Issuu on Google+

Carol Ann Duffy

ESTASI Traduzione e cura di Bernardino Nera e Floriana Marinzuli


Carol Ann Duffy, ESTASI Copyright © Carol Ann Duffy 2005 First published 2005 by Picador, an imprint of Pan Macmillan Ltd Traduzione italiana © Del Vecchio Editore 2008 Editing: Paola Del Zoppo Redazione: Vittoria Rosati Grafica e impaginazione: Dario Lucarini www.delvecchioeditore.it ISBN 978-88-6110-012-1


Carol Ann Duffy

RAPTURE ESTASI


RAPTURE

Thought of by you all day, I think of you. The birds sing in the shelter of a tree. Above the prayer of rain, unacred blue, not paradise, goes nowhere endlessly. How does it happen that our lives can drift far from our selves, while we stay trapped in time, queuing for death? It seems nothing will shift the pattern of our days, alter the rhyme we make with loss to assonance with bliss. Then love comes, like a sudden flight of birds from earth to heaven after rain. Your kiss, recalled, unstrings, like pearls, this chain of words. Huge skies connect us, joining here to there. Desire and passion on the thinking air.

6


ESTASI

Nei tuoi pensieri tutto il giorno, tu nei miei. Gli uccelli cantano al riparo di un albero. Al di sopra la preghiera della pioggia, un blu sterminato, non il paradiso, che non va da nessun parte, senza fine. PerchÊ mai le nostre vite si allontanano da noi stessi, mentre rimaniamo intrappolati nel tempo, in fila verso la morte? Sembra che nulla possa mutare lo schema dei nostri giorni, alterare la rima data da lutto in assonanza con diletto. Sopraggiunge l’amore, come un volo lesto di uccelli dalla terra sino al paradiso dopo la pioggia. Un tuo bacio, rievocato, sfila, come fossero perle, questa catena di parole. Cieli immensi ci congiungono, unendo qui a lÏ. Desiderio e passione nell’aria che pensa.

7


THE LOVERS

Pity the lovers, who climb to the high room, where the bed, and the gentle lamps wait, and disembark from their lives. The deep waves of the night lap at the window. Time slips away like land from a ship. The moon, their own death, follows them, cold, cold in their blankets. Pity the lovers, homeless, with no country to sail to.

8


GLI AMANTI

Pietà per gli amanti, che s’arrampicano fino alla camera in alto, dove il letto e le lampade gentili aspettano, e scaricano le loro vite. Alte, le onde della notte leccano la finestra. Il tempo scivola via come la terra da una nave. La luna, la loro morte, li segue, fredda, fredda nelle coperte. Pietà per gli amanti, senza un tetto, senza un paese verso cui salpare.

9


THE LOVE POEM

Till love exhausts itself, longs for the sleep of words – my mistress’s eyes5 – to lie on a white sheet, at rest in the language – let me count the ways – or shrink to a phrase like an epitaph – come live 6 with me – or fall from its own high cloud as syllables in a pool of verse – one hour with thee7. Till love gives in and speaks in the whisper of art – dear heart, this?8

how like you – love’s lips pursed to quotation marks kissing a line – look in thy heart 9 and write – love’s light fading, darkening, black as ink on a page – 10


LA POESIA D’AMORE

Finché l’amore non si consuma, brama il sonno delle parole – gli occhi della mia amata – per stendersi su un lenzuolo bianco, a riposo nel linguaggio – fatemi contare i modi – o ridursi a una frase come un epitaffio – vieni a vivere con me – o cadere come sillabe dalla sua alta nube in una pozza di versi – un’ora con te. Finché l’amore non s’arrende e parla nel mormorio dell’arte – caro cuore, così ti piace? le labbra dell’amore increspate, virgolette che baciano un verso – scruta nel tuo cuore e scrivi – la luce dell’amore si dissolve, s’oscura, nera come l’inchiostro su una pagina – 11


there is a garden in her face10. Till love is all in the mind – O my America! 11 my new-found land – or all in the pen in the writer’s hand – behold, thou art fair12 – not there, except in a poem, known by heart like a prayer, both near and far, near and far – the desire of a moth for the star13. 5 Verso iniziale del sonetto n° 130 di W. SHAKESPEARE. 6 Titolo di un componimento di C. MARLOWE (1564-1593). 7 Titolo di una poesia di Sir W. SCOTT (1771-1832). 8 Titolo del romanzo di W. J. DUNN, su Anna Bolena, pubblicato nel 2002. 9 Cit. dal sonetto Loving in Truth di Sir P. SYDNEY (1554-1586). 10 Titolo di una canzone di T. CAMPION (1567?-1619). 11 Cit. dai versi dell’Elegy XIX (To His Mistress Going to Bed) di J. DONNE. 12 Song of Solomon 4:1. Dalla Bibbia di Re Giacomo, pubblicata nel 1611. 13 Cit. dalla poesia To - One Word Is Too Often Profaned, di P. B. SHELLEY

(1792 – 1822).

12


c’è un giardino nel volto di lei. Finché l’amore rimane tutto nella mente – O mia America! mia terra nuova – o tutto nella penna nella mano dello scrittore – guarda, come sei bella – non là, fuorché in una poesia, conosciuta a memoria come una preghiera, sia vicino che lontano, vicino e lontano, – il desiderio di una falena per la stella.

13


Estasi