Issuu on Google+

www.unacittaperbene.it


PRONTO INTERVENTO SOCIALE Molfetta ha compiuto passi da giganti nelle politiche di contrasto alle fragilità. Ne è esempio il “Pronto Intervento Sociale”, un nuovo servizio con cui l’Assessorato ai Servizi Socio-Educativi guidato da Luigi Roselli intende far fronte in futuro alle situazioni di emergenza socio-assistenziale. Si tratta, infatti, di un servizio programmato per essere operativo in qualunque momento della giornata, anche per situazioni impreviste che avvengono fuori dagli orari di apertura degli uffici pubblici. Il Pronto Intervento Sociale si rivolge ad anziani, minori, disabili, adulti in difficoltà, stranieri e a tutti i cittadini che possono trovarsi in una situazione improvvisa di emergenza sociale. Contattando un apposito numero verde, le strutture comunali intervengono mettendo a disposizione un’equipe sociale professionale.

TAXI SOCIALE La solitudine insieme alla mancanza di riferimenti parentali rappresenta uno dei principali elementi di “fragilità” sociale. Partendo da questa considerazione l’Amministrazione Azzollini ha reso operativo il “Taxi Sociale”, un servizio di trasporto pubblico gratuito a favore di cittadini con più di 65 anni e per persone che hanno problemi di mobilità. Chiamando il numero verde 800.174.272 i beneficiari del servizio possono essere accompagnati presso presidi sanitari per svolgere esami di laboratorio, visite mediche specialistiche, cure fisiche, cure riabilitative, riabilitative, visite mediche generiche; oppure presso altri uffici pubblici per il disbrigo di pratiche burocratiche.


ANZIANI MAI PIU’ SOLI Piano di emergenza anticaldo, consegna a domicilio di farmaci e prodotti alimentari, ascolto telefonico e sostegno psicologico a domicilio, feste danzanti in piscina, incontri medico-scientifici dedicati alla salute. Tutto questo è “Anziani mai più soli”, una delle iniziative di maggior successo volute dall’assessore Luigi Roselli che proseguirà anche con il sindaco Ninnì Camporeale. L’obiettivo è quello di prevenire, soprattutto durante i mesi estivi, l’isolamento degli anziani che si trovano in condizioni di solitudine. Ciò avviene grazie a un “telefono amico” al quale gli anziani possono rivolgersi per qualsiasi richiesta di aiuto. In linea con l’obiettivo di promuovere la socializzazione degli anziani e l’integrazione delle persone diversamente abili, l’Amministrazione Azzollini ha organizzato piccoli soggiorni estivi nelle località artistiche più importanti d’Italia e soggiorni climatici riabilitativi. Un esempio concreto di come il Comune può sostenere le fasce deboli della popolazione che sarà utile anche per il futuro.

SOGGIORNI ESTIVI

“U N F ARO P E R L’ A Z H E IM E R ” A Molfetta, in via Cifariello 29, è attivo lo “Sportello Alzheimer”. Si tratta di un servizio istituito per la prima volta nella nostra città, pensato per offrire attività di riabilitazione domiciliare ai pazienti affetti da Alzheimer. In questi ultimi anni l’assessore Luigi Roselli ha promosso l’organizzazione di un corso di formazione gratuito denominato “Un faro per l’Alzheimer – La presa in carico del paziente” dedicato alla conoscenza delle varie forme di demenza e alla pianificazione dell’assistenza socio-sanitaria. Con la prossima Amministrazione guidata dal sindaco Ninnì Camporeale istituiremo un Albo dei Care-Givers, un elenco ufficiale (riconosciuto a tutti i livelli istituzionali) che comprenda gli operatori socio-sanitari specializzati nell’assistenza ai pazienti di Alzheimer.


A SSI ST ENZ A P S ICO LO G ICA Contrastare le fragilità vuol dire anche prevenirle. In questo senso uno dei punti fermi del Piano Sociale di Zona di Molfetta è l’assistenza psicologica attuata sia nelle scuole, sia nelle farmacie. “Sportello Amico” è un servizio presente negli istituti scolastici di ogni ordine e grado con attività di ascolto rivolte agli studenti e ai genitori e di counselling per i docenti. Inoltre, grazie alla preziosa collaborazione di alcuni farmacisti che hanno messo a disposizione i propri spazi, il servizio di assistenza psicologica è stato reso disponibile anche per gli adulti all’interno di alcune farmacie della città.

PROGETTO “AFFIDARSI” Molfetta si è confermata città in prima linea nelle politiche di promozione dell’affido e dell’adozione familiare, così come nella lotta agli abusi e ai maltrattamenti su donne e minori. L’azione di contrasto del disagio minorile è stato ulteriormente potenziato in questi ultimi anni grazie ad equipe integrate multidisciplinari e grazie anche ai percorsi di sensibilizzazione rivolti alle famiglie e ai docenti del progetto “Affidarsi”. Attraverso giochi di gruppo nelle classi, testimonianze dirette e incontri di approfondimento, si è sviluppata una importante rete di sostegno alle famiglie.

CENTRI AGGREGATIVI COMUNALI I centri sociali per anziani e diversamente abili del Comune di Molfetta rappresentano i due cardini attorno a cui ruotano tutte le politiche di contrasto alle fragilità. In questi ultimi anni il senatore Antonio Azzollini, l’assessore Luigi Roselli e il presidente del Consiglio Comunale Ninnì Camporeale hanno profuso tutti gli sforzi possibili per valorizzare questi centri, mettendoli al centro di tutte le attività socio-assistenziali rivolte alle fasce deboli della popolazione. Sempre da questi centri ripartiremo per costruire il futuro delle politiche di prevenzione contro le fragilità.


Luigi Roselli e le poltiche contro le fragilità sociali