Page 1

naturalmente tuo

abruzzoturismo.it

Destinazione Gran Sasso e Monti della Laga Itinerari Enogastronomici | Wine and Food Tours


.…Living Gran Sasso, un territorio in cui potrai vivere esperienze all’insegna dei sapori, delle tradizioni, della natura e dedicarti all’outdoor…. La Destination Management Company Gran Sasso Laga valorizza il territorio attraverso l’organizzazione, la promozione e la commercializzazione dei prodotti e servizi della filiera turistica. Grazie alla conoscenza del territorio e alla sua filiera riesce a proporre servizi di qualità e offre proposte turistiche articolate e flessibili, che vanno dal soggiorno ad attività esperienziali autentiche e d’incontro. La DMC è un partner ideale per operatori locali, Tour Operator, agenzie di viaggi e altri operatori turistici.

The Destination Management Company Gran Sasso Laga valorizes the territory of the province of Teramo by organising and marketing the rich local cultural and natural landscape, and specifically its touristic products and services. Thanks to our knowledge of both the territory and its touristic operators, we are able to offer quality services and flexible touristic offers, going from the bare stays to real “experiencing tours”. Our DMC is the ideal partner for local operators, Wholesale Tour Operators, Travel Agencies and any other subject active in the field of Tourism Business.

Eccellenze e fotografia del territorio Il Gran Sasso con i suoi 2912 m. slm è la montagna più alta dell’Appennino, con l’altopiano più esteso della penisola (loc. Campo Imperatore), il lago artificiale più grande d’Europa (loc. Campotosto) e il ghiacciaio più a sud d’Europa. † 13 comuni sono inseriti nel territorio protetto del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. † 3 dei Borghi più belli d’Italia: Castelli, Civitella del Tronto e Pietracamela. † 1 delle Città della Ceramica: Castelli.

The excellences and shape of our territory The Gran Sasso mountain, 2.912 meters high, is the tallest of the Appennini mountains and Europe’s southernmost glacier. It has the biggest High Plains of the Italian peninsula (at Campo Imperatore) and the European biggest artificial lake (at Campotosto). † The protected area of the Gran Sasso e Monti della Laga National Park includes 13 Counties † And 3 Italy’s Most Beautiful Villages (Borghi più belli d’Italia): Castelli, Civitella del Tronto and Pietracamela † plus 1 Ceramic Village (Città della Ceramica), Castelli.

I numeri della DMC / DMC in numbers più di more than

più di more than

più di more than

16

100

comuni counties

soci members

ristoranti strutture ricettive restaurants Hotels, B&B and resorts

oltre / over

37km

1068

piste da sci ski slopes

DMC Area

3

70

marchi di rifugi montani prodotti tipici High altitude brands of typical Mountain products Lodges

30

20

Km2

I numeri del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga The National Park Gran Sasso e Monti della Laga in numbers

~150.000

ettari di area protetta hectares of protected area

~2000 km

di sentieri escursionistici of Hiking Trails

~300 km

di Ippovia / of Horse Trails


…abbiamo molto da offrirti… ...vieni a trovarci...

L

a straordinarietà di questi territori, il cuore verde d’Italia, traggono forza dal connubio unico di natura e cultura. Ricca di vette e montagne incontaminate, di città d’arte, castelli, abbazie, eremi e musei, questa terra può vantare la catena del Gran Sasso, la cima più alta dell’Appennino e l’altopiano più esteso del nostro Paese che è valso l’appellativo di Piccolo Tibet. Vicino a Roma e al mare Adriatico, il territorio del Gran Sasso e Monti della Laga ha sempre preservato l’originalità del proprio ambiente. Un gran numero di specie animali e vegetali trovano qui il loro rifugio. Luoghi, paesaggi e esperienze outdoor, storie, tradizioni e sapori unici, fanno di questo angolo d’Italia un museo a cielo aperto. Per questa ragione è stato creato il primo Distretto Turistico Montano d’Italia, un sistema integrato che organizza in modo

unitario l’offerta per garantire, a chi volesse fruirne, un’esperienza unica e di qualità. Percorsi che portano al piacere dei visitatori e a una ricerca a cielo aperto. Nella cucina e nelle eccellenze enogaAeroporti Internazionali stronomiche locali,alemeno parole di chiave 200 kmsono tradizione e storia,International ma soprattutto biodiAirports versità e sostenibilità. Un than territorio vergiin less 200 km ne, eppure facile da raggiungere.

OSLO

km 2352

MOSCA km 3061

COPENAGHEN

BERLINO

km 1771

VARSAVIA

km 1126

km 1199

BRUXELLES km 1197

PARIGI km 1586

BUCAREST km 2021

ANCONA km 100

MADRID km 2059

ROMA

PESCARA km 50

km 113

PALERMO km 867

Aeroporto Internazionale

d’Abruzzo – Pescara km Grande ricchezza di Piatti e Prodotti70 tipici di qualità, basti pensare che sono presenti: Aeroporto delle Marche – „„ 1 DOCG Ancona Denominazioni di Origine 145 km Controllata e Garantita; „„ 4 DOC Denominazioni di Origine Aeroporto Roma-Ciampino Controllata; 155 km „„ 3 DOP Denominazioni di origine protetta; Aeroporto Roma-Fiumicino 190 km geografiche protette; „„ 2 IGP Indicazioni „„ 60 PAT Prodotti Agroalimentari Tradizionali; „„ 3 AVC Antiche Varietà Culturali; „„ 2 Presidi Slow Food.

km 1483

LONDRA

4

ATENE km 630

Le specialità più popolari Piatti Attività Outdoor

tipici per eccellenza sono gli arrosticini Outdoor Activities

(PAT - fig. 1), spiedini Hiking, di castrato o di pecora, e Escursionismo, Alpinismo, Trail, Rock Climbing, Ice Climbing, Trail, porchetta (PAT), legata soprattutto Orieentering, Cicloturismo, Mountain Bike,quest’ultima Orieentering, Cycling, Mountain Biking, Downhill, Equitazione, Horse Riding, Canyoning, ai Canyoning, territori di Colledara eDownhill, di Campli, dove i maestri 3 Osservazione Fauna Selvatica,si sfidano in competizioni, Birdwatching and Wildlife watching, porchettai durante le sagre Parco Avventura, Sci (Alpino e di Fondo), Adventure dedicate al prodotto d’eccellenza dello parks, streetSkiing food.(Alpine skiing and Sci Alpinismo, Snowboard, Ciaspolate. Nordic Skiing), Snowboarding, Hiking with Imperdibili anche il formaggio fritto, altro prosnowshoes. tagonista delle sagre estive, gli spaghetti

Impianti Scistici alla chitarra (PAT - fig. 2) con le pallottine e † Prati di Tivo il(1450 - 2007 ilmpiatto s.m.l.)tipico della Ski Resorts timballo, festa, i cui

4 impianti di risalita, 6 piste per un totale † Prati di Tivo (1450 - 2007 mts): ingredienti principali sono vari strati di di 20 km di piste di discesa e un tracciato 4 ski lifts, 6 ski slopes for 20 km scrippelle (PAT) e il sugo con le pallottine. and a 7 km track for Nordic ski per lo sci di fondo.

Tutto accompagnato da una bottiglia di

1

† Prato Selva Montepulciano (1.400 - 1.800 m s.m.l.) Prato Selva d’Abruzzo † Colline Te- (1.400 - 1.800 mts): 2 impianti di ramane risalita e 7DOCG piste (fig. 3), unica DOCG 2 ski lifts, 7 ski slopes for 11 km preper un totale di 11 km. sente nel territorio Abruzzese. † Monte Piselli (1.400 - 1700 mts): † Monte Piselli (1.400 - 1700 m s.m.l.) 2 ski lifts, 5 ski slopes for 5,8 km 2 impianti di risalita e 5 piste 2 per un totale di 5,8 km.


Piatti Tipici e Tipicità gastronomiche

4

L’enogastronomia del territorio

L

a nostra enogastronomia è profondamente legata alla stagionalità delle colture e condizionata da aspetti tradizionali della vita agro-pastorale in particolare è segnata dalla transumanza delle greggi (fig. 4), che ne determina il metodo di produzione e di preparazione. Dall’allevamento degli ovini derivano molti prodotti e piatti tipici, in primis i numerosi tipi di Pecorino Abruzzese (fig. 5), tra cui spiccano il pecorino dei Monti della Laga e il più particolare Marcetto. In primavera il modo migliore per degustare il pecorino è abbinarlo ad altri due prodotti tipici, ovvero il pane casereccio e l’Olio Pretuziano delle Colline Teramane DOP (fig. 7). Non vanno dimenticati altri formaggi, come la ricotta di pecora stagionata, la caciotta dei Monti della Laga, il caprino abruzzese e la giuncata. Oltre ai già citati arrosticini, molti sono i piatti tipici con protagonista l’Agnello del Centro Italia identificato dal marchio di origine IGP: l’agnello cace e ova, la pecora alla callara, le testine d’a-

gnello al forno, le cotolette di agnello, lo spezzatino di pecora, l’agnello al forno con patate e teste di funghi porcini, l’agnello alla brace. A conferma della qualità dell’enogastronomia locale, quasi tutti i prodotti ed i piatti tipici sono riconosciuti come PAT - Prodotto Agroalimentare Tradizionale dal Ministero delle Politiche Agricole. Di grande tradizione anche le carni e gli insaccati di maiale, oltre alla nota porchetta, di rilievo anche la lonza ed i salami nostrani (fig. 5). Inoltre particolarmente caratteristiche sono la mortadella di Campotosto (Presidio Slow Food) e la ventricina teramana, fatta con lardo macinato e aromatizzato con spezie varie. Imperdibili le salsicce di carne e di fegato fatte alla brace o spalmate fresche sul pane, oppure quelle conservate sott’olio o sotto strutto, i cotechini, la ‘ndocca ‘ndocca, realizzata con tutte le parti suine meno pregiate (orecchie, muso, piedi, coda, costatelle, cotiche, lingua, sangue). Un altro primo tipico del territorio, oltre alle specialità già citate, sono le scrippelle ‘mbusse, ovvero bagnate, perché sono accompagnate dal brodo. Nell’ambito dei vini oltre al già citato

5


Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG meritano una menzione il Montepulciano d’Abruzzo DOC, l’Abruzzo DOC, il Trebbiano d’Abruzzo DOC e soprattutto il Cerasuolo d’Abruzzo DOC, che deriva il suo nome dal colore delle ciliegie, che in dialetto vengono chiamate cerase. Tra i prodotti dell’orto spiccano i legumi (fig. 5), i cereali, la Patata Turchesa, uno dei Presidi Slow Food, e i pomodori a pera o cuore di bue, con cui si preparano anche le conserve. Tra i prodotti del bosco di primaria importanza il marrone di Valle Castellana, i porcini della Laga, i tartufi della Laga e quello bianco di Poggio Umbricchio. Meritano di essere assaggiati anche i vari tipi di sott’olio, le diverse marmellate ed il miele millefiori o mono floreale. Non meno ricercati i dolci: pizza dolce, croccante di mandorle, spumini, ferratelle, salame di fichi secchi, mandorle atterrate, peschette ripiene, lattacciolo e cicerchiata accompagnati con i liquori di Genziana, Genepì, vino cotto o Ratafià.

in tutto il territorio, che si trova solo il 1° Maggio. La tradizione narra che le donne virtuose nel periodo in cui si vuotavano le madie per fare le nuove provviste e non sprecare nulla, unissero i legumi secchi rimasti dall’anno precedente, agli ingredienti freschi del periodo, quindi legumi, verdure ed erbe spontanee, con aggiunta di pasta di vari formati e colori (anche pasta ripiena) e pezzi di prosciutto, cotiche di maiale e le immancabili pallottine. A Natale ricorrono il brodo con il cardo, pallottine e stracciatella d’uovo e soprattutto numerosi dolci: torrone, calgionetti, pepatelli, sfogliatelle e il prelibato bocconotto montoriese. La festività di Sant’Antonio è caratterizzata da li cellit (una pasta ripiena con marmellata d’uva condita con mandorle); per San Biagio si preparano i taralli lessati; per San Giuseppe le zeppole.

I piatti della festa

Carnevale è sinonimo di ravioli dolci (fig. 6) di ricotta, un tipo di pasta che viene condita con il sugo di carne, ormai diffusi anche nel resto dell’anno, facili da trovare nei negozi di pasta fresca. Pasqua è sinonimo di agnello ed in particolare vanno ricordate le mazzarelle (interiora di agnello avvolte con indivia scarola e legate con le budelline), i dolci tipici sono la pizza di Pasqua (dolce di uova, farina, zucchero, olio, uva passa, canditi, semi di anice e lievito) e la pizza cola un dolce dalla forma di una borsa nel cui interno si nasconde un uovo sodo. Le Virtù sono un piatto ricco, legato alla città di Teramo ed ormai diffuso

6

7


PROVINCIA DI TERAMO

Il Gran Sasso d’Italia Pietracamela Fano Adriano Pietracamela - Fano Adriano 25 km percorribili in circa 30 minuti

Natura e turismo attivo nel cuore degli Appennini

Un viaggio tra dedali di vicoli e viuzze, come nel borgo di Pietracamela (fig. 9), annoverato tra i più belli d’Italia, incastonato tra le rocce, dove si possono riscoprire antichi manufatti indissolubilmente legati alle tradizioni locali. Siamo ai piedi del Gran Sasso d’Italia (fig. 8) e ci muoviamo tra il fascino di un’archeologia che costituisce parte integrante del territorio caratterizzato da chiese rupestri, antichi opifici e splendidi paesaggi montani. Una salvaguardia unica della biodiversità che parte dalle vette del Gran Sasso e dai pascoli di Prati di Tivo, fino alle valli dove la pastorizia ha segnato la strada maestra della gastronomia fino ai giorni nostri.

Prodotti e Piatti Tipici

Cibo autentico come una volta, quello che si può gustare in questo itinerario montano, dai latticini ai pecorini (fig. 10) con latte crudo, speziati e stagionati, dalle ricotte alle caciotte. La natura si stringe attorno al piatto, nella tradizione che annovera antipasti con sedano, cacio Marcetto e formaggio fritto, che viene realizzato con vari tipi di formaggio, dal formaggio fresco alla caciotta, fino al pecorino, diffuso nei ristoranti, ma soprattutto protagonista nelle sagre. Tra i primi piatti le famose scrippelle, frittatine di pastella di farina, acqua e uova, sono tra quelli maggiormente apprezzati: ’mbusse (fig. 11) ovvero bagnate nel brodo di pollo dopo essere state cosparse di parmigiano o pecorino e arrotolate; nel timballo costituiscono l’ingrediente principale per realizzare i vari strati che saranno poi farciti con sugo di pallottine, mozzarella a pezzetti, uovo sbattuto, parmigiano; farcite e cotte in forno sono la base per i prelibati cannelloni. Tra i secondi, la pietanza preferita dagli abruzzesi e visitatori: la pecora o il castrato da degustare bollito o alla brace, o nella versione cace e ova.

8


Dove dormire Fano Adriano Agriturismo Il Vergaro | 347 5719228 Pietracamela Albergo** Antica Locanda | anticalocanda.eu Appartamenti Venacquaro | venacquaro.it Prati di Tivo Hotel *** Gran Sasso 3 | gransasso3.it

Dove mangiare Fano Adriano Agriturismo Il Vergaro | 347 5719228 Pietracamela Rist. Antica Locanda | anticalocanda.eu Ristoro Venacquaro | venacquaro.it Prati di Tivo Rist. Gran Sasso 3 | gransasso3.it Rist. T-cucino | 0861 959623 Lo chalet | 0861 959632 La Bottega del Parco | 0861 959637

9

Agriturismo dei Prati | agriturismodeiprati.it Bar Prati di Tivo | 0861 959623

Produttori Prati di Tivo Az. Agricola Ripani e Bilanzola agriturismodeiprati.it

DA PROVARE

Le scrippelle ‘mbusse

10

Per info utili, itinerari approfonditi, offerte e pacchetti visita: www.gransassoditalia.it 11


PROVINCIA DI TERAMO

La VaLLe Siciliana Castelli Isola del Gran Sasso Tossicia Colledara Castel Castagna Isola del Gran Sasso – Castelli 10 km percorribili in circa 20 minuti Isola del Gran Sasso - Tossicia 8 km percorribili in circa 13 minuti Tossicia - Colledara 6 km percorribili in circa 10 minuti Colledara - Castel Castagna 7 km percorribili in circa 12 minuti

12

Paesaggio, arte, tradizione e spiritualità

Antico regno dei Mendoza, che ebbero in premio questo territorio da Carlo V d’Angiò, la Valle Siciliana è ricca di storia e arte, con Castelli, città della ceramica d’arte dal Cinquecento (fig. 13) e i murales naif di Azzinano di Tossicia (fig. 12). La spiritualità si respira in ogni angolo, tra chiese romaniche, eremi rupestri e il Santuario di San Gabriele, Patrono d’Abruzzo.

Prodotti e piatti Tipici

Nel versante orientale del Gran Sasso d’Italia, si è sviluppata una gastronomia unica, rustica e moderna allo stesso tempo. Tra le tipicità dello street food si segnala la porchetta di Colledara e con essa la storica tradizione dei maestri porchettai. Una specialità è la pizza dolce (fig. 15), pan di spagna bagnato di alchermes con aggiunta di mandorle, cioccolato, crema pasticcera e con chiusura al burro e caffè. Nei piatti pastorali antichissimi, come la pecora alla callara (solo su prenotazione - fig. 14), bollita a lungo per sgrassarla e intenerirla e le stronghe (pasta fatta a mano) condite con ragù e funghi, si esalta l’uso sapiente delle erbe: il timo, la maggiorana, la salvia e l’alloro, il dragoncello, l’aneto, il coriandolo e il basilico. Particolarmente ricercati gli orapi, spinaci selvatici raccolti alle pendici del Gran Sasso da abbinare a saporite minestre; i ceci con pasta rigata corta sono poi un piatto tipico di Cerchiara, mentre la Patata Turchesa, varietà scomparsa e reintrodotta in tutta l’area del Parco, è particolarmente adatta ad accompagnare saporiti arrosti. Tra le carni, imperdibili gli arrosticini di castrato, ottimi per gustose grigliate insieme alle salsicce, in particolare quelle di cotechino. Eccellenti le conserve biologiche, come le persichelle al tartufo, il miele millefiori e mono floreale, le pappe reali e la propoli, oltre ai liquori di Ratafià, Genziana e Prugnolo. Inoltre si segnalano i prodotti dell’antica tradizione dolciaria, fatta in primis di pasticceria secca e fritti di latte.


Dove dormire Castelli Hotel*** Art’è | hotel-arte.it Colledara B&B Scacciapensieri | bb-scacciapensieri.it Isola del Gran Sasso Hotel*** Pina | hotelpina.it Hotel** Paradiso | hotelparadisosrl.it Hotel** Teresa | 0861 976246 Albergo** Casale | 0861 978004 Affittacam. Merlini S. Gabriele | 0861 975555

Dove mangiare Castelli Rist. I 5 sensi | 0861 979015 Isola del Gran Sasso Rist. Casale | 0861 978004 Rist. Merlini S. Gabriele | 0861 975555 Rist. Paradiso | hotelparadisosrl.it 13

Rist. Pina | hotelpina.it Rist. Teresa | 0861 976246

Produttori Castelli Art’è Ceramica | hotel-arte.it La Bottega delle Arti | 0861 970805 Parco Idea Ceramiche | ceramichesimonetti.it Az. Agr. Di Gennaro A. | 0861 979469 Isola del Gran Sasso Pasticceria e Gastronomia Merlini ledolcifantasiedirosvelta.it Macelleria Francia | 0861976217 Eugenio Merlini Artigiano Cioccolatiere eugeniomerlini.it

DA PROVARE

La Pizza dolce

14

Colledara C.A.A.R.T articoli religiosi | caart.it Sapori del Gran Sasso | 0861 697512

Per info utili, itinerari approfonditi, offerte e pacchetti visita: www.gransassoditalia.it 15


PROVINCIA DI TERAMO

Sulle vie degli antichi borghi Cortino Crognaleto Montorio al Vomano Cortino - Crognaleto 14 km percorribili in circa 23 minuti Crognaleto - Montorio al Vomano 27 km percorribili in circa 35 minuti

16

Percorrendo la Strada Maestra

Un percorso in territori selvaggi e incontaminati, a contatto con la natura più autentica, tra antichi mulini (fig. 16) e borghi prospicienti il maestoso Gran Sasso d’Italia, immersi tra boschi, altipiani, corsi d’acqua rigogliosi e una vista di bianchi calcari e calde arenarie. Sulle tracce dell’antico tratturo Frisa-Rocca di Roseto (fig. 17) si svolge a Piano Roseto di Crognaleto la centenaria Fiera della Pastorizia.

Prodotti e Piatti Tipici

La gastronomia della zona racconta una storia antica, fatta di rispetto e tradizioni dei luoghi che non sono mai tramontate. Eccellenza riconosciuta è certamente la ventricina teramana (fig. 18), fatta con carne di maiale e da una piccola porzione di grasso, macinati insieme con aggiunte di aglio e sale, pepe bianco e nero, rosmarino e semi di finocchio, ma soprattutto pasta di peperoni e peperoncino piccante dolce, da degustare spalmata sul tipico pane casereccio. Tra i secondi spicca la ‘ndocca ‘ndocca, una prelibatezza che si serve anche in gelatina: orecchie, musetto, piedi, coda, costatelle e lingua di maiale vengono messe in bagno d’aceto e acqua fredda per diverse ore, poi in cottura con pepe, scorza d’arancia, peperoncino, alloro, aglio, rosmarino e noce moscata. Un piatto antico, è la galantina di gallina, servita fredda con contorni di carciofi o verdure: la gallina disossata viene riempita di manzo, uova, parmigiano, noce moscata, pepe, mandorle sgusciate e olive verdi. Tra i prodotti tipici spiccano i tartufi della Laga ed in particolare il tartufo bianco di Poggio Umbricchio (fig. 20), il Pecorino e gli insaccati tra cui salami, lonze ed in particolare la Mortadella di Campotosto, uno dei Presidi Slow Food, conosciuta anche come coglioni di mulo, in quanto ha forma ovoidale ed è venduta a coppie legate a due a due con uno spago annodato. Per dolce i bocconotti montoriesi (fig. 19), le ferratelle, i calgionetti, i pepatelli e le sfogliatelle.


Dove dormire Cortino Albergo** La Pineta | albergolapineta.eu Ostello Abete Bianco | ostelloabetebianco.it Crognaleto Case vacanza La Montanara | 335 5362767 Montorio al Vomano Agriturismo Lo scoiattolo | loscoiattolo.org 17

Dove mangiare Cortino Ristorante Abete Bianco | 328 3608866 Montorio al Vomano Agriturismo Lo scoiattolo | loscoiattolo.org Tranqui Pub | 0861 592569

Produttori Cortino Casearia del Colle | 0861 64214 Montorio al Vomano Az. Agricola Lo scoiattolo | loscoiattolo.org

18

Panificio Panetta | 0861 501986 Gelateria Artigianale da Andrea | 0861 50035

DA PROVARE

19

I bocconotti montoriesi

Per info utili, itinerari approfonditi, offerte e pacchetti visita: www.gransassoditalia.it 20


PROVINCIA DI TERAMO

Un tuffo nella storia Teramo Campli Civitella del Tronto Teramo – Campli 11 km percorribili in circa 21 minuti Campli – Civitella 10 km percorribili in circa 18 minuti

Architettura, natura e leggenda

Ogni passo di questo percorso è storia: dal capoluogo Teramo, l’antica città romana di Interamnia (fig. 22), fino a Campli, città dei Farnese, l’unica con il privilegio di essere sede, da tre secoli, della Scala Santa (fig. 21). Per arrivare a Civitella del Tronto, con una tra le più grandi roccaforti d’Europa, Fortezza borbonica durante il Regno di Napoli ultima a capitolare alla nuova storia: il Risorgimento e l’Unità d’Italia. Accanto alla storia, la natura incontaminata e selvaggia, dei Monti Gemelli e le suggestive Gole del Salinello con eremi rupestri meta di pellegrini ed escursionisti, come la Grotta preistorica Sant’Angelo.

Prodotti e Piatti Tipici

È una zona d’incanti gastronomici dove si incontrano montagna e collina. Molte le eccellenze da gustare, basti citare la porchetta italica di Campli (fig. 24), che migliaia di visitatori omaggiano ad agosto nella tradizionale Sagra nella città dei Farnese. Da segnalare l’Olio Pretuziano delle Colline Teramane DOP e i vini rinomati come il Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG, unica DOCG della regione. Tra i primi da assaggiare i maccheroni o spaghetti alla chitarra, con le pallottine, piccole polpette di carne. Tipico formato di pasta simile agli spaghetti, ma con sezione quadrata; la loro preparazione avviene pressando con un mattarello la sfoglia su un telaio rettangolare di legno di faggio, chiamato “chitarra” perché i suoi sottili fili metallici ricordano le corde dello strumento. Inoltre spiccano a Civitella le ceppe al tartufo, a Teramo il timballo, i ravioli dolci ripieni di ricotta conditi con ragù di carne, le mazzarelle (fig. 23) e le Virtù (fig. 25): verdure novelle ed erbe, legumi freschi e secchi, carni miste di maiale e pasta di vari formati, un piatto autentico che si celebra e consuma il 1° Maggio per omaggiare la fertilità alla terra.

21


Dove dormire Civitella del Tronto Hotel**** Ermocolle | hotelermocolle.com Hotel** Fortezza | hotelfortezza.it Teramo Hotel*** Abruzzi | hotelabruzziteramo.com Hotel*** Michelangelo | michelangelo.te.it

Dove mangiare

22

Civitella del Tronto Rist. Colle S. Maria | 0861 918210 Rist. Ermocolle | hotelermocolle.com Rist. Fortezza | hotelfortezza.it Rist. Il Salice | ristorantepizzeriailsalice.it Rist. S. Croce | ristorantepizzeriasantacroce.it Osteria Caiola | 0861 91345 Teramo La Cantina di Porta Romana lacantinadiportaromana.it Enoteca Centrale | 0861 243633

23

Produttori Campli Az. Vitivicola Cioti | 0861 553003 Oleificio Chiodi | oleificiochiodi.com Teramo Az. Agricola Ripani e Bilanzola agriturismodeiprati.it Az. Agricola Di Domenicantonio azienda-agricoladidomenicantonio.it 24

DA PROVARE

Le VirtĂš

Per info utili, itinerari approfonditi, offerte e pacchetti visita: www.gransassoditalia.it 25


PROVINCIA DI TERAMO

I Monti della Laga Valle Castellana Rocca Santa Maria Torricella Sicura Valle Castellana – Rocca Santa Maria 10 km percorribili in circa 20 minuti Rocca Santa Maria – Torricella Sicura 20 km percorribili in circa 30 minuti

26

Storia, natura ed antichi sapori

Ai confini del Regno Borbonico con lo Stato Pontificio, ogni passo profuma di storia a Valle Castellana, fortificazioni come Castel Manfrino sono sparse in un territorio vergine, rigoglioso e ricco di boschi (fig. 27). La località turistica di Monte Piselli è un’importante stazione invernale ideale per sci alpino e snowboard. Dalle cascate della Morricana e della Cavata (fig. 26) alle radure di Pizzo di Moscio a Rocca Santa Maria, il viaggio è spettacolare, fino a giungere più a valle a Torricella Sicura, sede del Museo delle Genti della Laga.

Prodotti e Piatti Tipici

La civiltà contadina e pastorale si riflette nei piatti della tradizione: una ricchezza di ricette e profumi che non ha eguali, quella che può essere apprezzata in questo itinerario. Spiccano i formaggi, in particolare il Pecorino e la Caciotta dei Monti della Laga (fig. 28). I prodotti più pregiati, riconosciuti dal marchio di Prodotto Agroalimentare Tradizionale, sono il Marrone di Valle Castellana (fig. 29), i tartufi e i funghi porcini della Laga (fig. 30), grandemente apprezzati dagli intenditori. Le produzioni tipiche abbondano, in particolari i liquori di Genziana, Ratafià, Genepì e vino cotto. Oltre ad essere proposto al forno, con olio, sale, pepe e rosmarino, l’Agnello del Centro Italia IGP, piatto principe della zona, è cucinato anche sulla griglia, alla brace o a spezzatino; particolarmente ricercato è l’agnello con le patate e testine di funghi. Anche il maiale ha notevole risalto nella gastronomia locale, sia sotto forma di insaccati, sia cucinato in varie ricette, tra cui meritano di essere assaggiati i tagliolini con i fagioli e le cotiche. Da provare il cinghiale, la selvaggina e i tipici crostini ai fegatini di pollo: un battuto di carota, cipolla, sedano in cui si cuoce la carne con l’aggiunta di vino. Al termine si tritano i fegatini e si spalma la crema su pane tostato.


Dove dormire Rocca S. Maria Hotel** Anna&Ninocc | 0861 63168 Torricella Sicura Ostello Monte Fanum | 347 6438690 Valle Castellana Hotel*** Remigio I | hotelremigio1.it Valle Castellana - Ascoli Piceno Rifugio M. Paci | rifugiopaci.it

27

Dove mangiare Rocca S. Maria Osteria Il Rifugio dei Sapori | 347 1121084 Rist. Anna&Ninocc | 0861 63168 Trattoria Bosco Martese boscomartese.altervista.org Torricella Sicura Rist. Monte Fanum | 347 6438690 Valle Castellana Rist. Remigio I | hotelremigio1.it

28

Valle Castellana - Ascoli Piceno Rifugio M. Paci | 333 2980252

Produttori Rocca S. Maria Az. Agr. Zootecnica R. Bilanzola 0861 248841 Valle Castellana Scuppoz Liquori e Grappe | scuppoz.it

29 DA PROVARE

I porcini della Laga

Per info utili, itinerari approfonditi, offerte e pacchetti visita: www.gransassoditalia.it 30


Pacchetti turistici Itinerari enogastronomici

Il Gran Sasso d’Italia

Località: Pietracamela – Fano Adriano. Periodo: inverno. Durata: 4 giorni – 3 notti. N° partecipanti: da min. 6 a max 20 persone. Tipologia viaggio: Soggiorno in albergo ideale per coppie e famiglie, alla scoperta del Gran Sasso d’Italia, tra le vette più alte degli Appennini e incantevoli paesaggi naturali. Natura e attività outdoor sulla neve riempiono la vacanza con la possibilità di svolgere attività sportive e degustando le eccellenze enogastronomiche della montagna teramana. Quota a persona: a partire da € 280,00. La quota comprende: vitto, alloggio, visite guidate ed escursioni, ingressi musei. La quota non comprende: skipass, noleggio attrezzatura, maestro di sci, trasferimenti e tutto quanto non indicato in “la quota comprende”. ¡

La Valle Siciliana

Località: Castel Castagna – Colledara – Tossicia. Isola del Gran Sasso-Castelli. Periodo: Tour su richiesta tutto l’anno. Durata: 4 giorni – 3 notti. N° partecipanti: da min. 4 a max 12 persone. Tipologia viaggio: Soggiorno in albergo ideale per coppie e famiglie, all’insegna dei prodotti tipici e alla scoperta delle eccellenze locali, attraverso degustazioni e laboratori enogastronomici. Paesaggio, arte, tradizione e spiritualità con il Santuario di San Gabriele (in foto) fanno da cornice alla vacanza con la possibilità di svolgere attività esperienziali legate all’artigianato della ceramica di Castelli, visite ed escursioni guidate, attività outdoor nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Quota a persona: a partire da € 300,00. La quota comprende: vitto, alloggio, visite ed escursioni guidate , laboratori esperienziali, ingressi musei e siti d’interesse. La quota non comprende: trasferimenti e tutto quanto non indicato in “la quota comprende”. ¡


Sulle vie degli antichi borghi

Località: Cortino – Crognaleto – Montorio al Vomano. Periodo: Tour su richiesta tutto l’anno. Durata: 3 giorni – 2 notti. N° partecipanti: da min. 3 a max 10 persone. Tipologia viaggio: Soggiorno in agriturismo ideale per coppie e famiglie, alla scoperta degli antichi borghi dei Monti della Laga. Cultura, natura ed enogastronomia accolgono il visitatore in una cornice naturale selvaggia ed incontaminata. Visite ed escursioni guidate all’insegna della tradizione, dei saperi e dei sapori dell’Appennino teramano. Quota a persona: a partire da € 195,00. La quota comprende: vitto, alloggio, visite ed escursioni guidate. La quota non comprende: trasferimenti e tutto quanto non indicato in “la quota comprende”. ¡

Un tuffo nella storia

Località: Teramo – Campli – Civitella del Tronto. Periodo: Tour su richiesta tutto l’anno. Durata: 5 giorni – 4 notti. N° partecipanti: max 40 persone. Tipologia viaggio: Pernotto in albergo ideale per coppie, gruppi e famiglie, all’insegna delle eccellenze enogastronomiche e alla scoperta delle peculiarità storiche e culturali delle città d’arte. Cultura e territorio fanno da cornice alla vacanza con la possibilità di svolgere attività esperienziali in fattoria, partecipare ad eventi e partecipare a visite ed escursioni guidate nei borghi e nelle illustri città d’arte. Quota a persona: a partire da € 300,00. La quota comprende: vitto, alloggio, visite ed escursioni guidate, attività esperienziali, ingressi musei e siti d’interesse. La quota non comprende: trasferimenti e tutto quanto non indicato in “la quota comprende”. ¡

I Monti della Laga

Località: Valle Castellana – Rocca Santa Maria – Torricella Sicura. Periodo: Tour su richiesta tutto l’anno. Durata: 4 giorni – 3 notti. N° partecipanti: da min. 8 a max 20 persone. Tipologia viaggio: Pernottamento in albergo ideale per coppie, gruppi e famiglie, all’insegna della cucina tradizionale e alla scoperta dei Monti della Laga. Tradizione e natura arricchiscono la vacanza con la possibilità di svolgere attività esperienziali legate all’economia montana e al mondo agro-silvo-pastorale (caciara in foto). Attraverso visite ed escursioni guidate, corsi di cucina e degustazioni per riscoprire l’identità del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Quota a persona: a partire da € 230,00. La quota comprende: vitto, alloggio, visite ed escursioni guidate, laboratori di cucina, ingressi musei e siti d’interesse. La quota non comprende: trasferimenti e tutto quanto non indicato in “la quota comprende”. ¡


Siti d’interesse Il Gran Sasso d’Italia

Fano Adriano: la Chiesa rupestre dell’Annunziata; la località Cerqueto con il Presepe Vivente del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga con una tradizione di oltre 50 anni. Pietracamela: borgo certificato da I Borghi più Belli d’Italia; il Museo dell’alpinismo in Località Prati di Tivo; il Corno Grande (2912 m. s.l.m.) la montagna più alta dell’Appennino; il Calderone il ghiacciaio più a sud d’Europa, il Rifugio Franchetti, uno dei pochi posti al mondo da dove è possibile godere l’alba sul mare da 2500 metri di altezza. ¡

La Valle Siciliana

Castel Castagna: la Chiesa romanica di Santa Maria di Ronzano. Castelli: borgo certificato da I Borghi più Belli d’Italia e Città della Ceramica d’Arte; il Museo Nazionale della Ceramica; la Chiesa di San Donato. Colledara: l’antico borgo di Castiglione della Valle (Castrum Leonis Valis Sicilianae) dove si rifugiò nel 1499 Lucrezia Borgia, con i resti del castello feudale e la chiesa di San Michele Arcangelo, del XII secolo. Isola del Gran Sasso: l’Abbazia romanica di San Giovanni ad Insulam; il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata; il Museo Stauros d’Arte sacra; il Centro per le Acque del Gran Sasso e Monti della Laga; gli Eremi di San Nicola e Santa Colomba; le antiche vie del carbone. Tossicia: il Museo delle Genti del Gran Sasso; il borgo di Azzinano paese natale della nota pittrice naif Annunziata Scipione e museo diffuso con murales naif dei giochi di una volta. ¡

Sulle vie degli antichi borghi

Questa zona della Laga è caratterizzata da tipiche chiese con campanile a vela. Crognaleto: la Chiesa Madonna della Tibia; il sito archeologico Colle del Vento in località Macchia Vomano; i borghi di Poggio Umbricchio, Frattoli, Senarica e Cervaro con il suo mulino. Cortino: gli scavi archeologici presso la Chiesa di San Salvatore in Località Pagliaroli; la Rocca Roseto in Località Piane Roseto. Montorio al Vomano: centro storico. ¡

Un tuffo nella storia

Campli: la Scala Santa; il Duomo Santa Maria in Platea; il Museo Archeologico Nazionale; la Necropoli di Campovalano. Civitella del Tronto: la città fortezza certificata da I Borghi più Belli d’Italia; la Fortezza borbonica; il Museo delle Armi della Fortezza; l’Abbazia di Monte Santo; le Gole del Salinello; le Caciare sui Monti Gemelli; la Grotta preistorica di Sant’Angelo. Teramo: i siti archeologici di epoca romana; la Cattedrale di Santa Maria Assunta; il Museo Civico Archeologico. ¡

I Monti della Laga

Rocca Santa Maria: la Chiesa di San Flaiano; la Chiesa di San Lorenzo in Località Fustagnano; la Chiesa barocca di San Martino in Località Fioli. Torricella Sicura: il Museo delle Genti della Laga; la Villa Capuani – Celommi. Valle Castellana: i resti di importanti chiese medievali; la Chiesa di San Vito (nata come monastero benedettino); la Chiesa di Santa Rufina; la Chiesa della SS. Annunziata in Località Stornazzano; i resti di Castel Manfrino; gli Eremi del Salinello; il Castello Bonifaci di Vallenquina. ¡


GHI | 2

O NN D

| 017 A

I nostri Borghi

EI BOR

Civitella del Tronto - Borgo del XI secolo, con la Fortezza borbonica del Regno di Napoli, una delle più grandi d’Europa.

Campli - Borgo dei Farnese con la Scala Santa, la Cattedrale Santa Maria in Platea, il Museo Archeologico Nazionale e vari siti archeologici.

Castelli - Borgo Città della Ceramica d’Arte dal 1500, con i ceramisti della famiglia Grue.

Pietracamela - Borgo del XV secolo, ai piedi del Corno Grande: la cima più alta del Gran Sasso d’Italia.


Castelli, Ceiling of San Donato Church - 1615 “The Sistine Chapel of Majolica� (Carlo Levi)


A

n extraordinary territory: in Abruzzo, the green heart of Italy, you can find a unique combination of nature and culture, made of pristine peaks and mountains, artistic and historical cities, castles, abbeys, museums, and retreats. Thanks to the Gran Sasso mountain, the highest peak of the Apennines and the most extensive plateau in the whole of Italy, this region has now earned the nickname of Little Tibet. Close to Rome, on the West, and the Adriatic Sea, on the East, the territory of the Gran Sasso and Monti della Laga has so far preserved the originality of its environment, in which a large number of animal and plant species found refuge. Landscapes, outdoor experiences, stories, traditions and unique flavours make this corner of Italy a real open-air diffused museum. In virtue of this rich background, a first mountain Touristic District has been created. This

integrated system organizes a unique experience for different kinds of guests with very different needs. Paths that lead to the delight of visitors and to a search in the open-air. Tradition, history, biodiversity and sustainability: these are key concepts and word that guide our local culinary offer. Abruzzo is a pure, yet easy to reach, territory. Great wealth of dishes and typical quality products, considering the following brands: „„ 1 DOCG (Controlled and Guaranteed Origin); „„ 4 DOC (Controlled Designation of Origin); „„ 3 DOP (Protected Designation of Origin); „„ 2 PGI (Protected Geographical Indication) „„ 60 PAT (Traditional Agri-food product); „„ 3 AVC (Ancient Cultural Variety); „„ 2 Slow Food.

The most popular specialties

3

1

Typical excellent dishes are arrosticini (PAT mutton or sheep skewers - fig. 1) and the porchetta (PAT). The latter is linked mainly to the territories of Colledara and Campli, where the best porchettai compete in events and festivals dedicated to the production of excellent street food. You can’t also miss our formaggio fritto (fried cheese), along with the spaghetti alla chitarra (PAT - fig. 2) with pallottine (little meat balls) and our typical timballo, made with various layers of scrippelle (handmade crepes), meat, sauce and other delicious ingredients. On top of this you can have a glass of Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG (fig. 3), with its serveral DOCG brands spread in the entire regional territory.

2


Typical dishes Our food and wine pearls

4

Local wine and food traditions

O

ur culinary traditions are deeply intertwined with the passing of the seasons. Each product has its own seasonality, which in turn influences the traditional aspects of the life of farmers and shepherds. Linked to the different seasons is also the so-called transumanza delle greggi (fig. 4), a temporary north-south migration that takes place yearly through the so-called tratturi (old paths) in search of better pastures and climate conditions for the flocks. Many products and typical dishes derive from traditional agriculture and livestock: different types of cheese, such as the pecorino abruzzese, among which it is worth mentioning the pecorino dei Monti della Laga and the even more peculiar Marcetto cheese. In springtime, the best way to enjoy the pecorino (fig. 5) is with our homemade bread (pane casareccio) and olive oil produced on the hills surrounding Teramo (Olio Pretuziano delle Colline Teramane – DOP). One should also not miss our seasoned ricotta-cheese, our caciotta dei Monti della Laga (fresh cheese), our special goat cheese and the giuncata, another very fresh kind of chees. Apart from the already

mentioned arrosticini, many other traditional foods have got the IGP label Agnello del Centro Italia in virtue of their recognised quality. We could mention the agnello cace e ova (cheese and eggs lamb), the pecora alla callara (special sheep cooked in a big pot), the testine d’agnello al forno (baked lamb heads), the cotolette di agnello (fried breaded lamb), the spezzatino di pecora (stewed lamb), the baked lamb with potatoes and porcini mushrooms and the grilled lamb (agnello alla brace). The Ministry of Agriculture has recognised the great majority of these dishes and products as PAT - Traditional Agricultural Products. Pork meat is deeply rooted into the local culinary traditions (porchetta). Fresh sausages and cured meats (salumi nostrani - fig.5) such as the lonza, the mortadella di Campotosto, and the ventricina teramana are made with fresh minced pork flavoured with different spices. A must are also the sausages made with liver, grilled or spread on fresh baked bread, or even preserved in olive oil or lard. Lastly, cotechino and the so-called ‘ndocca ‘ndocca are both made with lesser “noble” parts of the pig. Another fundamental typical course from this territory is the scrippelle m’busse, made with thin eggless crepes (just water and flour), rolled and stuffed with a touch

5


of minced cheese and served as a soup. Local wines worth to mention are the Montepulciano d’Abruzzo (D.O.C.), the Abruzzo (D.O.C.), the Trebbiano d’Abruzzo (D.O.C.) and, of course, the Cerasuolo d’Abruzzo (D.O.C.) that derives its name from the colour of the cherries, which in vernacular are named cerase. Agriculture produces our Turchesa Potato, recognised by the Slow Food Movement, legumes, cereals (fig. 5) and the so-called pomodori cuore di bue (heart of ox tomatoes), with their typical pear shape, which are the processed into several typical other foods. Our forests naturally produce the much-valued marroni di Valle Castellana (chestnuts), the porcini della Laga (porcini mushrooms), and the precious tartufi della Laga (white or black truffles), for which the little village of Poggio Umbricchio (TE) is widely renowned. Worth to be tasted are also our preserves under olive oil (a legacy of the need to preserve food in winter time, when no fridges existed) and the various marmalades, jams and natural honey. Not to be underestimated is the local pastry, too, like our pizza dolce, our croccante di mandorle, the spumini, the ferratelle, the salame di fichi secchi, mandorle interrate, peschette ripiene, lattacciolo and cicerchiata, and the locally made spirits, like Genziana, Genepì, vino cotto and the Ratafià.

The dishes in traditional festivities

When food is concerned, Carnival becomes synonymous of ravioli dolci di ricotta (sweet raviolis stuffed with ricotta cheese - fig. 6), dressed with red sauce and meat, available in any fresh pasta shop. Easter is synonymous of lamb. Worth mentioning are our mazzarelle (lamb entrails stewed with herbs, spiced and rolled with endive escarole, and tied with tiny threads of the lamb’s guts). The pizza di Pasqua (the Eastern cake made with eggs, flour, sugar, olive oil, raisins, aniseed and yeast) and the pizza cola, a cake shaped as a sack with a boiled egg hidden inside.

The Virtù (Virtues) is a special and unique dish, a tradition stemming from the City of Teramo that has now spread to all the surroundings. Traditionally, Virtù is cooked only the first day of May. The traditional storytelling recounts that when spring came, virtuous elderly women used to avoid the waste of food stored during the winter by cooking a special soup made with legumes and other fresh vegetables locally harvested, with the addition of different types of fresh coloured pasta (sometimes stuffed pasta was used), small pieces of ham and handmade small meatballs. Zero-waste as individual and social virtue has also assumed different and larger meanings in our times, making the 1st day of May an important local feast. Christmas has got its own traditional menu, too. Thistle (brodo con cardo), meatballs and shredded eggs and, above all, numerous handmade sweets and pastry: torrone (nougat), calgionetti (special fried ravioli stuffed with a mix of chestnut, almonds and cacao), pepatelli (dry cookies with almonds), bocconotti (stuffed with a marmalade made with berries), and sfogliatelle (pastry made with very thin layers and stuffed with marmalade). The celebration of Saint Antonio is characterized by the cooking of li cellit (pastry stuffed with grape marmalade and dressed with crushed almond). St. Biagio’s traditional dessert is the taralli lessati; while St. Giuseppe’s day (March 19th.) is re-known for the very famous and delicious zeppole, stuffed with cream and grapes.

6


TERAMO DISTRICT

Gran Sasso d’Italia Pietracamela Fano Adriano Pietracamela - Fano Adriano 25 km in 30 minutes

Nature and “Activity Tourism” in the heart of the Appennini Mountains

A journey through the Gran Sasso d’Italia (fig. 7), is a journey through a maze of narrow streets and alleys in some of the most beautiful Italian villages (Pietracamela - fig. 8), where one can discover ancient artefacts, peculiar local traditions and fascinating archaeology characterized by rugged churches, old farms and beautiful mountainous landscapes. A unique protected biodiversity from the peaks of the Gran Sasso and the pastures of Prati Di Tivo to the valleys enriches our territory, forming the base of our traditional gastronomy.

Typical Dishes and Products

Authentic food can be enjoyed in this mountainous route, from dairy to sheep cheese (fig. 9), from raw milk, spiced and seasoned, to ricotta cheese. Nature can be found in every food and course, from appetizers with celery to Marcetto cheese and fried cheese. This is typical of many Italian restaurants, as well as of several traditional festivals. Among the first courses we’d mention the famous scrippelle, omelettes made with batter, flour, eggs and water, one of the most important components in our kitchens. Another unique course is ‘mbusse (fig. 10) rolled scrippelle, served with chicken broth and sprinkled with Parmesan cheese or Pecorino. Timballo, made with various layers of scrippelle, or baked cannelloni, where scrippelle are stuffed with small meatballs (pallottine) and sauce, along with mozzarella cheese and beaten egg. Among the second courses, the favourite dish of many visitors and local residents alike is sheep or mutton, boiled or grilled.

7


Where to sleep Fano Adriano Il Vergaro Agritourism | 347 5719228 Pietracamela Antica Locanda Hotel** | anticalocanda.eu Venacquaro Apartments | venacquaro.it Prati di Tivo Gran Sasso 3 Hotel*** | gransasso3.it

Typical restaurant Fano Adriano Il Vergaro Agritourism | 347 5719228 Pietracamela Antica Locanda Restaurant | anticalocanda.eu Ristoro Venacquaro | venacquaro.it Prati di Tivo Gran Sasso 3 Restaurant | gransasso3.it T-cucino Restaurant | 0861 959623 Lo chalet | 0861 959632 La Bottega del Parco | 0861 959637

8

Dei Agritourism Prati | agriturismodeiprati.it Prati di Tivo Bar | 0861 959623

Shopping and live experience Prati di Tivo Ripani e Bilanzola Farm agriturismodeiprati.it TASTY

Scrippelle ‘mbusse

9

For more information, in-depth itineraries, offers and tour packages: www.gransassoditalia.it 10


TERAMO DISTRICT

VaLLe Siciliana Castelli Isola del Gran Sasso Tossicia Colledara Castel Castagna Isola del Gran Sasso – Castelli 10 km in 20 minutes Isola del Gran Sasso - Tossicia 8 km in 13 minutes Tossicia - Colledara 6 km in 10 minutes Colledara - Castel Castagna 7 km in 12 minutes

11

Landscape, art, tradition and spirituality

Rich of history and art, such as Castelli, City of Ceramic Art since 1500 (fig. 12) and Azzinano of Tossicia (fig. 11), the Valle Siciliana, once known as the old kingdom of the Mendoza house, who received it as a prize by king Charles V of Anjou. It is characterised by the presence of romanesque churches, hermitages, and the Shrine of the Patron Saint of Abruzzo, Saint Gabriel.

Typical dishes and products

In the eastern side of the “Gran Sasso”, a unique cuisine has developed, rustic and modern at the same time. Among the several varieties of typical street foods, porchetta di Colledara is recommended. Another specialty of this region is the pizza dolce (sweet pizza - fig. 14), a sponge cake soaked in alchermes with almonds, chocolate, custard and coffee. Our pecora alla callara (fig. 13) and the stronghe (handmade pasta), seasoned with meat sauce and mushrooms, exalt the wise use of herbs made in our kitchens: thyme, marjoram, sage, bay leaf, tarragon, dill, coriander, and basil. Orapi are particularly esteemed: wild spinach collected on the slopes of Gran Sasso to be combined with savory soups. Chickpeas with short ribbed pasta are a typical dish of Cerchiara, while the Turchesa Potato, variety disappeared and reintroduced in the whole area of the National Park, it is particularly suited to accompany tasty roasts. Among the traditional meat dishes one cannot miss our arrosticini di castrato, grilled pieces of mutton, and the locally made pork sausages. Excellent biological preserves include persichella truffle, honey and wildflower, as well as the Ratafià liquor, the Genziana and the Blackthorn, plus several traditional sweets from the province of Teramo.

For more information, in-depth itineraries, offers and tour packages: www.gransassoditalia.it


Where to sleep Castelli Art’è Hotel*** | hotel-arte.it Colledara Scacciapensieri B&B | bb-scacciapensieri.it Isola del Gran Sasso Pina Hotel*** | hotelpina.it Paradiso Hotel** | hotelparadisosrl.it Teresa Hotel** | 0861 976246 Casale Hotel** | 0861 978004 Merlini S. Gabriele Guesthouse | 0861 975555

Typical restaurant Castelli I 5 sensi Restaurant | 0861 979015 Isola del Gran Sasso Teresa Restaurant | 0861 976246 Casale Restaurant | 0861 978004 Merlini S. Gabriele Restaurant | 0861 975555 12

Paradiso Restaurant | hotelparadisosrl.it Pina Restaurant | hotelpina.it

Shopping and live experience Castelli Art’è Ceramics | hotel-arte.it La Bottega delle Arti | 0861 970805 Parco Idea Ceramiche ceramichesimonetti.it Di Gennaro A. Farm | 0861 979469 Isola del Gran Sasso Merlini Confectionery and Gastronomy ledolcifantasiedirosvelta.it

TASTY

Pizza dolce 13

Francia Butcher | 0861976217 Eugenio Merlini Artisan Chocolatier eugeniomerlini.it Colledara C.A.A.R.T religious articles | caart.it Sapori del Gran Sasso | 0861 697512

14


TERAMO DISTRICT

A stroll along ancient villages lanes Cortino Crognaleto Montorio al Vomano Cortino - Crognaleto 14 km in 23 minutes Crognaleto - Montorio al Vomano 27 km in 35 minutes

15

Along the “Strada Maestra”

A path in wild and unspoilt areas, in contact with an authentic nature, between mills (fig. 15) and villages overlooking the majestic Gran Sasso of Italy, nestled among vast forests, plateaus and lush rivers., with a view on white limestone and sandstone underlying the landscape. On the tracks of the ancient tratturo Frisa-Roseto Rocca (fig. 16), that finds its ultimate expression with the centennial Fair of Pastorizia that takes place in Piano di Crognaleto (Roseto).

Typical dishes and products

The gastronomy of the area tells us an ancient history, made of respect of the territory and endless local traditions. Recognized for its excellence is certainly the ventricina (fig. 17) of Teramo, made with pork meat and a small parts of fat, ground together with the addition of garlic and salt, white and black pepper, rosemary and fennel seeds, pepper paste, and sweet chilli pepper. Ventricina can be tasted spread on homemade bread. ‘Ndocca n’docca is another delicacy served in jelly: ears, nose, feet, tails, ribs and tongue are placed in a bath of vinegar and cold water for several hours, then cooked with pepper, orange peel, pepper, bay leaf, garlic, rosemary and nutmeg. Another ancient dish is the chicken galantine, served cold with artichokes or vegetables: boneless chicken is filled with beef, egg, Parmesan, nutmeg, pepper, peeled almonds and green olives. Among our typical products we could also mention Laga truffles (fig. 19), in particular the white truffle of Poggio Umbricchio, the Cortino Pecorino and different kinds of sausages and cured meats, like salami, lonza and the Mortadella of Campotosto, recognised by Slow Food, also known as coglioni di mulo for its shape and sold in pairs with a knotted string. Our desserts include the ferratelle, the bocconotti montoriesi (fig. 18), the calgionetti, the pepatelli and the puffs, all typical of our area.


Where to sleep Cortino La Pineta Hotel** | albergolapineta.eu Abete Bianco Hostel | ostelloabetebianco.it Crognaleto La Montanara Apartments | 335 5362767 Montorio al Vomano Lo scoiattolo Agritourism | loscoiattolo.org 16

Typical restaurant Cortino Abete Bianco Restaurant | 328 3608866 Montorio al Vomano Lo scoiattolo Agritourism | loscoiattolo.org Tranqui Pub | 0861 592569

Shopping and live experience Cortino Del Colle dairy | 0861 64214

17

Montorio al Vomano Lo scoiattolo Farm | loscoiattolo.org Panetta Bakery | 0861 501986 Da Andrea Gelato Artisan | 0861 50035

TASTY

18

Bocconotti montoriesi

For more information, in-depth itineraries, offers and tour packages: www.gransassoditalia.it 19


TERAMO DISTRICT

Exploring history Teramo Campli Civitella del Tronto Teramo – Campli 11 km in 21 minutes Campli – Civitella 10 km in 18 minutes

Architecture, Nature and legend

Each step in this route is full of History: from the main city of Teramo, once an ancient Roman city called Interamnia (fig. 21), to Campli, a town once under the domain of the powerful renaissance family of the Farnese, with its unique three centuries old Sacred Stairs (Scala Santa - fig. 20). The tours ends with the pearl of Civitella del Tronto, one of the biggest and best preserved city fortress in Europe. Part of the Realm of Napoli, under the Bourbon Crown, Civitella was the last city to surrender to the forces fighting for the unity and independence of Italy in the XIX century. Surrounding all this historic places you will find true and untainted nature, like the Twin Mounts (Monti Gemelli) and the canyon of the Salinello river, with many antique hermitages, very much appreciated by pilgrims and travellers.

Typical products and dishes

This is certainly a very peculiar area in which mountains and hills meet, each with its peculiar products and food interpretations. There are plenty of excellences to taste. Just to name a few, we can start with the porchetta italica di Campli (fig. 23), appreciated by thousands of visitors every year in the traditional festival (called sagra) that takes place in August in the ancient city of the Farnese. Worth mentioning is also the unique olive oil (olio Pretuziano Colline Teramane DOP) and the worldwide famous wines of this region like the Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG, the only regional DOCG brand. Not to be missed is also the traditional spaghetti alla chitarra con le pallottine, (handmade spaghetti with a meatballs sauce). The spaghetti are handmade, following a traditional technique that makes use of a guitar-like machine ending up with a quadrangular cross section. In Civitella you can also taste the ceppe al tartufo, made with truffles, while back to Teramo you may have the timballo, the sweet ravioli (ravioli dolci) stuffed with ricotta cheese and dressed with ragù sauce, plus the very traditional mazzarelle (fig. 22) in Eastern time, and the Virtù (fig. 24), that celebrates the festivity of the 1st of May, an homage to the fertility of the land during the spring. 20


Where to sleep Civitella del Tronto Ermocolle Hotel**** | hotelermocolle.com Fortezza Hotel** | hotelfortezza.it Teramo Abruzzi Hotel*** | hotelabruzziteramo.com Michelangelo Hotel*** | michelangelo.te.it

Typical restaurant

21

Civitella del Tronto Fortezza Restaurant | hotelfortezza.it Ermocolle Restaurant | hotelermocolle.com S. Croce Restaurant ristorantepizzeriasantacroce.it Colle S. Maria Restaurant | 0861 918210 Il Salice Restaurant ristorantepizzeriailsalice.it Osteria Caiola | 0861 91345 Teramo Enoteca Centrale | 0861 243633

22

La Cantina di Porta Romana lacantinadiportaromana.it

Shopping and live experience Campli Cioti Wine | 0861 553003 Chiodi Oil Mill | oleificiochiodi.com Teramo Ripani e Bilanzola Farm agriturismodeiprati.it Di Domenicantonio Farm azienda-agricoladidomenicantonio.it

TASTY

23

VirtĂš

For more information, in-depth itineraries, offers and tour packages: www.gransassoditalia.it 24


TERAMO DISTRICT

The Laga Mountain Valle Castellana Rocca Santa Maria Torricella Sicura Valle Castellana – Rocca Santa Maria 10 km in 20 minutes Rocca Santa Maria – Torricella Sicura 20 km in 30 minutes

25

History, Nature, and ancient flavors

At Valle Castellana, once at the border between the Kingdom of Naples and the ancient Pontifical State, each step becomes an historical experience. Ancient fortifications such as Castel Manfrino dominates a virgin natural territory, with an old native forests (fig. 26). The tourist location at Monte Piselli is a beautiful winter resort ideal for the practitioners of the winter sports. From the Morricana and Cavata waterfalls (fig. 25) to the high plains of Pizzo di Moscio at Rocca S. Maria you can enjoy a spectacular view, all the way until the lower lands of Torricella Sicura, where the Anthropology Museum of the people of the Laga is located.

Typical products and dishes

The local rural background is reflected in all the typical, traditional dishes: a variety of different recipes and aromas with no equal can be tasted and appreciated in this itinerary. Different kinds of cheese stand out, especially the Pecorino from the Monti della Laga (fig. 27). Among the finest local products we have the Marrone di Valle Castellana (fig. 28), which has been labelled Traditional Agricultural Product, and the Laga truffles and the Laga Porcini Mushrooms (fig. 29). Each of these products is highly estimated by experts and connoisseurs. The traditional spirits as the Genziana, the Ratafià, the vino cotto (over-matured wine), and the Genepì, made following old and secret formulas, transmitted generation after generation. The king dish of this land is lamb. The lamb of Central Italy is a protected product (IGP). It is cooked in the oven and served with olive oil and rosemary. It can also be grilled, accompanied with potatoes and mushrooms. Pork meat is also outstanding in the list of local traditional dishes and products. It can be processed in several ways, from different cuts to sausages, cooked differently and following old and traditional recipes. Among those are worth mentioning the tagliolini con fagioli e cotiche, which is a special pasta with a sauce made with beans and sausages. A must-to-try is the wild boar, different other game, and the typical crostini with chicken liver, stewed with carrots, onions, celery with the addition of wine, minced and spreaded over toasted bread.


Where to sleep Rocca S. Maria Anna&Ninocc Hotel** | 0861 63168 Torricella Sicura Monte Fanum Hostel | 347 6438690 Valle Castellana Remigio I Hotel*** | hotelremigio1.it Valle Castellana - Ascoli Piceno M. Paci Mountain lodge | rifugiopaci.it

26

Typical restaurant Rocca S. Maria Il Rifugio dei Sapori | 347 1121084 Anna&Ninocc Restaurant | 0861 63168 Trattoria Bosco Martese boscomartese.altervista.org Torricella Sicura Monte Fanum Restaurant | 347 6438690 Valle Castellana Remigio I Restaurant | hotelremigio1.it

27

Valle Castellana - Ascoli Piceno M. Paci Mountain lodge | 333 2980252

Shopping and live experience Rocca S. Maria R. Bilanzola Zootechnical Farm 0861 248841 Valle Castellana Scuppoz Spirits and Grappa | scuppoz.it 28 TASTY

Porcini mushrooms

For more information, in-depth itineraries, offers and tour packages: www.gransassoditalia.it 29


Tour packages Wine and Food Tours

Gran Sasso d’Italia

Location: Pietracamela – Fano Adriano. Period: Winter. Duration: 4 days – 3 nights. N° of people: minimum 6 maximum 20 people. Type of trip: Stay in hotels that are ideal for couples and families, and discover the Gran Sasso of Italy, the highest peak of the Apennines and its natural surroundings. Enjoy nature and outdoor activities in the snow and the opportunity to play sports and tasting the culinary excellence of the Teramo mountains. Price per person: starting from € 280,00. The price includes: accommodation, meals, guided tours and excursions, museum tickets. The price not includes: skipass, rental equipment, ski instructor, transfers and everything not mentioned in “The price includes.” ¡

Valle Siciliana

Location: Castel Castagna–Colledara-Tossicia-Isola del Gran Sasso-Castelli. Period: Tour available all year on request. Duration: 4 days – 3 nights. N° of people: minimum 4 maximum 12 people. Type of trip: Stay in hotels that are ideal for couples and families, enjoy our typical products and discover local excellences thanks to tastings and gastronomic workshops. Landscape, art, tradition and spirituality (Santuario of San Gabriele - in photo) will frame your holidays with the possibility of experiencing authentic activities related to pottery crafts, guided tours and excursions, outdoor activities in the National Park of Gran Sasso and Monti della Laga. Price per person: starting from € 300,00. The price includes: accommodation, meals, guided tours and excursions, experiential workshops, museum tickets and attractions. The price not includes: transfers and everything not mentioned in “The price includes.” ¡


A stroll along ancient villages lanes

Location: Cortino – Crognaleto - Montorio al Vomano. Period: Tour available all year on request. Durata: 3 giorni – 2 notti. N° of people: minimum 3 maximum 10 people. Type of trip: Stay in farmhouses that ideal for couples and families and discover the ancient villages of the Monti della Laga. Culture, nature, food and wine will welcome visitors in an unspoilt natural setting. Visits and guided tours of the Teramo Apennines’ tradition, knowledge and flavours. Price per person: starting from € 195,00. The price includes: accommodation, meals, guided tours and excursions. The price not includes: transfers and everything not mentioned in “The price includes.” ¡

Exploring history

Location: Teramo – Campli – Civitella del Tronto. Period: Tour available all year on request. Duration: 5 days – 4 nights. N° of people: maximum 40 people. Type of trip: Stay in hotels ideal for couples, families and groups, enjoy the best typical products discover the historical and cultural peculiarities of our art cities.Culture and territory will frame your holidays with the possibility of carrying out experiential activities in the farms. Attend events and participate to our guided tours and excursions in the villages and famous art cities. Price per person: starting from € 300,00. The price includes: accommodation, meals, guided tours and excursions, experiential workshops, museum tickets and attractions. The price not includes: transfers and everything not mentioned in “The price includes.” ¡

The Laga Mountain

Location: Valle Castellana – Rocca Santa Maria - Torricella Sicura. Period: Tour available all year on request. Duration: 4 days – 3 nights. N° of people: minimum 8 maximum 20 people. Type of trip: Stay in hotel ideal for couples, families and groups, and enjoy the best typical cooking by discovering the Monti della Laga and discover the identity of the National Park of Gran Sasso and Monti della Laga. Tradition and nature will enrich your holidays with the possibility of conducting experiential activities rooted in the mountain economy and tin he agro-forestry-pastoral world (caciara in photo), like guided tours and excursions, cooking classes and wine & food tastings. Price per person: starting from € 230,00. The price includes: accommodation, meals, guided tours and excursions, Cooking workshops, museum tickets and attractions. The price not includes: transfers and everything not mentioned in “The price includes.” ¡


Sites of interest .…Living Gran Sasso, un territorio in cui potrai vivere esperienze all’insegna dei sapori, Gran Sasso d’Italia delle tradizioni, della natura e dedicarti all’outdoor…. Fano Adriano: Annunziata’s Rocky Church, the little town of Cerqueto with its live representation of the Nativity, a 50 years old tradition of the Gran Sasso Monti della Laga’s National Park. Pietracamela: part of the network of the “Most Beautiful Villages of Italy” (Borghi più Belli d’IThe Destination Management Company Gran La Destination Management Company talia), the Corno Grande (2912 m. s.l.m.) the highest peak of the Appennini’s mountain chain, Sasso Laga valorizes the territory of the province Gran Sasso Laga valorizza il territorio attrathe Calderone, Europe’s southernmost glacier, the mountain refuge Rifugio Franchetti - one of of Teramo by organising and marketing the rich verso l’organizzazione, la promozione e la the few places in the world where it is possible local to enjoy the spectacle of a sunrise over the cultural and natural landscape, and specicommercializzazione dei prodotti e servizi delsea at anturistica. altitude of 2.500 meters, Prati di Tivo and theits climbing ¡ services. Thanks fically touristicmuseum. products and la filiera to our knowledge of both the territory and its touGrazie alla conoscenza del territorio e alla sua Valle Siciliana ristic operators, we are able to offer quality serfiliera riesce a proporre servizi di qualità e offre Castel Castagna: The Romanic Church of Santa Maria of Ronzano. vices and flexible touristic offers, going from the proposte turistiche articolate e flessibili, che Castelli: part of the “Most Beautiful Villages of Italy” (Borghi più Belli d’Italia) as well as of the bare stays to real “experiencing tours”. Our DMC vanno dal soggiorno ad attività esperienziali “Cities of Ceramics networks”, NationalisMuseum, Churchfor of local Saintoperators, Donato. Wholesathe ideal partner autentiche e d’incontro. La DMCCeramics è un partner Colledara: ancient village of Castiglione della Valle (Castrum Leonis Valis Sicilianae), withother the le Tour Operators, Travel Agencies and any ideale per operatori locali, Tour Operator, agenruins of theeold castle. subject active in the field of Tourism Business. zie di viaggi altrifeudal operatori turistici.

Isola del Gran Sasso: Romanic Abbey of San Giovanni ad Insulam, San Gabriele dell’Addolo-

The excellences and shape of our territory Eccellenze e fotografi a del territorio rata’s Sanctuary, Stauros Museum of Sacred Arts, Center for the Waters of the Gran Sasso e The Gran Sasso mountain, 2.912 meters high, is IlMonti Gran Sasso con i suoi 2912 m. of slmSan è laNicola monta-and Santa della Laga, Hermitages Colomba, the ancient “coal trails”. the tallest of the Appennini mountains and Eugna più alta dell’Appennino, con l’altopiano più Tossicia: Museum of the People of the Gran Sasso, Azzinano birthplace of the great painter rope’s southernmost glacier. It has the biggest esteso della penisola (loc. Campo Imperatore), il Annunziata Scipione, “Air Museum” with naive art murals representing traditional children’s High Plains of the Italian peninsula (at Campo lago artificiale più grande d’Europa (loc. Campogames. ¡ Imperatore) and the European biggest artificial tosto) e il ghiacciaio più a sud d’Europa. lake (at Campotosto). † 13 comuni sono inseriti nel territorio protetA tostroll along ancient villages lanes † The protected area of the Gran Sasso e del Parco Nazionale del Gran Sasso e This area of the Laga is full of churches and towers characterised by so-called Trifora windows. Monti della Laga National Park includes dei Monti della Laga. Crognaleto: Church of the Madonna della Tibia, Macchia Vomano, Madonna del Vento Archa13 Counties † 3 dei Borghi più belli d’Italia: Castelli, Civieological Site, the villages of Poggio Umbricchio, Frattoli, Senarica and Cervaro, its water † And 3 Italy’s Most Beautifulwith Villages (Bortella del Tronto e Pietracamela. mill. ghi più belli d’Italia): Castelli, Civitella del † 1 delle Città della Ceramica: Castelli. Montorio al Vomano: Historic Downtown Tronto and Pietracamela Cortino: Pagliaroli, archaeological excavations at†the Church of San Salvatore, plus 1 Ceramic Village (CittàPiane della Roseto, CeramiRocca Roseto. ¡ ca), Castelli.

Exploring history Campli: the Saint StairsDMC (Scala Santa), thein Cathedral (Duomo) of ISanta Maria in Platea, I numeri della / DMC numbers numeri del Parco del ArcheGran

ology National Museum, Necropolis of Campovalano. Sasso e Monti della Laga più di più di più di more than more thanCity, part more Civitella del Tronto: Ancient Fortress ofthan the network of the “Most beautiful The National Park GranVillages Sasso of Italy” (Borghi più Belli d’Italia), the Bourbon Fortress, the Museum of Ancient Weaponry (Mue Monti della Laga in numbers seo delle Armi), the Abbey of Monte Santo, the Canyon of the Salinello, Caciare (stone huts) in the Monti Gemelli, prehistoric cave of Sant’Angelo. soci comuni ristoranti strutture ricettive Teramo: Roman archaeological sites, the Cathedral Santa Maria Assunta. ¡ members Hotels, B&Bof and counties restaurants

16

100

The Laga Mountain oltre / over

30

20

resorts

~150.000

ettari di area protetta hectares of protected area

~2000 km

Rocca Santa Maria: Church of San Flaiano, Fustagnano - Church of San Lorenzo, Fioli - Baro1068 que Church of San Martino. km Km2 di sentieri escursionistici Torricella Sicura: Museum of the People of the Laga Region, Villa Capuani – Celommi. of Hiking Trails Valle Castellana: remainings of important medieval churches, Church of San Vito (born as a piste da sci marchi di rifugi montani DMC Area ski of slopes Benedectine Church Santa Rufina, Stornazzano - Church of the Most Holy Anprodotti tipici High altitude Monastery), brands of typical Annunziata), remains of the Manfrino’s Castle, Hermitages of the Mountain(della nunciation Santissima di Ippovia / of Horse Trails products Lodges Salinello, Castle of Bonifaci di Vallenquina. ¡

3

70

37

~300 km


…abbiamo molto da offrirti… ...vieni a trovarci... OSLO

km 2352

MOSCA km 3061

COPENAGHEN km 1483

LONDRA

BERLINO

km 1771

4

Aeroporti Internazionali a meno di 200 km International Airports in less than 200 km

Aeroporto delle Marche – Ancona 145 km

VARSAVIA

km 1126

Aeroporto Internazionale d’Abruzzo – Pescara 70 km

km 1199

BRUXELLES km 1197

Aeroporto Roma-Ciampino 155 km

PARIGI km 1586

BUCAREST km 2021

ANCONA

Aeroporto Roma-Fiumicino 190 km

km 100

MADRID km 2059

ROMA

PESCARA km 50

km 113

PALERMO km 867

Attività Outdoor

Escursionismo, Alpinismo, Trail, Orieentering, Cicloturismo, Mountain Bike, Downhill, Equitazione, Canyoning, Osservazione Fauna Selvatica, Parco Avventura, Sci (Alpino e di Fondo), Sci Alpinismo, Snowboard, Ciaspolate.

Impianti Scistici

ATENE km 630

Outdoor Activities

Hiking, Rock Climbing, Ice Climbing, Trail, Orieentering, Cycling, Mountain Biking, Downhill, Horse Riding, Canyoning, Birdwatching and Wildlife watching, Adventure parks, Skiing (Alpine skiing and Nordic Skiing), Snowboarding, Hiking with snowshoes.

† Prati di Tivo (1450 - 2007 m s.m.l.) 4 impianti di risalita, 6 piste per un totale di 20 km di piste di discesa e un tracciato per lo sci di fondo.

Ski Resorts

† Prato Selva (1.400 - 1.800 m s.m.l.) 2 impianti di risalita e 7 piste per un totale di 11 km.

† Prato Selva (1.400 - 1.800 mts): 2 ski lifts, 7 ski slopes for 11 km

† Monte Piselli (1.400 - 1700 m s.m.l.) 2 impianti di risalita e 5 piste per un totale di 5,8 km.

† Prati di Tivo (1450 - 2007 mts): 4 ski lifts, 6 ski slopes for 20 km and a 7 km track for Nordic ski

† Monte Piselli (1.400 - 1700 mts): 2 ski lifts, 5 ski slopes for 5,8 km


DMC Gran Sasso Laga Cuore dell’Appennino Scarl Tel: +393427130621 www.dmcgransassolaga.it facebook.com/dmcgransassolaga info@dmcgransassolaga.it

REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DEI FONDI PAR FSC (EX FAS) ABRUZZO 2007-2013 - OBIETTIVO 1.3-LINEA DI AZIONE 1.3.1.d

Foto: M. Anselmi, M. Crea, M. Fraticelli, F. Di Pietro, S. Menchini, A. Palermi, C. Polisini e A. Verdone

Destinazione Gran Sasso e Monti della Laga - Itinerari Enogastronomici  
Destinazione Gran Sasso e Monti della Laga - Itinerari Enogastronomici  

5 itinerari sulle vie dei sapori unici e di qualità che caratterizzano un territorio particolarmente ricco dal punto di vista enogastronomic...

Advertisement