Page 8

sinestetica audiovisiva. Di nuovo la dinamica percettiva quindi, che non necessariamente si ritrova sempre nella storia del dialogo tra suono e luce, elemento questo complementare ma non portante di un tema come può essere Light&Sound. Mark Fell quindi, sound artist e artista audiovisivo inglese, che qui al Sonar presenta il progetto 8 Square Waves and Phase Locked Blue Light.

Ed è proprio questo terzo elemento, lo spazio architettonico appunto, espanso dall’utilizzo della luce come elemento di indagine spaziale, che rappresenta a mio avviso l’elemento critico più interessante della rassegna Sound&Light. Forse poco evidenziato a livello di presentazione, è proprio questo l’elemento che determina l’aderenza al concept generale del Sonarmatica, l’esperienza cinematica appunto: la capacità quindi di “uscire” dallo spazio bidimensionale della proiezione su schermo, per spingersi verso un rapporto più complesso e architettonico con lo spazio che circonda pubblico e artista.

Nella sala centrale del Centre D’Art Santa Monica, un elemento architettonico circolare fatto di 8 speaker spazializzati e altrettanti elementi luminosi a led, si è proposto come entità percettiva latente nel corso della giornata, per accendersi a momenti prestabiliti seguendo una partitura audio-video suonata live dallo stesso Mark Fell. Incentrato sul tema forte dell’analisi e della ricongnizione degli effetti psicologici e percettivi che suoni e luci opportunamente spazializzati possono avere sull’apparato retiniconeuronale dell’uomo, il live è parso a tratti un po’ banale, sebbene condito da suoni “fisici” molto interessanti, e piuttosto ripetitivo e privo di idee forti nel suo svolgimento. Il pubblico seduto all’interno del cerchio, ha potuto comunque saggiare le potenzialità di un progetto artistico, che fa del rapporto suono-luci-spazio la sua cifra artistica

.

Ed è quindi su questa traccia curatoriale che si colloca, a mio avviso, anche il progetto di Pablo Valbuena, designer e artista spagnolo, presente al Sonar con il suo Augmented Sculture Series. Intervistato proprio relativamente a questo progetto da Bertram Niessen per il numero 34 di Digimag di Aprile

6

Profile for Digicult Editions

DIGIMAG 36 - LUGLIO / AGOSTO 2008  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

DIGIMAG 36 - LUGLIO / AGOSTO 2008  

Digimag è stato uno die più importanti magazine internazionali focalizzato sull'impatto delle media technologies su arte, design e cultura c...

Advertisement