Issuu on Google+

C A L V I Z Z A N O Omnibus

L’altro modo di fare notizia Distribuzione Gratuita

Il Sindaco GRANATA si dimette di Giuseppe D'Errico

CalvizzanOnline.org

Il sito che dà spazio alla tua voce

TIPOGRAFIA RUSSO F. CALVIZZANO (NA) N. 16 del 08/05/2010

Si dimettono Mauriello e Scimia, è crisi politica. di Giuseppe D'Errico

Il Sindaco Giuseppe Granata nella giornata di 06/05/2010, poco prima delle 15:00 ufficializzava le sue dimissioni. I motivi del suo gesto sono ancora da individuare anche se, dopo quanto accaduto nella seduta consiliare del 05/05/2010, dove la stessa è stata dichiarata deserta in quanto erano presenti, dalla parte della maggioranza, oltre al Presidente del Consiglio solo l'Assessore Cristofaro Agliata ed Antonio Mauriello, non c'è da stupirsi per quanto accaduto. Inoltre, il mancato svolgimento della seduta consiliare ha portato l'opposizione ad occupare l'aula, per protestare contro il comportamento della maggioranza. L'occupazione si è protratta fino all'ufficializzazione delle dimissioni del Sindaco. E' da tener conto che la pressione della ormai evidente crisi politica avrà inciso fortemente sulle decisioni del Sindaco. Le divergenze all'interno dei vari gruppi della maggioranza erano note a tutti e, come affermato dall'opposizione, si protraevano da quasi un anno. A questo punto bisognerà attendere 20 giorni, entro i quali il Sindaco ha la facoltà di ritirare le proprie dimissioni.

Le dimissioni del Sindaco Granata erano state precedute nella giornata di mercoledì 5 maggio (in serata si sarebbe dovuto svolgere il Consiglio Comunale) da quelle del Vicesindaco Antonio Mauriello e dell'Assessore all'Ambiente ed Ecologia Giuseppe Scimia. Le motivazioni del gesto sono ancora da definire ma, alla luce degli ultimi eventi dove, abbiamo visto i protagonisti di questa vicenda unirsi all'ex Gruppo per Calvizzano (ad oggi chiamato Calvizzano Futura), non c'è da stupirsi. Ricordiamo che “Calvizzano Futura” attualmente è il gruppo più numeroso della maggioranza, in quanto conta al suo interno sei consiglieri (D'Ambra Michele, Franco Cavallo, Antonio Sequino, Francesco Agliata, Antonio Mauriello, Giuseppe Scimia) pertanto ha un “potere” determinante. Ormai la maggioranza si trova ad oggi in una profonda e palese crisi Politica. Spaccature e divergenze politiche hanno portato l'Amministrazione Granata a vivere in una situazione di squilibrio. Siamo arrivati alla resa dei conti?

Cosa farà Granata? Ha davvero deciso di tirarsi fuori dai giochi? Quali sono questi conflitti politici con il gruppo “Calvizzano Futura”? E perché esistono? Possibile che una squadra abbia 2 modi completamente diversi di pensare? Nei prossimi giorni ci auspichiamo di capirne di più.

Casa del Dolce

di Umberto Rispo

dal 1973

Via C. Mirabelli,119 Calvizzano (Na) Tel. 081.712.15.55

...la Raffinatezza e il gusto della scelta...

Tantissimi auguri a Ciro e Loredana per la nascita della splendida primogenita Rosa da parte della Redazione di Calvizzanonline.org


Consiglio Comunale nuovamente deserto di Giuseppe D’Errico

Comportamento sicuramente deleterio da parte della maggioranza in occasione del Consiglio Comunale del 05/05/2010 dove, per mancanza del numero legale la seduta è stata dichiarata nulla. Anche nello scorso Consiglio, dove si doveva discutere, della proposta istituita da parte dell'opposizione, inerente all'istituzione di una commissione trasparenza per il PUC, sempre per mancanza del numero legale non si è potuto dare il via alla seduta. Erano presenti, nei banchi della minoranza, Giacomo Pirozzi, Ivano Migliaccio, Gianluca Ferrillo, Ugo Di Maria, Roberto Vellecco e Antonio Gala (unico assente De Rosa Salvatore). Mentre da parte della maggioranza gli unici presenti erano, oltre al Presidente del Consiglio Giuseppe Salatiello, Antonio Mauriello e Cristofaro Agliata. Mentre la segretaria comunale procedeva nel fare l'appello, la minoranza ironizzava “sull'assenza” di alcuni componenti della maggioranza dando ad intendere che gli “assenti” si trovavano all'interno del Comune. L'opposizione, per protestare contro questo comportamento della maggioranza ha “occupato” l'aula consiliare. “Con questo modo di amministrare – afferma l'ex Sindaco Pirozzi – non si potrà mai andare avanti e questa farsa di stasera non servirà a nulla, in quanto è sotto gli occhi di tutti la crisi politica presente nell'attuale Amministrazione”. Ma non tarda a mancare l'intervento del Consigliere Migliaccio.

In qualità di Vice-Coordinatore del circolo del Partito Democratico di Calvizzano ESPRIMO Solidarietà al Sindaco Giuseppe Granata riconoscendo l’impegno sempre profuso nell’attività politica del nostro paese. Questa lettera possa essere un invito a tutta l’Amministrazione comunale a dissipare i dissensi e lavorare in modo unitario per il benessere di tutta la cittadinanza calvizzanese. ANNALISA CIARAMELLA

“La maggioranza – afferma il consigliere Migliaccio – ha problemi politici da circa un anno. Non è possibile che non vengano affrontati tali problemi, venendo meno al Consiglio Comunale, il quale è supremo, è per i cittadini ed è inammissibile che per la quarta volta il consiglio venga dichiarato deserto. Abbiamo fatto la richiesta di mettere l'argomento PUC all'ordine del giorno ma il consiglio viene puntualmente rinviato. Adesso basta”.

sito l a d e l icabi g r a c s ino è online.or l a n r o Il gi Calvizzan

Comunque sia, resta di fatto che, stasera, la mancata presenza della maggioranza ha dato un input negativo alla cittadinanza calvizzanese, rendendo palese la crisi politica che vive nei banchi della maggioranza ormai da tempo. Sicuramente un comportamento deludente, in quanto come affermato dal Consigliere Migliaccio, il Consiglio Comunale è per i cittadini e gli stessi devono essere rispettati, dal momento che, grazie al loro consenso, hanno permesso a questa Amministrazione di governare.

Direttore Responsabile: Rosa Miraglia Redazione e stampa: Tipografia F. Russo Via Conte Mirabelli, 119 - 80012 Calvizzano (Na) Registrazione Tribunale della stampa di Napoli n. 64 del 10/06/2008 Anno 2 - n. 17 Periodico di informazione Distribuzione Gratuita


Raffaella e il suo talento di Annalisa Ciaramella

Ogni paese si sa ha la sua storia, ad ognuno di essi appartengono giovani noti o meno noti. Siamo convinti che le nuove generazioni vadano incentivate ed invogliate nelle loro passioni e sogni, per rafforzarne la stima e la fiducia in se stessi. E' per questo motivo che la nostra redazione non poteva perdere l'occasione di intervistare una nostra concittadina Raffaella Dell'Isola, modella e stilista di talento. Raffaella frequenta la sezione moda dell'istituto “IPIA Marconi “di Giugliano, di recente ha ricevuto un premio internazionale molto prestigioso presso il teatro Ariston di Sanremo. La sua classe ha potuto realizzare questo sogno grazie all'impegno del professore di tecnologia tessile, Francesco Marsicano,che si occupa anche di fotografia e concorsi. E' a lui che vanno i ringraziamenti più sentiti di Raffaella e degli altri ragazzi. Raffaella cosa ti ha colpito maggiormente di questa nuova esperienza? “Quando sei lì sul palco del Sanremo pensi a quante persone famose ci sono passate. Abbiamo visto anche il camerino della Clerici. E' stupendo! Ho vissuto un'esperienza stupenda,dei momenti indimenticabili!” A che cosa ti ispiri nelle tue creazioni? Che cosa ti piace immaginare mentre li stai realizzando? “Nel disegno cerco sempre di realizzare qualcosa di diverso, qualcosa che colpisca le persone. Quando sfilo, invece, mi dimentico di tutto ciò che ho intorno. Scompare anche la mia timidezza”. Cosa ti aspetti dal futuro? “Bella domanda! Spero che per il futuro, questa possa essere una bella vetrina, che mi dia lo slancio come per tantissime modelle.” In futuro hai intenzione di continuare gli studi, di specializzarti ed eventualmente trasferirti in un'altra città per realizzare questo tuo progetto? “Credo di si anche se ho delle offerte già a Napoli. Ad ogni modo anche se dovessi trasferirmi anche i miei genitori sono d'accordo. Io non mi tiro indietro.” Il 12 Giugno alle ore 20:30 presso il liceo scientifico “De Carlo” di Giugliano vi aspettano Raffaella e i ragazzi della sezione moda dell'IPIA Marconi per presentarvi le loro creazioni di moda. Non Mancate! Alcuni di noi lasciano morire i grandi sogni, ma altri li nutrono e li proteggono; …abbiatene cura nei giorni brutti affinchè portino il sole e la luce che viene sempre a chi spera col cuore che i propri sogni si avverino. (Woodrow Wilson)

Questa citazione è per Raffaella e tutte le persone che credono nei propri ideali, affinchè custodiscano e difendano sempre la fiducia in loro stessi e combattino per tutto ciò in cui credono.

Dopo le ultime vicende politiche, Costituzione di gruppi all’interno della maggioranza; Dimissioni di Assessori; Rinvio ingiustificato del Consiglio Comunale; Dimissioni del Sindaco; L’Opposizione attacca la maggioranza che a suo dire è completamente ferma nella gestione politica della città di Calvizzano. E’ questo il testo integrale di un manifesto attaccato nelle vie cittadine.

… E LA FARSA CONTINUA Dopo due anni di completo immobilismo; Dopo aver bloccato lo sviluppo di Calvizzano, revocando il P.U.C. dell'amministrazione PIROZZI; Dopo aver bloccato le opere pubbliche avviate dalla vecchia Amministrazione; Dopo aver aumentato il carico debitorio del Comune, senza proporre alcuna soluzione; Dopo la nostra vigorosa protesta terminata con l'occupazione della sala consiliare; Dopo aver perso tutti i compagni della prima ora; Dopo essere rimasto SOLO come “BOBBY”

IL SINDACO GRANATA SI E' DIMESSO Un atto obbligatorio, visto la impossibilità di amministrare con certi personaggi in cerca di autore; Unico vero atto da Sindaco in due anni di cattiva amministrazione.

NULLA, PERO', CAMBIERA': Entro venti giorni le dimissioni saranno ritirate; I sei consiglieri dissidenti saranno accontentati; Lo stallo continuerà per i prossimi tre anni; Calvizzano resterà ancora in balia dei tre sindaci che reggono l'attuale amministrazione: PEPPINO, PEPPE E IL BUON' UOMO (oggi meno buono che mai). PER NOI CALVIZZANESI, RESTERA' SOLO LA EDUARDIANA CERTEZZA CHE:

“ADDA PASSA' A' NUTTATA” I CONSIGLIERI COMUNALI DI OPPOSIZIONE a cura di G. D’Errico


EDUCARE: AD UNO STATO DI BENESSERE.

- E' attivato un Laboratorio di creatività denominato Art-attack, che si svolgerà con cadenza settimanale dove i ragazzi di età tra i 6 e 11 anni svilupperanno le loro creatività pratico- intellettive attraverso manufatti artistici.

Intervista all'Assessore alle Politiche Sociali Cristofaro Agliata, che ci presenta:

- Inoltre, sono previsti vari tornei sportivi di calcetto, di pallavolo, di ping pong, di calcio balilla, ecc., oltre all'ormai consolidato oratorio estivo con animazioni, bagni in piscine, giochi di gruppo, balli e serate musicali.

Assessore lei è sempre in prima linea per favorire nuovi servizi alla cittadinanza, ci può spiegare questo nuovo progetto da lei fortemente voluto? Questo progetto è costato circa 30 mila euro, interamente finanziato con i fondi della legge 328 del 2000 ed è rivolto a promuovere e a sostenere le attività educative, culturali, sportive, ricreative e di socializzazione a favore dei minori di età compresa tra i 6 e i 18 anni. Il mio desidero che tutti i ragazzi e gli adolescenti di Calvizzano potranno partecipare numerosi alla realizzazione delle attività, in particolare coloro che soffrono un disagio socioculturale e familiare. Assessore Agliata, come sarà sviluppata questa importante iniziativa sociale? L'iniziativa si sviluppa in due progetti, il primo affidato alla Parrocchia San Giacomo Apostolo è denominato Progetto Emmaus, il secondo e affidato all'Istituto Comprensivo “Marco Polo”. Inoltre sarà sempre attiva la collaborazione del personale tutto dell'Ufficio dei Servizi Sociali al quale va la mia gratitudine, specialmente all'instancabile Assistente sociale dott.ssa Angela Cacciapuoti la quale, svolgerà un costante monitoraggio e una valutazione delle attività svolte dai due enti erogatori dei progetti. Quali saranno le attività che saranno svolte? Il progetto sarà svolto attraverso molteplici attività estive ed invernali che saranno attuate nei locali della Parrocchia e della Scuola media ed elementare in orari extra scolastici fino a tutto dicembre 2010. Ecco alcune delle attività del Progetto Emmaus attivato dai volontari della Parrocchia San Giacomo Apostolo: - Sarà attivo un Laboratorio Teatrale, quest'attività rivolta a minori di età tra i 12 e 14 anni consisterà nell'organizzare corsi di recitazione teatrali, che si svolgeranno una volta a settimana presso il teatro parrocchiale, finalizzate alla realizzazione di uno spettacolo intitolato “L'ammore che d'è?”.

- Sono previste anche delle attività fuori sede con gite e vacanze: - dal 15 al 17 giugno sarà svolta una colonia residenziale presso una Casa Vacanze ad Avellino; - dal 27 al 30 luglio un Camposcuola residenziale a Marina di Ascea; - l'11 novembre ci sarà una gita al Bosco di Capodimonte. Assessore, il progetto attivato in convenzione con la scuola cosa prevede? Il progetto attivato dall'Istituto Comprensivo Marco Polo, prevede numerose attività di laboratori educativi, culturali, ludico e ricreativi che saranno svolte a favore degli studenti delle classi delle elementari e delle medie in orari extrascolastici nei locali delle due scuole. Questi progetti di Laboratorio di Educativa Territoriale, insieme con gli altri gia attivati dal mio assessorato ed a quelli che sto cercando di realizzare, serviranno ad educare coloro che saranno il futuro di Calvizzano, per migliorare lo stato di benessere della nostra comunità cittadina.

1955

‘a VOCE d’ e CREATURE

IL LABORATORIO DI EDUCATIVA TERRITORIALE.

fondazione

UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI Marano di Napoli - Napoli Nord Presidente: Avv. Salvatore Nasti

con il patrocinio dei Comuni di: Calvizzano - Marano - Villaricca

Sabato 15 maggio 2010 alle ore 17.00 presso la villetta comunale di Calvizzano in Via Galiero, si terrà la premiazione del concorso POE...TICANDO organizzato dalla Poetessa Angela Chiosi in collaborazione con la Fondazione “A Voce de Creature” di Don Luigi Merola e l’Ass. Nazionale Consumatori sede di Marano avv. Salvatore Nasti. Saranno presenti numerosi ospiti della cultura, della politica e delle Istituzioni.


Omnibus 16