Page 1

GLI OBIETTIVI DELLA RETE

CHI SIAMO

• Sviluppare la tecnologia delle Fuel Cell creando un centro di competenze unico in Italia, allargando il progetto a tutti i possibili partner di filiera.

La Rete Crisalide, nata nel 2011, è una Rete d’Impresa tra:

• Migliorare la sensibilità degli cittadini verso le nuove tecnologie per la produzione combinata di energia elettrica e calore (cogenerazione) in particolare con attività connesse al progetto di sviluppo in corso. • Avviare una sperimentazione su larga scala dei sistemi di micro-cogenerazione, raccogliendo i necessari dati per il miglioramento del prodotto prima di promuoverlo definitivamente sul mercato a partire dal biennio 2013-2014.

• Dolomiti Energia società multi-utility operante in particolare nella provincia di Trento e nei territori limitrofi; • SOFCpower società che produce celle a combustibile ad ossidi solidi e sistemi di micro-cogenerazione per applicazione residenziale con sede a Mezzolombardo (TN); • Trillary spin-off del progetto Crisalide, per la gestione informatizzata dei sistemi di micro-cogenerazione e per applicazioni di smart grid evolute.

PERCHÉ PORTIAMO AVANTI QUESTO PROGETTO Perchè cambiare sistema energetico è ormai una necessità innegabile: con l’innovazione possiamo sviluppare nuove strategie e sviluppare forme rinnovabili ed efficienti di energia che ci permettano di guardare al futuro con serenità. Perchè sviluppando le competenze scientifiche legate a questo tipo di tecnologia si aiuta l’ambiente e l’economia, creando –allo stesso tempo– ricerca, innovazione ed efficienza energetica. ”Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla”. (Lao Tze)

www.retecrisalide.it

IN RETE OTTIENI DI PIÙ Oggi la microcogenerazione è una realtà. Ti garantisce efficienza e ti fa risparmiare. E fa bene all’ambiente.


I VANTAGGI DELLA MICRO-COGENERAZIONE

CHE COS’È IL PROGETTO CRISALIDE

• Vantaggi tecnologici: le celle a combustibile (Fuel Cell), chiamate anche “batterie a gas”, sono silenziose perchè non hanno parti in movimento come un motore endotermico.

• Il progetto Crisalide è un’iniziativa di filiera industriale nata in collaborazione con Habitech – Distretto Tecnologico Trentino, con partner del settore impiantistico, del risparmio energetico, della formazione universitaria e professionale (Fondazione Mach, Università degli Studi di Trento, Centro Ricerche Create-Net, Enaip Trentino). • Crisalide vuole promuovere la microcogenerazione con celle a combustibile, partendo dalla provincia di Trento, sede di numerosi centri di ricerca e sviluppo sulle tematiche ICT, energia ed ambiente. • Il progetto prevede l’utilizzo nei test funzionali di celle a combustibile ad ossidi solidi (Solid Oxide Fuel Cell), che da metano o biogas, forniscono energia elettrica e termica ad alta efficienza.

• Vantaggi economici: con la micro-cogenerazione si sfrutta meglio l’energia contenuta nel combustibile, ovvero a parità di energia utile prodotta, si consuma meno combustibile. La micro-cogenerazione con fuel cell ad ossidi solidi permette di produrre energia elettrica e calore con efficienza complessiva superiore al 90%. La sola energia elettrica ha una resa quasi tripla ai pannelli fotovoltaici, mentre il calore prodotto ha rese pari alle comuni caldaie residenziali.

CON IL GAS NATURALE SI OTTIENE CALORE ED ENERGIA ELETTRICA La micro-cogenerazione è una tecnologia ormai consolidata, in grado di realizzare la produzione combinata, in un unico processo e direttamente presso il sito dell’utente, di energia elettrica e calore. I primi progetti in Italia risalgono ormai agli anni Ottanta con il famoso progetto TOTEM della Fiat.

• Vantaggi ambientali: la micro-cogenerazione permette di risparmiare circa 500g CO2 ogni kW di energia prodotta. La riduzione dell’utilizzo percentuale di combustibili fossili per esigenze di riscaldamento e la diminuzione dell’emissione di anidride carbonica, responsabile primaria dell’effetto serra, comporta una diminuzione dei costi sociali dell’inquinamento. • Salvaguardia delle risorse: la cogenerazione consente un utilizzo più efficiente delle risorse energetiche (gas naturale, biogas), riducendo gli sprechi, grazie anche alle minori perdite di trasmissione e distribuzione di energia elet-

trica conseguente alla localizzazione dell’impianto in diretta prossimità dell’utenza. Inoltre, dal momento che le celle a combustibile forniscono anche calore, potenzialmente si vanno a diminuire notevolmente i costi di trasporto. Infatti, rispetto al teleriscaldamento, c’è il vantaggio di non dover realizzare una rete di distribuzione del calore. • Vantaggi per gli utenti: al termine del progetto Crisalide si realizzerà un impianto di energia distribuito (c.d. Centrale Elettrica Virtuale o Virtual Power Plant) che riuscirà ad ottimizzare i consumi degli utilizzatori. La collocazione del micro-cogeneratore presso l’utenza, garantirà una riduzione dei costi di gestione dell’impianto limitandone le perdite. Si potranno avere così costi di produzione altamente competitivi ed un risparmio in bolletta grazie a nuove offerte da parte del gestore. L’impianto permetterà di avere inoltre una maggiore flessibilità operativa ed assicurerà la fornitura di energia fungendo da gruppo di continuità. In futuro sarà valutata la possibilità di assorbire gli sbilanciamenti di rete grazie alla connessione in bassa tensione di tutti i micro-cogeneratori alla rete di bassa tensione. • Punti per sistema LEED® certificazione energetica: il sistema Certificazione LEED Italia si basa sull’attribuzione di crediti riconosciuti dal Green Building Council Italia, in concomitanza con il raggiungimento di ciascuno dei requisiti caratterizzanti la sostenibilità dell’edificio. La somma dei crediti, determina il livello di certificazione ottenuto. Installando un micro-cogeneratore facente parte del progetto Crisalide si potranno ottenere crediti LEED ed aumentare nel contempo la classe energetica del proprio edificio.


I VANTAGGI DELLA MICRO-COGENERAZIONE

CHE COS’È IL PROGETTO CRISALIDE

• Vantaggi tecnologici: le celle a combustibile (Fuel Cell), chiamate anche “batterie a gas”, sono silenziose perchè non hanno parti in movimento come un motore endotermico.

• Il progetto Crisalide è un’iniziativa di filiera industriale nata in collaborazione con Habitech – Distretto Tecnologico Trentino, con partner del settore impiantistico, del risparmio energetico, della formazione universitaria e professionale (Fondazione Mach, Università degli Studi di Trento, Centro Ricerche Create-Net, Enaip Trentino). • Crisalide vuole promuovere la microcogenerazione con celle a combustibile, partendo dalla provincia di Trento, sede di numerosi centri di ricerca e sviluppo sulle tematiche ICT, energia ed ambiente. • Il progetto prevede l’utilizzo nei test funzionali di celle a combustibile ad ossidi solidi (Solid Oxide Fuel Cell), che da metano o biogas, forniscono energia elettrica e termica ad alta efficienza.

• Vantaggi economici: con la micro-cogenerazione si sfrutta meglio l’energia contenuta nel combustibile, ovvero a parità di energia utile prodotta, si consuma meno combustibile. La micro-cogenerazione con fuel cell ad ossidi solidi permette di produrre energia elettrica e calore con efficienza complessiva superiore al 90%. La sola energia elettrica ha una resa quasi tripla ai pannelli fotovoltaici, mentre il calore prodotto ha rese pari alle comuni caldaie residenziali.

CON IL GAS NATURALE SI OTTIENE CALORE ED ENERGIA ELETTRICA La micro-cogenerazione è una tecnologia ormai consolidata, in grado di realizzare la produzione combinata, in un unico processo e direttamente presso il sito dell’utente, di energia elettrica e calore. I primi progetti in Italia risalgono ormai agli anni Ottanta con il famoso progetto TOTEM della Fiat.

• Vantaggi ambientali: la micro-cogenerazione permette di risparmiare circa 500g CO2 ogni kW di energia prodotta. La riduzione dell’utilizzo percentuale di combustibili fossili per esigenze di riscaldamento e la diminuzione dell’emissione di anidride carbonica, responsabile primaria dell’effetto serra, comporta una diminuzione dei costi sociali dell’inquinamento. • Salvaguardia delle risorse: la cogenerazione consente un utilizzo più efficiente delle risorse energetiche (gas naturale, biogas), riducendo gli sprechi, grazie anche alle minori perdite di trasmissione e distribuzione di energia elet-

trica conseguente alla localizzazione dell’impianto in diretta prossimità dell’utenza. Inoltre, dal momento che le celle a combustibile forniscono anche calore, potenzialmente si vanno a diminuire notevolmente i costi di trasporto. Infatti, rispetto al teleriscaldamento, c’è il vantaggio di non dover realizzare una rete di distribuzione del calore. • Vantaggi per gli utenti: al termine del progetto Crisalide si realizzerà un impianto di energia distribuito (c.d. Centrale Elettrica Virtuale o Virtual Power Plant) che riuscirà ad ottimizzare i consumi degli utilizzatori. La collocazione del micro-cogeneratore presso l’utenza, garantirà una riduzione dei costi di gestione dell’impianto limitandone le perdite. Si potranno avere così costi di produzione altamente competitivi ed un risparmio in bolletta grazie a nuove offerte da parte del gestore. L’impianto permetterà di avere inoltre una maggiore flessibilità operativa ed assicurerà la fornitura di energia fungendo da gruppo di continuità. In futuro sarà valutata la possibilità di assorbire gli sbilanciamenti di rete grazie alla connessione in bassa tensione di tutti i micro-cogeneratori alla rete di bassa tensione. • Punti per sistema LEED® certificazione energetica: il sistema Certificazione LEED Italia si basa sull’attribuzione di crediti riconosciuti dal Green Building Council Italia, in concomitanza con il raggiungimento di ciascuno dei requisiti caratterizzanti la sostenibilità dell’edificio. La somma dei crediti, determina il livello di certificazione ottenuto. Installando un micro-cogeneratore facente parte del progetto Crisalide si potranno ottenere crediti LEED ed aumentare nel contempo la classe energetica del proprio edificio.


I VANTAGGI DELLA MICRO-COGENERAZIONE

CHE COS’È IL PROGETTO CRISALIDE

• Vantaggi tecnologici: le celle a combustibile (Fuel Cell), chiamate anche “batterie a gas”, sono silenziose perchè non hanno parti in movimento come un motore endotermico.

• Il progetto Crisalide è un’iniziativa di filiera industriale nata in collaborazione con Habitech – Distretto Tecnologico Trentino, con partner del settore impiantistico, del risparmio energetico, della formazione universitaria e professionale (Fondazione Mach, Università degli Studi di Trento, Centro Ricerche Create-Net, Enaip Trentino). • Crisalide vuole promuovere la microcogenerazione con celle a combustibile, partendo dalla provincia di Trento, sede di numerosi centri di ricerca e sviluppo sulle tematiche ICT, energia ed ambiente. • Il progetto prevede l’utilizzo nei test funzionali di celle a combustibile ad ossidi solidi (Solid Oxide Fuel Cell), che da metano o biogas, forniscono energia elettrica e termica ad alta efficienza.

• Vantaggi economici: con la micro-cogenerazione si sfrutta meglio l’energia contenuta nel combustibile, ovvero a parità di energia utile prodotta, si consuma meno combustibile. La micro-cogenerazione con fuel cell ad ossidi solidi permette di produrre energia elettrica e calore con efficienza complessiva superiore al 90%. La sola energia elettrica ha una resa quasi tripla ai pannelli fotovoltaici, mentre il calore prodotto ha rese pari alle comuni caldaie residenziali.

CON IL GAS NATURALE SI OTTIENE CALORE ED ENERGIA ELETTRICA La micro-cogenerazione è una tecnologia ormai consolidata, in grado di realizzare la produzione combinata, in un unico processo e direttamente presso il sito dell’utente, di energia elettrica e calore. I primi progetti in Italia risalgono ormai agli anni Ottanta con il famoso progetto TOTEM della Fiat.

• Vantaggi ambientali: la micro-cogenerazione permette di risparmiare circa 500g CO2 ogni kW di energia prodotta. La riduzione dell’utilizzo percentuale di combustibili fossili per esigenze di riscaldamento e la diminuzione dell’emissione di anidride carbonica, responsabile primaria dell’effetto serra, comporta una diminuzione dei costi sociali dell’inquinamento. • Salvaguardia delle risorse: la cogenerazione consente un utilizzo più efficiente delle risorse energetiche (gas naturale, biogas), riducendo gli sprechi, grazie anche alle minori perdite di trasmissione e distribuzione di energia elet-

trica conseguente alla localizzazione dell’impianto in diretta prossimità dell’utenza. Inoltre, dal momento che le celle a combustibile forniscono anche calore, potenzialmente si vanno a diminuire notevolmente i costi di trasporto. Infatti, rispetto al teleriscaldamento, c’è il vantaggio di non dover realizzare una rete di distribuzione del calore. • Vantaggi per gli utenti: al termine del progetto Crisalide si realizzerà un impianto di energia distribuito (c.d. Centrale Elettrica Virtuale o Virtual Power Plant) che riuscirà ad ottimizzare i consumi degli utilizzatori. La collocazione del micro-cogeneratore presso l’utenza, garantirà una riduzione dei costi di gestione dell’impianto limitandone le perdite. Si potranno avere così costi di produzione altamente competitivi ed un risparmio in bolletta grazie a nuove offerte da parte del gestore. L’impianto permetterà di avere inoltre una maggiore flessibilità operativa ed assicurerà la fornitura di energia fungendo da gruppo di continuità. In futuro sarà valutata la possibilità di assorbire gli sbilanciamenti di rete grazie alla connessione in bassa tensione di tutti i micro-cogeneratori alla rete di bassa tensione. • Punti per sistema LEED® certificazione energetica: il sistema Certificazione LEED Italia si basa sull’attribuzione di crediti riconosciuti dal Green Building Council Italia, in concomitanza con il raggiungimento di ciascuno dei requisiti caratterizzanti la sostenibilità dell’edificio. La somma dei crediti, determina il livello di certificazione ottenuto. Installando un micro-cogeneratore facente parte del progetto Crisalide si potranno ottenere crediti LEED ed aumentare nel contempo la classe energetica del proprio edificio.


GLI OBIETTIVI DELLA RETE • Sviluppare la tecnologia delle Fuel Cell creando un centro di competenze unico in Italia, allargando il progetto a tutti i possibili partner di filiera. • Migliorare la sensibilità degli cittadini verso le nuove tecnologie per la produzione combinata di energia elettrica e calore (cogenerazione) in particolare con attività connesse al progetto di sviluppo in corso. • Avviare una sperimentazione su larga scala dei sistemi di micro-cogenerazione, raccogliendo i necessari dati per il miglioramento del prodotto prima di promuoverlo definitivamente sul mercato a partire dal biennio 2013-2014.

www.retecrisalide.it


CHI SIAMO La Rete Crisalide, nata nel 2011, è una Rete d’Impresa tra: • Dolomiti Energia società multi-utility operante in particolare nella provincia di Trento e nei territori limitrofi; • SOFCpower società che produce celle a combustibile ad ossidi solidi e sistemi di micro-cogenerazione per applicazione residenziale con sede a Mezzolombardo (TN); • Trillary spin-off del progetto Crisalide, per la gestione informatizzata dei sistemi di micro-cogenerazione e per applicazioni di smart grid evolute.

PERCHÉ PORTIAMO AVANTI QUESTO PROGETTO Perchè cambiare sistema energetico è ormai una necessità innegabile: con l’innovazione possiamo sviluppare nuove strategie e sviluppare forme rinnovabili ed efficienti di energia che ci permettano di guardare al futuro con serenità. Perchè sviluppando le competenze scientifiche legate a questo tipo di tecnologia si aiuta l’ambiente e l’economia, creando –allo stesso tempo– ricerca, innovazione ed efficienza energetica. ”Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla”. (Lao Tze)

In rete ottieni di più  

Oggi la microcogenerazione è una realtà. Ti garantisce efficienza e ti fa risparmiare. E fa bene all'ambiente.

Advertisement