Issuu on Google+

GAZETA 2011

Gennaio

1

IN QUESTO NUMERO...

Pag.2 introduzione Pag.3 gita capanna Como Pag.4 Best Picturesspazio recensioni Pag.5 attualità

1

[1]

Pag.6 weekend Ponte di Legno-cruciverbacompleanni Pag.7 rubrica sportiva Pag.8 prossime attività


Gennaio 2011

GAZETA

INTRODUZIONE Siamo Tornati! Anche questo anno il dell’Europa (UK, Spagna, Italia …) ma nostro stupendo club avrà un giornale

anche dal resto del mondo (USA,

tutto per se, e punteremo a impegnarci

Brasile, …). Su ogni tipo di sport come

di più, a essere più puntuali e decisi nei

calcio, basket, tennis, ma anche quelli

nostri obbiettivi. Alcuni membri della

meno seguiti (Canottaggio, Scherma,

redazione sono sopravvissuti, altri sono

…). Recensioni film/libri: recensiremo

deceduti nell’impresa, ma prontamente li abbiamo sostituiti. Un giornalino che è

molti libri (che noi ragazzi colti

pieno di aspettative. Ogni giornalista

abbiamo letto) e dei film che vedremo

(siamo in 4), si occuperà di un

durante l’anno (sportivi, azione, horror,

argomento preciso, scelto in base ai

…)

propri interessi e alle proprie capacità. Il nostro giornalino: GAZETA!

arriveranno notizie dal nostro club, con

I temi principali che affronteremo

interviste ai tutor e ai partecipanti alle

saranno: Attualità: scriveremo degli articoli

attività dello Zeta. Giochi e svago: il responsabile è

riguardanti la cronaca, politica nel

G. De Marchi che dedicherà un breve

mondo, ma soprattutto in Italia.

spazio alla fine del giornalino per un

Sport: verrete aggiornati sulle notizie sportive più importanti soprattutto

2

Notizie interne: ogni mese

divertente e costruttivo momento di svago dopo letture e articoli.

...il nostro giornalino: GAZETA!


GITA CAPANNA COMO

arriviamo un po’ più giù c’è solo una Tre settimane fa. Un gruppo di ragazzi. Sfidano la montagna... Alle 9.00 di mattino questi impavidi

leggera pioggerellina. La discesa è tortuosa. Due dei soldati s’inoltrano per far strada e per segnalare eventuali

soldati accompagnati da due grandissimi

pericoli ai compagni. La discesa

generali partono da Milano, il tempo non

prosegue senza pericoli. Quando sono

è favorevole. La missione: arrivare al

arrivati quasi al termine della discesa un

rifugio “Capanna Como” a 1791 metri

soldato grida dalla gioia “SIAMO O NO

d’altura. Questi coraggiosissimi iniziano

SPARTANI?” E gli altri “AUGH! AUGH!”.

la loro spedizione nei pressi del lago di

Alla fine si va tutti al ristorante per il

Como. Comincia la salita. L’ascesa è

meritatissimo premio per questi valorosi

dura, piove. Per la salita rocciosa

guerrieri: POLENTA & SALSICCIA!

s’incontrano capre, cani, mulig, cavalli...

Francesco Finulli

Attraversano fiumi impetuosi, boschi oscuri. Alla fine dopo aver rischiato la vita più volte, si intravede, finalmente, l’ultima estenuante salita. Manca poco il gruppo si divide, alcuni dei più veloci vanno avanti, altri, i più stanchi, rimangono indietro. Dramma: inizia a nevicare. Il secondo gruppo quasi congela. Quando arrivano alla meta, scoppiano in urla di gioia. Al caldo si sta meglio. Tutti si rilassano, mangiano e giocano. È la ricompensa della salita. La missione è quasi completa. Il giorno dopo c’è una bufera di neve. La discesa è difficile, molto difficile. Quando

3

...dopo aver rischiato la vita più volte, si intravede l’ultima salita....


BEST PICTURES

SPAZIO RECENSIONI

di Karl Brukner

6 Agosto 1945: nel cielo di Hiroshima compare un bagliore accecante, un nuovo sole. E’la prima bomba atomica, la cui potenza distruttrice continuerà a sconvolgere la vite di chi è miracolosamente scampato al disastro. Un ottimo libro che fa riflettere sui diversi stati d’animo dei sopravvissuti, inoltre l’autore si dimostra molto abile nel descrivere le misere condizioni della popolazione giapponese di quegli anni

4


ATTUALITÀ

Ipotesi su Maria Ne approfitto di questo articolo per

sostenevano il contrario. Ed

scrivervi di un libro che ho letto pochi

ecco la storia della nostra

giorni fa, intitolato IPOTESI SU MARIA di

bandiera. Ho trovato questo

Vittorio Messori. Ovviamente non

aneddoto particolarmente

racconterò di tutto il libro che,

curioso e affascinante,

francamente, per un ragazzo della mia età spero lo sia stato è piuttosto pizzoso, ma scriverò soltanto

altrettanto per voi.

dei fatti che mi hanno più colpito, per la maggior parte curiosità. Come forse qualcuno sa, nel Maggio del 1949 fu istituito a Strasburgo il consiglio d’Europa che si proponeva di porre basi per la costituzione di una federazione europea. Così proprio in occasione della nascita del consiglio l’anno dopo, nel 1950, il consiglio istituì un concorso il quale proponeva a tutti gli artisti del di disegnare una bandiera che rappresentasse il continente; partecipò al concorso con un bozzetto un giovane di nome Arsène Heitz, il disegno rappresentava dodici stelle su uno sfondo azzurro. Ed ecco la parte interessante: il signor Heitz rivelò più tardi che l’idea non era casuale, infatti pochi giorni prima aveva letto la storia di santa Catherine Labourè e stimolato dalla lettura di quel libro decise di comprare una medaglia miracolosa che prima non conosceva. Da lì le dodici stelle, mentre l’azzurro era il colore tradizionale della Vergine. Così tra i 101 bozzetti giunti da tutta Europa “inspiegabilmente” il Consiglio d’Europa scelse proprio il suo. Tra l’altro il responsabile della commissione che presiedeva alla scelta era un ebreo (Paul Lèvy). In oltre, scrive l’autore del libro, la bandiera disegnata da Heitz fu adottata nel 1955 precisamente l’otto Dicembre, festa dell’Immacolata Concezione di Maria. La data fu scelta secondo un calendario politico e il fatto che sia stato scelto proprio l’otto Dicembre non è di certo casuale, anche se molti

5

A cura di Pietro Casi

...ecco la storia della nostra bandiera...


10 Dicembre 2010

WEEKEND A:

Giornate splendide nel comprensorio dell’Adamello Ski.

PONTE DI LEGNO

Gran freddo, la temperatura ha toccato i -16 gradi sul ghiacciaio del Presena. Una partenza sotto la neve e traffico congestionato, ma ne è valsa la pena.

Orizzontali:

Verticali:

1. Il coefficiente negli assi cartesiani; 7.

COMPLEANNI GENNAIO/FEBBRAIO

6

1. Ogni membro dello Zeta; 2. Un tipo

La parte della chiesa dietro l’altare; 9.

di cereale; 3. Sole senza dispari; 4. La città

Sinonimo di colpevole; 10. La sei verticale +

degli angeli americana; 5. Contenitore; 6.

una “c”; 12. Quella del pelide Achille; 14. 20

Alfa, Bravo, Charlie, Delta, …; 7. “Con i”

lustri; 15. Il partito di Umberto Bossi (sigla);

abbreviato; 8. Lo studioso dei volatili; 11.

16. Simile alla piroga; 17. Le facce del cubo;

Comunione & Liberazione Universitari; 13.

18. Au; 19. Pavia; 21. La radice di mettere;

Non capita tutti i giorni; 15. Vi si portano i

22. Cosa non mangiare prima di un

feriti; 17. Infinito del verbo essere in

appuntamento; 23. Si amputa con facilità;

spagnolo; 20. Lo spicca chi ha le ali; 21. Il

24. Calcoli approssimativi; 26. He; 28.

nome del celebre Tzetung leader cinese; 22.

Articolo singolare maschile; 29. Porta alla

Lo è sempre la medicina; 24. Scontro,

fine senza fine (aggettivo); 30. Negazione;

singolar tenzone; 25. La patria dell’eroe dal

31. Non lo si trova facilmente in un pagliaio;

multiforme ingegno; 27. 1a persona

32. prima coniugazione; 33. Assago senza

singolare indicativo presente di “inalare”; 31.

fine; 35. Fortezza, rocca; 38. Giocatore

Associazione sportiva; 34. Figlio in inglese;

avanzato sulla fascia; 39. è sempre scritto

36. sigla del capoluogo del Trentino; 37. LED

davanti a kebab.

senza centro.

ZETA J

ZETA 1

ZETA 2

ZETA 3

2/1 Gabriele Moscato 2/2 Federico Codeluppi 3/3 Andrea Ricotti 12/2 Pietro Businaro 20/2 Federico Belsito

8/2 Francesco Rizzi 15/2 Stefano Perego

1/2 Federico Bono

5/1 Filippo Fregoni 11/1 Romeo Rossi 6/2 Jacopo Bellantonio 12/2 Andrea Paracchini


RUBRICA SPORTIVA

Punto il dito su.... i tifosi! I tifosi italiani di calcio (e non solo), si

attaccata all’Inghilterra). Io

fanno riconoscere per atti di bullismo

sono un tifoso sfegatato del

sugli spalti degli stadi di calcio. Un

Milan (non pensate male di

recente episodio è stato quello del

me: io non faccio rissa!). Nel

10/5/10. Allo stadio olimpico di Torino, la

2007 in un ottavo di

Juventus ha sfidato il Parma. La partita è

Champions League, a

stata sospesa per più di cinque minuti,

San Siro, si giocava il

poi recuperati al termine del primo tempo. ritorno di Milan – Celtic. Oppure prima del derby Lazio – Roma

Erano venuti moltissimi

(poi terminato con una vittoria dei

tifosi scozzesi allo stadio

giallorossi della Roma), in quella

fedeli alla propria squadra. Ai

alone”*. Così si deve fare negli stadi! Certamente nessuna squadra ha lo

occasione una quindicina di tifosi laziali

supplementari, dopo lo 0 – 0 nei

erano andati in contatto con alcuni dei

tempi regolamentari ( anche l’andata era

stesso inno di un’altra in Italia (anche

“cugini” della Roma. Si vedeva dalle

finita 0 – 0), Kakà prende la palla e va a

perché tutti hanno sempre nel testo il

immagini che si tiravano cinghiate , calci,

segnare, risultato: il Milan si qualifica per i

nome della squadra, mentre per Liverpool

pugni, ecc. Molte altre volte poi negli

quarti. Comunque non pensiamo al

e Celtic il nome nel testo non c’è), ma

stadi italiani sono successi episodi di

campo, ma alla tifoseria dei grintosissimi

almeno non litigare come bambini di 4

questo tipo. Vorrei fare un paragone.

scozzesi. I tifosi del Celtic, sono rimasti lì

anni all’asilo… Molte volte, purtroppo, ci

Molto probabilmente qualcuno di voi lo

nel settore riservatogli a cantare e a

scappa più di un morto, un esempio: il

ha discusso con amici, parenti, ecc. Ne

incitare la propria squadra comunque,

poliziotto Filippo Raciti, che è stato

hanno discusso pure nelle trasmissioni

come veri tifosi. Sempre un altro caso

ucciso da un tifoso del Catania dopo la

calcistiche più importanti. I tifosi delle

con due squadre del Regno Unito (UK).

partita Catania – Palermo.

squadre inglesi sono molto più corretti

Dovete sapere che il celtic ha lo stesso

delle tifoserie rudi italiane. Certo negli

inno del Liverpool, squadra inglese,

anni passati anche gli inglesi erano molto

“You’ll never walk alone”, che in italiano

scorretti per colpa dei cosiddetti

significa “Non camminerete mai soli”. Le

Ecco speriamo che gli italiani imparino dagli Inglesi! *= Per chi volesse vedere questa

“Hooligans”, il gruppo di tifosi più rissoso, due squadre sono gemellate. Una volta

stupenda scena, si può andare su “You

scatenato, ecc. Ma perché anche gli

quando c’era Celtic – Livepool, nello

tube”, internet, digitando “Celtic –

italiani non possono fare come i gli

stadio scozzese, al momento dell’inno,

Liverpool inno”, se vi viene un’immagine

inglesi, e possono cambiare una volta per

una marea di sciarpe bianco-verdi, in

di uno stadio pieno di persone ci cliccate

tutte il loro registro? I tifosi più corretti

basso, e bianco-rosse, in alto, hanno

sopra e lo potrete vedere e sentire.

che io abbia mai visto sono quelli del

ricoperto lo stadio. Più di 80000 persone

Celtic Glasgow, in Scozia (la Scozia è

hanno intonato insieme “You’ll never walk

www.zetaclub.it

Staff • • • •

Pietro Casi Francesco Finulli Giacomo De Marchi Giorgio Mulig

Responsabile Lorenzo Zucchelli

7

...bullismo sugli spalti degli stadi italiani...

Francesco Finulli

ZETA CLUB Via F.lli Ruffini, 5 02.4812984 20145 - MIlano


PROSSIME ATTIVITÀ

CARNEVALE SULLA NEVE 2011 Tutto lo Zeta si trasferisce...

TORNEO CALCIO ZETA 3 29 GENNAIO - MILANO TORNEO CALCIO ZETA 3 5-6 FEBBRAIO - VERONA CORSO ELETTRICISTI - ZETA 3 19 FEBBRAIO - ZETA CLUB FESTA COMPLEANNO ZETA 1 8 FEBBRAIO - ZETA CLUB

in montagna: è arrivato il consueto appuntamento per misurarsi con le splendide piste del comprensorio sciistico di Ponte di Legno. Come l’anno passato saremo ospiti di una location d’eccezione a due passi dal centro del paese di Ponte di Legno ma ancor più importante a due passi... dalle piste!

NOTA BENE Per qualsiasi informazione contattare DANIELE MOTTURA 3283162664

...NON MANCATE!!!

2011

www.zetaclub.it

8


GaZeta Gennaio 2011