Issuu on Google+

2010 Progettazione integrata compatibile con AutoCAD速 HvacCad

FireCad

PipeCad

NoiseCad

Termotecnica Analisi Energetica Solare Termico Antincendio Acustica


Mc4Suite. Termotecnica, analisi energetica, solare termico, antincendio, acustica CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Input grafico degli elementi di progetto - Motore grafico sviluppato con la tecnologia OEM di Autodesk® - Compatibilità con AutoCAD®: tutti i principali comandi CAD bidimensionali integrati - Archivio Comuni dettagliato, compilato in base ai riferimenti normativi vigenti ed alle norme UNI - Importazione di riferimenti esterni in formato .DWG e immagini raster nei formati TIF, PCX, BMP - Gestione del file e dei layers per piani, per progetti di tubi, per progetti di canali d'aria - Organizzazione delle verifiche energetiche per "Unità immobiliare" ed ambienti ad essa associati - Archivi precompilati e personalizzabili per tutti gli oggetti di progetto (strutture, finestre, tubazioni, centrali termiche, terminali, ecc.) - Modellazione bi e tridimensionale del progetto - Inserimento unifilare della pareti e di tutti gli oggetti che definiscono l'edificio (porte, finestre, ponti termici, direzione del nord) - Calcoli termici estivi ed invernali sulla base delle più recenti normative nazionali ed internazionali - Verifiche energetiche europee, nazionali e regionali sempre conformi agli ultimi riferimenti normativi - Correzione rapida delle verifiche non soddisfatte - Progettazione e dimensionamento di impianti idronici, idrico sanitari, a pannelli radianti, solare-termici, antincedio, reti aerauliche, centrali termo-frigorifere, verifiche acustiche - Legende riepilogative, finestre e layout di stampa personalizzati sullo stesso esecutivo - Relazioni tecniche dettagliate e stampate in formato .RTF per ogni progetto - Computo metrico estimativo dei materiali incluso in ogni modulo del programma - stampe in formato .RTF e MS Excel (files .XLS) - Gestione personalizzata delle unità di misura e della loro precisione secondo gli standard del Sistema Internazionale (SI) e del sistema Inch-Pound (IP) - Configurazione multilingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, ecc.) del programma e delle stampe tecniche

Mc4Suite 2010 è un'applicazione multipurpose che consente la progettazione dell'edificio energeticamente efficiente permettendo di valutare dinamicamente l'impatto dei materiali, degli impianti e delle tecniche di costruzione. Progettato in un ambiente integrato, dove ogni oggetto condivide le sue proprietà per ottenere output diversi, Mc4Suite si distingue e si caratterizza per l'inserimento grafico dei dati geometrici dell'edificio. Il programma, completamente compatibile con AutoCAD®, è un ambiente di lavoro definitivo da cui ottenere gli esecutivi di progetto direttamente su carta e arricchiti di tutti i possibili particolari costruttivi bi e tridimensionali. Le numerose funzioni di gestione dei layers anche all'interno dei layouts di stampa e la generazione automatica delle legende relative ai componenti progettuali, semplificano decisamente l’impaginazione delle tavole. Le procedure di calcolo, integrate con tutti gli oggetti del progetto, si basano sulle più recenti ed aggiornate leggi e normative vigenti, UNI, EN, ISO, DIN e sugli standard ASHRAE. Le relazioni tecniche multilingue e conformi alle norme vigenti sono generate in automatico dal programma nei formati .Rtf e Ms Excel (.Xls) con un'alta cura dei particolari tecnici ed estetici. Tutte queste caratteristiche, unitamente all'affidabilità, alla stabilità ed alla ricca documentazione, fanno di Mc4Suite 2010 uno strumento altamente professionale ed adatto ad un lavoro dettagliato in cui le informazioni devono essere condivise ed elaborate continuamente.


Mc4Suite si compone di 4 Software diversi, ma completamente integrati tra loro: HvacCad 2010 (calcolo termico, verifiche energetiche e progettazione impiantistica e progettazione e dimensionamento di impianti solare-termici)

FireCad 2010 (progettazione e dimensionamento di reti antincendio) PipeCad 2010 (disegno 2d e 3d delle centrali termo-frigorifere) NoiseCad 2010 (definizione dei requisiti acustici dell'edificio)

L'ambiente di lavoro

La base grafica è fornita dalla tecnologia OEM di Autodesk® integrata nel software Mc4. Ciò garantisce la compatibilità nativa con i files DWG e le performances di alta qualità fornita dai più importanti comandi CAD bidimensionali. Mc4Suite è il compromesso ideale tra l'esperienza, la precisione di calcolo, l'innovazione continua di Mc4Software e le affidabili prestazioni tipiche dei prodotti Autodesk®

Importa e disegna

Mc4Suite permette di definire i vari piani dell'edifico associando ad ognuno di essi un riferimento esterno (DWG) o un'immagine raster (TIF, PCX, BMP). La tecnica di input dei dati geometrici di progetto consiste nel trasformare entità grafiche generiche come linee, archi, polilinee ecc. in entità architettoniche reali come muri, finestre, porte e ponti termici. In assenza di un disegno vettoriale come riferimento esterno, il programma mette a disposizione comandi diretti per la creazione delle entità architettoniche. Tale input costituisce la base per il dimensionamento dei progetti termici, acustici, solari ed antincendio integrati tra loro e salvati in un unico file senza rischio di perdita di informazioni. La nuova interfaccia, caratterizzata dalla barra laterale completamente ridisegnata, elimina la staticità dovuta all'apertura di più maschere interne del programma, permettendo l'input di dati nuovi e la modifica immediata di dati esistenti nel momento stesso del disegno. In particolare la nuova struttura dei dati estesi consente la selezione simultanea di oggetti diversi e la capacità di filtro su gruppi omogenei di oggetti.

Archivi

Ricchi e flessibili database di pareti, finestre, porte, ponti termici ecc. completano la gamma di strumenti a disposizione del progettista. Questi archivi sono personalizzabili e possono essere modificati dagli utenti ottenendo un immediato riscontro a livello di calcolo.

Calcola e progetta

Terminato il disegno del progetto, il programma calcola in pochi secondi il valore delle dispersioni invernali (UNI EN 12831) e dei carichi estivi (ASHRAE TFM method) per ambiente, per centrale termica e per unità immobiliare.

Verifica

Mc4Suite esegue le verifiche di Legge 10/91 aggiornate al D.P.R. 59/09. Stampa la relazione di Legge conforme al modello ufficiale e stampa anche gli Attestati di Certificazione/Qualificazione Energetica conformi ai modelli degli allegati al DM del 26/06/2009. Dalla versione 2008, Mc4Suite integra le disposizioni energetiche previste dalle varie Leggi Regionali già in vigore (Legge Regionale Lombardia, piano stralcio della regione Piemonte, atto di indirizzo e coordinamento della Regione Emilia Romagna, Legge Regionale Liguria). Inoltre Mc4Suite consente di effettuare una simulazione energetica alternativa dell’edificio con l’integrazione del motore di calcolo EnergyPlus.

Stampa

Mc4Suite stampa la configurazione dei vari impianti, le relazioni tecniche di risultato del calcolo e delle verifiche di legge (comprensive degli allegati strutture opache e componenti finestrate) ed il computo metrico estimativo per ogni tipo di progetto esportandone il modello in formato .RTF e MS Excel (files .XLS).


Efficienza energetica

Analisi energetica dell’edificio e calcoli termici

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Verifiche secondo diverse normative: nazionali (Legge 10 agg. D.P.R. 59 del 02/04/2009), internazionali e regionali (Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Liguria), con stampa di dettagliate relazioni tecniche - Calcolo dei rendimenti di impianto e del fabbisogno di energia primaria conforme alle specifiche tecniche UNI/TS 11300-2008 parti 1 e 2 - Individuazione automatica dei ponti termici e delle frontiere scambianti - Definizione di qualsiasi struttura opaca e vetrata orizzontale e verticale in conformità alle norme - Archivi materiali e strutture dettagliati e completamente personalizzabili - Verifica UNI EN ISO 13786 per il calcolo dei requisiti estivi delle pareti - Verifica della condensa superficiale e interstiziale delle strutture secondo UNI EN ISO 13788 - Input grafico rapido e preciso con modellazione tridimensionale automatica - Etichette dinamiche riepilogative di tutte le caratteristiche degli ambienti - Calcolo dei carichi termici invernali con resoconto statistico delle strutture disperdenti (UNI EN 12831) - Disegno delle reti termiche a radiatori, fan-coils e pannelli radianti con dimensionamento di verifica della rete e possibilità di associare ad essa una circolatore - Disegno delle reti idrico-sanitarie con dimensionamento conforme alle norme UNI 9182 o DIN 1988 - Verifiche di legge conformi con correzione rapida delle verifiche non soddisfatte - Dimensionamento delle centrali di trattamento aria per impianti di termoventilazione - Generazione di legende riepilogative, finestre e layout di stampa personalizzati - Esportazione 2D e 3D del progetto in formato .DWG - Dimensionamento di un campo di collettori solari per la produzione di acqua calda sanitaria e/o riscaldamento - Calcolo della redditività degli interventi di recupero con la determinazione di: VAN, Tra e TIR - Possibile integrazione con motore EnergyPlus per il calcolo di simulazione energetica

I software Mc4 si distinguono nel panorama delle applicazione termotecnica per essere i più performanti nel calcolo dei carichi termici invernali (UNI EN 12831) e il più aggiornato nell'esecuzione delle verifiche energetiche imposte da leggi regionali, nazionali ed internazionali. La versione 2010 è aggiornata ai più recenti dispositivi normativi nazionali (Legge 10/91 agg. D.P.R. 59/09 ed alle Linee Guida per la Certificazione Energetica degli edifici), e regionali (Legge Regionale della Regione Lombardia DGR n. 8/8745 e DDG n. 5796 Lombardia, piano stralcio della Regione Piemonte, dell’atto di indirizzo e coordinamento della Regione Emilia Romagna, della Legge Regionale Liguria). I calcoli di legge comprendono anche il dimensionamento delle reti impiantistiche, termiche ed idrico-sanitarie, così da garantire la completa uniformità con le prescrizioni delle specifiche tecniche UNI/TS 11300. Mentre l’integrazione con EnergyPlus restituisce una simulazione energetica dell’edificio completa e riconosciuta a livello mondiale.


Configurazioni software HvacCad

L10 Impianti

L10 Impianti HvacCad Mc4Suite

Modellazione dell'edificio e archivi di progetto

L’input dell’edificio è di tipo grafico. Le basi per i calcoli energetici sono: gli archivi personalizzabili dei componenti, l'identificazione delle unità immobiliari, le temperature di progetto, i generatori, le zone di Legge 10. Le dimensioni e l'esposizione di ogni entità sono rilevate dal disegno e il programma individua automaticamente i ponti termici. Definiti gli elementi in archivio non rimane che effettuare l’input degli elementi architettonici ed impiantistici dell’edificio. L’input grafico permette di definire con estrema rapidità e precisione le caratteristiche termiche e dimensionali degli elementi disperdenti dell’edificio, nonché la geometria e le soluzioni realizzative degli impianti, assicurando al progettista la realizzazione di un progetto pienamente conforme ai più recenti dispositivi normativi.

Calcoli termici igrometrici

Il programma esegue il calcolo del fabbisogno termico invernale (UNI EN 12831), la verifica dei fenomeni di condensa interstiziale e superficiale sulle frontiere scambianti (UNI EN ISO 13788), inoltre la versione 2010 del software integra tra le varie metodologie di calcolo anche la verifica dei requisiti estivi delle pareti (UNI EN ISO 13786) per ottenere in estate lo sfasamento adeguato dell’onda termica come richiesto dal D.P.R. 59/09.

Analisi energetica, verifiche di legge e stampe

L’analisi energetica viene effettuata sulla base di diverse disposizioni nazionali (D.P.R. 59/09) ed europee. Il software effettua la verifica di Legge 10/91 (D.P.R. 59/09) compilando in automatico la relazione secondo il modello pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Inoltre include il calcolo integrale della norma europea per il calcolo dell’energia UNI EN ISO 13790:2008 (in Italia UNI/TS 11300-2008 parti 1 e 2). Sempre a livello nazionale, compila in automatico l'attestato di certificazione energetica (allegati 6 e 7 al D.M. del 26/06/2009), l'attestato di qualificazione energetica (allegato 5 al D.M. del 26/06/2009) e gli attestati di riqualificazione energetica (allegati B ed E al D.M. del 19/02/2007). La versione 2010 implementa l’esportazione dell’input del fabbricato e dei relativi impanti nel formato xml compatibile con il software di Certificazione CENED+ vers. 1.0.4 per la redazione e stampa dell’attestato di Certificazione nei comuni della Regione Lombardia. Sempre per la regione Lombardia il calcolo è eseguito secondo Allegato E per le verifica delle prestazioni energetiche dell’edificio secondo DGR 8/5018 come modificato da DGR 8/8745 del 22/12/2008. Inoltre contiene il calcolo e stampa della certificazione Regione Piemonte (Stralcio di Piano Regionale), della Regione Emilia Romagna e della Regione Liguria. Per quanto riguarda il calcolo e l’integrazione di fonti energetiche alternative, tramite il modulo per i collettori solari è possibile dimensionare l’impianto per produzione ACS e/o integrazione al Riscaldamento. Per la sola produzione ACS è inoltre possibile eseguire l’input manuale dell’energia prodotta tramite solare termico. Un qualunque progetto di recupero edilizio può essere associato al progetto raffigurante l’edificio ante operam al fine di valutare la redditività dell’intervento con il calcolo di alcuni fondamentali parametri economici come: il valore attuale netto (VAN), il tempo di recupero attualizzato ed il tasso si rendimento interno.

Energy plus

Il motore di calcolo EnergyPlus trova completa compatibilità all’interno del software, traendo dall’input grafico tutti i dati che occorrono per la determinazione dei consumi energetici d’edificio.


Il solare termico

Calcolo e disegno di impianti a solare termico

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Calcolo di dimensionamento del campo collettori (metodo F-CHART e conforme a UNI 8477) - Calcolo di sottosistemi destinati alla sola produzione di Acqua Calda Sanitaria (ACS), alla sola produzione di riscaldamento e di sistemi combinati - Definizione del fabbisogno di ACS secondo la specifica tecnica UNI/TS 11300:2008-2 - Frazione di fabbisogno coperto da energia solare calcolata sia con riferimento al fabbisogno d'utenza sia con riferimento al fabbisogno di energia primaria, con l'impianto abbinato a generatori a combustione o a pompe di calore - Gestione del progetto tramite un wizard a maschere sequenziali - Modalità di calcolo a schemi pre-impostati o a selezione manuale dei componenti dell'impianto - Archivi pre-compilati e personalizzabili di Collettori solari, Serbatoi di accumulo, Generatori e Tubazioni - Analisi economica costi/benefici - Determinazione dei più importanti indicatori economici di progetto (VAN, RI, TRa) in funzione dei costi di installazione, energia elettrica e combustibile, manutenzione, costi finanziari, detrazioni fiscali sull'imposta lorda sugli interessi e per interventi di riqualificazione energetica (Finanziaria 2007) - Stampa della relazione tecnico-economica di progetto in formato .RTF - Lettura del fabbisogno termico dell’edificio per il riscaldamento e/o la produzione di acqua calda sanitaria: stampa della relazione di Legge 10 e della TARGA ENERGETICA del progetto con e senza integrazione solare a testimonianza del miglioramento energetico globale dell'edificio.

Mc4Software risponde alle aspettative dei professionisti che devono affrontare il calcolo di dimensionamento e le analisi tecnico-economiche dei sistemi a collettori solari per il raggiungimento di predeterminati obiettivi di risparmio energetico e di ottimizzazione dei business plans impiantistici. Il programma fornisce quindi supporto attivo al professionista, proponendo gli schemi di impianto del progetto di integrazione del campo solare nell'edifico, secondo l'ormai collaudata interfaccia AutoCAD®, che caratterizza ogni prodotto Mc4Software. Tutto ciò rende questo strumento di lavoro il nuovo punto di riferimento per chi vuole stare al passo con l'evoluzione dello scenario normativo e intende cogliere in modo semplice, professionale ed affidabile le opportunità della crescente domanda di know how in tema di energie rinnovabili.


Configurazioni software HvacCad

L10 Impianti

L10 Impianti HvacCad Mc4Suite

Calcolo e disegno secondo il metodo F-CHART

Il software consente di dimensionare impianti solari a collettori piani a circolazione forzata finalizzati ad integrare impianti convenzionali di riscaldamento e/o produzione acqua calda sanitaria. Il metodo di calcolo adottato è l’internazionale F-CHART, conforme quindi a UNI 8477, ma notevolmente sviluppato in potenzialità e flessibilità mediante gli algoritmi del "Solar Engineering of thermal processes - Second edition”. Le opportunità offerte sono notevoli, infatti è possibile dimensionare il campo solare di collettori piani con: - configurazioni in serie e/o parallelo dei moduli - qualsiasi orientamento ed inclinazione del campo - presenza o assenza di scambiatore intermedio - accumuli a singolo o doppio serbatoio - effetto sulle prestazioni delle perdite termiche delle tubazioni del circuito solare La frazione di fabbisogno per riscaldamento e/o a.c.s. coperta da energia solare può essere calcolata sia con riferimento al fabbisogno d'utenza sia con riferimento al fabbisogno di energia primaria, con l'impianto abbinato a generatori a combustione o a pompe di calore. Ciò consente di calibrare il dimensionamento in base degli obiettivi del D.P.R. 59/09 e della Legge Finanziaria 2007. Sia il calcolo dei rendimenti di impianto sia quello del fabbisogno di energia primaria sono eseguiti armonizzando i risultati di F-CHART con le norme tecniche in vigore, con particolare riferimento alle specifiche tecniche UNI/TS 11300:2008 parti 1 e 2.

Analisi economica costi/benefici

Una volte eseguito il progetto l'analisi economica può essere svolta rapidamente consentendo di determinare i più importanti indicatori economici del progetto: - il valore attuale netto VAN - il tasso di rendimento interno RI - il tempo di ritorno attualizzato TRa Gli indicatori vengono calcolati tenendo conto di tutte le variabili economiche in gioco nel business plan (costi e detrazioni), comprese le detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica introdotte dalla Finanziaria 2007. La relazione tecnico-economica di progetto in formato .RTF è conforme a quanto previsto dall'allegato E al D.Lgs. n.311/06, inoltre le stampe conformi agli allegati al decreto attuativo della legge Finanziaria 2007 danno accesso alle detrazioni previste per gli interventi di riqualificazione energetica Il software garantisce una perfetta integrazione tra l’algoritmo di calcolo dei fabbisogni energetici per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria e l’algoritmo di dimensionamento del campo di collettori. Il dimensionamento dell'impianto solare va quindi direttamente ad incidere sul calcolo e sulla relazione di Legge 10 e relative targhe energetiche delle unità immobiliari, a dimostrazione di come l'installazione di un impianto solare termico produce un netto miglioramento del comportamento energetico del complesso edificio-impianto.


Progettazione reti

Climatizzazione, idronica, reti impiantistiche

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Calcolo dei carichi termici estivi (ASHRAE) - Dimensionamento delle centrali di trattamento aria con relativi diagrammi psicrometrici - Disegno di reti ad albero con circolatori ed una serie di terminali di utilizzo dell'energia - Archivi personalizzabili dei terminali con indicazione delle proprietà termiche (dati tecnici) e dimensionali: possibilità di associare blocchi .dwg personalizzati bi e tridimensionali - Archivi personalizzabili di collettori, tubazioni (di tutti i materiali), generatori - Componenti e disegno della rete unificati (con simbologia UNI 9511) o tridimensionali in scala - Dimensionamento automatico dei terminali o manuale (indicazione di richiesta e portata) - Input grafico delle reti di distribuzione e possibilità di inserimento manuale fittizio di tratti di tubazione esterne - Collegamento automatico tra la rete di tubazioni ed i terminali disegnati (selezione multipla) - Calcolo di lunghezze dei tronchi e singolarità, dimensionamento dei diametri, equilibratura dei terminali, portata effettiva della distribuzione, energia dispersa lungo il percorso (effettiva temperatura ai terminali), spessore dell'isolamento in base alla posizione del tubo - Calcolo di dimensionamento di reti idrico sanitarie sulla base delle Unità di carico (UNI 9182) e delle portate statistiche (norma DIN 1988) - Creazione e personalizzazione di tabelle per l'associazione tra unità di carico e portata - Modifica degli oggetti disegnati e aggiornamento dei risultati di calcolo in tempo reale - Relazione di calcolo dettagliate in formato .RTF e computo metrico estimativo (.RTF e .XLS) - Disegno automatico della rete di Ritorno per impianti di riscaldamento e della rete Calda per impianti idrico-sanitari - Inserimento manuale dei pezzi speciali (valvole di bilanciamento, valvole a saracinesca) - Gestione delle variazioni di quota del disegno tramite ancoraggio degli oggetti all'edificio - Inserimento dei grip point e degli osnap point sui disegni dei terminali disegnati dall' utente

Tra le molteplici opportunità offerte dal software vi è anche la possibilità di disegnare e dimensionare le reti di circolazione dell’acqua sia per progetti termici sia per progetti idrico sanitari. Tra le diverse tipologie di calcolo, è possibile scegliere tra pre-dimensionamento semplice, pre-dimensionamento con equilibratura o verifica di una rete esistente con eventuale calcolo delle portate effettive. La modalità di input consiste nella sistemazione dei terminali (radiatori, fan-coils, pannelli radianti ecc.) che possono essere dimensionati in automatico, in funzione del carico termico ambiente calcolato dal software, o partendo da una potenza/portata fissata. Il collegamento dei terminali alle tubazioni può essere manuale o automatico; sulla base della rete di mandata viene automaticamente generata la rete di ritorno. Una situazione analoga si ha per le reti idrico sanitarie e per la realizzazione della rete acqua calda. Queste funzioni sono finalizzate a semplificare l’utilizzo del software e ottenere una riduzione significativa dei tempi di progettazione


Configurazioni software HvacCad

L10 Impianti

L10 Impianti + Carterm HvacCad Mc4Suite

Archivi di progetto

Il modulo esegue il dimensionamento dei terminali di climatizzazione sulla base delle potenze ambiente calcolate con il metodo delle funzioni di trasferimento (ASHRAE TFM method). Tutti gli archivi (terminali di climatizzazione, terminali sanitari, tubi, collettori, valvole, fluidi e generatori) possono essere personalizzati. Inoltre è possibile creare dei blocchi personalizzati (bi e tridimensionali) da inserire all'interno del progetto per rappresentare fan-coils, generatori e terminali sanitari.

Editing del disegno

Il disegno della rete si effettua in maniera rapida e precisa, sia in pianta che in vista assonometrica. Il collegamento delle tubazioni ai terminali avviene in maniera automatica simulando la risalita delle tubazioni all'interno delle murature, e si possono collegare automaticamente più terminali ad un unico collettore con un solo comando. È possibile effettuare direttamente il disegno della rete in modalità schematica ottenendo subito l'esecutivo di cantiere con le corrette simbologie previste dalla norma. Il ritorno freddo delle reti termiche e la linea calda delle reti sanitarie vengono disegnate in automatico.

Calcolo delle reti

È possibile effettuare sia calcoli di dimensionamento delle reti idroniche, che calcoli di verifica. Il bilanciamento delle reti può avvenire con diverse modalità: oltre a modificare i diametri delle tubazioni è possibile anche equilibrare la rete utilizzando valvole e detentori sui terminali di riscaldamento, o valvole di bilanciamento sui tronchi che ne necessitano. Tali valvole vengono poi raffigurate nella visione tridimensionale delle rete. Associando all'impianto una pompa con una propria curva caratteristica è possibile effettuare una verifica delle effettive condizioni di funzionamento dell'impianto.

Layout e stampe

Terminato il dimensionamento dell'impianto è possibile produrre i disegni esecutivi del progetto, corredati di legende riepilogative. Accurate stampe ripropongono tutti i dettagli relativi al calcolo del carico termico e frigorifero, fornendo particolareggiate informazioni riassunte per ambiente, per zona, per unità immobiliare e per centrale termica. È possibile inoltre produrre dettagliate stampe in cui sono riassunte tutte le caratteristiche del circuito: un elenco degli elementi presenti (tubi, terminali, valvole) ed i principali dati inerenti il dimensionamento della rete. Oltre a tutto ciò vi è la possibilità di realizzare un dettagliato computo metrico estimativo.


Climatizzazione radiante

Progetto di pannelli radianti a pavimento, parete e soffitto

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Calcolo in riscaldamento secondo la norma UNI EN 1264 1-2-3 - Calcolo in raffrescamento secondo la Norma UNI EN 1264-5 - Possibilità di input tabellare delle potenze ambiente per riscaldamento e raffrescamento - La nuova maschera per il controllo della temperatura di mandata permette un maggior livello di interazione con il progetto consentendo direttamente la modifica di parametri quali: la potenza ambiente, il numero di circuiti, il tipo di passo, il rivestimento, ecc - Archivi personalizzabili di rivestimenti, sistemi radianti, tubazioni, pannelli e passi dei circuiti, collettori - Estrazione automatica e/o manuale dei perimetri pannellabili - Disegno automatico dei circuiti a pavimento, parete e soffitto - Disegno di spirali, serpentine, serpentine con guida, serpentine doppie e più in generale delle seguenti categorie di impianto radiante: • Tubi annegati in strutture cementizie ad umido • Tubi posizionati in strutture in legno o a secco • Tubi immersi in pannelli di cartongesso o capillari - Disegno dinamico dei tubi di passaggio - Dati estesi non modali per l'editing del progetto in ogni suo componente - Possibilità di modifica manuale delle spire del circuito - Predisposizione alla progettazione di impianti radianti a elementi prefabbricati per la climatizzazione - Pannello di controllo per l'analisi dei risultati dettagliato per centrale termica, per collettore, per ambiente - Calcolo di dimensionamento ed equilibratura dei circuiti - Relazioni tecniche multilingue in formato .RTF - Computo metrico multilingue nei formati .RTF e .XLS

Il modulo di Mc4Software per la progettazione di impianti di climatizzazione radiante è quanto di più evoluto si possa trovare oggi nel mercato dei software termotecnici. Un algoritmo di calcolo estremamente performante basato sulle norme e sulle specifiche tecniche più recenti del settore, una potenza grafica senza paragoni, una flessibilità nell'editing di tutti i dati costituiscono i punti di forza di un programma diffuso ormai a livello mondiale e scelto delle principali ditte costruttrici di pannelli radianti come strumento personalizzato di lavoro quotidiano e tool di riferimento nella progettazione radiante. Il programma esegue in modo integrato il calcolo di dimensionamento del pannello in riscaldamento ed in raffrescamento selezionando la condizione più sfavorevole e disegna i circuiti in modo automatico rispettando i vincoli imposti dalla norma UNI EN 1264 (parti 1-2-3-5). L'integrazione con i calcoli termici rende il programma estremamente pratico e flessibile, mentre i risultati grafici ottenuti con pochi semplici click del mouse sono impressionanti per precisione, rapidità di esecuzione e diversità dei vari tipi di layout proposti (spirali, serpentine, serpentine doppie, sistemi annegati, ecc.)


Configurazioni software HvacCad

L10 Impianti

L10 Impianti HvacCad Mc4Suite

Tipologie di impianto e norma di calcolo

Il modulo prevede il calcolo e il dimensionamento di impianti a pannelli radianti per riscaldamento e raffrescamento a pavimento, parete e soffitto. Il programma esegue in modo integrato il calcolo del dimensionamento del pannello in funzione dell'individuazione del locale sfavorito e disegna i circuiti rispettando i vincoli imposti dalla norma UNI EN 1264 (parti 1-2-3-5).

Il programma disegna in modo del tutto automatico: A. impianti a tubi annegati nelle strutture cementizie o a umido B. impianti a tubi posizionati in strutture in legno o a secco C. impianti prefabbricati a tubi immersi in pannelli di cartongesso o capillari.

Input grafico e input tabellare dei dati

Il punto di partenza per il dimensionamento dei circuiti è rappresentato dalle potenze invernali ed estive dei vari ambienti. Tali valori possono essere inseriti manualmente dall’utente (input tabellare dei piani e degli ambienti) oppure acquisite automaticamente dai risultati del calcolo dei carichi termici invernali o estivi (input grafico).

Archivi di progetto, calcolo della temperatura di mandata e disegno dei circuiti

Il software è dotato di specifici archivi personalizzabili per tutti gli oggetti necessari alla progettazione di un impianto radiante: tubazioni, pannelli, sistemi radianti (combinazione di pannello + tubo), rivestimenti, passi dei circuiti, collettori. Il calcolo dei pannelli radianti a pavimento può essere riassunto come : - un calcolo preliminare in cui il programma indica il numero di circuiti necessario ambiente per ambiente in funzione di vari parametri - una seconda fase in cui il programma dimensionerà effettivamente il pannello e realizzerà automaticamente il disegno dello stesso. Una serie di comandi utili a posizionare i circuiti e i tubi di passaggio in modo semplice, insieme a dati estesi non modali che permettono di modificare in tempo reale il progetto, consentono di ottenere il miglior layout possibile e nel minor tempo.

Layouts di progetto e stampe tecniche

Completato il progetto del sistema radiante e posizionati i circuiti, il programma mette a disposizione del progettista un comodo pannello di controllo per analizzare i risultati finali filtrati per ambiente, per collettore, per circuito e per risultati di calcolo. La relazione tecnica è generata in automatico in formato .RTF e riporta il dettaglio completo del calcolo di dimensionamento ripartito per ambiente, per collettore e per centrale termica. Inoltre il programma include anche la possibilità di generare il computo metrico estimativo dell'impianto nei formati .RTF e .XLS sulla base dei prezziari delle ditte produttrici di sistemi radianti e già presenti negli archivi del software stesso.


Sistemi a canali d’aria

Climatizzazione, ventilazione e ricambio d’aria

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Progettazione bidimensionale e tridimensionale di reti di canali d'aria - Tipologie di reti: impianti d'aria condizionata (mandata e ritorno), reti di semplice ventilazione, reti di estrazione civili e industriali - Disegno di canali rettangolari, circolari e flessibili - Archivio personalizzabile di bocchette organizzato per categoria e completo di tutti i dati tecnici e dimensionali - Ricco archivio di pezzi speciali parametrici e personalizzabili - Disegno di bocchette lineari, circolari, quadrate, a cassetta, griglie di mandata e di ripresa, con attacchi laterali, jet nozzles, ecc - Gestione tridimensionale del disegno della rete e del posizionamento dei terminali - Aggancio degli oggetti all'edificio - Inserimento automatico e manuale dei pezzi speciali (curve, TEE, ecc.) - Inserimento di grip point e osnap point sui disegni/blocchi generati manualmente - Disposizione automatica dei terminali nello spazio - Modalità di inserimento della singola bocchetta: 'libera' nello spazio o direttamente 'su canale' - Collegamento automatico dei terminali con i canali della distribuzione - Disegno tridimensionale con editing degli oggetti generati tramite barra laterale di gestione - Possibilità di imporre dimensioni fisse al canale in fase di dimensionamento in funzione della valutazione degli ingombri - Metodi di calcolo della rete: perdita di carico costante, recupero di pressione statica, velocità costante - Bilanciamento delle reti tramite dimensionamento dei rami più sfavoriti

Duct consente di effettuare la progettazione tridimensionale di reti di condotte per l’aria. Esso può essere utilizzato per progettare impianti d’aria condizionata (mandata e ritorno), reti di semplice ventilazione, reti di estrazione nell’edilizia civile o industriale. È possibile calcolare le dimensioni della rete con il metodo a perdita di carico costante, con il metodo a recupero di pressione statica e con il metodo a velocità costante. Il software consente l’impiego di canali sia a sezione circolare che rettangolare. Il bilanciamento della rete è eseguito sia riducendo opportunamente le dimensioni dei rami più favoriti, sia inserendo delle serrande di bilanciamento sui rami stessi. In fase finale è possibile eliminare gli sbilanci residui tarando le serrande eventualmente presenti sui terminali.


HvacCad

Duct

Configurazioni software

Duct HvacCad Mc4Suite

Disposizione automatica dei terminali

Il programma consente di posizionare in modo automatico i terminali. Tale procedura si presta molto bene per disporre griglie di terminali in ambienti molto estesi. L’utente specifica le distanze sugli assi X e Y ed il programma dispone i terminali. Contemporaneamente, all’interno dello spazio selezionato determina la coordinata Z come distanza dalla base del soffitto. È possibile inserire anche un solo terminale sapendo che qualunque operazione di osnap si effettui, il terminale verrà comunque vincolato ad una altezza relativa al soffitto. L’utente seleziona la famiglia di terminali da inserire mentre il programma ne determina la taglia in base alle portate dell’aria specificate all’interno dell’ambiente.

Disegno della rete

Il disegno della rete avviene senza particolari vincoli. L’utente è libero di disegnare qualsiasi parte della rete in qualunque punto dello spazio senza dover seguire una gerarchia predefinita. L’albero logico viene ricreato continuamente invertendo in modo coerente i versi in modo da rispettare il collegamento con i terminali che sono orientati. L’ultimo tratto disegnato che si colleghi ad uno già esistente impone il verso a tutti i tratti geometricamente collegati. Esiste inoltre la possibilità di cambiare il verso alla rete anche da comando specifico. L’intersezione di due punti appartenenti alla stessa rete produce lo spezzamento automatico e l’inserimento del relativo pezzo speciale. Il disegno di tratti inclinati è particolarmente agevole in quanto il programma ruota in automatico il sistema di coordinate utente (UCS) in modo da consentire la creazioni di derivazioni complanari anche sui piani inclinati. L’eventuale ritorno sul piano orizzontale è automatico ed avviene tramite l’auto-inserimento di una coppia di trasformazioni rettangolarecircolare. Una ricca biblioteca di pezzi speciali quali serrande taglia-fuoco, batterie di post-riscaldamento, giunti antivibranti ecc. permette di descrivere la rete in maniera estremamente realistica.

Collegamento automatico dei terminali

L’utente seleziona tra una vasta gamma di percorsi prestabiliti il percorso di collegamento, seleziona i terminali da collegare ed il tronco a cui dovranno essere collegati. Il programma traccia i tratti in automatico.

Generazione del disegno tridimensionale

La modellazione tridimensionale è generata contemporaneamente al disegno della rete. Le dimensioni usate sono a discrezione dell’utente che può anche decidere di fissarne una o entrambe. La visualizzazione 3D in fase di input consente di vedere come sarà il disegno definitivo dopo il calcolo delle dimensioni. L’utente si assicura che il condotto sarà posizionato dove richiesto specificando il filo fisso del canale.

Output

Il programma fornisce in output una relazione di calcolo dettagliata ed il computo metrico dei materiali.


Isolamento acustico

Analisi dei requisiti acustici e calcolo dell’isolamento

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Previsione del comportamento fonoisolante dei componenti utilizzando i concetti della legge di massa e del M.I.P (Metodo delle Impedenze Progressive) - Calcoli adeguati alle più recenti normative: • D.P.C.M. 5 dicembre 1997: determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici per contenere l'esposizione umana al rumore • UNI EN 12354-1 (novembre 2002): Isolamento dal rumore per via aerea tra ambienti • UNI EN 12354-2 (novembre 2002): Isolamento acustico al calpestio tra ambienti • UNI EN 12354-3 (novembre 2002): Isolamento acustico contro il rumore proveniente dall’esterno per via aerea - Archivio materiali aggiornato con i dati acustici (Modulo di Young, Rapporto di Poisson, Fattore di perdita interna, Rigidità dinamica, Resistenza specifica al flusso) - Disponibilità di strutture precompilate sulla base dei certificati tecnico-commerciali dei singoli produttori - Archivio di oggetti che creano soluzioni di continuità negli elementi di separazione (griglie di presa aria, ventilatori ecc.) - Input grafico del fabbricato - Condivisione integrale dell'input con il modulo Legge10 (stesso input grafico, stesso archivio strutture ecc.) - Rilievo automatico dei ponti acustici (giunti) sia orizzontali che verticali - Rilievo automatico degli elementi architettonici degli ambienti oggetto di verifica (confinanti con altre unità immobiliari e/o con l’esterno) - Rilievo automatico dei percorsi acustici - Stampa della relazione ambiente per ambiente in formato .RTF

NoiseCad è la risposta Mc4Software alla domanda di soluzioni efficaci in materia di resistenza acustica dei fabbricati integrandosi perfettamente in Mc4Suite. Adotta quindi l’input grafico, il noto rigore scientifico e l'applicazione puntuale delle normative. NoiseCad consente di calcolare l’isolamento acustico degli edifici secondo le norme UNI EN 12354 (1-2-3) “Acustica in edilizia - Valutazioni delle prestazioni acustiche di edifici a partire dalle prestazioni di prodotti” a partire dalla geometria degli ambienti e dalle caratteristiche dei componenti costruttivi ed in funzione dei ponti acustici e dei percorsi acustici estratti in automatico tra le diverse strutture. L'applicativo permette inoltre di calcolare l’isolamento acustico dell'edificio in ottemperanza ai limiti previsti dal D.P.C.M. 5/12/1997 in funzione della classificazione dell’ambiente abitativo.


Configurazioni software NoiseCad

NoiseCad Mc4Suite

Gli archivi NoiseCad

NoiseCad si basa su due storici archivi Mc4, l'archivio Materiali e l'archivio Strutture, arricchiti con tutti i più importanti dati acustici necessari al calcolo secondo le norme europee UNI EN 12354 (parti 1-2-3). Nello specifico, l'archivio materiali riporta per ogni elemento i seguenti dati acustici: modulo di Young, rapporto di Poisson, Fattore di perdita interna, Rigidità dinamica, Resistenza specifica al flusso. Anche per NoiseCad è possibile comporre le proprie pareti orizzontali e verticali a livello di stratigrafia ed eseguire in pochissimi istanti il calcolo preventivo degli indici di prestazione acustica ovvero il potere fonoisolante Rw per pareti e solai e il livello di calpestio normalizzato Lnw per pavimenti\solai. Oltre all’esecuzione del calcolo secondo gli algoritmi implementati, è possibile fissare sia gli indici di valutazione del comportamento acustico che la risposta in frequenza delle strutture eventualmente desunti da certificati dei produttori. Completano NoiseCad: l’Archivio Finestre che oltre a permettere la completa caratterizzazione dei serramenti, consente di eseguirne sia il calcolo preventivo dell’isolamento acustico sulla base del vetro costituente e la permeabilità all’aria, sia di attribuirvi il valore di Rw certificato da produttore, l'Archivio dei Giunti Acustici secondo la norma UNI EN 12354-1 con disegni schematici atti a facilitarne la scelta, l'Archivio dei Piccoli Elementi Acustici (ad esempio dispositivi di ingresso d’aria).

Perchè NoiseCad

Con NoiseCad è possibile rilevare gli scambi acustici tra piani i cui ambienti non sono tra loro coincidenti in termini planimetrici, gli ambienti confinanti tra piani sfalsati, i solai o altre strutture orizzontali che incidono su pareti verticali. Il programma individua in automatico: - le facce delle superfici a contatto per il confronto diretto - i percorsi acustici secondo gli schemi della norma UNI EN 12354 - i giunti acustici L’integrazione del modulo in Mc4Suite e la nuova funzionalità di estrazione dei ponti acustici, permettono a NoiseCad di calcolare i requisiti acustici dell'edificio ai sensi del DPCM 5 dicembre 1997 e di stampare in formato RTF la relazione acustica ambiente per ambiente che attesta il rispetto dei requisiti acustici passivi degli edifici.

Funzionalità di calcolo

Con NoiseCad, che utilizza il noto input grafico compatibile con AutoCad®, il progettista ha a disposizione la soluzione ad almeno tre differenti temi tipici della materia: - la determinazione dell'isolamento acustico delle componenti architettoniche (pareti singole, pareti doppie, solai, facciate) - la determinazione dei requisiti acustici di edifici ai sensi del DPCM 5 dicembre 1997 - il calcolo degli indici di isolamento a partire da dati di misura Nel dettaglio, sempre in riferimento alle norme europee della serie UNI EN 12354 (parti 1 – 2 – 3), NoiseCad utilizza sempre il metodo semplificato, che fornisce il valore degli indici richiesti dal d.P.C.M. 5/12/1997, ovvero: - R’w = indice di valutazione del potere fonoisolante apparente delle partizioni tra ambienti [dB] - D2m,nT,w = isolamento acustico standardizzato di facciata [dB] - L’n,w = indice di valutazione del livello di calpestio di solaio normalizzato [dB]

Perfetta integrazione con tutti i software Mc4

NoiseCad si integra perfettamente in Mc4Suite 2010 completando la gamma degli strumenti a disposizione del progettista e dando un valore aggiunto dalle notevoli potenzialità.


Generatori e centrali

Disegno centrali termofrigorifere

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Disegno bidimensionale e tridimensionale delle centrali termofrigorifere - Archivi parametrici dei componenti della centrale (valvole, pompe, flange, collettori, caldaie, chillers, bruciatori, strumenti di misura, serbatoi, vasi di espansione, ecc.) modificabili ed implementabili da utente - Più di 1500 componenti e prodotti di differenti costruttori salvati nei vari archivi - Rappresentazione grafica precisa ed accurata - Rendering realistico dei componenti - Input semplice e naturale dei componenti tramite tre semplici click del mouse: posizione, orientamento e rotazione sul piano XY o intorno al proprio asse - Adattatori calcolati ed inseriti automaticamente in funzione delle dimensioni delle tubazioni - Inserimento automatico e manuale dei pezzi speciali (curve, TEE, ecc.) - Personalizzazione dei pezzi speciali in funzione della tipologia e del raggio di curvatura - Differenti tipi di giunzione tra tubazioni selezionabili dall'utente (filettatura, flangiatura, a pressione, saldatura) - Lettura finale del disegno e verifica di coerenza dello stesso - Etichette e legende di progetto riportanti descrizione del componente e il codice d'abaco - Piena compatibilità con i comandi AutoCAD® (quotatura, layout, render, ecc.) per la realizzazioni di layout esecutivi realistici - Computo metrico estimativo del progetto esportabile in formato MsWord e MsExcel - Prezziari regionali e personalizzabili inclusi nel programma - Piena compatibilità con il modulo Solare-termico per il caricamento dei dati di centrale nel progetto solare - Piena compatibilità con il modulo HvacCad per il caricamento dei dati di centrale nel progetto radiante (temperatura radiante)

Con PipeCad si da la possibilità al progettista di disegnare la centrale termica e frigorifera usando gli archivi dei componenti che descrivono parametricamente tutti gli oggetti in modo da renderli estremamente realistici. È inoltre possibile associare ad ogni componente un disegno fornito dal produttore del materiale. Integrato in Mc4Suite, PipeCad permette il disegno delle centrali in modo rapido e facile. Qualsiasi componente può essere inserito in progetto in modo semplice e naturale. Gli adattatori sono calcolati ed inseriti automaticamente in funzione delle dimensioni delle tubazioni.


Configurazioni software PipeCad

PipeCad Mc4Suite

Input

Ogni oggetto può essere posizionato nella vista in pianta con un semplice click del mouse. La coordinata Z può essere impostata in due differenti modi: relativamente al pavimento del piano corrente o in valore assoluto. Per inserire i componenti pesanti, quali chiller, caldaie, serbatoi, pompe a basamento basta specificare l'angolo di rotazione sul piano XY. Per inserire i componenti in linea, quali valvole, strumenti di misura, pompe in linea, occorre l'angolo di rotazione intorno al proprio asse; la direzione di questo asse è quella della tubazione sulla quale lo si inserisce. L'utente può disegnare la reti di tubazioni anche in vista assonometrica. La semplicità dell’input consente anche ad un utente poco esperto di usare con efficacia il software. PipeCad inserirà le curve, le TEE e in generale tutti i pezzi speciali in modo automatico; l'utente può personalizzare il componente scegliendone la tipologia e impostando il raggio di curvatura, l'angolo di riduzione degli allargamenti o riduzioni di sezione. Il tipo di giunzione tra due tubi dipende della scelta dell'utente, mentre il tipo di giunzione tra tubo e componente dipende dal componente stesso. Le tipologie di giunzioni disponibili sono: flangiato, saldato, filettato maschio o femmina, a stringere. Usando PipeCad la rappresentazione grafica degli oggetti è molto realistica.

Rappresentazione grafica e lista dei materiali

La rappresentazione grafica con modelli solidi ci mette a disposizione tutte le viste necessarie alla costruzione della centrale termica. Ad ogni oggetto è collegata una etichetta; l'etichetta contiene una descrizione dei dati relativi all'oggetto, come ad esempio il codice d'abaco, che verrà poi usato per distinguere l'oggetto nel modulo di computo metrico. Per creare il computo metrico, l'utente potrà collegare uno o più codici di prezzario al singolo componente. PipeCad contiene già molti prezzari regionali e non; l'utente può crearne altri. Il programma calcola la quantità di componenti e genera la relazione su file in formato MSExcel o MSWord.

Archivi

Attualmente il programma contiene circa 1500 componenti prodotti da vari costruttori, tra cui Buderus (con cui Mc4Software ha sviluppato una versione speciale del programma); l'utente può modificare questi oggetti già presenti o inserirne altri. La rappresentazione grafica è precisa ed accurata. È possibile scegliere tra rapidità di rendering e precisione selezionando il numero delle facce 3D per ogni oggetto.

Computo dei materiali

Usando un semplice comando si crea la lista dei materiali allo scopo di associare ad essi un codice di prezzario e quindi di calcolare il prezzo completo dell'impianto. L'elenco dei materiali è importato da un database mediante pochi click.


Reti antincendio

Calcolo dei carichi d’incendio, reti a sprinkler e idranti

CARATTERISTICHE PRINCIPALI - Disegno di impianti con copertura sprinkler, a naspi, a idranti esterni ed interni, reti miste - Calcolo dei compartimenti antincendio secondo le norme UNI EN 12845 e NFPA 13 (sprinkler) e UNI 10779 (idranti) - Definizione grafica e tabellare dei compartimenti - Archivi personalizzabili delle tipologie più comuni di terminali antincendio (sprinklers upright, pendent, idranti, ecc.) - Archivi personalizzabili di tubazioni (qualunque materiale), pompe, serbatoi - Calcolo e dimensionamento di reti idrauliche con qualunque geometria (reti aperte, anelli chiusi, ecc.) senza limite alla complessità dei circuiti - Posizionamento sprinkler manuale o automatico - Disposizione degli sprinkler in funzione della tipologia di copertura dell' edifico (tetto piano, tetto a falde, tetto inclinato) - Disegno e dimensionamento degli sprinkler in-rack per la protezione antincendio dei magazzini - Disposizione manuale degli altri terminali liberi nello spazio o direttamente 'su tubo' - Dimensionamento dei diametri secondo il metodo ‘Matematico’ o ‘Vincolato’ - Individuazione automatica dell'area favorita e sfavorita della distribuzione - Calcolo automatico di determinazione della portata totale e della pressione necessaria al sistema di pompaggio - Scelta automatica del sistema di adduzione (caratteristica della pompa ed eventuale riserva idrica) - Possibilità di selezione dei terminali attivi su cui eseguire un calcolo di simulazione dell'impianto - Stampa del grafico risultante dal calcolo di portata, prevalenza e scelta del sistema di pompaggio - Stampa esauriente e dettagliata in formato RTF dei dati di input e dei valori derivati dal calcolo idraulico. Dettaglio per ogni singolo tronco di: portata d'acqua, perdita di pressione, lunghezza equivalente dei pezzi speciali, pressione ai terminali - Computo metrico multilingue nei formati .RTF e .XLS

FireCad permette la progettazione di reti sprinkler, anche in rack per la protezione intermedia di magazzini intensivi, di reti a naspi ed idranti sia interni che esterni e di reti miste. L'archivio dei terminali è completamente personalizzabile riguardo i dati tecnici d'ogni terminale come dimensioni, diametro d'attacco, kv, ecc. La peculiarità fondamentale di FireCad consiste nell'estrema flessibilità nella generazione delle reti: è possibile disegnare e calcolare reti di qualsiasi geometria, anche molto complessa perchè utilizza il principio dell'analogia elettrica delle reti idrauliche, di conseguenza viene usato un algoritmo di calcolo basato sulle leggi di Kirchhoff. La relazione di calcolo risulta pertanto estremamente affidabile e completa, frutto d'un calcolo raffinato. Il modulo, grazie all'integrazione in Mc4Suite, partendo dall'input grafico dell'edificio, usato ad esempio per un calcolo termico, determina automaticamente con due semplici click la disposizione delle testine partendo dall'involucro edilizio, oltre che la posizione delle stesse rispetto al soffitto. L'input dell'edificio è utilizzabile per il calcolo del carico d'incendio verificando le strutture in relazione alle classi di rischio.


Configurazioni software FireCad

FireCad Mc4Suite

Definizione dei compartimenti

I principali parametri di calcolo (pressione di alimentazione residua, densita’ di scarica, portata nominale del terminale, numero di terminali contemporaneamente in funzione) sono definiti nella sezione Compartimenti del programma. Questi parametri sono funzione della norma utilizzata e l’utente puo’ utilizzare una per tipo di impianto, tra le seguenti: UNI EN 12845 e NFPA 13 relativa agli sprinkler, UNI 10779 e NFPA relativa agli idranti.

Disegno della rete e posizionamento sprinkler

Nel calcolo antincendio secondo NFPA 13 i terminali sprinklers vengono considerati, dal punto di vista idraulico, come direttamente collegati con la tubazione dorsale. Le perdite associate al tratto di tubo di raccordo tra dorsale e sprinkler (ivi comprese le perdite distribuite e concentrate dovute alla curva od al T) non devono pertanto essere considerate nel calcolo. Tale opzione si gestisce nell'archivio dei terminali antincendio inserendo l'opzione "Su tubo". Si possono inoltre modificare le caratteristiche dell'attacco e del coefficiente d'efflusso simulando tutti gli sprinklers commerciali.

Calcolo

All’esecuzione del calcolo di dimensionamento il programma e dell’alimentazione il programma dimensiona le tubazioni individua automaticamente l’ Aree Favorita e Sfavorita e per ognuna di esse determina la curva di perdita di carico dell’impianto (Curva Caratteristica). Specificando i dati idraulici di eventuali pompe di alimentazione, il programma seleziona la piu’ adatta a servire l’impianto tra quelle disponibili, verificando il campo di funzionamento della pompa stessa con la richiesta dell’impianto. Tale simulazione porta alla determinazione del punto di lavoro effettivo con la valutazione della relativa portata e pressione effettivamente fornita dal sistema di pompaggio. Questo tipo di calcolo permette la valutazione della capacita’ della riserva idrica allo scopo di garantire i tempi di funzionamento dell’impianto stesso.

Stampa dei risultati

La relazione di Calcolo di Dimensionamento dell’impianto contiene dettagliatamente tutti i principali parametri di calcolo che sono richiesti ai progettisti. Per ogni singolo ramo la relazione riporta il tipo di tubazione, la velocita’ dell’acqua e le relative perdite distribuite e concentrate, la pressione a monte e vlle del tratto considerato, la portata di efflusso attraverso il terminale (sprinkler o idrante) specificando anche il valore del coefficiente d’efflusso Kv ad esso associato.


Italia Mc4Software Italia S.r.l. C.so Corsica, 7/53-55 10134 Torino Italia Tel. +39 011 3032370 - Fax +39 011 3032371 info@mc4software.com U.S.A. Mc4 Software LLC Leesburg - Virginia 25 First Street, Unit 2 - VA 20175 Ph. +1 888 898 8MC4 info-usa@mc4software.com


Mc4 Suite 2010