Issuu on Google+

o

RICAMOItalian

marzo 2010

SAPERI CONDIVISI di pagina 42 - 47

imparare tecniche diverse, ampliare le conoscenze e scambiarsi le idee personali: a mel, in provincia di belluno, il riunirsi oi “gusela e fil” è un momento di condivisione di saperi riguardanti un’arte antica

stella 1 Spiegazioni e schemi per realizzare i lavori pubblicati su Ricamo Italiano n° 65


RICAMOItalian

o

marzo 2010 Ingrandire al 200 %

Borsa avorio-marrone di pagina 44

Qui, il cartamodello da seguire per confezionare la borsa avorio e marrone di pagina 44. Per ottenere le reali dimensioni della borsa ingrandire il disegno al 200 % 1/2 MOTIVO

Facile Occorrente Coda di topo avorio e marrone. Fodera.

1 MOTIVO INTERO

Punti impiegati Macramè. Esecuzione Si parte dal fondo mantenendo i fili su un portanodi, lasciando un capo per lato. Si comincia mantenendo 6 cappi marroni, 8 fili avorio, 8 marroni, 8 avorio, 8 marroni, 8 avorio, 6 marroni, e si segue il disegno. Terminata questa lavorazione si esegue la chiusura con la scomparsa dei fili, lasciando alla fine dei fili per la creazione della tracolla a nodi piatti. Dopodiché si procede a foderare la borsa.

2

Punti impiegati Cordoncino, terrazzino a birilli, punto gelsomino, punto quadro, punto vapore.

Striscia di lino ecrù di pagina 47

Media difficoltà Occorrente Lino Nuovo Ricamo ecrù F.lli Graziano, cotone cebelia 20 ecrù DMC.

Esecuzione Montare i cappi. Eseguire una riga di cordoncino per fermare i fili. Creare un terrazzino a birilli costituito di due righe a cordoncino. Procedere con la lavorazione del pizzo a punto gelsomino, da realizzare usando come conduttore il primo filo, sul quale si annoderanno gli altri tre. Fatta la prima bacchetta, ripartire dal primo filo annodato per la seconda, alla quale si annoderanno i tre fili, compreso il precedente conduttore. Eseguire la parte destra specularmente. Annodare al centro e considerare questi due fili i condutto-

ri per la parte inferiore destra e sinistra. La chiusura è a punte con il raggruppamento dei fili e delle nappine. Per la parte ricamata fare dei punti quadro con all’interno fiori a punto vapore. Striscia in canovaccio con frangia macramè di pagina 47

Media difficoltà Occorrente Tessuto Canovaccio F.lli Graziano, cotone cebelia 20 blanc DMC. Punti impiegati cordoncino, terrazzino a birilli. Esecuzione Realizzare una riga di cordon-

cino per fermare i fili. Successivamente fare un terrazzino a mezzi birilli chiuso da una riga di cordoncino. Lavorare il motivo con una serpentina a punto cordoncino quindi continuare con due spranghette oblique verso destra con 6 fili: il primo filo fa da portanodi ed è tenuto dalla mano destra. Due spranghette oblique verso sinistra con 6 fili: il sesto filo fa da portanodi ed è tenuto dalla mano sinistra. Concludere con una lavorazione a nodi piatti: avviare 4 fili portanodi; passare il quarto filo sotto i due centrali e dentro l’asola formata dal primo filo e tirare verso l’alto i due fili laterali in modo che scorrano sui centrali. Eseguire la chiusura raggruppando i fili, da chiudere poi a spirale (15 moduli).


o

marzo 2010

RICAMOItalian

A destra lo schema (preso da un volume della “Collana Prestigio” dell’Alexandra Editrice) dell’angolo del centro all’uncinetto, da riportare a piacimento a seconda della grandezza desiderata del lavoro finale

Centro all’uncinetto di pagina 45

Media difficoltà Occorrente Filato Babilo n°20 bianco DMC Punti impiegati Catenella, maglia bassa, mezza bassa, maglia alta, pippiolino Esecuzione Procedere seguendo lo schema riportato. Tener presente che il numero delle catenelle d’avvio e degli archetti è solo indicativo. A seconda della lavorazione, allentata o serrata, si dovrà quindi variare il numero di catenelle, che dovrà essere maggiore o minore rispetto a quello riportato.

3

Sotto, lo schema quadrettato per eseguire ila greca della tela con motivo rosa di pagina 47. Nella pagina seguente trovate le spiegazioni per realizzare la frangia


o

marzo 2010

RICAMOItalian

A sininistra, il cartamodello per la foglia della zucca grande di pagina 46, sotto, lo spicchio, entrambi a dimensioni naturali

4

Tela con motivo rosa e frangia in macramè di pagina 47

Zucca grande di pagina 46

Facile Media difficoltà Occorrente Tela sarda, cotone cebelia 20 DMC. Punti impiegati cordoncino, foglioline. Esecuzione Con i fili dell’ordito eseguire un terrazzino a foglioline facendo una riga di cordoncino, inserendovi delle foglioline lavorate a 4 fili e chiudendo con un’altra riga di cordoncino. La lavorazione del pizzo è costituita di foglioline unite fra loro da birilli e mezzi birilli con questa successione: due foglioline (una rivolta a destra, una a sinistra) mezzo birillo verso destra, nodo di incrocio e, subito sotto, un birilli, formato di due mezzi birilli verso destra.

Occorrente Tela di cotone in 4 tonalità di arancio e in una tonalità di verde, corda per il manico, rafia per il fiocco. Esecuzione Tagliare e unire 16 spicchi cucendoli dritto contro dritto. Chiudere la base e imbottire. Chiudere la parte superiore dopo aver infilato la corda per il manico. Per la foglia cucire 2 strati di stoffa verde dritto contro dritto e sovrapposti a uno strato di ovattina. Lasciare una piccola apertura per rigirare. Rigirare e chiudere l’apertura. Trapuntare per creare la venatura delle foglie. Infine attaccare la foglia vicino al manico e aggiungere un bel fiocco di rafia.


Pronto ricamo casa editrice edizioni dessein s.r.l. pubblicazione mensile direttore responsabile elio michelotti

direzione,redazione,amministrazione 25020 dello brescia via martin luther king, 13 telefono e fax : 030 97.19.319 E-mail: info@edizionidessein.it

per le lettrici che avessero difficolta’ telefonare 030 97.19.319 030 97.71.138 info@edizionidessein.it


RI65_sella1