8xMille - Un dono restituito

Page 1


In questi pannelli richiamiamo, a titolo esemplificativo, soltanto alcune tra le recenti realizzazioni diocesane - una in ambito Caritas, l’altra in ambito edilizia di culto e pastorale - per ciascuna città della Diocesi, grazie ai finanziamenti 8xMille. La mappa più completa delle opere diocesane è consultabile sul sito www.8xmille.it oppure inquadrando il QR code:

è possibile guardare, inoltre, la playlist dei servizi video relativi ai progetti Caritas finanziati dall’8x1000 realizzati dalla redazione di Luce e Vita:

Realizzato dalla redazione del settimanale Luce e Vita (luceevita@diocesimolfetta.it) della Diocesi di Molfetta - Ruvo - Giovinazzo - Terlizzi a cura di Susanna M. de Candia, Alessandro M. Capurso (grafica), Luigi Sparapano Si ringrazia il Servizio per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa Cattolica della Conferenza Episcopale Italiana, e inoltre: S.E. Mons. Domenico Cornacchia, Caritas diocesana, Ufficio tecnico diocesano, Museo diocesano di Molfetta Stampa: La Nuova Mezzina, Molfetta - Settembre 2019


“T

Un dono restituito e moltiplicato

utti i credenti stavano insieme e avevano ogni cosa in comune, vendevano le loro proprietà e sostanze e le dividevano con tutti, secondo il bisogno di ciascuno” (Atti 2,44-45). Il nostro modo di vivere la comunione sembrerebbe molto distante dalle forme genuine delle prime comunità cristiane raccontate in Atti. Per certi versi è così. Eppure i valori e gli strumenti con i quali si attua in Italia il sostegno economico alla Chiesa Cattolica, in seguito alla revisione concordataria del 1984, ricalcano in forme diverse il modello originario. Se ci pensiamo, con la firma per l’8xMille alla Chiesa Cattolica, oppure con le offerte liberali deducibili, ciascuno dona il poco che ha a disposizione, mentre tutta la comunità beneficia del molto reso disponibile a livello nazionale. Ne è prova il presente fascicolo con soltanto alcune delle recenti realizzazioni. Il sostegno ai sacerdoti, le opere sociali e culturali, le opere edilizie per il culto e la pastorale… non sono che la restituzione moltiplicata delle singole donazioni. Superando i luoghi comuni, che talvolta sviliscono gli effettivi risultati conseguiti e documentati, invito ciascuno ad esercitare con consapevolezza la responsabilità di sostenere affettivamente ed effettivamente la Chiesa, nelle modalità più opportune e rispondenti alle proprie esigenze. XDomenico Cornacchia, vescovo

Introduzione

3


Progetti Caritas “Verso Casa“ - don Tonino Bello

8X1000

a Molfetta

U

na storia che continua... e che guarda al futuro. Il progetto “Verso Casa” nasce dalla convinzione che la Casa non si possa intendere solo come mura domestiche, ma come luogo in cui realizzare la propria dignità. Le risorse dell’8xmille saranno investite per adeguare la struttura ad una nuova tipologia di accoglienza volta ad ospitare singole famiglie in condizione di vulnerabilità. Gli ospiti usufruiranno anche di percorsi ad hoc quali: • Orientamento ai servizi • Mediazione familiare • Sostegno psicologico • Tutela della relazioni • Attività di socializzazione • Accompagnamento verso l’autonomia sociale, abitativa e lavorativa

Contributo CEI 8x1000: 91.000,00 €


Edilizia di culto Chiesa Madonna della Pace Lavori di risanamento conservativo delle facciate esterne della Chiesa e messa in opera dei portali in bronzo.

Contributo CEI 8x1000: 173.000,00 â‚Ź

5


a8X1000 Ruvo di Puglia

Progetti Caritas I

“IncludiAMO“

l progetto IncludiAMO consiste in un intervento integrato che risponde a bisogni (espressi e inespressi) a vari livelli. Il progetto prevede l’opportunità di usufruire della consulenza di esperti allo “Sportello IncludiAMO” dove, attraverso il dialogo e il raccontarsi, è possibile individuare punti di forza e di debolezza di ciascuno, per puntare ad un percorso di potenziamento delle risorse latenti e innescare un processo di miglioramento continuo della persona. Tale servizio è parte integrante del progetto stesso, avendo come meta finale l’aumento dell’autostima e della capacità di affrontare in autonomia le situazioni del quotidiano. Parallelamente a questo servizio, una cinquantina di volontari si alternano, in turni settimanali, nella raccolta di eccedenze alimentari, nella preparazione, nel confezionamento e nella distribuzione dei pasti e nel riordino della cucina. E poiché nella casa di don Bosco non è pensabile che siano assenti i giovani, l’entusiasmo dei volontari adulti coinvolgerà nel servizio anche gli allievi del CIOFS/FP Puglia e i giovani del Servizio Civile.

Contributo CEI 8x1000: 24.700,00 €


Edilizia di culto Chiesa dell’Annunziata

Lavori di restauro del complesso Chiesa dell’Annunziata e Cappella di Santa Caterina. Consolidamento e restauro con revisione o sostituzione infissi esterni, sostituzione pavimentazione interna e impermeabilizzazione copertura, bonifica delle murature dall’umidità, interni, campanile. Adeguamento impianto elettrico.

Contributo CEI 8x1000: 110.564,00 €

7


a8X1000 Giovinazzo

A

Progetti Caritas “Sentinelle del mattino“

ttualmente la Caritas cittadina, come nelle altre città, è impegnata oltre che nella gestione ordinaria dei servizi di centro di ascolto cittadini, nella realizzazione delle progettazioni che, approvate da Caritas Italiana, sono state finanziate con fondi straordinari. La CEI ha approvato e finanziato importanti opere di ristrutturazione straordinaria di immobili siti nella città di Giovinazzo, dedicati alla accoglienza di bambini in condizione di forte esclusione sociale (vedasi progetto “Mi fido di te” attuato su Giovinazzo e Terlizzi). La ristrutturazione ha l’obiettivo di realizzare un centro polivalente per minori, che risponda ai requisiti previsti dalla Regione Puglia per l’acquisizione dell’autorizzazione al funzionamento. La struttura sarà dotata di tutti gli strumenti utili e moderni per garantire ai beneficiari del centro un servizio efficiente ed efficace.

Contributo CEI 8x1000: 150.000,00 €


Edilizia di culto Chiesa dell’Immacolata Ristrutturazione dell’aula liturgica, cappella feriale e locali di ministero pastorale e intervento su edificio esistente.

Contributo CEI 8x1000: 800.000,00 â‚Ź

9


8X1000

a Terlizzi

L

Progetti Caritas “Mi fido di te“

a Caritas diocesana intende proseguire la sua opera di sostegno alle famiglie con minori in grave disagio mediante l’attivazione del nuovo servizio “Mi fido di te”. Esso punta a sostenere i minori che hanno lasciato il centro diurno “La casa di Santa Luisa”, a Terlizzi, per ultimazione del progetto e/o raggiungimento del limite di età evitando di ritrovarsi privi di riferimenti educativi. Accanto ai bambini e alle loro famiglie vi sono le “famiglie affiancanti”, adeguatamente formate, supportate da un gruppo di lavoro specialistico. Le esperienza di vita che i beneficiari del progetto condivideranno con le famiglie affiancanti sono le attività scolastiche, attività culturali del territorio, gestione del ménage domestico e cura dei figli in un’ottica di ben-essere comunitario. Nel territorio di Giovinazzo è presente un centro educativo diurno denominato “Le Sentinelle del mattino” all’interno di un immobile della Diocesi. I minori di età compresa tra i sei e i 12 anni sono destinatari di azioni di inclusione sociale e formazione. All’interno del Centro sono infatti attivi: servizio mensa, sostegno didattico e psicologico, sostegno alla genitorialità, attività laboratoriali ludico-ricreative.

Contributo CEI 8x1000: 132.000,00 €


Edilizia di culto Chiesa del Santissimo Crocifisso

Consolidamento e restauro facciate, interni, bonifica delle murature dall’umidità , impermeabilizzazione copertura, rimaneggiamento manto copertura, consolidamento e restauro locali per la pastorale.

Contributo CEI 8x1000: 190.000,00 â‚Ź

11


Altri progetti Caritas

8X1000 inoltre...

P

“Help Center“

rogetto biennale, prima annualità, finanziato con euro 27.000,00, mira a strutturare un punto di ascolto diocesano con finalità di raccordo e coordinamento dei Centri di Ascolto parrocchiali e delle altre opere di assistenza presenti in Diocesi.

“Ri-comincio da me“

rogetto biennale, finanziato con euro 25.000,00, con cui la Caritas Diocesana sarà impegnata in un percorso di formazione che interesserà dapprima gli operatori Pdiocesani e successivamente quelli delle Caritas Parrocchiali; obiettivo dell’azione è

promuovere la cultura e la dimensione della carità attivando i territori e generando processi virtuosi di care-community.

P

“A braccia aperte“

rogetto biennale finanziato con 61.000,00 nell’ambito della campagna CEI “LIBERI DI PARTIRE, LIBERI DI RESTARE”, prevede la realizzazione di percorsi di sensibilizzazione e formazione sulle tematiche dell’immigrazione, attivazione di corsi di lingua italiana e tirocini lavorativi in azienda per giovanissimi immigrati.

“Pietre angolari“

progetto ha sede presso la Caritas cittadina di Ruvo di Puglia e prevede supporto ai minori in carico, con azioni di supporto didattico, psicoIlogico,lsocio-psico-pedagogico relazionale. In collaborazione con l’associazione “Ala di riserva” sono stati attivati dei percorsi di aggregazione sociale in favore di minori e non con diverse abilità, mediante iniziative ludico-laboratoriali.


Come e dove si possono versare le offerte?

• Alla posta con il conto corrente postale n.57803009 intestato a: Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero – Erogazioni liberali, via Aurelia 796, Roma 00165. • Per i titolari di un conto BancoPosta collegarsi al sito www. posteitaliane.it. • Tramite bonifico bancario. • Recandosi presso uno degli Istituti Diocesani Sostentamento Clero (IDSC) presenti in tutte le diocesi italiane • Attraverso carta di credito CartaSi, Visa e Mastercard, chiamando il numero verde CartaSi 800.825.000 oppure collegandosi al sito www.insiemeaisacerdoti.it. Ricordiamo che le Offerte intestate a IDSC sono destinate unicamente al sostentamento del clero diocesano e sono deducibili dal proprio reddito complessivo, ai fini del calcolo dell’Irpef, fino ad un massimo di 1.032,91 euro all’anno. L’offerta versata entro il 31 dicembre di ciascun anno può essere quindi indicata tra gli oneri deducibili nella dichiarazione dei redditi (modelli Redditi 730) da presentare l’anno seguente. La ricevuta del versamento va conservata per i successivi cinque anni solari.

13


8X1000 alla cultura

Progetto Beni Culturali I

Museo - Archivio - Biblioteca

l Museo, la Biblioteca e l’Archivio diocesano di Molfetta sono tre istituti culturali beneficiari dei contributi 8x1000 della CEI. Ogni anno, grazie ai fondi stanziati, è possibile rendere fruibili i tre siti e prevedere importanti interventi di adeguamento tecnico, di restauro e di promozione dei beni. Tra le azioni programmate in questo anno, una delle più rilevanti riguarda senza dubbio il restauro dell’ottocentesca volta della sala monumentale della Biblioteca del Seminario Vescovile. Le decorazioni a tempera, opera del pittore molfettese Michele Romano, sono di recente tornate a risplendere, grazie al prezioso e paziente lavoro condotto dalla Ditta terlizzese ACHG di Annamaria e Giuseppe Chiapparino.

Contributo CEI 8x1000: 39.000,00 €



Diocesi di molfetta - ruvo giovinazzo - terlizzi Piazza Giovene 4 70056 MOLFETTA (BA) www.diocesimolfetta.it