Page 124

122

gabriele paolinelli

li in ragione delle influenze sulle condizioni di benessere psico-fisico delle persone. L’identificazione degli spazi e la mediazione visuale delle relazioni tra le loro componenti sono funzioni preziose per le loro qualità. Esse debbono essere associate, più che subordinate, a quelle di profilo ambientale, come il condizionamento micro-climatico igro-termico, il contenimento dei volumi e dei tempi di corrivazione delle acque di pioggia, la fissazione delle polveri, la trasformazione e lo stoccaggio dell’anidride carbonica, ecc. Una corretta e concreta interpretazione di queste ragioni richiede una coerente posizione di cultura del progetto. Gli alberi sono esseri viventi che agiscono nei sistemi che compongono e reagiscono ai fenomeni da cui vengono interessati. Gli alberi sono dunque organismi viventi attivi nelle strutture e nei funzionamenti dei paesaggi. Nadel e Oberlander (1987) ricordano che le relazioni con gli alberi sono essenziali per l’esistenza umana. Considerate anche le estensioni, le densità e le pressioni tipiche degli habitat urbani, non è sufficiente compensare i loro deficit vegetali nei paesaggi agrari e seminaturali limitrofi, bensì sono necessari alberi nelle città, in quantità e con qualità congrue con i ruoli riconosciuti alle formazioni vegetali urbane. Ciò richiede per l’appunto che i progetti curino anche la previsione di condizioni di vita ad esse adeguate. Molti argomenti significativi per l’integrazione degli alberi nei paesaggi urbani fanno emergere il valore complessivo del loro impiego strutturale nelle trasformazioni. Un filare di alberi, ad esempio, può essere pensato per identificare uno spazio stradale. È possibile che esso debba fun-

Profile for DIDA

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...