Page 46

44

gabriele paolinelli

er with related design disciplines, landscape architects can develop the ability to design the city as if landscape matters, design space as if process and time matter, and recognize landscape’s self-organizing body and morphogenic power (Koh, 2013, p. 33-37).

Seguendo poi la rotta concettuale di Anne Whiston Spirn (2014) si trova che incrocia quella citata di Diana Balmori (2010). La Spirn propone alcune argomentazioni dei potenziali per la progettazione di ‘città resilienti’ che ritiene propri dell’Ecological Urbanism. I temi cardinali sono: l’appartenenza delle città al ‘mondo naturale’, la loro essenza di ‘habitat’, la loro organizzazione come ‘ecosistemi’, le caratteristiche di ‘connessione’ e ‘dinamismo’ di questi. Richiamando il concetto di ‘struttura profonda’ argomentato negli scorsi anni ‘80, la studiosa statunitense afferma così che la progettazione urbana è uno strumento di adattamento potente attraverso il quale è possibile rendere più resilienti le città. L’immaginazione degli habitat contemporanei si sta evolvendo insieme al concetto di sostenibilità. In forza delle anticipazioni della seconda metà del secolo scorso, in questi anni sta probabilmente emergendo una concezione della bellezza come coessenziale della sostenibilità. Potrebbe in tal caso trattarsi di un sintomo della germinazione di un umanesimo nuovo? La stessa Spirn come altri potrebbero averne gettato i semi nella seconda metà del Novecento. Per quanto il ‘segnale’ possa essere parziale e debole, la ‘frequenza culturale’ sulla quale è possibile captarlo interpreta forse crisi di valori e carenze di benessere individuale e collettivo. È pertanto anche percorrendo tracce deboli e vie incerte che possiamo provare ad in-

Profile for DIDA

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...