Page 57

questo modo i veri aerei dirottati avrebbero potuto raggiungere i loro bersagli anche dopo più di mezz’ora dal primo attacco. Inoltre propone un’ipotesi su come i grattacieli del World Trade Center sarebbero stati distrutti con una demolizione controllata.

facilmente controllabile e ricattabile.

Secondo la Parte III inoltre , potentissimi banchieri portano avanti una cospirazione da molti secoli, in modo di arrivare alla dominazione del mondo e così aumentare la propria ricchezza e potenza. Le loro società hanno utilizzato la loro ricchezza per aumentare il panico finanziario, provocando molteplici crisi delle borse, causando (mediante la diffusione di voci allarmistiche tramite la stampa che controllano) il fallimento di molte piccole banche indipendenti concorrenti, dando luogo al loro consolidamento e fusione o accorpamento alle più grosse istituzioni che questi “manovratori occulti” controllano. Il film mette in luce infine la teoria del complotto elettronico e dichiara apertamente che la Federal Reserve , la banca centrale degli Stati Uniti, venne creata per rubare la ricchezza della nazione. Mette in luce come le varie guerre combattute dagli USA abbiano portato immensi profitti a pochi kilo-milionari (in dollari). Descrive che l’obiettivo di questi banchieri sia raggiungere la supremazia mondiale su un pubblico

.

In questa sezione del film, si afferma infine che esiste un movimento occulto per cambiare la costituzione statunitense e porre fine al dollaro mediante la sua crisi ed infine, dopo il crack economico, disoccupazione e disordini, l’instaurazione di un governo autoritario e la progressiva fusione degli Stati Uniti , del Canada e del Messico in una costituenda Unione Nord Americana,un super-stato simile all’ Unione Europea che avrà un’unica moneta, l’ Amero e che secondo quello che sostiene il film, assieme ad una ventura Unione Africana ed alla ancora molto futuribile Unione Asiatica , verrebbero gradualmente fusi nell’ Unico Governo Mondiale . Il film conclude che sotto questo tipo di governo, ogni essere umano verrebbe impiantato con un microchip RFID che, con l’apparente sembianza di un più sicuro documento di riconoscimento,

55

Profile for Digicult Editions

DIGIMAG 44 - MAGGIO 2009  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

DIGIMAG 44 - MAGGIO 2009  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

Advertisement