Page 1

INFORTUNISTICA STRADALE

INFORTUNISTICA STRADALE Mestre - San Donà DOLO - Tel. 041 5101938 www.studio-3a.net

www.dolosport.it

Periodico del Club Biancogranata

...difendiamo i Tuoi diritti!!!

N. 7 - DOMENICA, 24 APRILE 2011

ANNO XXXV

NON PERDIAMO QUESTA OPPORTUNITÀ BUONA PASQUA A TUTTI Nell’ultimo numero avevamo riportato le parole del presidente del Casinò di Venezia di calcio a 5 Michele Vitale che è interessato fortemente a giocare la prossima serie A a Dolo. Intanto la squadra ha colto il double vincendo anche la Coppa Italia di serie A2. Nei giorni scorsi abbiamo incontrato il presidente Vitale ed il direttore sportivo Renzo Berti ed abbiamo chiesto quante probabilità ci sono che il suo interesse di portare la serie A nel palasport Baldan si possa concretizzare: “Direi il 50%. Purtroppo le condizioni dell’impianto sono particolarmente carenti. Abbiamo ricevuto una perizia nella quale sono evidenziate le necessità più urgenti per metterlo a norma e non ci nascondiamo che esistono problemi sia di costi che di tempi. Noi vogliamo Dolo ma aspettiamo una risposta immediata e forte di forze politiche, economiche e sociali per poter realizzare il nostro progetto.” Il discorso del presidente Vitale è chiaro ma ugualmente merita di essere approfondito. Difficilmente l’Amministrazione Comunale è in grado di supportare economicamente i costi da sostenere. Esiste la necessità che privati, intesi come imprenditori, diano un forte contributo che può essere sia tecnico, sotto forma di realizzazione dei lavori necessari a costo zero od a forte dilazione di rimborso, oppure economico. Non è uno scenario facile anche perchè i tempi sono ristretti. La squadra inizierà gli allenamenti in agosto e se anche tutto dovrà essere a norma per il torneo che inizierà presumibilmente fra fine settembre ed inizio ottobre è chiaro che i lavori non possono essere eseguiti con la squadra che si allena. (Perini - a pagina due)

Maratonina dei Dogi

UN DOGE TREVIGIANO: SIMONE GOBBO Domenica 10 aprile si è svolta con grande successo la Maratonina dei Dogi, detta anche mezza maratona per la lunghezza ridotta. Nel fascinoso scenario della Riviera del Brenta, la partenza e l’arrivo erano previsti a Mira, circa 1200 atleti hanno dato vita ad una corsa intensa e faticosa per l’ondata improvvisa di caldo che ha fiaccato un po’ le energie fisiche. Ha trionfato per la prima volta nella manifestazione Simone Gobbo, atleta proveniente da Montebelluna ma che aveva una maglietta con la scritta ASD Atletica San Rocco di Dolo. In effetti, da questa stagione, l’atleta trevigiano corre per i colori della formazione dolese e sta portando notevoli benefici all’immagine della compagine

nata nel 2009. La settimana prima aveva partecipato alla StraMilano ottenendo un ventesimo posto assoluto di grande risalto. Poi il successo a Mira. A Gobbo chiediamo come va: “E’ un buon periodo, non mi lamento.” Che ci dice della vittoria alla Maratonina dei Dogi? “E’ la gara che ho vinto con il percorso più bello che ho fatto. E’ stata un po’ condizionata dal caldo improvviso ma credo che alla fine non abbia influito più di tanto.” Ha vinto in un’ora otto minuti e trentacinque secondi, staccando nettamente il secondo, una vittoria facile? “In partenza sapevo che potevo ottenere un ottimo risultato visto l’elenco dei partecipanti. (Perini - a pagina quattro)

Volley Dolo

C… SIAMO! Conquistata la promozione in serie C. Per alcuni è un punto d’arrivo, ma per chi è nel Volley Dolo da più anni è, più verosimilmente, un punto di ritorno. Sta di fatto che la promozione in serie C ha davvero permeato l’intero ambiente favorendo l’apoteosi dell’ultima partita della stagione che ha fatto coincidere festeggiamenti finali, ennesima vittoria e primato in classifica proprio sul filo di lana. Sabato 16 aprile, le tribune della palestra Galilei erano gremite di pubblico e la coreografia della festa è stata assolutamente all’altezza, grazie alla regia professionale di Oscar Martignon. Dopo mesi di encomiabile impegno agonistico da parte di atlete, allenatori e dirigenti, tutto il Volley Dolo ha fatto esplodere l’entusiasmo scandendo all’unisono il proprio sostegno: applausi, lacrime, sorrisi, balletti, piramidi di atlete, brindisi! Sin dall’inizio del campionato l’obiettivo era ambizioso e non certo nascosto: tornare in serie C! Ma dal progetto al conseguimento, il passaggio non è mai scontato. Mesi di trattative e passaggi spesso intricati avevano permesso ad una dirigenza, stanca di anonimato e mediocrità, di allestire un organico finalmente numeroso, prodigo di diverse soluzioni e tecnica-

AUTONOLEGGI NUOVA SEDE Via Riviera del Brenta, 314 FIESSO D’ARTICO / VE

mente all’altezza della categoria. I tecnici Favaro Beniamino e Boaretto Andrea hanno fatto il resto. Giovani ed esperte hanno trovato una prolifica intesa e un buon gioco che hanno permesso di tagliare il traguardo, addirittura con una giornata d’anticipo. Il bello è che ora ci si sente tutt’ altro che appagati e il futuro sembra poter sorridere al Volley Dolo. Sintomatico che, già durante il brindisi finale, si sentisse parlare più di futuro che di successo appena acquisito! Un grande applauso a tutte le nostre ragazze: Giulia Giupponi, Eleonora Bedon, Nicole Carraro (palleggiatrici), Francesca Donolato, Giulia Groja, Marta Marchetto, Gioia Bassan (centrali), Laura Grigolo, Marta Libralato, Sara Martignon, Francesca Zorzetto, Giorgia Benin (schiacciatrici), Elisabetta Stocco e Marta Pettenò (liberi).

Noleggio SMART ed AUTOVETTURE FURGONI e PULMINI L’autonoleggio a tuo servizio con CONSEGNA A DOMICILIO

800.039.746 www.edorent.it

n. verde

edo@edorent.it

GRUPPO BANCA CARIGE Andrea Favaro Agente Generale

Via Piave, 3 - DOLO (Ve) Tel. 041 464473 - Fax 041 5131744


Esistono dei gruppi di persone oneste, vere, che decidono di mettere a disposizione parte del proprio tempo per aiutare gli altri. Altri che magari neppure conoscono, che non gli restituiranno mai il “favore”, altri che potrebbero persino non ringraziarli. Esistono persone che non fanno calcoli, che non si interrogano su quanto gli convenga compiere l’azione che hanno deciso di fare, che non sperano che un gesto buono abbia, per tutti, lo stesso significato. Esistono persone che non si fanno troppe domande, che non si chiedono cosa riceveranno in cambio, che non lo fanno per conquistarsi il paradiso o per ottenere in cambio dei vantaggi. Ci sono, poi, gli Altri, quelli che se possibile teniamo distante dalle nostre case perché non sono esattamente come noi, fanno più fatica, magari sono sporchi, hanno dei problemi, delle malattie o si occupano di cose per noi inutili. Senza quei gruppi di persone che di questi “Altri” si occupano il nostro sarebbe un Paese addirittura peggiore di quanto già non sia, più solo, più spaventato, stupido ed individualista. Per fortuna c’è chi si offre gratuitamente di fare quello che ciascuno di noi dovrebbe: contribuire a migliorare questo insensato stato di cose. Se ci si pensa veramente è una grande rivoluzione pacifica e non ideologica; è una rivoluzione contro la cultura dominante del nostro tempo. “Faccio qualcosa di buono per qualcuno rimettendoci tempo e risorse per non ottenere nulla in cambio”: mette i brividi solo a pensarci. Chi sono i “gruppi” e chi sono gli “altri” è tutto da stabilire. Oggi sono, magari, realtà distanti dalla serenità delle nostre vite, domani potremmo essere noi. Noi potremmo essere parte di quei “gruppi” o, purtroppo e come è già capitato a molti, potremmo essere gli “altri”. Conviene muoversi! Ed un modo poco impegnativo di garantire un piccolo contributo è destinare il 5 per mille della propria dichiarazioni dei redditi proprio a quei “gruppi”, a quelle Associazioni che, quotidianamente e a vario titolo, costruiscono giorno dopo giorno un pezzo di questa fantastica rivoluzione. Non costa nulla, quei soldi che decidete di destinare comunque non vi resterebbero in tasca. Basta solo scrivere il nome di un’Associazione ed i suoi dati nello spazio riservato della vostra dichiarazione dei redditi. Non spendete nulla e date una vera mano. Noi di Dolo Sport ci siamo permessi, per l’esperienza che ce li ha fatti incontrare, di segnalarne qualcuna. Grazie

BUONO CORSA/CAMMINATA 15,00 EURO BUONO CALCIO 15,00 EURO

BUONO CALCETTO 10,00 EURO

non cumulabili con altre offerte oltre agli orari normali APERTO ANCHE

Lunedì mattina Identikit del tuo piede

Giovedì fino alle 22.00 con specialisti sportivi

Sabato orario continuato con prova scarpe

Tabaccheria

  di tutto di più Edicola, Ricevitoria Lotto, Superenalotto, Ricariche, Fotocopie a colori, Fax, Pagamenti bollette di ogni genere, Voucher INPS, Tcs IMOB, Bancomat. Troverete tutto ciò di cui avete bisogno e molto di più.

Tel e Fax 041 5102257 via Argine Sinistro, 135 Sambruson Dolo FD16G11

2 • Do l o Sp o r t

(da pagina uno) Ma avere una serie A a Dolo è un’opportunità di enorme risalto sia d’immagine che di ritorno economico. E non solo per Dolo ma per tutta la Riviera del Brenta. Basta citare due cose. La continua pubblicità per il territorio di essere citato nei media nazionali e la presenza in almeno quattro incontri, come previsto dagli accordi con la federazione, delle telecamere di Raisport per le riprese delle gare della squadra. Ma non solo. Le squadre di serie A provengono da tutta Italia, in particolare Puglia, Marche, Lazio, Sicilia, Sardegna e Campania. Si può immaginare che oltre agli atleti, ai tecnici ed ai dirigenti, in ogni incontro con formazioni di tali regioni, vi sia anche uno spostamento di tifosi e supporters con enormi vantaggi per le strutture alberghiere, per ristoranti ed attività locali. Un turismo diluito per tutta la stagione sportiva che porta benefici economici da non sottovalutare. Quindi il Casinò di Venezia sta regalando emozioni sportive, valorizzazione dell’immagine della Riviera e vantaggi economici. E’ un’opportunità da cogliere al volo e che speriamo sproni chi è attento a fiutare i vantaggi che può determinare. Ma oltre al calcio a 5 lo sport locale si gode molte altre soddisfazioni. Il volley femminile è salito in serie C, un’altra impresa della banda di Favaro e Guerriero. Soddisfazioni arrivano anche dall’atletica come riportiamo a proposito dei successi dell’ASD Atletica San Rocco. Il calcio Dolo si appresta a vivere un finale di campionato con la mente proiettata sui play-out per un altro finale di stagione al cardiopalma per i tifosi. Nell’attesa auguriamo a tutti di trascorrere delle serene festività pasquali che si intersecano quest’anno con la festività di San Marco che si festeggerà assieme a quella dell’Angelo. A tutti i migliori auguri. Lino Perini

A.S.D Basket Dolo Dolphins c.f. 03922060284, Amici Dei Giardini Storici Della Riviera Del Brenta c.f. 90040630270, Associazione Di Promozione Sociale Onlus Il Portico c.f. 90011490274, Associazione Isola Bassa c.f. 90068420273, Associazione Jardin De Los Ninos Onlus c.f. 92038750284, Associazione Sportiva Dillettantistica AmbrosianaSambruson c.f. 03401190271, Associazione Volontari Ospedalieri c.f. 90103000270, Club Alpino Italiano Sez. Riviera Del Brenta Dolo c.f. 82012680276, Psiche 2000-Ass.ne Familiari E Volontari Per La Salute Mentale c.f. 90086670271, Tennis Club Dolo c.f. 90023430276, Sole Donna - Associazione di Volontariato c.f. 90084210278

BICICLETTATA DEL CROD AL PARCO DEL DELTA DEL PO

La sezione cultura del Crod organizza per il 2 giugno una gita in bicicletta al parco del delta del Po. Il programma prevede la partenza alle ore 8.30 davanti al vecchio ingresso dell'ospedale di Dolo. Dopo circa un'ora la comitiva arriverà a Mesola dove saranno scaricate le biciclette dal pullman e dopo una breve visita al castello inizierà la biciclettata. L'itinerario di circa 50 chilometri vedrà i partecipanti prima fermarsi alla Torre dell'Abate, antica chiusa costruita nel XVII secolo, quindi attraversare il Boscone della Mesola, la Torre Palù, la Romanima, Goro ed attraverso un ponte di barche raggiungere Gorino ed, infine, la Punta del Faro (in foto). La ripartenza per Dolo è prevista alle ore 18.00 ed il costo della trasferta è di euro 16,00 con aggiunta di euro 2,00 per l'entrata al parco. Non è compreso il costo del pranzo. Le prenotazioni scadranno il 23 maggio e si possono effettuare presso la sede del Crod di Dolo, eventuali informazioni si possono ottenere telefonando a Susy al numero 3391744289. Lino Perini

PROMOZIONE!!! COPPIA LENTI PROGRESSIVE EURO 160,00 041 464707

NON PERDIAMO QUESTA OPPORTUNITÀ BUONA PASQUA A TUTTI

di Matteo Bellomo

Inserto pubblicitario

Negozio Tecnico SPORTIVO a CAZZAGO di Pianiga (Venezia) Via Monviso, 3/6 Tel. 041 3032042 unsestoacca@live.it

SPECIALISTI IN CALCIO CALCETTO CORSA CAMMINATA


PRIMO MEMORIAL RICCARDO LOCATELLI L'Associazione Nazionale dei Carabinieri di Vignovo presieduta da Antonio Costa, per ricordare la figura del Cavaliere Riccardo Locatelli cui è dedicata la sezione dell'associazione vigonovese ed in collaborazione con le Associazioni Sole Donna di Dolo e Cavalieri di San Marco di Venezia, organizza il Primo Memorial Riccardo Locatelli. Domenica 8 maggio nella Chiesa di Celeseo di Sant'Angelo di Piove di Sacco si svolgerà alle ore undici una Santa Messa mentre alle ore 13.00 i coanvenuti si trasferiranno al Ristorante Campagnaro di Vigonza per un pranzo conviviale nel corso del quale si svolgerà una sottoscrizione a premi il cui ricavato sarà devoluto all'Associazione Sole Donna di Dolo. Le adesioni saranno possibili entro il 30 aprile telefonando a Carla Locatelli al numero 049.9790357, a Mauro Rubin telefonando al numero 049.9831291, a Olivana Gabiana telefonando al numero 339.1248724 od a Sergio Righetto telefonando al numero 349.7609388 Lino Perini

BIBLIOTECA

FIABE

DI

DOLO

A

MERENDA

Lettura di fiabe classiche e moderne in biblioteca a Dolo. Nei giovedì del mese di maggio, dalle 16.45, si terranno

PASQUA IN CUCINA

(s.t.) Il 29 marzo scorso è nata Sabrina Rocco. All’amico Massimo ed alla neomamma Nadia vadano gli auguri della nostra redazione. Periodo d’oro anche quello di mister Rocco che con la squadra degli Allievi dell’Oriago ha ottenuto un ottimo terzo posto in campionato ed il diritto a partecipare alla Coppa Venezia. “Ringrazio tutti i miei giocatori - ci spiega mister Rocco – e tutta la società dell’Oriago che mi ha accordato la necessaria fiducia e collaborazione per realizzare una stagione indimenticabile.”

in biblioteca una serie di appuntamenti di lettura per bambini dei primi tre anni della scuola primaria. Data la ristrettezza dello spazio a disposizione sarà possibile accogliere solo 20 bambini ad incontro; pertanto sarà obbligatoria la prenotazione che potrà essere effettuata telefonicamente allo 041 411090.

Bocconcini di agnello con carciofi Dosi per 4 persone: 1Kg di agnello, 4 carciofi, olio, 200gr pomodori pelati, dragoncello, vino bianco secco, farina, sale e pepe. Tagliare l'agnello a pezzetti l'agnello, infarinarlo e rosolarlo nella cipolla con l'olio, bagnare con il vino, lasciare evaporare e unire i pomodori, sale, pepe e dragoncello. dopo 30 min di cottura, aggiungere i carciofi tagliati in 4/5 pezzi e continuare per altri 10 min. Insalata di carciofi crudi Pulire dei carciofi piccoli, affettarli sottilmente, condirli con un emulsione a base di olio, succo di limone, senape, sale e pepe. Ai carciofi così preparati si possono aggiungere

dei gamberi lessi o del parmigiano stravecchio affettato sottile con la mandolina.

• TRASPORTI ECCEZIONALI • MOVIMENTAZIONE CONTAINERS • TRASBORDI Sede legale: T R A S P O R T I C H I A R E N T I N s r l M I R A P O R T E ( V E ) - Via Lanza, 8 Tel. 041.420444 - Tel. e Fax 041.420328 Sedi secondarie scali FS: MESTRE / VE - Via Trento, 7 Tel. 041.926455 - Fax 041.935383 CONEGLIANO / TV - Via Matteotti, 1 - Tel. 0438.411637 Tel./Fax 0438.21287

Spiedini di capesante Dosi per 4 persone: 12 capesante, 1bt. di zafferano, olio, 2 cucchiai di brandy, poco prezzemolo tritato, sale e pepe. Pulire le capesante, levarle dalla conchiglia, separare il corallo dal bianco, tagliare quest'ultimo in due pezzi di eguale spessore, fare degli spiedini, alternando noce e corallo, sale e pepe, disporli in un tegame, ungerli di olio, e fare rosolare per pochi minuti; levateli e teneteli al caldo, sul fondo di cottura unire il brandy, lo zafferano sciolto in acqua calda e ridurre il liquido. Sistemateli in una pirofila, spennellandoli col sugo di cottura e gratinarli in forno a 200 gr per pochi minuti. Francesco Danieletto

OFFICINE CERCATO srl

costruzioni metalliche Attestazione SOA Cert. ISO 9001:2000

Via Riviera del Brenta, 244/A FIESSO D’ARTICO (Venezia) Tel. 041.5160665-5160133 - Fax 041.5160133 officinecercato.officine@tin.it

DS30G11

D o l o S p or t • 3


UN DOGE TREVIGIANO: SIMONE GOBBO Progettazione costruzione manutenzione

Impianti

Elettrici Civili Industriali Stradali Automazioni - Tecnologici Termoidraulici e Condizionamento Antifurto

S.I.E.L.V. srl - Zona Ind. VIII Strada, 9 FOSSO’ (VE) Tel. 041 5170039 - fax 041 5170507

FD14F10

e t i l E a i r e r Fio

Via Piave, 20 Tel. 041.410322 DOLO (VE)

LA TERMOIDRAULICA Specializzati in impianti di riscaldamento a pavimento impianti idraulici e condizionamento di Zabeo A. & Formenton S. Via A. Fogazzaro, 19 - Tel. e Fax 041.5100488 CAZZAGO di Pianiga (Venezia)

(da pagina uno) Ho corso ad una andatura costante, sono riuscito a controllare la gara e sono soddisfatto del risultato. Ci tenevo tanto anche perchè correvo per la formazione di casa e volevo fare bella figura.” Si sente più responsabilizzato indossando la maglia della società San Rocco? “E’ di grande stimolo ma io, quando gareggio, cerco sempre di dare il massimo. E’ nel mio stile cercare sempre di migliorarmi e di dare tutto e spero di fare sempre meglio.” Progetti futuri? “Ora voglio dedicarmi alle gare in pista. Ho in programma di fare i 10.000 al meeting di Rieti. Su strada parteciperò alle gare del Gran Prix d’Italia, alla prova di Oderzo ed alle 10 miglia del Montello. Ma voglio partecipare anche a gare in pista sui 3.000 e sui 5.000 metri.” Ed il sogno nel cassetto? “Non nego che vorrei fare una Maratona, ci sto pensando da tempo.” Una in particolare? “Per forza di cose vorrei cominciare con la VeniceMarathon, correrei in casa e... il 23 ottobre è anche il mio compleanno.” La vittoria dell’atleta di Caonada di Montebelluna ha fatto felice tutto il team dell’ASD Atletica San Rocco ed in primis il presidente Paolo Santello, il vicepresidente Corrado Michieli ed il consigliere Gianluigi Naletto. Con loro approfondiamo il risultato e le prospettive della società: “Il nostro progetto - ci dice Santello - era quello di creare un gruppo sportivo che raccogliesse atleti che non avevano mai gareggiato o che provenivano da altre discipline per indirizzarli alla corsa. Dopodichè è cresciuta l’ambizione di far crescere la squadra per farla diventare competitiva. Oltre l’aspetto amatoriale ora c’interessa crescere e diventare competitivi anche perché questo sia da sprone a chi fatica e s’impegna. Alla Maratonina eravamo presenti con 24 atleti (in foto) e tutti sono arrivati al traguardo. Se Simone Gobbo è stato il fiore all’occhiello, non possiamo dimenticare l’ottavo posto di Matteo Gobbo che è di Mira e che fra le ragazze, dieci partenti e tutte arrivate all’arrivo, vi era Giovanna Pizzato che è stata

la prima vincitrice della manifestazione e che non gareggiava da dieci anni. Ha esordito con la nostra maglia e sono fiero di averla convinta a tornare a correre dopo tanto tempo.” Gianluigi Naletto tiene a sottolineare: “Il nostro gruppo lavora per curare l’immagine di un sodalizio che ha forte spirito di squadra e vuole raggiungere traguardi sempre più importanti. Il tutto con l’intento di collaborare con le altre realtà locali, in piena sintonia e senza alcuna competizione. L’Atletica Riviera lavora molto coi giovani mentre noi puntiamo su un settore senior che ci possa consentire di arrivare ad ottenere ottime performances e risultati immediati.” E per crescere ancora il presidente Santello ha in serbo altre importanti novità: “Per la prossima stagione dovrebbe venire con noi un altro atleta fortissimo che pure lui fa Gobbo di cognome. Quando sarà tutto definito lo annunceremo con soddisfazione perché sarà davvero una società molto competitiva, anche se poi - ci dice scherzosamente - molti ci prenderanno in giro perché avremmo tre ‘gobbi’ in squadra.” E per il futuro, quale risultato potrebbe rendere ancora più dolce il vostro lavoro? “Vincere fa sempre piacere ma se in futuro ci riuscisse la doppietta, vittorie in campo maschile e femminile, alla Maratonina dei Dogi sarebbe sicuramente una bella soddisfazione.” Lino Perini

Accogliendo l’invito del Presidente della Repubblica, per realizzare delle manifestazioni legate alle celebrazioni del cento cinquantenario della nostra nazione, si è costituito a Dolo un comitato, con l’obiettivo di organizzare una staffetta, dall’alto significato storico risorgimentale in cui tutti gli italiani e non, che si riconoscono in essa, possono partecipare. Per questo motivo, sarà ciclo podistica e suddivisa in sei frazioni. Chi lo desidera potrà partecipare per l’intero percorso, per una frazione giornaliera o per un breve tratto, sarà sua cura organizzarsi per il rientro e metterci in contatto; giusto per avere un quadro abbastanza attendibile di quante persone ci saranno nei vari tratti giornalieri. Pensavamo soffermarci davanti a monumenti lapidi, cippi che ricordino eventi bellici legati a fatti o battaglie del

nostro risorgimento o eventi luttuosi in cui le nostre forze dell’ordine hanno pagato con la loro vita la fedeltà alle istituzioni (i carabinieri uccisi a Padova o quelli caduti nell’imboscata a Peteano). Contiamo di partire lunedì 20 Giugno, da Reggio Emilia, città che tenne a battesimo il nostro tricolore; toccheremo Curtatone, Goito, Solferino, San Martino della Battaglia, Mozambano, Valeggio sul Mincio, Custoza, Villafranca e Verona. Prima di arrivare a Padova, transiteremo per villa Giusti. Continueremo per Musile e Noventa di Piave, dove fu fermata l’offensiva Asburgica, non scorderemo le migliaia di caduti di Redipuglia, termineremo la nostra fatica a Trieste in Piazza dell’unità d’Italia. Fra poco tempo nel sito: staffettarets.altervista.org inseriremo gli orari di transito nelle varie località interessate. Per comunicare: staffettarets@libero.it Danilo Baldan

STAFFETTA REGGIO EMILIA TRIESTE

Nuoto STANNO CRESCENDO BENE I GIOVANI NUOTATORI DOLESI Dal 25 al 31 marzo presso le piscine di Riccione si sono svolti i 40° Campionati Italiani Giovanili Primaverili in vasca corta. Nell’arena acquatica della riviera romagnola ben 11 nostri atleti hanno portato in vetta alle classifiche nazionali la Riviera Nuoto Dolo. Da evidenziare il più giovane della squadra Lorenzo Trevisan che con il tempo di

M AC E L L E R I A & R O S T I C C E R I A

DA M A S S I M O

L A Q UA L I T À È LA NO S TR A SP E CI A LI T À

V I A C A N T I E R E, 3 3 - D O L O ( V E) - T EL . 0 4 1 . 4 1 0 5 16

4 • D o l o S p or t

2’08’’09 nei 200 Delfino si è confermato campione Italiano conquistando l’oro, e con il tempo di 58’’90 si piazza secondo conquistando la medaglia d’argento nei 100 Delfino. La settimana scorsa i nostri atleti: Alice Conte, Greta De Lorenzi, Caterina Pesce, Elisa Simionato e il nostro pluricampione Nalesso Mattia hanno parteciperanno ai Campionati Italiani Assoluti che si svolti presso le piscine di Riccione raccogliendo ottimi risultati. Riviera Nuoto Dolo

Gioielli Danieli di Marco Danieli CHIMENTO - COMETE - PACIOTTI - BROS WAY D&G - ROSSO AMANTE - TISSOT - CAVALLI FOSSIL - NAUTICA - GUESS - SWEET YEARS

Via Garibaldi, 42 - DOLO / Venezia - Tel. 041 410353

( F P a e a H s t S a C B p s t c p d n d b M i g S M h p d t p f a a s o P s V


VINCONO I FRATELLI D'ITALIA DOLESI

(l.p.) Nella pista di atletica di Via della Fonte si è svolta giovedì la Staffetta Podistica "2 per 4" per festeggiare i 150 anni dell'Unità d'Italia. Il tempo di gara era di due ore e potevano correrla quattro atleti, con libertà di cambi "a tocco". Hanno partecipato circa venticinque squadre. Vittoriosa la squadra denominata "Fratelli d'Italia" di Dolo composta da Stefano Marrone, capitano della squadra, avvocato, Gigi Bacco, agente Siae, Flavio Creuso, tecnico specializzato e Michele Bedin, vigile del fuoco: persone diverse per estrazione, professione ma unite nello sport e nell'amore per la nostra Patria. In tutto la squadra"Fratelli d'Italia" ha percorso ottantuno giri in due ore, coprendo praticamente 32 Km e mezzo, sbaragliando la concorrenza che si è classificata con numerosi giri di distacco. Alla fine, giro d'onore tutti assieme portando in alto la bandiera italiana al canto dell'Inno di Mameli. Poi premiazione, sempre con immancabile tricolore, con trofeo consegnato da Sandro Simionato, Assessore allo Sport del Comune di Venezia. Stefano Marrone, capitano della squadra vincente ha così commentato il risultato: "Una profonda emozione personale, una splendida giornata di sport ed un ottimo risultato agonistico grazie soprattutto all'apporto dei miei compagni di squadra, tre fortissimi campioni. Ci siamo impegnati a fondo per festeggiare degnamente i 150 anni della nostra Patria unita, perché siamo ancora tra coloro che vogliono onorare con passione ed orgoglio il loro Paese sempre e comunque. E di questi sentimenti andiamo fieri, anzi di più. Viva l'Italia."

CONVEGNO SU SPORT E VOLONTÀ AL LICEO GALILEI DI DOLO

Un importante appuntamento ci aspetta nel mese di aprile. Subito dopo le vacanze Pasquali, precisamente venerdì 29, si svolgerà un interessantissimo incontro su “sport e volontà”. Saranno presenti, come relatori, 4 grandissimi atleti che affronteranno il tema della motivazione e della volontà attraverso la pratica sportiva. Ogni atleta porterà la propria esperienza e la affiancherà a dei brevi filmati molto incisivi ed emozionanti. Nessun limite è irraggiungibile se la mente ed il corpo sono protesi verso il raggiungimento di un risultato. L’obiettivo da raggiungere e la volontà nel volerlo perseguire ci portano a fare cose inimmaginabili. Ne parleremo con Pietro Martire, atleta oltre ogni barriera, Alessandro Da Lio, (solitaria in Alaska), Fabio Biasiolo (ciclismo ultra endurance), Riccardo Bucci, triatleta, ed il dottor Lucio Bigon, specialista in medicina dello sport, usl 13. Avremo anche la presenza di Simone Cercato, bronzo alle olimpiadi 2004, che tolte le vesti di assessore ha vestito quelle di testimonial del liceo sportivo e, nella fattispecie, anche del convegno. Sicuro valore aggiunto al progetto motorio ed alla serata in oggetto. Saranno presenti il sindaco di Dolo Maddalena Gottardo, l’ assessore allo sport ed alla pubblica istruzione Cecilia Canova. Un ringraziamento particolare a queste due figure istituzionali che ci hanno sempre supportato in tutte le attività organizzate a livello scolastico e sportivo, dando collaborazione non solo tecnica ma anche umana. Non mancherà l’assessore allo sport della provincia di Venezia Raffaele Speranzon ed il presidente del Coni provinciale Renzo De Antonia. A fare gli onori di casa saranno presenti il dirigente scolastico del Liceo Luigi Carretta ed il sottoscritto in qualità di docente coordinatore del progetto sportivo. Moderatore della serata il presidente della società di atletica leggera “Atletica Riviera del Brenta” Michele Stellon. Vi ricordo la data della serata: venerdì 29 aprile 2011 alle ore 20,30 presso l’auditorium del Lazzari (locale affiancato al Liceo Galilei di Dolo). Vi attendiamo numerosi. Non sarà una serata qualunque; uscirete dalla sala emozionati. Stefano Borgo

La Danza del Cuore Ritorna, dopo tre anni di pausa, il Festival della Danza manifestazione legata al

mondo del balletto e che aveva visto impegnate le scuole danza del triveneto per oltre 13 anni. Ideatrice della manifestazione Antonella Freguglia che, collaborando con l’AIL di Dolo, aveva visto crescere negli anni il successo di questo importante evento. Il Festival in questo 2011 si intitolerà “La Danza del Cuore” e vede la collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Dolo ed andrà in scena il 7 maggio prossimo presso il PalaBaldan di Dolo. “Il nome dello show ‘La Danza nel Cuore’ non è stato dato a caso – spiega Antonella Freguglia – infatti, in quella serata, la danza dimostrerà di avere un ‘cuore’ perché il ricavato della manifestazione verrà devoluto in beneficenza all’Istituto Casa Nostra di Dolo.” Sarà una nuova occasione di scambio tra le varie Scuole danza poiché vedere esibire tutte le forme di balletto: classico, moderno, contemporaneo e hip-hop. Un’opportunità unica per gli allievi che studiano con impegno e con amore questa bellissima forma d’arte. Info 3472780292

Tennis Club Dolo

2S30G11

Inserto pubblicitario

APERTE LE ISCRIZIONI AI CAMPUS ESTIVI

Si aprono il giorno 2 maggio 2011 le iscrizioni ai campus sportivi estivi organizzati dal tennis club Dolo. Questo che parte è il terzo anno e ci aspettiamo di ripetere il successo delle due edizioni precedenti. Le attività che vengono proposte sono molteplici; tennis, atletica leggera, nuoto ed animazione. La settimana tipo vede al lunedì, giovedì e venerdì attività di animazione, tennis (2 ore e mezza al giorno) ed atletica (1 ora al giorno). Il martedì è prevista la giornata in piscina. tutti i mercoledì, invece, i partecipanti passeranno la giornata ai bagni Clodia di Sottomarina, dove si svolgeranno attività di spiaggia e lezioni di tennis con i nostri maestri. Presenza costante di 6 animatori durante la mattinata; (4 durante il pranzo ed il pomeriggio) più 2/3 animatori in pista di atletica. Presenza costante del maestro Treu, maestra Morello e prof. Borgo. Al martedì, in piscina, i ragazzi e le ragazze saranno seguiti da 9 animatori più la maestra Morello o il prof. Borgo. La stessa sorveglianza sarà garantita anche al mercoledì durante l’uscita di Sottomarina (che sarà per tutti con orario 8-17,30). I genitori potranno scegliere due opportunità: la mezza giornata (fino alle ore 13) o la giornata intera (fino alle ore 16). Il pranzo è al sacco, preparato dalla famiglia. A tutti i bambini partecipanti verrà regalata la maglietta dei centri estivi 2011. Affrettatevi ad iscrivere i vostri figli; il campus è a numero chiuso e fissato in 48 unità. Per maggiori informazioni vi potete rivolgere presso la nostra struttura tennis club di Dolo o chiamare al numero 041.412970. Stefano Borgo

Produzione, installazione, manutenzione e gestione impianti elettrici e tecnologici

SALZANO (VE) Via Ponte Grasso, 25 Tel. 041.48.44.96 Fax 041.57.45.007 www.rgimpiantisrl.com segreteria@rgimpiantisrl.191.it

FD07O10

Rivendita Tabacchi n. 3 Pagamenti Utenze Varie

Via Garibaldi, 29 DOLO - VE Tel. / Fax 041 413393

FD07O10

...FATTI TENTARE DAL TUO PECCATO DI GOLA! Via Brusaura, 40 SAMBRUSON DI DOLO per info e prenotazioni Tel. 041 5150201 info.peccatodigola@libero.it

RIVIERA NUOTO DOLO

Via Arino, 9 - Tel. 041.412891 DOLO (Venezia)

Bar Piccadilly COLAZIONI PRANZI VELOCI SNACK tel. 3490802480 Via Arino 1 Dolo (Venezia) FD31G10

D o l o S p o rt • 5


ANDREA GALESSO UN CAMPIONE DI TIRO A VOLO DI DOLO

I N O S T R I O RA R I lunedì: CHIUSO martedì: 9.00-12.30 / 15.00-19.30 mercoledì: 9.00-18.00 giovedì: 13.00-21.30 venerdì: 9.00-18.00 sabato: 9.00-18.00

V IA M AZ ZIN I, 1 7 D O LO V EN EZI A TE L . 0 4 1 4 6 4 2 7 0

Il tiro a volo è uno sport che consiste nel colpire un bersaglio chiamato piattello attraverso degli spari di fucile. Quest’attività si praticata presso delle strutture chiamate TAV, in Italia ci sono diversi campi da tiro generalmente lontani dai centri abitati per evitare il fastidioso rumore degli spari. I praticanti di questo sport devono avere almeno 13 anni, i maggiorenni devono avere un porto di fucile a uso sportivo. Nella Riviera del Brenta ci sono degli appassionati per questo particolare sport, tra questi anche alcuni praticanti degni di nota. Il 20 marzo, a Gioia del Colle (Bari), il giovane dolese Andrea Galesso, ha conquistato la medaglia d’argento categoria allievi con la specialità double trap (terza disciplina olimpica); l’anno scorso, a Roma, si aggiudicava l’oro. L’atleta rivierasco nonostante la giovane età (15 anni) si è dimostrato molto bravo nell’utilizzare il fucile calibro 12 a due colpi. Andrea si allena ad Agna (provincia di Padova) al circolo sportivo Tre Piume, dove si pratica il tiro a volo e quello dinamico con la pistola e il double trap. Questo sport e praticato da persone di diverse età, è amato anche dalle donne che hanno voglia di misurarsi nella tecnica e nella precisione. “Questo sport da molte soddisfazioni - dice

Davide Fanton membro della Commissione Tecnica del Veneto settore giovanile - a parte il fucile e le cartucce, è la tecnica che fa la differenza, mi riferisco al giovane Galesso bravo in questa disciplina oltre che nel calcio con i giovanissimi di Sambruson”. Le gare di quest’anno sono sette, escludendo quelle organizzate dalle regioni campionati regionali provinciali, etc. Le prossime date importanti sono tre Gran Premi e una finale del Campionato Italiano: la prossima si terrà l’8 maggio a Teramo, il secondo gran premio nelle tre specialità fossa skeet e double trap. Roberta Pasqualetto

RICORDANDO I CICLISTI DOLO

CAZZAGO di Pianiga / Ve Via Pionche, 7 Tel. e Fax 041 5100860

6 • Do l o Sp o r t

La Società Ciclisti Dolo è nata negli anni ottanta per volontà di un gruppo di appassionati delle due ruote, capeggiate da Gino Resch, Guido Artusi, Aldo Favero, Pozavech e molti altri che nello spirito sportivo crearono, con lo sponsor Giuliano Salvagnini una seria Società denominata Ciclisti Dolo Auto Salvagnini. Gli atleti partecipavano a gare e raduni; con il tempo aumentavano gli iscritti arrivando a poter schierare nelle varie gare 48 atleti. Nel 1984 con il vice presidente e corridore Renzo Zabeo (chi vi scrive anche in veste di ex ciclista dilettante negli anni cinquanta) ebbe inizio un periodo molto intenso e fertile, andando a vincere un prestigioso Trofeo a Villafranca Veronese, trasferta resa possibile grazie al pullman messo a disposizione dall’amministrazione Comunale di Dolo. La società dolese partecipò ai campionati sociali Nazionali di Gabicce nelle Marche a quelRenzo Zabeo ad un raduno negl’anni ‘80 lo di Roma ed a Francavilla in Abruzzo, e organizzando ogni anno in Dolo prove di Campionato Regionale e Provinciale oltre ad un memorabile raduno notturno nel 1986, unico nel triveneto, appunto che valse ai Ciclisti Dolo il plauso degli organi federali. La Ciclisti Dolo negli anni venne sostenuta da vari sponsor (quali: Rino zara, Ottica Vettore ed altri) ma la maglia biancogranata della squadra in ben 46 raduni annui con: R. Zabeo, E. Perini, L. Ferraresso e molti altri anziani ma con orgoglio, anche di moltissimi giovani di ambo i sessi che sono approdati all’agonismo. Nel 1985 i Ciclisti Dolo parteciparono al raduno Mondiale di Jesolo, classificandosi onorevolmente; sempre in quell’anno arrivò la vittoria la prova regionale di Camponogara aggiudicandosi il prestigioso trofeo Garpell. Il 1986 brilla per la partecipazione a tutte le gare del Campionato Italiano ed alla settimana Internazionale di Gabicce Mare vestendo con onore la maglia del proprio paese. Lo sport praticato dai Ciclisti Dolo venne praticato con etica, amicizia e disciplina consci di rappresentare un’intera comunità costruendo una storia di sport che merita rispetto e considerazione. Renzo Zabeo

RADUNO CICLOTURISTICO DI DOLO:

IL PENSIERO DEL PRESIDENTE CARRARO

Gianfranco Carraro, presidente del G.C. I MOLINI commenta per noi di Dolo Sport la giornata domenicale dedicata al raduno cicloturistico regionale valevole come seconda prova di Campionato Italiano di Società aderenti alla FCI svoltosi in Dolo. "La partenza è stata allo Squero monumentale alle ore 9, il serpentone multicolore di 310 corridori provenienti dalle province di Venezia, Treviso e Belluno si è diretto a Sambruson, Gambarare, Forte Poerio,Via Piazza Mercato SR 11, villa Widman, Piazza Porte, lato destro del Naviglio sino a Mira Taglio. Nuovamente lungo la SR 11 sino a Dolo, Cazzago, Arino nuovamente a Dolo centro, Fiesso d'Artico Strà, poi il serpentone si è snodato a sud del naviglio per Vigonovo, Fossò, Camponogara, Prozzolo, Campagnalupia, Lugo, Lughetto per concludersi nuovamente a Sambruson ed arrivo a Dolo, presso lo Squero, Quì i cicloturisti hanno trovato un ricco ristoro, successivamente si è passati alle premiazioni di tutte le ventiquattro società partecipanti, alla presenza dell'assessore allo Sport Cecilia Canova, il rappresentante nazionale della FCI sezione cicloturismo Albino Gheller. Significativa la consegna della rosa a tutte le ciliste pertecipanti al raduno poichè, come da nostra tradizione, rappresenta l'omaggio per S..Marco.Un plauso va al corpo dei Vigili Urbani per l'impeccabile supporto professionale datoci per la ns sicurezza" Lino Perini

FD22N10


Serie A e Coppa Italia, ecco il "double" di un super Venezia

Grandissima doppietta del Casinò di Venezia C5 che a Genzano di Roma ha alzato al cielo la Coppa Italia di serie A2. Questo il verdetto al termine di una bellissima finale, vinta dagli arancioneroverdi in rimonta per 4-3 contro la Finplanet Fiumicino. Un successo meritatissimo, firmato dal gioiello, ad appena 28’’ dal termine, di David Leandro Canonica, il quale ha trasformato in realtà una fantastica doppietta. Nell’ultimo atto della Final Eight di Genzano di Roma si sono affrontate le due squadre vincitrici dei due gironi di A2 di campionati, quindi già promosse per il 2011/12 in serie A1: il “double” era un sogno per due, è diventato realtà solo per il Venezia Calcio a 5, una grande squadra, un grande gruppo che in tre giorni ha regolato Acireale (3-2), Belluno (5-4) e Fiumicino (4-3). Un Venezia con un cuore (e una panchina) lunga così, registrato alla perfezione da mister Luigi Pagana che ha colto la sua seconda doppietta della carriera (dopo quella di 5 anni fa col Cesena). Archiviata una stagione da record l’A.S.D. Venezia Calcio a 5 lancia a Jesolo Lido la prima edizione del Futsal Camp, un progetto sportivo-educativo rivolto a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 6 e i 14 anni che avranno l’opportunità di vivere un’esperienza unica basata sulla disciplina e sul gioco, nonché di godersi una vera e propria vacanza al mare in compagnia di altri piccoli atleti. Informazioni e iscrizioni ai numeri 0421/351366 (fax 0421/369875), 347/5017729 e 338/7033715, via mail agli indirizzi di posta elettronica info@sportourism.com e sui siti internet www.sportourism.com e www.veneziacalcioa5.com. Per tutte le informazioni sulla Scuola Calcio del Venezia Calcio a 5, nonché per nuove iscrizioni, basta contattare i numeri 338/7033715 e 347/5017729 o scrivere una mail all’indirizzo: segreteria@veneziacalcioa5.com.

IL PUNTO di Lino Perini

A due turni dalla fine della regular-season, con il Delta 2000 già promosso da tempo in serie D, restano in sospeso poche cose. La piazza d'onore con il Giorgione in netto vantaggio dopo il crollo clamoroso del Sottomarina, fra l'altro sconfitto nell'ultimo turno a Castelfranco, che può essere insidiato solo dal Ponzano che grazie alla vittoria in extremis al Walter Martire tiene vive ancora le speranze di beffare i castellani per giocarsi gli spareggi-promozione. In fondo l'Adriese è quasi matematicamente spacciata dovendo recuperare cinque punti in due gare. Si lotta per acquisire le migliori posizioni in vista dei play-out visto che anche il Dolo RdB, perdendo con il Ponzano, ha abbandonato le ultime speranze di salvarsi direttamente anche se la matematica offre un piccolissima speranza di agganciare il Favaro. Ma è più un'ipotesi che realtà. I biancogranata dovranno cercare di conservare il quint'ultimo posto che consentirebbe di affrontare con indubbio vantaggio la penultima in classifica e proprio nell'ultimo turno, l'8 maggio, affronterà al Walter Martire il Rossano che potrebbe essere, vista l'attuale situazione, l'avversario più probabile. Romano e Marosticense, in ordine inverso, le altre due possibili rivali. Comunque vada, il Dolo RdB se la giocherà contro una vicentina. Quel che più dispiace è che sia costretto a ricorrere all'ennesimo spareggio salvezza dopo aver conquistato sei punti su sei contro il Favaro che precede in biancogranata in graduatoria e sembra ormai salvo e che dovendo affrontare Giorgione e Marosticense probabilmente chiuderà sest'ultimo con molti meno punti di quanti ne siano stati necessari negli anni scorsi per salvarsi direttamente. Ma tant'è, è andata così ed ora bisogna evitare di sbagliare nei play-out. Negli ultimi due anni il Dolo RdB di mister Minto ha sempre centrato la salvezza e se vale il proverbio... 'non c'è due senza tre', speriamo in un'altra bella impresa.

Gioiello

FD06D10

DOLO

Via Mazzini, 54 Tel. 041 410054

Incontro del 29 Maggio del "Gruppo Fondatori G.S. Ambrosiana 1958" nel 53° anniversario della fondazione.

Quest'anno ricorre il 53° di fondazione del "G.S. Ambrosiana 1958", ora "A.S.D. Ambrosiana". Un appuntamento atteso da oltre settanta persone che, in qualsiasi modo, (atleti, allenatori, collaboratori, sostenitori) vogliono ricordare la passione per il gioco del calcio, tutti i sacrifici personali compiuti per costruire il campo sportivo parrocchiale e gli spogliatoi che, senza oneri, sono diventati il complesso sportivo funzionante tutt'oggi. Tutta gente allora giovane, animata da grande voglia di fare e sostenuti dai loro genitori che vogliono pure ricordare e ringraziare. Ricordare la fondazione del "G.S. Ambrosiana 1958", dopo cinquantatre anni è diventato un appuntamento tanto atteso e finché potremo ci siamo ripromessi di ripetere annualmente. Troppi ricordi ci accompagnano; gli sforzi compiuti, l'impegno profuso, sono elementi che hanno contribuito a rinsaldare un'amicizia che ci rende uniti e solidali in caso di necessità. Purtroppo il tempo passa e all'appello manca sempre qualcuno, anche se lo pensiamo presente a noi in spirito, e felice di vederci fraternamente uniti da tanta amicizia. Siamo consci di aver lasciato un buon esem-

pio ai nostri figli e di questo andiamo fieri; quest'attaccamento al passato, questo ricordo importante condiviso dopo tanti anni, questo voler insistere a voltarsi indietro per valutare compravamo e come ora siamo, crediamo sia un aiuto per tanti giovani. Auguriamo loro che possano vivere la nostra esperienza che era ed è piena di valori importanti, nati negli anni sessanta e che grazie a Dio continuiamo a coltivare. Ringraziamo Dolo Sport che lascia spazio anche a queste piccole storie che aiutano a capire quanto la volontà e l'impegno personale possano risolvere tante problematiche sociali; il tutto con tanta fantasia, senza aiuti economici esterni, ma con tanta amicizia e solidarietà. Sentiamo la nostalgia dei tempi

A L S E TA C C I O

andati che coinvolgevano, attraverso il calcio (allora unico sport praticato in paese), tanti giovani pieni di voglia di vivere e di speranza in un avvenire più sereno e ambizioso. L'appuntamento proposto dagli organizzatori, continua a essere accolto da quasi tutti gli atleti di allora e appoggiato in modo fondamentale dalle consorti, perché è l'occasione per ricordare tutti insieme, durante la S. Messa programmata, soprattutto chi non c'è più (25 tra dirigenti - atleti collaboratori). Ricorderemo in questa particolare giornata, il nostro cappellano di allora, Don Giovanni Guerra, ideatore e anima del "progetto campo da calcio". Per ringraziarlo, deporremo una corona d'alloro sulla targa di marmo che l'A.S.D. Ambrosiana scoprirà alle ore 10:30 del 29 maggio, nella cappella del cimitero di Sambruson. Ci ritroveremo poi per un incontro conviviale in un ristorante della zona; questo sarà il momento in cui ognuno darà sfogo ai ricordi. L'adesione convinta di così tanti soci sarà lo stimolo per ripetere con continuità questi incontri. Gruppo Fondatori G.S. Ambrosiana 1958

Costruzione e montaggio Impianti Tubazioni e Carpenteria in genere Andrea 339 6166849 Riviera Matteotti, 93 - MIRA / VE Tel. 041 422298 - Fax 041 420431

specialità pesce chiuso il mercoledì e domenica sera Via Stradona, 118 SAMBRUSON di Dolo (Ve) Tel. 041.410928 - Fax 041.5101138

DI BORDIN FIORENZA

A RT I C O L I DA R E G A L O P I E T R E D U R E E B I G I OT T E R I A

V i a M a z z i n i , 7 2 - D O L O / V E - Te l . 3 3 9 3 3 5 2 8 5 4 FD10O10

D ol o S p or t • 7


COSTRUZIONI MO NTAGGI C ARPEN TE RIA VIA DEI CAVINELLI, 27 PIANIGA 348 6430870

ACQUA VERITAS, BUONA E SICURA L’acqua Veritas è attentamente controllata: ogni anno il laboratorio aziendale verifica 10.000 campioni e analizza 200.000 parametri. La qualità è certificata in maniera indipendente anche dall’Arpav e dalle Usl competenti cui spetta - attraverso il Servizio igiene alimenti e nutrizione - il giudizio di potabilità. I parametri controllati dal laboratorio aziendale sono temperatura, pH sul posto, redox, D.O.C., cianuro, torbidità, ammonio, colore, ossidabilità, cloro residuo libero e totale, biossido residuo, residuo secco a 180°C, ossigeno disciolto. Inoltre, il laboratorio verifica anche pH, conduttività, alcalinità, calcio, magnesio, durezza, indice di aggressività. Analisi approfondite sono rivolte alla ricerca di anioni (clorito, clorati, bromati, fluoruro, cloruro, nitrito, bromuri, nitrato, fosfati, solfato), cationi (potassio e sodio), composti organo alogenati (cloroformio, tricloroetano, tricloroetilene, tetracloruro di carbonio, diclorobromometano, tetracloroetilene, dibromoclorometano, bromoformio, tricloroetilene+tetracloroetilene, trialometani), voc (dicloroetano, benze-

8 • D ol o Sp o r t BC14F10

ANNO XXXV - n. 7 DOMENICA 24 APRILE 2011 Editore STEFANO TROVÒ Direttore responsabile LINO PERINI Periodico del Club Biancogranata Ass. Culturale Senza Scopo di Lucro Iscritta all’Albo delle Associazione Dolesi n. 103 Premio Pro Loco Dolo 2010 Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1422 del 22 maggio 2002 via A. Manzoni, 18 - Dolo (Ve) Tel. 041412598 In Redazione: Matteo Bellomo, Marino Salviato e Stefano Trovò Hanno collaborato: Stefano Borgo, Francesco Danieletto, Davide Guerriero, Roberta Pasqualetto e Renzo Zabeo

redazione@dolosport.it - Per la pubblicità su questo periodico 041412598

Co l a zi o n i , t r a m ez zi n i , ha pp y h o ur

Chiuso in redazione giovedì 21 aprile 2011

Via Bologna, 12 - Mira - Venezia Contattaci allo 3 3 9 4 0 5 0 2 5 3 preventivi gratuiti per i vostri buffet e rinfreschi

Stampa GRAFICHE 2 ESSE snc - 041 410431

ne), metalli (alluminio disciolto e totale, antimonio, arsenico, boro, mercurio, selenio, vanadio, cadmio, cromo, cromo 6+, ferro, manganese, nichel, piombo, rame, fibre asbestiformi), antiparassitari (alarlo, atrazina, desetilatrazina, propazina, simazina, terbutilazina, cianazina, metolachlor, molinate, trifluoralin, antiparassitari), ipa(benzo(a)pirene, benzo(b)fluorantene, benzo(k)fluorantene, indeno(1,2,3,c,d)pirene, benzo(g,h,i)perilene). La sezione microbiologica del laboratorio di Veritas ricerca invece clostridium perfringens (spore comprese), batteri coliformi a 37°C, escherichia coli, enterococchi, pseudomonas aeruginosa, carica batterica 22°C,

stafilococchi patogeni, salmonella (enterobatteri patogeni), clorofille+feofitine, enterovirus+protozoi, batteriofagi antiescherichia coli, alghe, nematodi a vita libera, funghi e legionella. La gran parte di questi componenti e inquinanti non compare nella tabella della qualità, perché non è presente nella nostra acqua. L’ acqua Veritas è per la maggior parte di falda, di ottima qualità, attinta da una sessantina di pozzi a una profondità che arriva fino a 300 metri. L’acqua Veritas è economica (1.000 litri costano poco più di un euro) e non ha bisogno di bottiglie e imballaggi. Per averla sempre fresca basta aprire il rubinetto.

AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN FOGNATURA Veritas ha realizzato negli ultimi anni, nel territorio della Riviera del Brenta e del Miranese, 230 km di rete fognaria e 15.000 allacciamenti per utenze civili e industriali. Spetta poi ai Sindaci emettere l’ordinanza che invita i cittadini ad adeguare la rete interna e ad allacciarsi. Ma alcuni utenti allacciabili non hanno rispettato l’ordinanza, quindi non hanno l’autorizzazione allo scarico. Chi però risulta allacciabile ma non ancora allacciato dovrà pagare tra breve la tariffa di fognatura e depurazione e Veritas segnalerà ai Sindaci le situazioni di mancato o non corretto scarico dei reflui. Veritas invita quindi i cittadini che non l’avessero ancora fatto a provvedere nei termini previsti all’adempimento dell’ordinanza. Chi volesse adeguare gli scarichi senza attendere l’ordinanza, può presentare agli sportelli dei Centri servizi Veritas la domanda di autorizzazione allo scarico e di allacciamento alla pubblica fognatura, allegando il progetto firmato da un tecnico abilitato. Chi chiederà un nuovo contratto per la fornitura di acqua, un allacciamento o un subentro dovrà presentare il certificato di autorizzazione allo scarico in fognatura. Chi non l’avesse, dovrà richiederlo. Il regolamento di fognatura dell’Aato prevede inoltre un parere preventivo sull’impianto fognario prima che venga rilasciata dai Comuni un’autorizzazione abitativa. Quindi, prima di costruire nuovi insediamenti o di eseguire manutenzioni straordinarie, sarà necessario ottenere da Veritas un parere sull’impianto fognario.

Dolo Sport n.7 del 24 aprile 2011  

Dolo Sport - anno XXXV - n.7 del 24 aprile 2011 - Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1422 del 22 maggio 2002 Editore STEFANO TROVÒ D...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you