Issuu on Google+

la Repubblica

SABATO 11 AGOSTO 2012

R CLUB

■ 42

ALTRI TEMPI

L’ARTE DEL DOLCE FAR NIENTE DARIA GALATERIA

ll’origine, ci sono le vacanze romane in una villa di Plinio il giovane. È l’epoca di Tiberio; una ragazza evoca per un’amica illud iucundum nihil agere (quel dolce far niente) che ancora oggi, si vergognerà il patriota Felice Orsini, “designa gl’Italiani”. È un’arte che, come tutte le raffinatezze, costa. Riassume Guido Almansi: “Tra il dire e il fare / C’è di mezzo il mare. / Tra il dire e il dolce far

A

niente / C’è di mezzo il conto corrente”. Jovanotti, che pensa sempre positivo, ritiene che sia un’arte democratica, accessibile a tutti i bamboccioni: “Dolce fare niente dolce rimandare / stare con i piedi penzoloni guardando il mondo girare / aspettare dolcemente l’ora di mangiare” (1999). Ma non è così. I romanzieri inglesi sanno bene che al dolce farniente (sic) occorrono: paesaggi con rovine, clima

caldo, compagnia scelta, cultura e buona conversazione, e molta servitù. Vacanze italiane, insomma. Sbagliò la borghesia ottocentesca a avere in odio il patrio “gran scansafatica” deprecato dall’arcigno Massimo D’Azeglio. Ci vuole una vita di lavoro, e ben remunerato, ottime letture e un fisico ben curato, per accedere al bel mondo “che si trastulla” nel “dolce far nulla” (Cancian). © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’ultima frontiera: stimolare i sensi diventa la cura di bellezza BENES SERE

IRMA D’ARIA vvolti da paesaggi mozzafiato, come sottofondo il rumore delle foglie degli alberi o quello delle onde del mare, mentre mani sapienti massaggiano viso e corpo. È la nuova tendenza dei massaggi out-

A

door, trattamenti di bellezza che diventano benessere allo stato puro grazie alla sinergia tra natura, sensi e movimenti che sciolgono le tensioni e ci fanno sentire davvero in vacanza. Che sia su una terrazza con vista sul mare, in un parco rigoglioso immerso nella campagna o tra le montagne, le proposte di massaggi open air per quest’estate sono tante. Come quella della spa del Belvedere Hotel di Riccione. Qui giochi di veli, garze e piante rampicanti su una terrazza vista mare, sono le quinte per lo yoga massage, un trattamento sensoriale che mira a riequilibrare i quat-

TEN DENZE

INFOGRAFICA DI ANNALISA VARLOTTA

QUEI MASSAGGI CON VISTA CHE AIUTANO LA MENTE

tro elementi, come spiega Stefania Mannoni, responsabile della spa di Riccione: «La terra, perché il massaggio viene eseguito sul futon per apportare benefici alla struttura ossea; il

fuoco grazie all’energia guaritrice del sole che regola le funzioni metaboliche; l’aria, perché siamo open air e così agiamo sulle vie respiratorie e rilassiamo la mente. Infine l’acqua,

IL TRATTAMENTO

TUTTI GLI OLI PER VIVERE MEGLIO erfetti per idratare, tonificare e attenuare i segni dell’età. Sono gli oli cosmetici che oggi si trovano in gel, in crema o in spray e che sono l’ideale soprattutto d’estate anche perché non ungono affatto, tanto da poter essere usati anche per la pelle del viso. Come l’olio di jojoba che contiene i tocoferoli, antiossidanti naturali. Va applicato ogni giorno sulla pelle con un leggero massaggio. Se ne può aggiungere qualche goccia anche all’abituale crema da giorno. Particolarmente indicato per difendere i capelli da so-

P

vitalizzata con pietre semipreziose che si beve dopo il trattamento per riequilibrare il sistema linfatico». Sempre in terrazza con vista mare, c’è il massaggio esfolian-

le e salsedine, è l’olio di argan. Originario del Marocco, ha proprietà antiossidanti perché è naturalmente ricco di acidi grassi e di vitamina E. Va steso in un velo sottile sui capelli durante l’esposizione al sole. Per problemi tipicamente estivi come scottature, punture di insetti o arrossamenti della pelle, va bene l’olio di calendula che ha proprietà lenitive ed idratanti. Ma i più amati sono gli oli multitasking lan-

te salino dell’Hotel Resort & Spa Baia Caddinas di Golfo degli Aranci. Viene eseguito con oli e sale marino e restituisce una pelle morbida e vellutata. Una formula quella dei tratta-

LE TIPOLOGIE

Ogni olio secondo la necessità: jojoba e argan, hanno ad esempio antiossidanti e vitamina E. Mentre alla calendula è idratante

menti outdoor che deve il suo successo proprio alla natura che mette in campo tutte le sue proprietà wellness. «La luce del sole agisce come una cromoterapia naturale, mentre i profumi dei fiori di campagna svolgono un’azione aromaterapica che raggiunge i recettori dell’olfatto in modo potente e facilita il relax», dice Simonetta Lazzari, responsabile della Spa Monsignor della Casa Country Resort. Qui, in un parco punteggiato da cipressi, circondati da una distesa immensa di girasoli, lavanda e rosmarino che emanano le loro fragranze, ci si possono concedere massaggi rilassanti anche in coppia. Con lettini sistemati tra gli alberi nelle ore più fresche della giornata, le terapiste svolgono un massaggio con gli oli essenziali oppure agli oligoelementi particolarmente utile per combattere la tipica astenia dovuta al caldo estivo. Si stacca più facilmente la spina anche al Falkensteiner Hotel & Spa Bad Waltersdorf in Stiria dove, circondati da prati, campi di zucca e un fitto bosco, si può fare un massaggio con olio di vinaccioli che stimola il metabolismo dei grassi e la circolazione. Per chi, invece, preferisce l’altitudine delle montagne, c’è un vero e proprio tempio dell’Ayurveda presso l’Hotel Dolomiti Wellness Residenza Mirabell di Valdaora. Il Vital Stone con pietre calde, il massaggio con campane Tibetane e quello con sacchettini di riso caldi si svolgono davanti al panorama delle Dolomiti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

ciati sul mercato da molte case cosmetiche. In una sola confezione, un prodotto adatto a viso, corpo e capelli che contiene una miscela di oli tra cui quello di eufrasia, dalle proprietà antiossidanti, l’olio di melissa, per combattere i radicali liberi, e l’olio di cisto, dalle qualità rigeneranti. Molto gradevole anche il mix con olio di macadamia ricco di acidi grassi essenziali, olio di borragine anti-rughe, olio di camelia emolliente e olio di iperico calmante. E per un trattamento di bellezza fai da te che tutte possiamo avere sempre a portata di mano, si riscoprono i consigli della nonna sulle proprietà dell’olio di oliva che ha una composizione in grassi molto simile al sebo della cute. Lo si può usare per nutrire la pelle di viso e corpo come fa Gwyneth Paltrow o per fare gli impacchi alle mani come Julia Roberts. (i. d’a.) © RIPRODUZIONE RISERVATA


Quei Massaggi che Aiutano - La Repubblica - BAIA CADDINAS - Aug. 2012