Issuu on Google+

C A L V I Z Z A N O Omnibus

L’altro modo di fare notizia

CalvizzanOnline.org

Il sito che dà spazio alla tua voce

TIPOGRAFIA RUSSO F. CALVIZZANO (NA)

Distribuzione Gratuita

N. 11 del 6/11/09

1° Rimpasto nell’Amministrazione Granata In questi giorni il Sindaco Granata dopo una lenta riflessione politica ha effettuato il primo rimpasto della sua giunta, delegando Cristofaro Agliata come Assessore alle Politiche Sociali e Antonio Sequino che riceve l’Assessorato all’Ambiente ed Ecologia. Escono quindi, Luciano Borrelli e Franco Cavallo dopo circa 18 mesi dal loro insediamento, e, che hanno dimostrato appieno le loro capacità amministrative cercando di realizzare il più possibile. A loro il nostro ringraziamento. Ma i successori, al quale va il nostro più grande “in bocca al lupo” sicuramente non saranno da meno. Infatti l’Assessore Cristofaro Agliata, impegnato nella politica calvizzanese da anni, già in passato si è reso protagonista di svariate iniziative a favore della cittadinanza. Mentre Antonio Sequino, noto imprenditore e Presidente dell’Ascom del territorio è impegnato da sempre nel tentativo di far progredire il commercio a Calvizzano. G. D’Errico

C

CASTELLONE IMMOBILIARE

ANGELO BORRELLI

www.castelloneimmobiliare.it

Se tutto va bene.....”siamo rovinati”!

Corso V. Emanuele, 8 80016 Marano di Napoli Tel. 081.19566840 Cell. 333.6920723 nelle foto i 2 nuovi Assessori Antonio Sequino e Cristoforo Agliata

G. D’Errico

In questi ultimi giorni in città non si è fatto altro che parlare di politica o meglio di “inciuci” politici relativi all'amministrazione. Tutti hanno espresso la loro opinione, qualcuno ha persino pronosticato un imminente caduta della stessa. Nomi politici accostati fin da adesso a presunti candidati a Sindaco per le prossime ipotetiche elezioni, “fedelissimi” che sarebbero pronti a cambiare squadra. Ma dove vogliamo andare! In altri tempi con il solo dialetto si sarebbe sicuramente esternato: e' comme vulevan vincer a' guerr? Gli scontri politici che ci sono in tutti i posti del mondo, qui a Calvizzano vengono decantati e vissuti come una questione pubblica, mettendo in piazza fatti personali e non solo. Fortunatamente non esistono ancora in città (fino a prova contraria) testate giornalistiche di rilievo Nazionale, altrimenti, crediamo che anche gli alti vertici politici italiani avrebbero espresso la loro opinione. Certo i due manifesti apparsi in città nelle scorse settimane non inducono la popolazione a pensare che i loro politici stiano svolgendo un buon operato a favore della stessa cittadinanza ma, che dopo tanti anni, non è cambiato nulla. Comunque non è opportuno che, dopo appena 18 mesi di insediamento, già si parli di queste cose. Ci si chiede il perché di tutto questo. SPORT La gente cosa deve pensare? Con quale spirito si dovrebbe ritornare alle urne? E’ nata la Questa situazione (per non dire barzelletta) è inventata, voluta, pensata? A.S.D. Quando una squadra perde, paga sempre e solo l'allenatore, ma spesso la CALVIZZANO VOLLEY colpa non è solo sua, ma bensì di tutti! la prima squadra di pallavolo Questa regola vale solo nello sport o anche nella politica? femminile a Calvizzano. Regolarmente iscritta alla FIPAV, La gente ormai vuole solo i fatti, le parole già sono state pronunciate in riconosciuta dal CONI, l’associazione fase di campagna elettorale (e non solo l’ultima). ha l’intento di promuovere e praticare D’altronde da molti ma molti anni c'è una canzone che recita questo sport a Calvizzano. proprio così: Parole parole parole...... e da allora sempre più di moda. Le iscrizioni (già aperte) sono gratuite. Chissà perchè!!!! Tel. al n. 3291920212 dopo le ore 18.00. Nel prossimo numero vi daremo Ai posteri l'ardua sentenza. maggiori informazioni.

angolo pubblico

Invia i tuoi auguri, i tuoi messaggi a chi vuoi tu noi li pubblicheremo g.derrico@calvizzanonline.it

dal sito Il giornalino è scaricabile Calvizzanonline.org


1a Edizione Concorso di poesia ‘’POETI…..CANDO’’ di Agnese Guarino Legalità e amore protagoniste di un concorso di poesia indetto nella provincia Nord di Napoli, in particolare nei Comuni di Marano e Calvizzano. Iniziativa ideata dalla poetessa e scrittrice di testi Angela Chiosi con l’ausilio del Presidente dell’Unione Consumatori di Marano,l’avvocato Salvatore Nasti ed il patrocinio di Presidenza Consiglio Regionale – Comune di Calvizzano e di Marano. Il concorso sarà presieduto da una giuria che vanta anche il nome di Don Luigi Merola, il giovane parroco del quartiere Forcella di Napoli. Il suo impegno al fianco dei giovani e contro l’illegalità sono i motivi ispiratori di questo progetto. Laddove lo studio, il libero pensiero possono allontanarci dalla corrente che segue la massa e renderci veramente indipendenti. Seguire la voce del nostro cuore, della nostra mente senza vincoli né parametri prestabiliti ci porta a mettere nero su bianco i nostri pensieri. Chi non si è mai cimentato nella sua vita a scrivere qualche verso o qualche riga soltanto? Ecco questa è l’occasione giusta per tirarli fuori dal cassetto e far udire la propria voce. La redazione di Calvizzanonline (Omnibus) è andata a intervistare l’Avvocato Salvatore Nasti per saperne di più. Avvocato, lei si è reso promotore di questa iniziativa, vuole spiegarci precisamente di cosa si tratta e a chi è rivolto il concorso? “È un concorso di poesia per chi ha voglia di esprimere la propria vena poetica e che ha interesse per la cultura. Il concorso è rivolto principalmente ai cittadini dei comuni di Marano, Calvizzano e della provincia Nord di Napoli, ma col patrocinio della fondazione Don Luigi Merola abbiamo ritenuto opportuno estenderlo anche alle scuole. Hanno aderito in maniera entusiasta le scuole ‘’Marco Polo’’ di Calvizzano e ‘’Carlo Levi’’ di Marano. Oltre agli studenti di suddette scuole il concorso è aperto ovviamente anche a tutti i cittadini.”

CalvizzanOnline.org Il sito che dà spazio alla tua voce Direttore Responsabile: Rosa Miraglia Redazione e stampa: Tipografia F. Russo Via Conte Mirabelli, 119 - 80012 Calvizzano (Na) Registrazione Tribunale della stampa di Napoli n. 64 del 10/06/2008 Anno 2 - n. 11 Periodico di informazione Distribuzione Gratuita

nella foto Avv. Salvatore Nasti Presidente Associazione Unione Consumatori Marano (NA) Com’è possibile accedere al concorso e quali requisiti bisogna avere? “Requisiti non ce ne sono, essendo un concorso amatoriale, se non quello dell’originalità della poesia che toccherà due temi: l’amore (inteso in tutte le sue espressioni), giustizia e legalità. Ci interessa la sensibilità da parte dei concorrenti che saranno valutati dall’ideatrice del concorso, la poetessa Angela Chiosi. Le domande sono scaricabili dal nostro sito internet www.consumatorimarano.it oppure inviandoci una e-mail o un fax. Infine, abbiamo comunque previsto una pubblicazione degli elaborati, vincitori e non, e una sorta di premiazione dei primi tre classificati grazie alla collaborazione degli sponsor.” Da quando è possibile iscriversi e quando ci saranno le selezioni finali? “Le iscrizioni sono aperte dal 1° Novembre al 31 Dicembre, un periodo piuttosto lungo perché anche la poesia, come il vino, ha bisogno di un periodo di decantazione. La valutazione degli elaborati avverrà il mese successivo e prevediamo la premiazione nei mesi di febbraio/marzo. Premiazione che mi auguro si possa tenere nella tensostruttura di Calvizzano alla presenza degli enti locali, le autorità preposte e la commissione esaminatrice, di cui faccio anch’io parte.” Chi avrà il compito di valutare la poesia vincitrice? “La commissione esaminatrice sarà presieduta da Angela Chiosi, la preside della scuola ‘’Marco Polo’’ di Calvizzano, Armida Scarpa, e la preside della scuola ‘’Carlo Levi’’ di Marano, Maria Scanu, oltre a Don Luigi Merola. Per la valutazione degli elaborati, inoltre, si è resa disponibile anche un’insegnante della scuola materna.” L’iniziativa sarà patrocinata da qualche ente territoriale? “Il Comune di Calvizzano ha risposto in maniera brillante all’iniziativa attraverso l’impegno del Sindaco, l’Avv. Giuseppe Granata e l’Assessore alla Cultura, Pasquale Napolano, ma anche il comune di Marano ha risposto in maniera positiva. Abbiamo chiesto il patrocinio morale della Regione Campania, per il quale credo ci sarà r i s p o s t a p o s i t i va . N o n d i m e n t i c h i a m o, ovviamente, il patrocinio della Fondazione Don Luigi Merola.”


LE ELEZIONI PRIMARIE DEL PD nelle foto il nuovo Segretario del PD Pierluigi Bersani

di Annalisa Ciaramella Domenica 25 ottobre si sono svolte le elezioni primarie del Partito Democratico per eleggere il Segretario Nazionale, Regionale e i componenti delle liste collegate alle assemblee nazionali e regionali. Schiacciante è stata la vittoria di Pierluigi Bersani su Dario Franceschini e Ignazio Marino. In tutta Italia la partecipazione è stata al di sopra delle aspettative: circa 3 milioni di persone si sono recate a votare. Il neo eletto Segretario Nazionale Pierluigi Bersani ha dichiarato: “Dentro questa vittoria c'è anche la nostra vittoria. Insieme siamo stati capaci di rendere condivisa la nostra proposta di rafforzamento del partito, la nostra idea di un PD radicato nei territori e tra i ceti popolari. In questa vicenda un ruolo fondamentale è stato giocato dai circoli, dai comitati, da tutti i cittadini che hanno scelto di partecipare e di contribuire al successo del nostro congresso.” Di certo i prossimi mesi saranno cruciali per il suo mandato, in quanto bisognerà riconquistare la fiducia di tutto l'elettorato e tentare una mediazione tra le correnti politiche interne che caratterizzano la natura propria del PD. Enzo Amendola, un giovane di 35 anni è il nuovo Segretario Regionale del PD. Il candidato della mozione Bersani, il grande favorito (ha superato il 60% dei voti) batte Leonardo Impegno e Franco Vittoria e succede a Tino Iannuzzi. In quanto a risultati positivi per le primarie, bisogna dire che Calvizzano non è stata da meno; ben 858 nostri concittadini si sono recati alle urne, per esprimere il proprio voto di preferenza. Grande la soddisfazione e la gratitudine da parte dei candidati locali verso tutti coloro che li hanno sostenuti. Infatti in due diverse liste, dei candidati dell'Assemblea Regionale con Amendola segretario, figurano esponenti istituzionali , come il nostro Sindaco Giuseppe Granata che ha ottenuto ben 394 voti e l'Assessore allo sport Pasquale Napolano con voti 96. Il successo delle Primarie per Calvizzano rappresenta un segnale molto importante poiché, a causa del sistema elettorale che alle amministrative non richiede la presentazione di liste collegate ai partiti politici, nel nostro comune (salvo poche eccezioni) la politica di partito è davvero poco sentita.

Ciò nonostante, molti cittadini, che erano in fila per votare, sono venuti non solo per sostenere i candidati locali, ma anche perché credevano realmente nel progetto Pd. Ed è per queste persone che bisogna partire da una piccola cittadina come la nostra per realizzare un progetto comune, basato sulla partecipazione di tutti: donne, amministratori, persone impegnate nel sociale, ma soprattutto di giovani. In vista delle prossime elezioni regionali, abbiamo tutti il dovere di impegnarci in un concreto progetto politico che miri al rinnovamento, partendo dalla realtà territoriale.

Divertiamoci un pò.... Leggete come si chiamano queste persone e di cosa si occupano Dottor Mangione Claudio - Dietologo Dottor Canino Agostino - Dentista Dottor Stimolo Aldo - Esami d'urina Dottoressa Malatesta Addolorata - Neurologa Avvocato Sposato Fedele - Divorzista Architetto Guastadisegni Emlia - Pittrice e Arch. Signor Mosso Marcello - Fotografo Signor Zecca Adriano - Veterinario Dottor Delle Donne Girolamo - Ostetrico Signor Baccalà Pietro - Pescatore Signor Malattia Antonio - Onoranze Funebri Signor Mortale Giuseppe - Onoranze Funebri Signor Pochintesta Adalberto - Parrucchiere Signor Bastardo Vincenzo - Carabiniere Signora Puzzolente Maria Antonia - Negozio profumi Signorina Fotticchia Giuseppina - Pubbliche relazioni Dottoressa Figone Adalgisa - Sessuologa Signora Melelavo Domenica - Estetista Signora Troia Vera - Casalinga Signor Erotico Carmelo - Sexy Shop Pubblinet.com DISTRIBUTORE DI CARBURANTE

AGOSTINO MIGLIACCIO MAXI SCONTO - 50

centesimi di Euro

su benzina, gasolio e gpl VIA CASTELBELVEDERE MARANO ROTONDA MARADONA


Notizie

a cura di G. D’Errico

Cassazione: anche baci e toccatine dati per gioco sono atti di violenza sessuale

SARGAS

Ancora una volta i Giudici del Palazzaccio intervengono in materia di "divieti sessuali". Questa volta inseriscono nell'elenco dei comportamenti "off limits" anche baci, toccatine e sfregamenti fatti a una ragazza per semplice spavalderia come "azione dimostrativa in presenza degli amici" o per gioco. Poco importa che una palpatina sia fatta solo come un gesto scherzoso. Per la Corte non ci sono dubbi: è violenza sessuale. Nella sentenza resa dalla terza sezione penale della Corte (n. 39718/2009), i Supremi Giudici ribadiscono che determinati gesti violano la libertà sessuale altrui e vanno quindi puniti. La vicenda presa in esame da Piazza Cavour riguarda il caso di un uomo condannato a 10 mesi di reclusione per violenza sessuale nei confronti di una barista. La donna aveva appena eseguito un intervento di chirurgia estetica a seno. L'uomo con un gesto di spavalderia aveva preso la ragazza sulle ginocchia e le aveva toccato il seno per vedere come fosse riuscito l'intervento. Il gesto era stato preceduto dalla rase: 'nessuno ha il coraggio di farlo, lo faccio io'. E ne era seguito anche un commento: "Tutto qua? non sei un granche'". Nell'impianto motivazionale la Corte spiega che è irrilevante il fine che si è proposto chi compie un gesto sessuale senza il consenso altrui. "e' indifferente - scrive la Corte - che chi costringe o induce lo faccia per lucro, per depravazione, per disprezzo, per immondo gusto dello spettacolo o per gioco, purche' si agisca con la coscienza e volonta' di costringere o indurre taluno a commettere atti di libidine su se' stesso, sulla persona del colpevole o su altri". Ecco perche' e' "irrilevante il fine propostosi dal soggetto attivo che puo' essere diretto a soddisfare la sua concupiscenza, ma anche di altro genere (ludico o di umiliazione della vittima)".

Via Orticello a Loreto, 34 NAPOLI

autodemolizioni nel rispetto dell’ambiente Tel. 081.819.63.63

INSTALLAZIONE SERBATOI E RIFORNIMENTI G.P.L.

Tel. 081 8844362 Cell. 339 8140979 Sesso: Dal Viagra.... a “biancaneve” Arrivata in Italia la "pillola di Biancaneve". Risveglia nelle donne il desiderio 'addormentato'. E come Biancaneve è risvegliata dal bacio del principe, così il desiderio sessuale perduto è risvegliato da una pillola che riaccende i centri del desiderio a livello cerebrale. “Sono 4 i Centri che, in Italia, esattamente a Catania, Pisa, Pavia e Torino, stanno sperimentando su donne giovani la nuova pillola che riaccende il desiderio sessuale e dalle prime osservazioni vediamo risultati decisamente promettenti. Non è il Viagra delle donne, non è la 'pillola rosa' di cui tutti parlano, non è il cerotto del desiderio a base di testosterone. E' una pillola che rivoluziona l'approccio al calo del desiderio femminile perché agisce direttamente sul Sistema nervoso centrale, in particolare sul sistema limbico, dove si trovano i centri del desiderio. A breve prevediamo di concludere la sperimentazione, che avviene a doppio cieco e cioè ad alcune donne viene data la molecola, ad altre il placebo. Poi, inizierà l'iter burocratico per la registrazione. Come in Italia, anche in diversi Paesi europei e negli Stati Uniti, la sperimentazione è in fase avanzata. Le donne che stanno sperimentando la molecola hanno tra i 25 e i 40 anni, sono tutte sane, ed hanno perso il desiderio per motivi inspiegabili. Sono donne che hanno una buona relazione con il partner, che non hanno disfunzioni organiche e ormonali, hanno un ciclo regolare e anche il partner non ha problemi sessuali. Sono donne, dunque, che hanno visto il desiderio sessuale addormentarsi. E che lo vogliono risvegliare”. “Sono tante, e la maggior parte nascoste, le donne con il desiderio sessuale 'addormentato' per motivi inspiegabili. Donne che per questo rischiano di mettere in crisi il rapporto di coppia. Auguriamoci che, quando questa pillola sarà disponibile anche in Italia, finalmente le donne escano dal silenzio e, confortate da questa possibile soluzione, trovino il coraggio di chiedere aiuto e riappropriarsi di una vita sessuale appagante. A tutto vantaggio non solo della donna ma anche della coppia”. Italia salute.it


Omnibus n. 10