA PORTE (VE) - Via Lanza, 8 Tel. 041.420444 - Tel. e Fax 041.420328 Sedi secondarie scali FS: MESTRE / VE - Via Trento, 7 Tel. 041.926455 - Fax 041.935383 CONEGLIANO / TV - Via Matteotti, 1 - Tel. 0438.411637 - Tel./Fax 0438.21287 - SACILE/PN - Piazza Libertà, 1

OFFICINE CERCATO srl

costruzioni metalliche Attestazione SOA Cert. ISO 9001:2000

Via Riviera del Brenta, 244/A FIESSO D’ARTICO (Venezia) Tel. 041.5160665-5160133 - Fax 041.5160133 officinecercato.officine@tin.it

FD31G10

Dolo Sport • 3


PROGRAMMA SAN ROCCO 2010 Progettazione costruzione manutenzione

Impianti

Elettrici Civili Industriali Stradali Automazioni - Tecnologici Termoidraulici e Condizionamento Antifurto

S.I.E.L.V. srl - Zona Ind. VIII Strada, 9 FOSSO’ (VE) Tel. 041 5170039 - fax 041 5170507

FD14F10

e t i l E a i r e r Fio

Via Piave, 20 Tel. 041.410322 DOLO (VE)

LA TERMOIDRAULICA Specializzati in impianti di riscaldamento a pavimento impianti idraulici e condizionamento di Zabeo A. & Formenton S. Via A. Fogazzaro, 19 - Tel. e Fax 041.5100488 CAZZAGO di Pianiga (Venezia)

VENERDI, 6 AGOSTO Inizio festeggiamenti con parco giostre in piazza mercato con riduzione biglietti per la “festa del bambino”, Pesca beneficenza, stand gastronomico del FCD Dolo RdB per tutto il periodo della Sagra SABATO, 7 AGOSTO Parco giostre in piazza mercato e Pesca beneficenza Ore 20.30 in collaborazione con Associazione Isola Bassa Santa Messa in onore di S. Gaetano sotto lo Squero monumentale officiata da monsignor Don Giuseppe Torresan parroco di Dolo. A seguire momento conviviale. In Piazza Cantiere in angolo Banca del Veneziano sopra macelleria Da Massimo “mostra di giocattoli di latta dei tempi andati” a cura di Scantamburlo Adriano Ore 21.30 Piazza Cantiere, squero Monumentale, proiezione su grande schermo di filmati, foto e cartoline d’epoca dalle collezioni private di Gianfranco Berno e Massimo Zabeo per rivivere e ricordare Dolo e i suoi cittadini nel secolo scorso. A seguire proiezione del filmato realizzato da Gianfranco Berno in occasione del Festival del Mistero “Il fantasma della contessa Dauli”. Ingresso gratuito. DOMENICA, 8 AGOSTO Dolo Shopping By Night: i negozi rimarranno aperti fino alle Quando di guarda alla TV un vecchio film del grande Alberto Sordi, il commento più diffuso è “guarda come riesce a rendere bene i vizi (molti) e le virtù (non così tante) dell’italiano medio!” Una frase forse abusata, entrata nella consapevolezza comune ed Corsivo anche, in larga parte, fondata visto di Matteo che l’Albertone Nazionale ho semBellomo pre tratteggiato magistralmente il proprio personaggio utilizzando la degenerazione sino alla piena aura mediocritas degli italici caratteri. La cosa più divertente, soprattutto in questi giorni di eccessi e di toni accesi, è che nessuno – soprattutto tra coloro i quali fanno quel commento guardando le pellicole più celebri durante le repliche estive – si definirebbe “una persona media”. Non mediocre, come la caricatura cinematografica, ma semplicemente “normale”. Oggi nessuno vuole essere “una persona normale”, ciascuno rivendica

M AC E L L E R I A & R O S T I C C E R I A

DA M A S S I M O

L A Q UA L I T À È LA NO S TR A SP E CI A LI T À

V I A C A N T I E R E, 3 3 - D O L O ( V E) - T EL . 0 4 1 . 4 1 0 5 16

4 • Dolo Sport

ore 24.00 e, i locali pubblici offriranno intrattenimento musicale con degustazione di prodotti tipici Parco giochi in piazza mercato e Pesca beneficenza. La giornata si aprirà con la «Fiera dei Mercanti Veneti», nella zona di Piazza Cantiere, arrivata al suo secondo appuntamento. Ore 20.00, in Piazza Aldo Moro, la serata si apre con i concerti degli «Hard eggs» ed «Autumn’s rain». Ore 20.30 In Piazza Cantiere in angolo Banca del Veneziano sopra macelleria Da Massimo “mostra di giocattoli di latta dei tempi andati” a cura di Scantamburlo Adriano. Ore 20:30 HIP HOP in Piazza Cantiere, a cura del “Centro Danze Riviera” di Antonella Freguglia. Ore 21:00 In Piazzetta degli Storti, intanto, ad allietare i presenti ci saranno il duo «Marco e Lorenzo». Ore 21.00 “La Grande Storia dei Miserabili” in Piazza Cantiere (senza palco) , scenario il ponte con le due gradinate del ponte dei Due Mori oltre 50 tra attori e figuranti con grandi effetti di musica e luci. A mettere in scena l’opera è l’Associazione Zambon di Spinea, per la regia di Vittorio Zambon (nei panni di Valjean). Sul palco: Paolo Menegazzo (Javert), Ilaria Barlese (Fantine), Giulia Zennaro (Cosette piccola), Angela Matteini (Cosette adulta), Daniela Bertaglia (Eponine), Doriano Baldan (Mr. Thénardier), Alessandro Chiereghin (Marius), Stefano Sbrignadello (Enjorlas), Ermanna Terzo (Mrs. Thénardier). Ore 23.30 Tango Argentino in Piazzetta Aldo Moro. LUNEDI, 9 AGOSTO Parco giochi in piazza mercato e Pesca beneficenza. In Piazza Cantiere in angolo Banca del Veneziano sopra macelleria Da Massimo “mostra di giocattoli di latta dei tempi andati” a cura di Scantamburlo Adriano. Ore 21.15 in Piazza Cantiere spettacolo offerto dalla Provincia di Venezia. La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione. “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare MARTEDI, 10 AGOSTO Parco giochi in piazza mercato e Pesca beneficenza In Piazza Cantiere in angolo Banca del Veneziano sopra macelleria Da Massimo “mostra di giocattoli di latta dei tempi andati” a cura di Scantamburlo Adriano Ore 21.00 in Piazza Cantiere serata “Country” con ballo offerta da “Antica macelleria da Brigo” di Dolo MERCOLEDI, 11 AGOSTO Parco giostre in piazza mercato e Pesca beneficenza. Ore 21.00 in Piazza Cantiere: ricordando un amico, Musica live GIOVEDI, 12 AGOSTO Parco giostre in piazza mercato e Pesca beneficenza. Ore 21.00 in Piazza Cantiere serata Emergency concerto con gli Orientexpress “Cover Nomadi” VENERDI, 13 AGOSTO Pesca beneficenza e Parco giostre con riduzione biglietti per

la necessità di essere, non solo certamente diverso da tutti gli altri e quindi speciale nella sua unicità, ma anche “eccezionale”. Una faccia da televisione, una vita da reality, dei pensieri da Nobel e delle intuizioni degne di un investigatore di CSI. Non è solo grandeur, che entro i limiti del ridicolo potrebbe anche essere compresa, è piuttosto paura. La paura è una brutta bestia e, senza addentrarmi in inappropriate citazioni, purtroppo a volte vince anche sull’amore che, viceversa dovrebbe essere la vera leva che muove le nostre azioni. La pura di vivere una vita normale, di stare dentro la media; la claustrofobia di poter essere felice con quello che si ha, con ciò che ogni giorno si guadagna, è un male enorme di questo nostro tempo così eccessivo e mediatico. Già perché i media, e nello specifico la televisione di basso livello, giocano un ruolo determinante in questo processo psicologico e sociale. Pensare di poter entrare in un reality, di vincere un casting nel quale non occorre saper fare niente equivale a vivere nella frustrazione e nell’esagera-

zione del propri notati e di poter d che costi. Anche lo sport, c zione di quel con appartenere, non nerazione. Basta s rotocalco estivo star impegnati tra sempre prive di trucco, tacchi a s paura di non pote ci porta a questa p come è, di non pr rarla, e certamen colpo risolutivo e Ma forse non è i che quell’obiettiv sbagliato? Convie strofobia e frustra scuno deve costru

Gioielli Danieli di Marco Danieli CHIMENTO - COMETE - PACIOTTI - BROS WAY D&G - ROSSO AMANTE - TISSOT - CAVALLI FOSSIL - NAUTICA - GUESS - SWEET YEARS

Via Garibaldi, 42 - DOLO / Venezia - Tel. 041 410353


“festa del bambino” in piazza mercato. Ore 8.00 apertura stand eno-gastronomico in p.zza A. Moro a cura della Pro Loco di Dolo con l’intento di mettere in evidenza delle specialità culinarie locali, e del nostro territorio, non mettendoci in concorrenza con gli altri stand presenti, ma promuovendo i nostri prodotti locali. Mercato settimanale e mercato agricolo a km “zero” e “Il Pane dell’artigiano” con farine biologiche nate dall’unione dell’arte e della tradizione del Panificio Baldin ed il Consorzio Agrario di Padova e Venezia per dare certezze sulla qualità, l’origine e la salubrità di ciò che mangiamo con degustazione prodotti. Ore 21.00 in Piazza Cantiere “El Peocioso de scheì” gruppo teatro chioggia di Gianni Zenna, regia di Mimmo Puleo SABATO, 14 AGOSTO Parco giostre in piazza mercato e Pesca beneficenza. Mercato agricolo a km “zero” e “Il Pane dell’artigiano”. Ore 19.00 a cura della Pro Loco di Dolo apertura stand enogastronomico in Piazzetta A. Moro. Alla sera apertura “stand gastronomico” polenta e pesce, dietro il duomo di Dolo organizzato dalla Parrocchia di Dolo e Associazione Don Milani fino a martedì 17 agosto. Ore 21.00 gruppo “Fab Ensemble” – Tributo a Fabrizio De Andrè Il gruppo, composto da cinque elementi provenienti da esperienze musicali diverse tra loro, ricordano Fabrizio De Andrè attraverso le sue storie più belle, con una grande fedeltà e una somiglianza all’originale davvero incredibile, un vero e proprio atto d’amore nei confronti del grande cantautore italiano. DOMENICA, 15 AGOSTO Parco giostre in piazza mercato e Pesca beneficenza. Mostra di pittura sotto lo Squero monumentale per tutto il giorno. Ore 9.00 biciclettata con percorso guidato a tema “Riscoprire il nostro territorio” con tappe lungo il percorso per degustazioni dei prodotti delle nostre aziende, rientro libero… nel pomeriggio. Ritrovo in Piazzetta degli Storti. Iscrizione euro 3,00 con omaggio. Al mattino fino alle ore 13.00 mercatino “Mani operose” sul

sagrato del duomo di Dolo, nel pomeriggio dalle ore 13.00 in poi nel cortile del patronato. (organizzato dalla parrocchia di Dolo e Associazione Don Milani) Mercato agricolo a km “zero” e “Il Pane dell’artigiano”. Stand eno-gastronomico in Piazzetta A. Moro gestito dalla Pro Loco di Dolo aperto tutto il giorno Ore 21.00 Piazza Cantiere ”karaoke” con Antonio e Graziano LUNEDI, 16 AGOSTO Parco giostre in piazza mercato e Pesca beneficenza. Mostra di pittura sotto lo Squero monumentale per tutto il giorno. Ore 6.00 Grande Fiera del Bestiame: bovini , equini, suini, animali da cortile, acquatici, centinaio di specie di volatili e animali vari con mostra canina. Mercato settimanale e mercato agricolo a km “zero” e “Il Pane dell’artigiano” Per tutto il giorno nel cortile del patronato mercatino “Mani operose”. In Piazzetta Aldo Moro dalle ore 8.30 alle ore 13.00 mostra dischi in vinile a cura di Adriano Scantamburlo e Gianfranco Berno con possibilità a richiesta di ottenere il trasferimento di un brano da un disco a 45 giri su supporto digitale in formato MP3. (per gli interessati portare una Pen Drive USB libera). Stand eno-gastronomico aperto tutto il giorno in Piazzetta A. Moro Dalle ore 20.30 alle ore 22.00 in Piazza Cantiere sfilata di moda organizzata dal negozio di abbigliamento “Virus” di Fiesso D’artico sito in Via Riviera del Brenta . Ore 22.00 spettacolo in Piazza Cantiere Cabaret Rudi Zugno “a semaforo spento o lampeggiante” MARTEDI, 17 AGOSTO Parco giostre in piazza mercato e Pesca beneficenza. Ore 19.00 apertura stand eno-gastronomico della Pro Loco con varie specialità in Piazzetta A. Moro Ore 21.00 “Le Baruffe Chiozzotte” Piccolo teatro città di Chioggia di Carlo Goldoni regia di Pierluca Donin Ore 24.00 spettacolo pirotecnico finale.

(da pagina uno) Ottima l’iniziativa della Pro Loco dolese che fa il paio con la rubrica “Sapori di Riviera” che il nostro Francesco Danieletto propone con crescente successo: in questo numero proporremo le impedibili ricette “trippa” tradizionale pietanza della Fiera di San Rocco. Quali le iniziative per la Fiera? “Quest’anno la Fiera del 16 agosto proporrà spazi espositivi maggiori grazie all’utilizzo del parco di via Foscarina e di quello sito nei pressi della tenenza dei Carabinieri. All’aumento degli spazi espositivi corrisponderà un numero maggiore di espositori che sapranno attrarre i dolesi e non solo. Ci aspettiamo un grande numero di pre-

senze quel giorno.” Notiamo nel Presidente Salvagnini una giusta soddisfazione nel descrivere gli appuntamenti dolesi. Come giudica la fase di preparazione San Rocco 2010? “Noi della Pro Loco siamo abituati a lavorare duro e ad impegnarci per la buona riuscita dei grandi eventi dolesi. Mai come quest’anno, però, abbiamo dovuto affrontare tante difficoltà dovute alla scarsità dei fondi raccolti. Nonostante le difficoltà oggettive siamo riusciti a portare a casa un buon San Rocco grazie alla collaborazione di tutti: questo ci rende orgogliosi.” Che la festa abbia inizio!

Salvagnini: sarà un San Rocco da ricordare

io personale sperando di essere definitivamente svoltare, costi quel

che la più mediatica rappresentaontemporaneo al quale vorremmo è immune da questo tipo di degescorrere velocemente un qualsiasi per seguire le gesta delle nostre ra palpatine in spiaggia, feste non i elementi proibiti, luci, lustrini, spillo, bollicine e tanti soldi. La er stare li, di non poter essere così, paura di vivere la nostra vita così provare quotidianamente a miglionte a non goderla. Aspettiamo il e nell’attesa non facciamo nulla. il tempo di cominciare a pensare vo che la TV ci ha imposto forse è iene continuare a soffrire di claurazione invece di pensare che ciaruire il proprio futuro senza pren-

dere a prestito il presente di nessuno? Visto che siamo in piena estate, a tal proposito, mi permetto di consigliare la (ri)lettura di “Ferie d’Agosto” di Cesare Pavese. Pavese era uno che non si accontentava ed in questo volume di racconti e poesie è evidente il suo tentativo di fuggire dalla sua realtà “normale” e di esplorare il “mito”, quella che per lui è l’età, la condizione, felice. Non aveva i miti televisivi, Pavese, ma i ricordi e così il suo rifugio, la sua claustrofobica frustrazione, era il pensiero della sua età infantile, non per scappare ma per “rintracciare nell’infanzia i segni dell’orrore adulto”. Chi coltiva l’orrore, la paura, oggi è destinato a cercare un “mito” per sopravvivere: per Pavese l’infanzia nella quale tutto si forma, per i giovani di oggi l’esplosione catodica e patinata alla quale si tende. Con buona pace di Alberto Sordi. Buone Ferie d’Agosto

Via Dauli, 26 - Dolo / Ve Tel. 041411608

Da oggi la Corona offre agli amanti del pesce e non solo specialità tipiche della Riviera ma anche delle pietanze multietniche che spaziano dalla famosa Builla Baisse francese alla Paella e Sangria spagnola, dal vero Sushi e Sashimi alla cucina asiatica e birmana. Vi aspettiamo per soddisfare il vostro palato.

RIVIERA NUOTO DOLO

Via Arino, 9 - Tel. 041.412891 DOLO (Venezia)

Bar Piccadilly COLAZIONI PRANZI VELOCI SNACK tel. 3490802480 Via Arino 1 Dolo (Venezia) FD31G10

Dolo Sport • 5


Al via il tradizionale torneo di tennis di San Rocco

(da pagina uno) - professionista Gabriele Terraneo del Tennis Club Arzignano, ritiratosi per un malanno fisico, mentre il torneo femminile è stato dominato dalla 3.2 Federica Zennaro del Tennis Club Ca’ del Moro che ha demolito in finale la 3.1 Federica Limone del Tennis La Fenice di Brescia. Anche per il 2010 le speranze del Tennis Club Dolo sono riposte negli atleti di punta della squadra agonistica del circolo. Il nome più prestigioso e rappresentativo è sempre quello del 3.1 Andrea Borghesan, già finalista della manifestazione negli anni passati, ma bisogna fare attenzione anche agli out sider come Andrea Ziterni, in continua ascesa, e gli esperti e sempre temibili Alessandro Pastorino e Cesare Boschetti. Inoltra si punta sulla freschezza atletica delle

PARTI CON IL PIEDE GIUSTO

IL PIEDE 5

Ciao a tutti! riprendiamo la nostra rubrica sul piede da dove ci eravamo fermati nell’ultima pubblicazione su Dolo Sport e nello specifico stavamo parlando degli infortuni ai quali sono più soggette le persone che praticano attività fisica. Avevamo parlato dei dolori muscolari, ora ci concentriamo sui crampi e le contratture. I responsabili in “prima persona” dei nostri movimenti sono i muscoli, fasci carnosi che vanno da un osso all’altro. I muscoli assieme a qualche straterello di grasso, di cui si farebbe volentieri a meno, rivestiti dalla cute danno forma al nostro corpo. Le nostre fasce muscolari lavorano come degli elastici che si accorciano e si allungano con movimento di andata e ritorno nel senso della contrazione e distensione. Talvolta mentre stiamo correndo, aimè, magari con più forza di quella richiesta dal nostro corpo, può succedere che un qualche muscolo, una volta accorciatosi non riesca più a distendersi dando luogo ad un crampo. Il muscolo rimane contratto provocando un forte dolore, talmente forte che siamo costretti a fermarci. I muscoli maggiormente soggetti a questo fenomeno sono quelli del polpaccio,ma talvolta vengono interessati i muscoli della coscia, sia davanti che dietro. La causa di tutto ciò e dovuta alla carenza di alcuni sali (sodio,potassio) nel nostro sangue.

Campionati del mondo maestri

CAZZAGO di Pianiga / Ve Via Pionche, 7 Tel. e Fax 041 5100860

Il maestro Vittorio Carrara (in foto) dell’Officina della Scherma conquista a Flawill (Svizzera) il titolo di campione del mondo individuale nella sciabola e la medaglia d’argento nella competizione a squadre assieme ai compagni di nazionale Danao Leggio e Massimiliano Bruno. Un risultato che arriva al termine di una lunga e impegnativa stagione che premia il lavoro e la preparazione svolta nella sala di scherma Miranese al suo secondo anno di attività.

nuove promesse del circolo, i terribili under Antonio Garbin e i fratelli Igor e Juri Rossi, che hanno già ottenuto risultati importanti nei tornei giovanili veneti. A livello femminile ci si augura che Anita Morello sappia essere profeta in patria e che disputi un torneo strepitoso. Gli incontri avranno inizio la mattina di sabato 7 agosto; continueranno per tutta la settimana dalle 16.00 fino a tarda sera e si concluderanno con le finali che presumibilmente si terranno lunedì 16 o martedì 17 agosto. Speriamo di potere vivere, grazie anche all’usale impeccabile organizzazione, dei bei giorni di tennis e assistere ad incontri avvincenti nella splendida cornice del Tennis Club Dolo. Riccardo Calzavara

Quando uno o più di uno di essi raggiunge livelli troppo bassi ecco che il meccanismo si inceppa e si verifica il crampo. Per farlo passare l’unica cosa da fare è quella di stirare il muscolo in questione con dei semplici esercizi di stretching. Abbiamo già detto come prevenire vuol dire curare e quindi ricordiamoci sempre di bere a sufficienza magari assumendo qualche integratore salino,soprattutto quando il clima è particolarmente caldo come in questi giorni. Molte volte la testardaggine non ha limite nell’uomo che vuole continuare una corsa o un allenamento anche quando questo risulta impossibile, ed ecco che può capitare una contrattura. In questo caso alcuni fasci del muscolo si induriscono talmente,che siamo costretti non solo ad interrompere il nostro movimento, corsa e camminata ma anche a sospendere l’attività fisica per qualche giorno. Una contrattura è riconoscibile anche al tatto passando le dita sul punto dolorante. Che fare a questo punto? Unico rimedio è un po’ di riposo e un massaggio sportivo magari fatto da una bella massaggiatrice, bel massaggiatore. Dopo qualche giorno si può fare dello stretching leggero fino alla scomparsa del dolore e successivamente alè si va di nuovo a riprendere gli allenamenti - mi raccomando… gradualmente. Luca Damin Un successo di prestigio che dà ulteriore lustro alla nostra giovanissima società che chiude alla grande un anno che ha visto i nostri primi allievi gareggiare sulle pedane di tutte le più importanti manifestazioni nazionali riscuotendo, oltre alla conferma dei risultati, il plauso nell’impegno e nella tecnica espressa che ci fa ben sperare nello sviluppo e nell’espansione sul territorio di questa affascinante disciplina. L’attività riprenderà il 6 di settembre con l’apertura dei nuovi corsi dedicati a tutti, dai bambini ai ragazzi, dagli adulti in piedi a quelli seduti, così come amiamo chiamare le persone diversamente abili.

FD22N09

6 • Dolo Sport


Nuoto

CAMPIONATI ITALIANI ESTIVI ROMA 2010

Di ritorno dai Campionati Italiani Estivi svoltisi a Roma dal 20 al 24 luglio, i nostri atleti, Matteo Schirinzi, Carlo Scarso, Greta De Lorenzi ed Alice Conte hanno partecipato con grande impegno, entusiasmo ed emozione; Mattia Nalesso (in foto) invece ha ottenuto il titolo di Campione Italiano nei 100 Farfalla mentre nei 50 Farfalla ha conquistato la medaglia d’Argento. Ottimi i risultati del nostro campione Mattia il quale è stato convocato per i Campionati Europei che si terranno a Budapest dal 9 al 15 Agosto. Auguriamo al nostro portacolori di fare come sempre… il campione.

MASTER SETTORE FONDO

La Riviera Nuoto colpisce anche nel settore Master nel nuoto di fondo con Riccardo Bucci che ultimamente si è cimentato nella Traversata del Golfo di Trieste nella 20km dove ha conquistato il 2° posto assoluto con 4 ore e 54 minuti. Da non trascurare comunque il 3° posto ai Campionati Italiani ed il 3° posto assoluto alla manifestazione From Diga To Diga a Chioggia. Il nostro commercialista ora non deve fare più i conti con i “740” ma bensì con le vasche e con i metri. Ora la competizione più ambita aspetta Riccardo in Svezia ai Campionati del Mondo…. In Bocca al Lupo…

Pasticceria Caffetteria di RIATO GIOVANNI E SERENELLA Via Mazzini, 132 Tel. 041 410189 - DOLO Specialità Focacce della Riviera FD06D09

Gioiello

LA TRIPPA Sapori della Riviera

La trippa con la pasta e fagioli può essere sicuramente considerata come il simbolo dell’alimentazione veneta; comune in tutte le province della regione, era servita in particolar modo come zuppa (sopa) che soprattutto nella stagione fredda consolava il cuore attraverso lo stomaco, seguita dal quartino che poteva diventare litro con relativa euforia o predisposizione al pisolo. Era cibo comune nelle osterie del secolo scorso che si preoccupavano di esporre all’ingresso, sulla strada, cartelli con scritto: “oggi trippe”. Dalle nostre parti pur essendo estate e in occasione della tradizionale sagra di San Rocco, era ed è ancora usanza di servirla nelle due versioni: zuppa o in umido. Si usano solo trippe fresche e non precotte come ormai vengono vendute nelle macellerie; devono essere miste, sia dell’omaso che dell’abomaso, ovvero come dice il detto: “Del centopele e del prete”. Va posta sul fuoco in una capace pentola coperta di acqua fredda, assieme ad una carota, una costa di sedano, una cipolla stecchettata con chiodi di garofano e 3/4 spicchi d’aglio; si fa bollire per un ora abbondante, schiumandola ogni tanto e la si lascia raffreddare nel suo brodo, a quel punto è pronta per essere trasformata a piacere dal cuoco o dalla cuoca.

Trippa al sugo Dopo la prima fase di cottura si taglia la trippa a listarelle sottili che si insaporiscono in un battuto di cipolla, aglio, molta carota, sedano prezzemolo, rosmarino e salvia, olio abbondante. Si irrora di vino bianco e salsa di

DOLO Via Mazzini, 54 Tel. 041 410054

pomodoro diluita in brodo o acqua calda, va aromatizzata con noce moscata, due chiodi di garofano e qualche pezzetto di cannella; se si preferisce accentuare il gusto delle spezie metterle all’inizio nel soffritto di verdure, va bollita lentamente fino a che non sia tenera e il sugo ristretto, servire con abbondante parmigiano e una macinata di pepe bianco. Zuppa di trippe (sopa) Si lessano le trippe come già detto e si tagliano sottili; a parte si prepara un buon brodo con gallina, carne o coda, come preferite, pronto che sia lo si filtra, lo si riporta a bollore e si aggiungono le listarelle di trippa. A cottura quasi ultimata si prepara un battuto molto fine di cipolla fatta imbiondire in olio e burro con il quale si insaporisce la trippa nel brodo, a seguire un trito di prezzemolo, rosmarino e sedano abbondante (a chi piace anche uno spicchio d’aglio ben tritato), si lascia sobbollire per un altro quarto d’ora e si serve bollente con crostini di pane raffermo o fritto in olio e burro. C’è chi la preferisce così, oppure con abbondante parmigiano grattugiato. Fare attenzione al sale perché il brodo viene già salato in partenza e con la cottura si restringe. Francesco Danieletto

Costruzione e montaggio Impianti Tubazioni e Carpenteria in genere Andrea 339 6166849 Riviera Matteotti, 93 - MIRA / VE Tel. 041 422298 - Fax 041 420431

Cultura

Un estate con i ragazzi dell’Isola Bassa

Continua anche in piena estate il successo di vendite del libro “I Ragazzi dell’Isola Bassa” di Alberto Coletto. Fra i protagonisti di questo successo un posto d’onore spetta ai commercianti locali che hanno aderito al progetto editoriale del laboratorio.ds con grande dedizione ed amicizia. L’intera nostra produzione letteraria è acquistabile presso i seguenti punti vendita convenzionati: a Dolo presso la libreria MORELLI di via Matteotti, la fioreria ELITE di via Piave, le edicole VEGO SCOCCO e STRADIOTTO di via Mazzini e MUTA di via Cairoli, il panificio TERRIBILE di via Mazzini e la Tabaccheria ZOTTI di via Garibaldi, a Sambruson presso l’edicola DA PAOLA di via Argine Sx; a Cazzago presso l’edicolibreria di GIUSEPPE di piazza IV Novembre; a Mira la libreria RIVIERA di via Gramsci ed all’edicola di Paluello oppure direttamente dall’editore laboratorio.ds@dolosport.it - 3478379992 Buona lettura

specialità pesce chiuso il mercoledì e domenica sera Via Stradona, 118 SAMBRUSON di Dolo (Ve) Tel. 041.410928 - Fax 041.5101138

Dolo Sport • 7


ANNO XXXIV - n. 12 DOMENICA 8 AGOSTO 2010 Editore STEFANO TROVÒ Direttore responsabile LINO PERINI Periodico del Club Biancogranata Ass. Culturale Senza Scopo di Lucro Iscritta all’Albo delle Associazione Dolesi n. 103 Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1422 del 22 maggio 2002 via A. Manzoni, 18 - Dolo (Ve) Tel. 041412598

COSTRUZIONI MO NTAGGI C ARPEN TE RIA VIA DEI CAVINELLI, 27 PIANIGA 348 6430870

L’acqua è sicuramente una risorsa rinnovabile ma non illimitata. Per questo motivo, è necessario effettuarne un uso razionale e “sostenibile”, dove il tasso di riproduzione dell’acqua deve essere uguale o superiore a quello di utilizzo. In quest’ottica, Veritas ha sviluppato il proprio servizio idrico integrato (che comprende la gestione di acquedotti, fognature e depurazione) per garantire una fornitura di acque superficiali e sotterranee di buona qualità per un utilizzo idrico equilibrato ed equo, in linea con gli obiettivi della normativa italiana e comunitaria. La società persegue, infatti, l’obiettivo di aumentare l’affidabilità e l’efficienza di questo servizio mantenendo grande attenzione all’impatto ambientale e all’ottimizzazione dei costi. Attraverso l’attività delle proprie aree terri-

info@Revolution-Tecnologie.com

Cell. 339 4050253 via E. Toti, 59/W - Mira - VE

redazione@dolosport.it - Per la pubblicità su questo periodico 041412598

In Redazione: Matteo Bellomo, Mauro Poletto, Marino Salviato e Stefano Trovò Hanno collaborato: Fausto Scocco, Emiliano Saccon, Cecilia Canova, Anna Canova e Giorgio Scocco oltre a: Francesco Danieletto, Riccardo Calzavara, Roberto Don, Luca Damin Stampa Tip. Canova Dolo - Chiuso in redazione giovedì 5 agosto 2010

Il Servizio Idrico Veritas

www.Revolution-Tecnologie.com

toriali (Venezia e Mogliano Veneto, Riviera del Brenta - Miranese e Chioggia), Veritas gestisce il ciclo integrato delle acque in base alle specificità del territorio, occupandosi del prelievo, del sollevamento, del trattamento e della distribuzione di acqua per uso civile e industriale, oltre alla raccolta e alla depurazione di acque reflue domestiche e industriali.L’acqua potabile erogata da Veritas proviene principalmente da acqua di falda, solo una piccola parte è prelevata dai fiumi Adige e Sile e resa potabile negli impianti di Ca’ Solaro (Favaro Veneto) e Cavanella d’Adige (Chioggia). L’utilizzo di impianti ad alta tecnologia permette di controllare l’intero ciclo integrato delle acque in modo efficace anche in contesti ambientali molto particolari, basti pensare ai centri storici di Venezia e Chioggia. L’acqua distribuita da Veritas è tra le più economiche in Italia (costa 0,001 Euro al litro) ed

Internet & Web Solutions - Consulenza ed Assistenza Tecnica Vendita Hardware & Software su Misura Vendita Notebook e Palmari Posa di Reti Cablate - Creazione CD Rom & Multimedia Corsi di Formazione

è rispettosa dell’ecosistema, dato che la sua produzione e il trasporto non hanno alcun impatto sull’ambiente (diversamente dal quanto succede per le bottiglie di plastica). Ogni anno vengono effettuate numerose analisi da parte del laboratorio Veritas (a Fusina) e di enti pubblici (Arpav e Usl) per verificarne la qualità. Sono disponibili acquedotti di tipo civile e industriale, impianti di potabilizzazione e depurazione all’avanguardia e sistemi per lo smaltimento reflui specifici per ogni zona. Il servizio idrico integrato di Veritas permette, così, di gestire tutto il sistema adattandosi alle specifiche condizioni del territorio e mantenendo il pieno controllo sull’efficienza di tutti gli impianti e i sistemi presenti nelle varie zone: Venezia e Mogliano Veneto, Riviera del Brenta e Miranese, Chioggia.

La rete idrica dell’unità locale Riviera del Brenta e Miranese gestita da Veritas ha una lunghezza complessiva di 1.887 chilometri e ha permesso di distribuire, nel 2008, oltre 29 milioni di metri cubi di acqua. Il prelievo di acqua potabile avviene da 3 falde acquifere (situate a una profondità di 60, 220 e 300 metri) presenti nella zona di Scorzè, il cui livello statico è monitorato da apposite sonde dato che varia nel tempo a causa della stagionalità e di fenomeni naturali. L’acqua prelevata dai pozzi segue un percorso che la porta in diverse vasche, prima in una di raccolta e omogeneizzazione (per la disinfezione e la misura di portata complessiva) e, successivamente, in quelle di accumulo e sedimentazione. A questo punto, viene convogliata in un’altra vasca dove cinque pompe di rilancio provvedono a portarla alle condotte vere e proprie (denominate “adduttrici”) per recapitarla ai singoli allacciamenti. Ogni pompa di rilancio è dotata di sistemi che permettono di adattarsi alla richiesta di acqua, garantendo un significativo risparmio energetico. Le cinque condotte adduttrici, oltre a convogliare l’acqua verso le condotte distributrici, effettuano il riempimento di tredici serbatoi presenti sul territorio: un accumulo di circa 10mila metri cubi, quattro serbatoi dotati di vasca a terra (per l’accumulo dell’acqua da risollevare al serbatoio stesso) e otto serbatoi alimentati direttamente dalle condotte adduttrici. L’impegno di Veritas

BC14F10

8 • Dolo Sport

nel migliorare costantemente la rete di erogazione ha portato alla progettazione di una soluzione in grado di migliorare la situazione della zona di Mira, con la costruzione di una vasca a terra e di un impianto di sollevamento. Sono stati, inoltre, introdotti nuovi sistemi per la gestione della cartografia (per una misurazione più corretta delle reti idriche e fognarie) e per la mappatura delle perdite (per individuare le aree potenzialmente più a rischio). La rete di fognatura, che conta 42.000 allacciamenti, copre la stessa area dell’acquedotto e si sviluppa con una rete di collettamento principale di 890 chilometri per le acque nere e 150 chilometri per le acque miste modulate. Le acque reflue scaricate in fognatura (di tipo domestico, industriale ed assimilabile al domestico) sono raccolte, analizzate e consegnate alla rete dell’unità locale Venezia di Veritas per essere successivamente convogliate all’impianto di depurazione di Fusina. Un sistema di telecontrollo permette di monitorare in tempo reale il funzionamento dei sistemi di pompaggio, segnalando eventuali anomalie ai tecnici delle reti. La rete fognaria dimostra maggiori criticità soprattutto in occasione di forti precipitazioni atmosferiche e, per questo motivo, il sistema provvede a regolare i flussi per gestire al meglio ogni situazione

tratto da Veritas Notizie e www.gruppoveritas.it

Veritas per la Riviera del Brenta e per il Miranese

Dolo Sport n.12 del 8 agosto 2010  

Dolo Sport - anno XXXIV - n. 12 domenica, 8 agosto 2010 - Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1422 del 22 maggio 2002 Editore STEFANO...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you