Page 1

Caratterizzazione Geotecnica Sismica dei suoli con i metodi MASW- REMI - ESAC-HVSR SUOLI S2 RISPOSTA SISMICA LOCALE

Ing. Vitantonio Roma, PhD

www.masw.it Vitantonio Roma Copyright riservato


COSA è la prova MASW Rayleigh Waves - Multichannel SASW Signal Analyzer

frequency ω

Shaker

Dispersion Relation

Sensors

wave number k Vs , Gs Rayleigh Waves

depth Vitantonio Roma Copyright riservato

WWW.MASW.IT


COSA è la prova MASW WWW.MASW.IT

Tecnica non invasiva: misure eseguite sulla superficie libera Vitantonio Roma Copyright riservato


COSA è la prova MASW WWW.MASW.IT

MASW con Vibrodina a sorgente controllata Vitantonio Roma Copyright riservato


COSA è la prova MASW WWW.MASW.IT

MASW con grave sollevato con carrello Vitantonio Roma Copyright riservato


COSA è la prova MASW

WWW.MASW.IT MASW con vibrodina a sorgente controllata Vitantonio Roma Copyright riservato


A cosa serve la prova MASW

stratigrafia Profilo Vs Vs30 Categoria sismica

WWW.MASW.IT

Vitantonio Roma Copyright riservato


MASW 2D


Fondamenti Teorici del metodo MASW WWW.MASW.IT Sorgente

Ricevitori

Onde di Rayleigh

Tecnica non invasiva: misure eseguite sulla superficie libera senza eseguire perforazioni Vitantonio Roma Copyright riservato


Onde di Rayleigh Onde cilindriche viaggiano sulla superficie del semispazio Le due componenti del moto formano una ellisse nel piano verticale In un semispazio omogeneo sono non dispersive In un semispazio stratificato sono dispersive

Vitantonio Roma Copyright riservato


Onde di Rayleigh Informazioni sugli strati interessati nella propagazione

Vitantonio Roma Copyright riservato


Fenomeno di Dispersione VelocitĂ di fase c

Curva di Dispersione WWW.MASW.IT

Frequenza (Hz) Vitantonio Roma Copyright riservato


REMI Refraction Microtremors •Il metodo ReMi method (Louie, 2001) è simile alla MASW passiva lineare • la sorgente è il rumore ambientale • lo stendimento ha forma lineare • il metodo ReMi si basa sulla propagazione delle onde di Rayleigh e sulla loro dispersione così come il metodo MASW •Il metodo ReMi analizza la curva di dispersione a basse frequenze 0-10 Hz •Il metodo ReMi fornisce il profilo delle onde di taglio Vs solo a profondità > 30m-50m, ma è poco preciso per la parte superficiale < 30m • il metodo ReMi da solo non è sufficiente a determinare in maniera accurata la velocità equivalente delle onde di taglio Vs30 nei primi 30 m del sito WWW.MASW.IT Vitantonio Roma Copyright riservato


Metodo ReMi (Louie, 2001)

Vitantonio Roma Copyright riservato

WWW.MASW.IT


Metodo ReMi (Louie, 2001)

Vitantonio Roma Copyright riservato

WWW.MASW.IT


Combinando insieme ReMi e MASW attiva •Ebtrambi i metodi ReMi e MASW si basano sulle onde di Rayleigh Waves e sulla loro dispersione •Si usano sia il rumore ambientale (ReMi) sia una sorgente puntuale artificiale (MASW attiva) • Si usa uno stendimento lineare ma con distanza intergeofonica diversa ReMi (DX>5m) e MASW (DX<3m) •La curva di dispersione sperimentale “combinata” può essere definita tra 0 e 60 Hz, quindi a sia a basse sia ad alte frequenze •In teoria è possibile determinare il profilo di velocità delle onde di taglio da 0 a 100m (Louie), in funzione del sito e del tipo di sorgente Vitantonio Roma Copyright riservato

WWW.MASW.IT


SPAC SPAC: SPATIAL AUTOCORRELATION (AKI, 1957) GEOMETRIA GEOFONI CIRCOLARE

Main Energy Source 16 Sensor Circular Array

Vitantonio Roma Copyright riservato

Additional Sources


ESAC EXTENDED SPATIAL AUTOCORRELATION (OHORI ET AL, 2002, OKADA, 2003) GEOMETRIA GEOFONI QUALUNQUE (L, T, CROCE, TRIANGOLO, QUADRATO, CERCHIO, ETC..)

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESAC

ν= frequenza (Hz), V = velocità fase (m/s) D. ALBARELLO, 2010 Vitantonio Roma Copyright riservato


ESAC EQUAQZIONE NUMERICA

Jo = funzione di Bessel del primo tipo di ordine zero r = distanza inter-geofonica, C = velocità di fase apparente onde di Rayleigh ω = frequenza angolare φ = Autocorrelazione spaziale

EQUAQZIONE SPERIMENTALE

(MALAGNINI ET AL. 1993, OHORI ET AL, 2002, OKADA, 2003)

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESAC ERRORE RMS

PUNTI SPERIMENTALI VELOCITA’ FASE PUNTO DI MINIMO EQUAQZIONE NUMERICA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESAC -CONSENTE DI TROVARE LA Vs DEGLI STRATI DI TERRENO Più PROFONDI (BEN OLTRE 50-60m) --SI UTILIZZA LA STESSA STRUMENTAZIONE PER MASW E REMI - è Più AFFIDABILE DEL REMI, PERCHè CONSENTE DI FARE UN PICKING AUTOMATICO DELLA CURVA DI DISPERSIONE APPARENTE O EFFETTIVA ALLE BASSE FREQUENZE -- SI SOVRAPPONE IN MANIERA MOLTO SODDISFACENTE ALLA CURVA DI DISPERSIONE MASW ATTIVA -IN AMBITO URBANO è POSSIBILE UTILIZZARE UNA CONFIGURAZIONE AD “L” O A “T” DELLA STESA DI GEOFONI

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO (Notarangelo e Marini, Geotech Sas, 2012) MASW + ESAC + REMI + HVSR

ARGILLA

10 m

GHIAIA SABBIA 26 m Vitantonio Roma Copyright riservato

29 m 32 m

FALDA 10,5 m


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW ATTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW ATTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW ATTIVA PARAMETRI ACQUISIZIONE

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO 4 sec

MASW ATTIVA TRACCE

36 geofoni (4,5Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO MASW ATTIVA

CURVA DISPERSIONE APPARENTE

SPETTRO F-K

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW ATTIVA SPETTRO F-K

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW ATTIVA CURVA DISPERSIONE APPARENTE O EFFETTIVA 250 m/s 6 Hz 25 Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

REMI

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

REMI PARAMETRI ACQUISIZIONE

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO 40 sec

REMI TRACCE

36 geofoni (4,5Hz Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW + REMI

SPETTRO REMI

?

MASW ATTIVA

50 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO MASW + REMI

?

SPETTRO REMI MASW ATTIVA

6 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato

25 Hz


ESEMPIO 1: CASSINO SPETTRO REMI

MASW ATTIVA MASW + REMI 6 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato

25 Hz

50 Hz


ESEMPIO 1: CASSINO

SPETTRO REMI

? 6 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato

MASW + REMI

MASW ATTIVA

25 Hz


ESEMPIO 1: CASSINO 1 50 m

ESAC

2

12 GEOFONI (4,5 Hz)

3

GEOMETRIA A FORMA DI “L” 4 ∆X ≅ 10 m

5 6

7

8

9

10

11

12 65 m

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

30 minuti

ESAC TRACCE traccia da eliminare 12 geofoni (4,5Hz) Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO MASW + REMI + ESAC SPETTRO REMI MASW ATTIVA ESAC (1-6) Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato

50 Hz


ESEMPIO 1: CASSINO

SPETTRO REMI

? 6 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato

MASW + REMI

MASW ATTIVA

25 Hz


ESEMPIO 1: CASSINO MASW + REMI + ESAC

SPETTRO REMI

?

MASW ATTIVA ESAC (1-12) Hz

25 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

?

SPETTRO REMI

ESAC (1-12) Hz

MASW ATTIVA

MASW + REMI + ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

SPETTRO REMI

?

ESAC MASW ATTIVA

(1-12) Hz Vitantonio Roma Copyright riservato

MASW + REMI + ESAC


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW + REMI + ESAC

ESAC

MASW ATTIVA

(1-50) Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW + REMI + ESAC ESAC

MASW ATTIVA

(1-50) Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW + REMI + ESAC

Z > 100m

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

MASW + REMI + ESAC Vs30=225m/s H>30m Non SUOLO TIPO C ma S2 ( NTC 2008 )

(1-50) Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 1: CASSINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 1: CASSINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 1: CASSINO

SOFTWARE HVSR

Picco max f=(0,9-1,0)Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

SOFTWARE HVSR

Picco max f=(0,9-1,0)Hz Curva rossa numerica Curva nera sperimentale misurata

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

SOFTWARE HVSR

Direzione prevalente 0-90째

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

SOFTWARE HVSR

stazionarietĂ

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 1: CASSINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 1: CASSINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SPETTRO DI RIFERIMENTO


ESEMPIO 1: CASSINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SPETTRO DI RIFERIMENTO


ESEMPIO 1: CASSINO SPETTRO DI RIFERIMENTO

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 1: CASSINO

SPETTRO DI RIFERIMENTO

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA, FROSINONE (Notarangelo e Marini, Geotech Sas, 2012) MASW ATTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW ATTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW ATTIVA PARAMETRI ACQUISIZIONE

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA 4 sec

MASW ATTIVA TRACCE

36 geofoni (4,5Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA MASW ATTIVA

CURVA DISPERSIONE APPARENTE

SPETTRO F-K

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW ATTIVA SPETTRO F-K

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA MASW ATTIVA CURVA DISPERSIONE APPARENTE O EFFETTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

REMI

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

REMI PARAMETRI ACQUISIZIONE

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA 40 sec

REMI TRACCE

36 geofoni (4,5Hz) Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW + REMI

?

SPETTRO REMI MASW ATTIVA

35 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA SPETTRO REMI

?

35 Hz MASW ATTIVA

2 Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato

MASW + REMI


Vitantonio Roma Copyright riservato

ESEMPIO 2: SORA 1 60 m

ESAC 12 GEOFONI (4,5 Hz) GEOMETRIA A FORMA DI “L”

∆X ≅ 20 m 7

100 m 12


ESEMPIO 2: SORA

ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

30 minuti

ESAC TRACCE

12 geofoni (4,5Hz) Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA MASW + REMI + ESAC SPETTRO REMI MASW ATTIVA ESAC (1-5) Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato

35 Hz


ESEMPIO 2: SORA

MASW + REMI + ESAC

SPETTRO REMI

?

MASW ATTIVA ESAC 1-6 Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato

35 Hz


ESEMPIO 2: SORA

?

MASW + REMI + ESAC

SPETTRO REMI

ESAC (1-12) Hz

MASW ATTIVA Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW + REMI + ESAC

PICKING

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW + REMI + ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW + REMI + ESAC (1-35) Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW + REMI + ESAC

? Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA MASW + REMI + ESAC

Vs30=111m/s H<30m SUOLO TIPO S2 ( NTC 2008 )

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 2: SORA

Picco max f=(1,0-1,2)Hz SOFTWARE HVSR

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

SOFTWARE HVSR Picco max f=(1,0-1,2)Hz

Curva rossa numerica Curva nera sperimentale misurata

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

SOFTWARE HVSR

NO Direzione prevalente al picco

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

SOFTWARE HVSR

stazionarietĂ

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

MASW + REMI + ESAC

? Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

Vitantonio Roma Copyright riservato

SPETTRO DI RIFERIMENTO


ESEMPIO 2: SORA

Vitantonio Roma Copyright riservato

SPETTRO DI RIFERIMENTO


ESEMPIO 2: SORA

SPETTRO DI RIFERIMENTO

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 2: SORA

SPETTRO DI RIFERIMENTO

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO, FROSINONE (Notarangelo e Marini, Geotech Sas, 2012) MASW ATTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW ATTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW ATTIVA PARAMETRI ACQUISIZIONE

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

4 sec

MASW ATTIVA TRACCE

36 geofoni (4,5Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW ATTIVA

CURVA DISPERSIONE APPARENTE

SPETTRO F-K

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW ATTIVA SPETTRO F-K

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW ATTIVA CURVA DISPERSIONE APPARENTE O EFFETTIVA

Vitantonio Roma Copyright riservato


11 GEOFONI (4,5 Hz)

ESEMPIO 3: AQUINO

GEOMETRIA A FORMA DI “X” ∆X ≅ 10-20 m

60 m

7

5

1 100 m

ESAC

11


ESEMPIO 3: AQUINO

ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

30 minuti

ESAC TRACCE

12 geofoni (4,5Hz) Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW + ESAC

MASW ATTIVA ESAC

35 Hz Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW + ESAC MASW ATTIVA

ESAC

Vitantonio Roma Copyright riservato

35 Hz


ESEMPIO 3: AQUINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

MASW + ESAC


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW + ESAC

(1-35) Hz Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW + ESAC

? Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

MASW + ESAC

Vs30=331m/s H>30m SUOLO TIPO S2 ( NTC 2008 )

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 3: AQUINO

Picco max f=(0,9-1,0)Hz

Vitantonio Roma Copyright riservato

SOFTWARE HVSR


ESEMPIO 3: AQUINO

SOFTWARE HVSR

NO Direzione prevalente al picco

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO

SOFTWARE HVSR

stazionarietĂ

Vitantonio Roma Copyright riservato


ESEMPIO 3: AQUINO Vitantonio Roma Copyright riservato

MASW + ESAC

?


WWW.MASW.IT

CLASSIFICAZIONE SISMICA NORMATIVE

Vitantonio Roma Copyright riservato


Classificazione sismica DM 2005 - OPCM 2003 Suolo

Descrizione geotecnica

Vs30 (m/s)

A

Formazioni litoidi o suoli omogenei molto rigidi caratterizzati da valori di Vs30>800m/s, comprendenti eventuali strati di alterazione superficiale di spessore massimo pari a 5m

>800

B

Depositi di sabbie o ghiaie molto addensate o argille molto consistenti, con spessori di diverse decine di metri, caratterizzati da un graduale miglioramento delle proprietà meccaniche con la profondità e da valori di Vs30 compresi tra 360m/s e 800m/s

360÷800 (Nspt > 50) (Cu >250 kPa)

C

Depositi di sabbie o ghiaie mediamente addensate o argille di media consistenza, con spessori variabili da diverse decine fino a centinaia di metri, caratterizzati da valori di Vs30 compresi tra 180m/s e 360m/s

180÷360 (15 < Nspt < 50) (70 kPa < Cu < 250 kPa)

D

Depositi di granulari da sciolti a poco addensati o coesivi da poco a mediamente consistenti, caratterizzati da valori di Vs30 < 180m/s

< 180 (Nspt < 15) (Cu < 70 kPa)

Vitantonio Roma Copyright riservato


Classificazione sismica DM 2005- OPCM 2003

E

Profili di terreno costituiti da strati superficiali alluvionali, con valori di Vs simili a quelli dei tipi C o D e spessore compreso tra 5m e 20m, giacenti su di un substrato di materiale piĂš rigido con Vs > 800m/s

S1

Depositi costituiti da, o che includono, uno < 100 strato spesso almeno 10m di argille/limi di (10 kPa< Cu < 20 bassa consistenza, con elevato indice di kPa plasticitĂ (IP>40) e contenuto dâ&#x20AC;&#x2122;acqua, caratterizzati da valori di Vs30 < 100m/s

S2

Depositi di terreni soggetti a liquefazione, di argille sensitive, o qualsiasi altra categoria di terreno non classificabile nei tipi precedenti

Vitantonio Roma Copyright riservato

< 360


CLASSIFICAZIONE OPCM 2003 – DM 2005 – EC 7-8

Vitantonio Roma Copyright riservato


Classificazione sismica DM 2008

Vitantonio Roma Copyright riservato


Classificazione sismica DM 2008

Vitantonio Roma Copyright riservato


CLASSIFICAZIONE SISMICA DM 2008

Vitantonio Roma Copyright riservato


CLASSIFICAZIONE DM 2008

CLASSIFICAZIONE OPCM 2003 – DM 2005 – EC 7-8

Vitantonio Roma Copyright riservato


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2

AMPLIFICAZIONE STRATIGRAFICA AMPLIFICAZIONE TOPOGRAFICA (EFFETTI 2D) ANALISI NEL TEMPO CON ACCELEROGRAMMI NUOVO SOFTWARE SUOLI S2

Vitantonio Roma Copyright riservato


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 POMPEI STRATO

h (m)

Vs (m/s)

Mass density (kg/m3)

coesivo

20

450

2000

Substrato sismico

-

1200

2400


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 POMPEI

Amplificazione

Amplificazione Bedrock-Suolo in superficie 80 70 60 50 40 30 20 10 0

FDT Bedrock freq picco 1 FDT Roccia Affiorante 0

5

10

15

Frequenza (Hz)

20

25


3.2.1 STATI LIMITE E RELATIVE PROBABILITÀ DI SUPERAMENTO Gli stati limite di esercizio sono: - Stato Limite di Operatività (SLO): a seguito del terremoto la costruzione nel suo complesso, includendo gli elementi strutturali, quelli non strutturali, le apparecchiature rilevanti alla sua funzione, non deve subire danni ed interruzioni d'uso significativi; - Stato Limite di Danno (SLD): a seguito del terremoto la costruzione nel suo complesso, includendo gli elementi strutturali, quelli non strutturali, le apparecchiature rilevanti alla sua funzione, subisce danni tali da non mettere a rischio gli utenti e da non compromettere significativamente la capacità di resistenza e di rigidezza nei confronti delle azioni verticali ed orizzontali, mantenendosi immediatamente utilizzabile pur nell’interruzione d’uso di parte delle apparecchiature. Gli stati limite ultimi sono: - Stato Limite di salvaguardia della Vita (SLV): a seguito del terremoto la costruzione subisce rotture e crolli dei componenti non strutturali ed impiantistici e significativi danni dei componenti strutturali cui si associa una perdita significativa di rigidezza nei confronti delle azioni orizzontali; la costruzione conserva invece una parte della resistenza e rigidezza per azioni verticali e un margine di sicurezza nei confronti del collasso per azioni sismiche orizzontali; - Stato Limite di prevenzione del Collasso (SLC): a seguito del terremoto la costruzione subisce gravi rotture e crolli dei componenti non strutturali ed impiantistici e danni molto gravi dei componenti strutturali; la costruzione conserva ancora un margine di sicurezza per azioni verticali ed un esiguo margine di sicurezza nei confronti del collasso per azioni orizzontali Vitantonio Roma Copyright riservato


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2


SPETTRO ELASTICO SU ROCCIA AFFIORANTE SUOLO A


SPETTRO ELASTICO SU ROCCIA AFFIORANTE SUOLO A


SPETTRO ELASTICO SU ROCCIA AFFIORANTE SUOLO A


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 POMPEI

a/g

Spettro elastico SLC Orizzontale Suolo 0,90 0,80 0,70 0,60 0,50 0,40 0,30 0,20 0,10 0,00 0,00

Spettro_Orizzontale_Suolo_A Spettro_Orizzontale_Suolo_S2

0,50

1,00

1,50

2,00 T (s)

2,50

3,00

3,50

4,00


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 POMPEI Spettro elastico SLV Orizzontale Suolo 0,70 0,60

Spettro_Orizzontale_Suolo_A

a /g

0,50

Spettro_Orizzontale_Suolo_S2

0,40 0,30 0,20 0,10 0,00 0,00

0,50

1,00

1,50

2,00 T (s)

2,50

3,00

3,50

4,00


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 POMPEI Spettro elastico SLO Orizzontale Suolo 0,25 0,20

Spettro_Orizzontale_Suolo_A Spettro_Orizzontale_Suolo_S2

a/g

0,15 0,10 0,05 0,00 0,00

0,50

1,00

1,50

2,00 T (s)

2,50

3,00

3,50

4,00


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 POMPEI

Spettro elastico SLD Orizzontale Suolo 0,30 0,25

Spettro_Orizzontale_Suolo_A Spettro_Orizzontale_Suolo_S2

a/g

0,20 0,15 0,10 0,05 0,00 0,00

0,50

1,00

1,50

2,00 T (s)

2,50

3,00

3,50

4,00


VS (m/s) 0 0 5

SITO S2 A RAGUSA

10

Z (m)

15 20 25 30 35

(DI RAIMONDO, 2010)

40

500

1000

1500


SITO S2 A RAGUSA


SITO S2 A RAGUSA


SITO S2 A RAGUSA


SITO S2 A RAGUSA


SITO S2 A RAGUSA

a/g

Spettro elastico SLC Orizzontale Suolo

1.60 1.40 1.20 1.00 0.80 0.60 0.40 0.20 0.00 0.00

Spettro_Orizzontale_Suolo_A Spettro_Orizzontale_Suolo_S2

0.50

1.00

1.50

2.00 T (s)

2.50

3.00

3.50

4.00


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2

LA FUNZIONE DI TRASFERIMENTO DIPENDE DA: •GEOMETRIA •PROPRIETA’ MECCANICHE (Vs, DAMPING) •LIVELLO DI DEFORMAZIONE


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 PROFILO DI Vs MISURATO TRAMITE PROVE IN SITO

Vs, Go (Gmax), DAMPING Do (??)

CURVE G / Go DAMPING QUALE LIVELLO DI DEFORMAZIONE ??


DAMPING Do (??) Roma V.: "Dynamic Soil Identification by means of Rayleigh Waves", XI Conferenza Nazionale di Ingegneria Sismica in Italia, Genova, Gennaio 2004


"Soil Properties and Site characterization through Rayleigh Waves", InternConf Pre-failure Deformation Characteristics of Geomaterials, Lione, Settembre 2003


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 (Seed and Sun, 1989) e (Idriss 1990) Modulo G e Damping D (Materiali Coesivi) 1

30

G/Gmax

Shear Modulus 0.6

20

Damping Ratio

15 0.4 10 0.2

5

0 0.0001

0 0.001

0.01

0.1

LIVELLO DEFORMAZIONE (%)

1

10

Damping Ratio (%)

25

0.8


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 Modulo G e Damping D (Materiali NON Coesivi) 1

30

G/Gmax

0.6

20

Shear Modulus Damping Ratio

15

0.4 10 0.2

5

0 0.0001

0 0.001

0.01

0.1

LIVELLO DEFORMAZIONE (%)

(Seed & Idriss 1970) e (Idriss 1990)

1

10

Damping Ratio (%)

25

0.8


SITI CON STRATIGRAFIA TIPO S2 Modulo G e Damping D (ROCCIA) 1

5 4.5 4

G/Gmax

3.5 0.6

Shear Modulus

3

Damping Ratio

2.5

0.4

2 1.5

0.2

1 0.5

0 0.0001

0 0.001

0.01

LIVELLO DEFORMAZIONE (%)

0.1

1

Damping Ratio (%)

0.8


QUALE LIVELLO DI DEFORMAZIONE ?? ホウ_efficace = [0,65 (a_max / g) (rd マプ)] / [G(ホウホウ)] (Dobry et al. 1982)


Metodo HVSR (Nakamura) Vitantonio Roma Copyright riservato

MANUALE SOFTWARE HVSR


CONCLUSIONI •MASW ATTIVA + REMI PASSIVA +ESAC sono complementari dalle basse alle alte frequenze, dagli strati superficiali a quelli più profondi •La curva di dispersione ESAC a basse frequenze si sovrappone in maniera molto soddisfacente alla curva di dispersione della MASW ATTIVA • con siti inversamente dispersivi (strati soffici intrappolati tra strati più rigidi e strati rigidi compresi tra strati soffici, forti contrasti di rigidezza) : •Inversione con solo modo fondamentale non realistica •Calcolare I modi superiori non è sufficiente, si deve calcolare la Curva APPARENTE combinando insieme i modi superiori


CONCLUSIONI

È praticamente impossibile distinguere correttamente i modi superiori durante il picking manuale sullo spettro, altrimenti si ottengono risultati arbitrari e non affidabili. I modi superiori sono come i colori giallo, verde, rosso,etc, se non si sa come combinarli per ottenere la CURVA APPARENTE allora calcolarli è del tutto inutile. I softwares (tipo GEOPSY e non solo) che dichiarano di calcolare i modi superiori e poi chiedono di farne il picking sullo spettro con siti inversamente dispersivi non portano a risultati affidabili, perchè è praticamente impossibile riconoscere a priori i modi superiori dallo spettro.


CONCLUSIONI

Vitantonio Roma “Site Geotechnical Characterization by means of Rayleigh Waves”, PhD Thesis 2001. WWW.MASW.IT


CONCLUSIONI SOFTWARES MASW MASW LIGHT (MODO FONDAMENTALE) REMI HVSR ESAC SUOLI S2 e RSL (PRESTO DISPONIBILE) SONO DISPONIBILI VERSIONI DEMO GRATUITE WWW.MASW.IT

Vitantonio Roma Copyright riservato


CONCLUSIONI •VIDEO SU

WWW.YOUTUBE.COM •COMUNITA’ MASW SU

WWW.FACEBOOK.COM •PER MAGGIORI DETTAGLI E INFORMAZIONI VISITATE IL SITO

WWW.MASW.IT Vitantonio Roma Copyright riservato

dolang  

bello dslòslòj akdaòldalò aòkdasòldòal

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you