Page 120

118

gabriele paolinelli

tà, raccomandabile obiettivo e possibile risultato se effettivamente ricercata, non si può generare in sé. Essa può risultare dall’insieme dei comportamenti e delle azioni e riguardare la produzione o la generazione di una qualunque cosa, dall’oggetto più elementare al processo più complesso. Nei cicli di funzionamento dei sistemi ecologici, gli organismi vegetali e le loro associazioni rivestono noti ruoli chiave per gli altri esseri viventi. La loro presenza negli habitat urbani ne influenza l’ecologia, compensandone le vulnerabilità e le carenze funzionali. Studi scientifici di diversa estrazione disciplinare identificano più funzioni delle formazioni vegetali nei paesaggi urbani. La sola rassegna parziale di alcuni fra i tanti riferimenti disponibili delinea un quadro significativo: Robinette (1972), Crowe (1981), The Metropolitan Tree Improvement Alliance (1985), Nadel e Oberlander (1987), Zoppi (1988), Booth (1990), McPherson e Rowntree (1993), Kuo, Bacaicoa e Sullivan (1998), Nowak, Noble, Sisinni e Dwyer (2001), Toccolini (2002), Herzog e Leverich (2003), Alberti e Marzluff (2004), Trowbridge e Bassuk (2004), Stamps (2005), Home, Bauer e Hunziker (2010), Roya, Byrneb e Pickeringb (2012), Cozzi (2013), Holtan, Dieterlen e Sullivan (2015), Ferrini, Fini, Konijnendijk (2017). Anche un percorso cronologico e scientifico limitato, come quello esemplificato da queste citazioni, indirizza verso una cospicua quantità e tipologia di ulteriori fonti che si intrecciano a formare una robusta trama di argomenti e documenti. Che le piante hanno molteplici capacità di influenzare le qualità dei paesaggi urbani è dunque un’articolata evidenza scientifica. Seppure le conoscenze specialistiche

Profile for DIDA

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...

Progettare trasformazioni dei paesaggi nel mondo che cambia - Gabriele Paolinelli  

La ricerca della sostenibilità può essere considerata un’astratta ‘utopia della fuga’ mentre in realtà è interessante la sua concretezza com...