Page 75

progettazione paesaggistica

73

sario, continuo, accessibile e complessivamente dotato di qualità capaci di soddisfare normali esigenze di benessere psico-fisico delle persone. Emerge la necessità che gli spazi aperti pubblici siano luoghi urbani multifunzionali nei casi in cui non vi siano effettivi vincoli di specializzazione strutturale ed infrastrutturale. Sono esempi di queste eccezioni i siti militari, quelli per l’igiene urbana e la tutela ambientale, gli aeroporti e i porti, le ferrovie e le strade a circolazione protetta da barriere e svincoli. La quota di spazi aperti pubblici di uso collettivo non compresa in categorie necessariamente specializzate è rilevante, per articolazione tipologica, come per diffusione, estensione e continuità spaziale, quest’ultima garantita almeno dalle strade, cosa che non dovremmo trascurare nella progettazione delle loro trasformazioni e nuove realizzazioni. Venendo infine all’espressività, assume rilievo la differenza di capacità figurativa tra i paesaggi urbani di formazione novecentesca e quelli delle generazioni precedenti. I primi sono spesso connotati da strutture caotiche, le loro immagini sono molto più legate a frammenti che a insiemi, risentono delle criticità sistemiche quanto i loro funzionamenti. Questi paesaggi sono fragili, soffrono disturbi amplificati da ricorrenti associazioni spaziali dei loro difetti. È possibile comunque intervenire con apprezzabili margini di efficacia sulle loro reti di spazi aperti pubblici, applicando la ricerca progettuale anche alla scoperta ed al coinvolgimento dei ruoli rigeneratori che possono assumere le collaborazioni fra suolo, acqua, piante. Aspirare alla semplicità è ragionevole, seppure non sia facile conquistarla. Da essa dipende la forza di immagine dei paesaggi dai quali le persone sono più attratte. Ispirarsi

Profile for DIDA

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...