Issuu on Google+

Volume IV Aprile 2012

Caritas Christi Urget Nos

Hogar Niño Dios

Casa d’accoglienza per bambini e ragazze disabili

Editoriale Cari amici, finalmente siamo arrivati a Pasqua. La cosa straordinaria che succede a chi vive la Pasqua a Gerusalemme è che la mattina puoi correre al sepolcro e vedere con i tuoi occhi che la tomba è davvero vuota. Domenica mattina all’alba quando siamo arrivati al sepolcro con il Patriarca , non solo abbiamo trovato la tomba vuota ma accanto alla tomba abbiamo trovato le nostre sorelle. E’ facile notarle con quel bel velo azzurro forte come il cielo di Betlemme. Erano partite nella notte da Betlemme e vederle lì accanto alla tomba piene di gioia mi ha fatto pensare a Maria e alle altre donne corse al sepolcro e mi ha fatto immaginare il loro stupore e la loro gioia nel vedere la pietra rotolata e il Signore Risorto. La presenza delle nostre suore ha accompagnato tutto il triduo Pasquale che abbiamo vissuto a Gerusalemme. Erano in diverse, sempre accanto alla tomba come in un abbraccio prezioso. Sono state una presenza costante per ringraziare il Signore di tutto quello che ci stà donando, e forse sono davvero le nuove Marie che ci annunciano i segni della Risurrezione. Ed insieme a loro abbiamo pregato per tutti i nostri amici e benefattori, vecchi e nuovi, in terra e in cielo, vicini e lontani, presenti e futuri. Siete tanti e di questo siamo profondamenti grati a Dio per ognuno di voi! Con la Pasqua è ritornata anche la primavera…il lungo inverno è finito ed il sole ha riniziato a scaldare le giornate tanto che siamo potuti ri-uscire nel nostro bel giardino insieme ai nostri bambini, insomma è stata davvero Pasqua anche per l’Hogar. Si sono riaperte le porte chiuse per questo lungo e freddo inverno, che per grazia di Dio è stato anche piovoso. Siamo stati benedetti con tanta acqua, forse anche troppa, a tal punto che in qualche giorno fiumi di acqua viva scendevano dalle scale della nostra casa perché il tetto di lamiera non riusciva a contenere la tempesta, ma su questo tema (la chiusura del tetto) ne riparleremo a breve perché forse la Pasqua ci porterà anche un bel regalo… Il bel sole di Pasqua ci ha permesso di uscire di nuovo ed è stato bellissimo vedere come i piccoli hanno subito capito che l’inverno era finito ed hanno ripreso a scorazzare su e giù per il bellissimo giardino. Questo ci darà molto più lavoro ma siamo fiduciosi e tranquilli perché nei prossimi mesi riprenderanno a venirci ad aiutare anche un po’ di volontari. E parlando dei volontari vorrei condividere con voi quello che ha fatto Alexis, un giovane ragazzo cileno che è oramai parte integrante della comunità. Con tanta, tanta, tanta, ma proprio tanta pazienza giorno dopo giorno due ore dopo due ore, ha insegnato a Wissam a domandare quando deve andare in bagno. E da diversi mesi Wissam non usa più il pannolone. Un altro piccolo grande miracolo in quel di Betlemme. Per non parlare della piccola Bara’a….ma questo miracolo è ancora in corso e così aspettiamo la prossima volta per raccontarvelo…per ora vi chiediamo solo di pregare per l’operazione che la piccola farà all’Ospedale Gaslini prossimamente. Buon tempo di Pasqua a tutti!! P. Mario Cornioli

V ol u m e I V

1


Musicoterapia Altresì la musicoterapia può favorire l’integrazione fisica, psicologica ed emotiva dell'individuo ed è importante nella cura di malattie e disabilità. Può essere applicata a tutte le fasce d’età, in una varietà di ambiti di cura.

La musicoterapia è una modalità di intervento che utilizza la musica e i suoi elementi (suono, ritmo, melodia e armonia) al fine di facilitare e promuovere la comunicazione, le relazioni, l’apprendimento, la motricità, l'espressione e altri rilevanti obiettivi terapeutici.

Aiutati da una persona specializzata abbiamo potuto iniziare questa nuova attività nella casa

Corso sulla sala sensoriale Il corso si è svolto tra il mese di novembre e dicembre 2011 nel paese di Ra’anana, Tel Aviv, presso l’Istituto Beit Issie Shapiro. Hanno partecipato suor Mariam Qalb e l’educatrice della Hogar, Rana Al-Trash. Lo stimolo multisensoriale abbraccia tutto il campo umano, da quello fisico a quello psichico, cerca di alleviare l’ansia e il dolore, sia dal punto di vista fisico che da quello emozionale.

multisensoriali (oggetti, attività e/o persone) raggiungendo in questo modo una migliore comunicazione.

Si tratta di sviluppare per ogni persona il potenziale della propria libertà, cercando di riabilitare gli stimoli

Formazione di Primo Soccorso La formazione di Primo Soccorso per i dipendenti e le sorelle della casa si svolge tutte le settimane con personale sanitario qualificato, mandato dal Ministero della Sanità Pubblica Palestinese. L'obbligo della formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro si applica a tutte le aziende che abbiano anche un solo lavoratore dipendente. V ol u m e I V

Riteniamo che questi brevi corso siano di grande aiuto perchè consentono di istruire il nostro personale, per una migliore attenzione ai bambini e agli adulti che vivono nella nostra casa.

2


“Uniti per la Pace” Lo scorso 13 novembre 2011, la comunità delle Sorelle della “Hogar Niño Dios”, ha ricevuto il premio della Pace, della Cultura e della Solidarietà, dal Centro Studi “Giuseppe Donati”, di Pistoia-Italia. Il suo presidente, Giancarlo Niccolai, ha scelto lo slogan “Uniti per la Pace” e ha definito questo giorno come un “giorno dedicato alla pace, alla solidarietà, ma soprattutto una giornata dedicata alla riflessione personale, giornata che ci deve aiutare a fare proprie le storie, le esperienze di coloro che hanno saputo mettere in pratica gli insegnamenti dell’umanità, dei valori della solidarietà e carità, molto difficili da trovare nel mondo di oggi”.

l Centro si ritrova ogni anno nella Cattedrale S. Zeno di Pistoia per la consegna della distinzione.

e la presidente della provincia, Federica Fratoni. Ci ha accompagnato la Madre Maria de Anima Christi, nostra superiore generale, ed i nostri amici dell’Associazione “Insieme per la Terra Santa”, che ci hanno accolto affettuosamente.

Erano presenti il vescovo di Pistoia, S. E. Mons. Mansueto Bianchi, il vicepresidente del Senato Vannino Chiti e tutte le maggiori autorità della città toscana a partire dal Prefetto dott. Mauro Lubatti, il sindaco Renzo Berti, Con olcuni dei nostril amici dell’Associazione

Abbiamo una nuova bambina Vogliamo condividere con voi una grande gioia: la nostra casa ha aperto le sue porte a una nuova bambina, che è molto speciale per tutti noi. La nuova arrivata ha solo 8 mesi. Da pochi giorni ha iniziato a mangiare le pappe, la sua preferita è quella alla mela.

V ol u m e I V

É sorprendente vederla in vita e osservare i grandi progressi che sta facendo. Dio nostro la protegga!!

Ci insegna Don Orione:“La carità, come dice l'apostolo, è paziente e benigna, è soave e dolce, è forte e costante, compatisce gli altrui difetti, annega se stessa, si fa tutta a tutti, gode del bene altrui, interpreta le parole e azioni altrui nel modo più favorevole, e ripone la sua felicità nel poter fare ogni bene agli altri, a tutti, a tutti! Confortatevi e siate gagliardi nella Carità. Confortatevi, o miei figliuoli!

"Vi è una gioia, che non è concessa a chi vive di terra e per la terra, ma sì a coloro che amano e servono al Signore e alla Chiesa con disinteressato amore; e questa gioia sei Tu, o Signore e Dio nostro! Qui sta la vita beata: nel godere di Te, in Te, per Te!".dice S. Agostino”(X.22). Cari Figli miei, viviamo della Carità e in Carità, e vivremo di Dio, per Dio e in Dio in eterno! Vi benedico tutti, e a tutti dico: avanti sempre, in Carità grande, amatori di Cristo e della Chiesa et pro amore Dei. ( Don Orione. Roma, 2 maggio 1920)

3


La scuola Da ottobre ha iniziato a lavorare con noi un’educatrice, Rana, che tutte le mattine insegna individualmente ai bambini che non frequentano la scuola. Grazie al suo aiuto, in questo periodo i bambini hanno fatto molti progressi nell’apprendimento delle abilità numeriche e verbali. Per la festa della mamma i nostri bimbi e le ragazze della casa hanno preparato con tanto impegno dei bellissimi lavoretti. Guardate come sono bravi i nostri bimbi!!!

I nostri volontari Al momento abbiamo due volontari, una giovane italiana Elena (educatrice e musicoterapista) e un giovane del Cile, Alexis. Entrambi ci aiutano tutti i giorni nella cura e nell’educazione dei bambini. Va sottolineato il grande lavoro che fanno nello stimolare i bambini alla comunicazione e all’apprendimento. Siamo molto grati per la loro collaborazione.

Cogliamo l’ocasione per ringraziare anche coloro che in passato ci hanno

offerto il loro prezioso servizio. Grazie di cuore!!!

Intronizzazione della Madonna di Lourdes É arrivato il momento tanto atteso: il giorno dell’ Intronizzazione della Madonna di Lourdes nella Hogar. La statua della Vergine, che è stata regalata dall’ Unitalsi per l’innaugurazione della nuova casa, è stata posta in una grotta nel nostro giardino davanti all’allegria di tutti. Chiediamo alla nostra Madre Celeste di continuare ad assisterci ogni giorno.

V ol u m e I V

I nostri bambini e ragazze della Hogar con le suore ed alcuni dei nostri amici .

4


Compleanni Un anno in più di vita è un dono che Dio ci fa e per questo lo festeggiamo nella Hogar come un grande evento.

Compleanni bimbi Gennaio 01 Nada

Febbraio 08 Giulia

Auguriamo anche tutto il meglio ai nostri amici e benefattori che hanno festeggiato il compleanno in questi mesi.

10 Geries 13 Samar

Marzo 09 Sara

Oltre ai compleanni dei bambini, festeggiamo anche i compleanni delle suore e dei volontari.

Aprile 05 Manar

15 Wisam

Baha

28 Wasim

19 Ibtisam 21 Ramez Buon Compleanno!!!

Buona Pasqua!!! Cristo Nostro Signore è la Vita che non muore, ha redento e riaperto alla speranza ogni umana esistenza. "Le cose vecchie sono passate, ecco, ne sono nate di nuove" (2 Cor 5, 17). Che la Resurrezione di Gesù Cristo il Salvatore porti nei vostri cuori e nella vostra famiglia Gioia, Serenità e Pace. Questi sono gli auguri di tutte le suore e bambini della “Hogar Niño Dios”.

V ol u m e I V

5


Per sostenerci Puoi aiutarci sia con una piccola offerta per la nostra casa, sia pagando la retta di iscrizione a scuola per coloro che la frequentano, sia adottando a distanza uno dei nostri bambini.

Il nostro Conto Corrente

JORDAN AHLI BANK

TO: HOGAR NIテ前 DIOS

MAIN BRANCH

ACCOUNT: 9672

AL RIDA ST 11118 P.O.BOX 791 AMMAN, JORDAN

Further Credit Jordan AHLI BANK

Per contattarci Madre Marテュa Pテュa Carbajal Tel.: + 972 (0) 2 2754520 c.belen@servidoras.org

V ol u m e I V

ALTRE INFORMAZIONI SUL CONTO

SWIFT: JONBJOAXXXX

P.O.BOX 807 - Bethlehem

OUR CORRESPONDENT: DEUTSCHE BANK

Tel. + 972 (0) 2 2770350/ fax. + 972 (0) 2 2770354

SWIFT: DEUT DE FF,

Account Number With the Main Branch

HEAD OFFICE: TAUNU SANLAGE

45-990076-305123-45-98

GERMANY.

IBAN 100 954 0253 0000

12, 60325 FRANKFURTE-AM, MAIN

6


/Bolletino%20italiano%20-En%20%20Feb%20%20Mar%202012%20Final%20(3