Page 1

il filo rosso percorsi di lettura da 0 a 16 anni


il filo rosso percorsi di lettura da 0 a 16 anni


“Il filo rosso” è una bibliografia destinata ad adulti ed educatori che si occupano di bambini e ragazzi, preparata dall’omonimo gruppo di lavoro formato da insegnanti, pedagogisti, bibliotecari, animatori della lettura. Per informazioni e contatti: filorosso@peguy.tv

© 2010 Il filo rosso e Associazione culturale Charles Péguy, Treviso filorosso@peguy.tv | www.peguy.tv/filorosso

Progetto e realizzazione grafica di: Alessandra Girardin

con il contributo di:

Disma | archivi biblioteche catalogazione disma@disma-it.com | www.disma-it.com


intro>

1 Cfr. Luigi Giussani, Si può (veramente?!) vivere così, Milano, BUR, 1996, p. 57. 2 ID., L’autocoscienza del cosmo, Milano, BUR, 2000, p. 39. 3 María Zambrano, I beati, Milano, p. 106.

Feltrinelli,

1992,

“La lettura è lo strumento normale per favorire il pensiero dell’uomo, la sua autocoscienza. Leggere vuol dire sentire il riverbero di certe parole fondamentali (amore, dolore, ragione, libertà) su di sé”, ci ha insegnato don Giussani. 1 Il percorso del senso di fronte ad un libro e di fronte al reale: “Ecco, l’uomo è davanti a un bel panorama, o ha davanti un libro o ascolta la barzelletta di Stanlio e Ollio sulla trasmigrazione delle anime, sulla metempsicosi: è lo stesso! «Si immedesima» vuol dire «si fa una cosa sola». Perché l’autocoscienza fa mio questo libro. La coscienza di questo libro non è del libro, ma è la mia lettura presente che coglie la sostanza del libro: l’essenza della cosa diventa mia, l’essenza della cosa diventa il mio io, perché l’io procede mangiando, bevendo, studiando, immagazzinando l’essenza di tutte le cose”. 2 Come ci raccontava l’amico Enzo Piccinini, questa vita nuova che è il cristianesimo, così come ce lo ha fatto vedere don Giussani, porta uno sguardo nuovo anche sui figli “il modo di volere loro bene, è che quando li prendi in braccio, li stringi a te, senti quella tenerezza che ti strugge, lì è il momento in cui dovresti fare un passo indietro e guardandoli chiederti, che ne sarà di loro? Questo è il modo vero di amarli, perché hanno un destino, non sono tuoi, hanno una loro libertà, che è l’appartenenza al Mistero. Che ne sarà di loro? Questa è la vera posizione, l’amore al destino, un giudizio di fondo che li lega a te per sempre e genera un rapporto nuovo, una considerazione diversa dell’altro e della sua libertà”. Siamo alcuni amici che da anni per passione, ma anche per professione (bibliotecari, insegnanti, pedagogisti…) ci interessiamo di libri per bambini e ragazzi. Dopo averne sfogliati, letti, catalogati e proposti molti, sollecitati da più parti, abbiamo pensato di raccogliere il frutto del nostro lavoro in questo quaderno. Un “filo rosso” lega le proposte che facciamo ed ha origine in quel puntino che è il cuore dell’Icaro, lo stesso cuore che batte con freschezza e speranza nei nostri bambini, ancora senza alcuna ombra di contraddizione. Figli che iniziano la loro avventura nella realtà “sentita come una promessa, come una patria dalla quale in linea di principio ci si attende tutto, nella quale si crede possibile trovare tutto”. 3 Un filo rosso, una piccola traccia, come i sassolini di Pollicino o le briciole di pane lasciate cadere da Hänsel. Così nel bosco della vita, quando brilla la luna, queste bricioline illuminate potranno indicare la via di casa.

3


0|12 mesi

E’ l’inizio, ma come in tutti gli inizi c’è già tutto. Nella pancia della mamma il mondo ha un ritmo e una musica, quelli del suo cuore. Poi la nascita e lo stupore di conoscere i volti: il primo “libro” che un bambino impara a leggere. Poi piccoli libriccini per piccole manine e libri di stoffa per conoscere con tatto, olfatto e gusto.

4


FILASTROCCHE CON LA PANCIA Bonariva S., La Meridiana, 2006

Una filastrocca per ogni situazione dell’attesa, per imparare a far posto al nuovo ospite e cullarlo aspettando di vedersi faccia a faccia.

GOCCE DI VOCE Bordiglioni S., Carminati C., Formentini P., Piumini R., Quarenghi G., Quarzo G., Tognolini B., Fatatrac, 2006

La vita dei bambini vista come un fiume e cantata da sette poeti che ne ripercorrono le varie fasi. La musica diventa voce che racconta.

NINNA NANNA NINNA MAMMA Abbatiello A., Fatatrac, 2004

Una dolce canzone per accompagnare i bimbi al momento della nanna.

5


GUARDA CHE FACCIA! Giunti Kids, 2008

I volti dei bambini: per imparare a “leggere” sorrisi, pianti, tristezze ed allegrie.

FACCIA BUFFA Smee N., Ape Junior, 2006

Le facce più strane e più buffe con sorpresa finale.

PICCOLO MONDO FATTI CULLARE Bussolati E., Quarenghi G., Panini, 2008

Per darsi serenamente la buona notte ripetendo piccoli riti che sanno tranquillizzare. Un libro di stoffa da applicare alla culla.

CIAO, SPOTTY! Hill E., Fabbri, 2004

Un libro di stoffa per imparare a conoscere ed amare un cagnolino amico dei bambini.

6


IL LIBRO DEL BEBE’ Ferri F., EL, 2009

Un libro di stoffa con effetti sonori per avvicinarsi al mondo degli animali.

BIMBO PAPPA Crovara F., La Coccinella, 1996

Le prime parole che descrivono gli oggetti di uso quotidiano per il momento della pappa.

BIMBO CASA Crovara F., La Coccinella, 1997

Le prime parole che descrivono gli oggetti di uso quotidiano all’interno della casa.

7


12|24 mesi

Al termine di questo secondo anno di vita il bambino cammina e corre, anche se con equilibrio ancora precario, indica le parti del corpo, ha un glossario di alcune decine di vocaboli e inizia a combinare due parole in ogni frase, trascina i libri in giro per la casa e “legge” alle bambole. I libri più adatti sono quelli con frasi brevi e facili, che il bambino possa imparare ed anticipare. Sono gradite poi le storie che danno l’opportunità di identificarsi con i personaggi, che raccontano prove da superare, che fanno ridere.

8


SONO GRANDE Paladin L., Guicciardini D., Lapis, 2009

Un libro “quadrotto” in bianco e nero per accompagnare il bambino nelle sue prime conquiste “da grande”.

COME UN GRANDE Bisinski P., Babalibri, 2008

Qual è l’unico modo infallibile per diventare grande? Seguire le orme del papà, vedere come fa lui e poi imitarlo.

NON HO SONNO Paladin L., Guicciardini D., Lapis, 2009

E’ la protesta che ogni genitore ha sentito e che ha dovuto accogliere ed accompagnare alla sua soluzione.

9


HAI LA PAPPA DAPPERTUTTO! Ashbé J., Babalibri, 2004

Un libro con le alette che riproponendo una situazione vissuta può aiutare a riconoscerla con un sorriso.

TUTTI I BACI DEL MONDO Bisinski P., Sanders A., Babalibri, 2007

Ci sono i baci di mamma elefante e quelli di mamma formica, ma sicuramente i più belli sono quelli della nostra mamma!

CASA MIA Bravi S., Babalibri, 2008

Per imparare ad abbinare ogni animale alla sua casetta.

I MIEI VESTITI Clima G., La Coccinella, 2010

Un piccolo libriccino per imparare i nomi dei vestiti che indossiamo.

10


TOCCA E SCOPRI: GIOCA CON ME Land F., Rizzoli, 2006

Un libro che diventa esplorazione tra superfici, forme e colori diversi, per un’esperienza tattile e visiva da fare insieme adulti e piccini.

CI VUOLE UN FIORE Rodari G., Endrigo S., Gallucci, 2007 (con CD audio)

La celebre canzone che, come una filastrocca, ci parla del mondo e di come ogni cosa sia legata ad un’altra.

AM, PAPPA BUONA! Bussolati E., La Coccinella, 2005

Un libro che in realtà è un gruppo di schede per aiutare il bambino a passare dalla realtà alla sua rappresentazione simbolica utilizzando le immagini degli oggetti e dei cibi di cui ha più esperienza.

11


24|36 mesi

Al termine del terzo anno di vita il bambino sale e scende le scale autonomamente, ha un vocabolario in rapida espansione, ha intenti comunicativi e comprende molto di più di quanto sia capace di esprimere ed inizia a rappresentarsi in una attività che ha fatto o che farà. Le storie più gradite sono quelle che narrano momenti di vita comune, di amicizia, di fratelli o sorelle. Le fiabe tradizionali (e in particolare quelle del perché – animali parlanti che spiegano le cose) aiutano a proiettare all’esterno le paure e le emozioni che il bambino ha dentro di sè. Inoltre, al bambino piace scegliere la storia e gli piace anche farsela leggere molte volte.

12


GUARDA GUARDA... GUARDA BENE! Quarenghi G., Orecchia G., Giunti,2006

Un libro in cui le pagine si sollevano per invitarci a vedere bene quello che c’è e non quello che sembra.

TARARI’ TARARERA Bussolati E., Carthusia, 2009

Le avventure del piccolo protagonista sono raccontate in lingua piripù, una lingua della quale nessuno ha mai studiato la grammatica ma che tutti, proprio tutti, capiscono.

PICCOLO BLU E PICCOLO GIALLO Lionni L., Babalibri, 1999

Un classico della letteratura per bambini, dove i protagonisti, due bambini con le loro famiglie, sono raffigurati come gocce di colore.

13


TOMMASO E I CENTO LUPI CATTIVI Gorbachev V., Nord-Sud, 2007

Una notte spaventosa, con tanti tanti lupi cattivi che non lasciano dormire il povero Tommaso. Dove può esserci la pace? Solo con la mamma e i suoi fratellini.

NO, NO E POI NO! D’Allancé M., Babalibri, 2001

Le cose nuove fanno un po’ paura e si vorrebbe tirarsi indietro, ma in compagnia di chi ci vuole bene possiamo affrontarle.

LACRIME CHE VOLANO VIA De Greef S., Babalibri, 2009

A volte proprio non si resiste e le lacrime scendono giù dagli occhi, ma basta sapere cosa farne perché messe al caldo e cullate dolcemente si trasformeranno in consolazione.

14


IL TRENINO Van Genechten G., Clavis, 2009

Due gatti, tre cani e quattro coniglietti vanno al mare con il trenino di Piggy, il porcellino. Una piccola storia per avvicinarsi ai numeri.

I VESTITI DI LISA Slegers L., Clavis, 2007

Lisa usa vestiti diversi a seconda delle varie stagioni, e poi ci sono i vestiti per cucinare e per dormire e per fare il bagnetto?

SUPERCONIGLIO! Blake S., Babalibri, 2006

Quando si indossano i panni di Superconiglio non si ha paura di niente, ma possono capitare dei piccoli incidenti e allora il proprio coraggio bisogna dimostrarlo alla prova dei fatti.

LA MIA CITTA’ Slegers L., Clavis, 2008

Quali oggetti puoi vedere intorno a te? Osserviamo insieme la realtĂ e diamo i nomi alle cose.

15


4|6 anni

E’ l’età della scuola materna. Si scoprono gli altri, ma il bambino è ancora fortemente egocentrico e predilige quindi personaggi con i quali identificarsi e storie che riflettono emozioni che egli stesso prova. Il suo senso morale esige che i cattivi vengano puniti e i buoni ricompensati, c’è bisogno di storie rassicuranti dal punto di vista affettivo e che si concludano con il classico lieto fine.

16


NICO PENNACCHIO Valckx C., Babalibri, 2005

Quando un amico ti fa superare tutte le paure fino a farti diventare un prode cavaliere.

IL PONTE DEI BAMBINI Bolliger M., Zavrel S., Bohem Press, 2007

Solo dei bambini possono avere il coraggio e l’innocenza necessari per riavvicinare degli adulti litigiosi che abitano sulle due sponde di un fiume.

RINOCERONTE Scuderi L., Bohem Press, 2003

Basta uno solo che guardi la realtà in modo diverso e tutto cambia, quello che sembrava solo negativo può diventare uno sguardo benevolo verso gli altri e verso le cose.

PICCOLO CANGURO Van Genechten G., EDT - Giralangolo, 2007

Cosa occorre perché un piccolo canguro si dedichi ad affrontare il mondo? Non le esortazioni della mamma ma un amico che lo inviti a giocare con lui.

17


PIETRO PIZZA Steig W., Salani, 2001

Giochi affettuosi e complici tra un papà e un figlio, per riscoprire il piacere delle coccole.

A PIU’ TARDI Ashbé J., Babalibri, 2007

Affrontare la scuola materna è un passaggio cruciale per i bambini, ma a volte la paura delle cose nuove può essere affrontata con serenità ed entusiasmo.

LA REGINA DEI BACI Aertssen K., Babalibri, 2007

Un viaggio intorno al mondo per scoprire dove si trova la regina dei baci e poi scoprire che... sorpresa!

18


PAOLONA MUSONA Willis J., Ross T., Il Castoro, 2008

Un amico è triste quando tu sei triste ed è felice quando tu sei felice perché non c’è niente da fare: solo insieme si può affrontare la vita sia quando va bene sia quando va male.

VOGLIO UN ABBRACCIO Rowe, J. A., Nord-Sud, 2007

Riccetto punge e così nessuno lo vuole abbracciare. Ma lui non si arrende e parte alla ricerca di chi non avrà paura di affrontare le sue spine.

PAPA’ MI PRENDI LA LUNA PER FAVORE? Carle E., La Margherita, 2006

Quando si ha un problema che non si riesce a risolvere la cosa più semplice è chiedere, perché un papà sa sempre come rispondere, anche alle domande più impegnative.

19


6|8 anni

E’ l’età del contatto con la scuola primaria e dell’inserimento nella vita della classe. Le storie più gradite sono quelle in cui i protagonisti sono animali antropomorfizzati in cui ci si può riconoscere, lasciando però una certa distanza che permette di gestire le insicurezze. Piacciono anche le storie comiche, soprattutto quando i protagonisti bambini risultano più in gamba degli adulti.

20


BUONANOTTE GIRAFFA Grossman D., Mondadori, 2010

Una giraffa si nasconde sotto l’asciugamano, ecco gli zoccoli, e il lungo collo e la codina, eppure, sorpresa.... è una bambina!

FEDERICO Lionni L., Babalibri, 2005

Mentre tutti i suoi amici topolini lavorano alacremente per fare provviste per l’inverno, sembra che Federico non faccia nulla. Ma quando arriveranno le lunghe e noiose giornate da passare nella tana, si scoprirà che proprio lui ha immagazzinato gli ingredienti giusti per riportare la gioia.

IO Waechter P., Aliberti, 2009

Io sono bello, buono, bravo, so fare tante cose ma.... non mi basta! Io posso essere io solo se dico tu.

21


IL PINGUINO CHE VOLEVA DIVENTARE GRANDE Tomlinson J., Feltrinelli Kids, 2008

Diventare grandi è proprio bello perché così si può finalmente fare quello che si vuole. Ma Otto, il nostro pinguino protagonista, scoprirà che libertà vuol dire innanzitutto responsabilità.

CLEMENTINE Pennypacker S., Giunti Junior, 2009

Perché nessuno capisce le fantastiche doti di Clementine? Forse perché il risultato sono un sacco di guai? Per fortuna si può sempre contare su mamma e papà.

I SENTIMENTI DEI BAMBINI Carioli J., Mondadori, 2009

Piccole rime per dire la paura, la gelosia, l’amicizia, il coraggio

22


IL LIBRO CHE VOLA Laury P., Kite, 2009

Marion ha un piccolo libro rosso che con l’aiuto del vento si apre e comincia a volare, raccontando la storia di Icaro e del suo desiderio di raggiungere le stelle.

GISELLA PIPISTRELLA Willis J., Ross T., Il Castoro, 2007

Gli animali pensano che Gisella sia strana perché guarda il mondo a modo suo, ma bisogna immedesimarsi nell’altro per riuscire a capire quello che vede.

BIANCANEVE Grimm, J., Grimm, W, Nord-Sud, 2009

La classica fiaba nella sua versione originale.

LA FILASTROCCA DI PINOCCHIO Rodari G., Emme, 2009

Le avventure del celebre burattino in una versione per i più piccoli con le rime che accompagnano le vivaci vignette.

23


8|10 anni

I bambini crescono e cominciano ad apprezzare l’ironia, le sottigliezze del linguaggio e l’allusione. Il modo di pensare diventa più logico e consequenziale, facendo apprezzare le storie che implicano la soluzione di misteri o enigmi. L’avventura da vivere insieme agli amici è poi una componente essenziale del diventare grandi, soprattutto quando contribuisce a far conoscere altri mondi e personaggi originali, ma anche quando aiuta ad affrontare le sfide del quotidiano.

24


L’ULTIMO ELFO De Mari S., Salani, 2008

Umani, draghi e l’ultimo piccolo sperduto rappresentante degli elfi in una bellissima storia fantasy che fa piangere e ridere.

IL LEONE, LA STREGA E L’ARMADIO Lewis C.S., Mondadori, 2010

Le avventure di Peter, Susan, Edmund e Lucy che si ritroveranno nel magico mondo di Narnia dove conosceranno Arslan, il leone che sa donare la propria vita per far risorgere il bene contro il male.

OPERAZIONE BRIOCHE Lavatelli A., Vivarelli A., Mondadori, 2004

La Rivoluzione Alimentare ha imposto il cibo unico: il Biscotto Pressato, odiato da tutti i sudditi di questo immaginario mondo futuro. Ma la resistenza vive coltivando basilico e pomodoro e soprattutto la speranza della libertà.

25


ABBASSO LE REGOLE! Glover S., Salani, 2003

Suzie è una ragazzina ribelle ma quando viene mandata a fare un servizio in una casa di riposo riesce ad entrare in sintonia con molti degli ospiti, regalando a se stessa e a loro nuove opportunità di vivere con gusto.

FACCIA DI MAIALE Lavatelli A., Nord-Sud, 2007

Le parole che usiamo hanno un peso e un significato cui noi spesso non facciamo caso, fino al giorno in cui quelle stesse parole usate con leggerezza diventano una scomoda realtà.

LA SCHIAPPA Spinelli J., Mondadori, 2005

Donald è candido, disarmato, pasticcione, incapace di fare del male in un mondo che premia sempre la voglia di competere.

LA STELLA DI KAZAN Ibbotson E., Salani, 2007

Annika non sa quale sia la sua vera famiglia e, come in tutti i romanzi di avventura che si rispettano, dovrà affrontare prove di ogni tipo prima di riuscire a districare la matassa della sua vita. Sullo sfondo una bellissima Vienna imperiale.

26


IDA B ... E I SUOI PROGETTI PER ESSERE FELICE Hannigan K., Fabbri, 2005

Ida ha nove anni soltanto e dovrà affrontare una grande prova: la perdita della mamma. Un libro che sa parlare con delicatezza e serenità del dramma della morte.

GLI AMICI DI GESU’ Benedetto XVI, Piccola casa editrice, 2010

Nella sua introduzione, don Julian Carron scrive: “Il Papa ci prende per mano e ci accompagna a scoprire chi erano i primi compagni di Cristo, come Lo incontrarono e come furono conquistati da lui fino a decidere di non abbandonarLo mai più”. Il libro raccoglie i brani più significativi delle Udienze generali che Benedetto XVI ha dedicato agli Apostoli e a san Paolo. Si tratta di un percorso che ci porta alle origini della Chiesa, attraverso le vicende dei primi che hanno incontrato Gesù e che sono diventati i suoi amici.

LA CHIESA E LA SUA STORIA (nuova ed. in 10 volumi) Jaca Book, 2006

L’opera «La Chiesa e la sua storia», pur mantenendo una fruizione per i ragazzi, è corredata di un apparato illustrativo con relative didascalie che ne fanno una prima enciclopedia storica del cristianesimo per la famiglia.

27


11|13 anni

I bambini sono diventati ragazzi e i ragazzi vogliono essere i protagonisti assoluti della loro vita. Vogliono camminare con le loro gambe, superare gli ostacoli con le proprie forze, misurarsi con le sfide che li raggiungono secondo tutta l’ampiezza dei desideri che sentono bruciare dentro di loro. E “protagonisti� di questo tipo sono i ragazzi delle storie che presentiamo.

28


AIRMAN, NATO PER VOLARE Colfer E, Mondadori, 2009

Conor viene accusato ingiustamente di aver assassinato il re e per questo imprigionato in una terribile isola-prigione. C’è solo un modo per uscirne: dar forma al grande sogno di Conor, quello di volare.

TALENTI NASCOSTI Lubar D., Fabbri, 2005

C’è una scuola frequentata solo da ragazzi che hanno problemi, ma sono solo problemi o può esserci una strada per la quale possono inaspettatamente trasformarsi in talenti?

BRUTTI Westerfeld S., Mondadori, 2006

Tally sta per compiere sedici anni, l’età in cui nel suo mondo tutti i ragazzi vengono sottoposti ad una operazione che li rende esteticamente bellissimi ma tutti uguali. Invece il fascino della vita è essere imperfetti ma non dimentichi di se stessi.

29


L’ULTIMO ORCO De Mari S., Salani, 2005

Il protagonista della storia è Rankstrail, un generale orco che rifiuta la crudeltà tipica della sua razza e decide di combattere una guerra al fianco degli uomini, contro i suoi stessi consanguinei. Il tema dominante del libro è quello della libertà, della possibilità data sempre all’individuo di non farsi intrappolare dentro schemi precostituiti, ma di affermare il bene che si sente vivere dentro di sé.

LA COMPAGNIA DELL’ANELLO Tolkien R.R., Bompiani, 2004

Il grande classico del fantasy, per tuffarsi nell’eterna lotta tra il bene e il male, scoprendo che tutto ha un suo significato, anche l’ombra più nera e il personaggio più cattivo.

STARGIRL Spinelli J., Mondadori, 2004

La gioia di essere se stessi senza farsi condizionare da niente e da nessuno. Un personaggio che vi affascinerà.

UDILLA Milani M., Fabbri, 2005 La storia è ambientata nel Medioevo e la protagonista è Udilla, una ragazza segnata dalla tragedia della perdita di tutta la sua famiglia, crudelmente assassinata senza un perché. Ma da questa esperienza dolorosa, Udilla inizia un percorso per ritrovare la fiducia nelle persone, nel mondo e, prima di tutto, nel desiderio del d suo cuore.

30


LA LISTA DEI DESIDERI Colfer E., Mondadori, 2004

Meg Finn sembra avere una particolare attitudine a cacciarsi nei guai: in seguito ad un fallito tentativo di svaligiare l’appartamento del vecchio Lowrie McCall, lei e il suo complice Rutto restano vittime di un incidente. L’anima di Meg è rimasta bloccata a mezza strada tra inferno e paradiso, e l’unica possibilità di salvezza che le resta è aiutare Lowrie McCall a realizzare i suoi sogni, e in questa nuova avventura scoprirà molte cose su di sè e sulla vita.

L’UOMO VENUTO DAL NULLA Milani M., Fabbri, 2000

Un libro per parlare di bullismo e della possibilità di sconfiggerlo: guardando un adulto e seguendo quello che ci indica.

IL BAMBINO CHE MANGIAVA LE STELLE Kochka, Salani, 2010

Cos’è il diverso? Chi è? Lo scopre una ragazzina curiosa che caparbiamente vuole conoscere il suo vicino di casa per parlargli e fargli conoscere le tante cose belle del mondo.

31


14|16 anni

I ragazzi si guardano dentro e guardano il mondo: vogliono capire chi sono e qual è il loro posto nella società . Pensano al futuro, a cosa sarà di loro, al destino. Indichiamo dei testi nei quali vibra tutta la portata infinita di queste domande, per non arrendersi alla distrazione, alla superficialità, al conformismo e rimanere fedeli alla natura con la quale siamo stati fatti.

32


LA DICHIARAZIONE Malley G., Salani, 2008

Siamo in Inghilterra, in un futuro nel quale è stato trovato l’antidoto alla morte. Anna è solo un’Eccedenza, venuta al mondo per errore. Il massimo che il destino le può offrire è di diventare una Risorsa Utilizzabile. Fino a quando nell’istituto dove vive non arriva un ragazzo che le racconta una storia incredibile, che riguarda lei e i suoi genitori. Per scoprire che l’esistenza ha già in sé la propria giustificazione e l’essere utile non ha uno scopo consumistico ma sta all’interno della logica dell’amore.

THE GIVER - IL DONATORE Lowry L., Giunti, 2010

Jonas vive in una società che non sa più cos’è l’amore, l’amicizia, la rabbia, la violenza. Nel suo mondo tutto scorre ordinato e privo di dolore, ma anche senza libertà, né coscienza individuale. Al compimento del dodicesimo compleanno, Jonas è chiamato a prendere il suo posto nel mondo: sarà il nuovo “Raccoglitore di memorie”, colui che conserva tutto il patrimonio di bene e di male degli uomini: un’esperienza che gli aprirà gli occhi ed il cuore e nulla potrà essere più come prima.

LA GUERRA SIA CON ME Milani M., Mursia, 2005

La vita romanzata di San Rocco, un uomo che non si accontentava perché voleva una vita piena e per questo suo desiderio ha ingaggiato una lotta con Dio, rimanendone ferito in modo permanente, proprio come Giobbe.

33


LA BATTAGLIA D’INVERNO Mourlevat J., Fabbri, 2007

Siamo in un futuro immaginario, sotto una feroce dittatura che toglie i figli agli oppositori per rinchiuderli in collegi-lager. Milena e Bart decidono di fuggire perché vogliono ritrovare i genitori scomparsi. Ma la Falange non intende farseli scappare: Pastor e la sua muta di uomini-cane li braccano. Il desiderio di libertà dei ragazzi in fuga si unirà a quello di tutto il popolo nel segno del canto meraviglioso che incita alla ribellione.

L’UOMO CHE CORRE Bauer, M. G., Giunti Junior, 2008

Joe è bravissimo a disegnare e un giorno la vicina di casa gli chiede di fare il ritratto al proprio fratello. Questo misterioso fratello non esce mai di casa, tutti dicono che è strano e che nasconde qualcosa di brutto. Ma quando Joe deciderà di accettare la sfida ne nascerà una inaspettata amicizia.

LA CONTESSA SEGRETA Ibbotson E., Salani, 2009

Anna, pur essendo di origini nobili, è la nuova domestica di casa Mersham. Rupert, il conte di Westerholme, sta per sposare Muriel, ma è segretamente innamorato di Anna. Muriel, all’apparenza fidanzata buona e devota, è in realtà una sostenitrice delle nuove teorie naziste sulla purezza della razza. Per fortuna Proom, l’irreprensibile maggiordomo, ha scoperto l’inganno e si adopererà per farlo venire alla luce.

34


TWILIGHT Meyer S., Fazi, 2006

Non per moda ma per dire che il sacrificio di sé è cosa preziosa se fatta per amore. In un mondo dove domina la soddisfazione immediata dei sensi, viene proposto in questo libro il sentimento di attesa e rispetto dell’altro per un bene maggiore che si riconosce come la cosa più importante.

ARIEL CHE SAPEVA VOLARE Forester V., Il Castoro, 2009

Ariel ha una straordinaria capacità che la rende diversa da ogni altro ragazzo: sa volare. I genitori non sanno come comportarsi e la mandano in una scuola “speciale” per ragazzi “speciali”. Ma qui, inaspettatamente, Ariel troverà degli amici e il coraggio di lottare, perché non bisogna mai vergognarsi di quello che si è.

QUALCUNO CON CUI CORRERE Grossman D., Mondadori, 2008

Assaf è un ragazzo di sedici anni che, tentando di trovare il proprietario di un cane abbandonato sulle strade di Gerusalemme, incrocia la vicenda di Tamar, una ragazza a sua volta impegnata in un ricerca. Sta tentando di ritrovare il fratello, invischiato in una storia di droga e di affari poco puliti. I due dovranno affrontare molte difficoltà ma l’amicizia che nascerà tra loro sarà la forza cui attingere per non arrendersi.

MAUS Spiegelman A., Einaudi, 2000

Il linguaggio dei fumetti per raccontare un dramma del nostro Novecento: quello dell’olocausto.

35


Finito di stampare a Treviso nel mese di agosto 2010

â‚Ź 2.00


Allora, per tornare al punto, il cerchio rosso dell’Icaro di Matisse cosa significa e simboleggia? È per quel cuore che l’uomo, la figura dell’uomo si libra negli spazi e il tempo e lo spazio non sono solo tomba, ma anche spunto per uno slancio. Quel cuore simboleggia che la figura di Icaro è legata, aspira, cioè dipende da qualcosa d’altro, dipende. Dipende da qualcosa d’altro. Se non ci fosse qualcosa d’altro, anche evanescentissimo, quella figura cadrebbe su se stessa, cadrebbe giù, si spiaccicherebbe, come, infatti, è il destino di questa fiaba nella mentalità pagana. Nella mentalità pagana, cioè nella mentalità mondana, l’Icaro è destinato a distruggersi a terra, perché il cuore non tiene, cioè le ali non tengono. Invece quel cuore è il simbolo di un rapporto con qualcosa; con qualcosa: pensatelo esilissimo fin quanto volete, ma è qualcosa d’altro!

Luigi Giussani, L’io rinasce in un incontro (1986-1987), Milano, BUR, 2010, p. 71


Henri Matisse, Jazz: Icarus, 1943 (particolare)

â‚Ź 2.00

filorosso 1  

percorso bibliografico da 0 a 16 anni

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you