Issuu on Google+


Mille una ...

Fiaba

C'era una volta un bambino che si era innamorato di una sua piccola compagna di scuola. Ogni volta che entrava in classe il cuore gli batteva forte forte. Ed ogni volta sperava che lei si voltasse, per salutarla e guardarla negli occhi. Marco - cosĂŹ si chiamava il bambino - era convinto che se fosse riuscito a guardare Francesca - cosĂŹ si chiamava la bambina - dritto negli occhi, forse anche lei avrebbe sentito le farfalle come lui!! Âť


Mille una ...

Fiaba

C'era una volta un bambino che si era innamorato di una sua piccola compagna di scuola. Ogni volta che entrava in classe il cuore gli batteva forte forte. Ed ogni volta sperava che lei si voltasse, per salutarla e guardarla negli occhi. Marco - cosĂŹ si chiamava il bambino - era convinto che se fosse riuscito a guardare Francesca - cosĂŹ si chiamava la bambina - dritto negli occhi, forse anche lei avrebbe sentito le farfalle come lui!! Âť


Alimentazione

Igiene

Francesca era una bellissima bimba, ma ciò che gli piaceva di piu' era il suo sorriso. Ogni volta che andavano alla mensa, Marco faceva di tutto per sederle accanto, ma c'era sempre qualcuno che lo precedeva. Marco non sopportava che gli altri bambini parlassero con Francesca o che giocassero con lei: avrebbe voluto avere la bacchetta magica di Harry Potter e trasformarli tutti in topolini. 

Nessuno si sarebbe mai accorto dei pensieri che frullavano nella mente di Marco se a scuola non fosse arrivato il momento di organizzare la recita natalizia. Il caso volle infatti che le maestre decidessero che proprio Marco e Francesca avrebbero interpretato il ruolo di due angioletti seduti su una falce di luna, appesa al cielo stellato della notte di Natale. Âť


Passeggini

Arredamento

Marco per poco non cadde a terra svenuto, poi cominciò a camminare a mezz'aria sbattendo a destra e a manca, come se fosse già sospeso al soffitto del teatro. Francesca sarebbe stata accanto a lui durante tutto lo spettacolo, e anche per tutte le prove. Avrebbero fatto amicizia, il pubblico li avrebbe applauditi e sarebbero stati sempre insieme. »

Marco s'immaginava già sotto i riflettori del palcoscenico con Francesca al suo fianco, sorridente fra gli applausi del pubblico e sotto i flash dei fotografi, ... e mentre fantasticava, la sua espressione era talmente beata che Oreste, il gatto di casa, si fermò a guardarlo stupito. Anche la mamma cominciava a sospettare qualcosa, perché Marco si comportava in modo veramente strano! »


Accessori & giocattoli

Intimo

La notte prima del grande evento Marco si girava e rigirava nel letto senza riuscire a dormire, quando sentì un rumore davanti alla casa. Si affacciò alla finestra e vide una Ferrari rossa, ed un signore vestito da autista suonare proprio alla sua porta. Lo stavano aspettando: si vestì in fretta, uscì e salì in macchina. Dopo pochi minuti si ritrovò davanti alla casa di Francesca, ma nel frattempo l'automobile si era magicamente trasformata in una bianca carrozza. »

Francesca arrivò di corsa e la carrozza partì, guidata da un cocchiere che teneva le briglie di quattro cavalli alati. In un battibaleno si sollevarono da terra e cominciarono a volare sempre più in alto. Era quasi l'alba ed il chiarore del sole faceva capolino all'orizzonte. Marco e Francesca si presero per mano e poi, per un lunghissimo istante, si guardarono dritti negli occhi. »


Abbigliamento

Calzature

Marco, per un attimo penso che stava sicuramente sognando, ma era talmente bello che non aveva importanza. Pensò di fare un regalo a Francesca e proprio in quel momento passando accanto a Venere, la stella del mattino, Marco si sporse dal finestrino e la prese al lazo, come un vero cowboy. Poi legò la stella alla carrozza e disse al cocchiere di fare rotta per la luna. »

Francesca non era mai stata sulla luna prima d'allora e così Marco le spiegò che non c'era niente da aver paura, anzi: era un posto bellissimo, bastava non dondolarsi troppo per non cadere, e non lasciar mai volar via la stella, altrimenti c'era il rischio che facesse giorno. E loro, almeno per il momento, non avevano proprio nessuna intenzione di svegliarsi.


Mille una Fiaba, via Roma 72, 35020 Albignasego (PD) Telefono: 049-712068, E-mail: milleunafiaba@inwind.it www.mille-una-fiaba.com


Mille una fiaba