Issuu on Google+

TARIFFA RID. L. 515/93

, i o n i t n a v A . e h c r a M Avanti le Agli iscritti ed elettori Cari democratici ed elettori, il prossimo 28 e 29 marzo saremo chiamati a rinnovare il governo della Regione Marche in una consultazione elettorale che coinvolgerà tredici Regioni. Si tratta di un importante test di valenza nazionale, per il quale il Partito Democratico è impegnato con tutte le sue forze. Riteniamo, infatti, che dopo due anni di governo di centrodestra il nostro paese abbia bisogno di mettere in campo un’alternativa. Conquistare il maggior numero di Regioni significa riaprire la sfida per il governo del Paese nel 2013. Il governo dei “fatti propri”, che non ha affrontato la crisi economica e che ha tradotto ogni ipotesi di riforma in tagli, non trasmette più un’idea di futuro al Paese. Sta a noi offrire una prospettiva nella quale vengano rimessi al centro il lavoro, l’innovazione del nostro sistema produttivo, l’istruzione e la ricerca, il sostegno a chi non ce la fa, il futuro dei giovani. Siamo nelle condizioni di farlo, perché come è avvenuto nella Regione Marche, abbiamo dato vita a riconosciute esperienze di buongoverno e il Partito Democratico ne è stato il principale artefice. Nelle Marche il Presidente uscente Gian Mario Spacca è ricandidato, sostenuto da una nuova coalizione di centrosinistra costituita da Pd, Udc, Idv, Alleanza riformista (Dc, Psi, Mre), Verdi, Alleanza per l’Italia, Liste civiche delle Marche, Pensionati Democratici. La nuova coalizione riformista non ha potuto avvalersi, come avvenuto in altre regioni, dell’apporto della sinistra radicale, che da noi ha preferito conservare i vecchi simboli invece di spendersi per costruire, insieme ad altri, una prospettiva più grande per le Marche e per l’Italia. Per parte nostra continueremo a mantenere aperto il dialogo con chi ha ritenuto di fare altre scelte; al contempo chiediamo a tutti coloro che ritengono che il centrodestra sia l’avversario da battere di esprimere un voto utile, un voto per il governo democratico e riformista delle Marche. D’altra parte, la storia della sinistra italiana è patrimonio e realtà del più grande partito riformista e progressista d’Europa, il Partito Democratico, nato dalla sintesi delle culture che hanno costruito e garantito la democrazia nel nostro Paese. In questi anni la nostra regione ha raggiunto posizioni d’eccellenza in molti settori (qualità della vita, sana gestione finanziaria, rilancio delle infrastrutture, qualità dei servizi sanitari, riduzione delle tasse di competenza regionale). Vogliamo fare ancora di più e meglio, perché

è la crisi che vive il Paese e di cui risentiamo anche nei nostri territori che lo richiede. Semplificazione burocratica e della pubblica amministrazione, investimento nella scuola e nelle università, nuovi lavori nell’economia verde (energie rinnovabili) e nel circuito della cultura, della valorizzazione del paesaggio e del turismo, imprenditorialità giovanile e nuove professioni, servizi alla persona, alla famiglia, agli anziani e all’handicap: sono questi gli obiettivi che vogliamo perseguire per costruire le Marche del futuro. Pensiamo che sia giunto il tempo di un “nuovo riformismo del fare”, serio, paziente e tenace, che lavori per il bene comune e nell’interesse generale, contro il populismo del centrodestra, per ridurre le disuguaglianze e rendere più moderno il Paese. Partiamo dalle Marche, dalla storia plurale di una terra equilibrata, laboriosa e riservata, che non ama gli eccessi e che va preservata dall’aggressività del centrodestra e dall’egoismo leghista. Siamo convinti che dalle Marche può nascere un’altra Italia. Per questo vi chiediamo di sostenere e votare il Partito Democratico. Con fiducia. Palmiro Ucchielli

Cari Marchigiani, è arrivato il tempo delle scelte. Prima di tutto il lavoro. La protezione dei lavoratori, delle loro famiglie e del loro reddito. Continueremo a farlo nelle difficoltà che ancora ci attendono. Sostenendo le imprese del nostro artigianato e dell’industria e quelle nuove che si svilupperanno nell’ agricoltura, nel commercio, nell’ambiente, nella cultura e nel turismo. Perché ci sia più occupazione, più reddito, più libertà di scelta e crescita per ogni cittadino delle Marche. Con un ambiente curato e attento alla biodiversità, ai cambiamenti climatici, alla produzione di energia basata su fonti rinnovabili, come chiede l’Unione Europea. Per aggiungere vita agli anni di ogni marchigiano, reso più sicuro dalla nostra buona sanità e da interventi sociali che offrono protezione a ogni forma di fragilità e di non autosufficienza. Investendo sulla Scuola e l’Università, perché i nostri figli siano migliori di noi e possano continuare a scrivere la storia del nostro futuro. Grazie per il Vostro voto nelle elezioni regionali del 28 e 29 marzo. Gian Mario Spacca

www.partitodemocraticomarche.it • Tel. 071 2073971 • pdmarche@pdmarche.org


Committente responsabile Roberto Piccinini

Avanti noi Avanti le Marche

Elezioni regionali 28 e 29 marzo 2010

www.partitodemocraticomarche.it • Tel. 071 2073971 • pdmarche@pdmarche.org


I NOSTRI CANDIDATI Sara Giannini

Francesco Comi

Nata a Morrovalle nel 1967. Diplomata all’ITC di Macerata. A 24 anni sindaco di Morrovalle fino al 2001. Componente del direttivo regionale dell’ANCI, dell’Ufficio di presidenza della Conferenza delle Autonomie della Provincia di Macerata e della Commissione Pari Opportunità. Nel 2005 viene eletta Consigliere regionale nella lista Uniti nell’Ulivo. Presidente del gruppo consiliare dei DS, quindi segretario regionale del partito. Il 14 ottobre 2007 alle elezioni primarie diventa segretaria regionale del Partito democratico. Oggi è componente della direzione regionale e nazionale del Pd.

Nato a Camerino nel 1972. Diplomato al Liceo Scientifico di Tolentino. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Macerata. Dipendente della Provincia di Macerata e coniugato. Segretario provinciale della Sinistra Giovanile e segretario comunale dei DS di Tolentino. Ha aderito al PD nel 2007. Consigliere comunale e capogruppo dei DS a Tolentino, quindi Vicesindaco e assessore ai servizi sociali. Entra in Consiglio regionale nel 2004, viene eletto nel 2005. Componente della IV, V e VI commissione consiliare. Dal 2009 è Vicepresidente dell’Assemblea legislativa delle Marche.

Avanti noi, Avanti le Angelo Sciapichetti

Daniele Maria Angelini

Nato a San Severino Marche nel 1962. Dirigente di associazioni di categoria artigiane e cooperativistiche: segretario regionale Casartigiani e presidente provinciale Confcooperative. Impegnato nel volontariato cattolico e socio-sanitario: presidente regionale AVIS, presidente provinciale AIDO, presidente Croce Verde di Macerata, presidente provinciale ADMO; ha fondato a Macerata Banca Etica, Pax Christi, Libera e l’Associazione famigliari e vittime della strada. È stato segretario provinciale del Partito Popolare e della Margherita. Consigliere comunale a Macerata. E’ portavoce provinciale del Pd e membro della direzione regionale.

Nato a Camerino nel 1956. Laureato in Farmacia all’Università di Camerino. Sposato con tre figli. Titolare di farmacia a Civitanova Marche. Giornalista pubblicista, presidente di 7 Gold e Teleadriatica. E’ stato consigliere comunale a Castelraimondo, assessore alla cultura del comune di Civitanova Marche, ideatore, fondatore e promotore del Festival Civitanova Danza, consigliere comunale a Civitanova Marche. E’ presidente della consulta cartaria, grafica, cartotecnica e editoria di Confindustria Marche, vicepresidente dell’Associazione studi universitari di Civitanova Marche, sede distaccata dell’Università di Macerata.

Macerata, Via Volturno, 17 - Piedi Ripa 62100 - 0733 280022 - pdprovincialemc@libero.it - www.pdmacerata.it


Cornelia Lanzani

Irene Manzi

Nata a Milano nel 1946. Impegnata fin da giovanissima nell’Azione cattolica di Milano, ha vissuto in Belgio, dove si è diplomata all’istituto sociale di Lione, e in Germania, dove attraverso l’ACLI ha organizzato gli emigrati italiani. Sposata e madre di quattro figli, al ritorno in Italia ha lavorato come interprete e responsabile dell’export per una ditta di Recanati. Vive a Montelupone. Nel 2004 diventa presidente provinciale delle ACLI. È stata presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Macerata. Fa parte del Consiglio regionale dei Marchigiani nel mondo.

Nata a Macerata nel 1977. Laureata in Giurisprudenza all’Università di Macerata, ha conseguito la specializzazione presso la Scuola per le professioni legali delle Università di Camerino e Macerata. Ha pubblicato saggi giuridici e di storia risorgimentale e contemporanea. Lavora presso il servizio Beni e Attività culturali della Provincia di Macerata. Ha iniziato la sua esperienza politica nel 2007 con la nascita del Partito democratico e dal 2008 è componente del direttivo di circolo di Macerata.

Claudio Mazzalupi Nato a Camerino nel 1958, vive a Fiuminata dove gestisce un agriturismo con la famiglia. Laureato in Lettere classiche all’Università di Macerata, insegna al Liceo scientifico di Fabriano. È stato sindaco di Fiuminata e presidente della Comunità montana di San Severino Marche. Ha fatto parte del direttivo regionale dell’ANCI e dell’UNCEM. È vicepresidente dell’ERAP della provincia di Macerata. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni di carattere storico.

Marche Valentina Polci

Romeo Renis

Nata a Macerata nel 1980. Vive a San Ginesio, è sposata e madre di una bambina. Laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Macerata, è dottoranda di ricerca in Teoria dell’informazione e della comunicazione e collabora con le cattedre di Sociologia della comunicazione e di Teoria e tecniche della comunicazione di massa. È giornalista pubblicista. Ha collaborato con le redazioni provinciali di importanti quotidiani. Da sempre vicina alla politica, è al suo primo impegno diretto.

Nato a Mesagne (BR) nel 1960. Laureato in Scienze politiche all’Università di Macerata, ha conseguito il Master in Management delle politiche di sicurezza urbana presso l’Università di Urbino. È ispettore capo della Polizia di Stato presso la Questura di Macerata e responsabile del gabinetto provinciale di Polizia Scientifica. Dal 1982 è militante e dirigente del sindacato di polizia. È stato segretario regionale del SIULP Marche e attualmente è segretario generale del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia (SILP) per la CGIL Marche e componente del direttivo nazionale. È autore di pubblicazioni in materia di sicurezza dei cittadini.

Macerata, Via Volturno, 17 - Piedi Ripa 62100 - 0733 280022 - pdprovincialemc@libero.it - www.pdmacerata.it


Macerata