Page 1

Cover story

DECODE OR DIE L’infografica applicata alla tv con elaborazioni grafiche di DensityDesign e testi di Donato

Ricci e Matteo Bittanti da pag. 74

La massa è la mia diversità..................... 17 Eccola, dunque, la rivoluzione. ............ 177 Intervista a Walter Siti di

Francesco Borgonovo

Il software entra in tv (con Google, Apple & Co.) di

Carlo Alberto Carnevale Maffé

Walter Siti, critico de La Stampa e romanziere, ci regala le sue riflessioni sulla tv di oggi e su quello che la circonda. E ci dice che la tv si è fatta borgata più di quanto le borgate si sono fatte tv.

Altro che nuovi media. Apple, Google e le corporation del web hanno intrapreso l’assalto alla diligenza della “vecchia” televisione. Molliamo il telecomando, adesso arriva il browser.

***

***

Fuori format. ........................................... 29 This week in zombies................................ 213 Come (e perché) l’anti-tv si fece tv di

Massimo Scaglioni

Le false notizie, il loro ciclo di vita e le persone che rendono possibile tutto ciò di

Violetta Bellocchio

Mica solo Fazio e Saviano. La tv che fa finta di non esserlo, e cerca di diventare evento, comincia ad avere una lunga storia. Tra serie e fuori serie, uno sguardo alternativo per capire che succede.

Siamo talmente circondati da fandonie, esagerazioni e notizie di dubbia provenienza che non ci facciamo più caso. La realtà virtuale è tutto intorno a noi. Il falso è il nuovo vero.

***

***

Bestiario televisivo............................... 174 streghe, noi?. ......................................... 229 L’ospite e Il regista di

€ 15,00 ISBN 88-95-59611-2

Giovanni Robertini

In una nuova rubrica di Link, i primi ritratti delle “strane bestie” che popolano il mondo televisivo. Tra paranoie e trucchi del mestiere, atteggiamenti spavaldi e idiosincrasie d’autore.

L’ascesa comunicativa del Tea Party e i dubbi sul futuro di

Stefano Pistolini

Obama governa e pensa alla ricandidatura, ma qualcosa ribolle nel basso ventre dell’America. Sono i Tea Party, che si fanno strada sui media e nel partito repubblicano. E ora, che succede?

DECODE OR DIE L’infografica applicata alla tv

La moltiplicazione dei dati: una complessità che minaccia di schiacciarci. Le visualizzazioni grafiche, come le carte geografiche dei grandi esploratori, sembrano l’unica strada per capire chi siamo e dove stiamo andando. I disegni, gli insiemi, le mappe e gli schemi sono per l’uomo del XXI secolo quello che la psicanalisi è stata per l’uomo del secolo scorso. Sempre di più, l’ infografica conquista il centro della scena. Diventando l’unico modo per avvicinarsi a una comprensione completa dei fenomeni. O trasformandosi fino a sembrare un’opera d’arte. Anche stavolta, Link prova a raccontare il mondo televisivo. Ma solo con l’ausilio delle immagini.

decode o

r

die

l’infografica applicata alla tv

LINK 10. Decode or die. L'infografica applicata alla TV - In poche parole  

Donato Ricci (2011). "In poche parole. Brevi note sulla storia dei linguaggi visuali" in Link10, Decode or die.L'infografica applicata alla...

LINK 10. Decode or die. L'infografica applicata alla TV - In poche parole  

Donato Ricci (2011). "In poche parole. Brevi note sulla storia dei linguaggi visuali" in Link10, Decode or die.L'infografica applicata alla...

Advertisement