Issuu on Google+

NATALE A VERONA CON BAULI Eventi speciali della nostra azienda • inaugurazione dell’albero Natalizio offerto da Bauli in Piazza Bra il giorno 13 dicembre

Didascalia che descrive l'immagine o la foto.

La nostra storia

La magia del Natale rende tutti più buoni

La nostra storia inizia con Ruggero Bauli, nel 1922, in un piccolo laboratorio artigianale di pasticceria di Verona e una ricetta, quella del Pandoro, che si rifà ad antiche tradizioni dolciarie ma con caratteristiche di grande modernità. In un'Italia povera e in difficoltà, nel 1927 il giovane Ruggero partì come tanti connazionali in cerca di fortuna verso un sogno chiamato Argentina, con in tasca tante speranze e la sua dote di pasticcere. Ma il destino volle che la "Principessa Mafalda", nave su cui era in viaggio, naufragasse a 80 miglia dalle coste del Brasile. Fortunatamente la vita per lui non finì, ma ricominciò da zero, lontano dal mondo che aveva conosciuto fino ad allora.

In pochi mesi fece fortuna, aprì una sua pasticceria che in pochi anni si ritrovò con più di 40 dipendenti.

Ma nel cuore aveva lei, la sua città natale: Verona. Nel 1937 decise perciò di tornare Ma nel cuore aveva lei, la sua città natale: in Italia e con sua moglie Zina Verona. Nel 1937 decise perciò di tornare in Italia e con aprì un laboratorio nonchè il suo primo negozio. Grazie alla sua sua moglie Zina aprì un laboratorio nonchè il suo primo negozio. Grazie alla sua esperienza e esperienza e al suo impegno al suo impegno divenne il primo pasticcere della divenne il primo pasticcere della città. città. Poi arrivò il secondo conflitto mondiale, anni duri ma che al loro termine regalarono all'Italia un periodo di boom economico.

• giorno 24 dicembre degustazione del nuovo Pandoro con scaglie di cioccolato


Poi arrivò il secondo conflitto mondiale, anni duri ma che alèloro termine regalarono all'Italia un periodo di Sul retro del notiziario familiare possibile boom economico. aggiungere una semplice frase augurale, una breve poesia oppure un

Ruggero seppe cavalcare questodisegno momento grazie alla suaPoiché competenza e convinzione nel voler offrire fatto dai bambini. si della prima parteedel notiziariofar checonoscere al mondo. al Pandoro di Verona la dignità tratta di dolce d'eccellenza volendolo i destinatari vedranno quando

Fu così che, con la sua determinazione e spirito imprenditoriale, riceveranno il documento, assicurarsiin brevissimo tempo fece diventare Bauli che sia allegra e che catturi l'attenzione. sinonimo di qualità e di festa in tutta Italia. Per aggiungere un tocco personale sul

Oggi, a distanza di anni, di quel piccolo laboratorio resta l'elevata qualità dei prodotti "sfornati", l'attenzione retro del notiziario familiare è possibile per il servizio al cliente, la passione per con il proprio lavoro, la capacità di sorprendere ed emozionare il acquisire lo scanner un disegno o una fotografia. consumatore con prodotti autentici; la nostra sfida è sempre la stessa: raggiungere l'eccellenza, del resto "l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine" (Aristotele)

IL NOSTRO SEGRETO Il cuore della nostra esperienza pasticcera è un metodo speciale di lavorazione dei prodotti: la lievitazione naturale. Nel nostro laboratorio, sin dalle origini, custodiamo il segreto della ricetta Bauli. La chiamiamo "madre", è un nucleo di pasta rigenerato e conservato nel tempo, a cui vengono aggiunte acqua e farina. E' un procedimento antichissimo, che dura circa 40 ore e che esige abilità, attenzione e cura. Così, con questo magico lento processo, generiamo e sforniamo sempre nuove bontà, dalla fragranza e dal sapore inconfondibile.


Il nostro regalo per la città che amiamo… Il sindaco Flavio Tosi e l’assessore alle Attività economiche Enrico Corsi hanno presenziato oggi pomeriggio all’accensione dell’albero di Natale allestito dal Gruppo Bauli, in collaborazione con il Comune di Verona, davanti a Porta Nuova. All’accensione erano presenti il presidente dell’azienda veronese Alberto Bauli, l’amministratore delegato Gastone Caprini e Michele Bauli del consiglio d’amministrazione del Gruppo. “Com’è consuetudine – ha commentato Tosi – anche quest’anno, in occasione delle festività natalizie, il gruppo Bauli omaggia la città con una serie di alberi di Natale situati nel centro storico cittadino, a dimostrazione del forte legame con il territorio. L’albero, posizionato per la prima volta su una delle principali direttrici di ingresso alla città, rappresenta un bel segno di benvenuto a Verona”. “L’iniziativa – ha aggiunto Corsi – rientra nell’ambito del progetto “Verona si veste di luce” che prenderà il via ufficialmente giovedì 2 dicembre con l’accensione delle luminarie e che, insieme ai mercatini di Natale”. L’albero è alto 20 metri e ha una base di 9,5 metri di diametro. Con quello di porta Nuova saranno cinque in totale gli alberi di Natale Bauli presenti quest’anno nel centro cittadino e, nello specifico, in piazza Erbe, piazza dei Signori, corso porta Borsari e piazza Bra. Tutti gli alberi resteranno allestiti sino al prossimo 10 gennaio.

Bauli S.p.A. Via Verdi, 31 37060 Castel d'Azzano, Verona (Italia) Tel 045 828 8311 - Fax 045 852 1166


Natale a Verona con Bauli