Page 1


1.

Slogan

Il nostro slogan riprende il concept emerso nei brainstormings dello scorso anno, che è quello del farsi onore; cercare quindi di sfruttare al meglio le proprie abilità, di onorare le nostre conoscenze, le nostre prassi, tutto in ottica di condivisione. Il termine “onora” è inteso come una sintesi di tre momenti rilevanti: 1- SCOPRIRE il potenziale che ciascuno di noi possiede. 2-VALORIZZARE le idee e i concetti progettuali e interpersonali. 3-RISCHIARE il proprio talento, mettersi in gioco, farsi avanti. La seconda parte dello slogan ruota intorno alla parola “abilità”, con cui abbiamo identificato le caratteristiche peculiari di un designer: conoscenza ed uso dei software, capacità di lavoro in team, manualità ai fini modellistici, cultura progettuale, disponibilità. Tutte voci che vanno a far parte degli skills, piccoli grafici che disegneranno le abilità di ciascuno e sulla base dei quali si sceglierà o si verrà scelti per eventuali lavori, tirocini, progetti, teams. Il sottotitolo promuove le logiche di condivisione (insieme) e il fine ultimo dell’agenzia, che è quello di generare valore e lasciare che anche altri ne fruiscano: valore inteso come qualità dei progetti, delle idee, delle azioni, che contribuiranno allo sviluppo del territorio. Di qui l’idea del DONO come relazione: sfruttare le proprie abilità, condividerle/metterle al servizio per il bene collettivo e la crescita del territorio.


1.

Banca delle Esperienze Gruppo Struttura

Slogan

Onora le tue abilitĂ !

onorare

abilitĂ

Scoprire il proprio potenziale

Valorizzare le proprie idee

INSIEME per generare valore e lasciare valori skills

DONO COME... RELAZIONE

Rischiare il proprio talento


2.

Andamento flussi

La visualizzazione e l'analisi della banca delle ricerche da origine a nuove idee e a nuovi spunti progettuali e porta ad intravedere la possibilità di sviluppo di un progetto visionato. Successivamente si entra nella banca delle esperienze per cercare collaboratori di progetto affini per competenze ed affinità culturali, valutabili attraverso gli skills. Dopo aver creato un team di lavoro, si collabora nell'incubatore del design, che grazie agli spazi di incontro, fisici e virtuali, permette la condivisione della propria esperienza non solo con i membri del team ma anche con il resto della comunità che può partecipare attivamente alla ricerca. Tutto Sommando è uno dei modi per favorire lo scambio e incrementare la condivisione. Tutti gli elaborati prodotti verranno immessi nella banca delle ricerche per aumentare il capitale della banca che potrà essere di maggiore influenza per i futuri fruitori.


2.

Banca delle Esperienze Gruppo Struttura

Andamento flussi e n o

prop

orre

zi a e cr eam t

Bde svilu

ppo

Penelope

tutto sommando

Inc Des

Bdr

luogo comune

otti prod


3.

Regole del gioco

Nella fase iniziale gli amministratori raccolgono tutti i progetti e i profili degli utenti. Verranno suddivisi in categorie. Fra gli utenti vi saranno anche elementi che fanno parte di aziende e parteciperanno in maniera attiva alle regole del gioco. Nella seconda fase avremo una valutazione da parte della community in base a degli skill point che verranno distribuiti dagli utenti in base alle valutazioni espresse dalla community tramite realizzazione di progetti, partecipazione a quest, training. Anche chi propone queste modalitĂ , come ad esempio training o brief, verrĂ  sottoposto a giudizi e feeedback. Nella fase finale le collaborazioni migliori daranno vita a progetti veri e propri che coinvolgono tutta la community che ha partecipato insieme ad aziende partner che mettono a disposizione il loro know-how, le loro strutture e le loro risorse.


3.

Banca delle Esperienze Gruppo Struttura

Esperienze

Regole del gioco FASE INIZIALE Competenze metodologiche

Community

Banca dei profili

QualitĂ dei prodotti

FASE CENTRALE

Skills Team

FASE FINALE

Collaborazione


4.

Capitale umano

La banca delle esperienze si occupa di catalogare le persone e le relative esperienze, che siano esse scolastiche, extrascolastiche, professionali o altro, che vertono ovviamente nell’ambito del design. Tutto ruota intorno al profilo dell’utente che decide di iscriversi: esso verrà dapprima valutato dagli amministratori e dagli altri iscritti in base alla qualità di quanto prodotto/ postato finora; di conseguenza, tali valutazioni (feedbacks) andranno a delineare un grafico di competenze (skill) le cui voci sono le stesse di quelle in cui si parlava nello slogan relative alla parola abilità: conoscenza ed uso dei software, capacità di lavoro in team, manualità ai fini modellistici, cultura progettuale, disponibilità. Le esperienze di ciascun utente verranno caricate e condivise nella BdE ai fini di far emergere un profilo, piuttosto che un progetto: il progetto sarà quindi “indice” della bontà di una valutazione. La strada che ora può percorrere un utente viene delineata in parte dal suo skill: se prima, senza progetti caricati, poteva aver accesso solo a determinate zone del sito ed aggregarsi solo ad utenti nella stessa condizione, ora ha la possibilità di far pare di team di livello superiore che necessitano di un profilo con le sue caratteristiche; può inoltre proporre lui stesso la creazione di un gruppo di lavoro e selezionare i profili adeguati in base alle abilità di cui necessita (essere scelti/scegliere). Team che possano quindi generare valore, moltiplicare la quantità e la qualità delle idee, fissare degli obiettivi e portarli a termine. Questa tavola risponde poi alla domanda: “perché un utente dovrebbe entrare a far parte della Banca delle esperienze?” Innanzitutto per la passione del design e del lavorare insieme ad altre persone con lo stesso obiettivo, poi per le innumerevoli possibilità che la banca offre: mettersi in contatto con le aziende sul territorio ai fini stage o tirocini, possibilità di impiego da parte di attività che cercano profili di un certo genere (già delineati negli skills), proposte e partecipazioni a workshop e seminari, farsi conoscere dai professionisti che ruotano intorno a questo campo, una sorta di pubblicità per sé stessi.


4.

profilo

Capitale umano

Banca delle Esperienze Gruppo Struttura

valutazione

esperienze Competenze

aggregazione

TEAM possibilitĂ impiego stage tirocini workshop gruppi di lavoro


5.

1

Idea forte della comunicazione

Nella preview del sito si forniscono le prime info su ciò che si troverà all'interno grazie ad uno slide show che mostrerà i progetti più validi e un abstract che descrive la filosofia del sito. Nella registrazione si richiederanno le generalità dell'utente e la compilazione di un C.V. con i punti skills iniziali e, se progettisti, di postare almeno un lavoro. Da qui si passa alla home.


5.

Banca delle Esperienze Gruppo Struttura

1

Idea forte della comunicazione

Username Password

LOG-IN Slide show

Preview

HOME Slide show

Mission

SIGN-UP GeneralitĂ Post progetto Scheda Compilare C.V. Skills


5.

2

Idea forte della comunicazione

Il passo iniziale da compiere è la cura del proprio profilo. Da quest'area si possono: - Gestire i punti skills accumulati con Quest, Training, e collaborazioni varie. - Caricare i propri progetti per aumentare la propria visibilità nel network. - Modificare un progetto caricato, in questo caso si vedranno i vari passaggi nel tempo e gli autori. - L'area partnership visualizza i propri feedback le collaborazioni con le aziende e le proposte delle aziende.


5.

2

Banca delle Esperienze Gruppo Struttura

Gestione dati personali

Idea forte della comunicazione

IMPOSTAZIONI Foto profilo

Bio Gestione talenti

POPOLARITÀ

Schema esagonale

GESTIONE SKILLS

Micro talenti

Tag

PROFILO

CARICA PROGETTI

JPEG

Aggiungere progetto Grafico progetti realizzati

MODIFICA PROGETTO Search

Azienda

PARTNERSHIP

Feedback Follow aziende

Visionare profili

DESIGNERS

Creare team di lavoro

Affinità


5.

Dalla home posso accedere ad altre tre importanti aree:

3

Idea forte della comunicazione

Progetti - Tutti i progetti postati dai gestori ordinati secondo rating o categoria di appartenenza. Aziende - Visualizzazione di membri di aziende che partecipano attivamente proponendo bandi o quest. Eventi Attività - Area dedicata ai concorsi, ai workshop, alle quest, alle proposte di training e a proporre brief condivisi sviluppabili dalla comunità anche in apposite aree in cui si può lavorare assieme.


5.

Banca delle Esperienze Gruppo Struttura

Concept

3

Idea forte della comunicazione

Catalogo progetti

Materiale

PROGETTI

Proponi/ sviluppa

Attività Progetti Elenco aziende (partnership esclusive)

Tecnologie

AZIENDE

Commenti Offerta

Voti Giudizi

Concorsi Workshop

EVENTI ATTIVITÀ

Conferenze Quest Proporre brief Training

SEARCH


6.7.8.

Strategie di promozione del capitale

6 Destinanti La gestione è affidata ai creatori del progetto penelope, con cariche di durata di un anno, la votazione è affidata alla comunity Compiti del Gestore 1 Manager account 2 Promoter sito 3 Select event 4 Promotion project 7 Aiutanti La stessa comunità (utenza)ha il compito di assistere e organizzare i neoutenti, autogestione è la parola chiave, inoltre hanno il compito della valutazione: eventi, mission, trainer, progetti Compiti degli aiutanti 1 Real f.a.q 2 Forum 3 Valutare il sistema 8 Destinatari I destinatari sono divisi in diverse fasce A utenti, B aziende. A - utente /utente sono coloro che interessati ad un progetto, possono chiedere una collaborazione con altri utenti per le diverse abilità e skill. A1 - Utente/Azienda l'utente vede le valutazioni delle quest e dei training delle aziende e decide di richiedere una collaborazione con l'azienda, o richiede un trainer. B - Vedono la qualità dei prodotti e degli utenti in base alle skill e decidono eventuali collaborano o propone training particolari o quest specifiche.


Banca delle Esperienze nodo sistema Penelope struttura ISIAROMA  

agenzia per lo sviluppo dell’impresa civile con strategie di Design dei Sistemi

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you