Issuu on Google+

RELAZIONE E BILANCIO D’ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2004

DiaSorin S.p.A. Sede in Saluggia (VC) - Capitale Sociale 50.000.000 Euro Codice Fiscale e Iscrizione Registro delle Imprese di Vercelli n. 013144290155


INDICE

Dati di sintesi e informazioni generali

Premessa Pag. 5 Struttura societaria del gruppo 7 Principali dati economico – finanziari del Gruppo Pag. 8

Pag.

Organi sociali Pag. 4

Relazione sulla Gestione

del Gruppo DiaSorin Pag. 12 Andamento economico finanziario della DiaSorin S.p.A. Pag. 18 Eventi successivi alla chiusura dell’esercizio ed evoluzione prevedibile della gestione Pag. 23 Rapporti con parti correlate Pag. 24 Ricerca e sviluppo Pag. 25 Altre informazioni Pag. 31 Conclusioni – proposta di destinazione del risultato Pag. 32

Andamento economico e patrimoniale per aree di attività Pag. 10 Andamento economico finanziario

Prospetti contabili e nota integrativa di DiaSorin S.p.A.

del Gruppo DiaSorin Pag. Conto12economico Pag. 38 Nota integrativa Pag. 40

Stato patrimoniale

Prospetti contabili e nota integrativa del Gruppo DiaSorin

del Gruppo DiaSorin Pag. 12economico Conto Pag. 68 Nota integrativa Pag. 70

Stato patrimoniale

3


4


DATI DI SINTESI E INFORMAZIONI GENERALI

5


______

ORGANI SOCIALI

Consiglio di amministrazione Presidente

Gian Alberto Saporiti

Amministratore delegato

Antonio Boniolo

Consiglieri

Carlo Callieri Carlo Rosa1 Chen Manachem Even Enrico Palandri Ezio Garibaldi Michele Denegri Paolo Bossi

Collegio sindacale Presidente Sindaci effettivi Sindaci supplenti

SocietĂ  di revisione

1

Giorgio Ferrino Bruno Marchina Ottavia Alfano Bernardo Chiavazza Sonia Sacco

Deloitte & Touche S.p.A.

Direttore Generale

6


______

PREMESSA

Signori Azionisti, nel corso del 2004 il Vostro Gruppo ha raggiunto gli obiettivi di crescita prefissati superando la redditività prevista. I ricavi consolidati hanno raggiunto i 142,5 milioni di Euro, in crescita dell’ 8,1 % rispetto allo scorso esercizio, mentre i ricavi della capogruppo DiaSorin S.p.A. sono stati pari a 88,7 milioni di Euro, di cui 34 milioni di Euro verso imprese appartenenti al Gruppo, in crescita del 15,3%. Per quanto riguarda la redditività operativa, il Gruppo ha chiuso l’esercizio con un E.B.I.T. ante ammortamenti extra operativi pari a 17,2 milioni di Euro, in crescita del 16% rispetto al 2003. Il successo dell’anno 2004 si è fondato sul raggiungimento degli obiettivi di marketing in termini d’estensione della base strumentale LIAISON installata presso clienti e di ampliamento del menù diagnostico offerto sulla stessa tecnologia. Il piano di Ricerca e Sviluppo nuovi prodotti, intrapreso nel 2003-2004, ha dato i frutti sperati, portando sul mercato nuovi test nel settore dell’infettività, dell’autoimmunità, dell’endocrinologia e del metabolismo osseo, aree di business strategiche per lo sviluppo futuro. Inoltre, sono state completate nel corso dell’anno numerose attività a supporto della qualità dei prodotti e degli strumenti offerti alla clientela. Per quanto riguarda la struttura organizzativa, la capogruppo DiaSorin S.p.A. ha modificato il proprio Statuto, adeguandolo alla nuova normativa in materia di Diritto Societario ed ha inoltre adeguato la propria struttura di governance optando per il modello cosiddetto “tradizionale” ed affidando il controllo contabile alla Società di Revisione Deloitte & Touche S.p.A. Nel corso del 2004, inoltre, la Società si è dotata di un Codice Etico di comportamento nonché di un Modello di Organizzazione e Gestione che si compone di una Parte Generale e di due Parti Speciali (Reati contro la Pubblica Amministrazione e Reati Societari). E’ stato infine costituito l’ Organismo di Vigilanza. Signori Azionisti, si sottopone alla Vostra attenzione il bilancio consolidato al 31 dicembre 2004 del Gruppo DiaSorin che si chiude con un utile netto di Euro 3.623 migliaia, dopo: aver effettuato ammortamenti per Euro 18.056 migliaia; aver stanziato accantonamenti al fondo svalutazione crediti per Euro 540 migliaia ed a fondi per rischi ed oneri per Euro 761 migliaia.

7


Si sottopone quindi alla vostra approvazione il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2004 di DiaSorin S.p.A. che si chiude con un utile netto di Euro 1.248 migliaia, dopo: aver effettuato ammortamenti per Euro 9.504 migliaia; aver stanziato accantonamenti al fondo svalutazione crediti per Euro 539 migliaia; aver stanziato accantonamenti a fondi per rischi ed oneri per Euro 700 migliaia; aver ricevuto dividendi dalla controllata tedesca per Euro 885 migliaia.

Il Presidente _________________________ (Gian Alberto Saporiti)

8


______ STRUTTURA SOCIETARIA DEL GRUPPO DIASORIN

DiaSorin S.p.A. Italia Capogruppo

DiaSori n L td.

D iaSori n Inc – USA

UK

Filiale commerci ale % di possesso: 100%

DiaSori n SA/NV

Filiale produttiva e commerciale % di possesso: 100%

DiaSori n AB – Svezia

Belgio

Filiale commerci ale % di possesso: 100%

Filiale commerci ale % di possesso: 99,99%

DiaSori n SA

-

DiaSori n S .A. C.V. -

Francia

Messico

Filiale commerci ale % di possesso: 99,99%

DiaSori n S.A.

Filiale commerci ale % di possesso: 99,99%

DiaSori n G mbH

Spagna

Germania

Filiale commerci ale % di possesso: 99,99%

Filiale produttiva e commerciale % di possesso: 100%

U. Ka sse – Germa nia Fondo pensione

DiaSori n L tda

Brasile

Filiale commerci ale % di possesso: 99,99%

9


______

PRINCIPALI DATI ECONOMICO FINANZIARI DEL GRUPPO DIASORIN

Euro/migliaia Ricavi consolidati Margine lordo EBITDA EBIT ante ammortamenti extra-operativi EBIT Risultato prima delle imposte Risultato netto di spettanza della Capogruppo

2004 142.524 74.232 31.306 17.231 13.250 7.085 3.623

2003 131.836 66.271 28.252 14.852 10.914 2.927 (680)

Posizione finanziaria netta Patrimonio netto Capitale investito netto

(62.554) 55.207 117.761

(75.992) 52.584 128.576

8.887 5.851 21.680

12.616 6.084 16.658

698

703

Investimenti in immobilizzazioni materiali Ricerca e sviluppo Autofinanziamento (risultato netto pi첫 ammortamenti) Dipendenti a fine esercizio

10


RELAZIONE SULLA GESTIONE (redatta ai sensi dell'art. 2428 c.c. e art. 40 D.Lgs. 127/91)

11


______

ANDAMENTO ECONOMICO E PATRIMONIALE PER A R E A DI A T T I V I T A’

Nel corso dell’anno 2004, i ricavi del gruppo DiaSorin hanno raggiunto 142,5 milioni di Euro, con una crescita verso l’anno precedente pari al 8,1%, in linea con le previsioni. I ricavi del 2004 sono stati, peraltro, negativamente influenzati dal sensibile deprezzamento del dollaro statunitense: a cambi costanti, infatti, il fatturato cresce ad un tasso prossimo alla doppia cifra. La distribuzione geografica dei ricavi è risultata sostanzialmente invariata: i due maggiori mercati, quello europeo e quello nord americano, contribuiscono rispettivamente per circa il 55% ed il 23% del fatturato. I mercati coperti attraverso la distribuzione indiretta contribuiscono per un ulteriore 16%. I ricavi della DiaSorin S.p.A. sono stati, nel corso del 2004, pari a 88,7 milioni di Euro, in crescita rispetto all’anno precedente del 15,3%. Le vendite sul mercato nazionale contribuiscono per poco più del 40%, mentre le vendite all’esportazione aumentano il proprio peso relativo. Dal punto di vista del portafoglio prodotti, le vendite del gruppo riflettono in maniera sempre più consistente lo spostamento dalle tecnologie RIA ed ELISA verso la tecnologia proprietaria LIAISON, che nel corso dell’anno accresce il proprio peso percentuale all’interno del portafoglio prodotti di circa 9 punti percentuali, arrivando a rappresentare più del 31% del fatturato consolidato. La crescita della tecnologia LIAISON è il riflesso della strategia di continuo allargamento dell’offerta di test all’interno del menù e della base strumentale installata. Il menù LIAISON offre, a fine 2004, 67 analiti, mentre nel corso dell’anno il gruppo DiaSorin ha raggiunto ed abbondantemente superato il traguardo di mille analizzatori automatici disponibili presso i propri clienti. Sul mercato italiano le vendite su tecnologia LIAISON si avvicinano ai 22 milioni di Euro, in crescita rispetto all’anno precedente di più del 30%, con una base installata di oltre 440 strumenti. Per quanto riguarda le tecnologie aperte, RIA ed ELISA, si continua a registrare una flessione della prima, ormai giunta alla fase di declino all’interno del proprio ciclo di vita, ed una sostanziale stabilità della seconda. L’E.B.I.T. del gruppo, prima degli ammortamenti extra operativi, degli oneri finanziari e dei costi non ricorrenti è pari a 17,2 milioni di Euro, in crescita del 16% rispetto all’anno precedente. Sulla gestione finanziaria del gruppo hanno gravato oneri finanziari pari a 4,6 milioni di Euro, in parte attenuati da utili netti su cambi prossimi ad 1 milione di Euro. L’esercizio si è chiuso con un risultato consolidato di gruppo, prima delle imposte, pari a 7,1 milioni di Euro ed un risultato netto pari a 3,6 milioni di Euro.

12


La DiaSorin S.p.A. riporta un E.B.I.T., prima degli ammortamenti extra operativi, degli oneri finanziari e dei costi non ricorrenti pari a 8,8 milioni di Euro, in aumento del 6,6% rispetto al dato del 2003. La capogruppo chiude l’esercizio 2004 con un risultato ante imposte pari a 3,2 milioni di Euro ed un utile netto pari a 1,2 milioni di Euro. Per quanto riguarda la gestione patrimoniale, la posizione finanziaria netta del Gruppo a fine 2004 è risultata negativa per 62,6 milioni di Euro, in miglioramento di 13,4 milioni di Euro rispetto all’anno precedente. Nel corso dell’esercizio la Capogruppo ha provveduto a rimborsare debiti finanziari verso Azionisti per 53,3 milioni di Euro ed ha stipulato, con la stessa controparte, un nuovo finanziamento pari a 55,0 milioni di Euro, di cui una parte denominata in dollari statunitensi. Nel corso del mese di luglio la Capogruppo ha effettuato, congiuntamente ad altre imprese del settore, un’operazione di cartolarizzazione ex lege n.130 del 1999 dei crediti vantati nei confronti di Aziende Sanitarie Locali appartenenti alla Regione Lazio. Tale operazione ha permesso lo smobilizzo di circa 2,2 milioni di Euro. Nel corso dell’anno, sono inoltre continuate regolarmente le cessioni pro soluto verso società di factoring dei crediti vantati nei confronti del Sistema Sanitario Nazionale.

13


ANDAMENTO ECONOMICO FINANZIARIO DEL GRUPPO DIASORIN Analisi dei Risultati Reddituali CONTO ECONOMICO Euro/migliaia A.

Valore della produzione

2004 149.344

2003 138.104

B.

Costi della produzione

139.212

133.277

10.132 (3.124) 77

4.827 (2.205) 305

7.085

2.927

(3.462)

(2.057)

3.623

870

Differenza tra valore e costi della produzione (Risultato operativo) C. Proventi e oneri finanziari E. Proventi e oneri straordinari Risultato ante imposte 22. Imposte Utile dell'esercizio Risultato di terzi

-

Utile dell'esercizio di Gruppo

3.623

(1.550) (680)

I ricavi totali dell’esercizio sono aumentati dell’ 8,1% rispetto al 2003, per effetto in particolare delle vendite dei prodotti LIASON, che ammontano a Euro 44.325 migliaia, in aumento del 53% rispetto al dato del 2003. I ricavi del periodo ammontano a Euro 148.922 migliaia e risultano così composti: Euro/migliaia Ricavi delle vendite e delle prestazioni Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni Altri ricavi e proventi Totale Ricavi

14

2004

2003

142.524 4.390 2.008 148.922

131.836 3.065 3.286 138.187


I risultati delle diverse gestioni che concorrono a determinare il risultato dell'esercizio sono stati i seguenti: Euro/migliaia Differenza tra valore della produzione e costi della produzione Proventi ed (oneri) finanziari Proventi ed (oneri) straordinari Imposte Risultato dell'esercizio Risultato dei terzi Risultato dell'esercizio del Gruppo

2004

2003

10.132 (3.124) 77 (3.462) 3.623 3.623

4.827 (2.205) 305 (2.057) 870 (1.550) (680)

La gestione operativa chiude con un utile di Euro 10.132 migliaia, come risulta dal prospetto di seguito riportato: Euro/migliaia

2004

2003

Valore della produzione Costi per materiali e servizi ed altri oneri di gestione VALORE AGGIUNTO PRODOTTO

149.344 (80.845) 68.499

138.104 (74.220) 63.884

Costi per il personale Accantonamenti per rischi ed oneri

(38.803) (968)

(40.565) (587)

Ammortamenti e svalutazioni Diff. tra valore e costi della produzione (Risultato Operativo)

(18.596) 10.132

(17.905) 4.827

Il valore aggiunto prodotto rappresenta il 46,0% dei ricavi, sostanzialmente invariato rispetto al dato del 2003. Il costo del lavoro rappresenta il 26,1% dei ricavi (29,3% nel 2003) ed il 56,4% del valore aggiunto (63,5% nel 2003). La differenza tra valore e costi della produzione è stato pari a Euro 10.132 migliaia, in deciso aumento se confrontato con il 2003 che risentiva dei costi di natura non ricorrente sostenuti dalle controllate neo acquisite tedesca e svedese, nell’ambito della ristrutturazione e della riorganizzazione della produzione tra le società manifatturiere del Gruppo. Il dettaglio del risultato della gestione finanziaria è il seguente: Euro/migliaia Altri proventi finanziari Interessi ed altri oneri Finanziari Differenze cambio TOTALE

2004

2003

424 (4.628) 1.080 (3.124)

485 (4.307) 1.617 (2.205)

La variazione rispetto allo scorso esercizio è dovuta principalmente alle differenze cambio valutate sull’indebitamento in dollari.

15


Analisi della Situazione Patrimoniale STATO PATRIMONIALE Euro/migliaia Al 31.12.2004

A. CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B. IMMOBILIZZAZIONI I. Immobilizzazioni immateriali II. Immobilizzazioni materiali III. Immobilizzazioni finanziarie C.

ATTIVO CIRCOLANTE I. Rimanenze II. Crediti IV. DisponibilitĂ  liquide

D. RATEI E RISCONTI ATTIVI TOTALE ATTIVITA'

-

59.330 34.913 74

64.622 38.267 78

22.688 53.498 9.161

22.212 55.555 6.063

501

415

180.165

A. Patrimonio netto B. Fondi per rischi e oneri C. Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato D. Debiti E. Ratei e risconti passivi TOTALE PASSIVITA'

16

Al 31.12.2003

187.212

55.207 11.736

52.584 12.986

6.456 104.772 1.994 180.165

6.663 113.301 1.678 187.212


RENDICONTO FINANZIARIO Euro/migliaia Esercizio 2004 A. DISPONIBILITA' MONETARIE INIZIALI Utile dell'esercizio Ammortamenti Accantonamenti/(Utilizzi) fondi per rischi ed oneri Variazione netta del fondo TFR FLUSSO MONETARIO GENERATO DALLA GESTIONE REDDITUALE (Incremento)/Decremento dei crediti del circolante (Incremento)/Decremento delle rimanenze Incremento/(Decremento) dei debiti verso fornitori e altri debiti (Incremento)/Decremento delle altre voci del circolante B. FLUSSO MONETARIO DA ATTIVITA' D'ESERCIZIO Investimenti/Disinvestimenti in immobilizzazioni: - materiali - immateriali - finanziarie C. FLUSSO MONETARIO DA ATTIVITA' DI INVESTIMENTO Variazione netta debiti verso banche/azionisti/altri finanziatori Variazione netta debiti verso controllante Variazione netta debiti verso banche per interessi Debito per acquisto partecipazioni Debito verso ASI Variazione del patrimonio netto D. FLUSSO MONETARIO DA ATTIVITA' DI FINANZIAMENTO E. FLUSSO MONETARIO DEL PERIODO (B+C+D) F. DISPONIBLITA' DERIVANTI DA VARIAZIONE AREA DI CONSOLIDAMENTO G. DISPONIBILITA' MONETARIE FINALI (A+E+F)

Esercizio 2003

6.063 3.623 18.056 (1.250) (207)

(680) 17.453 2.462 773

20.222 2.056 (476) 1.425 1.233 24.460

20.008 (2.727) 891 (5.238) 20 12.954

(8.887) (523) 4 (9.406) (6.041) (1.002) (3.000) (913) (1.000) (11.956) 3.098

(12.952) (48.535) 2.359 (59.128) 41.460 (2.854) 1.002 (3.000) (621) 7.972 43.959 (2.215)

-

8.278

9.161

6.063

Al 31 dicembre 2004 il capitale investito ammontava a Euro 117.761 migliaia, il capitale proprio a Euro 55.207 migliaia e la posizione finanziaria netta a Euro (62.554) migliaia. Di seguito si riportano le tabelle di dettaglio delle voci relative alla gestione patrimoniale del gruppo: Al 31 dicembre 2004

Euro/migliaia Capitale investito Capitale proprio Posizione finanziaria netta

117.761 55.207 (62.554)

Il capitale investito ed il capitale proprio risultano cosĂŹ composti :

17

Al 31 dicembre 2003

128.576 52.584 (75.992)


Al 31 dicembre 2004

Euro/migliaia

Al 31 dicembre 2003

Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni finanziarie

59.330 34.913 74

78

CAPITALE IMMOBILIZZATO

94.317

102.967

CAP. DI ESERCIZIO NETTO

29.900 (6.456)

32.272 (6.663)

117.761

128.576

Trattamento di fine rapporto Capitale Investito Netto

Al 31 dicembre 2004

Euro/migliaia Capitale sociale versato Riserva sovrapprezzo azioni Altre riserve Risultato d’esercizio di Gruppo Capitale proprio

64.622 38.267

Al 31 dicembre 2003

50.000 4.425 (2.841) 3.623 55.207

50.000 4.425 (1.161) (680) 52.584

La Posizione Finanziaria netta risulta così composta: Al 31 dicembre 2004

Euro/migliaia Disponibilità liquide TOTALE ATTIVITA' FINANZIARIE Debiti finanziari a breve (1) Debiti finanziari a medio (2) TOTALE PASSIVITA' FINANZ. Posizione Finanziaria Netta

Al 31 dicembre 2003

9.161 9.161 (16.626) (55.089) (71.715) (62.554)

6.063 6.063 (57.854) (24.201) (82.055) (75.992)

(1) comprendono le quote a breve dei debiti verso banche, verso American Standard e verso Altana Pharma; (2) comprendono le quote a lungo termine dei debiti verso banche e verso Altana Pharma.

Si segnala che in data 28 gennaio 2004 la Capogruppo ha provveduto all’estinzione dei debiti verso Interbanca, rispettivamente per Euro 47.000 migliaia e $ 7.889 migliaia (per totali Euro 53.268 migliaia) . Contestualmente ha stipulato un nuovo finanziamento sempre con Interbanca pari a 55 milioni di Euro. Una parte di tale finanziamento è stata erogata in dollari (per un importo di 30 milioni di US$), per bilanciare i flussi di cassa positivi provenienti dalla gestione in tale valuta con i pagamenti di interessi e quote capitale a servizio del finanziamento medesimo. Gli interessi vengono corrisposti semestralmente applicando l'Euribor (parte in Euro) o il Libor (parte in US$) maggiorato di uno spread come di seguito riportato: Fino al 31/12/04

1/1/05 - 31/12/06

1/1/07 - 31/12/10

Tranche Euro

Euribor 6M+1,75

Euribor 6M+1,50

Euribor 6M+1,25

Tranche $

Libor 6M+1,75

Libor 6M+1,50

Libor 6M+1,25

Il finanziamento è garantito dal pegno dell’85% delle azioni che costituiscono il capitale sociale. La società, inoltre, non potrà effettuare senza preventivo consenso atti di disposizione della propria azienda o di rami della stessa, di beni mobili ed immobili, di partecipazioni societarie e di qualunque bene materiale/immateriale per importi superiori a 2,5 milioni di Euro relativi al valore a 18


bilancio per ciascun esercizio sociale. Infine, la società non potrà, sempre senza consenso, contrarre alcun finanziamento a medio lungo termine da cui possano derivare esposizioni complessivamente superiori a 4,0 milioni di Euro, per ciascun esercizio sociale. Il debito, con scadenza il 31 dicembre 2010, prevede il rimborso attraverso il pagamento di 26 rate semestrali posticipate, di cui 13 relative alla tranche in Euro e 13 alla tranche in US$. Le prime due rate sono state rimborsate a dicembre 2004. Gli interessi di competenza dell’esercizio sono stati pari a Euro 2.256 migliaia. Si segnala che sul sopramenzionato finanziamento esistono dei “covenants” che sono stati rispettati dal Gruppo nel 2004, come riportato nella tabella che segue: Indice

Oneri finanziari netti/EBITDA Posizione finanziaria netta/patrimonio netto Posizione finanziaria netta/EBITDA

19

Valore di riferimento 2004

Valore di Gruppo 2004

inferiore a 0,2 inferiore a 1,5 inferiore a 3

0,11 1,13 2,22


ANDAMENTO ECONOMICO FINANZIARIO DELLA DIASORIN S.P.A.

Analisi dei Risultati Reddituali

CONTO ECONOMICO

Euro/migliaia 2004

2003

A.

Valore della produzione

92.268

81.735

B.

Costi della produzione

87.893

81.646

4.375 (2.379) 1.247

89 (735) 845

3.243

199

(1.995)

125

1.248

324

Differeza tra valore e costi della produzione (Risultato operativo) C. Proventi e oneri finanziari E. Proventi e oneri straordinari Risultato ante imposte 22. imposte Utile dell'esercizio

I ricavi del periodo ammontano a Euro 92.066 migliaia e risultano cosĂŹ composti: Euro/migliaia

2004

2003

Ricavi delle vendite e delle prestazioni Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

88.721 406

76.897 81

Altri ricavi e proventi Totale ricavi

2.939 92.066

3.824 80.802

I ricavi dell’esercizio sono aumentati del 15,4% rispetto al 2003, per effetto in particolare delle vendite dei prodotti legati alla tecnologia LIASON, che ammontano a Euro 35.889 migliaia, in aumento del 64% rispetto al dato del 2003. I risultati delle diverse gestioni che concorrono a determinare il risultato dell'esercizio sono stati i seguenti: Euro/migliaia Differenza tra valore della produzione e costi della produzione Proventi ed (oneri) finanziari Proventi ed (oneri) straordinari Imposte Risultato dell'esercizio

2004

2003

4.375 (2.379) 1.247 (1.995) 1.248

89 (735) 845 125 324

Nelle poste straordinarie sono inclusi proventi per Euro 1.311 migliaia riferiti all’adeguamento netto delle poste in valuta estera per la parte relativa agli esercizi passati, in seguito al cambiamento di principio contabile dettato dalla riforma del bilancio.

20


L’importo è costituito da proventi straordinari su cambi realizzati per Euro 2.767 migliaia, al netto di oneri straordinari su cambi non realizzati per euro 1.456. La gestione operativa chiude con un utile di Euro 4.375 migliaia come risulta dal prospetto di seguito riportato: Euro/migliaia

2004

2003

Valore della produzione Costi per materiali e servizi ed altri oneri di gestione VALORE AGGIUNTO PRODOTTO

92.268 (61.429) 30.839

81.735 (56.988) 24.747

Costi per il personale Ammortamenti e Svalutazioni Diff. tra valore e costi della produzione (Risultato Operativo)

(15.720) (10.744) 4.375

(14.718) (9.940) 89

Il valore aggiunto prodotto rappresenta il 33,5% dei ricavi, confrontato con un dato 2003 del 30,6%. Il costo del lavoro rappresenta il 17% dei ricavi (18,2% nel 2003) ed il 51% del valore aggiunto (59,5% nel 2003). Il dettaglio del risultato della gestione finanziaria è il seguente: Euro/migliaia Proventi da partecipazioni Interessi e altri proventi finanziari Interessi ed altri oneri finanziari Utili/perdite su cambi Totale

2004

2003

885 405 (4.320) 651 (2.379)

1.951 633 (4.057) 738 (735)

I proventi da partecipazioni si riferiscono alla distribuzione dei dividendi da parte della controllata DiaSorin G.m.b.H. contabilizzati per competenza. Le differenze cambio si riferiscono principalmente alle differenze cambio attive sul nuovo finanziamento stipulato con Interbanca per 30 milioni di dollari.

21


Analisi della Situazione Patrimoniale STATO PATRIMONIALE Euro/migliaia

A. CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B. IMMOBILIZZAZIONI I. Immobilizzazioni immateriali II. Immobilizzazioni materiali III. Immobilizzazioni finanziarie C.

ATTIVO CIRCOLANTE I. Rimanenze II. Crediti III. Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni IV. Disponibilità liquide

D. RATEI E RISCONTI ATTIVI TOTALE ATTIVITA'

Al 31.12.2004

Al 31.12.2003

-

-

36.675 14.613 51.956

40.231 16.471 51.956

14.666 37.826

14.735 41.191

4.331 4.724

6.289 1.916

193

189

164.984

A. Patrimonio netto B. Fondi per rischi e oneri C. Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato D. Debiti E. Ratei e risconti passivi TOTALE PASSIVITA'

22

172.978

55.997 1.297

54.749 531

5.856 101.792 43 164.984

5.651 110.944 1.103 172.978


RENDICONTO FINANZIARIO Euro/migliaia Esercizio 2004

Esercizio 2003

A. DISPONIBILITA' MONETARIE INIZIALI Utile dell'esercizio Ammortamenti Accantonamenti/(Utilizzi) fondi per rischi ed oneri (Plus)/Minusvalenze da realizzo immobilizzazioni Variazione netta del fondo TFR FLUSSO MONETARIO GENERATO DALLA GESTIONE REDDITUALE

8.572 1.248 9.504 766 73 205

16.392 324 9.490 (114) 237 (239)

11.796

9.698

(Incremento)/Decremento (Incremento)/Decremento Incremento/(Decremento) (Incremento)/Decremento

3.467 69 (3.458) (62)

(3.996) (2.197) (1.178) 98

B. FLUSSO MONETARIO DA ATTIVITA' D'ESERCIZIO

11.812

2.425

Investimenti in immobilizzazioni: - materiali - immateriali - finanziarie Prezzo di realizzo o valore di rimborso di immobilizzazioni

(4.300) (75) 0 220

(5.679) (39.496) (16.773) 1.487

C. FLUSSO MONETARIO DA ATTIVITA' DI INVESTIMENTO

(4.155)

(60.461)

Variazione netta debiti verso banche e altri finanziatori Variazione netta debiti per acquisto partecipazioni Variazione netta debiti verso ASI Variazione del patrimonio netto

(4.387) (1.405) (913) 0

45.539 (1.500) (622) 6.799

D. FLUSSO MONETARIO DA ATTIVITA' FINANZIARIE

(6.705)

50.216

952 9.524

(7.820) 8.572

dei crediti del circolante delle rimanenze dei debiti verso fornitori e altri debiti delle altre voci del circolante

E. FLUSSO MONETARIO DEL PERIODO (B+C+D) G. DISPONIBILITA' MONETARIE FINALI (A+E)

Al 31 dicembre 2004 il capitale investito ammontava a Euro 119.440 migliaia, il capitale proprio a Euro 55.997 migliaia e la posizione finanziaria netta a Euro (63.443) migliaia. Rispetto ai dati dell’esercizio precedente si segnala che la variazione intervenuta a livello di capitale investito è prevalentemente attribuibile alle ordinarie attività di investimento, compensate dalla diminuzione delle immobilizzazioni a fronte degli ammortamenti dell’anno. La posizione finanziaria netta è migliorata per effetto dei rimborsi delle quote di competenza dell’esercizio dei finanziamenti in essere. Si riportano di seguito le tabelle di dettaglio delle voci sopramenzionate: Euro/migliaia Capitale investito Capitale proprio Posizione finanziaria netta

Al 31 dicembre 2004 119.440 55.997 (63.443)

Il capitale investito ed il capitale proprio risultano così composti : 23

Al 31 dicembre 2003 124.848 54.749 (70.099)


Euro/migliaia

Al 31 dicembre 2004

Al 31 dicembre 2003

Immobilizzazioni immateriali

36.675

40.231

Immobilizzazioni materiali

14.613

16.471

Immobilizzazioni finanziarie

51.956

51.956

103.244

108.658

22.052

21.841

(5.856) 119.440

(5.651) 124.848

CAPITALE IMMOBILIZZATO CAP. DI ESERCIZIO NETTO Trattamento di fine rapporto Capitale Investito Netto

Il capitale proprio risulta così dettagliato: Euro/migliaia

Al 31 dicembre 2004

Al 31 dicembre 2003

Capitale sociale versato Riserva sovrapp. Azioni e altre riserve Risultati riportati a nuovo Risultato d’esercizio

50.000 4.441 308 1.248

50.000 4.425

Capitale proprio

55.997

54.749

324

La Posizione Finanziaria netta risulta così composta: Euro/migliaia

Al 31 dicembre 2004

Crediti finanziari a medio (1) Crediti finanziari a breve (1) Disponibilità liquide TOTALE ATTIVITA' FINANZIARIE D Debiti finanziari a breve (2) D Debiti finanziari a medio (3) TOTALE PASSIVITA' FINANZIARIE Posizione Finanziaria Netta

4.331 469 4.724 9.524 (24.084) (48.883) (72.967) (63.443)

Al 31 dicembre 2003 6.289 367 1.916 8.572 (61.208) (17.463) (78.671) (70.099)

(1) comprendono crediti finanziari verso controllate (2) comprendono le quote a breve dei debiti verso banche verso le controllate, verso American Standard e verso Altana Pharma; (3) comprendono le quote a lungo termine dei debiti verso banche.

Si segnala che in data 28 gennaio 2004 la DiaSorin S.p.A. ha provveduto all’estinzione dei debiti verso Interbanca, rispettivamente per Euro 47.000 migliaia e $ 7.889 migliaia (per totali Euro 53.268 migliaia) . Contestualmente ha stipulato un nuovo finanziamento sempre con Interbanca pari a 55 milioni di Euro. Una parte di tale finanziamento è stata erogata in dollari (per un importo di 30 milioni di US$), per bilanciare i flussi di cassa positivi provenienti dalla gestione in tale valuta con i pagamenti di interessi e quote capitale a servizio del finanziamento medesimo. Per una più dettagliata descrizione dell’operazione si rimanda all’andamento della gestione finanziaria del Gruppo DiaSorin.

24


______

EVENTI SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA

DELL’ESERCIZIO ED EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE In data 23 gennaio è stata notificata alla DiaSorin S.p.A. l’accettazione da parte del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca della domanda di finanziamento a valere sul Fondo Agevolazioni per la Ricerca ex Lege 46/82 e 346/88. Per quanto concerne l’anno 2005, il piano operativo del gruppo prevede un’ulteriore crescita dei ricavi di vendita, che dovrebbero superare abbondantemente i 150 milioni di Euro. Tale incremento, che ancora una volta si prevede avvenga in misura bilanciata nelle diverse aree geografiche di attività, continuerà ad essere guidato dalla tecnologia LIAISON, grazie all’aumento della base strumentale installata ed all’immissione sul mercato dei nuovi test sviluppati nel corso del 2004 e 2005. Sono inoltre allo studio nuove iniziative distributive in realtà geografiche considerate strategiche per lo sviluppo del Gruppo negli anni futuri. La redditività lorda del gruppo è prevista in aumento nel corso del 2005 e sarà in parte reinvestita a fronte degli ambiziosi piani di ricerca e sviluppo finalizzati all’ulteriore allargamento del menù di test disponibili sulla tecnologia LIAISON ed all’inizio dello sviluppo dell’analizzatore di seconda generazione. La capacità del Gruppo di generare flussi di cassa attraverso la gestione operativa sarà destinata al finanziamento degli investimenti in conto capitale per l’acquisto di nuova strumentazione, al servizio degli oneri finanziari nonché al miglioramento della posizione finanziaria netta secondo i piani di ammortamento previsti.

25


______

RAPPORTI CON PARTI CORRELATE

Con le società controllate vengono principalmente intrattenuti rapporti a normali condizioni di mercato di carattere commerciale, oltre ad una serie di servizi forniti dalla Capogruppo in modo centralizzato e addebitati pro quota a ciascuna controllata sulla base di un contratto specifico. Vengono, inoltre, regolarmente riconosciuti interessi attivi e passivi nell’ambito del rapporto di tesoreria centralizzata a normali condizioni di mercato. La spaccatura degli importi per impresa controllata viene dettagliata nella Nota Integrativa. Nella tabella che segue vengono riportati gli importi rappresentativi dei rapporti sopradescritti nel corso dell’esercizio 2004: ( Euro/migliaia)

IMPRESE CONTROLLATE

CONTO ECONOMICO

2004

· Ricavi per prestazioni di servizi e altri ricavi · Costi per acquisti e prestazioni di servizi · Interessi attivi e proventi diversi · Interessi passivi e oneri diversi (Importi in Euro/migliaia) STATO PATRIMONIALE

2003 36.087

29.855

12.071

21.882

1.197

578

536

947

IMPRESE CONTROLLATE Al 31 dicembre 2004

Al 31 dicembre 2003

Attivo

· Crediti commerciali correnti · Crediti finanziari correnti · Crediti da Attività finanziarie

5.843

5.594

469

367

5.216

8.240

1.991

6.438

11.108

4.794

3.256

6.019

Passivo

· Debiti commerciali correnti · Debiti finanziari correnti · Debiti - altri

Al 31 dicembre 2004 la società aveva, inoltre, debiti di natura finanziaria con l’azionista Interbanca S.p.A., come risulta dal seguente prospetto: ( Euro/migliaia) Finanziamento Interbanca 2000 per acquisto Gruppo DiaSorin da ASI Finanziamento Interbanca 2002 per acquisto Gruppo Byk Finanziamento Interbanca 2003 per operazione Biofort S.p.A. Finanziamento Interbanca 2004 TOTALE

Al 31 dicembre 2004

Al 31 dicembre 2003

-

9.033

5.100 -

6.800 47.000

49.099 54.199

26

62.833


______

RICERCA E SVILUPPO

1. Eventi significativi dell’esercizio 2004 Nell’anno 2004 la Ricerca e Sviluppo DiaSorin ha investito nei tre siti operativi di gruppo (Saluggia (Italia), Stillwater (Usa) e Dietzenbach (Germania)) un totale di 5,4 Milioni di Euro, (interamente spesati a conto economico), il 73% dei quali nel solo sito di Saluggia, dove operano 37 dei 56 addetti totali al 31 dicembre 2004. Per lo sviluppo di progetti di ricerca applicata la DiaSorin S.p.A ha sostenuto nel corso dell’ esercizio costi del personale diretto e altri costi riferibili ad attività di R&S per € 3.015.793. La struttura è stata impegnata su cinque filoni fondamentali di attività: a) b) c) d) e) A.

Sviluppo di nuovi kits LIAISON Sviluppo di nuovi reagenti biotecnologici Miglioramento di alcuni aspetti documentali, metodologici e tecnici di processi produttivi e di prodotti a catalogo (piani della qualità) Miglioramento di aspetti hardware e software della piattaforma strumentale LIAISON Esplorazioni di ricerca nel settore ‘test genetici’ di potenziale sviluppo futuro Per quanto riguarda l’attività di sviluppo di nuovi kits LIAISON, nel corso dell’anno 2004 nel sito di Saluggia sono stati sviluppati i seguenti nuovi prodotti: Nel settore dell’infettività: - Test LIAISON per anticorpi IgG anti Borrelia (Lyme disease) - Test LIAISON per anticorpi IgM anti Borrelia (Lyme disease) - Test LIAISON per Screening di anticorpi anti Treponema Pallidum Nel nuovo settore dell’autoimmunità: - Test LIAISON per Screening di anticorpi anti nucleo (ANA screen) - Test LIAISON per anticorpi Anti Double Stranded DNA (DS-DNA) - Test LIAISON per anticorpi anti Transglutaminasi (morbo Celiaco) In una logica di miglioramento dell’assistenza/supporto tecnico - Kit per rendere automatica e standardizzata una procedura settimanale di pulizia delle parti hardware a contatto con sieri e reagenti (LIAISON Cleaning kit) In una logica di miglioramento dell’offerta di prodotto attuale: - Nuovo Kit LIAISON per la determinazione quantitativa di Anticorpi Anti Toxoplasma - Nuovo Kit ELISA per la ricerca di anticorpi anti HCV (‘CE-mark’ quality standard, per sole destinazioni ‘patent free’) Lo sviluppo prodotto nel sito di Stillwater nel settore dell’endocrinologia/metabolismo ha reso disponibile i primi test per piccole molecole: - Nuovo kit LIAISON per la misura di PTH - Nuovo kit LIAISON per la misura di Vitamina D (marchiato CE e approvato FDA) - Nuovo kit LIAISON per la misura del Progesterone (marchiato CE) 27


-

Nuovo kit LIAISON per la misura di Ciclosporina

Nel corso del 2004 sono stati altresì portati avanti altri progetti di sviluppo di kit dei quali si prevede la disponibilità nei primi mesi del 2005: - Test LIAISON per anticorpi IgG anti Borrelia (procedura per liquor) -

Nuovo kit per la determinazione della ‘avidità’ degli anticorpi anti Toxoplasma (Toxo IgG Quant-Avidity) Test LIAISON per anticorpi IgG Anti Varicella Zoster (VZV) Test LIAISON per anticorpi IgM anti Varicella Zoster (VZV) Test LIAISON per screening di anticorpi estraibili anti nucleo (ENA screen)

e, per quanto riguarda il sito di Stillwater: - Test LIAISON per la misura di Testosterone - Test LIAISON per la misura di Estradiolo B.

Sul piano dei reagenti nel corso del 2004 si è lavorato sul programma previsto volto ad arricchire la raccolta di nuovi antigeni ricombinanti del virus Epstein Barr (EBV), al servizio di progetti di miglioramento dei kits esistenti allo scopo di proteggere la leadership tecnologica e di mercato conquistata da DiaSorin in questo segmento. In particolare, è stata messo a punto un costrutto ricombinante (dell’antigene P18 di EBV che potrebbe essere incorporato nei relativi kit LIAISON EBV allo scopo di incrementarne ulteriormente la prestazione clinica offrendo al contempo una serie di vantaggi anche dal punto di vista della semplificazione dei processi produttivi. Sono stati altresì sviluppati nuovi antigeni ricombinanti in sostituzione di materiali biologici di tipo estrattivo, particolarmente critici dal punto di vista dell’approvvigionamento, quali le proteine S-100 e NSE, costituenti fondamentali di due kit esclusivi del menu del sistema LIAISON. Il lavoro di qualificazione di tali reagenti verrà affrontato nel 2005. Anche a seguito della collaborazione intrapresa nel 2003 con l’Università Bicocca di Milano e’ stata approfondita la conoscenza del sistema di espressione di proteine eterologhe basato sul lievito. In particolare sono stati affrontati e risolti i problemi inerenti alla crescita delle cellule con tecnologia di fermentazione (“upstream”) e quelli relativi all’ estrazione ed alla purificazione delle proteine (“downstream”). Le applicazioni sulle quali e’ stata cimentata la tecnologia di espressione hanno compreso la costruzione di costrutti derivati dal virus dell’ epatite C e l’espressione della transglutaminasi umana. Le conoscenze acquisite nel corso del 2004 abilitano il gruppo di R&S ad intraprendere programmi di sviluppo di proteine ricombinanti difficili da esprimere. Un tipico esempio di questa classe di proteine e’ dato dall’antigene HBsAg, per il quale si prevede per il 2005 l’attivazione di un programma di sviluppo specifico Meno soddisfacente è invece stato il risultato di programmi volti all’ottenimento di anticorpi monoclonali necessari alla costruzione di reagenti chimerici per sieri di controllo per applicazione ‘orfane’ di sieri naturali e per facilitare la purificazione di materiali biologici attraverso cromatografia di immunoaffinità. La reattività ottenuta dai reagenti sviluppati non è risultata infatti sufficiente a risolvere il problema tecnologico che rimane comunque importante a fronte delle difficoltà che spesso caratterizzano il 28


rifornimento di sieri umani naturali e che si prevedono in aumento, parallelamente all’ingresso di nuovi prodotti ‘specialità’ in infettività umana. Per tale motivo lo sforzo di ricerca continuerà nel 2005, rinvigorito da esplorazioni anche nel settore dei monoclonali umani. C.

Parte delle attività di R&D sono state rivolte all’elaborazione delle informazioni di ritorno dal mercato riguardanti i kit messi in commercio negli anni precedenti, alcuni dei quali hanno richiesto alcune modifiche ritenute necessarie per correggere alcuni aspetti emersi durante l’utilizzo di campo oppure per far fronte alle problematiche derivanti dall’aumento di scala dei processi di produzione. Tali progetti sono stati gestiti e documentati come ‘piani della qualità’ in accordo a quanto previsto dal sistema di qualità in vigore. I progetti più rilevanti di questo tipo hanno riguardato il miglioramento della specificità di alcuni prodotti LIAISON, quali Rosolia IgM, Anti HBc, HBsAg ed IgM anti CMV per i quali le relative modifiche sono già state implementate nel corso del 2004. Proseguendo quanto già iniziato nel 2003, è stato completato il progetto di miglioramento dell’approccio metodologico alla progettazione, con lo scopo di standardizzare l’approccio alla progettazione tra i vari Project Leaders e massimizzare le caratteristiche di robustezza dei nuovi prodotti tentando di anticipare già a livello di ottimizzazione le criticità e gli stress a cui il prodotto potrà essere sottoposto nella sua vita di mercato: • sono state completamente rivisitate le procedure operative relative alla progettazione, alla valutazione analitica e clinica dei nuovi prodotti e dei nuovi reagenti, e alla analisi dei rischi. • Sono stati introdotti nei piani di convalida dei nuovi prodotti, momenti di verifica di ‘real life’ aventi lo scopo di valutare il nuovo prodotto nella realtà non ‘ottimizzata’ della routine di clienti e nei confronti delle effettive popolazioni di campioni portate all’analisi (non selezionate e quindi prive di potenziali ‘bias’) • Sono stati creati nuovi modelli per l’allestimento delle istruzioni per l’uso, molto più informative del passato e adeguate alla aumentata attenzione e sofisticazione dei sistemi di qualità dei clienti • Sono stati inseriti nei ‘deliverables’ di progetto informazioni ‘pre-lancio’ comprendenti la descrizione tecnico scientifica del prodotto, il suo posizionamento competitivo (Product Information Package, PIP) e guide per il training e per il supporto cliente (Frequently Asked Questions, FAQ; Troubleshooting Guides, TG)

Da questo dettagliato lavoro di impostazione ci si attende la disponibilità di una serie di riferimenti stabili e il più possibile omogenei all’interno del Gruppo, utili in particolare alle nuove leve della Ricerca per affrontare in maniera rigorosa ed efficace lo sviluppo dei molti nuovi prodotti previsti a Piano 2005-2007, nonché per rendere più agevole l’introduzione sul mercato dei nuovi prodotti che sempre più spesso d’ora in poi sono destinati ad affrontare temi analitico-clinici nuovi per l’Azienda e per i suoi operatori. A.

Sul versante del miglioramento del sistema LIAISON, gli aspetti di rilievo dell’esercizio sono stati: a. L’upgrade della base installata alla nuova versione di software 2.07

29


b. la messa a punto dei requisiti di progetto per il restyling del sistema LIAISON che si prevede di commissionare all’inizio del 2005 puntando ad una disponibilità del nuovo analizzatore entro il 2007. c. L’ottimizzazione delle politiche di ‘service’ sulle macchine installate in parallelo allo svolgimento di un sistematico piano di miglioramento dell’affidabilità delle parti più critiche. d. Lo sviluppo, in collaborazione con una Società di engineering italiana (INPECO Srl) e il la Società costruttrice di LIAISON (STRATEC GmbH) di una versione modificata dello strumento in grado di essere collegata ad un sistema robotizzato capace di gestire la distribuzione in automatico dei campioni in analisi a diversi analizzatori, anche di costruttori diversi, aumentando così la flessibilità e il ‘throughput’ dell’automazione del laboratorio. B.

Dall’attività di ricerca del Gruppo operativo in diagnostica molecolare presso l’Università Bicocca a Milano sono state ottenute prime indicazioni di fattibilita’ relative alla possibilità di identificare mutazioni puntiformi del DNA (SNPs) attraverso la tecnologia OCEAN (One Cut Event AmplificatioN), che nel frattempo è stata brevettata negli Stati Uniti. La tecnologia OCEAN è stata applicata con successo per identificare SNPs in geni che codificano proteine coinvolte nella coagulazione del sangue. Sono state condotte inoltre alcune prove di fattibilità relative alla possibilità di tipizzare batteri associati alle carie dentarie Al momento, la tecnologia richiede ancora un preamplificazione del campione via PCR, tuttavia si caratterizza per alcuni vantaggi competitivi rispetto al benchmark tecnologico attuale che risiedono in: a. possibilità di identificare più di uno SNP in un’unica reazione (multiplexing) b. isotermia delle reazione enzimatica

2.

Programma di ricerca 2005 Il programma di ricerca del 2005 si inserisce all’interno di un piano triennale 2005-2007 che vede coinvolti i tre siti dotati di capacità di sviluppo (Saluggia, Stillwater e Dietzenbach) e che si articola sui seguenti filoni fondamentali: A. B. C. D. E.

Ulteriore arricchimento del menu’ LIAISON nel settore della infettività umana (Saluggia) Completamento del menu’ LIAISON in fertilità/endocrinologia con lo sviluppo di test per piccole molecole steroidee (Stillwater) e altri ormoni di interesse nel segmento dell’ipertensione e del diabete (Saluggia). Arricchimento del menu’ LIAISON nel settore delle specialità metaboliche e nel monitoraggio di Farmaci (Stillwater, Dietzenbach) Arricchimento del menu’ LIAISON nel settore dell’autoimmunità (Saluggia) Arricchimento del menu’ LIAISON nel settor dell’oncologia/sistema nervoso centrale (Stillwater)

30


F.

Inizio dello sviluppo della seconda versione dell’analizzatore LIAISON, in collaborazione con una Società di engineering, la cui disponibilità viene tentativamente pianificata alla fine del 2007.

Il piano prevede, per il 2005, la disponibilità dei seguenti nuovi prodotti: Nel filone A: • • • • •

Test LIAISON per anticorpi IgG anti Borrelia (procedura per liquor) Nuovo kit per la determinazione della ‘avidità’ degli anticorpi anti Toxoplasma (Toxo IgG Quant-Avidity) Test LIAISON per anticorpi IgG Anti Varicella Zoster (VZV) Test LIAISON per anticorpi IgM anti Varicella Zoster (VZV) Nuove procedure per la determinazione nel liquor di anticorpi IgG anti Rosolia, Herpes simplex, Citomegalovirus e Varicella Zoster e IgM anti Borrelia

Saranno altresì iniziati progetti esplorativi per valutare la fattibilità/complessità dello sviluppo di nuovi kit per anticorpi anti Mumps (parotite) e anti Measles (morbillo) Nel filone B: • •

Test LIAISON per la misura di Testosterone Test LIAISON per la misura di Estradiolo

Saranno altresì iniziati progetti per lo sviluppo di test per la Renina attiva, aldosterone, HGH e Insulina Nel filone C: • • •

Test LIAISON per la misura di ACTH Test LIAISON per la misura di Ciclosporina Test LIAISON per la misura di Everolimus

Saranno altresì iniziati progetti per lo sviluppo di Vitamina D 1.25 OH, Calcitonina, Osteocalcina, Bone specific Alkaline Phosphatase, Nel filone D: •

Test LIAISON per screening di anticorpi estraibili anti nucleo (ENA screen)

Saranno altresì iniziati progetti per lo sviluppo di test per anticorpi anti fosfolipidi (cardiolipine, β2 Glicoproteina) Per il 2005 non è previsto il rilascio di alcun nuovo prodotto nel filone E, ma saranno attivati i progetti che a più lungo termine renderanno disponibili i markers CA 72-4, Tymidin Kynase e GFAP.

31


3.

Regulatory Affairs – Sistema di Qualità Particolarmente intensa è stata nel corso del 2004 l’attività di Regulatory mirata all’ottenimento della registrazione di un prima ondata di prodotti LIAISON da parte della FDA americana. Malgrado i tempi originariamente ipotizzati si siano espansi di almeno sei mesi, si prevede di ottenere le registrazioni e di iniziare conseguentemente la commercializzazione in USA di una decina di prodotti, prevalentemente nel settore della sierologia infettiva (EBV, Toxoplasma, CMV, Rosolia, Treponema). Per quanto riguarda il sistema di qualità, anche nel 2004 è stato positivo l’esito delle ispezioni da parte di Certimedica (una sola non conformità minore è stata rilevata) e da parte dell’Organismo Notificato G-MED ( anche in questo caso una sola non conformità rilevata). Sul piano del miglioramento dei processi e dei prodotti, le iniziative più significative sono state: L’attivazione di numerosi ‘piani della qualità’ volti alla risoluzione di problematiche vuoi emerse dalla ‘post market surveillance’ a carico di alcuni prodotti, vuoi legate al vigoroso aumento del volume delle produzioni LIAISON che ha imposto alcune rivisitazioni della scala dei processi produttivi. L’intensificazione delle attività di studio, documentazione e validazione di alcuni processi produttivi che si sono estese alle produzioni effettuate presso il sito di Dietzenbach, in particolare di componenti comuni alle produzioni di tutto il Gruppo. La messa in funzione di un nuovo sistema di procedure di gruppo per la gestione delle segnalazioni e dei reclami dal mercato e la contemporanea attivazione di un nuovo gruppo di Customer Care dotato di un proprio laboratorio presso la DiaSorin SpA, dedicato alla gestione del troubleshooting di prodotto, all’elaborazione delle segnalazioni dai clienti e al training degli specialisti di mercato. Va inoltre segnalato il notevole successo del progetto aziendale 2004 denominato ‘zero backorders’ inteso ad eliminare tendenzialmente i ritardi di disponibilità di prodotto causati da problemi di logistica e/o di qualità, oramai ridotti a un livello ‘fisiologico’ non tale da causare problemi al mercato. Per quanto riguarda il 2005, gli obiettivi di rilievo riguardano, sul versante regulatory, l’ottenimento da parte di FDA delle autorizzazioni 510(k) alla vendita in USA del primo insieme di prodotti in infettività e il proseguimento delle attività registrative di vari prodotti in Cina. Sul piano del miglioramento del sistema di qualità, saranno incrementate le risorse a disposizione della validazione dei batch critici di reagenti, dei processi di produzione e dei software di gestione e di elaborazione dei dati di laboratorio.

32


______

ALTRE INFORMAZIONI

Risorse umane Al 31 dicembre 2004 i dipendenti della Vostro gruppo erano 698 così ripartiti 2004 16 22 28 88 335 11 25 11 162 698

Belgio Brasile Francia Germania Italia Regno Unito Spagna Svezia USA

2003 15 18 27 99 319 12 25 28 160 703

La sola DiaSorin S.p.A. contava a fine esercizio 335 dipendenti, suddivisi come segue

Dirigenti Impiegati Operai Totale

2004

2003

12 238 85 335

10 225 84 319

Piani di stock options Il consiglio d’amministrazione ha varato nel corso dell’esercizio un piano di stock options che ha interessato 17 dirigenti delle società del Gruppo inseriti in programmi di incentivazione. Trattamento dei dati personali In ottemperanza al dgl 30/06/2003 n. 196, relativo al nuovo Codice in materia di protezione dei dati personali (“Testo Unico sulla Privacy”),la società la Società ha provveduto, attraverso comunicazioni formali, alla nomina dei responsabili ed incaricati al trattamento dei dati. La Società ha altresì provveduto ad acquisire, previa informativa, il consenso dei dipendenti al trattamento dei dati.

33


_______ C O N C L U S I O N I - P R O P O S T A D I D E S T I N A Z I O N E D E L R I S U L T A T O D’ E S E R C I Z I O

Signori Azionisti, unitamente alla richiesta di approvazione del bilancio dell'esercizio 2004, relativamente all’utile della DiaSorin S.p.A. di Euro 1.247.564,50, si propone di: -

attribuire il 5% a riserva legale per Euro 62.378,22; riportare a nuovo l’importo rimanente pari a Euro 1.185.186,28.

Il Presidente _________________________ (Gian Alberto Saporiti)

34


B B II L LA AN NC C II O O D DE EL LL L '' E E SS E ER RC C II Z Z II O O 22 00 00 44 D DE EL LL LA A D D II A A SS O OR R II N N SS .. PP .. A A .. •• SS tt aa tt oo PP aa tt rr ii m m oo nn ii aa ll ee •• C C oo nn tt oo E E cc oo nn oo m m ii cc oo

35


_____

S TATO PATRI M O NI ALE

ATTIVO

Al 31/12/2004 Parziali

A. CREDITI VERSO SOCI PER VERSAM. ANCORA DOVUTI

Al 31/12/2003

Totali

Parziali

-

Totali

-

B. IMMOBILIZZAZIONI I. 1. 3. 4. 5. 7.

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI costi di impianto e di ampliamento diritti brev. ind. e util. op. ingegno conc., licenze, marchi e diritti simili avviamento altre immobilizzazioni immateriali

Totale immobilizzazioni Immater. (B.I) II. 1. 2. 3. 4. 5.

IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI terreni e fabbricati impianti e macchinario attrezzature industriali e comm.li altri beni immobilizzazioni in corso e acconti

Totale Immobilizzazioni Materiali (B.II) III.

IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 1. partecipazioni in : a. imprese controllate b. altre imprese

Totale Immobilizzazioni Finanz. (B.III)

3.271 7.604.926 28.827.953 239.183

478 55.922 8.432.737 31.200.437 542.085

36.675.333

40.231.659

3.378.161 2.250.164 8.510.194 252.848 221.150

3.668.634 2.871.222 9.585.360 345.401 -

14.612.517

16.470.617

51.954.889 1.000

51.954.889 1.000

51.955.889

51.955.889

TOTALE IMMOBILIZZAZIONI (B)

103.243.739

108.658.165

C. ATTIVO CIRCOLANTE I.

RIMANENZE 1. materie prime, sussid. e di consumo 2. prodotti in corso di lavorazione e semilavorati 3. lavori in corso su ordinazione 4. prodotti finiti e merci

Totale Rimanenze (C.I.)

36

3.800.870

3.520.299

6.167.698 4.697.076

6.372.993 4.842.210

14.665.644

14.735.502


ATTIVO

Al 31/12/2004 Parziali

CREDITI 1. verso clienti a. esigibili entro l'es. successivo Totale crediti verso clienti (C.II.1)

Al 31/12/2003

Totali

Parziali

Totali

II.

24.782.973 24.782.973

26.073.821 26.073.821

5.842.886 469.115 885.470 7.197.471

5.593.774 367.367 1.950.843 7.911.984

4. bis crediti tributari a. esigibili entro l'es. successivo Totale crediti tributari (C.II.4 bis)

302.793 302.793

521.660 521.660

4. ter imposte anticipate a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale imposte anticipate (C.II.4 ter)

1.345.678 3.906.088 5.251.766

935.377 4.304.866 5.240.243

5. verso altri a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale crediti verso altri (C.II.5)

291.463 291.463

1.443.662 1.443.662

37.826.466

41.191.370

ATTIVITA' FINANZIARIE CHE NON COSTITUISCONO IMMOBILIZZAZIONI 7. verso controllate a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Tot. attività finanziarie (C.III.7)

4.331.527 4.331.527

6.289.091 6.289.091

Totale Attività finanziarie (C.III)

4.331.527

6.289.091

4.717.862 6.341

1.911.299 4.353

4.724.203

1.915.652

2. verso controllate a. esigibili entro l'es. successivo commerciali b. esigibili entro l'es. successivo finanziari c. esigibili entro l'es. successivo altri Totale crediti verso controllate (C.II.2)

Totale Crediti (C.II) III.

IV.

DISPONIBILITA' LIQUIDE 1. depositi bancari e postali 3. denaro e valori in cassa

Totale Disponibilità liquide (C.IV) TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C)

61.547.840

D. RATEI E RISCONTI ATTIVI 1. ratei attivi 2. risconti attivi

41.817 150.705

TOTALE RATEI E RISCONTI ATTIVI (D)

34.332 154.350 192.522

TOTALE ATTIVO (A + B + C + D)

164.984.101

37

64.131.615

188.682 172.978.462


_____

S T A T O PA T R IM O N IA L E

PASSIVO

A l 31/12/2004 Parziali

A l 31/12/2003 Totali

Parziali

Totali

A . PA TR IMON IO N ETTO I. II. IV . V II. V III. IX .

capitale riserva di sovrapprezzo azioni riserva legale altre riserve utili (perdite) portati a nuovo utile (perdita) dell'esercizio

50.000.000 4.424.598 16.219 308.163 1.247.564

TOTA LE PA TR IMON IO N ETTO (A )

50.000.000 4.424.598 324.382 55.996.544

54.748.980

B. FON D I PER R ISC HI ED ON ER I 3. altri

1.297.071

TOT. FON D I PER R ISC HI ED ON ER I (B)

C . TR A TTA MEN TO D I FIN E R A PPOR TO D I LA V OR O SU BOR D IN A TO

531.255 1.297.071

531.255

5.855.800

5.651.017

D . D EBITI 3.

debiti verso azionisti per finanziamenti a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale debiti verso soci (D .3) debiti verso banche a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale debiti verso banche (D .4)

9.883.182 44.315.926 54.199.108

53.216.465 9.616.465 62.832.930

4.

debiti verso fornitori a. esigibili entro l'es. successivo Totale debiti verso fornitori (D .7)

280.420 2.267.820 2.548.240

279.637 2.533.542 2.813.179

7.

9. debiti verso controllate a. esigibili entro l'es. successivo commerciali b. esigibili entro l'es. successivo finanziari c. esigibili entro l'es. successivo - altri d. esigibili oltre l'es. successivo - altri Tot. debiti verso imp. controllate (D .9) 12. debiti tributari a. esigibili entro l'es. successivo Totale debiti tributari (D .12) 13. debiti verso istituti di previdenza a. esigibili entro l'es. successivo Totale debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale (D .13) 14. altri debiti a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale altri debiti (D .14)

15.258.583 15.258.583

14.390.420 14.390.420

1.991.170 11.108.369 1.627.887 1.627.887

6.437.692 4.793.948 2.766.078 3.253.395

16.355.313

17.251.113

3.704.881 3.704.881

2.161.260 2.161.260

659.598

581.002

659.598

581.002

6.765.909 2.300.000 9.065.909

TOTA LE D EBITI (D ) E. R A TEI E R ISC ON TI PA SSIV I 1. ratei passivi

5.600.622 5.313.264 10.913.886 101.791.632

43.054

TOTA LE R A TEI E R ISC ON TI PA SSIV I (E)

1.103.420 43.054

TOTA LE PA SSIV O (A + B + C + D + E)

164.984.101

38

110.943.790

1.103.420

172.978.462


Al 31/12/2004 Parziali

Totali

Al 31/12/2003 Parziali

Totali

CONTI D'ORDINE fidejus. prestate ad altre societĂ  avalli per fidejussioni ricevute altri conti d'ordine

1.302.810 8.190.059 27.072.992

TOTALE CONTI D'ORDINE

967.855 16.308.472 22.726.866 36.565.861

39

40.003.193


_____ CONTO ECONOMICO Esercizio 2004 Parziali A. VALORE DELLA PRODUZIONE 1. ricavi delle vendite e delle prestaz. 2. variaz. delle riman. di prodotti in corso di lavoraz., semilavor. e finiti 3. variaz. dei lavori in corso su ordinaz. 4. increm. di immobiliz. per lavori int. 5. altri ricavi e proventi: b. altri ricavi e proventi

Totali

Esercizio 2003 Parziali

88.721.467

76.896.962

201.308 406.391

933.272 81.070

2.938.907

3.823.627

TOTALE VALORE DELLA PRODUZ. (A)

92.268.073

B. COSTI DELLA PRODUZIONE 6. per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci

81.734.931

36.533.641

34.447.210

19.973.780

21.149.900

8. per godimento di beni di terzi

2.855.295

1.638.504

9. per il personale: a. salari e stipendi b. oneri sociali c. trattamento di fine rapporto e. altri costi

11.121.814 3.662.541 839.713 95.894

10.437.150 3.346.130 835.643 99.444

Totale costi per il personale (B.9)

15.719.962

14.718.367

3.630.970 5.873.292

3.656.218 5.719.302 114.886

539.425

450.000

10.043.687

9.940.406

271.166 700.000 1.795.277

(1.657.134)

7. per servizi

10. ammortamenti e svalutazioni: a. amm. delle immobilizz. immater. b. amm. delle immobilizz. materiali c. altre svalutazioni delle immobilizzazioni d. svalutaz. dei crediti compresi nell'attivo circolante e delle disponibilitĂ  liquide Totale ammort. e svalutazioni (B.10) 11. variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci 12. accantonamenti per rischi 14. oneri diversi di gestione TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE (B) DIFFERENZA TRA VALORE DELLA PRODUZIONE E COSTI DELLA PROD. (A - B)

40

Totali

1.408.344 87.892.808

81.645.597

4.375.265

89.334


Esercizio 2004 Parziali

Esercizio 2003

Totali

Parziali

Totali

C. PROVENTI ED ONERI FINANZIARI 15. proventi da partecipazioni 1. dividendi da imprese controllate Totale proventi da partecipazioni (C.15) 16. altri proventi finanziari: d. proventi diversi dai precedenti: 1. da imprese controllate 4. da altri Totale altri proventi finanziari (C.16) 17. interessi ed altri oneri finanziari: d. oneri diversi dai precedenti: 1. verso imprese controllate 2. verso imprese controllanti 4. verso altri Totale int. e altri oneri finanz. (C.17) 17. bis utili e perdite su cambi

885.470

1.950.843

885.470

1.950.843

311.907 92.804

578.270 54.540

404.711

632.810

536.291 3.784.415

947.275 90.128 3.019.215

4.320.706

4.056.618

651.125

738.056

TOTALE PROVENTI E ONERI FINANZIARI (C15 + C16 - C17 + C17bis)

(2.379.400)

(734.909)

E. PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 20. proventi: c. altri proventi straordinari

1.310.743

Totale proventi straordinari (E.20)

919.707 1.310.743

21. oneri: c. altri oneri straordinari

63.799

Totale oneri straordinari (E.21)

919.707

74.514 63.799

74.514

TOTALE DELLE PARTITE STRAORDINARIE (E.20 - E.21)

1.246.944

845.193

RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B +/- C +/- D +/- E)

3.242.809

199.618

22. imposte sul reddito dell'esercizio correnti, differite e anticipate a. imposte correnti c. anticipate

2.006.768 (11.523)

Totale imposte sul reddito dell'esercizio 26. utile (perdita) dell'esercizio

41

647.336 (772.100) 1.995.245

(124.764)

1.247.564

324.382


NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO D’ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2004 Relativamente alla natura dell'attività dell'impresa, ai fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio, ai rapporti con le imprese controllanti, controllate ed altre consociate, si fa riferimento a quanto già riportato nella Relazione sulla Gestione. Si segnala che l’esercizio precedente è stato opportunamente riclassificato per tener conto delle modifiche apportate agli schemi di bilancio dal decreto legislativo n. 6/2003, e rendere dunque omogeneo il confronto con l’esercizio corrente. STRUTTURA E CONTENUTO DEL BILANCIO D’ESERCIZIO Il bilancio d’esercizio è stato redatto in conformità alla normativa del Codice Civile ed è costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Conto Economico e dalla presente Nota Integrativa, redatti secondo gli schemi previsti dal Codice Civile nella versione che recepisce le modifiche introdotte dal decreto legislativo n. 6/2003. La Nota Integrativa ha la funzione di fornire l’illustrazione, l’analisi e, in taluni casi, un’integrazione dei dati di Bilancio e contiene informazioni richieste dall’art. 2427 del Codice Civile, da altre disposizioni del decreto legislativo n. 127/1991 e leggi in vigore. Inoltre, vengono fornite tutte le informazioni complementari ritenute necessarie a dare una rappresentazione veritiera e corretta, anche se non richieste da specifiche disposizioni di legge. CRITERI DI VALUTAZIONE, PRINCIPI CONTABILI E PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO I principi contabili utilizzati per la redazione del bilancio sono quelli emanati dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri e, ove mancanti, da quelli emanati dall'International Accounting Standard Board (I.A.S.B.) e sono omogenei con quelli adottati negli esercizi precedenti dalla società. In particolare, attestiamo che tutte le operazioni poste in essere dalla società risultano nelle scritture contabili e che la valutazione delle voci è stata fatta ispirandosi a criteri generali di prudenza e competenza e nella prospettiva di continuità dell’attività aziendale. I criteri utilizzati nella formazione del bilancio al 31/12/2004 non si discostano da quelli utilizzati l’anno precedente, ad eccezione di quello relativo ai criteri di conversione delle poste in valuta estera, come di seguito descritto, che è stato modificato per tenere conto della nuova normativa. IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

Sono iscritte al costo di acquisizione quelle acquistate da terze economie o al valore determinato da stime indipendenti quelle ricevute in apporto. Tali valori vengono sistematicamente ridotti attraverso il processo di ammortamento in funzione della durata contrattuale, del periodo di tutela legale e, in ogni caso, con riferimento al tempo presumibile in cui i valori iscritti potranno avere economica utilizzazione nell’impresa.

42


Nel caso in cui, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l’immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata; se negli esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione, viene ripristinato il valore originario. Le aliquote di ammortamento utilizzate sono dettagliate nel commento specifico della voce di bilancio. I costi d’impianto e d’ampliamento e l’avviamento sono iscritti con il consenso del Collegio Sindacale. IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

Il valore dei cespiti del capitale fisso iscritto in bilancio è pari al loro costo di acquisizione, inclusivo degli oneri accessori di diretta imputazione e di costi diretti ed indiretti per la quota ragionevolmente imputabile al bene. Per i beni ricevuti in conferimento il valore di iscrizione corrisponde a quello determinato nei relativi atti sulla base delle risultanze peritali. Le spese di manutenzione ordinaria sono addebitate al conto economico nell’esercizio in cui sono sostenute, mentre i costi per migliorie vengono imputati ad incremento dei beni interessati solo quando producono effettivi incrementi di produttività di questi o prolungano la vita utile dei beni. I beni vengono depennati dalla categoria interessata al momento del realizzo oppure quando, constatato che più nessuna utilità può essere ritratta dal loro impiego nell’organizzazione aziendale, sono rottamati. Il valore contabile lordo dei beni viene ripartito tra gli esercizi nel corso dei quali ne avviene l’utilizzazione, mediante lo stanziamento sistematico di quote annuali costanti di ammortamento, che vengono calcolate con riferimento alla prevista vita utile dei beni e alla loro possibilità di utilizzazione. I valori contabili netti tendono quindi ad esprimere i valori recuperabili nelle successive gestioni mediante il flusso normale dei ricavi. Le aliquote di ammortamento utilizzate sono indicate nel commento specifico della voce di bilancio. Nel caso in cui, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l’immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata; se negli esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione viene ripristinato il valore originario. Ai cespiti acquisiti nell'esercizio, sono state applicate le aliquote normali ridotte alla metà in considerazione del minor periodo di utilizzo. Il processo di ammortamento inizia quando i beni sono idonei ad essere utilizzati. IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

Il valore di iscrizione delle partecipazioni che rappresentano investimenti duraturi è rappresentato dai costi sostenuti per l’acquisto o la costituzione. 43


Si procede alla svalutazione di detto valore a seguito di perdite permanenti di valore dovute ad andamenti economici negativi, attuali e prospettici, della società partecipata e quindi il patrimonio netto della stessa, risultante dall’ultimo bilancio, abbia subito una diminuzione di carattere durevole. Se in esercizi successivi le ragioni che avevano determinato la svalutazione vengono meno, il valore originario viene ripristinato. RIMANENZE DI MATERIE PRIME, SEMILAVORATI, PRODOTTI FINITI E MERCI, PRODOTTI E LAVORI IN CORSO DI ESECUZIONE

Le materie prime, i semilavorati, i prodotti in corso di lavorazione, i prodotti finiti e le merci sono iscritti al minore fra il costo di acquisto o di produzione e il valore di realizzo, desumibile dall’andamento del mercato. I costi di acquisto comprendono i prezzi corrisposti ai fornitori aumentati delle spese accessorie sostenute fino all’ingresso nei magazzini della società, al netto di sconti ed abbuoni. I costi di produzione comprendono sia i costi specifici dei singoli beni o categorie di beni, sia quote, ragionevolmente attribuibili, dei costi sostenuti globalmente nelle attività svolte per allestirli (spese generali di produzione). Nella ripartizione delle spese generali di produzione per l’imputazione al costo dei prodotti si tiene conto della normale capacità produttiva degli impianti. La configurazione di costo adottata è quella LIFO per le materie prime, le merci ed i prodotti finiti; è quella del costo medio ponderato per i semilavorati ed i prodotti in corso di lavorazione. Le rimanenze di magazzino sono iscritte in bilancio al netto del fondo svalutazione magazzino, per tenere conto di eventuali giacenze obsolete o di lenta movimentazione. CREDITI E DEBITI

I crediti sono iscritti al loro presumibile valore di realizzo. I debiti sono rilevati al loro valore nominale. RATEI E RISCONTI

Sono iscritti in tali voci quote di costi e proventi comuni a due o più esercizi, per realizzare il principio della competenza temporale. FONDO PER RISCHI ED ONERI

Gli accantonamenti in questo tipo di fondi intendono coprire le passività potenziali a carico della società secondo stime realistiche della loro definizione. TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

Il fondo trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato è calcolato in base alle normative di legge e contrattuali e rappresenta quanto a tale titolo maturato a carico della Società, a favore del personale dipendente, al netto di quanto già corrisposto a titolo di anticipazione.

44


RICAVI E COSTI

Sono esposti in bilancio secondo il principio della prudenza e della competenza economica e temporale. I ricavi vengono accertati nel momento in cui avviene il passaggio della proprietà dei beni ceduti a favore dell’acquirente o con l’avvenuta esecuzione delle prestazioni per i servizi. Le spese di ricerca e sviluppo vengono considerate spese di esercizio e sono quindi integralmente addebitate al conto economico dell’esercizio in cui sono sostenute. Tutte le operazioni commerciali poste in essere con le Società Controllanti e Controllate e con le Imprese sottoposte al loro controllo sono avvenute a normali condizioni di mercato. DIVIDENDI

Sono contabilizzati nel conto economico dell’esercizio a cui si riferiscono secondo il criterio di competenza. Sui dividendi così accertati vengono stanziate le relative imposte differite. BENI IN LEASING

I beni strumentali sono riflessi in bilancio conformemente all’impostazione contabile coerente con l’attuale interpretazione legislativa in materia, che prevede la contabilizzazione dei canoni di leasing tra i costi d’esercizio. IMPOSTE SUL REDDITO D’ESERCIZIO

Lo stanziamento per imposte correnti è effettuato a conto economico con contropartita i debiti tributari in base alla ragionevole valutazione dell’onere per imposte dirette accertabili nell’esercizio, tenuto conto delle eventuali perdite pregresse. Sia le imposte differite sia le imposte anticipate sono determinate sulla base delle differenze temporanee tra il valore attribuito alle attività e passività secondo criteri civilistici ed il valore attribuito alle stesse attività e passività a fini fiscali. Le attività derivanti da imposte anticipate sono rilevate, nel rispetto del principio della prudenza, qualora vi sia la ragionevole certezza dell’esistenza, negli esercizi in cui si riverseranno le relative differenze temporanee, di un reddito imponibile non inferiore all’ammontare delle differenze che saranno annullate. Non vengono stanziate imposte differite sulle riserve in sospensione d’imposta, qualora esistano scarse possibilità che il relativo debito insorga. CRITERI DI CONVERSIONE DELLE POSTE IN VALUTA ESTERA

I crediti ed i debiti che non costituiscono immobilizzazioni espressi originariamente in valute estere diverse da quelle dei Paesi aderenti all’Euro sono iscritti ai cambi di fine esercizio; la differenza netta positiva o negativa tra i valori dei crediti e dei debiti convertiti ai cambi di fine esercizio e quelli stessi registrati ai cambi originari è imputata a conto economico nella voce Utili/perdite su cambio. L’eventuale utile netto derivante dall’adeguamento ai cambi di fine esercizio delle poste in valuta concorre alla formazione del risultato di esercizio e, in sede di approvazione del bilancio, è

45


iscritto, per la parte non assorbita dall’eventuale perdita d’esercizio, in una riserva di patrimonio netto non distribuibile.

46


______

STATO PATRIMONIALE ATTIVO

B

- IMMOBILIZZAZIONI

B.I

- IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

36.675.333

Sono così composte: COSTI DI IMP. E AMPLIAM.

DIR.DI BREVETTO INDUSTR. E UTIL. OP. INGEGNO

CONCESSIONI, LICENZE, MARCHI E DIRITTI SIMILI

AVVIAMENTO

ALTRE

TOTALE

SOFTWARE, LICENZE E DIRITTI SIMILI

MARCHI

VALORE AL 31/12/2003: - Costo originario

24.089

- Fondo Svalutazione - Fondo Ammortamento - Valore netto

(23.611) 478

349.984

889.460

(4.595)

(858)

10.893.868

34.037.732 -

2.008.150 -

(289.467)

(598.093)

(2.751.640)

(2.837.295)

55.922

290.509

8.142.228

31.200.437

48.203.283 -

(1.466.065)

(5.453) (7.966.171)

542.085

40.231.659

VARIAZIONI DEL PERIODO - Investimenti

-

-

-

-

-

- Dismissioni(costo storico)

-

-

-

-

-

-

- Dismissioni(Fondo ammortamento)

-

-

-

-

-

-

- Ammortamentidell'esercizio

(478)

(52.651)

(128.748)

74.644

(773.707) -

(2.372.484) -

(302.902)

74.644 (3.630.970)

- Svalutazionidell'esercizio

-

-

-

-

-

- Riclassifiche costo storico

-

-

(243.512)

243.512

-

-

-

- Riclassifiche fondo

-

-

97.405

(97.405)

-

-

-

349.984

645.948

11.212.024

(4.595)

(858)

VALORE AL 31/12/2004: - Costo originario

24.089

- Fondo Svalutazione - Fondo Ammortamento - Valore netto

(24.089)

(342.118) -

3.271

34.037.732 -

2.008.150 -

(629.436)

(3.622.752)

(5.209.779)

15.654

7.589.272

28.827.953

48.277.927 -

(1.768.967)

(5.453) (11.597.141)

239.183

36.675.333

B.I. 1 Costi di impianto e di ampliamento € 0 Riferite a spese sostenute in esercizi precedenti per la costituzione della società. L’ammortamento dell’anno è stato pari a Euro 478. B.I.3 Diritti brevetto industriale e utilizzazione opere d'ingegno € 3.271 Si riferiscono prevalentemente a spese sostenute per la registrazione dei brevetti. L’ammortamento di competenza dell’esercizio è di Euro 52.651. B.I.4 Concessioni, licenze, marchi e diritti simili € 7.604.926 Includono le licenze relative a diritti di distribuzione che la società ha acquistato dalle controllate DiaSorin AB (Svezia) e Diasorin Deutschland GmbH (Germania) nel 2003, il cui valore viene ammortizzato in 15 anni. L’ammortamento totale del periodo ammonta a Euro 902.454. B.I.5 Avviamento € 28.827.953 E’ costituito dal valore netto contabile dell’avviamento sorto nel 2003 relativo alla incorporata Byk Diagnostica S.r.l. (Euro 2.014.182), ammortizzato su dieci anni, e dal valore netto contabile dell’avviamento emerso nel 2003 dalla fusione della DiaSorin S.p.A. nella Biofort S.p.A. (Euro 26.813.771), ammortizzato su quindici anni. L’ammortamento totale a carico dell’esercizio è di Euro 2.372.484.

47


Il valore ed il periodo di ammortamento dell’avviamento sono supportati dai risultati della società e dai piani di sviluppo futuri. B.I.7 Altre immobilizzazioni immateriali € 239.183 Sono relative alla capitalizzazione dei costi sostenuti per l’acquisizione di software applicativi prodotti per uso interno. I movimenti avvenuti nel corso dell’esercizio evidenziano ammortamenti di Euro 302.903. B.II IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

€ 14.612.517

Di seguito sono indicati l'ammontare di ciascuna posta e le variazioni intervenute nel corso dell’esercizio. TERRENI E FABBRICATI

IMPIANTI E MACCHINARI

ATREZZATURE INDUSTRIALI E COMMERCIALI

ALTRI BENI

IMMOBILIZZ. IN CORSO E ACCONTI

TOTALE

VALORE AL 31/12/2003 - Costo originario - Ammortamenti ordinari - Ammortamenti anticipati

5.651.509

6.541.571

25.058.936

1.355.439

-

38.607.455

(1.982.875) -

(3.670.349) -

(10.845.560) (4.513.130)

(1.010.038) -

-

(17.508.822) (4.513.130)

- Svalutazioni

-

-

(114.886)

-

-

(114.886)

- Valore netto

3.668.634

2.871.222

9.585.360

345.401

-

16.470.617

- Dismissioni (costo storico)

-

(34.438)

(1.703.062)

(52.266)

-

(1.789.766)

- Dismissioni (f.do ammort.ordin.) - Dismissioni (f.do ammort.anticip.)

-

26.237 -

916.324 502.676

50.717 -

-

993.278 502.676

VARIAZIONI DEL PERIODO

- Investimenti/capitalizzazioni

21.545

122.660

3.884.915

49.858

221.150

4.300.128

- Riclassifiche (costo storico)

-

119.715

(119.715)

-

-

-

- Riclassifiche (f.do ammort.ordin.) - Riclassifiche (f.do ammort.anticip.)

-

(23.943) -

23.943 -

-

-

-

(312.018)

(725.278)

(2.677.191)

(140.862)

-

(3.855.349)

-

(106.011)

(2.017.942) 114.886

-

-

(2.017.942) 8.875

5.673.054 (2.294.893)

6.749.508 (4.393.333)

27.121.074 (12.582.484)

1.353.031 (1.100.183)

221.150 -

41.117.817 (20.370.893)

-

-

(6.028.396)

-

-

(6.028.396)

3.378.161

(106.011) 2.250.164

8.510.194

252.848

221.150

(106.011) 14.612.517

- Ammortamenti del periodo -ordinari - Ammortamenti del periodo - anticipati - Svalutazioni VALORE AL 31/12/2004 - Costo originario - Ammortamenti ordinari - Ammortamenti anticipati - Svalutazioni - Valore netto

Sulle immobilizzazioni materiali non esistono gravami di sorta. Gli ammortamenti del periodo sono stati determinati applicando le seguenti aliquote tenendo conto della residua possibilità di utilizzazione dei beni : Fabbricati - Fabbricati industriali Impianti e macchinario - Impianti generici - Impianti specifici - Macchinari Attrezzature - Attrezzature - Apparecchiature c/o terzi

5,5% 10% 12% 12% 40% 25% 48


Altri beni - Mobili, macchine e dotazione uffici - Macchine elettroniche - Automezzi

12% 20% 20/25%

In aggiunta agli ammortamenti ordinari, sulle sole apparecchiature concesse in comodato a terzi, sono state applicate aliquote con valenza economica in considerazione del maggior utilizzo delle stesse rispetto alla norma. B.III IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

€ 51.955.889

Invariate rispetto allo scorso esercizio, sono dettagliate nel prospetto che segue Società

Sede

Valuta

Capitale sociale

Valore nominale per azione o quota

% di partecip. Diretta

n. Azioni o quote possedute direttam.

Costo

Valore al 31/12/2004

Patrimonio netto dell'ultimo bilancio approvato

PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE al 31/12/2004

DIASORIN SA

BRUXELLES Belgio

EUR

1.674.000

6.696

99,00%

250

1.145.001

1.145.001

2.410.018

DIASORIN LTDA

SAN PAOLO Brasile

BRR

10.011.893

1

99,00%

10.011.893

2.588.027

2.588.027

3.818.053

DIASORIN S.A.

ANTONY Francia

EUR

960.000

15

99,00%

62.494

1.717.500

1.717.500

2.764.827

MADRID Spagna

EUR

1.453.687

6

99,00%

241.878

572.500

5.330.802

5.487.335

WOKINGHAM Gran Bretagna

GBP

500

1

100,00%

500

572.500

572.500

413.387

DIASORIN Inc.

STILLWATER Usa

USD

1

0

100,00%

100

6.297.500

30.914.849

12.469.521

DIASORIN MEXICO SA de CV

MEXICO CITY Messico

MXP

50.000

1

100,00%

50.000

12.512

12.512

30.522

DIASORIN DEUTSCHLAND GMBH

DIETZENBACH Germania

EUR

275.000

1

100,00%

1

4.855.032

4.855.032

4.160.470

DIASORIN AB

Bromma Svezia

EUR

5.000.000

1

100,00%

1

4.818.667

4.818.667

5.201.948

22.579.238

51.954.889

1.000

1.000

22.580.238

51.955.889

DIASORIN SA

DIASORIN Ltd

TOTALE PARTECIPAZIONI IN ALTRE IMPRESE CONSORZIO SOBEDIA

Saluggia Italia

EUR

5.000

20

TOTALE

1

Si ricorda che nel corso del 2003 la partecipazione americana era stata rivalutata per euro 24.617 migliaia per adeguarla al maggior valore della partecipazione stessa, come risultante da perizia indipendente. Tale maggior valore è supportato dai flussi reddituali ottenuti dalla controllata e dai risultati reddituali attesi. Non sono state apportate rettifiche di valore sulle partecipazioni che hanno registrato perdite nell’esercizio in quanto non ritenute perdite durevoli di valore. C - ATTIVO CIRCOLANTE C.I - RIMANENZE Sono così composte: - Materie prime Euro

€ 14.665.644 3.800.870 49


- Semilavorati - Prodotti finiti

Euro Euro

6.167.698 4.697.076

La configurazione di costo adottata per materie prime, merci e prodotti finiti è il LIFO. Qualora si fossero valutate le rimanenze a costi correnti a fine esercizio, il valore ottenuto non avrebbe differito in maniera apprezzabile dal valore iscritto a bilancio. Le rimanenze sono iscritte al netto del fondo svalutazione magazzino di Euro 1.397.702. C.II CREDITI

€ 37.826.466 Al 31/12/2004

Al 31/12/2003

24.782.973

26.073.821

7.197.471

7.911.984

302.793

521.660

C.II.1 verso Clienti a –esigibili entro l'es. succ. C.II.2 verso Controllate a –esigibili entro l'eser. succ. C.II.4 bis Crediti Tributari a –esigibili entro l'es. succ. C.II.4 ter Imposte anticipate a –esigibili entro l'eser. succ.

1.345.678

935.377

b –esigibili oltre l'eser. succ.

3.906.088

4.304.866

291.463 37.826.466

1.443.662 41.191.370

C.II.5 verso Altri a –esigibili entro l'eser. succ. TOTALE

La composizione dei crediti in valuta estera espressa in bilancio al cambio del 31 dicembre 2004 risulta così dettagliata: 31/12/2004

Dollari USA

Valuta

Euro

4.355.090

3.337.167

Il dettaglio dei crediti per area geografica è riportata nella tabella che segue: Crediti Verso clienti Verso imprese controllate Verso collegate Verso controllanti Tributari Imposte anticipate Verso altri Totale

Italia 19.332.846

Altri paesi UE Resto d'Europa

Altri

1.457.818 4.072.125

61.166

3.931.143 3.125.346

5.529.943

61.166

7.056.489

302.793 5.251.766 291.463

25.178.868

TOTALE 24.782.973 7.197.471 0 0 302.793 5.251.766 291.463

37.826.466

C.II.1 Crediti verso Clienti € 24.782.973 Il fondo rischi su crediti ammonta a Euro 3.646.161 comprensivo di utilizzi nell’anno per Euro 16.089 ed un accantonamento di Euro 539.425. 50


C.II.2 Crediti verso Controllate € 7.197.471  a. esigibili entro l'esercizio successivo – commerciali € 5.842.886 Sono relativi alle forniture di merci e servizi effettuate alle altre società del Gruppo. Il dettaglio risulta essere il seguente: - DiaSorin INC. (USA) - DiaSorin S.A. (Spagna) - DiaSorin LTDA. (Brasile) - DiaSorin S.A. (Francia) - DiaSorin SANV (Belgio) - DiaSorin Ltd (U.K.) - DiaSorin Deutschland GmbH (Germania) - DiaSorin AB (Svezia)

1.132.256 303.167 1.991.115 542.383 139.177 471.554 1.036.335 226.899 -----------5.842.886 =======

 b. esigibili entro l’esercizio successivo – finanziari € 469.115 Sono relativi al rapporto di tesoreria centralizzata del Gruppo nei confronti di DiaSorin S.A. (Spagna), per Euro 467.956 e di DiaSorin Ltd (UK) per Euro 1.159.  c. esigibili entro l'esercizio successivo – altri € 885.470 Si riferiscono al credito verso DiaSorin Deutschland GmbH (Germania) per la distribuzione dei relativi dividendi. C.II.4.bis Crediti tributari € 302.793 Si riferiscono principalmente a crediti verso l’Erario per ritenute d’acconto subite e per acconti di imposta versati. C.II.4.ter Imposte anticipate € 5.251.766 Il credito per imposte anticipate è stato determinato applicando le aliquote che si presume saranno in vigore al momento dell’utilizzo dei relativi benefici fiscali. Le imposte anticipate stanziate nell’esercizio ammontano a Euro 1.394.479 e si riferiscono all’ammortamento dell’avviamento svalutato in esercizi precedenti e alle spese di rappresentanza limitatamente al periodo 2005-2010, in quanto dai piani industriali attualmente a disposizione emerge l’esistenza di imponibili futuri non inferiori alle differenze che si andranno ad annullare. Sono state utilizzate imposte anticipate per Euro 1.382.956, principalmente relative alle perdite fiscali pregresse (pari a Euro 489.060) ed alla quota di ammortamento dell’avviamento di competenza dell’esercizio (per Euro 751.963). Si riporta di seguito il dettaglio delle imposte anticipate iscritte in bilancio:

51


Differenze temporanee Imposte anticipate . Svalutazione immobilizzazioni immateriali per perdite durevoli di valore

Effetto fiscale IRES (aliquota

Effetto fiscale IRAP (aliquota

Al 31/12/2004 Totale effetto fiscale

12.112.152

3.997.010

514.767

4.511.777

. Fondi per rischi e oneri

1.503.712

496.225

63.908

560.133

. Spese di rappresentanza

263.491

86.952

98.150

60.000

19.800

11.198 -

166.190

54.843

7.063

61.906

13.879.355

4.654.830

596.936

5.251.766

. Spese per amministratori . Altri costi deducibili in esercizi successivi TOTALE

19.800

Non sono state stanziate imposte anticipate sulle differenze temporanee con rientro successivo al 2010 o di cui non è attualmente noto in periodo di rientro, il cui importo è pari a Euro 2.220 migliaia. C.II.5 Crediti per verso altri Sono così ripartiti:

Altri crediti Crediti per anticipi su forniture Crediti verso il personale dipendente per anticipi Crediti netti verso l'Erario per IVA Germania Depositi cauzionali e altre partite TOTALE

291.463

Al 31/12/2004

Al 31/12/2003

189.646 57.675 44.142 291.463

36.204 150.777 1.119.312 137.369 1.443.662

C.III – ATTIVITA’ FINANZIARIE CHE NON COSTITUISCONO IMMOBILIZZAZIONI

€ 4.331.527

Sono relativi alla quota residua del finanziamento a chiamata concesso alla controllata statunitense, per complessivi 5.900.000 Dollari USA. C.IV - DISPONIBILITA’ LIQUIDE

€ 4.724.203

Sono costituite esclusivamente da conti correnti ordinari bancari e postali, incluso il conto centrale di gestione della tesoreria di Gruppo. Il denaro ed i valori in cassa ammontano a Euro 6.341. D. - RATEI E RISCONTI ATTIVI

192.522

Si riferiscono principalmente ad assicurazioni, interessi e canoni di leasing e noleggio.

52


A.

PATRIMONIO NETTO

€ 55.996.544

La movimentazione del patrimonio netto è illustrata nel prospetto che segue: VARIAZIONI DEL PATRIMONIO NETTO

Capitale

Riserva sovrapprezzo

50.000.000

4.424.598

Riserva legale

azioni Valore al 31/12/2003 Attribuzione a riserva legale

Utili (perdite) a nuovo

308.163

50.000.000

4.424.598

16.219

Patrimonio netto d’esercizio

324.382

54.748.980

(16.219)

Utile di periodo Valore al 31/12/2004

d’esercizio -

16.219

Attribuzione a utili a nuovo

Utili (perdite)

308.163

-

(308.163)

-

1.247.564

1.247.564

1.247.564

55.996.544

Il capitale sociale interamente versato è rappresentato da 50 milioni di azioni nominative del valore nominale di Euro 1 cadauna. Di seguito l’analisi della composizione del patrimonio netto al 31 dicembre 2004:

Riserve di capitale . Capitale sociale . Riserva sovrapprezzo azioni Riserve di utili . Riserva legale . Utili/perdite a nuovo . Utile/perdite dell'esercizio

Importo al 31/12/2004

Possibilità di utilizzazione

Quota disponibile

50.000.000 4.424.598

---A,B

---100%

16.219 308.163 1.247.564

---A,B,C A,B,C

---100% 95%

A: per aumento di capitale sociale B: per copertura perdite C: per distribuzione dividendi agli azionisti

B.

FONDI PER RISCHI ED ONERI

€ 1.297.071

B.3 Altri Sono composti da:

€ 1.297.071

Fondo Indennità Suppletiva di clientela Ammonta a Euro 397.071 e corrisponde ai possibili oneri da pagare ad agenti della Società nel caso di interruzione del rapporto per cause imputabili alla Società stessa. Fondo rischi cause legali Ammonta a Euro 700.000 e si riferisce a potenziali contenziosi di natura commerciale e fiscale. Fondo Rischi di Garanzia Ammonta a Euro 200.000 e riguarda la copertura, su base contrattuale e storica, di oneri derivanti dalle vendite dell’esercizio che si manifesteranno in futuro.

53


C. TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

5.855.800

Nella tabella che segue vengono rappresentate le variazioni del periodo. Valore al 31/12/2003 Variazioni in aumento : - accantonamento dell’esercizio Variazioni in diminuzione:

Euro

5.651.017

"

839.713

- corresponsioni dell’esercizio Valore al 31/12/2004

" Euro

(634.930) 5.855.800

D. DEBITI € 101.791.632 La situazione debitoria di fine esercizio della società viene esposta nel seguente prospetto: Valori al 31/12/2004

Valori al 31/12/2003

a – esigibili entro l'esercizio successivo b – esigibili oltre l'esercizio successivo D.4 Debiti verso banche

9.883.182 44.315.926

53.216.465 9.616.465

a – esigibili entro l'esercizio successivo b – esigibili oltre l'esercizio successivo D.7 Debiti verso fornitori

280.420 2.267.820

279.637 2.533.542

a – esigibili entro l'esercizio successivo D.9 Debiti verso Controllate

15.258.583

14.390.420

D.3 Debiti verso soci per finanziamenti

a – esigibili entro l'esercizio successivo commerciali b – esigibili entro l'esercizio successivo finanziari c – esigibili entro l'esercizio successivo- altri d – esigibili oltre l'esercizio successivo altri D.12 Debiti tributari a – esigibili entro l'esercizio successivo D.13 Debiti verso Ist. di Previdenza e di sicurezza sociale a – esigibili entro l'esercizio successivo D.14 Altri debiti a – esigibili entro l'esercizio successivo b – esigibili oltre l'esercizio successivo TOTALE

1.991.170

6.437.692

11.108.369 1.627.887 1.627.887

4.793.948 2.766.078 3.253.395

3.704.881

2.161.260

659.598

581.002

6.765.909 2.300.000 101.791.632

5.600.622 5.313.264 110.943.790

Si riporta di seguito il dettaglio dei debiti per area geografica: Debiti Verso banche Verso soci per finanziamenti Verso fornitori Verso imprese controllate Verso collegate Verso controllante Tributari Verso istituti previdenziali Verso altri Totale

Italia 2.548.240 54.199.108 7.662.261

Altri paesi UE

4.839.380 12.707.301

Resto d'Europa

186.337

Altri

2.570.605 3.648.012

TOTALE 2.548.240 54.199.108 15.258.583 16.355.313 0 0

3.704.881 659.598 8.551.997

77.326.085

54

513.912

17.546.681

186.337

3.704.881 659.598 9.065.909

6.732.529 101.791.632


D.3 Debiti verso azionisti per finanziamenti Sono dettagliabili come esposto in tabella: Ente erogatore

€ 54.199.108

Valuta

Quota a breve

Quota a lungo

di cui oltre 5 anni

! ! !

3.388.432 4.794.750 1.700.000 9.883.182

16.942.166 23.973.760 3.400.000 44.315.926

3.388.432 4.794.760 0 8.183.192

Interbanca 2004 USD Interbanca 2004 Euro Interbanca 2002 per acquisto Gruppo Byk TOTALE

Totale 20.330.598 28.768.510 5.100.000 54.199.108

Si segnala che in data 28 gennaio 2004 la DiaSorin S.p.A. ha provveduto all’estinzione dei debiti verso Interbanca, rispettivamente per Euro 47.000 migliaia e $ 7.889 migliaia (per totali Euro 53.268 migliaia) . Contestualmente ha stipulato un nuovo finanziamento sempre con Interbanca pari a 55 milioni di Euro. Una parte di tale finanziamento è stata erogata in dollari (per un importo di 30 milioni di US$), per bilanciare i flussi di cassa positivi provenienti dalla gestione in tale valuta con i pagamenti di interessi e quote capitale a servizio del finanziamento medesimo. Gli interessi vengono corrisposti semestralmente applicando l'Euribor (parte in Euro) o il Libor (parte in US$) maggiorato di uno spread come di seguito riportato: Fino al 31/12/04

1/1/05 - 31/12/06

1/1/07 - 31/12/10

Tranche Euro

Euribor 6M+1,75

Euribor 6M+1,50

Euribor 6M+1,25

Tranche $

Libor 6M+1,75

Libor 6M+1,50

Libor 6M+1,25

Il finanziamento è garantito dal pegno dell’85% delle azioni che costituiscono il capitale sociale. La società, inoltre, non potrà effettuare senza preventivo consenso atti di disposizione della propria azienda o di rami della stessa, di beni mobili ed immobili, di partecipazioni societarie e di qualunque bene materiale/immateriale per importi superiori a 2,5 milioni di Euro relativi al valore a bilancio per ciascun esercizio sociale. Infine, la società non potrà, sempre senza consenso, contrarre alcun finanziamento a medio lungo termine da cui possano derivare esposizioni complessivamente superiori a 4,0 milioni di Euro, per ciascun esercizio sociale. Il debito, con scadenza il 31 dicembre 2010, prevede il rimborso attraverso il pagamento di 26 rate semestrali posticipate, di cui 13 relative alla tranche in Euro e 13 alla tranche in US$. Le prime due rate sono state rimborsate a dicembre 2004. Gli interessi di competenza dell’esercizio sono stati pari a Euro 2.256 migliaia. Si segnala che sul sopramenzionato finanziamento esistono dei “covenants” che sono stati rispettati dal Gruppo nel 2004, come riportato nella tabella che segue: Indice

Oneri finanziari netti/EBITDA Posizione finanziaria netta/patrimonio netto Posizione finanziaria netta/EBITDA

55

Valore di riferimento 2004

Valore di Gruppo 2004

inferiore a 0,2 inferiore a 1,5 inferiore a 3

0,11 1,13 2,22


D.4 Debiti verso banche € 2.548.240 Si riferiscono alla quota residua del finanziamento a tasso agevolato (1,50 punti percentuali) concesso dalla CRT – Unicredit di Torino pari a Euro 3.063.493, nell’ambito della L. 365/2000 a favore dei soggetti danneggiati dall’alluvione del 2000, con scadenza 2012. D.7 Debiti verso fornitori € 15.258.583 Sono per la loro totalità di natura commerciale e risultano tutti dovuti entro l’esercizio successivo. La composizione dei debiti verso fornitori in valuta estera extra U.E. espressa in bilancio al costo storico risulta così dettagliata: 31/12/2004 Dollari USA Corone svedesi Sterline inglesi Dollari canadesi

31/12/2003

Valuta

Euro

Valuta

Euro

1.553.045 1.050.081 5.369 1.362

1.140.184 116.410 7.616 829

2.057.197

1.770.655

D.9 Debiti verso Controllate

35.958 25.670

51.018 16.352

€ 16.355.313

a. esigibili entro l'esercizio successivo – commerciali € 1.991.170 Sono relativi ai rapporti di fornitura di beni e servizi ricevuti dalle società controllate, il cui dettaglio è illustrato di seguito: - DiaSorin Deutschland GmbH (Germania) - DiaSorin Inc. (USA) - DiaSorin S.A. (Spagna) - DiaSorin S.A. (Francia) - DiaSorin S.A. (Messico) - DiaSorin S.A. (Belgio) - DiaSorin A.B. (Svezia)

1.505.203 248.099 112.800 4.103 11.759 509 108.697 -----------1.991.170 =======

 b. esigibili entro l'esercizio successivo – finanziari € 11.108.369 Si riferiscono al rapporto di tesoreria centralizzata di Gruppo. Si fornisce di seguito il dettaglio della voce in esame: - DiaSorin Deutschland GmbH(Germania) - DiaSorin Inc. (USA) - DiaSorin SANV (Belgio) - DiaSoin S.A. (Francia) - DiaSorin AB (Svezia)

1.281.253 3.400.833 282.746 80.180 6.063.357 -----------11.108.369 =======

 c. esigibili entro l'esercizio successivo – altri

€ 56

1.627.887


Si riferiscono alla quota in scadenza nel 2005 dei debiti verso la DiaSorin Deutschland GmbH (Euro 1.073.600) e la DiaSorin AB (Euro 554.287) per l’acquisto dei diritti di distribuzione e di licenze di produzione.  d. esigibili oltre l'esercizio successivo – altri € 1.627.887 Si riferiscono alla quota oltre l’esercizio dei debiti per l’acquisto dei diritti di distribuzione dalla Diasorin Deutschland GmbH (per Euro 1.073.600) e dalla DiaSorin AB (per Euro 554.287). D.12 Debiti tributari € 3.704.881 Si riferiscono essenzialmente ai debiti verso l’Erario per l’IVA su vendite in sospensione d’imposta (Euro 1.980.974). Tale voce include anche il debito per le imposte di competenza dell’esercizio (Euro 2.006.768) al netto degli acconti di imposta versati (Euro 934.978). D.13 Debiti verso Istituti di Previdenza e di Sicurezza Sociale Risultano essere i seguenti:

659.598

Al 31/12/2004

Al 31/12/2003

544.980 714 82.384 31.520 659.598

501.692 892 49.918 28.500 581.002

INPS INAIL ASSIDIM/FONCHIM/FASI/FASCHIM ENASARCO TOTALE

D.14 Altri debiti Sono così costituiti:

Al 31/12/2004 Debiti verso Altana Pharma Debiti verso American Standard Debiti verso il personale dipendente Debiti verso Erario per IVA Germania Debiti verso Farmafactoring Debiti diversi TOTALE

4.600.000 513.912 3.305.197 184.971 271.204 190.625 9.065.909

9.065.909

Al 31/12/2003 6.805.000 1.426.531 2.431.800 152.178 98.377 10.913.886

Il debito verso Altana Pharma è relativo: - per Euro 3.000.000 al debito per l’acquisto delle partecipazioni avvenuto alla fine del 2002, rimborsato nel corso dell’esercizio per Euro 1.405 migliaia; - per Euro 1.600.000 al debito finanziario acquisito nel 2003 dalla DiaSorin Deutschland GmbH. Entrambi i debiti verranno liquidati in quote costanti nei prossimi due anni. Il debito verso “American Standard” è costituito dalla parte ancora da versare dell’importo di 2.100.000 Dollari stabilito dal “Settlement Agreement”e verrà liquidato il prossimo anno. Nel corso dell’esercizio è stata rimborsata una quota pari a $ 700 migliaia. La tabella che segue riassume i movimenti dell’esercizio dei due debiti citati: 57


valore inziale

rimborsi

differenza cambio

Debiti verso Altana Pharma Debiti verso American Standard

6.805.000 1.426.531

(2.205.000) (571.989)

(340.630)

4.600.000 513.912

2.300.000 513.913

TOTALE

8.231.531

(2.776.989)

(340.630)

5.113.912

2.813.913

E. RATEI E RISCONTI PASSIVI Sono prevalentemente ratei finanziari di interessi di competenza dell’esercizio.

58

totale di cui a breve

â‚Ź

43.054


CONTI D’ORDINE

I Conti d'Ordine evidenziano i rischi, gli impegni e le garanzie prestate dalla Società a terzi e risultano così composti: Al 31/12/2004 Fidejussioni prestate a Terzi Avalli per Fidejussioni ricevute Altri Conti d'Ordine

Al 31/12/2003

1.302.810

967.855

8.190.059

16.308.472

27.072.992

22.726.866

Risultano così composti : -

Cespiti della Società presso Terzi

-

Beni della Società presso Terci

-

Impegni contrattuali

-

Merci di terzi

-

23.909.975

22.204.320

2.195

-

2.287.276

Ricevute bancarie in circolazione TOTALE

171.212

16.616

13.330

856.930

338.004 36.565.861

40.003.193

Le “fidejussioni prestate a terzi” sono relative alle gare pubbliche per il mercato domestico. L’importo espresso negli “Avalli per fidejussioni ricevute” si riferisce principalmente: -

a fidejussioni per credito per firma di 700.000 Dollari concesso da SAN PAOLO IMI nel contesto della transazione “settlement agreement” con American Standard, beneficiaria della garanzia, che si estinguerà il prossimo anno;

-

a due fidejussioni rilasciate da INTERBANCA (di Euro 6.000.000 e 1.600.000) correlate alla linea di credito utilizzabile nelle forma “per firma” destinata al sostegno finanziario per l’acquisizione delle attività diagnostiche del gruppo Altana Pharma, che si ridurrà per quote costanti nei prossimi due esercizi.

Negli “Altri conti d’ordine” sono inclusi gli strumenti presso clienti concessi in comodato o in prestito d’uso. Sono inoltre inclusi nella voce in esame impegni contrattuali relativi al riacquisto a termine di $ 3.000.000, nell’ambito di un contratto di pronti contro termini sulla valuta statunitense stipulato nel mese di dicembre, in scadenza a giugno 2005. Tale contratto di compravendita di valuta ha comportato la contabilizzazione tra gli oneri finanziari di conto economico del rateo di competenza dell’esercizio della differenza tra il prezzo di vendita ed il prezzo di riacquisto dei dollari. Il sistema di contabilizzazione seguito per i beni in leasing è conforme alla prassi civilistica vigente in Italia e prevede la contabilizzazione a conto economico dei canoni di locazione pagati. L’adozione della metodologia finanziaria avrebbe comportato la contabilizzazione degli interessi sul capitale finanziato e delle quote d’ammortamento sul valore dei beni acquisiti in leasing, commisurati alla residua possibilità di utilizzo dei beni stessi, oltre all’iscrizione dei beni nell’attivo e del residuo debito nel passivo. Gli effetti di tale ricalcolo non sono significativi sul risultato dell’esercizio e sul patrimonio netto al 31 dicembre 2004.

59


A. VALORE DELLA PRODUZIONE E’ così composto:

€ 92.268.073

A.1 Ricavi delle vendite e delle prestazioni € 88.721.467 I ricavi delle vendite e delle prestazioni, suddivisi per area geografica, si possono così sintetizzare: Euro/Migliaia TOTALE

Italia

Estero

Totale

2004

2004

2004

36.271

52.450

88.721

A.4 Incremento di immobilizzazioni per lavori interni € 406.391 Consiste nella capitalizzazione dei costi relativi all’attività di ricondizionamento dei cespiti ed al materiale di ricambio utilizzato per tale attività. A.5.b Altri ricavi e proventi Sono costituiti dal dettaglio del seguente prospetto: Addebito costi per servizi a Società controllate Royalties canoni attivi Plusvalenze da alienazione cespiti Addebito spese legali a clienti a seguito di azioni legali Ricavi per penalità contrattuali Altri proventi diversi TOTALE

2.938.907

2004

2003

2.173.992 53.361 96.534 48.625 114.454 451.941 2.938.907

1.959.206 22.319 122.244 79.274 310.874 1.329.710 3.823.627

I riaddebiti a società controllate si riferiscono al ribaltamento dei costi sostenuti centralmente per la gestione corporate del gruppo, che vengono addebitati in ragione dell’utilizzo dei servizi da parte delle società stesse. B. COSTI DELLA PRODUZIONE Sono così composti:

€ 87.892.808

B.6 Per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci Comprendono costi per acquisti da imprese controllate per Euro 8.554.292.

€ 36.533.641

B.7 Per servizi Sono così ripartiti:

€ 19.973.780

60


Assistenza sanitaria Spese industriali Spese per prestazioni esterne Spese di vendita Spese funzionali Prestazioni professionali Servizi Intercompany Spese e oneri bancari TOTALE

2004

2003

43.997 2.981.209 2.356.784 7.128.641 1.793.953 1.977.354 3.518.515 173.327 19.973.780

36.747 2.893.488 2.108.290 6.467.299 1.582.691 2.174.038 5.685.449 201.898 21.149.900

Nei costi per servizi intercompany sono inclusi i riaddebiti dei servizi forniti dalle controllate tedesca e svedese nell’ambito dei contratti di service agreement, stipulati nel corso dello scorso esercizio. B.8 Per godimento di beni di terzi € 2.855.295 Si riferiscono a costi per il canone di affitto dei beni immobili e relativi oneri accessori, a royalties passive per l’utilizzo di brevetti, a canoni di noleggio di apparecchiature, autovetture e varie. B.9 Costi per il personale € 15.719.962 La forza lavoro media nel periodo è stata la seguente: dirigenti 12 - impiegati 233,6 - operai 84,9 per un totale medio di n. 330,5 persone. B.10 Ammortamenti e svalutazioni € 10.043.687 Per un’analisi di queste voci si fa rimando al commento delle corrispondenti poste patrimoniali. B.12 Accantonamenti per rischi € 700.000 Si riferiscono agli accantonamenti effettuati a fronte di potenziali contenziosi commerciali e fiscali. B.14 Oneri diversi di gestione € 1.795.277 Si riferiscono a contributi associativi, minusvalenze da alienazioni, spese di rappresentanza, inserzioni pubblicitarie, libri, giornali, riviste, imposte indirette e sopravvenienze passive. C. PROVENTI E ONERI FINANZIARI

€ 2.379.400

C.15

Proventi da partecipazioni

885.470

Derivano dalla distribuzione di dividendi dalla partecipata DiaSorin G.m.b.H. contabilizzati per competenza. C.16

Altri proventi finanziari

404.711

C.16.d.1 da imprese controllate € 311.907 Derivano dal finanziamento in essere verso la controllata DiaSorin Inc. per Euro 295.866 e 61


dai rapporti di tesoreria centralizzata verso le altre controllate per Euro 16.041. C.16.d.4 da altri Risultano così composti:

Interessi attivi su crediti verso Banche Altri proventi TOTALE

92.804

2004

2003

69.456 23.348 92.804

46.539 8.001 54.540

C.17 Interessi ed altri oneri finanziari

€ 4.320.706

C.17.d.1 verso imprese controllate € 536.291 Si riferiscono ad interessi a tassi di mercato maturati su debiti finanziari verso le società operative controllate, derivanti dalla tesoreria centralizzata di cui si è già ampiamente commentato. C.17.d.4 verso altri Risultano così composti:

€ 3.784.415

Interessi bancari Commissioni su factoring Commissioni su fidejussioni finanziarie Interessi passivi verso altri TOTALE

2004

2003

2.387.094 974.900 148.476 273.945 3.784.415

1.776.211 1.020.543 222.461 3.019.215

C.17.bis Utili e perdite su cambio € 651.125 Si riferiscono all’utile netto su cambi di natura commerciale e finanziaria realizzate su rapporti di debito o credito conclusi nell’esercizio e non realizzate su rapporti di debito o credito in essere valutati al cambio di fine esercizio. In particolare le perdite nette realizzate nell’esercizio ammontano a Euro 516 migliaia, mentre la parte non realizzata è costituita da un utile di Euro 1.167 migliaia. Il saldo netto degli utili/perdite su cambi, includendo la parte relativa agli esercizi precedenti, contabilizzata tra gli oneri e proventi straordinari, è negativo per Euro 289 migliaia. E. PROVENTI E ONERI STRAORDINARI

€ 1.246.944

E.20 Proventi straordinari € 1.310.743 Si riferiscono all’adeguamento netto delle poste in valuta estera per la parte relativa agli esercizi passati, in seguito al cambiamento di principio contabile dettato dalla riforma del bilancio. L’importo è costituito da proventi straordinari su cambi realizzati per Euro 2.769.363, al netto di oneri straordinari su cambi non realizzati per euro 1.458.620. 62


E.21 Oneri straordinari Si riferiscono all’onere relativo al condono fiscale sull’esercizio 2003.

63.799

E.22 Imposte sul reddito dell’esercizio

€ 1.995.245

Le imposte sul reddito d’esercizio 2004 sono così dettagliabili: 2004

2003

Imposte anticipate

2.006.768 981.564 (11.523)

647.336 647.336 (772.100)

Imposte nette

1.995.245

(124.764)

Imposte correnti di cui IRAP

Le imposte anticipate sono al netto dell’utilizzo di imposte anticipate stanziate negli esercizi passati (per euro 1.422 migliaia). Le imposte correnti includono l’effetto fiscale derivante dall’adeguamento di principi dettati dalla riforma in materia di bilancio, incluso tra i proventi ed oneri straordinari. La riconciliazione dell’onere fiscale iscritto in bilancio e l’onere fiscale teorico è riportata nella tabella che segue: Esercizio 2004 Imponibile Risultato di bilancio ante imposte Imposta teorica

Imposta

3.242.809 1.070.127

Differite attive non stanziate su differenze temporanee in aumento dell'esercizio Totale differenze permanenti Utilizzo perdite riportabili Imponibile fiscale IRES a bilancio IRAP a bilancio Totale imposte a bilancio

(435.118) 1.611.964 (1.347.895) 3.071.760 1.013.681 981.564 1.995.245

Ai fini di una migliore comprensione della riconciliazione tra l’onere fiscale iscritto in bilancio e l’onere teorico non si tiene conto dell’IRAP in quanto si tratta di un’imposta con una base imponibile diversa dall’utile ante imposte. Pertanto le imposte teoriche sono state determinate applicando solo l’aliquota fiscale vigente (IRES pari al 33% nel 2004) al risultato ante imposte. Con riferimento alla riconciliazione sopra riportata si precisa che le differenze permanenti includono l’effetto fiscale su costi non deducibili relativi all’ammortamento del goodwill generato dalla fusione Biofort, per Euro 2.062.610.

63


B B II L LA AN NC C II O O D DE EL LL L '' E E SS E ER RC C II Z Z II O O 22 00 00 44 D DE EL L G GR RU U PP PP O O D D II A A SS O OR R II N N •• SS tt aa tt oo PP aa tt rr ii m m oo nn ii aa ll ee •• C C oo nn tt oo E E cc oo nn oo m m ii cc oo

64


_____ S T A T O P A T R I M O N I A L E C O N S O L I D A T O Euro/migliaia

ATTIVO

Al 31/12/2004 Parziali

Totali

A. CREDITI VERSO SOCI PER VERSAM. ANCORA DOVUTI B.

Al 31/12/2003 Parziali

Totali

-

-

IMMOBILIZZAZIONI I. 1. 3. 4. 5. 6. 7. 8.

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI costi di impianto e di ampliamento diritti brev. ind. e util. op. ingegno conc., licenze, marchi e diritti simili avviamento differenza da consolidamento immobilizzazioni in corso e acconti altre immobilizzazioni immateriali

Totale immobilizzazioni Immater. (B.I) II. 1. 2. 3. 4. 5.

IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI terreni e fabbricati impianti e macchinario attrezzature industriali e comm.li altri beni immobilizzazioni in corso e acconti

Totale Immobilizzazioni Materiali (B.II) III.

2.

IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 1. partecipazioni in : a. imprese controllate b. imprese collegate c. altre imprese crediti d. verso altri

Totale Immobilizzazioni Finanz. (B.III)

234 3 8.407 31.626 18.152 1 907

330 67 9.211 34.213 19.548 439 814

59.330

64.622

10.428 2.911 20.676 657 241

11.431 3.568 22.380 868 20

34.913

38.267

39

39

1

1

34

38

74

78

TOTALE IMMOBILIZZAZIONI (B)

94.317

102.967

C. ATTIVO CIRCOLANTE I.

RIMANENZE 1. materie prime, sussid. e di consumo 2. prodotti in corso di lavorazione e semilavorati 3. lavori in corso su ordinazione 4. prodotti finiti e merci 5. acconti

Totale Rimanenze (C.I.)

65

5.714

5.425

8.294 0 8.639 41

7.971

22.688

22.212

8.814 2


Euro/migliaia

ATTIVO

Al 31/12/2004 Parziali

Al 31/12/2003

Totali

Parziali

Totali

II.

CREDITI 1. verso clienti a. esigibili entro l'es. successivo Totale crediti verso clienti (C.II.1)

43.223 43.223

44.184 44.184

4. bis crediti tributari a. esigibili entro l'es. successivo Totale crediti tributari (C.II.4 bis)

635 635

976 976

4. ter imposte anticipate a. esigibili entro l'es. successivo a. esigibili oltre l'es. successivo Totale crediti tributari (C.II.4 ter)

8.384 8.384

935 7.231 8.166

5. verso altri a. esigibili entro l'es. successivo Totale crediti verso altri (C.II.5)

1.256 1.256

2.229 2.229

53.498

55.555

9.149 12

6.051 12

9.161

6.063

Totale Crediti (C.II) IV.

DISPONIBILITA' LIQUIDE 1. depositi bancari e postali 3. denaro e valori in cassa

Totale DisponibilitĂ  liquide (C.IV) TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C)

85.347

83.830

D. RATEI E RISCONTI ATTIVI 1. Ratei attivi 2. Altri ratei e risconti

80 421

TOTALE RATEI E RISCONTI ATTIVI (D)

TOTALE ATTIVO (A + B + C + D)

66

415 501

415

180.165

187.212


_____ S T A T O P A T R I M O N I A L E C O N S O L I D A T O Euro/migliaia

PASSIVO

Al 31/12/2004 Parziali

A.

Totali

capitale riserva sovrapprezzo azioni riserva legale riserva di consolidamento riserva di conversione utili (perdite) portati a nuovo utile (perdita) dell'esercizio

50.000 4.425 16 867 (3.028) (696) 3.623

TOTALE PATRIMONIO NETTO

50.000 4.425 867 (2.028) 870

-

54.134 (1.550)

TOTALE PATRIMONIO NETTO DI GRUPPO (A)

55.207

FONDI PER RISCHI ED ONERI 1. fondi per trattamento di quiescenza e simili 2. fondi per imposte, anche differite 3. altri

8.548 1.727 1.461

TOT. FONDI PER RISCHI ED ONERI (B)

D.

Totali

55.207

Risultato e riserve di terzi

C.

Parziali

PATRIMONIO NETTO I. II. IV. V. VIII. IX. X.

B.

Al 31/12/2003

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

52.584

11.274 884 828 11.736

12.986

6.456

6.663

DEBITI 3. debiti verso azionisti per finanziamenti a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale debiti verso soci (D.3)

9.883 44.316 54.199

51.823 8.223 60.046

4. debiti verso banche a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale debiti verso banche (D.4)

455 5.450 5.905

458 6.154 6.612

5. debiti verso altri finanziatori a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale debiti verso altri finanziatori (D.5)

1.746 1.750 3.496

1.314 1.669 2.983

74 74

-

18.257 18.257

18.019 18.019

6. acconti Totale acconti (D.6) 7. debiti verso fornitori a. esigibili entro l'es. successivo Totale debiti verso fornitori (D.7)

67


Euro/migliaia

PASSIVO

Al 31/12/2004 Parziali

12. debiti tributari a. esigibili entro l'es. successivo Totale debiti tributari (D.12) 13. debiti verso istituti di previdenza a. esigibili entro l'es. successivo Totale debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale (D.13) 14. altri debiti a. esigibili entro l'es. successivo b. esigibili oltre l'es. successivo Totale altri debiti (D.13)

Totali

Parziali

Totali

6.949 6.949

6.123 6.123

1.089

979

1.089

979

4.657 10.146 14.803

10.385 8.154 18.539

TOTALE DEBITI (D) E.

Al 31/12/2003

104.772

113.301

RATEI E RISCONTI PASSIVI 2. Altri ratei e risconti

1.994

TOTALE RATEI E RISCONTI PASSIVI (E) TOTALE PASSIVO (A + B + C + D + E)

68

1.678 1.994

1.678

180.165

187.212


_____

S TATO PATRI M O NI ALE CO NS O LI DATO

Euro/migliaia

CONTI D'ORDINE

Al 31/12/2004 Parziali

Fidejussioni prestate a Terzi Avalli per Fidejussioni ricevute Altri Conti d'Ordine

Al 31/12/2003

Totali

1.303 8.190 29.866

69

Totali

968 16.308 22.985 39.359

TOTALE

Parziali

40.261


_____ C O N T O E C O N O M I C O C O N S O L I D A T O Euro/migliaia Esercizio 2004 Parziali A. VALORE DELLA PRODUZIONE 1. ricavi delle vendite e delle prestazioni 2. variaz. delle riman. di prodotti in corso di lavoraz., semilavor. e finiti 4. increm. di immobiliz. per lavori int. 5. altri ricavi e proventi: b. altri ricavi e proventi

Esercizio 2003

Totali

142.524

Parziali

Totali

131.836

422 4.390

(83) 3.065

2.008

3.286

TOTALE VALORE DELLA PRODUZ. (A)

149.344

B. COSTI DELLA PRODUZIONE 6. per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci 7. per servizi 8. per godimento di beni di terzi 9. per il personale: a. salari e stipendi b. oneri sociali c. trattamento di fine rapporto d. trattamento di quiescenza e simili e. altri costi Totale costi per il personale (B.9) 10. ammortamenti e svalutazioni: a. amm. delle immobilizz. immater. b. amm. delle immobilizz. materiali c. altre svalutazioni delle immobilizzazioni d. svalutaz. dei crediti compresi nell'attivo circolante e delle disponibilitĂ  liquide Totale ammort. e svalutazioni (B.10) 11. variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci 12. accantonamenti per rischi 13. altri accantonamenti 14. oneri diversi di gestione

138.104

44.492 28.365 4.622

41.496 27.488 5.245

29.801 6.875 1.211 612 304

30.169 6.815 2.224 1.147 210

38.803

40.565

5.815 12.241 -

5.709 11.629 115

540

452

18.596

17.905

532 761 207 2.834

(1.581) 350 237 1.572

TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE (B)

139.212

133.277

DIFFERENZA TRA VALORE DELLA PRODUZIONE E COSTI DELLA PROD. (A - B)

10.132

4.827

70


Euro/migliaia Esercizio 2004 Parziali

Esercizio 2003

Totali

Parziali

Totali

C. PROVENTI ED ONERI FINANZIARI 16. altri proventi finanziari: a. da crediti iscritti tra le immobilizzazioni - altri d. proventi diversi dai precedenti: 4. da altri e proventi vari Totale altri proventi finanziari (C.16) 17. interessi ed altri oneri finanziari: a. interessi verso imprese controllate c. interessi verso imprese controllanti d. oneri diversi dai precedenti: 4. verso altri Totale int. e altri oneri finanz. (C.17) 17.bis utili e perdite su cambi

1

3

423

482

424

485

(56)

(56)

(4.572)

(4.251)

(4.628)

(4.307)

1.080

1.617

TOTALE PROVENTI E ONERI FINANZIARI (C15 + C16 - C17+C17bis)

(3.124)

(2.205)

E. PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 20. proventi: a. plusvalenze da alienazioni c. altri proventi straordinari

196 965

Totale proventi straordinari (E.20)

196

21. oneri: b. imposte relative a esercizi precedenti c. altri oneri straordinari

(55) (64)

Totale oneri straordinari (E.21)

(660) (119)

TOTALE DELLE PARTITE STRAORDINARIE (E.20 - E.21) RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B +/- C +/- D +/- E) 22. imposte sul reddito dell'esercizio correnti, anticipate e differite Utile (perdita) dell'esercizio 23 (utile) perdita dei terzi

305

7.085

2.927

3.462

2.057

3.623

870

3.623

71

(660)

77

-

Utile (perdita) dell'esercizio di Gruppo

965

(1.550) (680)


NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2004 Relativamente alla natura dell'attività del gruppo, ai fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio si fa riferimento a quanto già riportato nella Relazione sulla Gestione. Si segnala che l’esercizio precedente è stato opportunamente riclassificato per tener conto delle modifiche apportate agli schemi di bilancio dal decreto legislativo n. 6/2003, e rendere dunque omogeneo il confronto con l’esercizio corrente. STRUTTURA E CONTENUTO DEL BILANCIO CONSOLIDATO Il bilancio consolidato è stato redatto in conformità alle disposizioni del D. Lgs. n. 127/1991 ed è costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Conto Economico e dalla presente Nota Integrativa. La Nota Integrativa ha la funzione di fornire l’illustrativa, l’analisi e, in taluni casi, un’integrazione dei dati del bilancio consolidato e contiene le informazioni richieste dall’art. 38 del D. Lgs. n. 127/1991, oltre che da altre leggi in vigore. Inoltre, vengono fornite tutte le informazioni complementari ritenute necessarie a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale e finanziaria e del risultato economico del gruppo, anche se non richieste da specifiche disposizioni di legge. Il bilancio consolidato comprende il Bilancio della Diasorin S.p.A. e delle sue controllate italiane ed estere nelle quali la medesima detiene più del 50% del capitale al 31 dicembre 2004. Tali bilanci sono inclusi nel consolidato con il metodo integrale ai sensi dell’art. 26 del citato D. Lgs. n. 127/91. Le controllate non operative e quelle che si presentano scarsamente significative nell’ambito del Gruppo sono state valutate con il metodo del costo. L’elenco delle imprese incluse nel consolidamento con il metodo integrale è riportato di seguito: Società DiaSorin S.p.A.

Sede

% di possesso

Italia

Capogruppo

Stati Uniti d’America Belgio

100,00%

Spagna

99,99%

Gran Bretagna

100,00%

DiaSorin L.t.d.a.

Brasile

99,99%

DiaSorin S.A.

Francia

99,99%

Germania

100,00%

Svezia

100,00%

DiaSorin Inc. DiaSorin S.A./N.V. DiaSorin S.A. DiaSorin L.t.d.

DiaSorin Deutschland GmbH DiaSorin AB

99,99%

E’ stata valutata con il metodo del costo la partecipazione totalitaria in Diasorin Mexico S.A. I bilanci utilizzati per il consolidamento sono quelli approvati o predisposti dai Consigli di Amministrazione delle singole società per l’approvazione da parte delle rispettive assemblee, opportunamente adattati e, ove necessario, rettificati per uniformarli ai principi contabili di 72


Gruppo, nonchè per eliminare eventuali interferenze fiscali. I principi contabili di Gruppo sono conformi alle vigenti disposizioni di legge interpretate ed integrate dai principi contabili emanati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri e, ove mancanti e non in contrasto, da quelli emanati dall’International Accounting Standard Board (I.A.S.B.). La riconciliazione tra il patrimonio netto e l’utile netto risultanti dal bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2004 della DiaSorin S.p.A. ed il patrimonio netto e l’utile dell’esercizio del bilancio consolidato di Gruppo alla stessa data è presentata nel paragrafo di commento al patrimonio netto. In allegato si riportano i prospetti sintetici con i valori dei bilanci utilizzati, inclusivi dei dati aggregati e consolidati. CRITERI DI CONSOLIDAMENTO E DI CONVERSIONE DEI BILANCI IN VALUTA ESTERA Le principali tecniche utilizzate nel consolidamento sono di seguito indicate:  I valori contabili delle partecipazioni consolidate con il metodo dell’ integrazione globale vengono eliminati contro la corrispondente quota di patrimonio netto delle rispettive società alla data di formazione del bilancio, con conseguente assunzione della totalità delle attività, passività, costi e ricavi. La differenza tra il valore della partecipazione e la quota di patrimonio netto viene imputata, ove possibile, a specifiche voci dell’attivo e del passivo delle società consolidate; la differenza positiva residua è iscritta nell’attivo del bilancio consolidato alla voce “differenza da consolidamento” ed ammortizzata in 15 anni; la differenza negativa viene iscritta nella voce di patrimonio netto denominata “riserva di consolidamento”.  I crediti e i debiti risultanti tra le imprese consolidate e i proventi e oneri relativi ad operazioni effettuate tra le medesime sono eliminati.  Gli utili e le perdite conseguenti a transazioni tra imprese incluse nel consolidamento sono eliminati.  La conversione dei bilanci espressi in valuta diversi dall’Euro, valuta di redazione del bilancio consolidato, viene effettuata applicando, per le poste dello stato patrimoniale il cambio a fine esercizio e per quelle del conto economico il cambio medio dell’esercizio. Le differenze cambio originate dalla conversione delle voci del patrimonio netto iniziale al cambio in vigore alla fine dell’esercizio precedente rispetto a quello corrente di fine esercizio di bilancio, vengono imputate ad apposita voce del patrimonio netto insieme a quelle derivanti dalla conversione del conto economico a cambi medi rispetto al cambio finale dell’esercizio. Per l’esercizio 2004 i cambi applicati ai fini della conversione in Euro dei bilanci espressi in altra valuta sono stati: Valuta

Cambio al 31/12/2004 1,3621 0,705 3,6729 9,0206

Dollaro USA Sterlina Inglese Reais Brasiliano Corona Svedese

73

Cambio al 31/12/2003 1,263 0,7048 3,6627 9,08


CRITERI DI VALUTAZIONE I più significativi principi contabili, che non si discostano da quelli utilizzati l’anno precedente, sono i seguenti : IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

Sono iscritte al costo di acquisizione quelle acquistate da terze economie o al valore determinato da stime indipendenti quelle ricevute in apporto. Tali valori vengono sistematicamente ridotti attraverso il processo di ammortamento in funzione della durata contrattuale, del periodo di tutela legale e, in ogni caso, con riferimento al tempo presumibile in cui i valori iscritti potranno avere economica utilizzazione nel Gruppo. Le aliquote di ammortamento utilizzate sono dettagliate nel commento delle specifiche voci di bilancio. L’avviamento iscritto nei singoli bilanci inclusi nel consolidamento è ammortizzato in un periodo compreso tra 10 e 15 anni e la differenza di consolidamento è ammortizzata su 15 anni, sulla base di analisi e valutazioni interne, di piani di sviluppo, nonché sulla base dei piani dei flussi di ritorno dell’operatività. Nel caso in cui, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l’immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata; se negli esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione, viene ripristinato il valore originario. IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

Il valore dei cespiti del capitale fisso iscritto in bilancio è pari al loro costo di acquisizione, inclusivo degli oneri accessori di diretta imputazione e di costi diretti ed indiretti per la quota ragionevolmente imputabile al bene. Per i beni ricevuti in conferimento il valore di iscrizione corrisponde a quello determinato nei relativi atti sulla base delle risultanze peritali. Le spese di manutenzione ordinaria sono addebitate al conto economico nell’esercizio in cui sono sostenute, mentre i costi per migliorie vengono imputati ad incremento dei beni interessati solo quando producono effettivi incrementi di produttività di questi o prolungano la vita utile dei beni. I beni vengono depennati dalla categoria interessata al momento del realizzo oppure quando, constatato che più nessuna utilità può essere ritratta dal loro impiego nell’organizzazione aziendale, sono rottamati. Il valore contabile lordo dei beni viene ripartito tra gli esercizi nel corso dei quali ne avviene l’utilizzazione, mediante lo stanziamento sistematico di quote annuali costanti di ammortamento, che vengono calcolate con riferimento alla prevista vita utile dei beni e alla loro possibilità di utilizzazione. I valori contabili netti tendono quindi ad esprimere i valori recuperabili nelle 74


successive gestioni mediante il flusso normale dei ricavi. Le aliquote di ammortamento utilizzate sono indicate nel commento specifico della voce di bilancio. Nel caso in cui, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l’immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata; se negli esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione viene ripristinato il valore originario. Ai cespiti acquisiti nell'esercizio, sono state applicate le aliquote normali ridotte alla metà in considerazione del minor periodo di utilizzo. Non vengono contabilizzate le quote di ammortamento conteggiate per i beni non ancora idonei ad essere utilizzati. Talune società del Gruppo utilizzano beni oggetto di contratti di locazione finanziaria (leasing), la cui contabilizzazione è avvenuta secondo quanto previsto dalla metodologia contabile internazionale. IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

Le partecipazioni non consolidate con il metodo dell’integrazione globale sono valutate al costo, eventualmente ridotto nel caso di perdita durevole di valore. Se in esercizi successivi vengono meno i presupposti di tale svalutazione si procede al ripristino di valore. RIMANENZE DI MATERIE PRIME, SEMILAVORATI, PRODOTTI FINITI E MERCI, PRODOTTI E LAVORI IN CORSO DI ESECUZIONE

Le materie prime, i semilavorati, i prodotti in corso di lavorazione, i prodotti finiti e le merci sono iscritti al minore fra il costo di acquisto o di produzione e il valore di realizzo, desumibile dall’andamento del mercato. I costi di acquisto comprendono i prezzi corrisposti ai fornitori aumentati delle spese accessorie sostenute fino all’ingresso nei magazzini della società, al netto di sconti ed abbuoni. I costi di produzione comprendono sia i costi specifici dei singoli beni o categorie di beni, sia quote, ragionevolmente attribuibili, dei costi sostenuti globalmente nelle attività svolte per allestirli (spese generali di produzione). Nella ripartizione delle spese generali di produzione, per l’imputazione del costo dei prodotti si tiene conto della normale capacità produttiva degli impianti. La configurazione di costo adottata è prevalentemente il costo LIFO per le materie prime, le merci ed i prodotti finiti; il costo medio ponderato per i semilavorati ed i prodotti in corso di lavorazione. Le rimanenze di magazzino sono iscritte in bilancio al netto del fondo svalutazione magazzino, per tenere conto di eventuali giacenze obsolete o di lenta movimentazione. CREDITI E DEBITI

I crediti sono iscritti al loro presumibile valore di realizzo. I debiti sono rilevati al loro valore nominale.

75


RATEI E RISCONTI

Sono iscritti in tali voci quote di costi e proventi comuni a due o più esercizi, per realizzare il principio della competenza temporale. FONDI PER RISCHI ED ONERI

I fondi per rischi ed oneri sono finalizzati a coprire le passività potenziali a carico della società secondo stime realistiche della loro definizione. TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

Il trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato è calcolato in base alle normative di legge e contrattuali e rappresenta il debito maturato a tale titolo dal gruppo a favore del personale dipendente, al netto di eventuali anticipi corrisposti. RICAVI E COSTI

Sono esposti in bilancio secondo il principio della prudenza e della competenza economica e temporale. I ricavi vengono accertati nel momento in cui avviene il passaggio della proprietà dei beni ceduti a favore dell’acquirente o con l’avvenuta esecuzione delle prestazioni per i servizi. Le spese di ricerca e sviluppo vengono considerate spese di esercizio e vengono quindi integralmente addebitate al conto economico dell’esercizio in cui sono sostenute. IMPOSTE SUL REDDITO D’ESERCIZIO

Le imposte sul reddito dell’esercizio sono determinate in base alla normativa vigente nei diversi Paesi in cui le imprese del Gruppo operano. Vengono stanziate imposte differite al fine di tener conto delle differenze temporanee tra il valore attribuito alle attività e passività secondo i criteri adottati per la redazione del bilancio consolidato ed il valore attribuito alle stesse ai fini fiscali. Le attività derivanti da imposte anticipate sono rilevate, nel rispetto del principio della prudenza, qualora vi sia la ragionevole certezza dell’esistenza, negli esercizi in cui si riverseranno le relative differenze temporanee, di un reddito imponibile non inferiore all’ammontare delle differenze che saranno annullate. Non vengono stanziate imposte differite sulle riserve in sospensione d’imposta, qualora esistano scarse possibilità che il relativo debito insorga. Vengono inoltre determinate imposte differite passive o attive relative alle più significative rettifiche di consolidamento. Le attività e le passività per imposte differite sono compensate se riferite alla stessa impresa. Il saldo da compensazione è iscritto nella voce “Altri crediti” dell’attivo circolante, se attivo, e nella voce “fondo imposte differite”, se passivo.

76


CRITERI DI CONVERSIONE DELLE POSTE IN VALUTA ESTERA

I crediti ed i debiti espressi originariamente in valute estere diverse da quelle dei Paesi aderenti all’Euro sono iscritti ai cambi di fine esercizio; le differenze positive o negative tra i valori dei crediti e dei debiti convertiti ai cambi di fine esercizio e quelli stessi registrati ai cambi originari sono imputate a conto economico rispettivamente tra i proventi finanziari e gli oneri finanziari.

77


______

STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO

B – IMMOBILIZZAZIONI In allegato alla presente Nota Integrativa vengono forniti i prospetti di movimentazione delle immobilizzazioni immateriali, materiali e finanziarie. B.I - IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI Per la movimentazione relativa si rimanda all’Allegato n.1.

€ 59.330 migliaia

B.I.1 - Costi di impianto e di ampliamento € 234 migliaia Si riferiscono prevalentemente a spese per la costituzione di società del Gruppo e vengono ammortizzati in 5 anni. B.I.3 - Diritti brevetto industriale e di utilizzazione delle opere dell'ingegno € 3 migliaia Riguardano principalmente spese sostenute per la registrazione di nuovi brevetti e vengono ammortizzati in 5 anni. B.I.4 - Concessioni, licenze, marchi e diritti simili

8.407

migliaia

Sono principalmente relativi a diritti di produzione e distribuzione acquistati nel corso dell’esercizio precedente. Le concessioni e le licenze vengono ammortizzate sulla base della durata contrattuale. I marchi sono ammortizzati in 5 anni. B.I.5 – Avviamento

31.626

migliaia

L’avviamento iscritto nel bilancio consolidato trae principalmente origine dalle operazioni di fusione avvenute in Italia (il valore netto contabile del relativo avviamento al 31 dicembre 2004 è pari a Euro 28.828 migliaia) ed in Germania (il valore netto contabile del relativo avviamento al 31 dicembre 2004 è pari a Euro 2.764 migliaia). L’avviamento iscritto nel bilancio della Capogruppo è costituito dal valore netto contabile dell’avviamento relativo alla incorporata Byk Diagnostica S.r.l. (Euro 2.014 migliaia), e dal valore netto contabile dell’avviamento emerso dalla fusione della DiaSorin S.p.A. nella Biofort S.p.A. (Euro 26.814 migliaia). Si segnala che l’ammortamento dell’avviamento relativo a Byk Diagnostica S.r.l. è stato determinato in 10 anni a partire dal secondo semestre 2001 e risulta fiscalmente deducibile, mentre quelli emersi in sede di fusione fra Biofort S.p.A. e DiaSorin S.p.A. e tra le partecipazioni tedesche sono ammortizzati in 15 anni. I diversi periodi di ammortamento sono giustificati dalla differente utilità economica prevista dei prodotti a cui si riferiscono. Il valore ed il periodo di ammortamento dell’avviamento sono supportati dai risultati di Gruppo e dai piani di sviluppo futuri. B.I.6 - Differenza da consolidamento

18.152

migliaia

Corrisponde al maggior valore tra il costo di acquisto registrato nella Capogruppo rispetto al patrimonio netto delle partecipazioni alla data di acquisizione (13 giugno 2003). L’ammontare così determinato è ammortizzato su un periodo di 15 anni, coerentemente con le aspettative di durata e di sviluppo delle attività e dei prodotti del Gruppo, in analogia con i criteri seguiti per l’avviamento. 78


______

STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO

B.I.7 - Immobilizzazioni in corso e acconti Riguardano principalmente progetti software in via di realizzazione.

79

â‚Ź

1 migliaia


B.I.8 - Altre immobilizzazioni immateriali

907

migliaia

Si riferiscono prevalentemente a software e sono ammortizzate in 5 anni. B.II – IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Per la relativa movimentazione si rimanda all’Allegato 2.

€ 34.913 migliaia

Gli ammortamenti dell'esercizio sono stati determinati applicando le seguenti aliquote economicotecniche che tengono conto della residua possibilità di utilizzazione dei beni: Fabbricati - Fabbricati industriali Impianti e macchinario - Impianti generici - Impianti specifici - Macchinari Attrezzature - Attrezzature - Apparecchiature c/o terzi Altri beni - Mobili, macchine e dotazione uffici - Macchine elettroniche - Automezzi

5,5% 10% 12% 12% 40% 25% 12% 20% 20/25%

In aggiunta agli ammortamenti ordinari, sulle sole apparecchiature concesse in comodato a terzi, sono state applicate aliquote doppie a quelle indicate per tenere conto della reale vita dei beni cui si riferiscono. Gli acquisti dell’esercizio sono relativi prevalentemente alle attrezzature ed alle strumentazioni commerciali. B.III – IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE B.III 1) a) – Partecipazioni in imprese controllate

74 migliaia €

39 migliaia

Sono costituite da:  

Euro 13 migliaia relativi al valore del 100% della Diasorin Mexico S.A. de C.V. Euro 26 migliaia relativi alla partecipazione nel fondo pensione tedesco Ukasse.

B.III 2) d) – Crediti verso altri

Sono relativi a depositi cauzionali.

80

34 migliaia


C - ATTIVO CIRCOLANTE C.I – RIMANENZE migliaia

22.688

Sono iscritte al netto del fondo svalutazione che ammonta a Euro 2.036 migliaia. La loro composizione è illustrata nel prospetto di bilancio consolidato. C.II – CREDITI

€ 53.498 migliaia

Sono costituiti da: Valori al 31/12/2004 Valori al 31/12/2003 43.223 44.184 635 976 8.384 8.166 1.256 2.229 53.498 55.555

Crediti verso clienti Crediti verso imprese controllate Crediti verso imprese collegate Crediti tributari Crediti per imposte anticipate Crediti verso altri TOTALE

C.II.1 - Crediti verso Clienti € 43.223 migliaia I crediti netti si riferiscono per Euro 35.881 migliaia ai mercati domestici delle società oggetto di consolidamento. Si precisa inoltre che sui mercati interni i crediti verso soggetti pubblici ammontano a Euro 21.135 migliaia. Il dettaglio dei crediti per area geografica è riportato nella tabella che segue: Valori al 31/12/2004 21.107 9.650 7.509 4.957 43.223

Italia Europa Americhe Altre aree TOTALE

C.II.4.bis Crediti tributari € 635 migliaia Si riferiscono principalmente a crediti verso l’Erario per ritenute d’acconto subite e per acconti di imposta versati. C.II.4.ter Imposte anticipate € 8.384 migliaia Il credito per imposte anticipate è stato determinato applicando le aliquote che si presume saranno in vigore al momento dell’utilizzo dei relativi benefici fiscali. Si riporta di seguito il dettaglio delle imposte anticipate iscritte in bilancio:

81


Al 31/12/2004 Differenze temporanee

Effetto fiscale

Imposte anticipate . Svalutazione immobilizzazioni immateriali per perdite durevoli di valore . Fondi per rischi e oneri . Spese di rappresentanza . Elisioni utili intercompany (differenze temporanee) . Spese per amministratori

12.112 3.329 264 6.517

4.512 1.240 98 2.428

. Altri costi deducibili in esercizi successivi TOTALE

322 22.544

106 8.384

C.II.5 Crediti verso altri

â‚Ź 1.256 migliaia

Sono cosĂŹ dettagliati Valori al 31/12/2004 190 172 364 530 1.256

Crediti per anticipi su forniture Crediti verso il personale dipendente per anticipi Crediti netti verso l'Erario per imposte indirette Depositi cauzionali e altre partite TOTALE

D. - RATEI E RISCONTI ATTIVI migliaia Sono costituiti prevalentemente da risconti attivi su assicurazioni e noleggi.

82

Valori al 31/12/2003 36 252 1.124 817 2.229

â‚Ź

501


______

STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO PASSIVO

A. - PATRIMONIO NETTO

€ 55.207 migliaia

€ 50.000 migliaia Il capitale sociale è interamente versato ed è rappresentato da 50 milioni di azioni nominative del valore nominale di Euro 1 cadauna. Capitale sociale

€ 867 migliaia La riserva di consolidamento accoglie la differenza negativa emersa dall’eliminazione del valore di carico delle partecipazioni contro i rispettivi patrimoni netti. Riserva di consolidamento

€ 3.028 migliaia Risulta negativa e rappresenta l’adeguamento del patrimonio netto delle società consolidate con il metodo dell’integrazione globale derivante dalla conversione ai cambi di fine esercizio dei bilanci espressi in valuta diversa dall’Euro. Riserva di conversione

La movimentazione del patrimonio netto è esposta nella tabella che segue VARIAZIONI DEL PATRIMONIO NETTO Valore al 31/12/2003 Attribuzione a riserva legale Attribuzione a utili a nuovo Differenze di conversione bilanci in valuta Utile di periodo Valore al 31/12/2004

Capitale

50.000

Riserva sovrapprezzo azioni 4.425

Riserva legale

Riserva di consolidamento

Riserva di conversione

867

(2.028)

Utili (perdite) a nuovo

16 (696) (1.000) 50.000

4.425

16

867

(3.028)

(696)

Utile Patrimonio (perdita) netto d’esercizio d’esercizio (680) 52.584 (16) 696 (1.000) 3.623 3.623 3.623 55.207

Il raccordo tra il patrimonio netto e l’utile d’esercizio del bilancio della DiaSorin S.p.A. per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2004 e gli analoghi dati del bilancio consolidato è il seguente (importi espressi in migliaia di Euro): Risultato di esercizio 2004 Bilancio d’esercizio della DiaSorin S.p.A. Assunzione dei risultati delle società consolidate e differenze fra il valore di carico delle società consolidate ed il relativo patrimonio netto Eliminazione degli utili infragruppo non realizzati al netto del relativo effetto fiscale Adeguamento principio contabile su cambi su bilancio civilistico Eliminazione dei dividendi infragruppo Attribuzione risultato a terzi Bilancio consolidato del gruppo DiaSorin

B. - FONDI PER RISCHI ED ONERI

1.248 4.707 (569) (878) (885) 3.623

Patrimonio Risultato di Patrimonio netto al esercizio 2003 netto al 31/12/2004 31/12/2003 55.997 324 54.749 2.688 (2.593) (885) 55.207

2.160 (541) 878 (1.951) (1.550) (680)

2.482 (2.024) 878 (1.951) (1.550) 52.584

€ 11.736 migliaia

€ 8.548 migliaia E’ costituito dalle indennità maturate a fronte dei dipendenti istituite in osservanza di accordi contrattuali o disposizioni di legge nazionali. Si riferiscono in particolare alle controllate tedesca e svedese. B.1 - Trattamento di quiescenza ed obblighi simili

€ 1.727 migliaia

B.2 - Fondi per imposte, anche differite

83


E’ costituito dalle passività per imposte differite al netto delle attività per imposte anticipate, ove compensabili, emerse in capo alle singole società consolidate. Include inoltre gli importi stanziati a fronte dell’accertamento fiscale subito dalla controllata brasiliana (Euro 507 migliaia). B.3 – Altri Sono riferiti per Euro 1.297 migliaia alla controllante. Sono relativi a:

€ 1.461 migliaia

Fondo Indennità Suppletiva di clientela Ammonta a Euro 397 migliaia e corrisponde ai possibili oneri da pagare ad agenti della Società nel caso di interruzione del rapporto per cause imputabili alla Società stessa. Fondo rischi cause legali Ammonta a Euro 700 migliaia e si riferisce a contenziosi in essere. Fondo Rischi di Garanzia Ammonta a Euro 200 migliaia e riguarda la copertura, su base contrattuale e storica, di oneri derivanti dalle vendite dell’esercizio che si manifesteranno in futuro. D. - TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO LAVORO SUBORDINATO

6.456 migliaia

E’ attribuibile principalmente alla società Capogruppo. Le variazioni dell’esercizio vengono esposte nella seguente tabella: 2004 6.663 1.211 (1.418) 6.456

Valore iniziale Accantonamento Utilizzo/altri movimenti Valore al 31/12/2004

D. – DEBITI migliaia

Il dettaglio dei debiti viene fornito nel prospetto seguente:

84

2003 5.890 2.224 (1.451) 6.663

104.772


Valori al 31/12/2004

Valori al 31/12/2003

9.883 44.316

51.823 8.223

455 5.450

458 6.154

1.746 1.750

1.314 1.669

Debiti verso azionisti per finanziamenti a – esigibili entro l'esercizio successivo b – esigibili oltre l'esercizio successivo Debiti verso banche a – esigibili entro l'esercizio successivo b – esigibili oltre l'esercizio successivo Debiti verso altri finanziatori a – esigibili entro l'esercizio successivo b – esigibili oltre l'esercizio successivo Acconti a – esigibili entro l'esercizio successivo Debiti verso fornitori a – esigibili entro l'esercizio successivo Debiti tributari a – esigibili entro l'esercizio successivo Debiti verso Istituti di Previdenza e di sicurezza sociale a – esigibili entro l'esercizio successivo Altri debiti a - esigibili entro l'esercizio successivo b - esigibili oltre l'esercizio successivo TOTALE

74

D.3 - Debiti verso azionisti per finanziamenti Si riferiscono interamente alla capogruppo e sono così dettagliabili: Valuta Interbanca 2004 USD Interbanca 2004 Euro Interbanca 2002 per acquisto Gruppo Byk TOTALE

$ Controvalore ! euro euro

18.257

18.019

6.949

6.123

1.089

979

4.657 10.146 104.772

10.385 8.154 113.301

€ 54.199 migliaia

Quota a breve Quota lungo 4.616 3.388 4.795 1.700 9.883

a 23.077 16.942 23.974 3.400 44.316

Totale 27.693 20.331 28.769 5.100 54.199

Si segnala che in data 28 gennaio 2004 la DiaSorin S.p.A. ha provveduto all’estinzione dei debiti verso Interbanca, rispettivamente per Euro 47.000 migliaia e $ 7.889 migliaia (per totali Euro 53.268 migliaia) . Contestualmente ha stipulato un nuovo finanziamento sempre con Interbanca pari a 55 milioni di Euro. Una parte di tale finanziamento è stata erogata in dollari (per un importo di 30 milioni di US$), per bilanciare i flussi di cassa positivi provenienti dalla gestione in tale valuta con i pagamenti di interessi e quote capitale a servizio del finanziamento medesimo. Il finanziamento è garantito dal pegno dell’85% delle azioni che costituiscono il capitale sociale. La società, inoltre, non potrà effettuare senza preventivo consenso atti di disposizione della propria azienda o di rami della stessa, di beni mobili ed immobili, di partecipazioni societarie e di qualunque bene materiale/immateriale per importi superiori a 2,5 milioni di Euro relativi al valore a bilancio per ciascun esercizio sociale. Infine, la società non potrà, sempre senza consenso, contrarre alcun finanziamento a medio lungo termine da cui possano derivare esposizioni complessivamente superiori a 4,0 milioni di Euro, per ciascun esercizio sociale.

85


Il debito, con scadenza il 31 dicembre 2010, prevede il rimborso attraverso il pagamento di 26 rate semestrali posticipate, di cui 13 relative alla tranche in Euro e 13 alla tranche in US$. Le prime due rate sono state rimborsate a dicembre 2004. Gli interessi di competenza dell’esercizio sono stati pari a Euro 2.256 migliaia. Si segnala che sul sopramenzionato finanziamento esistono dei “covenants” che sono stati rispettati dal Gruppo nel 2004, come riportato nella tabella che segue: Indice

Oneri finanziari netti/EBITDA Posizione finanziaria netta/patrimonio netto Posizione finanziaria netta/EBITDA

Valore di riferimento 2004

Valore di Gruppo 2004

inferiore a 0,2 inferiore a 1,5 inferiore a 3

0,11 1,13 2,22

D.4 - Debiti verso banche € 5.905 migliaia Si riferiscono alla Capogruppo ed alla controllata americana e sono così dettagliabili: Ente erogatore Well Fargo Bank (Mutuo USA) CRT Unicredit per Alluvione 2000 TOTALE

Valuta $ Controvalore ! euro

Quota a breve Quota a lungo 238 4.335 175 3.182 280 2.268 455 5.450

Totale 4.573 3.357 2.548 5.905

Si fa presente che sul finanziamento Well Fargo esistono dei covenants a livello locale che sono stati rispettati dalla controllata DiaSorin Inc. D.5 - Debiti verso altri finanziatori € 3.496 migliaia Sono relativi alla rilevazione dei contratti di leasing secondo la metodologia prevista dai principi contabili internazionali. La composizione di tali debiti per scadenza è la seguente: 2005 400 624 689 33 1.746

DiaSorin S.A. (Spagna) DiaSorin S.A./N.V. (Belgio) DiaSorin S.A. (Francia) DiaSorin S.p.A. (Italia) TOTALE

D.12 - Debiti tributari Risultano costituiti da:

2006 338 425 428 23 1.214

2007 152 208 176 536

6.949 migliaia

Valori al 31/12/2004 2.610 664 3.675 6.949

Erario c/IVA Erario per ritenute Imposte sul reddito TOTALE

86

totale 890 1.257 1.293 56 3.496

Valori al 31/12/2003 3.799 778 1.546 6.123


D.13 - Debiti verso Istituti di Previdenza e di Sicurezza Sociale € 1.089 migliaia Sono costituiti dagli importi da versare a fine esercizio relativamente alle quote a carico delle aziende ed alle trattenute effettuate ai dipendenti per i contributi su retribuzioni, secondo quanto previsto dalle normative vigenti. D.14 - Altri debiti Sono dettagliati nella tabella che segue :

€ 14.803 migliaia Valori al 31/12/2004 7.600 514 5.571 1.117 14.802

Debiti verso Altana Pharma Debiti verso American Standard Debiti verso il personale dipendente Debiti diversi TOTALE

Valori al 31/12/2003 11.305 1.108 5.240 886 18.539

Il debito verso Altana Pharma è relativo: - per Euro 6.000 migliaia al debito per l’acquisto delle partecipazioni avvenuto alla fine del 2002; - per Euro 1.600 migliaia al debito di natura finanziaria che la capogruppo ha acquisito dalla DiaSorin Deutschland GmbH. Entrambi i debiti verranno liquidati in quote costanti nei prossimi due anni. Il debito verso “American Standard” è costituito dalla parte ancora da versare dell’importo di 2.100.000 Dollari stabilito dal “Settlement Agreement” e verra’ liquidato nel prossimo esercizio. Nel corso dell’esercizio è stata rimborsata una quota pari a $ 700 migliaia. D. - RATEI E RISCONTI PASSIVI

€ 1.994 migliaia

Sono costituiti interamente da risconti passivi dovuti principalmente a interessi ed assicurazioni.

87


CONTI D’ORDINE I Conti d'Ordine risultano così composti: I Conti d'Ordine evidenziano i rischi, gli impegni e le garanzie prestate dalla Società a terzi e risultano così composti: Valori al 31/12/2004 Fidejussioni prestate a Terzi Avalli per Fidejussioni ricevute Altri Conti d'Ordine

Valori al 31/12/2003

1.303 8.190 29.866

- Cespiti del Gruppo presso Terzi - Beni del Gruppo presso Terzi - Impegni contrattuali - Impegni di leasing - Merci di terzi - Ricevute bancarie in circolazione TOTALE

23.909 2 2.304 2.777 17 857

968 16.308 22.985 22.214 28 392 13 338

39.359

40.261

Le “fidejussioni prestate a terzi” sono relative alle gare pubbliche per il mercato domestico. L’importo espresso negli “Avalli per fidejussioni ricevute” si riferisce principalmente: -

a fidejussioni per credito per firma di 700.000 Dollari concesso da SAN PAOLO IMI nel contesto della transazione “settlement agreement” con American Standard, beneficiaria della garanzia, che si ridurrà per ammontari costanti nei prossimi due anni;

-

a due fidejussioni rilasciate da INTERBANCA (di Euro 1.600.000 e 6.000.000) correlate alla linea di credito utilizzabile nelle forma “per firma” destinata al sostegno finanziario per l’acquisizione delle attività diagnostiche del gruppo Altana Pharma, che si ridurrà per ammontari costanti nei prossimi tre anni. Negli “Altri conti d’ordine” è incluso il valore degli strumenti presso clienti concessi in comodato o in prestito d’uso. Sono inoltre inclusi nella voce in esame impegni contrattuali relativi al riacquisto a termine di $ 3.000 migliaia, nell’ambito di un contratto di pronti contro termini sulla valuta statunitense stipulato nel mese di dicembre, in scadenza a giugno 2005. Tale contratto di compravendita di valuta ha comportato la contabilizzazione tra gli oneri finanziari di conto economico del rateo di competenza dell’esercizio della differenza tra il prezzo di vendita ed il prezzo di riacquisto dei dollari.

88


______ C O N T O E C O N O M I C O C O N S O L I D A T O A. VALORE DELLA PRODUZIONE migliaia

149.344

A.1 Ricavi delle vendite e delle prestazioni migliaia

142.524

I ricavi delle vendite e delle prestazioni, suddivisi per area geografica, si possono così sintetizzare: Ricavi Europa Ricavi Europa di cui Italia Ricavi Americhe (Stati Uniti, Canada e Brasile) Ricavi Resto del Mondo TOTALE

2004

2003

87.607 36.270 41.388

80.055 33.711 30.805

13.529 142.524

20.976 131.836

I ricavi delle vendite e delle prestazioni, suddivisi per tipologia di prodotto sono dettagliati nella tabella seguente: 2004 27.600 58.564 44.325 12.035 142.524

Kit diagnostici con tecnica radioattiva Kit diagnostici con tecniche diverse da quella radioattiva Kit diagnostici specifici per strumenti LIAISON Strumenti diagnostici e altri minori TOTALE

2003 31.807 60.198 28.937 10.894 131.836

A.4 Incremento di immobilizzazioni per lavori interni € 4.390 migliaia Si riferisce alla capitalizzazione di strumenti prodotti all’interno del Gruppo ed alla capitalizzazione dei costi relativi all’attività di ricondizionamento dei cespiti ed al materiale di ricambio utilizzato per tale attività. A.5.b Altri ricavi e proventi Il dettaglio è illustrato nella tabella che segue:

€ 2.008 migliaia 2004 562 436 41 0 405 0 564 2.008

Recupero spese trasporto Plusvalenze alienazione cespiti Royalties Proventizzazione fondi Sopravvenienze attive Ricavi distribuzione Altri proventi TOTALE

B. COSTI DELLA PRODUZIONE migliaia

€ 139.212

B.6 Per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci migliaia Sono costituiti da:

89

2003 1.017 369 24 515 519 700 142 3.286

44.492


______ C O N T O E C O N O M I C O C O N S O L I D A T O 2004 11.311 29.092 4.025 64 44.492

Costi per acquisti di materie prime Costi per acquisti di prodotti finiti Costi per acquisto di materiali di consumo Altri costi TOTALE

90

2003 14.749 21.675 3.482 1.590 41.496


B.7 Per servizi migliaia Sono costituiti principalmente da:

28.365

2004

2003

Costi di trasporto Provvigioni passive su vendite Costi di manutenzione Costi per consulenze Costi per consulenze - progetti speciali Costi per viaggi Costi di assistenza tecnica Costi generali Costi per servizi informativi Costi di assicurazione Altri costi TOTALE

4.575 3.325 1.283 2.405 1.596 3.858 2.263 5.324 566 659 2.511 28.365

4.924 2.719 1.387 3.248

B.8 Per godimento di beni di terzi Sono costituiti da:

2004

2003

Royalties passive Canoni di noleggio di apparecchiature e autovetture Canoni affitto immobili Altri TOTALE

1.925 1.712 554 431 4.622

2.365 1.773 566 541 5.245

B.9 Costi per il personale migliaia Per la composizione si rimanda al prospetto di bilancio consolidato.

4.060 2.408 4.333 705 636 3.068 27.488

4.622 migliaia

38.803

Il numero medio dei dipendenti del 2004 è pari a 701 e risulta suddiviso per categoria come segue: -

dirigenti 30 impiegati 540 operai 131

B.10 Ammortamenti e svalutazioni Per un’analisi di queste voci si fa rimando agli allegati 1 e 2.

€ 18.596 migliaia

B.12 Accantonamenti per rischi € 761 migliaia Si riferiscono agli accantonamenti effettuati a fronte di potenziali contenziosi commerciali e fiscali. B.14 Oneri diversi di gestione Sono costituiti da:

91

2.834 migliaia


2004

2003

Spese di pubblicità e rappresentanza Imposte indirette Sopravvenienze passive Minusvalenza da alienazione cespiti Costi per penalità contrattuali Altri TOTALE

295 658 778 223 442 438 2.834

272 653 392 255 1.572

C. PROVENTI ED ONERI FINANZIARI

€ (3.124) migliaia

C.16.d – altri proventi Sono costituite principalmente da interessi attivi sulle giacenze bancarie.

424 migliaia

C.17 - Interessi ed altri oneri finanziari migliaia

4.628

C.17.a - verso imprese controllate Si riferiscono ad interessi passivi verso la controllata UKASSE.

56 migliaia

C.17.d - verso altri € 4.572 migliaia Si riferiscono per Euro 2.516 migliaia ad interessi passivi verso le banche per finanziamenti e per Euro 1.126 migliaia a commissioni finanziarie relative alle operazioni di cessione dei crediti al factoring da parte della DiaSorin S.p.A.. Sono inoltre inclusi euro 144 migliaia interessi passivi sui contratti di leasing rilevati secondo la metodologia prevista dai principi contabili internazionali. C.17 bis- Utili e perdite su cambi € 1.080 migliaia Si riferiscono all’utile netto su cambi, di natura commerciale e finanziaria realizzate su rapporti di debito o credito conclusi nell’esercizio e non realizzate su rapporti di debito o credito in essere valutati al cambio di fine esercizio. E. PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI

77 migliaia

E.21 a – Plusvalenza da alienazione cespiti

196 migliaia

Si riferiscono interamente alla cessione di un terreno da parte della controllata americana. E.21 c - Altri oneri straordinari € 119 migliaia Sono riferiti principalmente al condono fiscale della capogruppo (euro 64 migliaia) e a oneri straordinari subiti dalla controllata brasiliana connessi agli accertamenti fiscali subiti. 22 - Imposte sul reddito € 3.462 migliaia Sono costituite da imposte correnti per Euro 5.817 migliaia e da imposte anticipate per Euro 2.355 migliaia. La riconciliazione tra l’onere fiscale iscritto in bilancio e l’onere fiscale teorico, determinato sulla base delle aliquote fiscali teoriche vigenti in Italia, è la seguente:

92


Esercizio 2004 Imposta teorica . Utilizzo perdite fiscali . Effetto fiscale differenze permanenti . Differite attive non stanziate . Effetto fiscale derivante da aliquote fiscali estere diverse dalle aliquote fiscali teoriche italiane . Altre differenze Imposte sul reddito d'esercizio a bilancio IRAP a bilancio Totale imposte correnti, anticipate e differite

2.338 (445) 1.257 (841) 217 (46) 2.480 982 3.462

Ai fini di una migliore comprensione della riconciliazione tra l’onere fiscale iscritto in bilancio e l’onere teorico non si tiene conto dell’IRAP in quanto si tratta di un’imposta con una base imponibile diversa dall’utile ante imposte. Pertanto le imposte teoriche sono state determinate applicando solo l’aliquota fiscale vigente in Italia (IRES pari al 33% nel 2004) al risultato ante imposte. Con riferimento alla riconciliazione sopra riportata si precisa che le differenze permanenti includono l’effetto fiscale su costi non deducibili relativi all’ammortamento del goodwill generato dalla fusione Biofort (ampiamente discusso nel corso della nota integrativa) per Euro 3.458 migliaia.

93


ALLEGATI ALLA NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSOLIDATO I presenti allegati contengono informazioni aggiuntive rispetto a quelle esposte nella nota integrativa, della quale costituiscono parte integrante. Tali informazioni sono riportate nei seguenti allegati predisposti: 1.

Prospetto delle variazioni delle immobilizzazioni immateriali.

2.

Prospetto delle variazioni delle immobilizzazioni materiali.

3.

Prospetti sintetici di consolidamento

94


Allegato 1. Prospetto delle variazioni delle immobilizzazioni immateriali

COSTI DI IMPIANTO E AMPLIAMENTO

VALORE AL 31/12/2003 Costo originario Svalutazioni Altri movimenti (fusioni/acquisizioni) Riclassifiche Diff. Cambio Ammortamenti Valore Netto VARIAZIONI DELL'ESERCIZIO AUMENTI PER: Ammortamenti usciti Acquisti Altri movimenti (fusioni/acquisizioni) Riclassifiche Diff. Cambio VARIAZIONI DELL'ESERCIZIO DIMINUZIONI PER: Dismissioni Svalutazioni/Decrementi Ammortamenti Delta area Riclassifiche Diff. Cambio VALORE AL 31/12/04 Costo originario Svalutazioni Altri movimenti (fusioni/acquisizioni) Riclassifiche Diff. Cambio Ammortamenti Valore Netto

DIRITTI DI BREVETTO INDUSTRIALE E DIRITTI DI UTILIZZAZIONE OPERE D'INGEGNO

CONCESSIONI, LICENZE, MARCHI E DIRITTI SIMILI

AVVIAMENTO

848 2 (1) (69) (450) 330

845 (290) (488) 67

82 (43)

1

268 56 (59)

-

-

-

-

-

(169)

16.545 (1.700)

DIFFERENZA DA CONSOLIDAMENTO

17 (91) (5.560) 9.211

(64)

(1.089)

36.469 (25.065) 34.129

15.877

(2.587)

20

-

931 -

845 (290) (552) 3

16.813 (1.700) (91) 73 (39) (6.649) 8.407

36.469 (25.065) (3) 34.129 (13.904) 31.626

95

(1.780) 814

-

-

221 382 -

571 438 (101)

-

-

-

-

-

-

(1.351) 19.548

(1.396)

(1)

2.712 (118) -

(510)

15.877 5.022 (2.747) 18.152

TOTALE

73.740 (27.173) 39.153 16 (163) (20.951) 64.622

5.022

(3) (11.317) 34.213

ALTRE

444 (5) 439

-

34

(78) (619) 234

IMMOBILIZZAZIONI IN CORSO E ACCONTI

(438) 444 (438) (5) 1

(5.815) -

2.933 (118) 382 (2.290) 907

(438) 53 74.312 (27.173) (94) 17 39.034 (26.766) 59.330


Allegato 2. Prospetto delle variazioni delle immobilizzazioni materiali

LINEA DI BILANCIO

VALORI INIZIALI AL 31/12/03 Costo originario Svalutazioni /Rivalutazioni Diff. Cambio Ammortamenti Valore Netto VARIAZIONI DELL'ESERCIZIO AUMENTI PER: Ammortamenti usciti Acquisti Riclassifiche/rivalutazioni Diff. Cambio VARIAZIONI DELL'ESERCIZIO DIMINUZIONI PER: Dismissioni Svalutazioni/Decrementi Ammortamenti Riclassifiche Diff. Cambio VALORE AL 31/12/04 Costo originario Svalutazioni/rivalutazioni Riclassifiche Diff. Cambio Ammortamenti Valore Netto

TERRENI E FABBRICATI

IMPIANTI E MACCHINARI

ATTREZZATURE INDUSTRIALI E COMMERCIALI

IMMOBILIZZAZIONI IN CORSO E ACCONTI

ALTRI BENI

14.943 3.979 (864) (6.627) 11.431

10.097 101 (33) (6.597) 3.568

56.509 1.818 (808) (35.139) 22.380

2.291 307 (78) (1.652) 867

121 0 70

901 224 296 2

3.982 9.661 382 356

53 122

(111)

(944)

(59)

(736)

(833) (294) (9)

(4.709) 0 (10.339) (449) (588)

(333) (6) (10)

9.377 101 2 (39) (6.529) 2.911

61.460 1.818 (67) (1.040) (41.496) 20.676

2.354 307 (6) (66) (1.932) 657

(347) 14.953 3.979 (1.141) (7.363) 10.428

96

20

20

222

22

TOTALE

83.860 6.205 (1.783) (50.015) 38.266

4.935 10.351 679 450

(1)

(5.823) 0 (12.241) (749) (955)

242

88.387

(1) 241

(71) (2.288) (57.320) 34.913


Allegato 3 – Prospetti sintetici di consolidamento Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Spagna Belgio Brasile Gran Francia Usa Germania Svezia Bretagna

ATTIVO

Diasorin Italia

Totale Elisioni e Consolidato aggregato rettifiche

(Importi in migliaia di Euro) B. IMMOBILIZZAZIONI I. Immobilizzazioni immateriali II. Immobilizzazioni materiali III. Immobilizzazioni finanziarie TOTALE IMMOBILIZZAZIONI (B)

1 1.814 1.815

1.612 1.612

146 2.321 2.467

34 346 380

169 1.689 24 1.882

663 6.871 7.534

3.490 6.209 33 9.732

221 3 224

36.675 14.613 56.287 107.575

41.178 35.696 56.347 133.221

18.152 (783) (56.273) (38.904)

59.330 34.913 74 94.317

421 5.747 137 6.305

594 2.216 609 3.419

555 3.138 391 4.084

249 340 70 659

516 1.903 138 2.557

5.486 9.023 2.222 16.731

3.324 7.101 758 11.183

54 7.980 112 8.146

14.666 37.712 4.724 57.102

25.865 75.160 9.161 110.186

(3.177) (21.662) (24.839)

22.688 53.498 9.161 85.347

D. RATEI E RISCONTI ATTIVI

-

24

1

70

70

80

34

30

192

501

-

501

TOTALE ATTIVO (A + B + C + D)

8.120

5.055

6.552

1.109

4.509

24.345

20.949

8.400

164.869

243.908

(63.743)

180.165

C. ATTIVO CIRCOLANTE I. Rimanenze II. Crediti IV. Disponibilità liquide TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C)

PASSIVO

Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Totale Spagna Belgio Brasile Gran Francia Usa Germania Svezia Italia aggregato Bretagna

Elisioni e Consolidato rettifiche

(Importi in migliaia di Euro) A. PATRIMONIO NETTO I. II. IV. V. VI. VII. VIII. IX. X.

capitale riserva sovrapprezzo azioni riserva legale riserva di consolidamento riserva statutaria altre riserve riserva di conversione utili (perdite) portati a nuovo utile (perdita) dell'esercizio

TOTALE PATRIMONIO NETTO (A)

1.454 2.787 183 845 333 164

1.674 32 33 408 383

2.733 (297) (43) 24 621

1 482 9 36 (265)

960 1.567 46 107 (1.266) (283)

4.354 (1.160) 5.954 3.321

275 4.119 (216) 1.030

551 126 47 4.181 (23)

50.000 4.425 16 308 1.248

57.648 13.133 403 845 4.444 (1.147) 9.762 6.196

(7.648) (8.708) (387) 867 (845) (4.444) 4.175 (9.066) (9.819)

50.000 4.425 16 867 (3.028) (696) 3.623

5.766

2.530

3.038

263

1.131

12.469

5.208

4.882

55.997

91.284

(35.875)

55.207

B.

FONDI PER RISCHI ED ONERI

-

80

682

-

133

842

5.693

2.471

1.297

11.198

538

11.736

C.

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

-

-

74

-

137

-

389

538

5.856

6.994

(538)

6.456

2.020

2.443

2.757

800

3.111

10.787

8.478

370 101.677

132.443

(27.671)

104.772

331

3

-

48

-

247

1.181

141

43

1.994

-

1.994

8.117

5.056

6.551

1.111

4.512

24.345

20.949

8.402 164.870

243.913

(63.546)

180.165

D.

DEBITI

E.

RATEI E RISCONTI PASSIVI

TOTALE PASSIVO (A + B + C + D + E)

CONTO ECONOMICO

Diasorin Diasorin Diasorin Spagna Belgio Brasile

Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin Diasorin DiaSorin Gran Francia Usa Germania Svezia Italia Bretagna

Totale aggregato

Elisioni e Consolidato rettifiche

(Importi in migliaia di Euro) A. VALORE DELLA PRODUZIONE

8.440

8.250

8.161

2.833

9.123

42.821

24.508

3.365

92.268

199.769

(50.425)

149.344

B. COSTI DELLA PRODUZIONE

8.097

7.643

7.017

3.030

9.351

37.614

22.717

3.757

87.893

187.119

(47.907)

139.212

DIFFERENZA TRA VALORE DELLA PRODUZIONE E COSTI DELLA PRODUZIONE

343

607

1.144

(197)

(228)

5.207

1.791

(392)

4.375

12.650

(2.518)

10.132

C. PROVENTI ED ONERI FINANZIARI

(98)

(44)

52

(85)

16

(75)

205

(1.068)

(1.085)

(2.039)

(3.124)

E. PROVENTI E ONERI STRAORDINARI RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B +/- C +/- D +/- E) 22 IMPOSTE SUL REDDITO DELL'ESERCIZIO UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO

-

6

(51)

245

569

1.145

(282)

80

185

525

(17)

165

384

620

(265)

97

12

(216) 68 (284)

(135)

(29)

146

(64)

(127)

5.088

1.687

(41)

3.243

11.438

(4.353)

204

7.085

77

1.767

658

(17)

1.995

5.244

(1.782)

3.462

3.321

1.029

(24)

1.248

6.194

(2.571)

3.623


98


2004 - Relazione Annuale