Page 1

RICAMOItaliano

Giugno 2007

Tradizione e storia di pagina 28, 29

Offerta 11 Spiegazioni e schemi per realizzare i lavori pubblicati su Ricamo Italiano n°32 Un aiuto in piÚ Per le lettrici che avessero difficolta’ possono chiamare in redazione ai numeri: 030/9771138 oppure 030/9719319 Vi daremo le soluzioni volta per volta personalizzata; oppure inviando una mail dal nostro sito: www.ricamoitalianonline.it


RICAMOItaliano

Le inconfondibili geometrie e l’immancabile alternanza di pieni e vuoti dell’antica tecnica Hardanger, si uniscono oggi a raffinate lavorazioni in pizzo sui meravigliosi centri tavola. Diversi per forma e colore dei filati, esprimono l’arte del ricamo per il quale occorre un tessuto a trama molto regolare e nel quale i fili di trama e ordito siano perfettamente uguali

Giugno 2007

Runner di pagina 28 a sinistra

Media difficoltà Occorrente Tessuto di lino a trama regolare (13/13) Flli Graziano Siena ecru’, Perlè n°8 e 12 bianco Coats Cucirini.

Punti impiegati Punto rammendo, spirito, reale, sfilatura

Esecuzione

Seguite lo schema della pagina seguente: i rettangoli sono sfilati e rivestiti a punto rammendo con punto spirito e si intercalano a rettangoli arricchiti da tulipanini a punto reale. Il pizzo esterno con sfilatura, viene usato quando si trovano subito quadretti vuoti al margine del tessuto.E’ ricamato nel seguente modo: quando si hanno piu’ file di quadretti vuoti lavorare verso

Un dettaglio in piu’

punti da incollare

l’interno delle barrette a p. rammendo. Attenzione:calcolare un margine sufficiente, il tessuto da ricamare non deve sfrangiarsi.Tagliare solo i fili del tessuto tesi nel telaio. Sfilare sempre i fili dei quadretti vuoti della prima fila di quadreti vuoti piu’ quelli di una fila esterna a questi. Con la colla per tessuto assicurare i fili rimasti a croce, per evitare che il tessuto si sfrangi e per dare piu’ consistenza.. Il margine sterno puo’ quindi essere lavorato a barrette a p.rammendo procedendo da dx verso sx. Usare cotone n°8.Terminata la barretta portare il filo dietro la “croce” di tessuto verso sx e lavorare ap.festone o p.occhiello da sx verso dx. Passando dietro il lavoro atttraverso i p.festone, l’angolo risulta ulteriormente rinforzato, e uscire per lavorare la barretta seguente. Procedere sempre in questo modo.

2

Sotto lo schema vi mostra come realizzare il pizzo di bordura sfilato, per il centro di pagina 28, mentre nelle due pagine seguenti trovate lo schema da unire a piacere secondo la lunghezza del runner desiderata


RICAMOItaliano

Giugno 2007

3


RICAMOItaliano

Giugno 2007

Tenendo come riferimento la linea del quarto e le lettere potrete unire secondo la lunghezza desiderata

4

1/4


1/4

riporto

RICAMOItaliano A

5


A

Giugno 2007

RICAMOItaliano Unite lungo il tratteggio rosso

al punto A i due moduli e otterrete lo schema per il quarto. Potete variare le misure del centrotavolo, aggiungendo piu’ motivi di riporto. Utilizzate il lino ecru’e lavorate con Perlè DMC 8 e 12 ecru’ i vari moduli Hardanger: fiore e croce maltese, ragni, stelle etc. All’esterno eseguirete la lavorazione a pizzo con sfilatura, di cui trovate lo schema e spiegazione nella pagina n°2.

6

1/4


1/4

A


RICAMOItaliano Tappeto da tavolo con ricamo Bargello

Difficile Occorrente Mt. 1,80x1,40 di tessuto di lino Etamine col. Ecrù della ditta F.lli Graziano, filati DMC perlè n. 5 nei colori n. 741, 740, 947, 900.

Punti impiegati Ricamo Bargello (punto fiamma in verticale)

Esecuzione L’esecuzione di tale lavoro richiede la massima attenzione. Il ricamo Bargello è un ricamo a fili contati e si esegue come il punto fiamma ma in verticale. Il punto fiamma viene lavorato in gradazione di tinte, dalle più scure alle chiarissime e viceversa, come in questo caso gli arancioni, dando così un bell’effetto decorativo. Si esegue a punti verticali di altezza varia a linea serpeggiata. Alle righe successive si rientra negli stessi punti seguendo la linea ondulata nella gradazione seguente. re non deve sfrangiarsi. Tagliare solo i fili del tessuto tesi nel telaio. Sfilare sempre i fili dei quadretti vuoti della prima fila di quadreti vuoti piu’ quelli di una fila esterna a questi. Con la colla per tessuto assicurare i fili rimasti a croce, per evitare che il tessuto si sfrangi e per dare piu’ consistenza.. Il margine sterno puo’ quindi essere lavorato a barrette a p.rammendo procedendo da dx verso sx. Usare cotone n°8.Terminata la barretta portare il filo dietro la “croce” di tessuto verso sx e lavorare ap.festone o p.occhiello da sx verso dx. Passando dietro il lavoro atttraverso i p.festone, l’angolo risulta ulteriormente rinforzato, e uscire per lavorare la barretta seguente. Procedere sempre in questo modo.

Unite lungo il tratteggio rosso

al punto A i due moduli e otterrete lo schema per il quarto del tappeto da tavolo.

A


RICAMOItaliano

Giugno 2007

Pronto ricamo Casa Editrice Edizioni Dessein s.r.l. Pubblicazione mensile Direttore responsabile Elio Michelotti

Direzione,Redazione,Amministrazione 25020 Dello Brescia Via Don Guindani 47/D Telefono e fax : 030 97.19.319 E-mail: info@edizionidessein.it

Per le lettrici, che hanno difficolta’ telefonare 030 97.19.319 030 97.71.138 info@edizionidessein.it

stella11_32  

Giugno 2007 Offerta 11 RICAMO I I t t a a l l i i a a n n o o Un aiuto in più Per le lettrici che avessero difficolta’ possono chiamare in r...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you