Page 64

da pag.51 a 64 17-01-2008 13:26 Pagina 64

I Volti della Vita caso de Il primo invito (1975) in cui l'artista riesce magistralmente a evocare i dubbi e le incertezze tipiche dell'infanzia attraverso i gesti insicuri, timidi, un po' impacciati dei piccoli protagonisti o di quel Piccolo uomo che attraverso la luminosità degli occhi riflette la gioiosa impazienza che i bambini hanno di scoprire cose nuove e conoscere il mondo. Ancora, il simbolismo della Primavera nuda, che nasconde il suo volto come un fiore che sta per sbocciare, quasi a voler rappresentare, con questo gesto, la parte inconscia che è nel suo animo e quello di Civetteria, moderna Venere che riflette la propria immagine in uno specchio. Ma forse, più di tutti è Il bacio a riportarci indietro nel tempo. Sullo sfondo del celeberrimo quadro realizzato da Francesco Ha-

Ma è anche nei dipinti di Vincenzo Irolli, l'artista napoletano vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, che ci sembra di ritrovare un'anticipazione della sua arte, dal sapore sfuggente, ma pur sempre sincero. Volti, quelli dipinti da Barbato, che esprimono l'amore per quella bellezza che egli ritrova nella nostra epoca e che ci trasmette attraverso la rappresentazione di 64 OTTOCENTO

personaggi popolari quali Farah Diba, moglie dell'ultimo Scià di Persia o di attrici famose come Grace Kelly e Gina Lollobrigida, divenuta, quest'ultima, una delle icone simbolo del fascino italiano del secondo dopoguerra e a cui il pittore accosta il proprio ritratto. Volti che trasmettono la forza e, al tempo stesso, la tenerezza dei sentimenti. E' questo il

Ottocento n. 15  

http://www.ottocentoromantico.it/ http://deltaeditrice.it/ http://corradobarbieri.it/

Advertisement