Page 1


2015

Alla sua XXIII edizione Tipicità continua a stupire

e a proporre novità con oltre 300 soggetti presenti tra imprese, enti e istituzioni e più di 80 eventi in 3 giorni

per conoscere mète inesplorate, riscoprire tradizioni in una festa fatta di sapori e culture. Infine non poteva mancare la sezione ART&GENIUS, perché il “saper fare” nella storia delle Marche è una tradizione che dai piccoli laboratori artigiani è arrivata alla ribalta delle grandi passerelle mondiali.

dedicati alla scoperta delle nostre tradizioni e alla conoscenza delle ricchezze del territorio, dal gusto all’artigianato: le eccellenze che fanno grandi le Marche! Al Direttore Angelo Serri, motore propulsore della prestigiosa fiera e instancabile organizzatore, ho voluto chiedere il segreto del successo di questa manifestazione che ogni anno richiama l’attenzione dei media locali e nazionali, di migliaia di visitatori, centinaia di realtà economiche e istituzionali della nostra regione.

A proposito di mondo: è l’anno di EXPO 2015. Tipicità parteciperà a questo importante appuntamento internazionale? Certamente! Tipicità è stata addirittura scelta dall’ANCI in primis, Direttore, come ama presentare quale tappa del tour nazionale Tipicità? verso EXPO 2015, ma anche inSicuramente mi piace pensarla dicata come esempio da ENIT e come un’opportunità per questo Padiglione Italia che hanno definistraordinario territorio. Potrei to la manifestazione marchigiana presentarla come un gruppo di “una piccola EXPO”. Il Made in lavoro coeso per la realizzazione Marche Festival del 7-8 e 9 mardi quel grande progetto che è la Il direttore Angelo Serri zo rappresenterà, per tanti motivi, promozione della nostra cultura, una vera e propria anteprima del semestre milatradizione e paesaggio. In una sola parola? Crescita! nese. Già qualche mese fa a Jesi, nella sede della direzione generale di UBI Banca Popolare di AncoOgni anno la manifestazione si rinnova. Cosa ci na, ne hanno tracciato il quadro e le prospettive, riserva questa XXXIII edizione? sia Graziano di Battista, Presidente di Unioncamere Tanti eventi! Più di sempre: dall’Accademia, con tutMarche, sia Maurizio Mangialardi, presidente regiote le sfumature del gusto, al Teatro dei sapori, forum nale ANCI, che Raimondo Orsetti, dirigente della Re& focus. Lo spazio espositivo prevede tre sezioni: gione Marche delegato all’EXPO. Stiamo lavorando Food&Wine, Experience, Art&Genius. Il Food&Wine ad eventi di Tipicità anche nel centro di Milano che è dedicato a quanto di meglio le Marche offrono dal sarà il punto nevralgico dei tanti turisti che affollepunto di vista enogastronomico. Si articola in perranno la capitale della moda. Tante idee già elabocorsi dedicati a professionisti, gourmet, food trotters rate ed altre ancora in itinere perché Tipicità sia da e appassionati alla spasmodica ricerca delle ultime stimolo ai turisti per visitare il nostro territorio che tendenze. Al suo interno il Mercatino, uno spazio sarà rappresentato al meglio. tradizionalmente dedicato al confronto col produttore, Orizzonte bio, con il biologico marchigiano in Buon lavoro Direttore. Non mancheranno le energie vetrina e BirrItaly, promosso da Copagri e COBI, né la passione che da sempre l’accompagnano. che propone una birra completamente italiana ed Passione ed energie che sono anche orgogliose agricola, dal campo alla bottiglia. Abbiamo anche “tipicità” marchigiane da vantare. il padiglione Experience, un percorso attraverso le destinazioni turistiche e gli appuntamenti più rapNunzia Eleuteri presentativi dell’identità territoriale, un’occasione

1E


PROGRAMMA EVENTI 2015

Sabato 7 marzo Sala Convegni Raffaello

INTERVENTI PAOLA COCCI GRIFONI - enologo ROCCO VALLORANI - enologo ALBERTO MAZZONI - Direttore Istituto Marchigiano di Tutela Vini  RICCARDO COTARELLA - Presidente nazionale Assoenologi e presidente OIV

Ore 09.30 - CONVEGNO Tutela del Made in Italy: un importante patrimonio da salvaguardare Il rilancio del Paese passa attraverso la valorizzazione delle sue risorse, uniche ed inimitabili, come il cibo, ma questo percorso è oggi minacciato, da un lato dalla mancanza di trasparenza sull’effettiva origine degli alimenti, dall’altro dal più fiorente mercato delle “contraffazioni”. Ciò rende necessario un impegno comune per tutelare il “Made in Italy” a tavola e farne ancor più il protagonista della nostra economia.

Accademia

Ore 10.00 - COOKING SHOW Cibo di tutti i giorni per tutti, non solo per celiaci L’Istituto Alberghiero “Varnelli” di Cingoli e l’Associazione Italiana Celiachia propongono una soluzione capace di abbandonare il glutine, senza rinunciare al gusto. A Tipicità gli studenti presenteranno il menù frutto di un lungo progetto di ricerca e riflessione sul mondo del gluten-free e su come questo possa entrare in contatto con la tradizione marchigiana.

INTERVENTI PAOLO MAZZONI - Presidente di Coldiretti interprovinciale CINZIA GAGLIARDI - Comandante Generale Corpo Forestale Regione Marche ANDREA BALDANZA - Magistrato della Corte dei Conti Vicepresidente osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare TOMMASO DI SANTE - Presidente Coldiretti Marche

INTERVENTI ROSANNA FOLTRANI - Docente Istituto Alberghiero di Cingoli LAURA DIODOVIC - Nutrizionista

Sala Convegni Crivelli

CONDUCE LUCA FACCHINI - Docente Istituto Alberghiero di Loreto

Ore 09.30 - CONVEGNO

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Gli enologi e la vitivinicoltura marchigiana tra sacro e sacro: tecniche enologiche ed opportunità dell’EXPO I vini marchigiani si presentano ad EXPO 2015 contando sull’innovazione di processo e di prodotto. L’incontro intende presentare tecniche di fermentazione e affinamento sur lies, con una riflessione sul ruolo dell’enologo nel futuro.

Sala Picena Teatro dei Sapori Ore 10.00 - CONVEGNO Prospettive del biologico: tra mercato e Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020 L’incontro intende evidenziare le prospettive di mercato per la produzione alimentare biologica, che registra un trend dei consumi, interni ed internazionali, in costante espansione, alla luce della programmazione regionale 2014/2020 per la quale la Comunità Europea chiede una forte attenzione, nel PSR, alle tecniche colturali ed allevamento a basso impatto ambientale.

COORDINATORE DANIELE CERNILLI - giornalista enogastronomico

3E


2015 PRESIEDE GIANFRANCO SANTI - Direttore Cia Marche

Accademia

SALUTO ALLE AUTORITÀ MAURA MALASPINA - Assessore Agricoltura e Ambiente Regione Marche FABRIZIO CESETTI - Presidente Provincia Fermo GRAZIANO DI BATTISTA - Presidente Camera di Commercio Fermo

Ore 11.30 - COOKING SHOW La Locanda dei Matteri La chef Barbara Settembri, della “Locanda dei Matteri” di Sant’Elpidio a Mare, porta in tavola la salute e la tradizione proponendo creazioni a 5 sensi con i prodotti certificati QM. Ormai superato il falso stereotipo che abbinava cibo salutare a sapori monocordi, la Settembri si spinge oltre, portando in degustazione opere d’arte che raccontano il territorio, in un trionfo di profumi e aromi che sollevano lo spirito e corroborano il fisico.

RELAZIONE FEDERICO MARCHINI - Presidente Nazionale ANABIO INTERVENTO UFFICIO REPRESSIONE FRODI DI ANCONA DIBATTITO CONCLUSIONI MIRELLA GATTARI - Presidente CIA Marche

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Sala Convegni Raffaello

Ore 10.00 - CONVEGNO CON DIBATTITO

Ore 12.00 - CONVEGNO

“Sorriso sicuro” Il benessere passa anche attraverso un bel sorriso, meglio se garantito! E le Marche vantano dei primati anche in questo senso, in quanto gli odontotecnici marchigiani sono riconosciuti tra i migliori in campo europeo. “Sorriso sicuro” è lo slogan della campagna di sensibilizzazione voluta dall’Associazione Odontotecnici Marchigiani per spiegare l’importanza di soluzioni sicure e certificate “made in Marche” che, unite ad una corretta alimentazione, migliorano la qualità della vita, a partire dal sorriso!

PSR Marche 2014/2020: dalla visione alla realtà anticipazioni sul negoziato in corso Il nuovo PSR Marche 2014/2020, presentato a Bruxelles lo scorso dicembre, ha finalmente ottenuto, nella prima metà del mese di febbraio 2015, il vaglio della Commissione Europea: è stato giudicato come estremamente articolato, ben strutturato ai fini del futuro sviluppo rurale regionale; resta ancora tempo sino al 15 di marzo per presentare eventuali integrazioni al documento, che verrà presumibilmente varato entro giugno 2015. L’incontro promosso da Regione Marche si propone dunque come una anteprima sulle principali novità, le differenze, l’evoluzione e gli aspetti trainanti del percorso che la nuova programmazione del PSR Marche intende proporre e promuovere nel prossimo settennio di lavorazione.

MODERATORE STEFANO CESETTI - Responsabile redazione di Fermo de Il Resto del Carlino INTERVENTI TONINO TRAINI - Docente Università di Chieti RENATO ROSSI - Esperto in riabilitazione implantare GIULIANO MALAGUTI - Docente Università di Modena GIANCARLO BARDUCCI - Esperto in riabilitazione estetica EMANUELE FRONTONI - Docente Università politecnica delle Marche GIAMPIERO MONTERUBBIANO - Responsabile per le istituzioni O.d.M.

Sala Convegni Crivelli Ore 12.00 - CONVEGNO SALUTE KM 0 Alimentazione e stile di vita del territorio marchigiano forieri di benessere e buon vivere L’appuntamento approfondisce il rapporto si configura

con la partecipazione del Direttore Generale Area Vasta 4 dott. Alberto Carelli

4E


2015

Sabato 7 marzo

Sala Picena Teatro dei Sapori

come spazio per discutere di dieta, intesa come stile di vita e abitudini alimentari, e del rapporto tra questi per migliorare salute e longevità. Di quanto incida l’attività fisica sul benessere psicofisico, delle possibilità offerta dalla tecnologia a supporto dell’invecchiamento attivo per promuovere una maggiore cultura del benessere e la prevenzione di malattie croniche.

Ore 12.30 PRESENTAZIONE CON DEGUSTAZIONE I presidi delle Marche Un viaggio tra i 6 Presidi Slow Food marchigiani in abbinamento a 6 vini, un viaggio in 6 tappe tra le eccellenze enogastronomiche marchigiane, qui presentato in forma “ridotta” per valorizzare alcune delle più importanti ricchezze del territorio. Al termine, degustazione di Salame di Fabriano e Pecorino dei Monti Sibillini, in abbinamento ad un Verdicchio dei Castelli di Jesi e ad un Rosso Piceno.

SALUTI DON VINICIO ALBANESI - Presidente CIV IRCCS INRCA GIUSEPPE ZUCCATELLI - Direttore generale IRCCS INRCA CLAUDIO MARIA MAFFEI - Direttore Sanitario IRCCS INRCA INTRODUZIONE FABRIZIA LATTANZIO - Direttore Scientifico IRCCS INRCA CHAIRMAN VALERIO MORETTI - Responsabile UO Riabilitazione e Recupero Funzionale IRCCS INRCA

Slow Food Marche in collaborazione con F.I.S.A.R. Castelli di Jesi.

INTERVENTI VALENTINA DI DONNA - Dir. Medico U.O. Riabilitazione e Recupero Funzionale IRCCS INRCA Fermo PIETRO SCENDONI - Responsabile del Laboratorio di Ricerca dell’Osteoporosi - Servizio di Reumatologia IRCCS INRCA Fermo SEGHETTI LEONARDO - Professore di Chimica e Trasformazione degli Alimenti Istituto Tecnico Agrario di Ascoli Piceno LORENA ROSSI - Responsabile Laboratorio di bioinformatica, bioingegneria e domotica IRCCS INRCA

INTERVENTI ALBERTO MAZZONI - Direttore Istituto Marchigiano di Tutela Vini UGO PAZZI - Presidente Regionale Slow Food Marche MONIA STOPPONI - Sommelier GIOVANNI ELCE FABBRETTI - Delegato F.I.S.A.R. Castelli di Jesi

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Ore 13.00 - COOKING SHOW

Accademia

Il filetto di Mazzolina all’arancia L’Adriatico è un bacino di culture e tradizioni! Il Comune di Porto Sant’Elpidio presenta il progetto “Adriatico in tour” ideato dalla Confcommercio e dall’Assessorato al turismo con la collaborazione dei migliori ristoratori della città. Nel corso dell’appuntamento verrà proposto e realizzato “live” un piatto dalle sfumature mediterranee, una rivisitazione della mazzolina in rappresentanza di tutto quello che un tempo avremmo definito “pesce povero” e che oggi, sempre più spesso, troviamo al centro di proposte di alta cucina.

Ore 12.00 PRESENTAZIONE CON DEGUSTAZIONE Le energie del cibo dalla natura L’azienda agricola La Viola propone un viaggio attraverso le dinamiche sensibili e legate alle energie della natura o, meglio, alle energie cosmiche che influenzano le colture, quali leguminose e frumento. L’azienda promuove da sempre il messaggio del consumo di cibi il più possibile vicini a come la natura ce li ha donati e continua a donarceli. Un percorso strutturato su basi ancestrali riguardanti il nostro territorio e la nostra cultura legata in modo atavico alla terra. Focus su legumi, cereali e frumento, con degustazione guidata.

INTERVENTI MILENA SEBASTIANI - Assessore Turismo Città Porto Sant’Elpidio PIERO DE SANTIS - Presidente Ristoratori Confcommercio Porto S. Elpidio FIORENZO TALAMONTI - Consigliere ristoratori Confcommercio Porto S. Elpidio

INTERVENTI GILBERTO CROCERI - Titolare Azienda La Viola

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

5E


2015 I.P.

Il vero Brodetto Sangiorgese prodotto De.C.O. Una “Tipicità” finalmente valorizzata.

L

a promozione di un territorio passa Un lavoro di sintesi non facile quello fatto per oggi più che mai attraverso la valoriz- ricavare un’unica ricetta tra le tante proposte zazione delle sue caratteristiche. dalle esperte massaie. Lo sa bene l’Assessore al Turismo e alla Pe- Porto San Giorgio conta circa 5.000 famiglie sca di Porto San Giorgio, Catia Ciabattoni, che e ognuna ha il suo modo di portare in tavola ha voluto fortemente, in il suo brodetto. Un piatto sintonia con l’Amminidella tradizione, un piatto strazione comunale, il che veniva definito povericonoscimento del marro e che oggi sprigiona chio De.Co per il Brodetto tutta la sua ricchezza Sangiorgese. “L’obietnel soddisfare il senso tivo principale” -spiega del gusto, della vista e l’Assessore- “è di offrire dell’olfatto. -“Come lo anche ai nostri ristoratori scorso anno” -anticipa la possibilità di accogliel’Assessore Catia Ciabatre i turisti con prodotti toni- “anche per il 2015, qualificati che possano è pronto il calendario di Assessore Catia Ciabattoni ottimizzare l’intera offerta appuntamenti nei ristoturistica miscelando le nostre tante ricchezze ranti che hanno aderito alla Disciplinare De.Co eno-gastronomiche, storiche, culturali. E’ per del Vero Brodetto Sangiorgese per degustare questo motivo che abbiamo deciso di ade- questo nostro invidiato e apprezzato piatto rire al Circuito della Cucina Tipica Locale, in unico.”particolare al Circuito della Cucina Marinaro Appuntamenti da non perdere, non solo per Adriatica, attraverso un piatto storico come il i turisti ma anche per tutti i marchigiani che Brodetto Sangiorgese De.Co.”vorranno conoscere i sapori della nostra storia.

6E


2015

Sabato 7 marzo

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Accademia

Ore 13.30 PRESENTAZIONE CON DEGUSTAZIONE

Ore 14.30 - COOKING SHOW

Aspettando VONGOLOPOLIS Vongolopolis è l’evento di punta dell’estate sangiorgese, una festa nata per celebrare la cultura del mare e le tradizioni delle banchine, ma anche un momento di riflessione sulle professioni del mare, su come negli anni il rapporto tra uomo e mare si sia evoluto. Nel corso dell’appuntamento si parlerà dell’anima blu della biodiversità, di cultura adriatica e del processo che ha portato i vongolari a diventare dei custodi del fondale, vivendo col mare una simbiosi fondata sul rispetto dei ritmi e della stagionalità degli abissi.

Di che pasta sei? Un vero e proprio criterium della pasta offerto dalla sinergia tra Università Politecnica delle Marche e il Team Cuochi Marche. Un appuntamento in due atti. Nel primo, il più intimista, gli chef proporranno diverse tipologie di pasta accompagnate da un filo d’olio monovarietale. I partecipanti saranno invitati ad aguzzare le papille gustative per scoprire come le caratteristiche della farina, la scelta della materia prima e le lavorazioni, possano dar vita a sensazioni differenti. Nel secondo atto, spazio all’estro e alla fantasia: scende in campo Sandro Spinosi, il guru degli Spinosini e… diciamo soltanto che nulla sarà più come prima!

INTERVENTI GERARDO FRAGOLETTI - Presidente Co.Vo.PI. ANTONIO ANGELLOTTI - ASUR Marche, Area Vasta n.4 Fermo URIANO MECONI - Dirigente Settore Pesca Regione Marche CATIA CIABATTONI - Assessore turismo di Porto S. Giorgio

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sala Picena Teatro dei Sapori

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Ore 14.00 - CONVEGNO CON DEGUSTAZIONE

Ore 15.00 - PRESENTAZIONE E DEGUSTAZIONE

La proposta dell’Etichetta Trasparente Pianesiana: tutela dell’ambiente, del consumatore e del commercio Illustrazione della nuova normativa europea in materia di etichettatura. Il sistema di etichettatura trasparente pianesiana come caso di buona pratica. Una degustazione guidata metterà in luce le specificità del sistema agroalimentare macrobiotico.

Gusta l’arancione e gusta il blu Presentazione del nuovo progetto regionale e unico in Italia “gusta l’arancione e gusta il blu” che ricerca, valorizza, incentiva e promuove itinerari enogastronomici e turistici di qualità nei Comuni certificati che, dall’entroterra, si affacciano sul mare e mette in rete pubblico e privato anche per l’accesso a finanziamenti europei. Ad oggi nella Regione Marche sono 37 i Comuni interessati e il progetto “modello Marche” è già stato avviato anche per la Regione Liguria dove i Comuni interessati sono 35.

INTERVENTI GIUSEPPE MANNOCCHI - Presidente Provinciale CNA Alimentare GABRIELE ROTINI - Responsabile Nazionale CNA Alimentare MARCO SANTILLI - Commissario Capo Corpo Forestale dello Stato MARIA LETIZIA GARDONI - Presidente Nazionale Coldiretti Giovani Impresa SILVANA SANTINELLI - Segretario Regionale Adiconsum CARLO LAPPA - Federconsumatori CGIL Fermo PAOLO FOGLINI - Medico diabetologo, già Direttore UOC Diabetologia Dietetica e Nutrizione Clinica presso Ospedale di Fermo LUCIA MANCINI - Docente Università Politecnica delle Marche

INTERVENTI GIULIANO CIABOCCO - Responsabile del progetto, vice presidente e referente Regione Marche Associazione Paesi Bandiera Arancione SIMONA ROSSOTTI - Responsabile progettazione europea dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione

7E


2015 regione più longeva d’Europa, in un confronto con altre comunità del mondo. “Vivaio”, “potere del limite”, “forza dolce”, sono i drivers della prospettiva che Tipicità interpreta, ove l’uomo è “saper fare”, comunità, territorio, ma anche artefice di un sistema ove tutto è armonico: agricoltura, manifattura, turismo e coesione territoriale che, pur nelle difficoltà, delinea welfare community.

Sala Convegni Crivelli Ore 15.00 - WORKSHOP E CORSO DI FORMAZIONE PER GIORNALISTI Territori da comunicare. Giornalismo e promozione del territorio, il kit di strumenti tra Expo 2015 e social media Nel mondo del globale e dell’omologato, l’Italia trova la sua dimensione proprio nel comunicare la diversità dell’Italian style. Il territorio, il genius loci, l’identità, la nicchia, divengono importanti asset di mercato con enorme valenza anche sociale. Un numero crescente di giornalisti è impegnato nel descrivere e far emergere questa “Italia che fa l’Italia”, non solo con gli strumenti di informazione tradizionale, ma qui, più che in altri contesti, con i new media.

CONDUCE MARCO ARDEMAGNI - Conduttore Radio Rai “Caterpillar” SALUTI VITTORIO SALADINO - Commissario Prefettizio Comune di Fermo MAURIZIO MANGIALARDI - Presidente ANCI Marche FABRIZIO CESETTI - Presidente Provincia di Fermo GRAZIANO DI BATTISTA - Presidente Unioncamere Marche ANGELA PAGLIUCA - Prefetto di Fermo

INTERVENTI ore 15.00 - INTRODUZIONE ANGELO SERRI - Giornalista, Direttore di Tipicità ore 15.30 - EXPO 2015 MATTEO MAURI - Responsabile relazioni istituzionali EXPO 2015

NE PARLANO PIERO FASSINO - Presidente ANCI GIAN MARIO SPACCA - Governatore Regione Marche MATTEO MAURI -Responsabile Relazioni Istituzionali Expo 2015 NUNZIO TARTAGLIA - Direttore generale UBI-Banca Popolare di Ancona

ore 16.15 - COFFEE BREAK

CONDUCONO ANDREA BRACONI - Giornalista STEFANO TRASATTI - Direttore Redattore Sociale

INTERVENGONO FLAVIO CORRADINI - Magnifico Rettore dell’Università di Camerino LUIGI LACCHÈ - Magnifico Rettore dell’Università di Macerata SAURO LONGHI - Magnifico Rettore dell’Università Politecnica delle Marche PRESENZIANO Sindaci delle Marche partners di Tipicità Imprenditori partners di Tipicità

Sala Convegni Raffaello

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Ore 16.00 - Cerimonia Inaugurale

Ore 16.30 - SEMINARIO

ore 16.30 - TOURING CLUB LUCA BONORA - Redattore Touring ore 17.00 - L’ITALIA DEI COMUNI MARCO MARTURANO - Responsabile Comunicazione Anci x Expo ore 17.30 - TGR MARCHE MAURIZIO BLASI - Caporedattore Tgr Marche

Ore 16.30 - OPENING EVENT

WellFood: le eccellenze del buon vivere e del benessere Un viaggio nel gusto Adriatico! Presentazione delle prelibatezze enologiche ed alimentari dei paesi partner del progetto europeo WellFood: Grecia, Serbia, Albania, Montenegro, Bosnia Erzegovina, Croazia, Provincia di Forli-Cesena e, chiaramente, Regione Marche.

Tipicità 2015. Destinazione EXPO 2015, l’anno unico ed irripetibile dell’Esposizione Universale. Tipicità rappresenta l’anteprima dello straordinario evento che per un semestre pone il Bel Paese al centro del mondo. Proprio da Tipicità prendono il via i percorsi del futuro prossimo, gli stimoli scaturiti dalla

8E


2015 Lo scambio di conoscenze è alla base del progetto europeo seminario Wellfood, teso a rafforzare la capacità innovativa del settore agroalimentare attraverso l’interscambio tra i Paesi che si affacciano sull’Adriatico. L’enogastronomia 2.0, che nel rispetto della tradizione rinnova concetti e linguaggi, è al centro dell’attività della Civica Enoteca Maceratese che, grazie alle sue aziende associate, rappresenta un punto di informazione e confronto per tutti coloro che si affacciano o operano nel settore del food & wine.

Sabato 7 marzo

Onav - wineblogger nonsolotappo.info - collaboratore Guida Vinibuoni d’Italia INTERVENTI LUCA GIAMPAOLINI - Delegato Onav Ancona CORRADO DOTTORI - Azienda La Distesa NICO VITTORINI - Azienda Vittorini RICCARDO BALDI - Azienda La Staffa ORIETTA MANIERI - Azienda Casaleta FEDERICA PANTALEONE - Azienda Pantaleone

Accademia

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Ore 17.00 - LECTIO MAGISTRALIS

Ore 18.00 - LIVE SHOW

Il sapore di una vita Il nostro Paese, le sue tradizioni e i suoi prodotti di qualità. Aimo Moroni, chef stellato di origine toscana e meneghino d’adozione, rappresenta un pilastro nel panorama enogastronomico, una figura carismatica che ha saputo innovare senza stravolgere, un uomo che con la sua passione ha speso la vita nella continua ricerca e riscoperta dell’Italia del gusto, spaziando tra regionalismi e piatti carichi di storia. L’appuntamento lascerà spazio al “maestro” Moroni, alla sua storia e filosofia, tracciando il profilo degli italiani e del gusto. Ad accompagnarlo, una delle penne più pepate dello stivale: Alberto Lupini, direttore di Italia a tavola. Creatività e critica gastronomica s’incontrano per svelare vizi e virtù delle cucine del Bel Paese.

Le strane gioie di Giacomo Leopardi Con “Le strane gioie di Giacomo Leopardi” si esplora, in un modo nuovo e avvincente, la figura del grande poeta marchigiano, in un mescolarsi intimo di comicità, letteratura e teatro. A farlo, la coppia Piero Massimo Macchini e Cesare Catà che, ognuno nel proprio ambito e con le proprie caratteristiche attoriali, offriranno un viaggio nella psiche del giovane di Recanati, che è anche un’esplorazione di alcune parti essenziali della tradizione culturale marchigiana. Gli interventi del Giacomo Leopardi reinventato come personaggio da Macchini si mescoleranno così agli interventi critici di Catà, per formare uno spettacolo unitario in cui il serio e il faceto non sono infine distinguibili.

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sala Picena Teatro dei Sapori

Evento di e con Piero Massimo Macchini, Cesare Catà, Michele Gallucci, Pamela Olivieri.

Accademia

Ore 17.30 - PRESENTAZIONE E DEGUSTAZIONE Uomo e “Terroir”: non solo l’ecosistema, ma anche l’idea dell’uomo nella non omologazione di un vino. Non solo l’ecosistema, ma anche l’idea dell’uomo nella non omologazione di un Vino. L’uomo al centro del progetto e non solo custode di un terroir: è l’idea che dà individualità e coerenza, nel rispetto della tradizione e beva contemporanea. A confronto, idee, vignaioli e vini che li rappresentano. MODERATORE ROBERTO ORCIANI - Commissario Regionale Marche

9E

Ore 18.00 - COOKING SHOW Il Brodetto di Porto San Giorgio Una tipicità, una tradizione, un retaggio culturale carico di storia, emozione e momenti di vita vissuta. Tanti termini, ma nessuno coglie appieno quello che il Brodetto alla sangiorgese rappresenta per gli abitanti di una città che hanno la tradizione marinara inscritta nel codice genetico. Per questa ragione la giunta di Porto San Giorgio ha conferito al brodetto la De.Co (Denominazione comunale) e con orgoglio lo ripropone


2015

COMUNE DI AMANDOLA

I.P.

La nostra montagna Le sue risorse, le iniziative, i suoi sapori e i suoi tesori: “Diamanti a Tavola” e non solo…

I

tartufi, apprezzati già dagli antichi, sono tra le cose più preziose della natura tanto da essere definiti diamanti. Grazie al loro magnifico profumo e sapore sono una invitante prelibatezza. La nostra montagna nasconde anche questi tesori e ogni anno, l’attivissima Pro Loco di Amandola, in collaborazione all’Associazione Tartufai dei Monti Sibillini e del Comune, organizza un evento nei primi due week end di Novembre che richiama migliaia di persone, e persino stranieri, a degustare il prezioso tubero: “Diamanti a Tavola”. -“La prossima sarà la XIX edizione -testimonia il Presidente dell’ATAM, Alberto Mandozzi -“Diamanti a tavola” è forse l’unica fiera del tartufo in cui espongono solo i cavatori. Non ci sono commercianti con prodotti di dubbia provenienza o conservati ma una decina di espositori del territorio che presentano all’acquirente il tartufo nostrano, esclusivamente sibillino; questo ci inorgoglisce e, dopo 19 anni di serio lavoro, abbiamo la conferma che il tartufo non è fine a se stesso ma vende e promuove tutto il territorio”. Su questa scia, infatti, il neo-Sindaco di Amandola e consigliere provinciale Adolfo Marinangeli, ha saputo mettere in squadra le tante associazioni della bellissima cittadina montana: - Il programma dello scorso novembre –racconta Marinangeli- ha visto all’opera la Pro Loco, l’Atam, i commercianti, La Fenice, Filofest e le associazioni

turistiche e sportive. E’ stato il primo passo verso un lavoro in rete che ripeteremo, migliorandolo di anno in anno, per promuovere il nostro meraviglioso territorio e le sue eccellenze rendendoli appetibili ai turisti italiani e non. – Nell’edizione 2014 è stata anche inaugurata l’iniziativa gastronomica “Bianco da chef”, un evento nell’evento in collaborazione all’Azienda Speciale Fermo Promuove della CCIAA di Fermo, che proseguirà negli anni portando ad Amandola gli chef più conosciuti della regione e d’Italia per cimentarsi nella cucina del nostro diamante bianco. La mostra mercato del tartufo bianco pregiato dei Monti Sibillini, si affianca ad una vera e propria “Via del gusto” che si snoda lungo il bellissimo centro storico di Amandola con degustazioni di tanti piatti tipici diversi, musica, artigianato e arte, scorci di panorama mozzafiato. La prossima edizione vedrà ancora il coinvolgimento del “Filofest” che, nei luoghi della quotidianità metterà al centro l’anima e il suo rapporto con la natura, offrendo spazi di approfondimento e di confronto di idee, con la coscienza che i confini dell’anima, come scrisse Eraclito, sono irraggiungibili… mentre raggiungibili, ma gelosamente custoditi dai nostri Sibillini, sono i tesori che questo nostro territorio, con modestia e semplicità, nasconde… “Diamanti a Tavola”: Amandola dal 31 Ottobre al 8 Novembre 2015. Info su: www.iltartufodeisibillini.it

10E


2015 al pubblico in questo appuntamento grazie alla verve scatenata di una masnada di pescatori che, per un’ora, faranno rivivere la frenesia e le deliranti leggende che si tramandano sulle banchine. * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Piazza del Popolo presso Truck Anci Ore 18.15 - PRESENTAZIONE ANCIxEXPO

Cisterne romane Centro storico di Fermo

Ore 18.30 - INAUGURAZIONE CON DEGUSTAZIONE “Terra e Guerra” Inaugurazione mostra “Terra e Guerra” a cura di Ersa Friuli Venezia Giulia e Provincia di Gorizia. A seguire degustazione di Ribolla gialla, vino autoctono della provincia di Gorizia, realizzata in collaborazione con l’Associazione Ribolla gialla di Oslavia del Collio.

Accademia

Ore 19.30 - COOKING SHOW L’arte dello stoccafisso all’anconitana Lo stoccafisso all’anconitana è un monumento nel panorama gastronomico marchigiano, un piatto della tradizione che ha portato la città dorica nel mondo e che in questo appuntamento si fa perno di un confronto generazionale. Lo chef decano Adino Messi a confronto con Paolo Antinori, maestro di sintesi tra tradizione ed innovazione, si raccontano e svelano i loro segreti ai fornelli. INTERVENTI GILBERTO GRAZIOSI - Accademia dello stoccafisso all’anconitana PAOLO ANTINORI ED e ADINO MESSI - Chef Hotel Fortino Napoleonico - Portonovo - An * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sabato 7 marzo

Sala Picena Teatro dei Sapori Ore 19.30 - MINICORSO Scegli il tuo vino! Nel corso dell’appuntamento verranno illustrate le caratteristiche di base del cibo e del vino, che vanno valutate al fine di scegliere il vino giusto per il piatto scelto, sia esso al ristorante o a casa. Inoltre verrà spiegato come conservare e servire il vino per degustarlo al meglio. Al termine degustazione di Salame di Fabriano e Pecorino dei Monti Sibillini in abbinamento ad un Verdicchio dei Castelli di Jesi e ad una Lacrima di Morro d’Alba. INTERVENTI GIOVANNI ELCE FABBRETTI - Delegato F.I.S.A.R. Castelli di Jesi MONIA STOPPONI - Sommelier

Sala Dorica Teatro dei Sapori Ore 19.30 - PRESENTAZIONE E DEGUSTAZIONE Le eccellenze della provincia di Fermo “Le Marche nel Bicchiere 2015”, non è solo il nome della guida dei vini prodotta dai Sommelier AIS marchigiani, ma un vero e proprio scrigno che racconta ciò che di bello i nostri produttori riescono a creare. Il Fermano sta risorgendo a nuovo splendore, con un numero crescente di “campioni” che raggiungono allori. Una degustazione guidata e raccontata da loro: i Produttori. CONDUCE STEFANO ISIDORI - Delegato AIS di Fermo INTERVENTI ENRICO BARTOLETTI - Maria Pia Castelli STEFANO DEZI - Fattorie Dezi MARCO CAVALIERI - Le Corti dei Farfensi GIULIO VISI - Le Senate GIANCARLO TESTA - Azienda Lumavite PAOLO PETRACCI - Madonnabruna GIORGIO SAVINI - Vigneti Santa Liberata ANGELO DI RUSCIO - Terra Fageto CONDUCONO LA DEGUSTAZIONE MARIKA SPURIA - Miglior Sommelier Marche 2014 GIOVANNI BAGNARA - Degustatore Ufficiale AIS STEFANIA MORBIDELLI - Relatrice Ufficiale AIS STEFANO ISIDORI - Delegato AIS di Fermo

11E


2015

12E


2015 I.P.

www.otsspa.com

I nostri prodotti come tesori da proteggere

Per loro un viaggio sicuro che li accompagni a destinazione senza rischi

L

a qualità è ciò che contraddistingue il nostro evasione ordini, gestione delle spedizioni import o export. I servizi O.T.S. hanno saputo rispondere nedistretto coinvolgendo i più disparati settori (dall’alimentare all’artigianato in genere) e gli anni a tutte le richieste della clientela affinché le va tutelata da ogni inconveniente seguendo il promerci giungessero a destinazione nel più breve temdotto dalla sua origine alla sua destinazione. po possibile, assicurate contro furti e danni, in regola A questa ultima parte del percorso però, spesso, si con tutti gli aspetti burocratici e doganali (a volte è poco attenti lasciando al caso o al rischio o alla tantissimi e sconosciuti a chi non è del settore).”inefficienza un aspetto di grande importanza: la conO.T.S. si occupa così dell’acquisizione del materiale dall’origine al sito produttisegna di un ordine. Alla cura e alla sicurezza, vo, alla eventuale gestione alla logistica e alla spediin deposito e della logistica di ritorno (materiali, merce zione, nonché alla consuo beni resi dai canali di lenza, si dedica da oltre produzione, di vendita o 30 anni la O.T.S. S.p.A., dallo stesso consumatore nata nel 1983 a Civitanova finale). Tra i primi spediMarche, dalle capacità e dal lavoro dell’imprenditore zionieri italiani a dotarsi Silvio Baldassarri che oggi, di dogana interna, O.T.S. con il suo Head Office, offre, in ambito doganale, sempre da Civitanova Maranche servizio e supporto concreto per soluzioni di che, guida più di 120 diogni esigenza che vanno pendenti in 9 filiali italiane dalla rappresentanza fisca(Civitanova Marche, MilaIl presidente Silvio Baldassarri no, Firenze, Roma, Ancona, le al magazzino doganale Torino, Lodi, Vicenza, Taranto) e molti di più in oltre (destinato ad accogliere merci non comunitarie e co30 filiali internazionali presenti nei Paesi produttivamunitarie, espressamente identificate da normativa ad hoc), fino al magazzino IVA per le merci di immente più attivi (USA, Canada, Argentina, Cina, Giappone, Australia, Indonesia e tanti altri ancora). Una portazione che vengono stoccate pagando gli oneri crescita trentennale testimonianza della indiscutibile doganali ed eventuali accise ma non l’Imposta sul qualità dei servizi offerti. Servizi che vanno dalle speValore Aggiunto. Un servizio ad ampio raggio e di qualità quello di dizioni internazionali all’export-import, dal crosstrade O.T.S. che garantisce proprio che essa, la qualità dei ai trasporti eccezionali, dalla logistica alla dogana. prodotti, indiscutibile potenziale del nostro territorio e -“Puntiamo ad un servizio di affidabilità ed efficienza baluardo delle nostre tradizioni, arrivi a destinazione -afferma il Presidente Silvio Baldassarri – “gestione senza alcun ostacolo. degli approvvigionamenti, acquisizione della merce Rischiare, dunque, non vale la pena. La cura e la dal sito produttivo, stoccaggio, distribuzione, gespedizione delle eccellenze deve essere affidata ad stione dei resi. Flessibilità ed efficaci soluzioni nella altrettanta eccellenza: O.T.S. ovunque, nel mondo. comunicazione e trasmissioni dati: movimentazioni,

13E


2015

I.P.

Nelle Marche della longevità Works aiuta ad allungare la vita e a migliorarne la qualità

C

on un pool di eccellenze di specialisti e terapisti e con oltre 60 prestazioni senza tempi di attesa e al costo di un ticket (dalla più semplice ecografia all’elettromiografia e al check up cardiologico completo), Works Medical Sport Center di Porto San Giorgio continua a crescere e a perseguire la sua mission di prevenzione sul territorio. Il centro medico sportivo è nato da pochi anni grazie all’impegno del massofisioterapista Marco Minnucci conosciuto per aver seguito le più importanti realtà sportive della zona, dal calcio al basket di serie A, migliorando le prestazioni degli atleti o riabilitandoli dopo gli infortuni. Un filo diretto con lo sport e quindi l’amore per la vita, è ciò che ha fatto muovere i primi passi a quello che oggi è diventato il centro medico sportivo per eccellenza sul fermano. - Promuovere e organizzare un’attività di prevenzione a tutti i livelli è il nostro obiettivo - racconta Marco Minnucci - e, in campo medico, l’attesa è di ostacolo alla qualità della vita e alla prevenzione. Per questo abbiamo scelto di puntare sull’offerta di servizi e prestazioni che possano essere svolti nel giro di 72 ore. Solo 3 giorni e al costo di un ticket ospedaliero. Abbiamo creato percorsi di cardiologia anche per i bambini perché siano

ben avviati allo sport, ma anche percorsi per diabetici, prestazioni di endocrinologia, ortopedia, oculistica, medicina dello sport, ginecologia. Ci occupiamo di riabilitazione locomotoria, cardiovascolare e neurologica. Siamo attenti alle richieste del nostro tessuto sociale. Oggi un problema molto sentito è quello dei disturbi alimentari e lo stiamo affrontando con esperti nutrizionisti e psicologi. E’ proprio il lavoro di squadra dei nostri professionisti la risposta olistica al paziente. Sul lavoro di squadra credo molto, forse per esperienza vissuta nel mondo dello sport. E’ per questo che ho voluto creare un ambiente affine, al servizio della prevenzione, della salute e quindi della migliore qualità della vita.Un progetto, quello di Marco Minnucci e di Works Medical Sport Center, che si sposa perfettamente con il nostro essere. Nelle Marche il numero degli ultracentenari è passato da 99 a 507 nel giro di 20 anni: siamo primi in Italia per speranza di vita e primi in assoluto anche per numero di centenari. L’indagine, condotta dall’Università Politecnica delle Marche, è stata riportata anche dall’Ansa a Novembre scorso. Un dato importante per il nostro territorio legato non solo ad una sana alimentazione ma ad uno stile di vita che vuole salvaguardare il nostro bene primario: la salute.

WORKS MEDICAL SPORT CENTER è a Porto San Giorgio - tel. 0734 671433 - 335 250961 - info@worksmedical.com

14E


PROGRAMMA EVENTI 2015

Domenica 8 marzo Sala Dorica Teatro dei Sapori

Sala Convegni Raffaello Ore 10.00 - TAVOLA ROTONDA CON ESPERTI, DESTINATA AD UN PUBBLICO DI CONSUMATORI Molluschi marchigiani: cozze, vongole e bombarelli, tipici e sicuri I molluschi bivalvi sono tra i prodotti ittici più frequentemente acquistati dai consumatori italiani e, tra questi, il mosciolo del Conero, o cozza, è il mollusco bivalve più caratteristico della costa marchigiana. Tuttavia, dal punto di vista sanitario i molluschi bivalvi possono essere considerati alimenti rischiosi: fsono infatti organismi filtratori e possono accumulare patogeni e sostanze tossiche. Tra l’altro, molto spesso, le modalità di consumo e preparazione non sono sufficienti per risanarle e renderle sicure. È necessario quindi diffondere conoscenze corrette sui rischi legati al consumo dei molluschi e su quali criteri seguire per un consumo sereno e sicuro, dove acquistarli, come conservarli, come prepararli in modo gustoso e sicuro. INTERVENTI MARCO GIULI - Nutrizionista, Responsabile Associazione Nazionale Dietisti ANDID Regione Marche MARIO LATINI - Responsabile Centro di Referenza Nazionale per il Controllo microbiologico e chimico dei Molluschi - Istituto Zooprofilattico Umbria e Marche CESARE CICCARELLI - Dirigente Veterinario ASUR Marche Area Vasta 5 ELIS MARCHETTI - Chef del Ristorante Osteria della Piazza - Ancona ANNA DURANTI - Responsabile sezione provinciale di Fermo dell’Istituto Zooprofilattico Umbria e Marche MODERA ROBERTA MACCAGNANI - Giornalista

Ore 10.00 - WORKSHOP E CORSO DI FORMAZIONE PER GIORNALISTI Territori da Comunicare. Giornalismo e promozione del territorio, il kit di strumenti tra Expo 2015 e social media Nel mondo del globale e dell’omologato, l’Italia trova la sua dimensione proprio nel comunicare la diversità dell’Italian style. Il territorio, il genius loci, l’identità, la nicchia, divengono importanti asset di mercato con enorme valenza anche sociale. Un numero crescente di giornalisti è impegnato nel descrivere e far emergere questa “Italia che fa l’Italia”, non solo con gli strumenti di informazione tradizionale, ma qui, più che in altri contesti, con i new media. INTERVENTI ore 10.00 - TRIVAGO GIULIA EREMITA - Comunicazione & Marketing trivago.it ore 10.45 - EDITORIA NEL FUTURO PIERLUIGI MASINI - Direttore Progetti e Iniziative Editoriali di Poligrafici Editoriale ore 11.30 - BLOGGER ROBERTA LONGO - Infoturismiamoci.com MILENA MARCHIONI - bimbieviaggi.it ore 12.15 - INSTAGRAMERS ITALIA ILARIA BARBOTTI - Presidente Instagramers Italia CARLO MION - Giornalista Nuova Venezia Gruppo Espresso ore 13.15 - CASE HISTORY CONDUCONO ANDREA BRACONI - Giornalista STEFANO TRASATTI - Direttore Redattore Sociale

15E


2015 Accademia

Sala Picena Teatro dei Sapori

Ore 10.00 - COOKING SHOW

Ore 11.30 - PRESENTAZIONE CON DEGUSTAZIONE E ANIMAZIONE

Il Riso Vialone Nano veronese fa il giro del mondo Lo chef Gabriele Ferron ci accompagna in un giro del mondo sull’onda del Riso Vialone Nano Veronese IGP che, di piatto in piatto, proporrà gustose variazioni sul tema, dando origine ad una carrellata di tradizioni provenienti dai quattro angoli del globo che, per l’occasione, si sposeranno al gusto del riso pilato veneto. Un tripudio di sapori e colori proposti dall’inconfondibile verve dello chef di Isola della Scala!

Tipicittà tutta da scoprire Un anno nella città ducale condensato in un’ora. Dagli echi medievali delle chiarine che annunciano la casata Da Varano, ai profumi del contemporaneo, tra immagini soffuse e profumi inebrianti che, dai vicoli alle piccole piazze, descrivono la vita di un borgo che fin da epoca romana ha lasciato un graffio indelebile nella storia d’Italia. Nel viaggio esploreremo i cortili in fiore, degusteremo insieme i ricchi bouquet del “Ducato nel bicchiere”, ci appassioneremo alla sfida tra i terzieri che si contendono Spada e Palio e, accompagnati da dolci note, ci perderemo nella notte, accompagnati da candide silhouette.

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sala Convegni Crivelli Ore 10.30 - SEMINARIO PSR DONNE IN AGRICOLTURA: FA LA DIFFERENZA? L’imprenditoria agricola femminile, motore di sviluppo regionale 8 marzo, Festa della donna. Del ruolo dei giovani imprenditori in agricoltura si è già parlato molto, ma forse si è ancora poco approfondito il ruolo delle donne, che sanno aggiungere alla capacità di innovare, sensibilità ed attenzione particolari al rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Molte sono impegnate a trasmettere alle nuove generazioni i valori dell’agricoltura attraverso le fattorie didattiche, a costruire asili nelle aziende dove insegnare ai bambini il valore dell’ambiente e ad offrire le loro aziende per l’accoglienza degli anziani, dei disabili e degli emarginati, delle donne in difficoltà. Attraverso la presentazione di diverse case-history, coordinate dall’assessore all’Ambiente e Agricoltura Maura Malaspina, approfondiremo come le donne sappiano portare qualità e come il loro ruolo sia importante e trainante per tutto il comparto.

INTERVENTI SERGIO GUBINELLI - Presidente dell’Ass.ne “Il Ducato in un Bicchiere” LUCIANO BIROCCO - Presidente dell’Ass.ne “Corsa alla Spada e Palio di Camerino” VINCENZO CORRENTI - Compositore e Direttore Artistico della Banda Musicale Città di Camerino ROBERTA GRIFANTINI - Presidente Ass.ne “Cena in Bianco” FIORELLA PAINO - Presidente Ass.ne “Cortili in Fiore”

Accademia Ore 12.00 - COOKING SHOW Noir Lo chef stellato Mauro Uliassi protagonista di una narrazione fatta di oscure nuance e brillanti intuizioni, un percorso capace di combinare sensazioni oniriche e suggestioni hardboiled attraverso un menù dalle tinte forti. Attingendo a tesori provenienti dagli abissi, a gemme celate nelle viscere della terra, Uliassi disegna un menù capace di raccontare il lato oscuro del gusto. Ovviamente made in Marche! MENÙ - Tagliatella di seppia - Fondente di patate e tartufo nero - Zuppa di fave affumicata con fave in porchetta e pesce * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

16E


2015 Sala Picena Teatro dei Sapori

Domenica 8 marzo

L’appuntamento ci riporta alla genesi dell’opera grazie a uno scambio di battute e aneddoti tra il team creativo dietro all’opera e Alberto Lupini.

Ore 13.00 - PRESENTAZIONE E DEGUSTAZIONE L’umido di Petritoli: una tradizione che continua La Confraternita dell’Umido si presenta ripercorrendo la tradizione e la cultura gastronomica del territorio attraverso riti, racconti, ricette tramandate e la degustazione di un piatto simbolo della tradizione popolare del Fermano. Nell’occasione verrà presentata l’edizione 2015 della Sagra dell’Umido di Petritoli. INTERVENTI RENATO ROSSI - Gran maestro della Confraternita dell’Umido LUCA TOMASSINI - Sindaco di Petritoli FERRUCCIO SCOCCIA - Storico PIERO ABBRUZZETTI - Comitato organizzativo della Sagra dell’Umido di Petritoli

Sala Dorica Teatro dei Sapori Ore 13.30 - PRESENTAZIONE CON DEGUSTAZIONE Gustosamente Fabriano Fabriano, storica “città della carta”, incontra i rappresentanti della stampa per presentare tutta l’offerta turistica e culturale che la città offre. L’occasione sarà propizia per degustare alcune tipicità che caratterizzano Fabriano ed il suo territorio.

Accademia

CONDUCE ALBERTO LUPINI - Direttore Italia a tavola INTERVENTI MICHELE BIAGIOLA - Chef stellato Enoteca “Le case” - Macerata TITO VAGNI - Giornalista LEONARDO RINALDESI - Fotografo * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sala Picena Teatro dei Sapori

Ore 15.00 - PRESENTAZIONE PROGETTO Confindustria Fermo per TIPICITÀ È possibile saldare attorno ad un medesimo Progetto tre diversi Distretti economici, tre differenti produzioni, tre dissimili territori e poi ancora trattare di Terra ed Industria, ritmi naturali e ritmi industriali, sostenibilità ambientale, filiera corta, tradizione ed innovazione, saper fare antico e tutela delle colture autoctone? Certamente sì, ma soltanto “cum GRANO salis”! ANDREA SANTORI - Presidente di Confindustria Fermo ALESSANDRO PANICO – Confindustria Fermo

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Ore 15.00 - COOKING TALK SHOW Spaghetti! Spaghetti! Spaghetti! Enogastronomia e alta cucina si candidano a diventare il topos narrativo del decennio, un genere che correndo lungo vecchi e nuovi media, accomuna audience eterogenee. Michele Biagiola, col suo primo libro “Spaghetti”, ha sovvertito gli schemi, scegliendo di non descrivere il gusto, ma facendo sì che siano aromi e sapori a raccontare una storia. “Spaghetti”, tra piatti e ricette, ripercorre la tradizione marchigiana, dal mare alla montagna, attraverso il punto di vista e le emozioni di Michele Biagiola.

Ore 15.30 - PRESENTAZIONE Lo stoccafisso all’anconitana verso la DE. CO. Il Comune di Ancona presenta il percorso che porterà “Lo stoccafisso all’anconitana” ad ottenere la Denominazione Comunale di Origine, ripercorrendo il valore che questo piatto-simbolo della tradizione ricopre nell’immaginario e nella mitologia del capoluogo marchigiano. Al pari dell’Arco di Traiano e della Mole Vanvitelliana, lo stoccafisso rappresenta un monumento, un’ideale contenitore di “mediterraneità”, capace di unire idealmente il porto e la campagna.

17E


2015 INTERVENTI PIERPAOLO SEDIARI - Vice Sindaco Comune di Ancona MAURO BIGNAMI - Presidente Accademia dello stoccafisso all’anconitana GIULIANO GIORDANI - Funzionario Comune di Ancona

pasta madre presenta un blend micro-organico che garantiscono la fermentazione lattica che dona al prodotto finito caratteristiche pregevoli dal punto di vista organolettico e nutrizionale.

Sala Convegni Raffaello

Sala Convegni Crivelli

Ore 15.30 - CONVEGNO “Cibo e cultura verso l’EXPO” L’incontro ripercorre in parallelo il tema della nutrizione all’inizio del secolo, alla vigilia della prima guerra mondiale, e le sfide della nutrizione globale attuale, quando la popolazione mondiale è pari a 7 miliardi di persone e le risorse naturali sono state ampiamente sfruttate. La tavola rotonda è realizzata in collaborazione con l’Associazione culturale “E’storia”. MODERA ANDREA CANGINI - Direttore Responsabile QN Quotidiano Nazionale INTERVENTI MARCO CUZZI - Professore di storia contemporanea alla facoltà di studi umanistici dell’Università degli Studi di Milano ALESSANDRO MARZO MAGNO - Giornalista e laureato in storia PIETRO SPIRITO - Scrittore e giornalista STEFANIA TROIANO - Ricercatrice universitaria in economia rurale presso l’Università degli Studi di Udine

Area Panificatori

Ore 15.30 - TAVOLA ROTONDA Nutrigenomica Picena. Baluardo del nostro record europeo di longevità? Come i record sportivi, anche il benessere e la longevità sono traguardi che si costruiscono nel tempo, giorno per giorno, per tutta la vita! L’ambiente e ciò che mangiamo influiscono sui nostri geni e, in definitiva, sulla nostra qualità della vita. Nell’anno di Expo 2015, il cui tema principale è proprio” Nutrire il pianeta, Energia per la Vita”, questo incontro è tappa di un percorso verso l’Esposizione Universale, per far emergere le unicità dell’EDEN PICENO, la terra dei record… del vivere bene e della longevità attiva! CONDUCE MAURO MARIO MARIANI - Medico, “Mangiologo”di RAI 1 SALUTI GUIDO CASTELLI - Sindaco di Ascoli Piceno

Ore 15.00 - PRESENTAZIONE CON DEGUSTAZIONE La lievitazione naturale per un pane più buono La verità richiede tempo… così la bontà, ne è testimonianza lampante il lievito madre, ingrediente dalle caratteristiche mitologiche, avvolto da un alone di mistero, tramandato da generazioni e oggi fenomeno mediatico. Capita a tutti di mangiare una pizza, magari anche buona e fragrante, ma poi si ferma sullo stomaco, e tutto ciò che possiamo fare è girarci nel letto e bere litri d’acqua. La colpa va imputata ad un’errata lievitazione, magari accelerata con quantità eccessiva di lievito. Il lievito madre garantisce all’impasto leggerezza e digeribilità, e il segreto è nella micro-biodiversità che lo contraddistingue. A differenza del lievito di birra, composto quasi esclusivamente da funghi, la

SPEAKERS MASSIMO FABBRIZI - Argento olimpico tiro al piattello, Londra 2012 PIERLUIGI POMPEI - Docente Università degli Studi di Camerino, membro della Commissione Nazionale Antidoping del Comitato Italiano Paralimpico MICHELE SPAGNUOLO - Presidente Overtime Festival VALERIA POLZONETTI - Docente Università degli Studi di Camerino, Direttore del Master in nutrizione nutraceutica e dietetica applicata SERGIO SALVI - Biologo, Autore de “Il ruolo di Unicam nella ricerca scientifica agroalimentare tra Ottocento e Novecento (1861-1961)” GIANFRANCO FORTUNA - Farmacista GABRIELLA PICCIONI - Autrice del libro “Alla ricerca delle tradizioni perdute”

18E


2015

Domenica 8 marzo

Sala Picena Teatro dei Sapori

Sala Convegni Crivelli

Ore 16.30 - PRESENTAZIONE

Ore 17.30 PRESENTAZIONE CON PROIEZIONE VIDEO

I sapori della Malesia Un viaggio agli antipodi del mondo, attraverso la foresta monsonica e piccole isole dalla sabbia nivea, tradizioni che danzano seguendo il ritmo di una società che cresce respirando l’anima di culture diverse, che all’altezza dell’equatore vibrano all’unisono dando origine al caleidoscopico spettacolo di Johor. Sapori, miti e tradizioni per un appuntamento che, per un attimo, trasporterà la Malesia nel cuore delle Marche.

Sala Dorica Teatro dei Sapori Ore 17.00 - DEGUSTAZIONE TERRITORIALE I gusti di Castelplanio: dalla Crescia sul Panaro alla DOCG Verdicchio Castelli di Jesi La Testimonial Giuliana Chiorrini illustrerà il territorio di Castelplanio attraverso una degustazione guidata dei suoi sapori. La “narrazione” prevederà la proiezione di video e sarà coadiuvata da un esperto assaggiatore di olio e sommelier e da un esperto assaggiatore di miele che presenteranno le principali eccellenze enogastronomiche di Castelplanio. Fulcro dell’iniziativa sarà la “Crescia sul Panaro”: un’antica ricetta che si tramanda da secoli. La Crescia verrà cucinata come si faceva una volta e sarà proposta in degustazione con i prodotti tipici del territorio di Castelplanio, in abbinamenti anche inconsueti, prelibatezze salate e dolci! Il tutto verrà accompagnato da un altro protagonista indiscusso del territorio la DOCG “Verdicchio dei Castelli di Jesi” che tanto ha contribuito alla notorietà del luogo di produzione, di cui Castelplanio rappresenta uno dei borghi storici principali.

Capodarco L’Altro festival: un premio per i migliori cortometraggi “sociali” Dal 22 al 27 giugno la terrazza sul mare della Comunità di Capodarco ospiterà la IX edizione del “Capodarco L’Altro festival – Premio L’anello debole”, rassegna di film e documentari, con la direzione artistica di Andrea Pellizzari, che si concluderà con l’assegnazione di premi ai migliori video e audio cortometraggi sui temi del disagio sociale e della sostenibilità ambientale. Ogni serata terminerà con degustazioni di specialità eno-gastronomiche locali, in collaborazione con Tipicità. Durante la presentazione dell’evento saranno proiettati alcuni cortometraggi vincitori delle edizioni passate. INTERVENTI DON VINICIO ALBANESI Presidente della Comunità di Capodarco STEFANO TRASATTI - Direttore di Redattore sociale

Accademia Ore 17.00 - COOKING SHOW

Degustazione gratuita di Crescia in abbinamento a prodotti tipici del territorio di Castelplanio

Quel dolce aroma mediterraneo L’Accademia dei Pasticceri italiani e il Team Cuochi Marche uniti in un divertente team-up del gusto per rispondere a un destabilizzante quesito? Cosa accade quando il perentorio sapore degli oli monovarietali della regione incontra quello delle farine marchigiane QM e il miele? Due grandi interpreti, direttamente dall’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, in una performance live  incentrata sul gusto, sul benessere e sui prodotti di qualità made in Marche. Da una parte Roberto Cantolacqua, della pasticceria Mimosa di Tolentino reduce dai successi della trasmissione RAI “Il più grande pasticcere”, dall’altra Claudio Marcozzi, maestro dal ricchissimo palmares internazionale alla guida della pasticceria Picchio di Loreto.

Testi a cura di ADRIANO SANTELLI - Giornalista RAI

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

INTERVENTI BARBARA RAMUALDI - Sindaco di Castelplanio GIULIANA CHIORRINI - Pro Loco Castelplanio RENZO CECCACCI - Medico, Sommelier ed Esperto Assaggiatore di oli - OLEA Laboratorio Assaggiatori Esperti NICOLA GATTANELLA - Sommelier, Esperto Assaggiatore di oli, Esperto Assaggiatore di mieli

19E


2015 I.P.

Donare sangue è l’eccellenza della generosità Avis provinciale di Fermo: una realtà che ci inorgoglisce

I

-”Un grande ringraziamento va ai presidenti e ai l bilancio 2014 testimonia, ancora una direttivi delle undici sezioni comunali – afferma volta, il grande cuore incline alla gratuità il Presidente provinciale Avis Avv. Giovanni Landel popolo fermano. Sono i numeri a parlar chiaro e a manifestare la concretezza dell’imciotti – per i lavori di coordinamento e sensibipegno del direttivo provinciale e del lavoro svollizzazione svolti capillarmente ed egregiamente sul territorio. A ciò si unisce un to sul territorio dalle sezioni grande elogio a tutti i donacomunali e soprattutto dai donatori diventati ben 4.200 tori fermani, veri protagonisti (150 in più rispetto all’anno del successo Avis della nostra precedente). provincia e che testimoniano Numeri che ci raccontano di quanto sia ancora in auge il 7.600 donazioni effettuate, di sentimento di generosità e lavori di ripristino strutturale gratuità della nostra comunità. necessari all’accreditamento Valori che ci contraddistinguodelle sedi di Fermo, Sant’Elno e che ci inorgogliscono.”-. L’Avis affronta il nuovo anno pidio a Mare, Montegiorgio, con la certezza della solidità Montegranaro, Amandola e delle strutture grazie ai lavori Porto San Giorgio. Grandi risultati hanno ottenuto Il presidente Avv. Giovanni Lanciotti svolti per gli accreditamenti: -”Ora che i centri di raccolta sono stati accreanche le sezioni più giovani dell’Avis provinciale: Petritoli e Torre San Patrizio (rispettivamente ditati – conclude Lanciotti – le donazioni di placon 230 e 170 donatori). Un altro dato imporsma potranno essere effettuate anche in quelli periferici e il nostro obiettivo per l’anno in corso tante si rileva dal bilancio 2014: le donazioni di è tagliare il traguardo delle 1.000 donazioni di plasma, per le quali l’associazione nazionale ha plasma. Insisteremo su questo aspetto e invito investito in importanti campagne di sensibilizzatutti al passaparola e alla sensibilizzazione. zione, hanno visto il territorio fermano risponL’emergenza sangue è sempre all’erta. Salvare dere con un totale di 678 donazioni, 33 in più vite si può. Diventate donatori!”rispetto al 2013.

20E


2015

Domenica 8 marzo

Sala Convegni Raffaello

Sala Dorica Teatro dei Sapori

Ore 17.30 - CONVEGNO - PREMIAZIONE

Ore 18.30 - LIVE SHOW

Le eccellenze del territorio per battere la crisi economica Il convegno propone una riflessione sull’importanza del sistema territoriale e sulle produzioni di qualità. L’appuntamento costituirà anche un’occasione di confronto tra istituzioni e imprenditori che si sono distinti per innovazione, creatività, spirito di impresa.

MarcheTube - Personaggi delle Marche Una web comedy che presenta “live” i personaggi marchigiani che l’hanno ispirata e continuano ad ispirarla. Personaggi noti e perfetti sconosciuti, accomunati dal carattere genetico della marchigianità, s’incontrano, si scontrano e raccontano la società alla deriva dei giorni nostri.

INTERVENTI FABRIZIO CESETTI - Presidente Provincia di Fermo VITTORIANO SOLAZZI - Presidente Assemblea Legislativa delle Marche GRAZIANO DI BATTISTA - Presidente Unioncamere Marche PIER ATTILIO SUPERTI - Responsabile del Progetto ANCIperEXPO e Segretario Generale di ANCI Lombardia

Evento di e con Piero Massimo Macchini, Michele Gallucci e Paolo Rocchi

TESTIMONIANZE ATTILIO SORBATTI - Sorbatti Cappelli CARLA FIORINI - Cantine Fiorini MARZIANO AMBRUOSI - Ambruosi & Viscardi

A tutta seppia Alta cucina, sostenibilità e benessere made in Marche! Danilo Bei, chef stellato fermano dello storico ristorante “Emilio”, porta in scena l’Adriatico, i profumi del mare nel segno della seppia, un ingrediente semplice, economico, ma gustoso e sempre più protagonista della grande cucina italiana.

PREMIAZIONE “Premio Autori di marca” “Menzione speciale del Presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche”

Ore 18.30 - COOKING SHOW

* iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

INTRATTENIMENTO MUSICALE MARCO SANTINI - Violino LUCIA SANTINI - Pianoforte

Sala Picena Teatro dei Sapori

Sala Picena Teatro dei Sapori

Ore 19.30 - MINICORSO

Ore 18.00 - DEGUSTAZIONE VINI Progetto di cooperazione Italia - Slovenia SOLUM “Orange and white natural wines” Nell’ambito del progetto SOLUM, avente come obiettivo generale la promozione dei prodotti tipici e tradizionali del territorio transfrontaliero fra Italia e Slovenia, si vuole presentare una tipologia di vini che hanno larga diffusione nella zona carsica italiana e slovena: gli Orange and natura white Wine, tipici del territorio di progetto. Il progetto è finanziato con fondi europei Cooperazione europea Italia-Slovenia 2007-2013. Delegato ONAV

Accademia

Scegli il Tuo Vino! Nel corso dell’appuntamento verranno illustrate le caratteristiche di base del cibo e del vino, che vanno valutate al fine di scegliere il vino giusto per il piatto scelto, sia esso al ristorante o a casa. Inoltre verrà spiegato come conservare e servire il vino per degustarlo al meglio. Al termine degustazione di Salame di Fabriano e Pecorino dei Monti Sibillini in abbinamento ad un Verdicchio dei Castelli di Jesi e ad una Lacrima di Morro d’Alba. INTERVENTI GIOVANNI ELCE FABBRETTI Delegato F.I.S.A.R. Castelli di Jesi FABRIZIO FRANCESCHETTI - Sommelier

21E


2015

22E


2015

Domenica 8 marzo

Accademia Ore 20.00 - COOKING SHOW Sapori della Malesia Johor, gioiello della Malesia, risplende grazie ad echi di culture lontane e tradizioni esotiche. Un melting pot in salsa orientale, sviluppatosi tra la verdeggiante foresta equatoriale e l’azzurro del Mar Cinese Meridionale, che

nel corso degli anni si è evoluto contaminandosi con culture gastronomiche originarie della penisola arabica, della vicina Indonesia e della tradizione lusitana. La coesistenza nel piatto, negli ingredienti e nella crescita armonica di un mondo che, sempre più, si sposta verso un sincretismo evolutivo, dando vita ad un caleidoscopio sensoriale. * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Progetto standard ENJOY TOUR e progetto SOLUM

F

inanziati nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali. Il progetto SOLUM, vuole garantire la migliore conoscenza delle produzioni agricole ed artigianali locali, educando ad un consumo sano e consapevole. Il progetto Enjoytour tende invece a promuovere il turismo enogastronomico, invogliando il turista a visitare i territori partner attraverso i piaceri della tavola. I progetti Solum ed Enjoy Tour saranno presente con eventi promozionali sui prodotti tipici enogastronomici e dei territori partner alla Fiera Tipicità che si terrà a nelle Marche

a Fermo dal 7 al 9 Marzo 2015. Progetto CULTURA E CIBO VERSO L’EXPO L’idea è di presentare al pubblico la ricorrenza del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia associando il tema della cultura all’alimentazione. Si vuole unire la tematica del conflitto mondiale con la sfida della nutrizione, che pone l’EXPO 2015. Si prevedono pertanto sia delle degustazioni di prodotti tipici locali sia una tavola rotonda di discussione del connubio fra cultura e cibo. Inoltre assieme ad ERSA FVG, la Provincia di Gorizia collabora nella presentazione della mostra “Terre e guerra” curatore dott. Duilio Contin, visitabile dal 7/3/2015 presso le Cisterne Romane di Fermo.

23E


2015 I.P.

Dai sapori al sorriso La bocca. Una parte del corpo di cui avere cura

C

professionista, lo valorizziamo con trattamenti he la salute dei denti non sia da sotestetici quali sbiancamento, restauro faccettovalutare è assodato, che essa passi attraverso la prevenzione e una sana te e altro. La Clinica offre servizi odontoiatrici alimentazione è altrettanto chiaro. Quello, invecompleti che vanno dalla cura alla prevenzione e alla riabilitazione dentale cercando di sodce, che spesso si tende a lasciare in secondo piano è l’estetica sendisfare le esigenze di ogni famiglia con proza pensare che il sorriso è la prima cosa che fessionisti specializzati mostriamo agli altri e per ogni fascia di età e la prima che gli altri tipologia di prestazione vedono di noi. che garantiscono un Se ci occupiamo della servizio di altissima salute dei nostri denti, qualità ad un ottimo per poter gustare al prezzo.”meglio i nostri prodotti Conscio della situaziogastronomici, otteniane di crisi che le famimo anche il duplice glie vivono, il Direttore vantaggio di curare il Iuvalé ha, infatti, fortenostro aspetto estemente voluto premiare la fedeltà e la cura riore che non va assoIl direttore Giuliano Iuvalè e lo staff ideando la Family Card lutamente trascurato con cui riconoscere ai soggetti della stessa fapoiché rischia di compromettere la nostra autostima e il benessere. miglia sconti incrementali sulla prima prestaOgni sorriso è unico, personale e adatto al zione di ogni singolo membro: dal 10% per il nostro viso. Ecco perché va protetto, curato e primo familiare, 20% per il secondo, 30% per il valorizzato. terzo membro e 40% per il quarto. -“Nasce con questo spirito la clinica odontoiaAlla domanda sul perché di tale scelta, la rispotrica Cida Sorriso - spiega il Direttore Giuliano sta del direttore è stata più che sorprendente: Iuvalè - Nel nostro studio ci adoperiamo per co-“Le motivazioni vanno oltre l’aspetto professtruire il sorriso sin da piccoli con i trattamenti sionale e abbracciano un sogno: che nessuno ortodontici e puntiamo sul mantenimento con rinunci alla salute né tantomeno alla gioia di una scrupolosa igiene dentale eseguita dal donare un sorriso.”CLINICA ODONTOIATRICA CIDA SORRISO - Via Pompeiana, 41 - 63822 Porto San Giorgio FM - Tel. e Fax 0734 223591 info@clinicacidasorriso.it - www. clinicacidasorriso.it

24E


PROGRAMMA EVENTI 2015

Lunedì 9 marzo Accademia

Sala Picena Teatro dei Sapori

Ore 10.00 - COOKING SHOW Talento e biodiversità: il futuro delle Marche Una full immersion nel mondo della biodiversità marchigiana, un’occasione per affondare le mani nella terra e nella tradizione grazie a prodotti unici, vere chicche del panorama enogastronomico nazionale salvaguardati dal progetto “custodi della Biodiversità”, promosso da ASSAM e Regione Marche. A trasformare queste materie prime in piatti ci penserà la spinta innovatrice delle nuove leve dell’enogastronomia made in Marche. Una selezione dei migliori astri nascenti provenienti dagli istituti alberghieri della regione si darà battaglia e man forte, nel segno dell’ ubertà . * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sala Convegni Crivelli Ore 10.00 - SEMINARIO Qualità Marche ed innovazione: il nuovo sistema SITRA per la tracciabilità dei prodotti di qualità L’incontro promosso da ASSAM intende fare da portavoce ad una novità dal sapore innovativo nell’ambito del sistema di tracciabilità SITRA dei prodotti QM: nuove funzionalità e maggiore fruibilità per consumatore e produttore sono i maggiori vantaggi di questo rinnovamento. Ancora una volta il marchio Qualità garantita dalle Marche dimostra la sua apertura e sensibilità a favore delle tematiche legate a tecnologia ed innovazione, strumenti efficaci capaci di supportare la diffusione dei valori di sicurezza e qualità di cui QM si fa da sempre portavoce. Innovazione e qualità della tradizione, sempre più spesso unite tra loro, lavorano insieme per un fine comune: il benessere diffuso e la sicurezza del nutrimento quotidiano che partono dalle nostre tavole.

Ore 10.00 - TALK SHOW E DEGUSTAZIONE Le Grandi sfide delle Marche: il Verdicchio lancia il “guanto” allo Chablis Lo Chablis, il bianco francese più blasonato al mondo. Il Verdicchio, il bianco italiano più premiato dalle guide. È ora che il nostro vitigno, invidiato da tutti, si riprenda gli spazi e la notorietà che gli spetta. Esperti e produttori insieme per capire e sviscerare i due campioni e metterli a nudo. Poi una degustazione alla cieca! Chi vincerà la sfida? CONDUCE STEFANO ISIDORI - Delegato AIS Fermo SALUTI DOMENICO BALDUCCI - Presidente Associazione Italiana Sommelier Marche MAURO CAROSSO - Responsabile nazionale didattica AIS INTERVENTI GUALBERTO COMPAGNUCCI - Direttore Sommelier Marche Magazine ALDO CIFOLA - patron di Fattoria la Monacesca Matelica GIANLUCA GAROFOLI - Antica Casa Vinicola Garofoli Loreto Riservato soci Associazione Italiana Sommelier (in regola con il tesseramento 2015): evento gratuito.

Sala Dorica Teatro dei Sapori Ore 10.00 - PRESENTAZIONE A misura di bambino: cibo educazione design tra passato e presente. Un percorso dell’Umanesimo che innova. L’iniziativa presenta, nel segno della tradizione e al tempo stesso dell’innovazione e della comunicazione, percorsi formativi, strumenti applicativi e soluzioni inedite per una nuova educazione alimentare “a misura di bambino”, dalla famiglia alla scuola al museo.

25E


2015 ® I.P.

La conservazione dei cibi e dei nostri sapori Swedlinghaus dal fermano nel mondo

I

do il profilo sanitario con accorgimenti tecnici che l marchio è in lingua straniera ma l’azienda è semplificano operazioni di smontaggio, rendendole più che italiana, addirittura fermana! Da oltre intuitive e veloci. cinquant’anni produce e commercializza una -“L’attenzione alla praticità, senza perdere di vista vasta linea di affettatrici, macchinari e attrezzature l’obiettivo principale della sicurezza e dell’igienealimentari e come fiore all’occhiello ha il marchio dichiara il Managing Director Davide Longo - è sta“VITTORIA”, leader internazionale di prodotti per i ta la nostra mission degli ultimi anni per rendere professionisti della ristorazione. i prodotti adatti a qualsiasi Un’altra eccellenza di utente finale, dal macellaio cui può vantarsi il nostro al salumiere alla casalinterritorio. Oltre all’ampio ga. Oltre alle affettatrici show-room nella sede classiche, abbiamo ideato, centrale di Grottazzolina e curando l’estetica, attreznel deposito di Varese, la zature di design per cucine Swedlinghaus, dal 1994, a vista di ristoranti e/o di ha sviluppato una fitta rete belle case. Sono tornate, commerciale all’estero ad esempio, molto di moda partecipando alle maggiole affettatrici a volano che ri fiere internazionali con rappresentano un comottimi risultati per i distriplemento di arredo vero e butori operanti negli Stati Managing Director Davide Longo proprio.”Uniti, in Europa e nei merL’azienda produce anche macchine sottovuoto per cati emergenti di Cina, India, Singapore, Vietnam ed una migliore conservazione degli alimenti grazie Emirati Arabi. Recente è la nascita della nuova realalla rimozione dell’aria che rallenta le attività biotà anche in centro America con un magazzino perlogiche/enzimatiche ottenendo un prolungamento manente in Costa Rica per servire i clienti di tutto il (addirittura un raddoppio) dei tempi di conservaziobacino americano del centro-sud. La Swedlinghaus ne mantenendo inalterati i sapori. fa conoscere così il Made in Italy facendo da traino -“La buona conservazione dei prodotti - continua ad altre aziende italiane che vogliono entrare in queDavide Longo -“è una necessità che merita di essto difficile nuovo mercato. sere soddisfatta, soprattutto nel nostro territorio. I I suoi prodotti, concepiti rispettando minuziosamenprodotti tipici locali sono un vanto della nostra terra te le più rigorose norme di sicurezza e igiene alie della nostra tradizione. Ci piace quindi presermentare, sono destinati alla lavorazione della carne varne il sapore originario con la massima cura ed e dei salumi nella grande distribuzione ma anche igiene. E all’estero siamo fieri di presentarci come alle piccole realtà commerciali o addirittura domeazienda marchigiana, promuovendo sempre le nostiche. La nuova gamma, infatti, si caratterizza per stre tipicità.”una estrema versatilità e facilità di utilizzo tutelanSWEDLINGHAUS Srl - Via E Berlinguer, 5 - 63024 Grottazzolina (FM) - Tel. 0039.0734.631346 - Fax. 0039.0734.632560 Sede di Besnate (Varese) - Via Ciro Menotti, 10 - 21010 Besnate VA - info@swedlinghaus.it - www.swedlinghaus.com

26E


2015 INTERVENTI ANNA ASCENZI - Docente dell’Università di Macerata FRANCESCA CHIUSAROLI - Docente dell’Università di Macerata RICCARDO VARINI - Docente dell’Università di San Marino FEDERICA CIAVATTINI - Ph.D. Eureka, dell’Università di Macerata - Lube Industries PIERLUIGI FELICIATI - Docente dell’Università di Macerata

Lunedì 9 marzo

fonte di ispirazione che questo habitat rappresenta per i cuochi. Ospite d’onore: lo chef Vincenzo Cammerucci e la sua filosofia, visionaria sintesi tra agriturismo e cucina stellata. Sapori genuini, gusto per la convivialità. In poche parole, il piacere della tavola! * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Bio Garden

Sala Picena Teatro dei Sapori

Ore 10.00 - LABORATORIO Il giardino dei sensi Il profumo intenso delle erbe aromatiche, il cinguettio degli uccelli, il soffice tocco della farina, una passeggiata a piedi nudi su un prato: saranno questi alcuni degli ingredienti di un’esperienza che coinvolgerà i nostri piccoli ospiti in attività piene di stimoli sensoriali e di piacevoli emozioni. Ore 11.00 - LABORATORIO FORMATIVO Giro ai tropici a suon di spezie Lasciarsi incuriosire da forme, colori e odori delle spezie per scoprire da quali parti della pianta derivano mediante l’ausilio di strumenti didattici. Conoscere il mondo e i suoi continenti. Conoscere gli usi culinari delle spezie nei loro paesi di origine e nelle nostre case.

Ore 12.00 - PRESENTAZIONE Benvenuto nella Tipicità Experience! Strumenti innovativi per la promozione e l’accesso ai servizi territoriali Benvenuto nella Tipicità EXPerience! Rendere l’attrattiva un prodotto appetibile sul mercato globale, mettere a sistema i servizi territoriali, usufruire di una piattaforma “virale” in grado di raggiungere mercati altrimenti fuori portata. Con l’Expo 2015 alle porte e l’esperienza maturata con Tipicità, Pluservice, azienda marchigiana leader a livello wordwide nella gestione di sistemi di mobilità globale, presenta le soluzioni tecnologiche che migliorano e rendono indimenticabili le esperienze vissute dal turista, aumentando le opportunità di business per le aziende del settore.

Sala Picena Teatro dei Sapori

Ore 12.00 - LABORATORIO FORMATIVO Una questione di liquidi La vita sulla Terra è nata nell’acqua. Il nostro stesso corpo è composto per il 70% circa da acqua. Non possiamo quindi fare a meno di questo essenziale composto. Ma lo conosciamo bene? Sappiamo soprattutto cosa beviamo? Se l’Italia è la più grande consumatrice in Europa di acqua minerale, vuol dire che siamo in grado di riconoscere le varie tipologie di acque in commercio e, soprattutto, di quale sia il costo in termini “ambientali” di questi consumi eccessivi.

Ore 15.00 - TAVOLA ROTONDA

Ore 12.00 - COOKING SHOW

“L’Italia nel Piatto, tra tradizione e regolamenti europei” Confcommercio-Imprese per l’Italia delle Marche Centrali, in collaborazione con Regione Marche e FIPE Federazione Italiana Pubblici Esercizi, promuove un dibattito pubblico sulla ristorazione del futuro, con un occhio rivolto ai nuovi regolamenti europei che impongono un necessario adeguamento alle imprese del settore. Nel corso dell’incontro sarà data dimostrazione dell’utilizzo del software, un’esclusiva Fipe Confcommercio grazie al quale è possibile rispettare i nuovi parametri della normativa.

Avanguardie rurali Un appuntamento tutto dedicato alla campagna, alla ricchezza e alla genuinità dei suoi sapori e alla grande

INTERVENTI ANTONIO CANZIAN - Vice Presidente e Assessore al Commercio della Regione Marche

Accademia

27E


2015

I.P.

La storia di una eccellenza fermana

Simone Corradini e Quota CS Sport: quando “fare rete” non significa solo “goal”

V

Simone Corradini, rappresenta una delle eccellenze di questo territorio: ha saputo trovare la strada del successo, percorsa con non poche difficoltà, con sacrificio, con ostacoli che a volte sono sembrati insormontabili. E Questa frase introduce gli internauti nel sito continua ancora ad incontrarne. E continua di CS Progetti, madre di quella bella realtà ancora ad affrontarli con quel sorriso che lo marchigiana dal nome Quota Cs Sport. contraddistingue. Una frase di Simone Corradini, fondatore, Un segreto lo costudisce ed è legato all’aideatore e titolare dei due noti brand, divenu- more per il suo territorio e all’amore per la bellezza. Quell’amore to imprenditore con che lo ha portato a la “I” maiuscola tanto creare CS Progetti e da essere conosciua riservare, all’interno to in tutta la Regione, del “Casale”, persino e oltre, per la qualità uno spazio culturale e il servizio offerto a dedicato agli eventi. chi ama lo sport e il Spazio che Simone tempo libero. In podona gratuitamente chi anni, Quota Cs a chi lo chiede nello è riuscita a risponspirito che muove i dere alle necessità suoi passi: fare, condel suo mercato in crescita, espandendividere, crescere. Insieme. Tutti. do il servizio oltre Simone Corradini lo sport. Oggi nel suo splendido “Casale” di Un imprenditore, quindi, che non ama l’inSant’Elpidio a Mare, affacciato sulle colline dividualismo ma il lavoro di squadra di cui del fermano, Simone Corradini è la risposta lui, inevitabilmente, è il coach. Dote innata alla richiesta di un target di clientela sempre la sua. Fare rete per Simone Corradini non più elevato che si divide tra la scelta di un significa infatti solo fare sportivamente goal, abbigliamento prettamente agonistico-spor- anche se lui ne ha messi a segno parecchi, tivo e quello “urban sport casual”. Marchi di ma condividere sogni e fare in modo che si indiscussa qualità, personale qualificato, spi- realizzino. rito di servizio e una accoglienza impeccabile Proprio come è successo a lui, bella testimosono il leitmotiv di Quota Cs. Sicuramente nianza di questi casali e terre marchigiane. alorizzare l’operosità degli uomini, promuovere, sempre, un territorio ricco di storia, cultura, volontà e irripetibile bellezza.

CS PROGETTI SRL - Strada Pozzetto, 3 - 63811 S.Elpidio a Mare (FM) - Tel. +39.0734.810020 - Fax.+39.0734.817231 info@csprogettisrl.com - ww.csprogettisrl.com

28E


2015 PIETRO TALARICO - Dirigente P.F. Turismo, Commercio e Tutela dei Consumatori della Regione Marche MARCELLO NICOLINI - Vice Presidente Associazione Ristoratori Confcommercio Marche Centrali LUCIANO SBRAGA - Ufficio Studi FIPE Confcommercio: il valore della ristorazione Italiana MARCELLO FIORE - Segretario Nazionale FIPE Confcommercio ANDREA CURTATONI / RAFFAELLA MAGGIOLINI Confcommercio Marche Centrali SANDRO CAP. SBORGIA - N.A.S. Carabinieri Comandante Regionale Nucleo QUESTION TIME interventi e approfondimenti da parte degli imprenditori

Lunedì 9 marzo

GIORGIO MANGANI - Team progetto “Via del Tesoro” Esperto in progettazione dello sviluppo locale e geografia culturale 15.45 - 17.15 - INTERVENTI MASSIMO SARGOLINI - Docente dell’Università di Camerino LUCIANO MIRANDOLA - Presidente Strada del Riso Vialone Nano Veronese IGP GIORGIO ASCIUTTI - Pellegrini Garden snc STEFANO LUZI - Tre Elle srl - Daca PIERGIORGIO BURATTINI - Direttore Commerciale e Marketing Cosmetal FRANCESCO ADORNATO - Docente dell’Università di Macerata 17.15 - RASSEGNA PROGETTI EXPO 2015 ANTONIO MORLACCHI - Direttore rivista IoArch

MODERATORE MASSIMILIANO POLACCO Direttore Confcommercio Marche

Accademia

Sala Convegni Crivelli

Ore 15.30 - COOKING SHOW Ore 15.00 - TAVOLA ROTONDA Abitare il pianeta. Le Marche a Expo 2015 Il modello di insediamento sostenibile “Via del Tesoro” Agricoltura, Residenza e Longevità, ha l’ambizione di sperimentare alla scala del villaggio rurale un nuovo genere di relazioni sociali sostenibili: un desiderio di condivisione di valori, di recupero del senso di comunità che l’ambiente urbano non offre più e di un rinnovato rapporto uomo/natura che vede nel territorio rurale e agricolo una nuova opportunità capace di offrire risposte adeguate a nuove esigenze in tema di produzione agroalimentare. Il modello, sperimentato sul territorio marchigiano, è esportabile e può costituire una proposta tematica per l’EXPO 2015, di cui il convegno mostrerà anche le architetture e l’organizzazione.

Piccole Italie & Enjoytour: il gusto del conoscersi Un confronto all’insegna delle Piccole grandi Italie, un coast to coast del gusto da est a ovest, attraverso prodotti e piatti delle rispettive tradizioni ed identità che svelano la vera anima dei luoghi. Da una parte lo chef Giampiero Vento di Asti, medaglia di bronzo al concorso internazionale di cucina artistica svoltosi in Lussemburgo, dall’altra la chef Gabriella Cottali, della Locanda Gostilna Devetak di San Michele del Carso-Savogna d’Isonzo, col progetto Enjoytour volto a valorizzare i sapori di confine. * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

COORDINA VITTORIO SALMONI - Team progetto “Via del Tesoro”Cabina di regia DCE AMAMI

Sala Dorica Teatro dei Sapori

15.00 - 15.15 - INTRODUCE VITTORIO SALMONI - Architetto, Cabina di regia DCE AMAMI, Team progetto “Via del Tesoro”

Ore 16.00 - DEGUSTAZIONE VINI

15.15 - 15.45 - RELAZIONI MASSIMO MENGANI - Team progetto “Via del Tesoro” Consulente progettazione servizi per l’area anziani

“Gorizia incontra le Marche: i nostri bianchi, i loro bianchi” Colline goriziane e marchigiane. La natura dei luoghi, il clima caldo e asciutto, l’influenza dell’Adriatico, accomunano questi due territori italiani di profonde tradizioni contadine. Il vigneto è la colonna vertebrale di una

29E


2015

30E


2015

Lunedì 9 marzo

cultura del vino atavica, ma al passo con i tempi, che raccoglie l’eredità del passato, la coniuga con l’esperienza e le nuove tecnologie, per offrire ai wine lovers internazionali una full immersion nelle Piccole Italie che sono patria di grandi eccellenze!

Castelli di Jesi e ad una Lacrima di Morro d’Alba.

CONDUCE MARZIA BONETTI - Responsabile ufficio turismo, agricoltura e pianificazione territoriale della Provincia di Gorizia

Sala Dorica Teatro dei Sapori

INTERVENTI ROCCO VALLORANI - di Vigneti Vallorani delegato Assoenologi Marche STEFANO ISIDORI - Delegato AIS Fermo STEFANIA MORBIDELLI - Relatore Ufficiale AIS per il Friuli Venezia Giulia I vini delle Marche in degustazione: - Falerio Avora - Colli Maceratesi Ribona - Verdicchio dei Castelli di Jesi classico superiore - Bianchello del Metauro I vini di Gorizia: - Malvasia Istriana del Carso - Friulano DOC Isonzo - Collio Bianco Riservato soci Associazione Italiana Sommelier (in regola con il tesseramento 2015): evento gratuito.

Accademia

INTERVENTI GIOVANNI ELCE FABBRETTI - Delegato F.I.S.A.R. Castelli di Jesi MARIELLA DUBBINI - Sommelier

Ore 18.00 - PRESENTAZIONE PROGETTO La via dello stoccafisso in Italia Evento promosso per favorire una mappatura nazionale di tutti i sodalizi che, attraverso il comune denominatore rappresentato dalle ricette che vedono protagonista lo stoccafisso, si sono costruiti una identità ed una tradizione territoriale enogastronomica. Un percorso culturale finalizzato al confronto e alla conoscenza delle varie esperienze associative in Italia, che ha come primo obiettivo la costituzione di un gruppo di lavoro per realizzare una nuova entità unitaria, con programmi comuni, e procedere successivamente con protocolli e regole condivise. Negli intenti, quindi, una vera e propria “Strada dello stoccafisso” italiana. INTERVENTI ANTONIO CHEMELLO - Presidente del Gruppo ristoratori della Confraternita, Ambasciatore della Cultura dello stoccafisso norvegese in Italia e vincitore nel 2012 della Prova del Cuoco ALBERTO MAURO BIGNAMI - Presidente Accademia dello stoccafisso all’anconitana

Accademia

Ore 17.00 - COOKING SHOW Piccole Italie: Alcamo incontra Nogara Un confronto all’insegna delle Piccole grandi Italie, con i sapori e le tradizioni venete e siciliane che si incontrano a Tipicità, si confrontano e “parlano” attraverso piatti e ricette che dialogano in una “fusion” tutta italiana”. * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

Sala Picena Teatro dei Sapori Ore 17.00 - MINICORSO Scegli il tuo vino! Nel corso dell’appuntamento verranno illustrate le caratteristiche di base del cibo e del vino, che vanno valutate al fine di scegliere il vino giusto per il piatto scelto, sia esso al ristorante o a casa. Inoltre verrà spiegato come conservare e servire il vino per degustarlo al meglio. Al termine, degustazione di Salame di Fabriano e Pecorino dei Monti Sibillini in abbinamento ad un Verdicchio dei

Ore 18.30 - COOKING SHOW A farro e fuoco! Il ruolo oggi occupato dal grano nell’immaginario collettivo, era un tempo appannaggio del farro, varietà primordiale di frumento che dalla mezza luna fertile ha accompagnato la storia dell’umanità. Ingrediente imprescindibile in epoca romana, tanto che si deve proprio ad esso il termine “farina”, il farro è poi caduto nel dimenticatoio, per tornare prepotentemente sulla scena gastronomica con l’avvento delle coltivazioni biologiche. A guidarci in un viaggio sensoriale sulle tracce del farro, tra tradizione e creatività, torna a Tipicità l’istrionico Massimo Biagiali, patron dell’Hotel Giardino di San Lorenzo in Campo. * iscrizione 2€ da versare in loco, destinato a beneficienza

31E


2015 I.P.

Solo un nome, anzi due

Un “must” tutto fermano che non ha bisogno di presentazioni

N

on poteva mancare tra le eccellenze una realtà che da decenni è simbolo dell’eccellenza fermana. Molto più di un ristorante, molto più di un hotel a 4 stelle come si presenta. Sì “Oscar & Amorina” è decisamente di più: è storia. La storia di una coppia che ha dato il via, con passione, ad una realtà che ha festeggiato le nozze d’oro con oltre 50 anni di attività. Un ambiente elegante e allo stesso tempo così familiare, caldo ed accogliente. E’ questo il segreto del successo: i proprietari. La coppia storica Oscar e Amorina ha gestito sempre con elegante semplicità il locale tanto da dare agli ospiti la bella sensazione di sentirsi a casa. A migliorare i servizi, innovandoli nel tempo, ha pensato il figlio Francesco, cuoco di grande esperienza e bravura tanto da dispensare consigli e ricette in tv alla seguitissima e nota rubrica del Tg5 “Gusto” che più volte lo ha ospitato. Un certificato di eccellenza è arrivato nel 2014 an-

che da Tripadvisor grazie ai buonissimi punteggi ottenuti. Nel tempo l’Hotel si è arricchito di tanti servizi e oggi può vantare una Sala Rosa, elegante e raffinata che si affianca alla Sala Rossa con l’angolo di tipicità delle colline marchigiane (la bisteccona di scottona massaggiata all’olio extra vergine di oliva e cucinata al barbecue con legna di carpino è la specialità), camere e suite di charme che si affacciano sul parco con piscina, un Roof Garden per deliziosi ricevimenti o per tranquille serate in compagnia. Sempre, indiscutibilmente presente, l’ottima cucina marchigiana. Chi vuol raccontare “Oscar & Amorina” non può prescindere dall’utilizzo di quattro parole: tradizione, territorio, eleganza, qualità. Sono questi, secondo Francesco Conti, consigliere cuoco, e sua moglie Giovanna, che gestisce il noto ristorante, gli elementi che danno a un piatto, oppure a un salume o a un formaggio il segno distintivo della “tipicità”.

Oscar & Amorina - Via Faleriense Ovest, 27 - 63025 Piane di Montegiorgio (FM) Tel. 0734 967351-52-53 Fax 0734 968345 - info@oscareamorina.it - www.oscareamorina.it

32E


Profile for Debora Rossi

Programma eventi 2015  

Programma eventi 2015  

Advertisement