Page 11

tracce… Giulia Simi: Un’operazione molto diversa però da altri che invece usano il , immagini trovate e riproposte attraverso un’operazione di montaggio. Per te si tratta di un lavoro metaforico, simbolico… Rosa Barba: Sì. Io infatti non uso mai il . Anche la questione del

Giulia Simi: Un’ultima domanda sul

montaggio per me ha una valenza diversa. Per me il montaggio è azione, è quello che avviene di fronte allo spettatore. Anche qui, con gli archivi che avevo a disposizione, non m’interessava tirare fuori dei documenti, ma piuttosto trarne un’ispirazione. Io studio. Osservo gli archivi per poi tirare fuori un’altra opera.

concetto di archivio, sicuramente centrale in questa esposizione pensata proprio come dialogo con gli archivi storici del museo, ma che riecheggia anche in altri tuoi lavori, dove la relazione con il passato torna più volte. C’è comunque una sorta di operazione di scavo – penso anche ai tuoi film sulle architetture sotterranee – un tentativo di riportare alla luce il sommerso… Rosa Barba: Sì è vero. C’è sempre questo lavoro archeologico, questo

http://www.rosabarba.com/

andare a scavare, a tirare fuori delle

http://www.mart.trento.it/

filmmaker found footage

found footage

9

Profile for Digicult Editions

DIGIMAG 65 - GIUGNO 2011  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

DIGIMAG 65 - GIUGNO 2011  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

Advertisement