Page 1

RICAMOItaliano

gennaio 2006

TESORI DAL CENTRO ITALIA di pagina 74

uno splendente tessuto di liino F.lli graziano accoglie innumerevoli punti ai quali noi appassionate siamo tanto affezionate.

Offerta 9 Spiegazioni e schemi per realizzare i lavori pubblicati su Ricamo Italiano n째15


RICAMOItaliano

Tovaglia di pagina 7

Difficile Occorrente Lino Graziano nuovo ricamo. Filo perlè no. 8 e 12 della DMC.

Punti utilizzati Punto quadro, punto rammendo, punto cordoncino, punto pippiolino, annodatura, punto reale, punto reale in diagonale, orlo a giorno.

Esecuzione Lino di misura 181 x 296 cm. Lasciare 9 cm. su tutti e quattro i lati e sfilare 2 trame, lasciare 4 e sfilarne un’altra trama. Lasciare 20 trame (eventualmente vanno tolti) Sfilare una trama, lasciare 4 e

1

SCHEMA Il riquadro nella tovaglia viene riportato lateralmente

gennaio 2006

sfilarne 2. Con il filo no.12 eseguire 2 righe di punto quadro corrispondenti, di 4 trame. La sfilatura centrale si fa a mano a mano che si lavora. Segue i schemi “Fiore 1, 2, 3 e 4”. Per la rete a punto rammendo: Trovare il centro dell’angolo in questo caso 20.5 cm di distanza della sfilatura. Tagliare 8 trame in diagonale e sfilarne 48 trame nelle quattro direzioni formando cosi una croce. In ogni braccio partendo dal taglio centrale, lasciare 8 trame e tagliare 8 per tre volte. Dal secondo taglio sfilare 32, lasciare 8 e tagliare 8, sfilare 16. Dal terzo taglio sfilare 16. Fare il cordoncino esterno su 4 trame, separando a meta gli 8 fili rimasti con un punto di sopraggitto su due trame.

Ricoprire a punto rammendo le barrette interne prendendo 4 trame per volta e lavorando al interno dei quadretti un pippiolino (vede schema – picot barrette). Contornare la rete con punto quadro. Per eseguire il quadrato con 4 fiore vede i schemi “quadrato con 4 fiore 1,2, e 3”. Per eseguire la fogliolina in diagonale vede lo schema Per eseguire l’altro ricamo segue lo schema “angolo tovaglia dettaglio”

Alcuni motivi della tovaglia sono ispirati dall’angolo in copertina del “Il Punto Antico” interpretato da Bruna Gubbini (1° libro)

2


RICAMOItaliano

gennaio 2006

3

2

SCHEMA Il particolare di 1/4 del motivo angolare


RICAMOItaliano

gennaio 2006

Sfilatura fiori li Laura

Preparazione del lino Sfilare 2, lasciare 4, sfilare 1, lasciare 20 (eventualmente questi fili saranno tolti per una sfilatura di 22 fili), sfilare 1, lasciare 4, sfilare 1. Fare 2 righe di punto quadro corrispondente prendendo 4 fili. I punti quadri devono essere divisi per 4. Si comincia con una barretta a punto rammendo lavorato su 2 barrette in mezzo di questo si inseriscono un filo lungo doppio del filo n°8.

4

Primo passaggio annodatura Per fare l’annodatura (nodo doppio)

Lavorando da sinistra verso destra portare il filo sopra 4 barrette e passare con l’ago indietro delle barrette da sotto a sopra


RICAMOItaliano

gennaio 2006

Far passare il filo, poi inserire l’ago ancora, questa volta andando da sopra a sotto, portando l’ago sopra il cappio del filo. Per fermare e posizionare il nodo, portare il filo verso sinistra per posizionare, poi verso destra per fermarlo. Si continua cosi annodando 4 colonne per volta fino alla fine dello sfilato

Direzione del lavoro

Prima barretta a rammendo

Dopo l’annodatura delle barrette, lavorando da destra verso sinistra si comincia a fare il primo mezzo fiore. Lavorare su 2 delle barrette e 1 dei fili lanciati si lavora a rammendo con 14 passaggi (7+7 giri). Avolte finito il primo petalo, passarsi a rovescio e puntare l’ago dentro il petalo uscendo al centro, fare l’altro petalo come il primo, prendendo 2 delle 4 barrette e 1 del fili lanciati. Si passa fra un fiore e l’altro con un cordoncino attorno il filo lanciato. Finito il 1° giro (cioè il mezzo fiore) gira il lavoro e fare l’altra meta’ del fiore come il 1° giro

OCCORRE: Ritorto fiorentino n°8 per l’annodatura Ritorto fiorentino n°12 per i fior oppure il filo ricamo n°25. Si lavora a telaio

5


RICAMOItaliano

gennaio 2006

barretta di partenza

direzione di lavoro 1째giro

6

direzione di lavoro 2째giro


RICAMOItaliano

gennaio 2006

Per fare l’angolo lavorare tutte le barrette con una fitta tessitura. Alla fine entrando con l’ago da sotto a sopra, fare un lungo punto diagonale(1-2), sotto la tessitura(2-3). Fare un punto diritto (3-4)un altro piccolo punto sotto la tessitura (4-5), fare un punto (5-6), poi ancora sotto (6-7) e fare un punto diagonale (7-8), un punto corto (8-9), un punto (9-10), un punto corto(10-11),poi l’ultimo lancio (11-12). Dopo 12 portarsi al centro con un cordoncino e fare 2-3 giri, non piu’, di tessitura (1+1), poi si comincia a lavorare 7 separatamente i petali lavorando su 3 barrette.

Foglia in diagonale


RICAMOItaliano

gennaio 2006 Lavorazione delle barrette “picot”

8


RICAMOItaliano

gennaio 2006 SFILATURA:

Quadrato con 4 fiori 2 1

In un angolo a 6 trame di distanza del punto quadro, tagliare in obliquo 16 trame e sfilarne 32 sia verso l’alto che verso destra (n°1). Tagliare le ultime 16 trame di entrambe le sfilature formando cosi’ un quadretto (n°2). Fare il cordoncino sul lato esterno della rete. Ago n°7 con la punta filo del 8. Fare le barrette a punto rammendo seguendo lo schema (n°3). Ago n°8 filo del 12.

3

9

SCHEMA PER LANCIARE I FILI PER UNO Barrette di punto rammendo con fiorellini in ogniuno dei quadret- DEI 4 FIORELLINI ti.Lavorati sopra sedici fili introdotti e lanciati con una doppia annodatura al centro. Il fiore centrale consiste in un fiorellino a punto smrlo con una serie di punti vapore,3 ad ogni diagonale e un punto vapore singolo ad ogni incrocio. Filo n°8 per il punto quadro e il punto coroncino esterno. Filo n°12 per le barrette e i fiorellini. Per questa rete si utilizza il telaio. Fare un quadretto di 17 punti quadri (dal centro 34 trame in alto e 2 a destra)

*assicurarsi di avere una gugliata di filo sufficiente per lanciare i fili e per lavorare almeno un petalo a punto rammendo. Per cominciare a tessere il primo petalo si deve arrivare al centro dei fili lanciati e fare due nodi per allegare e dividere i gruppetti. Per arrivare al centro, uscendo con l’ago dopo l’ultimo lancio si avvolge l’ago intorno al filo, in direzione centrale, 2 o 3 volte. Prendendo il filo a destra si fa il primo nodo per legare due mazzetti, vedi lo schema, giro il lavoro e fare un altro nodo e cominciare a tessere. Il primo punto va da sinistra verso destra e dall’esterno verso l’interno cioe’, l’ago va sopra il primo lancio e sotto il secondo sopra il terzo e sotto il quarto....


RICAMOItaliano

gennaio 2006

Pronto ricamo Casa Editrice Edizioni Dessein s.r.l. Pubblicazione mensile Direttore responsabile Elio Michelotti

Direzione,Redazione,Amministrazione 25020 Dello Brescia Via Don Guindani 47/D Telefono e fax : 030 97.19.319 E-mail: info@edizionidessein.it

Per le lettrici, che hanno difficolta’ telefonare 030 97.19.319 030 97.71.138 info@edizionidessein.it

stella 9_15  

gennaio 2006 Offerta 9 uno splendente tessuto di liino F.lli graziano accoglie innumerevoli punti ai quali noi appassionate siamo tanto affe...

Advertisement