Page 157

accessibilità e vivibilità urbana

155

dalle normative sono minimi ammissibili, dall’altro la finitezza e talvolta la minutezza delle sezioni dei corridoi urbani richiedono che il progetto sondi le alternative possibili in ragione di tutte le variabili significative. Evitando che le esigenze di separazione dei flussi di movimento delle persone assumano una posizione dominante, che vengano considerate come ineludibili, possiamo contenere gli effetti di specializzazione spaziale al di sotto di soglie di evidente incongruenza. In linea generale, penso che al decrescere delle sezioni disponibili vada associata la progressiva riduzione della specializzazione funzionale e delle relative separazioni spaziali, fino al suo annullamento in spazi intenzionalmente destinati alla condivisione. In linea altrettanto generale, il contenimento di ostacoli ed ingombri, dovuti alla diffusione di manufatti ed oggetti, segni e segnali, favorisce l’unitarietà, la multifunzionalità e la congruenza di scala dell’immagine dello spazio collettivo urbano. Infine, quando le dimensioni degli spazi lo consentano, la loro diversificazione morfologica può risultare un fattore significativo di identificazione dei luoghi. La variazione morfologica dei margini delle pavimentazioni e pertanto quella dimensionale delle sezioni di flusso possono contribuire efficacemente ad indurre il rallentamento e la sosta. La coesistenza di queste condizioni con il movimento modifica la percezione dello spazio, indebolendone quella di canale infrastrutturale, altrimenti tendenzialmente dominante. La ricerca progettuale ha in carico anche la terza variabile che condiziona l’accessibilità fisica: la pendenza delle superfici. Questa influenza la configurazione dei luoghi che presentano differenze altimetriche superiori al mez-

Profile for DIDA

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...