Page 16

www.mondiversi.it

Urban Regeneraction: un modo per valorizzare le periferie Redazione

R

iportare alla luce i luoghi della periferia urbana non è cosa semplice, soprattutto quando questi possono diventare attrattori di iniziative negative da parte di giovani disorientati e incapaci di “scegliere la cosa giusta”. Grazie all’azione dell’associazione “Turismo Giovanile e Sociale”, però, in alcuni centri d’Italia si avviano progetti atti alla rivalutazione delle periferie, il cui nome è “Urban Regeneraction: Giovani idee nelle periferie urbane – Esperienze di cittadinanza attiva e solidale per/ con le nuove generazioni”. Nel nostro territorio, già da diversi anni, teatro di questo progetto è stato il comune di Spezzano Albanese che, grazie all’operosità di diversi ragazzi, ha offerto i suoi spazi per creare interesse e, soprattutto, rivalutare le aree urbane. Scopo del lavoro, iniziato dal mese di marzo scorso, è stato quello di sensibilizzare un gruppo di giovani, nuove generazioni appunto, sulle potenzialità che offrono luoghi come le periferie che, purtroppo spesso, diventano zone ad alto rischio. Così il referente del progetto, Giuseppe Galizia, spiega: «Il lavoro fatto sperimenta un modello d’intervento che intende presidiare educativamente il

territorio, promuovendo forme di cittadinanza attiva e pratiche di solidarietà sociale tra le nuove generazioni, in un’ottica di promozione e prevenzione primaria di contrasto del disagio giovanile, sociale e relazionale. Nel nostro programma -continua- ogni ragazzo ha esposto la propria idea di periferia mettendo in luce punti di forza e debolezze. Dal confronto è scaturita l’idea finale, ossia quella di realizzare un murales con relativa pulizia della zona interessata». L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ferdinando Nociti, ha immediatamente apprezzato l’iniziativa mettendo a disposizione un muro dell’antistante piazza del teatro “Vincenzo Pesce” dove, lo scorso sabato 13 ottobre, due writers della “Street Art School” di Cosenza hanno realizzato un importante murale il cui significato è sempre attuale, ossia quello delle migrazioni dei popoli, proprio come è accaduto al popolo albanese in fuga dalla oppressione ottomana. Un murales, quindi, per riprendere possesso di un luogo “ai margini del circuito urbano”, volgendo lo sguardo alla propria identità e alle proprie origini, insegnando ai giovani che non sempre chi fugge dalla propria Terra lo fa per puro divertimento. Tutto questo è stato “Urban Regeneraction” e la sua scia di positività è destinata a propagarsi ancora per molto tempo sul territorio.

Profile for dirittodicronaca

05/2018 - Mondiversi set-dic 18  

Bimestrale di informazione socio-culturale

05/2018 - Mondiversi set-dic 18  

Bimestrale di informazione socio-culturale

Advertisement