Page 89

Sparami Da Linz A Venezia Mathias Jansson

ribattezzato Arsdoom. Arsdoom era un livello completamente nuovo di Doom, una ricostruzione della mostra Brucknerhaus dove il giocatore poteva visitare la mostra virtuale, combattere contro gli artisti, distruggere l’opera in esposizione o creare la propria opera d’arte con l’aiuto di diversi strumenti trovati nell’edificio. Game Art, ossia la branchia dell’arte contemporanea ispirata dai videogames. Può essere una modifica artistica di un videogame commerciale esistente o un gioco del tutto nuovo (artgame), ma può presentarsi anche come una forma d’arte molto più tradizionale: un dipinto, una fotografia, un video o una performance. In generale, nel momento in cui si crea l’opera d’arte e poi la si presenta dinanzi ad un pubblico, per la Game Art diventano essenziali l’estetica, la tecnica e la cultura provenienti dal mondo dei videogames.

Questi primi esperimenti artistici con i videogames non differivano poi così tanto dagli hack e mod realizzati da giocatori abituali sparsi per il mondo. Il genere First Person Shooter è esploso letteralmente con Doom e come con quest’ultimo, anche questi nuovi giochi venivano dotati di semplici strumenti per la creazione di nuovi livelli, personaggi e ambienti. Nel 1999, Anne-Marie Schleiner curò la mostra Cracking the Maze: Game

Il primo esempio conosciuto di Game Art venne presentato all’Ars Electronica di Linz nel 1995. L’artista Orhan Kipcak aveva creato una modifica artistica del noto First Person Shooter videogame Doom , da lui

87

Profile for Digicult Editions

DIGIMAG 65 - GIUGNO 2011  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

DIGIMAG 65 - GIUGNO 2011  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

Advertisement